LINUS PAULING: OTTIMO UOMO MA CATTIVO MAESTRO

Pubblicato il Pubblicato in Salute & Alimentazione

LETTERA

UN’OPINIONE SULL’OPERA DI LINUS PAULING

Egregio VV, trovo molto interessanti le cose che scrive. Mi chiedo se lei conosca il lavoro di Linus Pauling e i suoi libri, con particolare riferimento a Come vivere a lungo e sentirsi meglio. Cosa ne pensa?
Renzo Carlenzoli

*****

RISPOSTA

NONOSTANTE I NOBEL NE PENSO TUTTO IL MALE POSSIBILE

Ne penso tutto il male possibile, nonostante lo spessore scientifico e morale della persona.
Linus Pauling (1901-1994) è stato sicuramente un uomo eccezionale, di grande statura morale, acclamato ed amato dalle folle americane. La sua vita è stata costruttiva ed irreprensibile, costellata di soddisfazioni e di riconoscimenti. Non si prendono un premio Nobel per la Chimica ed uno per la Pace nel giro di pochi anni, se non c’è sotto qualcosa di consistente. Non almeno ai suoi tempi, quando i Nobel erano una cosa seria.

OGNI RISPETTO PER LA FIGURA DELL’UOMO, MA ANCHE IL DISAPPUNTO PER IL SUO LASCITO CULTURALE

Ha anche scritto dei testi importanti, come quello che hai citato. Eppure non lo menziono quasi mai nei miei articoli, salvo che qualcuno non me lo ricordi, come stai facendo tu. Tanto il rispetto per la figura morale dell’uomo, quanto il disappunto per il lascito diseducativo derivato dalla sua opera. Linus Pauling rappresenta infatti un modello tutt’altro che virtuoso per l’igienismo naturale. Grande studioso, grande divulgatore, grande scienziato, ha commesso però un madornale errore dalle conseguenze gravissime. Ed è stato quello di non aver capito l’enorme differenza tra le vitamine naturali e quelle sintetiche.

COCCOLATO DALLE INDUSTRIE FARMACEUTICHE

Sembra assurdo e paradossale che lui, grande studioso di chimica e di vitamine, sia caduto in quel modo come un pero, scivolando su una banale buccia di banana. Ovviamente ci è scivolato nel modo migliore, facendosi tutt’altro che male, nel senso che, le industrie farmaceutiche e quelle interessate a produrre integratori, gli hanno steso tappeti rossi e lo hanno coccolato come nessun altro.

IDEOLOGO DELLA SUPPLEMENTAZIONE VITAMINICA E DELL’INTEGRAZIONE MINERALE

Pauling rimane dunque nella storia come l’ideologo ed il profeta della supplementazione vitaminica e, di conseguenza, della integrazione minerale che marcia inevitabilmente a fianco della prima. L’ideologo ed il profeta della vitamina C sintetica, quella che l’esperimento di Cambridge2000 ha messo sotto accusa, ricordando che non ha alcun beneficio contro il cancro e le cardiopatie, dove serve invece tanta buona vitamina C naturale da prendersi sempre e solo nella frutta viva. L’ideologo ed il profeta della droga più insidiosa e fuorviante del Terzo Millennio, ovvero l’ideologo della vitamina C sintetica, da prendersi addirittura a megadosi.

COMINCIÒ A PRENDERE VITAMINE NEGLI ULTIMI ANNI SOLTANTO

Uno dirà che dopotutto ha vissuto 93 anni. E’ durato a lungo, ma non certo grazie alla vitamina C sintetica che ha tanto idealizzato, quanto alla virtuosità generale della sua vita. Pare che cominciò a prendere vitamine in abbondanza solo nell’ultimissima parte della sua esistenza, ricevendo lo stesso tipo di beneficio che può ricevere chi si beve delle sostanze nervine tipo il the ed il caffè.

UN VISO COSTANTEMENTE CONTRATTO, STRAVOLTO E QUASI-POMPATO, NELLE SUE ULTIOME APPARIZIONI

Manca la controprova, ma è molto probabile che Pauling avrebbe superato agevolmente la soglia dei cento anni, se si fosse astenuto dalle sue tardive supplementazioni. Più che badare ai numeri, ha più senso parlare di qualità della vita. Le fotocolor dei suoi ultimi anni mostrano, anche nelle sue pose sorridenti, un viso niente affatto sano, ma teso e contratto, a volte stravolto, tipico di una persona biochimicamente non tranquilla e serena, ma carica di veleni supplementati.

Valdo Vaccaro – Direzione Tecnica AVA-Roma e ABIN-Bergamo

Stampa

  • Quante balle signor VV!! Ma come fa a scriverle tutte concentrate in così poche righe?

    Da quello che lei ha scritto, lei dimostra soltanto di non aver mai letto quel libro di Pauling, né di essersi documentato in materia di vitamina C ad uso terapeutico contro cancro e cardiopatie.

    E poi, dulcis in fundo, ci vuole un premio Nobel per sapere che l'acido L-ascorbico è sempre naturale?

    Lei sembra essere più dedito a scivolare sulla "banale buccia di banana" piuttosto che a scrivere qualcosa di serio e non tossico per l'intelligenza umana.

  • forse il signor V.V dovrebbe aggiornarsi per poter fare meno danni all'umanità con le sua farneticazioni!

    dal libro sucitato:

    DeCosse e i suoi collaboratori
    studiarono l'effetto di 3 g. al giorno di acido ascorbico, mentre controllavano la
    crescita di polipi adenomatosi del retto in persone che avevano ereditato la tendenza
    a produrne (1975). Questa poliposi è molto seria, poiché generalmente i
    polipi degenerano in cancro maligno. Su di un gruppo di otto pazienti, si vide
    che in due di essi i polipi regredirono totalmente, e in tre parzialmente.

  • e ancora:

    "Molti ricercatori hanno riferito che un'assunzione maggiorata di vitamina C
    migliora la risposta chemiotattica dei fagociti. Uno di loro fu Anderson (1981),
    che riferì come 1 g. di vitamina C al giorno migliorò la mobilità dei neutrofili
    nei bambini affetti da malattia cronica granulomatosa. Miglioramenti analoghi
    sono stati riscontrati in pazienti affetti da asma e da tubercolosi.
    Patrone e Dallegri (1979) giunsero alla conclusione che la vitamina C rappresenta
    la terapia specifica contro i difetti primari della funzione dei fagociti
    nelle persone che manifestano infezioni ricorrenti."

  • @Paulignreloaded:
    ma tu sei lo stesso Paulingreloaded che ha cancellato le prove scientifiche dell'inutilita' delle megadosi di Vitamina C che avevo postato sul suo blog ?

    E poi, dulcis in fundo, ci vuole un premio Nobel per sapere che l'acido L-ascorbico è sempre naturale?

    Di sicuro non serve un premio Nobel per fare qualche ricerca mirata e scoprire in una manciata di minuti (5 esatti ne ho impiegati io per arrivare alla pagina che linko sotto) che l'acido L-ascorbico puo' essere sintetizzato in laboratorio:
    http://www.freepatentsonline.com/6146860.html

  • @barricius:
    DeCosse e i suoi collaboratori
    studiarono l'effetto di 3 g. al giorno di acido ascorbico

    Ho trovato solo 3 articoli di DeCosse sull'argomento, uno del 1975, uno del 1976 (non disponibile) ed uno del 1982. In quello del 1975 si parla di 5 regressioni su 8 pazienti (dei 3 rimanenti due non hanno avuto nessun effetto e 1 e' andato in progressione).
    Purtroppo un banale test statistico mostrerebbe come le due diverse proporzioni osservate 5/8 vs 3/8 non possano essere attribuite ad un effetto della Vitamina C ma al caso a causa del basso numero di soggetti trattati.

    Piu' interessante sembrererebbe quello del 1982 in cui vengono trattati 49 pazienti. Di questi 49 a fine studio se ne ritrovano 36 (13 non valutabili). Secondo gli autori 19/36 avrebbero avuto una riduzione della poliposi ma solo a meta' dello studio, cioe' una riduzione temporanea a 9 mesi:
    We found a reduction in polyp area in the ascorbic acid-treated group at nine months (..)
    Our data suggest that ascorbic acid temporarily influenced polyp growth or turnover

    Inoltre non viene detto nulla circa l'entita' della riduzione, ovvero non e' dato sapere se tale riduzione era clinicamente rilevante.
    Dove per clinicamente rilevante si intende ovviamente qualcosa che migliora la prognosi del paziente o la sua sintomatologia: cambierebbe qualcosa se l'effetto della Vitamina C fosse quello di ridurre il numero di polipi da 100 a 98 nel 50% dei soggetti ?

    Infine ricordo che non stiamo parlando di polipi generici, come quelli che si possono sviluppare in tutti gli individui, ma stiamo parlnado di una poliposi familiare, genetciamente determinata. Il che significa che l'eventuale ipotizzato effetto potrebbe essere limitato a quel gruppo particolare di individui essendo costoro geneticamente diversi dalla popolazione generale.

  • Consiglio la lettura (purtroppo in inglese) di "The Dark Side of Linus Pauling's Legacy".
    Vi si trovano parecchi punti interessanti ma quello che forse colpisce di piu è quello relativo al conflitto di interessi di Pauling : il Linus Pauling Institute of Science and Medicine, fondato nel 1973 fu finanziato in parte per diversi anni da BigPharma nei panni della Hoffmann-La Roche: l'azienda farmacutica numero uno quanto a produzione di Vitamina C.

  • @max(L)
    nel mio blog non avevi postato alcuna prova scientifica. Ho dovuto bloccare i commenti perché arrivava troppo spam e non ho tempo per fare manutenzione. Tutto ciò che ho scritto non fu mai smentito, anzi alla fine mi avevi pure dato ragione di assumere 18 grammi al giorno serviva. Comunque quei commenti non li ho cancellati, ma bloccati per evitare spam.

    E' vero, maxL, che tu sei uno di quei beoti del CICAP?

    Di sicuro non serve un premio Nobel per fare qualche ricerca mirata e scoprire in una manciata di minuti (5 esatti ne ho impiegati io per arrivare alla pagina che linko sotto) che l'acido L-ascorbico puo' essere sintetizzato in laboratorio:
    http://www.freepatentsonline.com/6146860.html

    Quello è sempre acido L-ascorbico, anche se prodotto in laboratorio: la fermentazione degli zuccheri è un processo naturale.

    Quel tipo di integratori che vengono spacciati incautamente per "vitamina C naturale" contengono nient'altro che acido ascorbico abbinato con bioflavonoidi. E' risaputo che i bioflavonoidi proteggano l'acido ascorbico dall'ossidazione. Ma ciò non dimostra l'esistenza di acido L-ascorbico (sinonimo di vitamina C) "naturale" contrapposta ad un ipotetico acido L-ascorbico "sintetico".

    L'acido L-ascorbico è SEMPRE naturale.

    Le vostre tue, maxL, sono le solite argomentazioni tipiche dei farabutti "debunker": non dimostrate nulla e fate solo disinformazione, spacciate ignoranza a piene mani. Il vostro obiettivo è quello di delegittimare e diffamare chiunque dica una goccia di sana verità.

  • Probabilmente V.V. non sa distinguere i bioflavonoidi dall'acido L-ascorbico. E si permette di dare lezioni a Linus Pauling! 😀

    Povero Pauling cosa deve sopportare pure da morto!

    MaxL salutami i tuoi amici di Big Pharma, mi raccomando! 😉

  • @Paulingreloaded:
    nel mio blog non avevi postato alcuna prova scientifica.
    Se ci tieni e il proprietario del blog acconsente posso ripostarle qui. Non so se ti conviene.

    Tutto ciò che ho scritto non fu mai smentito, anzi alla fine mi avevi pure dato ragione di assumere 18 grammi al giorno serviva.
    LOL…ma neanche per idea i riferimenti bibliografici che hai cancellato mostravano proprio quella verita' che da fastidio o che non comprendi: quei 18 grammi/die erano la quantita' necessaria per mantenere una saturazione costante nel plasma, la quale moltiplicata per il volume totale del plasma, come mostrava quell'ultimo post che hai opportunamente cancellato, equivale ad avere non piu' di 0.1 grammi in tutto il corpo.
    Lascio a te conme utile esercizio il calcolo
    della sottrazione 18 – 0.1 per comprendere quanti di quei 18 grammi vengono espulsi con le urine.

    Comunque quei commenti non li ho cancellati, ma bloccati per evitare spam.

    E dove sarebbero, di grazia ?

  • @Paulingreloaded:
    Quello è sempre acido L-ascorbico, anche se prodotto in laboratorio:

    Certo che e' acido L-ascorbico: parlavi di acido L-ascorbico ho postato un link alla sintesi dell'acido L-ascorbico. Cos'e' che non ti quadra ?

    la fermentazione degli zuccheri è un processo naturale.

    Solo che in natura non avviene in solventi organici.
    Leggere prima di commentare a vanvera non ti farebbe male:
    "The solvent for this reaction can be water, an aqueous alcohol, a non-alcoholic organic solvent or a mixture of an aqueous alcohol and a non-alcoholic organic solvent."

    E' risaputo che i bioflavonoidi proteggano l'acido ascorbico dall'ossidazione. Ma ciò non dimostra l'esistenza di acido L-ascorbico (sinonimo di vitamina C) "naturale" contrapposta ad un ipotetico acido L-ascorbico "sintetico".
    Che c'entrano i bioflavanoidi adesso lo sai solo tu, mah… non solo non vedo commenti in merito ma neanche nessuno che abbia sollevato il dubbio che la presenza di un composto A cambi l'origine di un composto B.
    Sicuro di avere postato nel blog giusto ?

    L'acido L-ascorbico è SEMPRE naturale.

    Be', questo potresti chiederlo a quella buon'anima di Linus Pauling se fosse ancora vivo. In alternativa puoi chiedere alla Hoffmann-LaRoche, che sovvenzionava il Linus Pauling Insitute, se la loro Vitamina C fermentava in provetta con solventi organici.

    Le vostre tue, maxL, sono le solite argomentazioni tipiche dei farabutti "debunker": non dimostrate nulla e fate solo disinformazione, spacciate ignoranza a piene mani.
    LOL: queste si che sono argomentazioni scientifiche.

    Il vostro obiettivo è quello di delegittimare e diffamare chiunque dica una goccia di sana verità.

    La verita' dev'essere quella cosa che viene regolarmente cancellata da amministratori e bloggers quando questa o rovina loro qualche lucroso affare o mette a nudo la loro ignoranza.

    MaxL salutami i tuoi amici di Big Pharma, mi raccomando! 😉

    Salutami LaRoche e quei forum che fanno affari vendendo ai foristi megadosi di Vitamina C. 😉

  • @max(L)

    Intanto non hai ancora risposto alla mia domanda: sei un membro del CICAP?

    LOL…ma neanche per idea i riferimenti bibliografici che hai cancellato
    ancora? mi sembra di discutere con un cretino. Ti ho già risposto che non sono stati cancellati. Blogspot permette di sospendere i commenti mantenendoli in memoria, anche se non visibili. Li riaprirò quando avrò tempo per cancellare tutti i messaggi di spam pubblicitario che i tuoi amichetti mi hanno mandato nel blog.

    quell'ultimo post che hai opportunamente cancellato
    Falso anche questo. Quel post non è mai stato cancellato. A te un bel pò di vit. C servirebbe di sicuro. Quel post era ed è ancora sul mio blog, "Provata l’efficacia della terapia con dosi elevate di vitamina C", cerca su google e lo trovi).

    equivale ad avere non piu' di 0.1 grammi in tutto il corpo
    Falso. Quei dati si riferiscono a somministrazioni singole di piccole dosi, non paragonabili alle megadosi di 3g per 5-6 volte al giorno ad intervalli regolari, che io assumo (come faceva Pauling). I soggetti di quegli esperimenti erano riferiti a scorbutici subclinici il cui organismo non è abituato ad assorbire e utilizzare maggiori quantità di vit. C. Tuttavia è vero che più di un tot di vit. C nel plasma non puoi ottenere. Ma questa viene diffusa in tutte le cellule: nel giro di 10-15 minuti il plasma può tornare a valori scarsi di vit. C se non si reintegra, proprio perché questa va ad alimentare le cellule dell'organismo in continuazione.

    Lascio a te conme utile esercizio il calcolo
    della sottrazione 18 – 0.1 per comprendere quanti di quei 18 grammi vengono espulsi con le urine

    Sembra di discutere con un beota. Il tuo calcolo di 18g -0,1g sarebbe valido forse solo se i 18g venissero assunti in unica dose per via orale/intestinale (per via endovena il discorso cambia proprio): ma chi è quel beota che ne prende 18g in una sola volta per via orale/intestinale? forse solo tu potresti provarci!!! 😀 VOrrei proprio vedere l'effetto lassativo che darebbe… 😀

    E dove sarebbero, di grazia ?
    Li conserva blogspot in memoria. Ad aprile forse li riattivo. Per ora non ho tempo.

    Se non sei solo un falsario e ogni tanto cerchi di far finta di essere in buona fede, allora potresti fare un paio di cosette molto semplici e poco costose:
    – Vai in farmacia, chiedi 100grammi di acido L-ascorbico puro in polvere. Poi lo conservi in casa, al buio, lontano da umidità e lontano da luce.
    – In caso di raffreddore potresti provare ad assumere subito ogni ora, puntualmente ogni ora, un grammo di acido L-ascorbico puro diluito in un bicchiere d'acqua e tamponato con un pò di bicarbonato di sodio: vedresti risultati stupefacenti nel giro di poche ore (a me bastarono appena 5 ore per un potente raffreddore, mesi fa quando ancora mi venivano).

    Allora poi ne potremo discutere seriamente sul mio blog. Finché non avrai fatto questa prova, semplice e low cost, su te stesso o su un tuo parente, seguendo alla lettera l'assunzione regolare a intervallo orario, allora potrai parlare solo di teorie teorie e teorie, studi beoti che all'atto pratico cadono come castelli di sabbia.
    Provare per credere.

    Ah… viva Pauling e la vitamina C.

  • @max(L)
    E' chiaro che sei un flamer, cioè un "teppista telematico" che ingaggia guerre d'opinione ovunque pur di mettersi in mostra, con l'obiettivo di disinformare i cittadini, confondergli le idee, spacciare ignoranza.

    Che c'entrano i bioflavanoidi adesso lo sai solo tu, mah…
    C'entrano eccome. Gli integratori che vengono spacciati per "vitamina C naturale" non sono altro che estratti dalla frutta che contengono grandi quantità di bioflavonoidi. Questi sono antiossidanti in grado di proteggere l'acido L-ascorbico. Ma ciò non determina un cambiamento molecolare sull'acido L-ascorbico. Semplicemente i bioflavonoidi contenuti in integratori, come quelli gli estratti di acerola, sono abbinati all'acido L-ascorbico. Questa è la confusione su cui si basano i ciarlatani per spacciare la "vitamina C naturale" come migliore rispetto all'acido L-ascorbico puro: infatti la vit. C venduta come "naturale" costa MOLTO di più dell'acido L-ascorbico puro…. guarda caso…

    L'acido L-ascorbico è sempre naturale. SEMPRE. Anche quello prodotto in laboratorio è comunque e sempre acido L-ascorbico tale e quale a quello estratto dagli alimenti. Il resto che hai scritto sono altre balle su balle.

    Stasera a che ora smonti il turno di guardia su internet? Ah!… Porta i saluti ai tuoi amici del CICAP, mi raccomando… 😀

    PS: mai venduto vit. C in vita mia, per cui non ho alcun conflitto d'interesse in tal senso! 😉

  • @Paulingreloaded:
    Intanto non hai ancora risposto alla mia domanda: sei un membro del CICAP?
    Mi spiace doverti disilludere.

    Blogspot permette di sospendere i commenti mantenendoli in memoria, anche se non visibili
    LOL… ho capito: sono ancora li ma siccome la verita' infastidisce la nascondi sotto il tappeto. Si sa mai che passi di li qualcuno e capisca che non ne capisci un'acca.
    Complimenti: la prossima usa delle ventose piu' efficienti.

    Falso anche questo. Quel post non è mai stato cancellato. A te un bel pò di vit. C servirebbe di sicuro. Quel post era ed è ancora sul mio blog, "Provata l’efficacia della terapia con dosi elevate di vitamina C", cerca su google e lo trovi)

    Immagino, visto che me l'hai spiegato poco sopra che non compare perche' lo tieni ben nascosto e che tra nascondere e cancellare vi e' una netta differenza, anche se all'atto pratico il navigatore di passaggio non noterebbe nessuna differenza non potendo leggere cio' che hai nascosto.

    Almeno questo e' quello che compare sul tuo blog adesso:
    http://i49.tinypic.com/52z7m9.jpg
    …..e francamente non vedo nessun commento…nascosto…

    Quanto a google ti ringrazio per la dritta, ma io parlavo del tuo blog, non di google sulla cui cache,guarda caso, non hai nessun controllo.

    Quei dati si riferiscono a somministrazioni singole di piccole dosi non paragonabili alle megadosi di 3g per 5-6 volte al giorno ad intervalli regolari, che io assumo
    I soggetti di quegli esperimenti erano riferiti a scorbutici subclinici il cui organismo non è abituato ad assorbire e utilizzare maggiori quantità di vit. C

    A parte il fatto che 3×6 = 18 sei sicuro di aver letto gli articoli che ho postato ?
    Ma LOL…

    Il tuo calcolo di 18g -0,1g sarebbe valido forse solo se i 18g venissero assunti in unica dose per via orale/intestinale (per via endovena il discorso cambia proprio):
    Se avevo dubbi ora me li hai tolti: decisamente non hai letto nulla, pero’ ti preme far sapere come la pensi.
    Su quell’articolo a cui faccio riferimento si legge tutto e chiaramente: grammi per singola dose, numero di somministrazioni giornaliere e concentrazione plasmatica allo stato stazionario (e.g. saturazione) per un totale di 18 grammi. Se non hai problemi con le addizioni devi averene di seri con l’inglese.

    Li conserva blogspot in memoria. Ad aprile forse li riattivo. Per ora non ho tempo.
    Ah, ecco, mi pareva li avessi nascosti.

    In caso di raffreddore potresti provare ad assumere subito ogni ora, puntualmente ogni ora, un grammo di acido (…)Allora poi ne potremo discutere seriamente sul mio blog

    Ah, monsieur de Lapalice, se vuole discutere seriamente faccia cosi’: la prossima volta che ne ha l’opportunita’ si faccia dosare la vitamina C nelle urine, poi ripassi le quattro operazioni fondamentali e si faccia quattro conti.
    Nel caso il risultato non la convinca anziche’ spendere soldi in dosi da cavallo per ottenere quello che potrebbe con dosi inferiori dia retta a me: risparmi e cambi le pile alla calcolatrice.

  • @Paulingreloaded:
    C'entrano eccome
    Be' certo, nessuno ne parlava, hai pensato bene di inziare tu. Perche non parlare allora del frigorifero migliore per tenere in fresco la Vitamina C ?

    L'acido L-ascorbico è sempre naturale. SEMPRE.
    Certo, puoi anche ripeterlo come un mantra, l'importante non e' dimostrare le cose, ma solventi organici industriali per la sintesi di laboratorio permettendo, l'importante e' esserne convinti.

    PS: mai venduto vit. C in vita mia, per cui non ho alcun conflitto d'interesse in tal senso! 😉
    Mai detto questo. Ma cos'e' che fumi prima di leggere ? Il conflitto ce l'hanno coloro che ti hanno convinto che di quelle megadosi che da loro compri non ne sprechi neanche un microgrammo.
    Fatti quattro conti e vedrai che e' un business alternativo mica male.

  • @maxL (oppure massimiliano lincetto??…)

    A questo link che avete citato http://www.freepatentsonline.com/6146860.html
    è spiegato uno dei diversi metodi di produzione dell'acido L-ascorbico e prevede l'utilizzo principalmente di acqua come solvente per la produzione di acido L-ascorbico. Nessun industriale sceglierebbe un solvente più caro dell'acqua fra quelli indicati in alternativa, soprattutto se si tratta di produrre additivi alimentari, anche perché gli altri solventi sono più cari dell'acqua.

    Inoltre l'acido L-ascorbico puro, in cristalli, titolato al 99,99% viene venduto (anche in farmacia) munito di certificato d'analisi(se lo chiedi, sono tenuti a mostrartelo), e ciò permette di conoscere l'eventuale presenza di agenti inquinanti (sono sempre assenti: ho un certificato d'analisi qui davanti a me).
    Invece, questo certificato d'analisi generalmente non è affatto presente negli integratori di vitamina C "estratta da alimenti": il certificato d'analisi mi garantisce maggiormente la qualità dell'acido L-ascorbico e quello prodotto a livello industriale ne è sempre munito, sulla base della mia esperienza diretta di consumatore. Ciò non accade generalmente per la vit. C estratta da vegetali: eppure i vegetali potrebbero benissimo essere inquinati da sostanze tossiche utilizzate in agricoltura, soprattutto se non si tratta di cibi biologici…

    Quindi è sempre meglio, anche su questo piano del discorso, l'acido L-ascorbico puro prodotto industrialmente: la molecola è la stessa di quella estratta dai vegetali e, a conti fatti. costa anche molto meno.

    Poi, l'acido L-ascorbico è sempre "naturale", altrimenti non si potrebbe neppure chiamare "acido L-ascorbico".

    Se poi sei così bravo da trovare acido L-ascorbico "sintetico", potresti indicarci il link dove acquistarlo? Grazie 😀

    Chiarito ciò, se le megadosi non servissero a nulla, io starei ancora male, avrei ancora più di una dozzina di problemi di salute vari, e invece sono guarito da più di una dozzina di patologie, alcune delle quali dichiarate "croniche". Se le megadosi non servissero a nulla, miei parenti e molti miei amici soffrirebbero ancora di ipertensione, aritmie, psoriasi, dermatiti e di una miriade di altre patologie da cui sono guariti grazie alle megadosi di vit. C e altri micronutrienti.

    L'uso delle megadosi di vit. C è una realtà, non solo negli Stati Uniti ma anche in Italia: le megadosi di vitamina C funzionano alla grande, i risultati sono VISTOSI a tutto vantaggio della qualità della vita e della salute riacquistata.

    Questi sono fatti, non balle.

    Inoltre i costi sono irrisori e sicuramente molto molto inferiori dei trattamenti farmacologici propinati dalla medicina assassina.

  • @Paulingreloaded:
    A questo link che avete citato http://www.freepatentsonline.com/6146860.html
    è spiegato uno dei diversi metodi di produzione dell'acido L-ascorbico e prevede l'utilizzo principalmente di acqua come solvente per la produzione di acido L-ascorbico.

    Voi chi ? Ad ogni modo, saresti cosi’ gentile da indicare dove si legge nel link che l’acqua e’ il solvente di elezione ? O fai interpolazioni per rendere conforme al tuo pensiero cio’ che e’ scritto ?

    Nessun industriale sceglierebbe un solvente più caro dell'acqua fra quelli indicati in alternativa, soprattutto se si tratta di produrre additivi alimentari, anche perché gli altri solventi sono più cari dell'acqua.

    Dipende: ad es. se la resa della reazione in acqua fosse piu’ bassa rispetto ad un solvente organico, all’industriale converrebbe il solvente organico. Un altro dei motivi per preferire un solvente organico potrebbe essere la stabilita’ del prodotto di reazione. Che l’acido ascorbico si degradi rapidamente in soluzione acquosa dovresti saperlo anche tu. Non ultimo la separazione: alcool e acqua ad es. formano miscele dette azeotropiche il cui punto di ebollizione e’ piu’ basso rispetto all’acqua. Il che comporta tempi di evaporazione piu’ rapidi, con conseguente riduzione del tempo di contatto del prodotto, acido ascorbico, con il solvente, ovvero minore perdita = resa maggiore.

    Inoltre l'acido L-ascorbico puro, in cristalli, titolato al 99,99% viene venduto (anche in farmacia) munito di certificato d'analisi(se lo chiedi, sono tenuti a mostrartelo), e ciò permette di conoscere l'eventuale presenza di agenti inquinanti (sono sempre assenti: ho un certificato d'analisi qui davanti a me).

    Il che non significa proprio nulla: se fai evaporare dell’alcool etilico assoluto (= 100%) l’unica cosa che ti rimane e’ la bottiglia vuota. Non e’ che pensi seriamente che l’unico solvente puro a questo mondo e’ l’acqua distillata vero ?
    Certo fossi in te, almeno prima di postare, visto quell che hai scritto mi sarei posto almeno due domande:
    a) se l’acido ascorbico che ho in mano e’ puro al 99.99%, che diavolo e’ quel restante 0.01%, cianuro ?
    b) da cosa si capisce che l’acido ascorbico che ho in mano e’ stato sintetizzato in acqua e
    non in altro solvente se non vi e’ traccia del solvente ?

  • Invece, questo certificato d'analisi generalmente non è affatto presente negli integratori di vitamina C "estratta da alimenti":

    Intendi certificati di analisi analoghi a quelli che,benche’ la rosa canina nons ia un alimento, potrebbero o dovrebbero trovarsi per prodotti tipo “Vit. C (rosa canina ES) al 70%” ? Cosa diavolo sara’ il restante 30% ?

    il certificato d'analisi mi garantisce maggiormente la qualità dell'acido L-ascorbico e quello prodotto a livello industriale ne è sempre munito, sulla base della mia esperienza diretta di consumatore.

    Il certificate di analisi ti garantisce l’uso del solvente ?

    Ciò non accade generalmente per la vit. C estratta da vegetali: eppure i vegetali potrebbero benissimo essere inquinati da sostanze tossiche utilizzate in agricoltura, soprattutto se non si tratta di cibi biologici…

    Per estratti vegetali intendi cose tipo “Vit. C (rosa canina ES) al 70%” ?

    Poi, l'acido L-ascorbico è sempre "naturale", altrimenti non si potrebbe neppure chiamare "acido L-ascorbico".
    Affatto. E’ una questione di definzioni che nulla toglie a quell’unica cosa che hai correttamente indicato: una molecola di acido L-ascorbico sintetizzata da un’arancia e’ indistinguibile da una molecola di acido L-ascorbico sintetizzata in laboratorio. Si chiama acido L-ascorbico per via della sua struttura molecolare, non per via della sua origine. Il termine “naturale” per definzione identifica l’origine della molecola non la sua natura. Una molecola e’ naturale quando prodotta per biosintesi negli stabilimenti di Madre Natura. Tutto cio’ che viene prodotto in laboratorio dall’uomo e’ per definzione un prodotto di sintesi o di semisintesi laddove risulti piu’ conveniente saltare quei passaggi che Madre Natura sa fare in modo piu’ efficiente.

    Se poi sei così bravo da trovare acido L-ascorbico "sintetico", potresti indicarci il link dove acquistarlo? Grazie 😀

    Ai tempi di Pauling , LaRoche, oltre a sovvenzionare il Linus Pauling Institute, era anche il maggior produttore al mondo di Vitamina C prodotta in laboratorio. Dove acquistrala non saprei, ma se quella che hai in mano e’ un prodotto industriale che altro vai cercando ?

  • Chiarito ciò, se le megadosi non servissero a nulla, io starei ancora male, avrei ancora più di una dozzina di problemi di salute vari, e invece sono guarito da più di una dozzina di patologie, alcune delle quali dichiarate "croniche". Se le megadosi non servissero a nulla, miei parenti e molti miei amici soffrirebbero ancora di ipertensione, aritmie, psoriasi, dermatiti e di una miriade di altre patologie da cui sono guariti grazie alle megadosi di vit. C e altri micronutrienti.

    Toh, mi pareva di aver scritto in quei post che hai nascosto che io ad esempio godo di ottima salute senza nessun tipo di integrazione, tanto meno mi faccio di megadosi. E dunque ?

    L'uso delle megadosi di vit. C è una realtà, non solo negli Stati Uniti ma anche in Italia: le megadosi di vitamina C funzionano alla grande, i risultati sono VISTOSI a tutto vantaggio della qualità della vita e della salute riacquistata.

    Sul fatto che siano una realta’ dal momento che esistono persone che ne fanno uso e’ quasi una tautologia e non vi e’ dubbio, tanto quanto e’ una realta’ il fatto che esistano persone che ricorrono ai tarocchi. Quanto alla salute riacquistata e ai vistosi effetti, be’ questo e’ un po’ meno scontato: I casi anedottici non fanno la norma e sono scsarsamente o per nulla informativi. Se cosi’ non fosse per conoscere l’altezza media della popolazione italiana basterebbe sapere che tu sei alto 1 metro e 30 cm.

    Inoltre i costi sono irrisori e sicuramente molto molto inferiori dei trattamenti farmacologici propinati dalla medicina assassina.

    Su questo ho qualche dubbio: se ti fai 18 grammi al giorno di Vitamina C per consumarne 1 kg ti ci vogliono 56 giorni circa. Il che significa che in 1 anno ne consumi circa 6.5 kg. E se un chilo di Vitamina C ti costa, diciamo 30 euro in un anno spendi euro 195, al netto delle spese di spedizione. 10 compresse di aspirina gastroprotetta da 500 mg, dosaggio medio alto, costano circa 4 euro. E dato che ti affascinano I casi anedottici io, che mi ricordi,non ho mai preso piu’ 2 compresse al giorno per piu’ di tre giorni per curare un’influenza. Costo complessivo, in quegli anni in cui ho avuto l’influenza (4/10) x 2 x 3 = 2.4 euro/anno.

  • @maxL
    1 metro e 30 cm sarà il tuo caro premier piduista, non certo io! 😀

    Di vit. C venduta come "naturale" ne esistono innumerevoli varianti.
    Resta il fatto che non vi è alcuna differenza tra l'acido L-ascorbico estratto da vegetali e quello che esce da un laboratorio. Se per convenzione adotti il criterio che tu hai esposto nel definire il "naturale" e il "sintetico", bene, usa quei termini che ti pare, ma l'acido L-ascorbico naturale non è diverso dall'acido L-ascorbico che tu chiami "sintetico": lo hai scritto tu stesso.

    Resta il fatto che non ho mai guarito un raffreddore in poche ore usando solo arance, né esistono studi che dimostrino il potere curativo delle arance in così breve lasso di tempo…
    Tutto ciò dimostra quanto vistosa sia l'ottusità dei tuoi ragionamenti contro le megadosi di vit. C, e quanto grande sia il tuo pregiudizio contro tutto ciò che non sia brevettabile.

    Ed è inutile che cerchi di convincere, con tanta presunzione di sapere, chi si è liberato dalla schiavitù dei farmaci e vive una vita felice, libera da malattie, da medici assassini e da velenosi farmaci.

    La stessa aspirina, che tu reclamizzi, contiene acido acetilsalicilico che è un veleno anche a dosaggi relativamente bassi: non a caso sembra sia la seconda arma più usata dai suicidi. Questa sostanza che viene venduta liberamente può provocare parecchi effetti collaterali anche ai dosaggi indicati nel "bugiardino", inclusi problemi gastro-intestinali notevoli, la tendenza a sviluppare emorragie, etc. Per non parlare del sempre presente rischio dello shock anafilattico, che invece nella vitamina C è assente del tutto (zero casi in letteratura).
    Più spesso l'acido acetilsalicilico provoca gastrite… e non ti dico il peggioramento della condizione del vivere che farmaci come questi che tu citi portano con sé, con tutti gli strascichi ..che ti ritrovi anche dopo anni.

    E comunque, pagando di tasca propria, le influenze con le febbri, grazie all'aspirina, non spariscono mai, al massimo nascondi i sintomi del raffreddore: i danni economici sono enormi anche per l'assenza dal lavoro che ciò può comportare. Un giorno di influenza a letto significa un giorno di lavoro in meno.

    Con la vit. C questo non accade: guarisci in pochissimo tempo senza subire effetti collaterali debilitanti.

    I costi lievitavano ulteriormente a causa degli effetti collaterali a cascata che i farmaci provocano e spesso te li becchi nel corso degli anni. I beoti o i non-informati (come io ero fino a poco tempo fa) fanno fronte con ulteriori trattamenti farmacologici, e ulteriori problemi di salute che prima o poi arrivano: un vortice che distrugge la vita stessa lasciandoti un palliativo di vita, a volte i farmaci ti lasciano appena "qualche sintomo di vita"!

  • @maxL
    Ora, caro anonimo maxL, se tu vivi "bene" così e ritieni di stare bene usando i farmaci, nessuno ti vieta di farne a meno ma ciò non ti autorizza di ostacolare altre persone, come me, ad utilizzare altri rimedi diversi da quelli che tu usi.

    Questo perché, caro maxL, né tu né nessuno al mondo ha il diritto di imporre a me o ad altri di dover assumere farmaci: capito?

    Nel mondo civile tutto ciò si chiama LIBERTA', e ciò comprende anche il diritto imprescindibile di spendere i propri soldi come meglio ciascuno ritiene: io ritengo che i soldi spesi per le vitamine siano i soldi MEGLIO SPESI in assoluto.

    E so, sulla mia pelle, che i medici e i farmaci mi avevano solo peggiorato la salute e il portafoglio, per decenni.

    A chi legge invito a guardarsi dai beoti arroganti e pieni di sé che disprezzano l'uso delle vitamine. Ciò in cui questi beoti anti-vitamine sono specializzati è quello di nascondere il potere curativo delle vitamine, a cominciare dalla vitamina C in megadosi: il loro potere curativo è importante tanto quanto lo è la liberazione dagli effetti collaterali dei farmaci (questi provocano sempre effetti collaterali, nel breve o nel lungo periodo).

    Homo Sapiens Ascorbicus Semper Contentus 🙂

  • @maxL. Seguendo il tuo ragionamento sui prodotti "sintetici" e quelli "naturali", allora anche le molecole di azoto che emetti tramite peto, possibilmente prodotti mentre sei chiuso da solo all'interno di un laboratorio, poiché sarebbero molecole prodotte dall'uomo in laboratorio, allora secondo te sarebbero "azoto sintetico"?… 😀 Anche se dal punto di vista chimico quelle molecole sono tali e quali all'azoto presente nell'atmosfera?
    Mi fai ridere.

  • @Paulingreloaded:

    1 metro e 30 cm sarà il tuo caro premier piduista, non certo io! 😀

    …dicevo per l’appunto che i casi anedottici sono, a causa di un’intrinseca ed ineliminabile variabilita’ naturale, scarsamente o per nulla informativi: sapere che un premier e’ alto 1 metro e 30 non fornisce nessuna informazione relativa all’altezza media degli italiani.
    Allo stesso modo che un anonimo Paulingreloaded dichiari su internet di essere guarito da almeno una dozzina di patologie assumendo megadosi di Vitamina C non fornisce nessuna informazione utile oer stabilire l'efficacia delle megaodsi tra tutti coloro che ne fanno uso rispetto a coloro che non ne fanno uso.

    Di vit. C venduta come "naturale" ne esistono innumerevoli varianti.
    Resta il fatto che non vi è alcuna differenza tra l'acido L-ascorbico estratto da vegetali e quello che esce da un laboratorio. Se per convenzione adotti il criterio che tu hai esposto nel definire il "naturale" e il "sintetico", bene, usa quei termini che ti pare, ma l'acido L-ascorbico naturale non è diverso dall'acido L-ascorbico che tu chiami "sintetico": lo hai scritto tu stesso.

    Eh, perdonami, ma ho messo i puntini sulle i proprio perche’ in un tuo precedente post hai fatto un’orrenda confusione sul significato dei termini: il termine –naturale- contrapposto a –sintetico- non ha nulla a che vedere con la struttura molecolare, piuttosto indica l’origine della molecola.
    Era dunque giusti farti notare che affermazioni quali “l’acido L-ascorbico e’ SEMPRE naturale” o “non esiste l’acido L-ascorbico sintetico” sono assolutamente prive di senso dal momento che puo’ essere sintetizzato in laboratorio. A meno che non si abbiano le idee confuse sul significato dei termini che si usano.

    Resta il fatto che non ho mai guarito un raffreddore in poche ore usando solo arance né esistono studi che dimostrino il potere curativo delle arance in così breve lasso di tempo…

    Oh, se e’ per questo non esistono neppure studi che dimostrino molte delle cose che continui a ripetere ad libitum: ad esempio che non e’ vero che quasi il 100% di quei 18 grammi giornalieri di ascorbato che ingurgiti finiscono immodificati nelle urine.
    Ovviamente se mi sbaglio puoi indicarli tu. Non mi stupisce pero’ che sinora tu lo abbia solo urlato ma non abbia indicato uno straccio di studio che dimostri che le tue non sono le farneticazioni di un incompetente.

    E che io sappia non esistono neppure studi che dimostrino che si possa guarire da un potente raffreddore in poche ore facendosi di megadosi, casi anedottici forse, sul cui valore informativo ti rimando all’inizio di questo mio post. D’altro canto non comprendo come si possa sostenere di essere guariti nel giro di poche ore da un potente raffreddore se a questo non si e’ dato il tempo necessario per capire che si trattava di un potente raffreddore. Vuoi provare a spiegarti meglio ?

    Tutto ciò dimostra quanto vistosa sia l'ottusità dei tuoi ragionamenti contro le megadosi di vit. C, e quanto grande sia il tuo pregiudizio contro tutto ciò che non sia brevettabile.

    …e se consideriamo che se non e’ brevettabile la molecola lo e’ la formulazione sembra che tu neanche ti sia mai reso conto di quanti soldi facciano le aziende farmaceutiche vendendo le piu’ svariate formulazioni di Vitamina C.

    Ed è inutile che cerchi di convincere, con tanta presunzione di sapere, chi si è liberato dalla schiavitù dei farmaci e vive una vita felice, libera da malattie, da medici assassini e da velenosi farmaci.

    Sono contento per te, ma non sto cercando di convincere nessuno: ciascuno e’ libero di pensare quello che vuole anche se il valore di cio’ che si pensa dipende fortemente dalle proprie conoscenze, conoscenze che i presuntuosi , ahime’, credono si ottengano non studiando, ma a colpi di google.

  • La stessa aspirina, che tu reclamizzi, contiene acido acetilsalicilico che è un veleno anche a dosaggi relativamente bassi: non a caso sembra sia la seconda arma più usata dai suicidi.

    Si definisca prima il temine “veleno”. Questo perche’ , pur riconoscendo l’indubbio ed eccezionale profilo di (bassa) tossicita’ dell’acido ascorbico, la questione non e’ qualitativa, ma quantitativa: ad es. a dosaggi sufficientemente bassi l’arsenico da meno disturbi di una somministrazione continua di megadosi di Vitamina C.
    Che il profilo di tossicita’ dell’aspirina sia meno favorevole rispetto a quello dell’acido ascorbico e’ altrettanto pacifico, ma che questo la renda la seconda arma preferita dai suicidi ho forti dubbi…voglio dire che sciogliere 700 compresse di aspirina in acqua, farsi un clistere e dover aspettare 12 ore prima dell’arresto cardiaco mi pare un metodo un tantinello laborioso
    (ps: ne caso quale sarebbe la terza scelta ?)
    Nel caso, i dettagli del caso li puoi trovare qui :
    Suicide attempt by means of aspirin enema

    sta sostanza che viene venduta liberamente può provocare parecchi effetti collaterali anche ai dosaggi indicati nel "bugiardino", inclusi problemi gastro-intestinali notevoli, la tendenza a sviluppare emorragie, etc. Per non parlare del sempre presente rischio dello shock anafilattico,

    Effetti collaterali che hanno una loro tipica frequenza o probabilita’ di comparsa e che sono, nello stesso bugiardino, elencati come : comuni, poco comuni, rari, etc. etc. La qual cosa, e’ evidente, non implica necessariamente, nemmeno per i piu’ comuni, che tutti manifestino gli effetti collaterali indicati.
    Quanto allo shock anafilattico persino un innocente gamberetto puo’ farti schiattare se sei allergico. Vorresti consigliare a tutti di smettere di mangiare gamberetti, perche' non si sa mai, o solo a coloro che sono allergici agli stessi ?

    invece nella vitamina C è assente del tutto (zero casi in letteratura)

    In compenso non e’ improbabile che l’abuso provochi ad es. gastriti o diarree, Ma tanto per prevenire la facile obiezione che si potrebbe tamponare ad es. con dell’innocuo bicarbonato di sodio ecco, forse e’ bene sapere che l’acido L-ascorbico amplifica l’effetto promotore sul tumore alla vescica da parte del bicarbonato.
    Nel caso, i dettagli li puoi trovare qui:

    L-Ascorbic Acid Amplification of Second-Stage Bladder Carcinogenesis Promotion by NaHCO3

  • E comunque, pagando di tasca propria, le influenze con le febbri, grazie all'aspirina, non spariscono mai, al massimo nascondi i sintomi del raffreddore:
    i danni economici sono enormi anche per l'assenza dal lavoro che ciò può comportare. Un giorno di influenza a letto significa un giorno di lavoro in meno.

    Oh si, tanto quanto un giorno perso sulla tazza per via della diarrea che e’ disposto a sopportate un adepto alla ricerca della propria tolleranza intestinale.

    Con la vit. C questo non accade: guarisci in pochissimo tempo senza subire effetti collaterali debilitanti.

    Anche su questo e in relazione all’esposizione cronica ho qualche dubbio. Faccio un esempio: fumare 5-10 sigarette al giorno non comporta effetti collaterali debilitanti, ma nel giro di 20 anni puo’ portarti al tumore al polmone. Siamo sicuro che l’esposizione cronica alle megadosi di acido ascorbico, magari associato all’innocuo bicarbonato per ridurre nell’immediato la probabilita’ di una gastrite, non abbia effetti collaterali sul lungo termine, magari sulla vescica ?

    I costi lievitavano ulteriormente a causa degli effetti collaterali a cascata che i farmaci provocano e spesso te li becchi nel corso degli anni. I beoti o i non-informati (come io ero fino a poco tempo fa) fanno fronte con ulteriori trattamenti farmacologici, e ulteriori problemi di salute che prima o poi arrivano: un vortice che distrugge la vita stessa lasciandoti un palliativo di vita, a volte i farmaci ti lasciano appena "qualche sintomo di vita"!

    Be’..certo… se uno e’ cosi’ beota da non leggere le istruzioni e prende pasticche come fossero caramelle e’ il minimo che gli possa capitare. Del resto non e’ neppure salutare e dunque consigliabile assumere vitamine come fossero bon bons. Sempre che non si desideri sperimentare sulla propria pelle le conseguenze di un’ipervitaminosi, a scelta, cronica od acuta.

  • @Paulingreloaded:
    Ora, caro anonimo maxL, se tu vivi "bene" così e ritieni di stare bene usando i farmaci, nessuno ti vieta di farne a meno ma ciò non ti autorizza di ostacolare altre persone, come me, ad utilizzare altri rimedi diversi da quelli che tu usi.

    uh…non vedo in quale maniera ti avrei ostacolato; se la verita' ti infastidisce perche' sei privo di argomenti pertinenti o non riesci a sostenere le tue affermazioni e' affar tuo: sei libero di non rispondere e persino di evitare di leggere tutto cio' che non comprendi.

    Questo perché, caro maxL, né tu né nessuno al mondo ha il diritto di imporre a me o ad altri di dover assumere farmaci: capito?

    Guarda, per me sei anche libero di prenderti a bottigliate dove piu' ti aggrada e dire che il dolore ti ha fatto passare il mal di testa, quanto a dimostrare che e' cosi' che funzionano le cose, be' questa e' tutt'altra faccenda.

    Ciò in cui questi beoti anti-vitamine sono specializzati è quello di nascondere il potere curativo delle vitamine, a cominciare dalla vitamina C in megadosi:

    Mah.. a me quello che sembra e' che certi beoti, se mi passi il termine, nascondono sui loro blog cio' che dimostra che si sbagliano..

    Seguendo il tuo ragionamento sui prodotti "sintetici" e quelli "naturali", allora anche le molecole di azoto che emetti tramite peto, possibilmente prodotti mentre sei chiuso da solo all'interno di un laboratorio, poiché sarebbero molecole prodotte dall'uomo in laboratorio, allora secondo te sarebbero "azoto sintetico"?… 😀
    Anche se dal punto di vista chimico quelle molecole sono tali e quali all'azoto presente nell'atmosfera?

    No, perche' sarebbero prodotte dall'intestino.
    Ma se neppure questo capisci non mi stupisco piu' di tutto il resto.

    Mi fai ridere.

    Non ho dubbi.

  • Risposta a max(L)

    casi anedottici sono, a causa di un’intrinseca ed ineliminabile variabilita’ naturale, scarsamente o per nulla informativi
    Perdonami ma questa non è una risposta né seria né scientifica. Sostenere che non abbia alcun valore la mia esperienza personale e quella di più di un'altra decina di persone che conosco personalmente in carne e ossa, fra miei familiari e amici, tutti guariti grazie a integrazioni di vit. C e altri micronutrienti e senza l'ausilio di alcun farmaco, non è una risposta seria fra persone intellettualmente oneste, né è una risposta che spiega alcunché dal punto di vista scientifico.

    il termine –naturale- contrapposto a –sintetico- non ha nulla a che vedere con la struttura molecolare, piuttosto indica l’origine della molecola
    Era dunque giusti farti notare che affermazioni quali “l’acido L-ascorbico e’ SEMPRE naturale” o “non esiste l’acido L-ascorbico sintetico” sono assolutamente prive di senso dal momento che puo’ essere sintetizzato in laboratorio.
    Anche la vitamina C che tu e V.V. definite "naturale", quella presumibilmente estratta dai vegetali, esce anch'essa dai laboratori chimici ed è abbinata a bioflavonoidi che proteggono le molecole di acido L-ascorbico dall'ossidazione. La struttura molecolare dell'acido L-ascorbico è tuttavia identica in entrambi i processi di lavorazione, ed entrambi questi tipi di vit. C escono da laboratori… L'unica vera vitamina C "sintetica" si chiama acido D-ascorbico.
    Nell'acido L-ascorbico che acquisto in forma pura cristallina, il 99,99% è acido L-ascorbico e meno dello 0,01% è costituito da acido ossalico: sull'acido ossalico Pauling ha trattato ampiamente nel suo libro. Anche i più remoti rischi teorici che si possano formare calcoli nei reni di alcune persone che hanno questa tendenza, svanirebbero comunque del tutto con l'integrazione di cloruro magnesio.

    se e’ per questo non esistono neppure studi che dimostrino molte delle cose che continui a ripetere ad libitum: ad esempio che non e’ vero che quasi il 100% di quei 18 grammi giornalieri di ascorbato che ingurgiti finiscono immodificati nelle urine.
    A questa mantra ho già risposto prima. Rileggiti i miei commenti.
    Inoltre nessuno sostiene che tutti i 18 grammi vengano assorbiti se assunti per via intestinale, per cui la tua affermazione è una farneticazione.

  • Risposta a max(L)

    Non mi stupisce pero’ che sinora tu lo abbia solo urlato ma non abbia indicato uno straccio di studio che dimostri che le tue non sono le farneticazioni di un incompetente.
    Quì l'unico incompetente sei proprio tu che ti avvali solo e unicamente di studi sfornati dai tuoi amici che tramite Medline vendono ARTICOLI A PAGAMENTO su internet, come quelli di medline… la tua sfera di cristallo sulla vita umana…
    Non sai nulla sulle vitamine. Non hai mai provato ciò che critichi. Io invece ho provato per decenni i farmaci che tu difendi in maniera così morbosa e pazzesca: ne ho avuto seri danni. Se tutti gli studi della tua sfera di cristallo, chiamata Medline o simili, minimizzano gli effetti collaterali dei farmaci, questo è un problema tuo e di chi assume farmaci: NON E' PIU' un problema mio, visto che con le vitamine vivo da Dio sotto ogni aspetto.

    E che io sappia non esistono neppure studi che dimostrino che si possa guarire da un potente raffreddore in poche ore facendosi di megadosi, casi anedottici forse
    Solita argomentazione da cialtrone. Non mi importa un accidenti se Big Pharma non ha fatto studi su questo, e non mi meraviglia che non ne abbiano fatto: una persona intellettualmente onesta proverebbe su se stesso e vedrebbe se funziona oppure no. Io provai e funzionò a regola d'arte. Stessa cosa accaduta a tutte le persone che conosco e che hanno provato il metodo consigliato da Linus Pauling per curare i raffreddori. Punto.
    Alla luce di ciò, sai dove puoi metterti gli articoli di Medline??? Indovina.

    tu neanche ti sia mai reso conto di quanti soldi facciano le aziende farmaceutiche vendendo le piu’ svariate formulazioni di Vitamina C
    Infatti Pauling consigliava di acquistare la più economica perché non ha senso spendere di più: quella più carain commercio è proprio la vitamina C che viene estratta dai vegetali…. quella che tu e V.V. chiamate "naturale". Bella coerenza!

  • Risposta a max(L)

    conoscenze che i presuntuosi , ahime’, credono si ottengano non studiando, ma a colpi di google
    C'è chi si spaccia per competente a colpi di Medline. Purtroppo la madre dei cretini è sempre incinta.

    Che il profilo di tossicita’ dell’aspirina sia meno favorevole rispetto a quello dell’acido ascorbico e’ altrettanto pacifico
    Effetti collaterali che hanno una loro tipica frequenza o probabilita’ di comparsa e che sono, nello stesso bugiardino, elencati come : comuni, poco comuni, rari, etc. etc.
    Proprio ieri ho incontrato una signora alla posta: mi ha raccontato che dopo 3 anni di assumere un'aspirina al giorno, prescrittagli dal medico curante (che tu definiresti "competente" perché ha studiato medicina…), gli specialisti gli hanno diagnosticato 3 polipi e ulcere dappertutto. Ovviamente quel "medico" gli ha fatto togliere l'aspirina e gliel'ha sostituita con un altro paio di nuovi farmaci… Di male in peggio.
    Se avesse assunto alte dosi di vitamine E per mantenere fluido il sangue, al posto dell'aspirina, non avrebbe avuto danni di alcun tipo. Per dire che le vitamine non hanno tossicità o, quando ne hanno, sono tossicità molto ma molto più basse rispetto ai farmaci (e questi sono "sintetici"!!!).

    Quanto allo shock anafilattico persino un innocente gamberetto puo’ farti schiattare se sei allergico.
    Ma la vitamina C te lo evita.

    non e’ improbabile che l’abuso provochi ad es. gastriti o diarree, Ma tanto per prevenire la facile obiezione che si potrebbe tamponare ad es. con dell’innocuo bicarbonato di sodio ecco, forse e’ bene sapere che l’acido L-ascorbico amplifica l’effetto promotore sul tumore alla vescica da parte del bicarbonato. Nel caso, i dettagli li puoi trovare qui: […]
    Ancora copia e incolla da internet?

  • Risposta a max(L)

    Siamo sicuro che l’esposizione cronica alle megadosi di acido ascorbico, magari associato all’innocuo bicarbonato per ridurre nell’immediato la probabilita’ di una gastrite, non abbia effetti collaterali sul lungo termine, magari sulla vescica ?
    Io racconto fatti (non balle) sulla base della mia esperienza e di ciò che la natura stessa ci mostra. Non mi pare che ci siano tutte queste gastriti fra gli animali (che autoproducono anche decine di grammi al giorno di vit. C) né danni di alcun tipo, anzi è raro trovare animali colpiti da infarto e nessuno di essi soffre di malattie cardiovascolari (eccetto quelli che hanno lo stesso difetto genetico umano che non gli permette di sintetizzare la vit. C da sè).

    Oh si, tanto quanto un giorno perso sulla tazza per via della diarrea che e’ disposto a sopportate un adepto alla ricerca della propria tolleranza intestinale.
    Caro adepto della medicina assassina, non hai proprio idea di come si riconosca il limite massimo della propria tolleranza intestinale per la vitamina C. E' chiarissimo che ne parli, come al solito, per letture da testi scritti di altri, per sentito dire: se avessi provato su te stesso, non avresti scritto questa castroneria.

    Sempre che non si desideri sperimentare sulla propria pelle le conseguenze di un’ipervitaminosi, a scelta, cronica od acuta.
    Balle enormi. Sulle "ipervitaminosi" addirittura "cronica od acuta"… mi faccio una risata, e anche due! 😀 Perdonami ma sei un cialtrone, lasciatelo dire.

  • Risposta a max(L)

    se la verita' ti infastidisce perche' sei privo di argomenti pertinenti o non riesci a sostenere le tue affermazioni
    Ma neppure per sogno!

    Ti ricordo, tuttavia, che le guerre d'opinione su internet sono scoraggiate dalla netiquette italiana che regolamenta l'uso di internet: http://www.nic.it/tutto-sul.it/netiquette
    Tu sembri infischiartene del tutto e fai un uso distorto di internet, violando le norme più banali della netiquette.

  • Al sig. V.Vaccari

    Se lei dovesse un giorno leggere questi commenti (ma dal suo silenzio non so proprio se li legge), la inviterei a leggersi, o eventualmente rileggersi adeguatamente, con attenzione e senza pregiudizi di sorta, il libro di Pauling "Come vivere più a lungo e sentirsi meglio", di cui su internet circola qualche copia digitale del libro (che purtroppo in Italia è fuori commercio).

  • Perdonami ma questa non è una risposta né seria né scientifica. Sostenere che non abbia alcun valore la mia esperienza personale e quella di più di un'altra decina di persone che conosco personalmente in carne e ossa, fra miei familiari e amici, tutti guariti grazie a integrazioni di vit. C e altri micronutrienti e senza l'ausilio di alcun farmaco, non è una risposta seria fra persone intellettualmente oneste, né è una risposta che spiega alcunché dal punto di vista scientifico.

    Le tue affermazioni non hanno nessun valore informativo ne scientifico perche’ non sono oggettivamente verificabili . Punto.
    E non e’ una faccenda personale perche’ varrebbe anche per l’ anonimo max(L) qualora raccontasse delle esperienze negative di alcune decine di persone con la fissa delle vitamine o, se soddisfa maggiormente quello spirito complottista che va tanto di moda, di come nessuna delle stesse abbia avuto esperienze negative con I farmaci di sintesi.

    La struttura molecolare dell'acido L-ascorbico è tuttavia identica in entrambi i processi di lavorazione, ed entrambi questi tipi di vit. C escono da laboratori… L'unica vera vitamina C "sintetica" si chiama acido D-ascorbico.

    Se sull’etichetta si legge acido L-ascorbico e’ ragionevole pensare che il flacone contenga l’enantiomero Levogiro. Se sull’etichetta si legge acido D-ascorbico e’ ragionevole pensare che il flacone contenga l’enantiomero Destrogiro. Ma se l’etichetta riporta il termine convenzionale Vitamina C o Acido Ascorbico lo stereoisomero levogiro e’ presunto convenzionalmente, ma potrebbe anche contenere un racemo, ovvero entrambi gli enantiomeri , termine che piu’ banalmente indica che le due molecole sono tra loro speculari. Ne piu’ ne meno quel che succede con un paio di scarpe: le sinistre sono immagini speculari delle destre.
    Poi se vuoi inzuccarti e fingere di non capire che il termine -naturale- indica l’origine e non identifica necessariamente l’enantiomero e che dovrebbe essere riservato per chiarezza e trasparenza a tutto cio’ che viene prodotto per biosintesi e’ affar tuo, ma sarebbe come voler dimostrare che tutte le scarpe Sinistre sono vere scarpe mentre le Destre non sono vere scarpe.

    Nell'acido L-ascorbico che acquisto in forma pura cristallina, il 99,99% è acido L-ascorbico e meno dello 0,01% è costituito da acido ossalico: sull'acido ossalico Pauling ha trattato ampiamente nel suo libro. Anche i più remoti rischi teorici che si possano formare calcoli nei reni di alcune persone che hanno questa tendenza, svanirebbero comunque del tutto con l'integrazione di cloruro magnesio

    E dal momento che nessuno puo’ essere certo di avere la tendenza a formare calcoli renali se non dopo ripetute esperienze, a coloro che non sanno si dovrebbe consigliare nel caso decidano di abusare della Vitamina C di prevenire gli eventuali effetti collaterali con altri integratori. Un po’ come succede a coloro che abusano di farmaci e sono poi costretti ad altri farmaci per prevenire gli effetti collaterali dei primi.
    D’altronde il fatto che sia consigliabile integrare con cloruro di magnesio non ha nulla a che vedere con la supposta efficacia delle megadosi, ma chiaramente con l’eventualita’ di una calcolosi renale.

  • se e’ per questo non esistono neppure studi che dimostrino molte delle cose che continui a ripetere ad libitum: ad esempio che non e’ vero che quasi il 100% di quei 18 grammi giornalieri di ascorbato che ingurgiti finiscono immodificati nelle urine.
    A questa mantra ho già risposto prima. Rileggiti i miei commenti.

    Dev’essermi sfuggito il riferimento bibliografico. Pero’ rileggendo non vedo nulla che dimostri che mi sbaglio. In compenso vedo qui sotto, a distanza di poche righe non solo una notevole confusione tra vie di sommnistrazione e fenomeni di assorbimento, ma anche una notevole inversione di marcia. Potresti spiegarmi come sei riuscito a darmi ragione e contemporanemante a negare di avermela data nel giro di tre righe ?

    Inoltre nessuno sostiene che tutti i 18 grammi vengano assorbiti se assunti per via intestinale, per cui la tua affermazione è una farneticazione.

    Uh… intestinale ? Veramente non sapevo dell’esistenza di supposte di Vitamina C, forse per la cura delle emorroidi , ma avevo inteso da parte tua un’assunzione orale, non rettale. Immagino comunque non effervescenti.
    Comunque si direbbe che lentamente tu stia diventando consapevole del fatto che, di quei 18 grammi che assumi per os quasi il 100% vengano eliminati con le urine, anche se suddivisi in 3-6 sommnistrazioni giornaliere.

    Quì l'unico incompetente sei proprio tu che ti avvali solo e unicamente di studi sfornati dai tuoi amici che tramite Medline vendono ARTICOLI A PAGAMENTO su internet, come quelli di medline… la tua sfera di cristallo sulla vita umana…

    Anche gli articoli sulle riviste di medicina ortomolecolare che si trovano tramite Medline sono a pagamento. E quindi ?
    Per il resto ti sbagli: mi avvalgo innazitutto di una cultura universitaria la qual cosa per te sara’ irrilevante ma a me consente , tra le altre cose come il saper leggere e comprendere un articolo scientifico, di identificare immediatamente improvvisatori e presuntuosi, il cui primo sintomo e' l’ignoranza che si manifesta nel continuo incespicare in concetti anche banali quali modalita’ di sommnistrazione e fenomeni di assorbimento.
    E questi si che sono fatti oggettivamente verificabili.

    E per inciso: anche la vitamina C e’ a pagamento. Se volevi fare della facile dietrologia eccoti servito: convincere I possibili clienti che le megadosi di Vitamina C hanno effetti miracolosi nonostante sinora tutta la letteratura scientifica abbia dimostrato il contrario, con la sola possibile eccezione di un blando e dubbio effetto sulla sintomatologia nelle malattie da raffreddamento, e’ un lucroso affare.

  • Non sai nulla sulle vitamine. Non hai mai provato ciò che critichi. Io invece ho provato per decenni i farmaci che tu difendi in maniera così morbosa e pazzesca: ne ho avuto seri danni.

    Credo di avertelo gia’ chiesto : cos’e’ che fumi prima di postare ?
    Se per te l’aver nominato l’aspirina e l’aver detto esplicitamente che la sua tossicita’ e’ sicuramente superiore a quella della Vitamina C significa aver difeso in maniera morbosa I farmaci in generale, be’ ragazzo mio, datti una calmata e smetti di fumare roba strana.

    Se tutti gli studi della tua sfera di cristallo, chiamata Medline o simili, minimizzano gli effetti collaterali dei farmaci, questo è un problema tuo e di chi assume farmaci: NON E' PIU' un problema mio, visto che con le vitamine vivo da Dio sotto ogni aspetto.

    Mah…su questo punto faccio solo questo breve commento: hai mai letto qualche articolo scientifico o riporti per sentito dire ?

    C'è chi si spaccia per competente a colpi di Medline

    Affatto. La mia competenza la si evince dalla pertinenza delle argomentazioni e dalla proprieta’ di linguaggio, non passa attraverso generiche affermazioni non verificabili come potrebbe fare chiunque data una tastiera e una connessione ad internet.

    Proprio ieri ho incontrato una signora alla posta: mi ha raccontato che dopo 3 anni di assumere un'aspirina al giorno, prescrittagli dal medico curante (che tu definiresti "competente" perché ha studiato medicina…), gli specialisti gli hanno diagnosticato 3 polipi e ulcere dappertutto. Ovviamente quel "medico" gli ha fatto togliere l'aspirina e gliel'ha sostituita con un altro paio di nuovi farmaci… Di male in peggio.

    Non vedo come io possa definire competente o meno qualcuno che non conosco che ha proposto una terapia ad una sconsciuta che non conosco e di cui nulla so la cui esperienza viene riportata da un anonimo Paulingreloaded su internet.

    Se avesse assunto alte dosi di vitamine E per mantenere fluido il sangue, al posto dell'aspirina, non avrebbe avuto danni di alcun tipo. Per dire che le vitamine non hanno tossicità o, quando ne hanno, sono tossicità molto ma molto più basse rispetto ai farmaci (e questi sono "sintetici"!!!).

    Naturalmente e ovviamente a posteriori immagino che tu sia in grado dimostrare non solo che la Vitamina E non avrebbe causato danni da ipervitamonisi perche’ e’ noto dalla letteratura scientifica, come chiunque puo' verificare facendo una ricerca con Medline e non per sentito dire dall’amico al bar, ma anche che avrebbe risolto non si sa quale problema.

  • , forse e’ bene sapere che l’acido L-ascorbico amplifica l’effetto promotore sul tumore alla vescica da parte del bicarbonato. Nel caso, i dettagli li puoi trovare qui: […]
    Ancora copia e incolla da internet?

    No, articoli che evidentemente non sai neppure da che parte cominciare a leggere e cerchi di liquidare con frasette di circostanza. Se hai commenti pertinenti relative all’effetto sinergico dell’acido L-ascorbico sulla promozione del cancro alla vescica da parte del bicarbonato di sodio falli. Altrimenti se non hai nulla da dire, astieniti. Ci fai una figura migliore.

    Io racconto fatti (non balle) sulla base della mia esperienza e di ciò che la natura stessa ci mostra.

    L’unico fatto certo e’ che un anonimo Paulingreloaded continua a ripetere le stesse cose e che nulla puo’ provare. Oltre al fatto che la natura se ne frega se lui crede o meno alle balle sulle miracolose proprieta’ delle megadosi.

    Non mi pare che ci siano tutte queste gastriti fra gli animali (che autoproducono anche decine di grammi al giorno di vit. C) né danni di alcun tipo, anzi è raro trovare animali colpiti da infarto e nessuno di essi soffre di malattie cardiovascolari (eccetto quelli che hanno lo stesso difetto genetico umano che non gli permette di sintetizzare la vit. C da sè).

    Questo perche’ gli animali che producono Vitamina C non la assumono dall’esterno per via orale.
    Roba da matti, neanche a questo arrivi ?

    Capisco perche’ sono riusciti a convincerti a comprare decine di chili l’anno di VItamina C.
    Quanto alla mortalita’ naturale negli animali, che dici muoiono tutti investiti dalle biciclette ?

    se la verita' ti infastidisce perche' sei privo di argomenti pertinenti o non riesci a sostenere le tue affermazioni
    Ma neppure per sogno!

    E’ strano sai ? Ma nel tuo blog si legge solo cio’ che non ti mette in difficolta’. Eh colpa dello spam, lo so, che ti ha costretto non a bloccare I messaggi in arrivo ma a nascondere quelli un po’ troppo scomodi.

    Ti ricordo, tuttavia, che le guerre d'opinione su internet sono scoraggiate dalla netiquette italiana che regolamenta l'uso di internet: http://www.nic.it/tutto-sul.it/netiquette
    Tu sembri infischiartene del tutto e fai un uso distorto di internet, violando le norme più banali della netiquette

    Nel farti notare che le opinioni senza prove sono tutte tue non essendo riuscito dopo tutti questi post a portare uno straccio di prova o di studio, ne che nessuno ti obbliga a rispondere se ritieni che io sia un flamer, ti faccio altresi’ notare che la netiquette prevede che non si entri un blog salutando il prooprietario con frasi come :

    “Quante balle signor VV!! Ma come fa a scriverle tutte concentrate in così poche righe?”

    Tanto meno, complice la carenza di argomenti, infilare frasi come le seguenti nel tentativo di qualificarti:

    “mi sembra di discutere con un cretino”
    “Sembra di discutere con un beota”
    “Se non sei solo un falsario”
    “A chi legge invito a guardarsi dai beoti arroganti”
    “Perdonami ma sei un cialtrone, lasciatelo dire.”
    “sai dove puoi metterti gli articoli di Medline??? Indovina.”

    Ti riconosci ?

    “Purtroppo la madre dei cretini è sempre incinta”.

    Ps: quanto a questo non saprei. Pero’ stando a quello che hai raccontato della tua esperienza personale la tua dev’essere una famigliola numerosa. Tutti dediti alle megadosi. E questo, per dirla con parole tue, sono fatti, non balle.

  • @maxL oltre a non saperti spiegare scientificamente l'efficacia delle megadosi di vit. C, liquidandone la loro efficacia con la razionalizzazione "caso anedottico" (che non spiega nulla), è evidente che tu ritenga alcuni milioni di persone che in tutto il mondo(soprattutto negli Usa) assumono megadosi di vitamina C ogni giorno (e da anni) sarebbero degli imbecilli creduloni… bella competenza che hai, complimenti.

    Eppure sono persone puntualmente guarite dai loro malanni o ne hanno ottenuto enormi benefici per la loro qualità della vita, sia a livello di prevenzione sia a livello terapeutico, e senza che sia mai stata registrata una calcolosi dovuta a tale pratica né tanto meno un decesso, guarda caso.

    L'acido ascorbico non è una sostanza venefica, non è un veleno, non è una sostanza minimamente paragonabile a quelle usate in medicina farmacologica.

    Esistono 39.246 studi sull'acido ascorbico solo nel sito governativo pubmed.org
    Vatteli a leggere tutti e poi prova le megadosi di vit. C su te stesso. Dopo che avrai provato su te stesso, seguendo alla lettera i consigli di Pauling, allora poi potremo riparlarne.

    Fino ad allora sarai solo un ignorante in materia. Nulla di più. E faresti una figura migliore astenendoti dallo scrivere balle su balle in materia.

    Tanto più che ciò che scrivo è sostenuto da centinai di scienziati in tutto il mondo nel corso degli ultimi decenni, non solo da doppi Nobel come Pauling, ma anche da recentissimi premi Nobel per la Medicina come Luc Montagnier… che consiglia grandi quantità di antiossidanti, come la vit. C, per CURARE i malati di AIDS: un folle imbecille anche lui come me???

    Anche Montagnier, come Pauling, ora sostiene che antiossidanti e nutrizione possono guarire e prevenire qualsiasi malattia. Questa è la medicina del futuro.

    E' la stessa tesi che circa 40 anni fa Pauling iniziò a sostenere, dopo averne avuto benefici lui stesso, come Stone e gli altri ortomolecolaristi: tutte persone che usavano su se stessi questi rimedi a basso costo e innocui.

    Nessun Veronesi o altro cialtrone di medico al mondo si è mai sottoposto ad una chemio o ad una radioterapia per prevenire il cancro, guarda caso. Come mai?

    Tutto ciò che si studia nelle facoltà di medicina attualmente è preistoria e contribuisce a fare più danno che bene.

    Con questo chiudo i miei interventi qui.

    P.S.: giorni fa avevo commentato questo articolo di V.V. entrando nel merito di ciò che l'autore scrisse. Tu, caro anonimo maxL dei miei stivali, hai puntualmente intavolato un forum. E un blog non è un forum in cui parlare di tutto e di più(atto arrogante ed egoistico). Non capire questo significa non conoscere neppure i presupposti della netiquette, l'ABC di internet. Passo e chiudo.

  • Per VV: Pauling morì a 93 anni di cancro alla prostata di cui soffriva già da più di 20 anni. Morì 6 mesi dopo aver iniziato la radioterapia, a cui i medici assassini riuscirono a convincerlo di sottoporsi. Dunque la vitamina C non ha nulla a che vedere con la sua morte. La vita media di coloro che nacquero nel suo stesso anno è stata calcolata essere intorno ai 63 anni. Poche storie.

  • oltre a non saperti spiegare scientificamente l'efficacia delle megadosi di vit. C, liquidandone la loro efficacia con la razionalizzazione "caso anedottico" (che non spiega nulla)

    Ehi furbacchione, chi dovrebbe spiegare scientificamente l’efficacia delle megadosi non sono certo io ma tu che le sostieni a suon di citazioni da bar-sport.
    Io, coerentemente con le mie affermazioni sulla loro inefficacia ho spiegato scientificamente l’inconsistenza del loro razionale, cosa a cui non hai saputo opporre resistenza se non tramite affermazioni generiche quali “milioni di persone nel mondo , tra cui mio cugino la nuora e mia sorella.. etc etc” .
    E non credere che non abbia notato che hai tanto opportunamente quanto maldestramente adottato la tecnica dello gnorri glissando su tutti gli articoli che ho indicato e che ti hanno messo, per cosi’ dire, in braghe di tela, mostrando di volta in volta la fallacia delle tue affermazioni: dal primo famoso articolo sulla farmacocinetica delle megadosi orali a quello sull’effetto sinergico ascorbato-bicarbonato nella promozione della cancro alla vescica.

    Che il tuo poi sia un caso anedottico non e’ una razionalizzazione, per la cui definzione compresa quella di “caso anedottico” ti si rimanda ad un vocabolario della lingua Italiana, ma una constatazione, un dato di fatto: parola di Paulingrealoaded.

    Viceversa quel processo di razionalizzazione che identifica come cause principali l’aspettativa e l’ignoranza, potrebbe ben spiegare il perche’ tu creda all’efficacia delle megadosi nonostante la letteratura scientifica abbia oggettivamente dimostrato la loro inefficacia.

    è evidente che tu ritenga alcuni milioni di persone che in tutto il mondo(soprattutto negli Usa) assumono megadosi di vitamina C ogni giorno (e da anni) sarebbero degli imbecilli creduloni… bella competenza che hai, complimenti.

    Be' un po' e cosi' lo ammetto e il motivo e' assai banale: quelle che citi sono solamente frequenze d’uso, non prove di efficacia. Con questa genere di paralogica si potrebbe dimostrare qualunque cosa faccia al caso nostro, che so, che gli anabolizzanti fanno bene, perche’ soprattutto negli USA esistono milioni di persone che ne fanno uso o anche che, poiche’ esistono ancora piu’ persone che credono alla cabala, che e' dimostrato che non siamo di fronte a milioni di pecoroni, ma al fatto compiuto che la cabala funziona e meglio delle megadosi di ascorbato. Statistiche e prove di efficacia prego, non pugnette.

    Eppure sono persone puntualmente guarite dai loro malanni o ne hanno ottenuto enormi benefici per la loro qualità della vita, sia a livello di prevenzione sia a livello terapeutico, e senza che sia mai stata registrata una calcolosi dovuta a tale pratica né tanto meno un decesso, guarda caso.

    Ci sono due cose che saltano all’occhio seguendo i tuoi post: la prima e’ che ti arrabbi (oh se ti arrabbi Homo “Semper Contentus “…) se ti si fa notare che un singolo caso come il tuo non prova assolutamente nulla, la seconda e’ che, vuoi per elemosinare un po’ di credibilita’ vuoi per ridurre il senso di frustrazione di fronte all’impotenza manifesta di provare alcunche’, citi milioni di sconosciuti. O suvvia Paulingreloaded conosci personalmente quei milioni di casi citati, soprattutto negli USA, o come per le tue precedenti affermazioni tutto si ferma qui a causa dell’impossibilita’ di produrre studi, trials o uno straccio di statistica che possa provare che non si tratta di bufale assimilabili ai tarocchi ?

  • L'acido ascorbico non è una sostanza venefica, non è un veleno, non è una sostanza minimamente paragonabile a quelle usate in medicina farmacologica.

    Mai sostenuto il contrario. Ma un conto e’ il ruolo fisiologico di una sostanza secondo quanto avviene in natura quale risultato di un processo evolutivo durato milioni di anni, un altro e’ l’abuso che e’ un sottoprodotto culturale.

    Esistono 39.246 studi sull'acido ascorbico solo nel sito governativo pubmed.org
    Vatteli a leggere tutti e poi prova le megadosi di vit. C su te stesso. Dopo che avrai provato su te stesso, seguendo alla lettera i consigli di Pauling, allora poi potremo riparlarne.

    Fammi capire: stai dicendo che tu hai letto 39246 studi, compresi quelli che nulla hanno a che fare con gli effetti delle megadosi sulla salute degli esseri umani, come ad es. quelli che parlano della maggiore sensibilita’ per il sapore acidulo dell’ascorbato di alcune papille gustative nei tori e da questi hai dedotto l’efficacia delle megadosi nell’uomo ?

    Ti prego, dimmi che e’ cosi’ perche’ le alternative piu’ verosimili che al momento mi vengono in mente sarebbero ancora piu’ inquietanti, o se vuoi indicative di un certo modo di pensare quanto meno bizzarro:

    a) su 39246 ti sono sfuggiti proprio quelli che dimostrano l’inefficacia delle megadosi

    b) l’aver scoperto che su Pubmed sono indicizzati 39246 articoli come risultato della stringa di ricerca “ascorbic acid” significherebbe per te non che quello e’ il numero di articoli in cui compaiono la parole “ascorbic” e “acid” , ma il numero di articoli che parlano dell’efficacia delle megadosi.
    Un po’ come impostare come stringa di ricerca “cancer” AND “candida” per concludere che tutti gli articoli indicizzati in cui compaiono entrambe le parole siano la dimostrazione che il cancro e’ un fungo.

    Fino ad allora sarai solo un ignorante in materia. Nulla di più. E faresti una figura migliore astenendoti dallo scrivere balle su balle in materia.

    cosi’ come alcune specie di insetti assumono la livrea di altre provviste di pungiglione per fingersi pericolose, secondo un fenomeno noto con il nome di mimetismo Batesiano, cosi il tuo scimmiottare i miei post (dove ti si fa notare che faresti una figura migliore nel non parlare di cose sui cui confondi persino il significato dei termini fondamentali) , non ti rende ne piu’ erudito ne piu’ intelligente di quanto abbia voluto per te madre natura

  • Tanto più che ciò che scrivo è sostenuto da centinai di scienziati in tutto il mondo nel corso degli ultimi decenni, non solo da doppi Nobel come Pauling, ma anche da recentissimi premi Nobel per la Medicina come Luc Montagnier… che consiglia grandi quantità di antiossidanti, come la vit. C, per CURARE i malati di AIDS: un folle imbecille anche lui come me???
    Anche Montagnier, come Pauling, ora sostiene che antiossidanti e nutrizione possono guarire e prevenire qualsiasi malattia. Questa è la medicina del futuro.

    Guarda, sinora la regola generale che si evince dai tuoi post e’ che se l’originale parla della sensibilita’ delle papille gustative dei bovini all’acidulo dell’ascorbato tu ci vedi un effetto delle megadosi. A me non risulta che Montagnier abbia mai consigliato le megadosi di Vitamina C per CURARE, con tanto di maiuscole, i malati di AIDS. Mi risulta invece che abbia suggerito di studiare gli effetti di una dieta bilanciata associata all’assunzione di integratori di Vitamina C e Vitamina E nei malati di AIDS il cui profilo immunologico e’ guarda caso, tutto fuorche' normale. Che e’ cosa assai diversa da quanto scrivi sia dal punto di vista concettuale che per le implicazioni.

    Infine sono sicuro che non sfuggirebbe neanche al ciuchino di Shrek il fatto che se fosse noto e certo l’effetto terapeutico delle megadosi di Vitamina C nei suddetti malati, non vi sarebbe motivo per suggerire nuovi studi.

    Dunque si, quanto a Montagnier si direbbe che hai ragione: lui non e’ un imbecille.

    Nessun Veronesi o altro cialtrone di medico al mondo si è mai sottoposto ad una chemio o ad una radioterapia per prevenire il cancro, guarda caso. Come mai?

    Come mai sono sicuro che, tanto per favorirti e ridurre il numero, non conosci neanche la meta’ dei medici italiani che si sono ammalati di cancro ne quanti di loro si sono sottoposti a radio o chemioterapia ?

    Tutto ciò che si studia nelle facoltà di medicina attualmente è preistoria e contribuisce a fare più danno che bene.

    Onestamente da come parli al massimo si potrebbe credere che tu conosca quello che si insegna nelle aule unieversitarie per aver origliato sulla porta in qualita’ di donna delle pulizie.

  • P.S.: giorni fa avevo commentato questo articolo di V.V. entrando nel merito di ciò che l'autore scrisse. Tu, caro anonimo maxL dei miei stivali, hai puntualmente intavolato un forum. E un blog non è un forum in cui parlare di tutto e di più(atto arrogante ed egoistico). Non capire questo significa non conoscere neppure i presupposti della netiquette, l'ABC di internet.

    Piu’ che entrare nel merito, con il tuo primo post sei entrato a gamba tesa dando dell’ignorante al signor VV, e tanto per rimettere i puntini sulle i sia alla netiquette che al contenuto dei miei post basta rileggere , si parla di:
    a) farmacocinetica delle megadosi di Vitamina C
    b) differenze tra Vitamina C –naturale- e –sintetica-
    c) effetti sinergici ascorbato-bicarbonato nello sviluppo del cancro alla vescica
    d) inefficacia della megadosi di ascorbato
    Altro non vedo, ma se proprio te la senti puoi rischiare l’ennesima figura indicando quelli off-topic.

    Pauling morì a 93 anni di cancro alla prostata di cui soffriva già da più di 20 anni. Morì 6 mesi dopo aver iniziato la radioterapia, a cui i medici assassini riuscirono a convincerlo di sottoporsi.

    Be’ che Pauling si sia fatto infinocchiare da quattro medici delle mutua e dalla radioterapia mi pare un po’ azzardato: stai cercando di far passare Linus Pauling, due premi nobel, per un imbecille ?

    Dunque la vitamina C non ha nulla a che vedere con la sua morte.

    Infatti e’ morto di cancro.

    La vita media di coloro che nacquero nel suo stesso anno è stata calcolata essere intorno ai 63 anni. Poche storie.

    Cosi’ come il computo dell’altezza media comprende nani e giganti, quello del peso medio grissini ed obesi, cosi’ il calcolo del la vita media comprende giovinetti e vegliardi: non e’che se la vita media dei contemporanei di Pauling era di 63 anni allora tutti meno Pauling sono morti in occasione al 63esimo compleanno.

    Piuttosto perche’ il confronto abbia un senso bisognerebbe conoscere quanti della stessa generazione morirono a 90+ anni senza aver mai fatto uso di megadosi di Vitamina C. Fatti, non pugnette.

    E a proposito di fatti mi spiace, ma i livelli di acido ascorbico ahime', decrescono con l'eta': i centenari hanno meno Vitamina C nel sangue di quanta ne abbiano i piu' giovani:

    < 60 anni: 57.8 umol/L
    61-80 anni: 52.9 umol/L
    81-99 anni: 41.7 umol/L
    centenari: 29.6 umol/L

    Tabella 1, pag 1245 dell'articolo in:
    Plasma antioxidants and longevity: a study on healthy centenarians
    e anche
    < 60 anni: 49.5 umol/L
    61-80 anni: 49.8 umol/L
    81-99 anni: 35.7 umol/L
    > 100 anni: 29.6 umol/L

    Tabella 1 pag 923 in:
    Different antioxidant profiles in Italian centenarians: the Sardinian peculiarity

    Con questo chiudo i miei interventi qui.

    Saggia decisione da parte di un rappresentante di quella categoria di persone che non riuscirebbe a svuotare uno stivale neppure a scrivergli le istruzioni sotto il tacco.

  • CANCRO

    Studio di Pauling e colleghi, del 1983, sull'uso della vitamina C come trattamento contro il cancro:
    "Enhancement of Antitumor Activity of Ascorbate against Ehrlich Ascites Tumor Cells by the Copper:Glycylglycylhistidine Complex"
    http://cancerres.aacrjournals.org/cgi/content/abstract/43/2/824?ijkey=c739b4fc6a003002c0c25174453e6efd260db086&keytype2=tf_ipsecsha

    L'uso della vitamina C nel trattamento anti-cancro in pazienti allo stadio terminale, studio del 1991:
    http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/199x/hoffer-a-j_orthomol_med-1991-v6-n3_4-p155.htm

    Studio del 1995 riguardante l'uso di vitamina C endovena per trattamento anti-cancro:
    http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/199x/riordan-nh-etal-med_hypotheses_1995-v44-p207.htm

    Confermato da questo studio del 2005:
    "Pharmacologic ascorbic acid concentrations selectively kill cancer cells: action as a pro-drug to deliver hydrogen peroxide to tissues"
    http://www.pnas.org/cgi/doi/10.1073/pnas.0506390102

    Ricerca compiuta su 3 pazienti terminali di cancro trattati con megadosi di vit. C alla massima dose tollerata (studio del 2006):
    "Intravenously administered vitamin C as cancer therapy: three cases"
    http://www.cmaj.ca/cgi/content/abstract/174/7/937?ijkey=59f52b31ebc289421392a993c020dc1f18675727&keytype2=tf_ipsecsha

    Confermato da questo studio del 2007 che ha dimostrato ciò che diceva Pauling, cioè con infusioni di vitamina C si riesce a provocare la morte selettiva delle cellule cancerose:
    "Ascorbate in pharmacologic concentrations selectively generates ascorbate radical and hydrogen peroxide in extracellular fluid in vivo"
    http://www.pnas.org/content/104/21/8749

    Studio del 2008:
    "Phase I clinical trial of i.v. ascorbic acid in advanced malignancy"
    http://annonc.oxfordjournals.org/content/early/2008/07/25/annonc.mdn377.abstract

    E ancora altro studio del 2008 che da ragione a Pauling (e al suo collaboratore, Cameron):
    "Millimolar concentrations of extracellular vitamin C kill cancer cells but not normal cells"
    http://www.pnas.org/content/105/32/11037.full

    Quest'articolo del 2008 sostiene che i dati attuali disponibili non permettono di affermare in maniera certa che la vitamina C possa essere un trattamento anti-cancro, ma non riesce affatto a smentire le conclusioni degli studi di Pauling:
    http://www.pnas.org/content/105/48/E95.full

  • Da questo studio si evince solo la concentrazione di vit. C nel plasma, che aumenta all'aumentare del dosaggio fino a 3g per dose, ma non dice nulla sull'assorbimento totale a livello di tessuti e organi, ed è chiaro che la percentuale complessiva di vit. C assorbita dall'organismo, con somministrazioni per via orale, è nettamente più alta di quella rintracciabile nel plasma (ci vuole tanto a capirlo?):
    "Vitamin C Pharmacokinetics: Implications for Oral and Intravenous Use"
    http://www.annals.org/content/140/7/533.full

    Bugie, miti e mezze-verità sulla vitamina C:
    http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/misc/ascorbate-lies.htm

    Come prevenire la sindrome da morte improvvisa:
    http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/199x/hattersley-jg-j_orthomol_med-1993-v8-n4-p229.htm

    212 studi qui sulla vit. C:
    http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/biblio/biblio_a-c.htm

    304 studi qui sulla vit. C:
    http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/biblio/biblio_d-k.htm

    215 studi qui sulla vit. C:
    http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/biblio/biblio_l-r.htm

    284 studi qui sulla vit. C:
    http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/biblio/biblio_s-z.htm

  • Studio di Pauling e colleghi, del 1983, sull'uso della vitamina C come trattamento contro il cancro:
    Leggi meglio:
    non e’ uno studio sull’uso delle Vitamina C quale trattamento anticancro ma uno studio in vitro e in vivo (ovvero su topi di laboratorio) che parla di un incremento degli effetti citotossici del rame in forma ionica. Di fatto gli autori stessi a pag. 827, in alto a sinistra riportano testualmente:
    ascorbate by itself does not show any significant cytotoxicity at the level of kidney threshold value la cui traduzione letterale e’: l’ascorbato da solo non mostra nessuna attivita’ citotossica (antitumorale) di rilievo Parola di Linus Pauling e coll.
    Concetto ribadito piu’ avanti nello stesso paragrafo e nell’ultimo periodo della discussione. Inoltre il trattamento in vivo prevedeva la somministrazione di ascorbato mediante iniezione intraperitoneale, NON megadosi per via orale.

  • Confermato da questo studio del 2005:
    "Pharmacologic ascorbic acid concentrations selectively kill cancer cells: action as a pro-drug to deliver hydrogen peroxide to tissues"

    Leggi meglio:
    Non e’ una conferma Semmai e’ una conferma del fatto che un possibile effetto, sempre in vitro , lo si ottiene a concentrazioni ben superiori a quelle raggiungibili per via orale: da una concentrazione minima 0.3-0.5 mM ad una massima di 15-20 mM, Ovviamente anche in questo articolo si legge in modo chiaro e netto :“Clinical pharmacokinetic analyses show that pharmacologic concentration of plasma ascorbate from 0.3 to 15 mM are achievable only from i.v administration ovvero che simili concentrazioni sono raggiungibili solo infilando un ago in vena.
    Suppongo che la tua pessima se non nulla conoscenza della materia e dell’inglese siano tali che tu non riesca bene a capire come la ricorrenza dell’acronimo i.v. sia indicativa del fatto che le somministrazioni intravenous sono somministrazioni per via endovenosa, non orale.
    Per inciso le concentrazioni di ascorbato di cui sopra sono dalle 2.5 alle 90 volte superiori a quelle che si ottengono mediante megadosi per via orale. Concetto ripreso, per l’ennesima volta nella discussione con le parole “our data show that scorbic acid selctively killed cancer using concentrations that could only be achieved by i.v.
    Mannaggia, ancora l’acronimo i.v.. Ce l’hanno con te e le megadosi orali ?
    Oh, e dulcis in fundo vogliamo aggiungiere quanto riportato tra i risultati a pagina 13605, in basso a destra ? “delle 9 linee cellulari testate solo 5 si sono dimostrare sensibili”.

  • Ricerca compiuta su 3 pazienti terminali di cancro trattati con megadosi di vit. C alla massima dose tollerata (studio del 2006):
    "Intravenously administered vitamin C as cancer therapy: three cases"

    Trattasi per la precisione di 3 “case reports” (in italiano “casi anedottici”) con tumori in stadio avanzato,NON terminale. E le somministrazioni ? Neanche a farlo apposta tutte i.v.

    Poiche’ ho il forte, fortissimo sospetto che neanche questo tu abbia letto, ti riporto brevemente quanto si legge, per mano degli autori stessi, a pag.938:

    Paziente 1: nessun follow-up, nessun dettaglio, nessuna conferma indipendente sull’anatomia patologica. Tumore renale asportato chirurgicamente e nessuna metastasi. Comparsa successiva di lesioni, non confermate. Trattato con 65 g di Vit. C endovena due volte al giorno per 10 mesi. Correva l’anno 1996. Nel 2001 compare una nuova massa di 3.5 cm questa volta confermata: tumore al polmone. Ancora Vit. C in vena e la lesione (polmonare) cresce passando da 3.5 a 4 cm nel 2002. Paziente decdeduta nel 2002 dopo 6 anni dall’inzio del trattamento con Vit. C.

    Paziente 2: resezione chirugica del tumore primario e dei satellitari. Cosa avrebbe dovuto fare la Vit C somministrata ad un tumore asportato chirurgicamente, impedire che tornasse in sede ? Ad ogni modo il trattamento scelto dal paziente prevedeva 30 g di 2 volte la settimana etc etc per via endovenosa. Dunque vivo a 9 anni per via della resezione chirurgica ha asportato il tumore o grazie alla Vitamina C ?

    Paziente 3: come per il caso 1, nessun dettaglio e nessun referto patolgico confermato indipendentemente. La paziente rifiuta la chemioterapia ma non la radioterapia Trattamento : 15 g di Vit.C 2 volte la settimana etc etc. per via endovenosa Diagnosi a gennaio 1995 . A febbraio1995 compaiono nuove lesioni. Continua le ineizioni di Vit C. Alcune lesioni scompaiono, in compenso ne compaiono di nuove in Aprile 1995. E cosi’ via in un continuo scomparire e ricomparire di nuove lesioni. Oh,sia chiaro viva per fortuna dopo 10 anni eh, ma non sara’ stata anche la radioterapia che concorre ad una sopravvivenza a 10-12 anni, come si legge in letteratura e per casi simili a piu’ del 50% ?

  • Confermato da questo studio del 2007 che ha dimostrato ciò che diceva Pauling, cioè con infusioni di vitamina C si riesce a provocare la morte selettiva delle cellule cancerose:
    "Ascorbate in pharmacologic concentrations selectively generates ascorbate radical and hydrogen peroxide in extracellular fluid in vivo"

    Leggi meglio. non e’ uno studio che conferma la morte selettiva etc etc. e’ uno studio sul meccanismo di formazione di perossidi quale ipotesi di lavoro: non vi e’ un solo grafico ne tabella che mostri un qualsivoglia effetto citototossico sulle cellule tumorali.

    Studio del 2008:
    "Phase I clinical trial of i.v. ascorbic acid in advanced malignancy"

    Leggi meglio. Anzi, visti i risultati lascia perdere, ti conviene.
    Perche’ lo dico ? Perche’ questo e’ il migliore e neanche hai letto l’abstract in cui gli autori concludono cosi’ “High dose i.v. ascorbic acid (..) failed to denmonstrate anticancer activity” trd: Dosi elevate di acido ascorbico per via endovenosa non ha dimostrato nessuna attivita’ antitumorale Semplice, diretto e lineare. E questa volta stiamo parlando di un trial clinico, soggetti umani, non ipotesi in vitro od osservazioni su poveri topi di laboratorio
    L’unica nota positiva sembra essere quella secondo cui la possibilita’ nascerebbe dalla combinazione dell’ascorbato con altre specie reattive. Ne piu’ ne meno quello che dimostrava Pauling nel primo articolo che hai linkato in cui concludeva dicendo che l’ascorbato da solo non aveva attivita’ antitumorale di rilievo.

    E ancora altro studio del 2008 che da ragione a Pauling (e al suo collaboratore, Cameron):
    "Millimolar concentrations of extracellular vitamin C kill cancer cells but not normal cells"

    E ancora non hai letto una beata fava: il titolo e’ uno specchietto per le allodole, visto che l’articolo non riporta nessun risultato, ma solo citazioni ad altri articoli tra cui gli stessi che hai indicato e che ho teste’ commentato.

    Quest'articolo del 2008 sostiene che i dati attuali disponibili non permettono di affermare in maniera certa che la vitamina C possa essere un trattamento anti-cancro, ma non riesce affatto a smentire le conclusioni degli studi di Pauling:

    Ma neanche per idea: le conclusioni, per chi le vuole leggere, sono li in chiaro e dicono che l’eventuale potenziale antitumorale non risiede nella sola Vitamina C, ma nella sua combinazione con altri agenti citotossici. Quanto agli studi di Pauling forse e’ bene che te una volta per tutte tu te li faccia spiegare da qualcuno.

  • paulingreloaded ha detto…
    Da questo studio si evince solo la concentrazione di vit. C nel plasma, che aumenta all'aumentare del dosaggio fino a 3g per dose, ma non dice nulla sull'assorbimento totale a livello di tessuti e organi, ed è chiaro che la percentuale complessiva di vit. C assorbita dall'organismo, con somministrazioni per via orale, è nettamente più alta di quella rintracciabile nel plasma (ci vuole tanto a capirlo?): "Vitamin C Pharmacokinetics: Implications for Oral and Intravenous Use"
    http://www.annals.org/content/140/7/533.full

    Auff..te lo avevo gia’ spiegato sul blog dove hai cancellato i miei commenti: l’acido ascorbico viene sequestrato nei tessuti mediante un fenomeno di trasporto detto “attivo” che permette la saturazione degli stessi anche quando i livelli plasmatici sono ridotti al lumicino. Hai presente le piante grasse nel deserto dove non piove mai ? Che il plasma sia saturo o meno non fa nessuna differenza perche’ i tessuti che ne hanno piu’ bisogno, tanto per parafrasare, sanno cavar sangue dalle rape.

    Lo vuoi un consiglio ? E’ quello di prima: se le cose non le capisci non ti arrampicare sugli specchi fingendo erudizione. L’intelligenza, come l’essere svegli, e’ quella cosa che non si puo’ fingere di avere se si e’ addormentati.


    212 studi qui sulla vit. C:
    http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/biblio/biblio_a-c.htm

    Guarda, e’ la seconda volta che cerchi di impressionarmi buttando il risultato di ricerche bibliografiche di cui non comprendi altro che il numero di articoli, Tafazzi perche’ insisti ? Non ti sono bastate le figure che hai fatto sino ad ora ?

  • I tuoi commenti sugli studi che ho postato sono tue interpretazioni parziali: estrapoli frasi e li ergi a verità assoluta. Non intendo polemizzare ancora a riguardo. Gli studi ci sono. Lo dicono anche quelli del PNAS. Ma non sono sufficienti, secondo la medicina ufficiale, per sostenere che la vit. C sia un trattamento anti-cancro: nulla di più vero dal loro punto di vista. Ma è un punto di vista, nulla di più.

    E intanto nessuno è deceduto pur assumendo dosi elevate di vit. C endovena: questo è un altro dato che negli studi non trovi evidenziato, ma è un fatto considerevole in risposta all'infondata paura delle megadosi di vit. C.

    Non ho mai scritto che le megadosi di vit. C per via orale curassero il cancro: questo dove lo hai letto? fra le nuvole? è chiaro che ci vogliono le infusioni, e fra l'altro, secondo Pauling e compagni, dovrebbe essere la regola l'assunzione endovena nei trattamenti in cui è prevista una quantità di vit. C superiore ai 30g. Qui siamo all'abc, caro maxL.

    Il punto è questo: gli studi sulla vitamina C esistono, tu li interpreti in un modo, io in un altro. AMEN.

    E non ho il tempo materiale di scrivere chilometri di commenti ancora (oltre al fatto che ti ribadisco: questo non è un forum…) spiegando le mie interpretazioni su quegli studi che ti ho postato: sono diversi dai tuoi.

    Auff..te lo avevo gia’ spiegato sul blog dove hai cancellato i miei commenti: l’acido ascorbico viene sequestrato nei tessuti mediante un fenomeno di trasporto detto “attivo” che permette la saturazione degli stessi anche quando i livelli plasmatici sono ridotti al lumicino. Hai presente le piante grasse nel deserto dove non piove mai ? Che il plasma sia saturo o meno non fa nessuna differenza perche’ i tessuti che ne hanno piu’ bisogno, tanto per parafrasare, sanno cavar sangue dalle rape.
    Su questo aspetto, che mi riguarda più direttamente, mi fai proprio ridere perché ti contraddici tu stesso… è evidente.
    Tale "fenomeno di trasporto detto “attivo”" che tu indichi spiega esattamente l'assorbimento della vitamina C in ogni momento della sua assunzione: dalla bocca fino alle vie urinarie.
    E dunque ti sei smentito tu stesso, in toto, il tuo ragionamento capzioso: la quantità di vit. C presente nel plasma non indica affatto la quantità di vit. C assorbita dall'organismo, come ti scrissi già più volte.

    Pauling misurò che nelle sue urine durante un'intera giornata solo il 15% di vit. C veniva espulsa: questo dato è spiegabile anche alla luce del concetto da te espresso, che non lo smentisce e anzi spiega meglio ciò che accade effettivamente in chi fa uso di megadosi.

    Piccola postilla: nei consumatori di vit. C in megadosi il metabolismo è tale da permetterne un assorbimento ancora maggiore rispetto a chi è abituato a poche decine di mg di vit. C al giorno (quelle contenute nella frutta)…. per ragioni prettamente enzimatiche.

    ps: piantala con tutte queste arie che ti dai, appari più pallone gonfiato di quanto tu lo sia veramente. datti una calmata e apri un forum in cui sfogare tutto il tuo malessere contro le megadosi, dai… 😉

  • I tuoi commenti sugli studi che ho postato sono tue interpretazioni parziali: estrapoli frasi e li ergi a verità assoluta.

    Ma niente affatto.
    Ho riportato esattamente quello che si legge, perche' scritto, sugli articoli che hai indicato.
    Non so, i casi sono due: o stai cercando di negare che nell'articolo
    "Phase I clinical trial of i.v. ascorbic acid in advanced malignancy"
    si legge testualmente “High dose i.v. ascorbic acid (..) failed to demonstrate anticancer activity” o stai cercando di negare la traduzione in italiano "Dosi elevate di acido ascorbico per via endovenosa non hanno dimostrato nessuna attivita’ antitumorale"
    O piu' banalmente non sai l'inglese.

    E intanto nessuno è deceduto pur assumendo dosi elevate di vit. C endovena: questo è un altro dato che negli studi non trovi evidenziato, ma è un fatto considerevole in risposta all'infondata paura delle megadosi di vit. C.

    Questo e’ sicuramente un aspetto degno di nota. Cosi’ degno di nota che, faresti meglio a farteli tradurre da qualcuno gli articoli o a leggerli se non ne hai bisogno perche' la sicurezza dell'acido ascorbico e' sempre messa in rilievo nelle discussioni a fondo articolo. Compresi quelli che hai citato tu. E' proprio necessario che ti si debba riportare testualemnte riga per riga per mostrare che parli di cose che non hai letto o bastano le quattro righe di cui sopra ?

    Non ho mai scritto che le megadosi di vit. C per via orale curassero il cancro: questo dove lo hai letto? fra le nuvole?

    Alla buon'ora e tanto meglio. Quello che non mi spiego e' perche' le megadosi per os a cui sei uso ti avrebbero guarito da una dozzina di patologie e quando ti si chiedono risultati oggettivi indichi proprio quegli articoli che parlano di quella peculiare patologia per cui i risultati , secondo i piu' ottimisti o visionari sarebbero incerti.

    è chiaro che ci vogliono le infusioni, e fra l'altro, secondo Pauling e compagni, dovrebbe essere la regola l'assunzione endovena nei trattamenti in cui è prevista una quantità di vit. C superiore ai 30g. Qui siamo all'abc, caro maxL.
    Gia'. Con un unico neo: che l'eredita' di Pauling che tu hai adottato e' relativa alle megadosi orali. Roba da non dormirci la notte dalle risate.

  • Il punto è questo: gli studi sulla vitamina C esistono, tu li interpreti in un modo, io in un altro. AMEN.

    Be’ insomma, per dare una tua interpretazione dovresti lameno dar prova di averli letti.

    E non ho il tempo materiale di scrivere chilometri di commenti ancora

    Strano modo di impiegare il tempo quello di buttarlo per confermarmi che non ne hai da buttare.

    spiegando le mie interpretazioni su quegli studi che ti ho postato: sono diversi dai tuoi.

    Scusa eh, ma le tue non sono interpretazioni semmai miseri tentativi di mistificazione per coprire le pudenda quando ti trovi in braghe di tela. Magari mi sbaglio eh, ma quale sarebbe la tua interpretazione delle parole, non mie,

    ”Dosi elevate di acido ascorbico per via endovenosa non ha dimostrato nessuna attivita’ antitumorale"
    Any idea ?
    Le riconosci ? Lo hai postato tu l’articolo in cui compaiono. Cos’e’ che avresti voluto dimostrare che ti ‘e venuto cosi’ male ?

    Su questo aspetto, che mi riguarda più direttamente, mi fai proprio ridere perché ti contraddici tu stesso… è evidente. Tale "fenomeno di trasporto detto “attivo”" che tu indichi spiega esattamente l'assorbimento della vitamina C in ogni momento della sua assunzione: dalla bocca fino alle vie urinarie.

    LOL…ma mi faccia il piacere, ma la smetta di origliare e si metta a studiare un po’ di fisiologia. Che la vitamina C venga trasportata attivamente e’ proprio la causa esplicativa del perche’ non e’ necessario saturare il plasma per saturare I tessuti.

  • @maxL
    il tuo è un caso patologico, capito.
    INtanto noto che non hai smesso di darti arie e stavolta riparti in quarta con l'inglese: che vuoi che ti dica? sei messo proprio male.

    Alla buon'ora e tanto meglio. Quello che non mi spiego e' perche' le megadosi per os a cui sei uso ti avrebbero guarito da una dozzina di patologie e quando ti si chiedono risultati oggettivi indichi proprio quegli articoli che parlano di quella peculiare patologia per cui i risultati , secondo i piu' ottimisti o visionari sarebbero incerti.
    Non ero malato di cancro e non ho mai scritto di essere guarito dal cancro. Queste sono le tue solite farneticazioni. E' un classico di maxL.

    Cosi’ degno di nota che, faresti meglio a farteli tradurre da qualcuno gli articoli o a leggerli se non ne hai bisogno perche' la sicurezza dell'acido ascorbico e' sempre messa in rilievo nelle discussioni a fondo articolo.
    Non sai neppure riconoscere uno che ti ha preso in giro invitandoti a leggere più di 39.000 articoli, figurarsi se sai ammettere che le megadosi di vit. C sono virtualmente atossiche, nelle quantità umanamente assumibili.

    Per quanto riguarda l'inglese e gli studi che ti ho postato, chiariamo: non sono matto quanto te da leggermi tutte le migliaia di studi sulla vitamina C che pubblicano in giro ma quelli che ti ho postato si. E ciò che tu scrivi è solo una parte della medaglia, il bicchiere mezzo vuoto.
    Gli stessi del Pnas ammettono esplicitamente che ci vorranno ulteriori studi per chiarire il ruolo della vit. C per il cancro.

    Se mi mettessi a postare anche gli studi sul potere curativo delle megadosi di vit. C per le malattia cardiocircolatorie, avresti sempre qualcosa da ridire per negarne i risultati: c'è da scommetterci.

    Probabilmente ritieni che tutte le specie animali abbiano fegato o reni impazziti, visto che producono grammi e grammi di ascorbato giornalmente….

    Mai una sola spiegazione plausibile da parte della medicina assassina di fronte a tali obiezioni, mai.

    Scommetto che se fosse per te la vit. C andrebbe abolita dal mercato, ritireresti il Nobel a chi l'ha scoperta, e magari faresti mettere a punto agrumi Ogm che contengano meno vit. C… non si sa mai qualcuno andasse in sovraddosagio… vero? è questo il tuo sogno?

  • Non ero malato di cancro e non ho mai scritto di essere guarito dal cancro. Queste sono le tue solite farneticazioni. E' un classico di maxL.

    Francamente mi pare che le farneticazioni siano tutte tue. Ma se riesci ad indicarmi il post dal quale si evince che io avrei dedotto che tu avresti detto di essere guarito dal cancro prego,prego, accomdati, c’e’ un sacco di spazio vuoto alla fine di questo post.

    In compenso esistono piu’ post dove sostieni di essere guarito da una dozzina di non meglio specificate patologie tranne una: un potentissimo raffreddore che avresti abortito con la Vitamina C in poche ore.

    Non so perche’ ma di fronte alla domanda su come sapevi che sarebbe stato un potentissimo raffreddore se non l’hai avuto ti sei prodotto in una delle tue migliori interpretazioni: quella dello gnorri.

    Certo potresti almeno cominciare elencare quella sporca dozzina di patologie che solo le megadosi orali ti avrebbero risolto.

    Non sai neppure riconoscere uno che ti ha preso in giro invitandoti a leggere più di 39.000 articoli, figurarsi se sai ammettere che le megadosi di vit. C sono virtualmente atossiche, nelle quantità umanamente assumibili.

    Non capisco: sono atossiche in teoria ma in pratica no ? Un po’ come dire che tra la teoria e la pratica in teoria non c’e’ nessuna differenza ma in pratica si. Comunque chiedo solamente eh, per non dover pensare ancora una volta che usi termini il cui significato ti e’ , non tanto –virtualmente- , oscuro.

    E che c’entra poi con tutto il discorso originale sulla loro inefficacia su cui ancora, repetita iuvant, non sei risucito a produrre uno straccio di studio solo tuo lo sai (oh be ninteso, a meno che non sia un pallido tentativo di sviare il discorso su altri aspetti per fingere di non aver sentito la domanda)

    Per quanto riguarda l'inglese e gli studi che ti ho postato, chiariamo: non sono matto quanto te da leggermi tutte le migliaia di studi sulla vitamina C che pubblicano in giro

    Che tu non abbia nessuna cultura in materia e’ pacifico: basta leggere il tuo blog se si vuole evitare la noia di rileggere i tuoi post in questo; se preferisci impiegare il tuo tempo , per dire, guardando la televisione o trai maggior godimento dalla lettura della gazzetta dello sport non e’ affare che mi riguardi. Pero’ non te la prendere se poi ti si fa notare che non conosci neppure i meccanismi fisiologici comuni a tutti gli esseri viventi , dagli esseri umani giu’ lungo la scala evolutiva alle planarie che potrebbero insegnarti qualche cosa.

  • ma quelli che ti ho postato si. Gli stessi del Pnas ammettono esplicitamente che ci vorranno ulteriori studi per chiarire il ruolo della vit. C per il cancro.

    Gli stessi di Pnas parlavano di ulteriori studi come quelli del 2005, quando i loro risultati erano relativi a sperimentazioni in provetta. Nell’articolo su Pnas del 2008 viceversa non erano ancora disponibili i risultati di quell’ultimo dove si legge testualmente Dosi elevate di acido ascorbico per via endovenosa non ha dimostrato nessuna attivita’ antitumorale

    D’altro canto se non avessi scritto cose come I tuoi commenti sugli studi che ho postato sono tue interpretazioni parziali: estrapoli frasi e li ergi a verità assoluta.
    Oppure gli studi sulla vitamina C esistono, tu li interpreti in un modo, io in un altro. AMEN.

    Non ti saresti fatto fare la domanda ..come interpreti tu la frase Dosi elevate di acido ascorbico per via endovenosa non ha dimostrato nessuna attivita’ antitumorale ?
    Dicendo che: Non ho mai scritto che le megadosi di vit. C per via orale curassero il cancro (..) è chiaro che ci vogliono le infusioni

    Di grazia, ma se le megadosi i.v. non hanno dimostrato nessuna attivita’ antitumorale a che dovrebbero servire le infusioni ? A darti qualcosa da scrivere quando non sai che cosa scrivere ?

    E ciò che tu scrivi è solo una parte della medaglia, il bicchiere mezzo vuoto.
    Prego ?
    Non so, ogni tanto ho la sensazione che butti li frasi a caso tanto per riempir le righe.

    Se mi mettessi a postare anche gli studi sul potere curativo delle megadosi di vit. C per le malattia cardiocircolatorie, avresti sempre qualcosa da ridire per negarne i risultati: c'è da scommetterci.

    Dipende. Intanto questi studi non li hai postati. In compenso hai postato studi negativi sull’efficacia antitumorale delle alte dosi i.v. Quello che continuo a non capire e’ per quale motivo, dopo aver insistito tanto sull’efficacia dellemegaodsi orali in svariate patologie anziche’ postare studi pertinenti posti studi sull’inefficacia delle alte dosi i.v. nel cancro.

    Te l’avevo gia’ fatta questa domanda. Glissi ancora ?

  • Probabilmente ritieni che tutte le specie animali abbiano fegato o reni impazziti, visto che producono grammi e grammi di ascorbato giornalmente….
    Mai una sola spiegazione plausibile da parte della medicina assassina di fronte a tali obiezioni, mai.

    Suvvia, anziche’ piagnucolare, non sarebbe meglio spegnere la televisione e leggere qualcuno in piu’ di quei 39000 articoli ?
    In alternativa potresti rileggere i miei commenti che hai nascosto sul tuo blog. Per venirti incontro te lo rispiego brevemente per punti:

    1. nonostante la sua incapacita’ di produrre vitamina C e neppure in quantita’ paragonabili a quelle di altre specie, l’uomo e’ uno degli animali piu’ longevi.

    2. i livelli di acido ascorbico nell’uomo decrescono con l’eta’

    3. se l’evoluzione avesse sfavorito le specie incapaci di produrre Vitamina C l’uomo avrebbe probabilmente la vita media del suo cane

    4. se l’evoluzione avesse sfavorito le specie incapaci di produrre Vitamina C non avrebbe selezionato certi efficientissimi meccanismi di escrezione per buttare tutto cio’ che viene introdotto in eccesso.

    5. cani e gatti oltre ad essere investiti dalle auto muoiono per malattie, tumori e altre patologie nonostante gli elevati livelli di Vitamina C autoprodotta.

    Da tutto questo piu’ che dedurre una maggiore necessita’ di Vitamina C nell’uomo si dovrebbe semmai piu’ ragionevolmente dedurre che livelli minori di Vitamina C sono associati ad una maggiore longevita’ .

    Dunque si direbbe che o certi alternativi con la fissa delle megadosi non si fermano a pensare o anziche’ mettersi a studiare preferiscono sudare sulla gazzetta dello sport e ripetere a pappagallo cio’ che altri alternativi con la stessa noia di studiare gli hanno riferito e cioe’ che tra quei 39000 articoli nessuno prima di loro ha mai dato spiegazioni alle osservazioni di cui sopra. Ah, ma non sei mica matto da voler fare una ricerca tra quei 39000 no ?

    O magari mi sbaglio e hai una spiegazione plausibile tutta tua alle obiezioni di cui sopra che ti vergogni a tirar fuori..

  • @maxL è chiaro che sei un flamer abituale…

    Non so perche’ ma di fronte alla domanda su come sapevi che sarebbe stato un potentissimo raffreddore se non l’hai avuto ti sei prodotto in una delle tue migliori interpretazioni: quella dello gnorri.

    Se tu capissi l'italiano (non dico l'inglese, ma l'italiano) sarebbe già tanto. Non c'è niente da fare con te, sembra di parlare al muro. Prova a rileggerti il mio post sul mio blog e troverai nero su bianco la risposta: troverai scritto i sintomi che ho ravvisato nelle prime 2 ore in cui non stavo ancora assumendo vit. C. Questi dettagli sono sempre stati lì scritti, ma tant'è che fai il finto tonto o sei proprio tonto di natura, a te la scelta.

    1. nonostante la sua incapacita’ di produrre vitamina C e neppure in quantita’ paragonabili a quelle di altre specie, l’uomo e’ uno degli animali piu’ longevi.

    Vero, ma non lo è più delle testuggini giganti, di un tardigrado e di certi tipi di vongole. Osservo che in questo caso la teoria genetica viene misteriosamente sospesa: sarà che ci sono spiegazioni genetiche proprio su questo aspetto?
    Perché un conto è dire che ci sono cani che vivono 120 anni ma la maggior parte vive fino a 15, un altro conto è appurare che nessun cane vive 120 anni e la vita massima non supera di molto quella media. E qui casca l'asino.

    2. i livelli di acido ascorbico nell’uomo decrescono con l’eta’

    Si, infatti ne aumenta il fabbisogno con l'età.

    3. se l’evoluzione avesse sfavorito le specie incapaci di produrre Vitamina C l’uomo avrebbe probabilmente la vita media del suo cane

    La vita massima di un cane non è uguale a quella dell'uomo per fattori genetici. Ti rimando al punto 1.

    4. se l’evoluzione avesse sfavorito le specie incapaci di produrre Vitamina C non avrebbe selezionato certi efficientissimi meccanismi di escrezione per buttare tutto cio’ che viene introdotto in eccesso.

    Il concetto in generale è veritiero ma non vero per quanto riguarda la vitamina C.

    5. cani e gatti oltre ad essere investiti dalle auto muoiono per malattie, tumori e altre patologie nonostante gli elevati livelli di Vitamina C autoprodotta.

    Guarda caso sembra che non soffrano di infarti, se non in rarissimi casi, la loro età è difficilmente distinguibile a vista d'occhio se non ricorrendo ad alcuni stratagemmi, e recuperano meravigliosamente gli stati di stress con una velocità che l'essere umano si sognerebbe. Per non parlare della capacità di guarigione che negli animali è notevole.

  • Se tu capissi l'italiano (non dico l'inglese, ma l'italiano) sarebbe già tanto. Non c'è niente da fare con te, sembra di parlare al muro. Prova a rileggerti il mio post sul mio blog e troverai nero su bianco la risposta: troverai scritto i sintomi che ho ravvisato nelle prime 2 ore in cui non stavo ancora assumendo vit. C. Questi dettagli sono sempre stati lì scritti, ma tant'è che fai il finto tonto o sei proprio tonto di natura, a te la scelta.

    Guarda non e’ che voglia agitare il coltello nella piaga, pero’ certe stupidaggini sembri proprio volerle servire su un piatto d’argento… dovevi…hai mai riletto cum grano salis quello che hai scritto nel tuo blog ?

    Ti do una mano:
    a) Tempo per neutralizzare i sintomi del raffreddore: 5 ore.
    b) Tempi di guarigione completa: 7 giorni.

    Ora non vorrei insistere, forse in 5 ore no, ma a me in 6-7 ore i sintomi di un raffreddore per aver passato un paio d’ore all’aperto con la camicia di lino una notte di luglio passano anche senza martoriarmi di Vitamina C.
    Quello che trovo assai divertente pero’ non e’ tanto l’aver ridotto i sintomi di un banale raffreddore in cambio di una diarrea, obolo obbligato dell’intolleranza intestinale che pagano contenti tutti gli adepti delle megadosi (in fondo ciascuno e’ libero di scegliere il fastidio che piu’ lo soddisfa, se far colare il naso o il culo) ma l’aver letto che nonostante le megadosi prima e durante il tempo di guarigione e’ stato di 7 giorni.
    Ne piu’ ne meno quel che accade in media a normalmente.

    Pero’ vorrei farti una domanda: ma tra quella dozzina di patologie che ti affliggevano e che sostieni di aver risolto con le megadosi, brrr…proprio la piu’ grave, un raffreddore durato 7 giorni dovevi scegliere per il tuo blog ?

  • max(L) wrote: 1. nonostante la sua incapacita’ di produrre vitamina C e neppure in quantita’ paragonabili a quelle di altre specie, l’uomo e’ uno degli animali piu’ longevi.

    Vero, ma non lo è più delle testuggini giganti, di un tardigrado e di certi tipi di vongole.

    Passi la testuggine gigante la cui longevita’ e a tutti nota ma che c’entrano vongole e tardigradi ? Le vongole e i molluschi in generale, qualunque sia la loro vita media, fosse anche il doppio di quella di una testuggine gigante, non producono Vit. C, i secondi vivono dai 3 ai 30 mesi.

    Comunque anche questo ti avevo gia’ chiesto: cos’e’ che avresti volute dimostrare che ti e’ venuto cosi’ male ?
    Che c’e’ o non c’e’ correlazione tra lunghezza della vita media e produzione di Vitamina C ?

    Osservo che in questo caso la teoria genetica viene misteriosamente sospesa: sarà che ci sono spiegazioni genetiche proprio su questo aspetto?

    “teoria genetica sopesa” ?! Ma di quale non meglio precisata teoria genetica “sospesa“ vai farfugliando ?
    Sei gia’ in pessimi rapporti con le piu’ elementari nozioni di fisiologia, vuoi pure metterti in cattiva luce parladndo di genetica e improvvisando frasi prive di senso compiuto ? Ma lascia perdere, hai gia’ lucidato a sufficienza gli ottoni dell’ignoranza.

  • Perché un conto è dire che ci sono cani che vivono 120 anni ma la maggior parte vive fino a 15, un altro conto è appurare che nessun cane vive 120 anni e la vita massima non supera di molto quella media. E qui casca l'asino.

    Quale asino ? Quello che ti suggerisce i post ?

    Parte prima:
    Prendiamo il rapporto tra l’eta di Pauling alla sua morte e quella che, diamola per buona, era secondo te la vita media di quelli della sua stessa generazione: 93/63 = 1.47
    Prendiamo adesso quella che ad oggi e’ la vita media per chi non si abbuffa di megadosi di Vitamina C nei paesi industrializzati e l’eta’ massima stimata per un esser umano, 110 anni: rapporto 110/70 = 1.57
    Penso sia superfluo far notare che 1.57 e’ piu’ grande di 1.47.

    Parte seconda:
    Cani e gatti pare possano vivere sino ad un massimo di 27 e 35 anni rispettivamente pur essendo la vita media pari a 14 per i gatti e 13 per i cani. Il che, si vede chiaramente, porta a calcolare un rapporto vita massima/vita media pari a 2.5 per i gatti e 2.08 per i cani

    (psst, clicca qui se sei curioso..)

    Ora, non vorrei che giungessi alla facile conclusione che cani e gatti hanno un rapporto vita massima/vita media piu’ alto di quello umano a causa della loro intrinseca capacita’ di produrre Vitamina C, sia perche’ sembravi convinto che non potessero superare di molto la vita media, sia perche’ sembravi saperla molto lunga sulla longevita’ delle vongole ma nulla circa l’incapacita’ congenita dei molluschi di produrre Vitamina C. Sia perche’ il rapporto vita massima/vita media negli esseri umani sembrerebbe comunque piu’ alto rispetto a quello che risulterebbe prendendo come esempio Linus Pauling e quelli della sua generazione.

  • max(L) wrote: 2. i livelli di acido ascorbico nell’uomo decrescono con l’eta’

    Si, infatti ne aumenta il fabbisogno con l'età.
    Questo e’ possibile, ma e’ noto che con il passare degli anni gli esseri umani invecchiano e che l’invecchiamento e’ necessariamente associato ad un rallentamento del metabolismo, dunque il fatto che aumenti il fabbisogno, in condizioni normali, non e’ cosi’ scontato: a che serve pompare di vitamina C un organismo se questi ha ridotto le sue capacita’ di utilizzarla ?

    max(L) wrote: 4. se l’evoluzione avesse sfavorito le specie incapaci di produrre Vitamina C non avrebbe selezionato certi efficientissimi meccanismi di escrezione per buttare tutto cio’ che viene introdotto in eccesso.

    Il concetto in generale è veritiero ma non vero per quanto riguarda la vitamina C.

    Il concetto e’ ben altro: a lavare il capo all’asino si spreca solo tempo e sapone per cui non staro’ a ripetere quanto avevo gia’ detto in merito, ne riportero’ nuovamente quel riferimento bibliografico che ben dimostra come I processi di eliminazione della Vitamina C siano tra i piu’ effiicenti in assoluto.
    Pero’ siccome insisti non posso fare a meno di invitarti nuovamente a portare prova delle tue ridicole affermazioni: porta uno straccio di studio sulla farmacocinetica delle megaodsi di Vitamina C che dimostri inequivocabilmente che la stessa sfugge ai meccanismi di cui sopra, altrimenti se il massimo in cui riesci e' la recita della poesiola, lascia perdere, non tornare sull'argomento che ci fai una figura migliore.

  • max(L) wrote: 5. cani e gatti oltre ad essere investiti dalle auto muoiono per malattie, tumori e altre patologie nonostante gli elevati livelli di Vitamina C autoprodotta.

    Guarda caso sembra che non soffrano di infarti, se non in rarissimi casi,

    E questa nuova stupidaggine dove l’avresti letta, su AERREPICI ?
    La mortalita’ per malattie cardiovascolari nell’uomo e’ 1 su 3. Cani e gatti circa 1 su 4. Vuoi che ti porti l’ennesimo riferimento blibliografico o anche per questo o hai imparato a fidarti del fatto che a differenza tua non parlo senza cognizione di causa ?

    la loro età è difficilmente distinguibile a vista d'occhio se non ricorrendo ad alcuni stratagemmi,

    Scusa ma che genere di problemi hai ? Di vista ? Io un gatto di 1 anno lo distinguo benissimo, a colpo d’occhio da un vecchio macinino di 10. Certo faccio piu’ fatica ad es. tra i 10 e gli 11 o tra 1 e 6 mesi.
    Pero’ su una cosa sono curioso : gli strategemmi (anche perche’, e prendila per una mia ubbia infusa dal livello dei tuoi post , non mi stupirei se uno degli stratagemmi a cui stavi pensando fosse chiedere l’eta’ al padrone).

    e recuperano meravigliosamente gli stati di stress con una velocità che l'essere umano si sognerebbe. Per non parlare della capacità di guarigione che negli animali è notevole.

    Non saprei… stavo pensando a quei poveri mici che si beccano la scabbia e se la portano addosso tutta la vita o peggio a quelle povere bestiole che hanno la sfortuna di beccarsi il virus della rabbia e con la bava alla bocca ci restano secche nel 100% dei casi in un periodo variabile dai 15 ai 60 giorni. Eppure producono quantita’ di Vitamina C che uno fanatico delle megadosi si sogna la notte.

    Ma forse la tuo era una timida tautologia e volevi soltanto dire che e’ negli animali che guariscono in fretta che la capacita’ di guarigione e’ notevole.

  • @maxL, detto il "tante balle".

  • altre ennesime dimostrazioni scientifiche sull'utilità delle megadosi di vit. C tratte dal sito http://www.laleva.cc/almanacco/vitamina_C.html:

    "Vitamina C e pertosse.
    A novanta bambini affetti da pertosse, è stata somministrata vitamina C per via orale, per iniezione 5.000 milligrammi al dì per sette giorni, riducendone la dose gradualmente fino a raggiungere il livello giornaliero di 100 milligrammi. Ad un gruppo di controllo è stato somministrato invece un vaccino contro la pertosse.

    Risultati. La durata della malattia nei bambini che avevano ricevuto acido ascorbico è stata di 15-20 giorni, mentre la durata media per i bambini che avevano ricevuto un vaccino è stata di 34 giorni. Quando la terapia di acido ascorbico è stata iniziata durante lo stadio catarrale, lo stadio spasmodico è stato prevenuto nel 75% dei casi. (Journal of the American Medical Association, 4 Novembre 1950, come riportato in Rodale, The Encyclopedia of Healthful Living, pag. 956.)"

    "Vitamina C e infiammazione dell’uretra.
    Dodici uomini soffrivano di infiammazione dolorosa dell’uretra; dopo un’attenta visita, a ciascuno di loro sono stati somministrati, per quattro giorni, 3 grammi di vitamina C. L’irritazione era provocata da cristalli fosfatici che si erano formati nell’urina a causa di un’insufficiente acidità.

    Risultati. Le alte dosi di vitamina C sono risultate una buona terapia per introdurre sufficiente acidità affinché i cristalli regredissero in soluzione. L’apporto in eccesso di vitamina C ha determinato l’eliminazione dalle urine di quella parte non immagazzinata dall’organismo e la conseguente guarigione dei pazienti. L’eccesso di vitamina C nelle urine si è rivelato efficace al 100% nel curare i sintomi. (Rodale, ed., Prevention, Luglio 1973"

    nonché i test sulle cavie (le cavie in genere sono porcellini d'India affetti da ipoascorbemia innata proprio come l'uomo):

    "La vitamina C e la morte per mancanza di ossigeno.
    Quarantadue ratti furono posti in una camera di decompressione finché la pressione atmosferica fu equivalente ad un’altitudine di 33.000 piedi. Morirono tutti in 13 minuti. Ad un secondo gruppo di ratti fu iniettata vitamina C prima di essere sottoposti alla decompressione. Il dosaggio loro somministrato era equivalente ad un dosaggio umano di 7 grammi.

    Risultati. All’esperimento sopravvissero tre ratti, mentre gli altri rimasero in vita per una media di circa 23,7 minuti.
    Ad un terzo gruppo di 44 ratti furono iniettati dosaggi doppi di vitamina C rispetto al secondo gruppo (equivalente a una dose umana di 14 grammi) e poi sottoposti alla decompressione.
    Risultati. Sopravvissero 21 ratti mentre gli altri rimasero in vita per quasi un ora. Gli studiosi non hanno stabilito la causa di questo effetto della vitamina C. (Kazuo Asahina e Katsumi Asano, Toho University School of Medicine, Tokyo, come riportato in Rodale, ed., Prevention, Luglio 1972.)"

    "Vitamina C e avvelenamento da mercurio.
    A 20 cavie sono stati somministrati 200 milligrammi di vitamina C al giorno per sei giorni (l’equivalente di 14 grammi al dì per l’uomo). Al sesto giorno, a ciascuna cavia è stata somministrata una notevole dose di mercurio. Dopo l’avvelenamento sono state riportate alla loro dieta abituale, che consisteva in 200 milligrammi di vitamina C al dì.

    Risultati. Dopo due giorni, pur perdendo peso, si comportavano normalmente. Dopo 20 giorni gli animali potevano considerarsi salvi. (Momcilo Mokranjae e Ceda Petrovic, in C. R. Acad. Sc. Paris, come riportato in Rodale, ed., Prevention, Luglio 1972, pag. 82.)"

  • "La vitamina C e la morte per mancanza di ossigeno.
    Quarantadue ratti furono posti in una camera di decompressione finché la pressione atmosferica fu equivalente ad un’altitudine di 33.000 piedi. Morirono tutti in 13 minuti. Ad un secondo gruppo di ratti fu iniettata vitamina C prima di essere sottoposti alla decompressione. Il dosaggio loro somministrato era equivalente ad un dosaggio umano di 7 grammi.

    Risultati. All’esperimento sopravvissero tre ratti, mentre gli altri rimasero in vita per una media di circa 23,7 minuti.
    Ad un terzo gruppo di 44 ratti furono iniettati dosaggi doppi di vitamina C rispetto al secondo gruppo (equivalente a una dose umana di 14 grammi) e poi sottoposti alla decompressione.
    Risultati. Sopravvissero 21 ratti mentre gli altri rimasero in vita per quasi un ora. Gli studiosi non hanno stabilito la causa di questo effetto della vitamina C. (Kazuo Asahina e Katsumi Asano, Toho University School of Medicine, Tokyo, come riportato in Rodale, ed., Prevention, Luglio 1972.)"

  • Bentornato.
    Vedo che hai imparato la nobile arte del copincolla, ma il tuo spirito critico e la tua capacita' di lettura restano ferme al punto di partenza.

    Faccio solo un breve commento al primo quale esempio rappresentativo della generale assenza di spirito critico se non di una piu' generale incapcita' di comprensione di cio' che hai copincollato:

    La durata della malattia nei bambini che avevano ricevuto acido ascorbico è stata di 15-20 giorni, mentre la durata media per i bambini che avevano ricevuto un vaccino è stata di 34 giorni.

    Fatta salva la solita nota che si parla di somministrazioni i.v. mentre gli adepti al culto delle megadosi se ne fanno decine di grammi al giorno tutti per via orale trovo assai divertente come chi ha postato e chi ha copincollato non abbia notato cio' aveva sotto il naso:
    somministrare un vaccino dopo aver contratto la malattia non e' di nessuna utilita' dal momento che il vaccino serve a prevenire la malattia, non a migliorane il decorso.

    Somari con la patente.

    Ad ogni modo capisco perche' seguiti a fare lo gnorri cercando di creare cortine di fumo: copincolli articoli che non sai criticare perche' non hai ancora trovato quelli che dimostrano che le megaodsi orali vengono escrete quasi per intero ?

    A proposito, non e' che nel frattempo ti sei ricordato qual'era quella dozzina di gravi malattie di cui soffrivi e che hai deciso di non raccontare prefrendo il piu' terribile e repparenetativo evento del tuo raffreddore estivo ?

    Quando la terapia di acido ascorbico è stata iniziata durante lo stadio catarrale, lo stadio spasmodico è stato prevenuto nel 75% dei casi.

  • Max, "repparenetativo" cosa? 😀 che lingua parli adesso? sei proprio fuori tema.

    Scusa Max, ma hai qualche blocco psicologico sul fatto che la gente possa informarsi liberamente su internet?
    La questione ti fa TREMARE così tanto?

    Forse il tuo stipendio è a rischio da quando la gente può informarsi liberamente in rete?

    Quando la terapia di acido ascorbico è stata iniziata durante lo stadio catarrale, lo stadio spasmodico è stato prevenuto nel 75% dei casi.

    Bravo! vedo che il tuo copia e incolla sta dando i primi frutti! Complimenti per il passettino in avanti… è piccolo ma significativo: un grande passo per la medicina.

    Un giorno capirai che anche l'effetto diuretico delle megadosi di vit. C ha un suo ruolo, anche in assenza di malattie, e diventa determinante in caso di malanni (parlo genericamente).
    Per esempio, come fai a PREVENIRE un'intossicazione alimentare o da mercurio? oppure un'epatite o un'infezione virale?
    Ecco che le megadosi di vit. C sono uno stupendo strumento di prevenzione a basso costo. Ed è solo uno dei tanti motivi per assumerle.

    Neppure il mio medico curante mi ha mai sconsigliato l'assunzione delle megadosi di vit. C: come mai? Eppure ogni volta che lo incontro per strada è contento e soddisfatto di vedermi in straordinaria salute. Matto anche lui?

    Conosco un medico che ne assume 10 grammi al giorno da oltre 20 anni e non ha mai avuto una malattia in questo periodo di tempo, diversamente da quanto gli accadeva in precedenza: matto anche lui? deve proprio essere contagiosa questa "fissazione" per le megadosi di vit. C se tutti quelli che le assumono non fanno che parlarne bene ed esserne soddisfatti in ogni senso.

    Un mio conoscente piuttosto anziano ha persino smesso di assumere il famoso "viagra" da quando prende vit. C e magnesio!!! hai idea quanto ha risparmiato in salute e in denaro? (non ho idea quanto costi il viagra, non gli ho chiesto, ma sicuramente avrà risparmiato la sua salute).

  • Max, mi spiace ma per conoscere la dozzina di malattie di cui prima soffrivo dovresti essere una persona degna di fiducia o il mio medico curante (di cui non ho più bisogno per fortuna): quindi le tue possibilità sono basse 🙂

  • ah, Max, dimenticavo: nella sperimentazione sulla pertosse non è come dici tu.
    I bambini assumevano sia megadosi di vit. C PER VIA ORALE (5 grammi al giorno) sia endovena.
    Se il report di "LaLeva.cc" secondo te sarebbe errato, allora potresti cortesemente allegare il testo originale dello studio che, secondo te, lo smentirebbe? Grazie.

    http://www.laleva.cc/almanacco/vitamina_C.html:

    "Vitamina C e pertosse.
    A novanta bambini affetti da pertosse, è stata somministrata vitamina C per via orale, per iniezione 5.000 milligrammi al dì per sette giorni, riducendone la dose gradualmente fino a raggiungere il livello giornaliero di 100 milligrammi. Ad un gruppo di controllo è stato somministrato invece un vaccino contro la pertosse.

    Risultati. La durata della malattia nei bambini che avevano ricevuto acido ascorbico è stata di 15-20 giorni, mentre la durata media per i bambini che avevano ricevuto un vaccino è stata di 34 giorni. Quando la terapia di acido ascorbico è stata iniziata durante lo stadio catarrale, lo stadio spasmodico è stato prevenuto nel 75% dei casi. (Journal of the American Medical Association, 4 Novembre 1950, come riportato in Rodale, The Encyclopedia of Healthful Living, pag. 956.)"

    E prendo atto che sul resto non hai nulla da obiettare 🙂

  • @Paulingreloaded:
    Scusa Max, ma hai qualche blocco psicologico sul fatto che la gente possa informarsi liberamente su internet?
    La questione ti fa TREMARE così tanto?

    Assolutamente no. Ma vedi il punto e' un altro: la rete e' libera e poiche' chiunque puo' scrivere cio' che gli pare, vero o falso che sia, il risultato e' quello che e': un minestrone in cui la spazzatura e' la parte predominante.
    A tal proposito basta ricordare il tuo blog: un minestrone di stupidaggini e luoghi comuni scritti da un analfabeta del settore che avendo pescato nella discarica di internet pensa di essersi fatto una cultura in materia.

    Forse il tuo stipendio è a rischio da quando la gente può informarsi liberamente in rete?

    Vorrei rassicurati: non sono tra coloro che creano disinformazione vuoi per ignoranza, vuoi per convenienza, allo scopo di vendere piu' integratori e altra roba alternativa in appositi blog e forum.

    Neppure il mio medico curante mi ha mai sconsigliato l'assunzione delle megadosi di vit. C: come mai?

    Be' questo e' facile: non assumi mica stricnina no ? Anche ad alte dosi nel breve termine gli effetti collaterali sono ben noti e sopportabili: flatulenze, diarree, qualche cefalea… meno noti sono quelli a lungo termine, ma questo e' un altro discorso e per gli adepti delle megadosi nel caso basta apettare.

    Eppure ogni volta che lo incontro per strada è contento e soddisfatto di vedermi in straordinaria salute. Matto anche lui?

    Non saprei. Pero' anche il mio medico e' contento di vedermi in salute. E bevo solo acqua minerale.

  • Conosco un medico che ne assume 10 grammi al giorno da oltre 20 anni e non ha mai avuto una malattia in questo periodo di tempo, diversamente da quanto gli accadeva in precedenza: matto anche lui?

    No, magari solo un po' capra. Non e' che un pezzo di carta sia sempre garanzia di competenza. Conosci la storia del medico che dice di curare i tumori con il bicarbonato ?
    Quanto ai 10 grammi per 20 anni anche un ciuchino capirebbe che :

    – non tutti coloro che fumano 10 sigarette
    al giorno per 20 anni moriranno di tumore
    al polmone

    – qualcuno potrebbe ammalarsi di tumore
    al polmone dopo 30 anni

    – la maggior parte dei fumatori che conosco
    e' in in buona salute e riferisce di non
    avere mai avuto una malattia "in questo
    periodo di tempo".

    Fossi in te, per coerenza e logica, consiglierei
    ai fumatori di non smettere.
    Soprattutto a quelli che dopo 20 anni di vizio non hanno avuto malattie perche' sembrerebbe di capire che e' li che vuoi arrivare: se dopo 20 anni non hai avuto problemi allora e' ovvio che non ne avrai.

  • Un mio conoscente piuttosto anziano ha persino smesso di assumere il famoso "viagra" da quando prende vit. C e magnesio!!!

    Sono contento per lui. Per essere cosi' sicuro immagino tu sia stato a letto con lui o almeno tu abbia visto delle foto certficate delle sue erezioni.

    Max, mi spiace ma per conoscere la dozzina di malattie di cui prima soffrivo dovresti essere una persona degna di fiducia o il mio medico curante (di cui non ho più bisogno per fortuna): quindi le tue possibilità sono basse 🙂

    Essendo il tuo un blog pubblico ed avendolo creato prima di conoscermi queste tue affermazioni suonano quanto meno bizzarre:
    vuoi dire che nessun altro lettore di passaggio merita la fiducia di sapere come ti sei curato 12 malattie e deve accontentarsi di quell'aneddoto sul raffreddore di una notte di mezza estate ?
    Ma che razza di informazione corretta sarebbe codesta ? Crei un blog per diffondere quel che il popolo bue deve sapere e poi nascondi le informazioni piu' interessanti per fare un dispetto ad uno sconosciuto ?

  • ah, Max, dimenticavo: nella sperimentazione sulla pertosse non è come dici tu.
    I bambini assumevano sia megadosi di vit. C PER VIA ORALE (5 grammi al giorno) sia endovena.

    No, non sai leggere. Punto.
    La lingua italiana non prevede un uso casuale delle virgole, questo e' quel che scrivono testualmente su LaLeva:
    è stata somministrata vitamina C per via orale, per iniezione 5.000 milligrammi

    Ovvero: 5 grammi per i.v. e un dose imprecisata per via orale.
    Senza virgola sarebbe stata una frase sibillina e incomprensibile , con la virgola non l'hai capita.

    Se il report di "LaLeva.cc" secondo te sarebbe errato, allora potresti cortesemente allegare il testo originale dello studio che, secondo te, lo smentirebbe? Grazie.

    Non ho scritto che il report di LaLeva sia errato, ma che conforme o meno all'originale, e' affetto da una dose di pressapochismo sufficiente a far credere al popolo bue che quello riportato sia prova di efficacia.
    E non dico neppure che 5 grammi i.v. non possano ridurre per certo la durata malattia, solamente non e' deducibile senza ombra di dubbio dal report di LaLeva.
    Quel che e' certo invece e' che la Vitamina C non rende immuni dal batterio della pertosse come fa il vaccino.

    Ma se sei cosi' sicuro che il report di LaLeva sia conforme all'originale e' perche' tu hai a disposizione il testo originale.
    Nel caso potresti cortesemente allegare il testo originale dello studio che, secondo te, NON lo smentirebbe? Ovviamente con tutte le virgole originali.

    E prendo atto che sul resto non hai nulla da obiettare 🙂
    Affatto, e' che a volte e' solo una questione di tempo.
    Se non hai paura della tua carenza di argomentazioni e delle mie risposte fai pure tutte le domande che vuoi e appena posso ti rispondo.

  • @MaxL, anonimo servitore delle case farmaceutiche, ha scritto:
    Vorrei rassicurati: non sono tra coloro che creano disinformazione vuoi per ignoranza, vuoi per convenienza, allo scopo di vendere piu' integratori e altra roba alternativa in appositi blog e forum.

    Mia risposta:
    Ma i farmaci li prescrivi. Ammettilo. E i regali degli agenti farmaceutici ti piacciono. Inclusi i congressi tutti spesati. Ammettilo.

    Certi medici sono servi delle casa farmaceutiche proprio come te, Max.

    Per fortuna la verità prima o poi verrà a galla e allora la merda vi ricoprirà fino ai capelli, Max. E' solo questione di tempo.
    Manca poco:


  • Il più grave effetto noto delle megadosi di vitamina C è: STARE BENE DI SALUTE.

    Lo dimostrano le esperienze personali che mai potranno essere smentite dalla medicina cialtrona delle case farmaceutiche.

    Ecco qui la spiegazione degli effetti detossificanti più evidenti nei primi 2-3 giorni di assunzioni:
    http://digilander.libero.it/genfraglo/VolontariWEB.com_files/diarrea.htm

    Alla faccia dei cialtroni di Pubmed, Medline, e dei loro complici.

  • Ma i farmaci li prescrivi. Ammettilo. E i regali degli agenti farmaceutici ti piacciono. Inclusi i congressi tutti spesati. Ammettilo

    Per ammetterlo dovrei prima ammettere di essere medico. Cosa che non posso fare perche’
    non lo sono. Non so come ti sia balenata quest’idea e neanche mi interessa in fondo, ma mi sembra sempre piu’ evidente quanto tu sia vittima di preconcetti, non solo sulla Vitamina C.

    Per fortuna la verità prima o poi verrà a galla e allora la merda vi ricoprirà fino ai capelli, Max. E' solo questione di tempo.

    Cosa c’entrino con la vitamina C i links ad un video su una tesi di laurea sull’HIV non lo capisco, ma capisco che non hai fatto mente locale su un paio di punti cruciali:
    1. si tratta di una laurea in medicina “ufficiale”
    2. Per definizione una sindrome e’ caratterizzata da un’insieme di sintomi per cui
    non stuipsce affatto che possano esistere condizioni patologiche che mimano la
    sindrome dell’AIDS in assenza di infezione da HIV. Questo non significa che
    l’AIDS non sia causato dall’HIV ma che alcuni soggetti non sono a livello sintomatico distinguibili da quelli infettati dal virus. Un esempio storico e’ quello della sifilide: in passato le si era affibbiato il nomignolo di “the great imitator” proprio perche’ l’infezione da Treponema pallidum provoca (leggi: imita) sintomi che esteriormente non sono distinguibili da quelli di molte altre patologie non sostenute dal simpatico protozoo. Mai sentito parlare di diagnosi differenziale ?
    Dunque se qui c’e’ qualcuno che sta gridando da unpost all’altro “aita aita non fate l’onda non voglio essere sommerso” mi pare sia tu, non la scienza ufficiale che nel dare voce ad un suo membro riconferma il suo carattere autocorrettivo.

    Fine OT.

    Manca poco:
    E’ possibile sapere quanto ? ( Nei giorni 3,2,1…si che si capiva che stave per succedere qualcosa di grosso)

  • Ecco qui la spiegazione degli effetti detossificanti più evidenti nei primi 2-3 giorni di assunzioni:
    http://digilander.libero.it/genfraglo/VolontariWEB.com_files/diarrea.htm

    Scusa ma hai letto bene tutto il testo ?
    A parte la notevolissima e disinvolta ammissione che le megadosi di Vitamina C creano dipendenza e la loro interruzione una sindrome da astinenza, dimmi ti pare una spiegazione scientifica ? Chiedo solamente perche’ l’autore della paginetta scrive testualmente “Non vado oltre perchè non farei che perdermi in un processo biologico di cui non sono a conoscenza e di cui lascio a chi di
    competenza.”

    (Onesto direi)

    E un po chiedo anche perche’ mi incuriosisce sapere cosa ne pensi del contenuto scientifico di affermazioni, sempre nella paginetta web, come: questo (essendo un conservante) gioca un ruolo molto importante nelle mie vie urinarie, visto che NON soffro e NON ho mai sofferto di alcuna patologia in questo senso

    Voglio dire io non ho mai sofferto di patologie alle vie urinarie come ho gia’ detto bevo solo acqua minerale. A cosa lo dobbiamo, al fatto che nelle mie vie urinarie transita ascorbato a livelli fisiologici e non l’eccesso di una megadose ?
    Era un problema di vie urinarie una delle tue misteriose 12 patologie ?
    Ah, c’e’ anche quest’altra chicca:

    E cosa ancora più importante NON ho mai dovuto usare il famoso VIAGRA pur mantenendo una buona attività sessuale

    Toh, che combinazione neanch’io faccio uso di Viagra eppure, etc. etc.
    Era questo uno dei tuoi problemi tra le 11 rimanenti misteriose patologie che ti affliggevano ? Comprendo il tuo desiderio di non parlarne sul tuo blog e limitare l’esaltazione alla descrizione di un raffreddore estivo.
    Il desiderio di mettere un link agli esami di laboratorio poi e’ assolutamente incomprensibile: uno posta degli esami di laboratorio normali e quelli sarebbero la prova che le megadosi di ascorbato lo tengono in buona salute ? Scusa ma gli esami di laboratorio prima che iniziasse con le megadosi com’erano, normali ?
    Chiedo solamente eh, perche’ ancora un volta mi domando: per quale diavolo di motive i miei esami di laboratorio sono normali da anni e lo sono sempre stati pur non abusando di ascorbato ? Ovviamente anche il mio PSA e’ nella norma come quello del sig. Franco.
    A proposito hai mica notato un valore insolitamente alto per l’urobilinogeno ? E che la colesterolemia e’ aumentata nel tempo ? A me questo non succede.

    Alla faccia dei cialtroni di Pubmed, Medline, e dei loro complici.
    A parte che su Pubmed si trovano indicizzate anche riviste di medicina alternativa, cosa che ti avevo gia’ fatto notare in quei post dove indicavi articoli indicizzati su Pubmed a sostegno delle tue tesi, credo proprio che tu te la stia prendeno con l’oggetto sbagliato: Pubmed e’ un sistema di indicizzazione, un po’ come una biblioteca e dunque e’ come se tu te la stessi prendendo con gli scaffali di una libreria.
    Dopo quest’ultimo tuo post mi sento di suggerirti un cambio di nick, da Paulingreloaded ad un quanto mai appropriato ed affettuoso Tafazzireloaded.
    C U soon

  • "La più grande bugia del 20mo secolo, giunta oggi nel 21mo, è che non si possono curare o migliorare malattie infettive dei più svariati tipi con dosaggi massicci di vitamina C." (Robert F. Cathcart, medico e membro del Collegio americano per il progresso della medicina http://www.acam.org)

    Veramente i disturbi di salute di cui prima soffrivo erano oltre 12, prima di iniziare il regime ortomolecolare, e il raffreddore estinto in 5 ore è escluso dalla conta ovviamente.

    Cosa c’entrino con la vitamina C i links ad un video su una tesi di laurea sull’HIV non lo capisco,

    C'entrano come gli antiossidanti consigliati da Montagnier per la cura dell'AIDS (vedi video che ti ho già postato settimane fa).

    ma capisco che non hai fatto mente locale su un paio di punti cruciali:
    1. si tratta di una laurea in medicina “ufficiale”
    2. Per definizione una sindrome e’ caratterizzata da un’insieme di sintomi per cui
    non stuipsce affatto che possano esistere condizioni patologiche che mimano la
    sindrome dell’AIDS in assenza di infezione da HIV. Questo non significa che
    l’AIDS non sia causato dall’HIV ma che alcuni soggetti non sono a livello sintomatico distinguibili da quelli infettati dal virus.

    Incredibile. Riusciresti a negare qualsiasi evidenza. Sei un'offesa all'intelligenza umana.

    Dopo quest’ultimo tuo post mi sento di suggerirti un cambio di nick, da Paulingreloaded ad un quanto mai appropriato ed affettuoso Tafazzireloaded.
    C U soon

    E tu potresti cambiare vita, invece, ma solo dopo una lunga disintossicazione da balle colossali. Salvo ricorrere ad un trapianto di cervello, ma dubito che sia già tecnicamente possibile.

  • Questo non significa che
    l’AIDS non sia causato dall’HIV ma che alcuni soggetti non sono a livello sintomatico distinguibili da quelli infettati dal virus.

    Fra l'altro questa tua affermazione confermerebbe, anche in questo caso, la cialtroneria dell'intera classe medica di Stato. E se fosse vero ciò che tu stupidamente affermi in merito a ciò(ma che è chiaramente falso, se la logica non è un'opinione), mi dovresti spiegare come mai i casi di AIDS in Italia siano diminuiti dal 1984 ad oggi e la tua ipotesi sottintende che addirittura i casi "veri" di AIDS sarebbero ancora inferiori… quando 20 anni fa i servi della medicina farmacologica affermarono che il mondo del 2010 sarebbe stato in preda ad un'epidemia di AIDS di immane proporzione, cosa che non si è realizzata, anzi è avvenuto il contrario.

    Prova a farti qualche anti-retrovirale a scopo preventivo, Max, non si sa mai 😉 ti farebbe bene a te e alla società intera, puoi starne certo.

  • Fra l'altro questa tua affermazione confermerebbe, anche in questo caso, la cialtroneria dell'intera classe medica di Stato

    LOL ma neanche un po': secondo te per quale motivo si fa il test per l'HIV ? Per valutare se si e' in presenza di un'infezione da HIV e dunque poter differenziare la diagnosi o per curiosita' ?

    E se fosse vero ciò che tu stupidamente affermi in merito a ciò

    No guarda, non sono io che lo affermo: e' il video che hai linkato tu. Per quale motivo pensi che ti abbia suggerito il nuovo nick di Tafazzireloaded ?

    mi dovresti spiegare come mai i casi di AIDS in Italia siano diminuiti dal 1984 ad oggi

    Elementare Tafazzi: perche' il numero di nuove infezioni e' inversamente proporzionale alla frequenza d'uso del preservativo.
    A conferma di questa stretta relazione di proporzionalita' inversa in anni recenti si e' assistito ad una diminuzione nella frequenza dei rapporti considerati sicuri a cui guarda caso (aggiornati…) e' seguito un incremento delle infezioni da HIV.

    quando 20 anni fa i servi della medicina farmacologica affermarono che il mondo del 2010 sarebbe stato in preda ad un'epidemia di AIDS di immane proporzione, cosa che non si è realizzata, anzi è avvenuto il contrario

    20 anni fa le previsioni erano relative ad un mondo in cui non esisteva nessun antiretrovirale contro l'HIV, un mondo in cui le malattie sessualmente trasmissibili note non erano paragonabili all'HIV e non facevano cosi' paura (la piu' temibile, la sifilide si cura cura banalmente con qualche iniezione di penicillina) e la frequenza di rapporti a rischio era decisamente piu' alta.

    Ed e' giustamente avvenuto il contrario perche' nel tempo sono cambiate le condizioni iniziali:
    si e' scoperto l'AZT, le persone hanno avuto strizza e hanno cominciato ad usare il preservativo.
    Easy uh ?

    Prova a farti qualche anti-retrovirale a scopo preventivo

    Mai sentito parlare di profilattici ?

    Fine OT.

  • Veramente i disturbi di salute di cui prima soffrivo erano oltre 12,

    Uh… scusa se te lo chiedo: ma queste 12 e piu' patologie su cui mantieni il piu' stretto riserbo erano tutte gravi come il famoso raffreddore che, emulo di eroi come Pasteur, ti sei beccato facendo a tua volta l'eroe in camicia di lino in una notte di mezza estate ?

    prima di iniziare il regime ortomolecolare, e il raffreddore estinto in 5 ore è escluso dalla conta ovviamente.

    Ovviamente un raffreddore resta sempre l'esempio migliore per dimostrare pubblicamente la potenza curativa delle megadosi di ascorbato.
    Anche perche' dopo le iniziali 5 ore di cui hai appena scritto nel tuo blog si legge testualmente "Tempi di guarigione completa: 7 giorni." (Paulingreloaded)"
    Immagino dunqe che tu abbia fatto una scelta oculata: avendone non meno di 12 tra cui scegliere avrai scelto la piu' terribile guarita in un tempo standard.
    Se ne hai altre di storie terribili a lieto fine come questa ti prego: postale.

    C'entrano come gli antiossidanti consigliati da Montagnier per la cura dell'AIDS (vedi video che ti ho già postato settimane fa).

    Eh va bene ma non e' che ogni volta si possa ritornare ab ovo e ripeterti le solite cose: Montagnier ha fatto affermazioni ben diverse dalle tue. Fattene una ragione.

    Incredibile. Riusciresti a negare qualsiasi evidenza.

    Quale evidenza ? Hai evidenza che tutti i casi di AIDS non siano causati dal virus dell'HIV ? Chieso cosi' per curiosita' perche' inizio ad essere dubbioso: capisci cio' che linki o neppure guardi i link che posti ?

  • Ti rispondo solo su questa frase perché tutto il resto che hai scritto, Max, è completamente opinabile o deliberatamente manipolato da te (senza basi di fondatezza):

    Anche perche' dopo le iniziali 5 ore di cui hai appena scritto nel tuo blog si legge testualmente "Tempi di guarigione completa: 7 giorni." (Paulingreloaded)"

    Tutti i sintomi del raffreddore, inclusi i dolori articolari, mi scomparirono entro le 5 ore di massima. Per guarigione "completa" io intendo il periodo fuori dal quale non è stato più necessario assumere i 30 grammi al giorno di vit. C, che continuavo ad assumere a titolo cautelativo anche se non aveva avuto alcuna ricaduta durante quei 7 giorni: quindi quel periodo di una settimana è un periodo che io ho stimato essere quello che bastava. Ma in effetti ci sono autori come Cathcart che consigliavano anche meno giorni di copertura, anche 5 giorni.
    Ma dal punto di vista sintomatico in 5 ore non ho avuto più neppure il più piccolo segno di un raffreddore, idem per i giorni successivi.

    Montagnier ha fatto affermazioni ben diverse dalle tue.
    E no, caro Max, Montagnier ha detto che le case farmaceutiche promuovono l'uso degli antiretrovirali solo e unicamente per scopi di profitto, e che questi farmaci non servono assolutamente a curare alcuna deficienza immunitaria. E Montagnier ha ben spiegato quello che sostengo anche io: le deficienze immunitarie si trattano con un'alimentazione mirata e supplementi di vitamine e minerali (molti dei quali sono antiossidanti). Poi sui dosaggi possiamo anche ragionare (lui non ne parla in quell'intervista), ma di sicuro ha ammesso pubblicamente la malafede della medicina farmacologica nell'uso criminale degli antiretrovirali. Poche storie.

    Quale evidenza ? Hai evidenza che tutti i casi di AIDS non siano causati dal virus dell'HIV ?

    Le tue sono balle, come al solito. Intanto non è un virus. E qui la tua preparazione nel campo va a pezzi. E' un retrovirus, e non si ha la certezza neppure che esista davvero, salvo supporre che l'RNA e la transcriptasi inversa che normalmente avviene nelle cellule sane siano segno di questo fantomatico HIV.
    E poi nessun test per l'HIV individua la presenza dell'HIV, dovresti saperlo… è perfino banale e nel video viene ben spiegato anche questo aspetto già noto da anni.

    Ed e' giustamente avvenuto il contrario perche' nel tempo sono cambiate le condizioni iniziali:
    si e' scoperto l'AZT, le persone hanno avuto strizza e hanno cominciato ad usare il preservativo.

    Peccato che non sia mai stata dimostrata scientificamente alcuna correlazione tra HIV e AIDS. E non mi risulta che il 100% della popolazione italiana usi il profilattico. Perfino le mamme risultate positive al test dell'HIV hanno partorito figli che non risultavano positivi al medesimo test: di cosa parliamo? Fatti una passeggiata a rinfrescarti la testolina, Max, che è meglio!

  • In questa lettera, che linko sotto, Irwin Stone ha raccontato al premio Nobel Albert Szent-Gyorgyi la storia di un uomo che ha usato con successo la vitamina C in megadosi per via ORALE in dosi variabili, quando erano dosaggi pari a 80 grammi al giorno (sempre per via orale) i tumori non avanzavano e quelli secondari sparivano, aumentando oltre gli 80 grammi e abbinando anche la somministrazione endovena si aveva una riduzione del tumore primario:
    http://nutri.com/stone/

  • Per guarigione "completa" io intendo

    Ah, ma dovevi dirlo subito che con “guarigione completa in 7 giorni” in realta’ intendevi dire che non sei guarito in 7 giorni. D’altronde d’estate non stupisce che un raffreddore guarisca nell’arco di mezza giornata. Ma non vorrei che pensassi che sono cosi’ carogna da non credere sulla parola ad un tapino con piu’ di una dozzina di problemi di salute. So ad es. di alcuni ipocondriaci affetti da ben piu’ di 12 patologie. Alcuni tra questi ad es. al primo starnuto capiscono subtito la gravita’ della situazione. E tu mi garantisci che non sei ipocondriaco immagino, cioe’ non e’ che credi di essere malato, tu eri malato veramente vero ?

    E no, caro Max, Montagnier ha detto che le case farmaceutiche promuovono l'uso degli antiretrovirali solo e unicamente per scopi di profitto, e che questi farmaci non servono assolutamente a curare alcuna deficienza immunitaria. E Montagnier ha ben spiegato quello che sostengo anche io:

    Che non c’entra una beata fava con le megadosi di vitamina C. D’altro canto se e’ ben noto a tutti che le multinazionali del farmaco sono delle macchine da guerra con il pallino del profitto, non vedo perche’ non dovrebbe saperlo Montagnier, uno dei padri scopritori del virus dell’HIV (tranquillo, riprendero’ piu’ avanti questo punto).

    Pensa che persino il Pauling Insitute fu sovvenzionato per anni da LaRoche. Pensa quanta Vitamina C avranno venduto con uno sponsor del calibro di Pauling.

    Vorrei a questo punto attirare la tua attenzione su un aspetto assai curioso. Montagnier e’ stato impegnato per anni nello sviluppo dell’arma finale delle multinazionali: il vaccino anti HIV.
    Niente male eh ? Pensa un po’, il padre scopritore di un virus inesistente che da un parte taccia di inefficacia un farmaco contro un virus inesistente e dall’altra si impegna per sviluppare un vaccino contro lo stesso inesistente virus.
    Tafazzi, pronto, e' lei ?

    Infine e’ vero che gli antiretrovirali non curano l’immunodeficienza: servono infatti a rallentare l’evoluzione della malattia.

    le deficienze immunitarie si trattano con un'alimentazione mirata e supplementi di vitamine e minerali (molti dei quali sono antiossidanti).

    Giusto. Essendo immunodeficienti e non soltanto ipocondriaci serve un occhio anche all’alimentazione e all’integrazione.

    Poi sui dosaggi possiamo anche ragionare (lui non ne parla in quell'intervista),

    Non ne ha parlato …toh… magari pensa ancora che il virus dell’HIV se lo sia inventato Gallo (del resto all'epoca litigarono pure per stabilire chi fosse stato il primo dei due a raccontare la balla di aver scopero un nuovo virus) e se le cose stanno cosi' allora ci si puo' giustamente aspettare che neppure abbia mai sentito parlare di megadosi, il Montagnier.

  • Arriviamo adesso al piatto forte, ed ecco la prima formidabile, terribile minchiata (forse la mia preferita tra tutte quelle che hai infilato in tutti i post, seconda forse solo a quella sulla vita media delle vongole)

    Le tue sono balle, come al solito. Intanto non è un virus. E qui la tua preparazione nel campo va a pezzi. E' un retrovirus

    Un retrovirus non e’ un virus !???? LOL-LOL-LOL !!
    E che diavolo e’ un retrovirus, Tafazzi ? Una brutta bestia che si prende sul retro (con il di dietro) uscendo la notte con la camicia di lino nella speranza di prendere solo un raffreddore ?

    Certo che tu non ti renda conto della terribile minchiata che hai scritto e per aiutarti a capire ti fo un esempio facile facile, e’ come se tu avesi scritto “Intanto non e’ un mammifero. E qui la tua preparazione va in pezzi.: il gatto e’ un felino”.

    Andiamo avanti con la seconda terribile minchiata:

    e non si ha la certezza neppure che esista davvero, salvo supporre che l'RNA e la transcriptasi inversa che normalmente avviene nelle cellule sane siano segno di questo fantomatico HIV.

    Vuoi un consiglio ? Lascia perdere la transcriptasi inversa che gia’ hai serie difficolta a capire cos’e’ un virus. Nel frattempo potresti scrivere a Montagnier informandolo che non ha scoperto nuna cippa, e che ai Labortaori di Los Alamos hanno sequenziato, base per base, il genoma di un virus inesistente, ecco qui:

    http://www.hiv.lanl.gov/content/index

    E poi nessun test per l'HIV individua la presenza dell'HIV, dovresti saperlo… è perfino banale e nel video viene ben spiegato anche questo aspetto già noto da anni.

    Veramente e’ noto da anni che oltre ai primi test sviluppati negli anni ’80, che misuravano indirettamente il virus misurando il titolo anticorpale, oggi esistono test in grado di misurare la carica virale: per fartela breve il conteggio delle particelle virali. Te lo dico il nome del test o ti lascio in balia di internet ?

    Peccato che non sia mai stata dimostrata scientificamente alcuna correlazione tra HIV e AIDS.

    Veramente a me risulta il contrario, ma per un'altra volta breve..
    a) tutti coloro che hanno contratto il virus dell’ HIV sviluppano dopo un periodo piu’ o meno lungo una sindrome caratteristica nota come AIDS. Ma forse tu pensavi a quei casi HIV+ che ancora non hanno superato quel periodo di tempo e giustamente ti chiedi “ma questi qui non hanno ancora l’AIDS, aspettiamo prima di concludere che un inesistente virus possa essere correlate all’AIDS”

    b) le campagne di prevenzione, soprattutto il dioffondersi dell’uso del profilattico ha nel tempo ridotto l’incidenza dell’HIV.

    Tafazzi, come te lo spieghi questo effetto del profilattico, impedisce la trasmissione delle normali transcripatsi inverse ?

    c) coloro che si sono beccati l’infezione con una siringa o per una trasfusione cosa si sono beccati, delle normali trascriptasi inverse ?

    E non mi risulta che il 100% della popolazione italiana usi il profilattico.
    Certo che no. E dunque ?

    E la terza ultima (al momento) terribile minchiata:
    Perfino le mamme risultate positive al test dell'HIV hanno partorito figli che non risultavano positivi al medesimo test: di cosa parliamo?

    Vero. Ed e’ normale che sia cosi’ , nessun agente patogeno infetta l’ospite secondo un meccanismo deterministico “tutto-o-nulla”, ergo non tutti i contatti a rischio producono individui infetti in ragione di un contatto = un individuo infetto. Anche nel caso in cui il soggetto infetto sia la madre. In particolare la probabilita’ che una madre sieropositiva partorisca un figlio sieropositivo e’ se non ricordo male circa il 24%.

    Piu' interessante pero' e' capire come mai nessun sieropositivo sia mai nato da madre sieronegativa. Il che per chi dubita dell'esistenza del virus dev'essere un bel grattacapo.

  • Max(L), o Massimiliano Lincetto o come diavolo ti chiami: se io fossi ipocondriaco allora tu saresti un genio!! 😀 mi fai solo ridere per ciò che scrivi. D'altronde stai tergiversando nella tua solita minestra di "minchiate" (questo è il tuo linguaggio altamente scientifico! complimenti!), che io ben chiamo "balle" della medicina ufficiale: finirai per affogare nella tua stessa ignoranza oceanica, in compagnia di molti altri… incluso il tuo amichetto weewee con cui sembra proprio che tu abbia un forte feeling, a quanto pare.

    Nel momento in cui crollerà la medicina farmacologica, quando sarà stata messa al bando definitivamente da ogni nazione di questo pianeta, potrai rivolgerti al tuo medico di sempre per farti eventualmente prescrivere della morfina onde attenuare il dolore che subirai per la perdita… ultimo rimedio che ti rimarrà. Senza rancore.

  • Max(L) ha scritto: "Piu' interessante pero' e' capire come mai nessun sieropositivo sia mai nato da madre sieronegativa."

    E' proprio il contrario. Secondo quanto riportato da vari studi, citati dal Dott. Ruggiero, non mancano i neonati sieropositivi nati da madri sieronegative. Ed è proprio qui che casca l'asino della teoria virale HIV-AIDS. I test ELISA, PRC, etc. evidentemente non rilevano un virus ma il prodotto stesso del normalissimo metabolismo cellulare… per cui anche una persona perfettamente sana potrebbe risultare positiva a quei test. La medicina ufficiale attuale oltrepassa i limiti dell'assurdo.

    Come va Max? Stai ancora bene? Il tuo silenzio mi fa preoccupare per la tua salute (sic!). Mi raccomando. Affettuosi saluti!

  • Secondo quanto riportato da vari studi, citati dal Dott. Ruggiero, non mancano i neonati sieropositivi nati da madri sieronegative

    Madri sieronegative, padri donatori sieropositivi.
    E uno…
    Birth of two infants who were seronegative for human immunodeficiency virus type 1 (HIV-1) after intracytoplasmic injection of sperm from HIV-1-seropositive men

    E due…
    I test ELISA, PRC, etc. evidentemente non rilevano un virus ma il prodotto stesso del normalissimo metabolismo cellulare

    Dunque anche tu TAFAZZI sei sieropositivo.

    E cosi' ti sei beccato di capra due volte nello stesso post.
    Complimenti vivissimi!

  • Beccato di capra? Senza neppure un briciolo di prove? Non hai smentito un bel niente di quanto ho scritto.

    Mi fa piacere che sei tornato in vita: hai cominciato a farti di vitamina C finalmente? :D!

  • Beccato di capra? Senza neppure un briciolo di prove? Non hai smentito un bel niente di quanto ho scritto.

    Guarda, ci vuol poco a darti di capra per la terza volta: se l'ELISA rilevasse un normalissimo prodotto del metabolismo cellulare le madri di cui sopra non potrebbero che essere dei falsi negativi e dunque saremmo di fronte a madri in realta' sieropositive.

    Prego, si accomodi. Ci vediamo a settembre per gli esami di riparazione.
    Ad maiora sig. Tafazzi.

  • se l'ELISA rilevasse un normalissimo prodotto del metabolismo cellulare le madri di cui sopra non potrebbero che essere dei falsi negativi e dunque saremmo di fronte a madri in realta' sieropositive.

    Caro wewee, MaxL, miciomicio baubau: "sieropositivi" di cosa? 😀 parli del nulla. Tu e il nulla: la coppia più importante nel regno dell'ignoranza umana.

    E se anche ammettiamo, come io credo (anche se mi pongo l'obbligo di pensare ponendo in dubbio ciò che è lecitamente dubitabile), che l'HIV in effetti esistesse, ciò non dimostrerebbe di per sé alcuna correlazione tra HIV e AIDS: questa correlazione non è stata dimostrata affatto.
    Per cui il dato eventuale di sieropositività per gli sfortunati malcapitati(ammesso e non concesso che questi test attuali siano affidabili in tal senso) non significherebbe affatto che quella persona sia affetta dalla sindrome AIDS… Quindi parliamo di niente, il nulla, ancora una volta.

    Caro Max(L), mi sembra che tu sia proprio tonto, a meno che tu devi fare la parte del negazionista ad ogni costo per ragioni di interesse personale, cioè per malafede, visto che neghi ogni possibilità di ragionare su dati effettivi e non marginali.

    Corri, Max, a spiegare ai giudici della Corte di Dortmund se l'AIDS è correlata all'HIV oppure no: chiedigli anche come mai loro hanno condannato nel 2001 lo stato tedesco (ministero e parlamento!) per GENOCIDIO dopo che i medici dello stato tedesco avevano consigliato e somministrato farmaci antiretrovirali ai pazienti affetti da sindrome AIDS, uccidendoli, proprio in virtù della teoria virale (mai provata) HIV-AIDS.

    Anche quei giudici tedeschi sarebbero tutti "Tafazzi" dunque? Dimmi un pò. Mi piacerebbe capire fino a che punto arriva la tua ignoranza, se non è malafede.

  • a) tutti coloro che hanno contratto il virus dell’ HIV sviluppano dopo un periodo piu’ o meno lungo una sindrome caratteristica nota come AIDS.
    "Più o meno lungo"? Ma che ragionamento scientifico sarebbe questo? O lo sviluppano sempre entro X mesi(correlazione HIV-AIDS), o non lo sviluppano sempre (HIV non correlato all'AIDS) ma in dipendenza di altri fattori (uso di droghe). Dati in proposito confermano la mia ipotesi.

    Ma forse tu pensavi a quei casi HIV+ che ancora non hanno superato quel periodo di tempo e giustamente ti chiedi “ma questi qui non hanno ancora l’AIDS, aspettiamo prima di concludere che un inesistente virus possa essere correlate all’AIDS”
    Dati e fonti prego?

    b) le campagne di prevenzione, soprattutto il dioffondersi dell’uso del profilattico ha nel tempo ridotto l’incidenza dell’HIV.
    Mah… secondo quanto spiegato da Mandrioli e Ruggiero questa diminuzione dei casi di AIDS in Italia proverebbe invece la natura NON infettiva dell'AIDS. Mandrioli ha citato per esempio i dati relativi alle tossicodipendenze che sembra siano correlate al numero di casi di AIDS. Fermo restando che il profilattico può essere utile per la prevenzione di altre malattie realmente infettive, ovviamente.

    c) coloro che si sono beccati l’infezione con una siringa o per una trasfusione cosa si sono beccati, delle normali trascriptasi inverse ?
    Infezioni di cosa? Se è infezione virale di HIV andrebbe curata rinforzando il sistema immunitario anzicché distruggerlo: in una situazione di reale infezione, se c'è effettivamente, i farmaci antiretrovirali aprono le porte ad ulteriori malattie. Basta leggere il bugiardino di questi farmaci per apprenderlo: non sono io a supporlo ma lo dichiarano le stesse case produttrici!

    Per fortuna il 62,5% degli affetti da AIDS rifiuta i farmaci antiretrovirali: la diminuzione del tasso di mortalità è legata chiaramente al NON USO di questi farmaci, piuttosto.

  • "sieropositivi" di cosa?

    Oh, Tafazzi, positivi ai “normali prodotti metabolici”, son parole tue. E’ che nell’orgasmo dell’elucubrazione ti sono rimasti fuori i sieronegativi. Facciamo cosi’, per aiutarti ad uscire dal pantano in cui ti sei ficcato ti regalo una ventosa e ti fo veder lo specchio: c’e’ scritto “i sieronegativi son tutti anormali”, porelli un c’hanno li metaboliti di noi normali sieropositivi.

    E se anche ammettiamo, come io credo (anche se mi pongo l'obbligo di pensare ponendo in dubbio ciò che è lecitamente dubitabile), che l'HIV in effetti esistesse,

    ..”come io credo che l’HIV esistesse” !? Suvvia, uno sforzo per imparare a coniugare correttamente i verbi lo vogliamo fare ? Gia’ ti sei beccato di capra con quella corbelleria “i retrovirus non son virus e qui la tua competenza cade a pezzi” mentre giocavi al piccolo virologo, che vuoi ribeccarti di capra anche per l’italiano ?
    Comunque fai bene a credere all’esistenza dell’HIV: si vede che ti ho fatto ben sbattere le corna contro il link al database delle sequenze geniche.

    ciò non dimostrerebbe di per sé alcuna correlazione tra HIV e AIDS: questa correlazione non è stata dimostrata affatto.

    Eh, il problema e’ che qualcuno dovrebbe chiarirti le idee su cosa si intende per correlazione…se il 95% dei fumatori sviluppa un tumore al polmone solo un bovino riuscirebbe a convincersi che e’ il restante 5% che prova l’assenza di correlazione fumo-tumore.

    Per cui il dato eventuale di sieropositività per gli sfortunati malcapitati(ammesso e non concesso che questi test attuali siano affidabili in tal senso) non significherebbe affatto che quella persona sia affetta dalla sindrome AIDS…

    Infatti e’ proprio cosi’, sembra incredibile ma vedi che insisti e dagli e insisti anche una capra come te per caso una l’ha centrata: la sieropositivita’ all’HIV e’ un segno di infezione virale, l’AIDS una manifestazione clinica e tardiva dell’infezione.
    Cosi’ come ad es. una VDRL (test antigenico per la sifilide) positiva e’ segno di infezione da Treponema e lo stadio terziario della sifilide una manifestazione tardiva dell’infezione da Treponema p.

    , a meno che tu devi fare la parte del negazionista

    Che tu “debba” far la parte etc etc… Suvvia, almeno un sforzo per imparare l’italiano lo vogliamo fare ? Poi possiamo passare alle definizioni di “virus” e “retrovirus”.

  • Corri, Max, a spiegare ai giudici della Corte di Dortmund se l'AIDS è correlata all'HIV oppure no: chiedigli anche come mai loro hanno condannato nel 2001 lo stato tedesco (ministero e parlamento!) per GENOCIDIO dopo che i medici dello stato tedesco avevano consigliato e somministrato farmaci antiretrovirali ai pazienti affetti da sindrome AIDS, uccidendoli, proprio in virtù della teoria virale (mai provata) HIV-AIDS.
    Anche quei giudici tedeschi sarebbero tutti "Tafazzi" dunque? Dimmi un pò.

    Ti dico: corri Tafazzi e fatti dare copia della sentenza originale su cui si legge GENOCIDIO con tanto di maiuscole perche’ sinora io ho solo letto su questo o su quell’altro sito di sentenze riportate da Tizio che le aveva lette sul sito di Caio che le aveva lette sul sito di Sempronio che le aveva lette sul sito di Tizio e cosi’ via e francamente mi piacerebbe proprio sapere che c’e’ scritto sull’originale.
    E dunque se ce l’hai e non sei uno della catena di Tizio Caio & Co. postalo che son curioso, anche di sapere se e’ vero e perche’ si sente dire in giro che la sentenza venne poi sospesa. A questo punto pero’ non vorrei insinuarti il dubbio, a te che sei scienziato dentro, che se gli scienziati non son giudici i giudici possono essere un po’ scienziati e dunque non ha senso chiedersi se ad es. la “teoria” il cancro e’ un fungo e’ una emerita puttanata, ma basta vedere se si trova notizia in rete di qualcuno condannato per aver propinato soluzioni di bicarbonato come cura per il cancro.

    "Più o meno lungo"? Ma che ragionamento scientifico sarebbe questo?

    Ah, ma lo dovevi dire subito che te non coltivi rape per passione e sei scienziato dentro. Dunque ora vo a spiegarti con il linguaggio piu’ appropriato cosa si intende per “piu’ o meno lungo”
    La funzione F(X) = Prob(T <= X) esprime la probabilita’ che un soggetto HIV+ manifesti i sintomi dell’AIDS entro X (mesi, anni) e poiche’ si dimostra che l’integrale tra 0 e X -> +inf di F(X) e’ uguale ad 1, la probabilita’ che un soggetto “prima o poi” manifesti i sintomi dell’AIDS e’ 1. Ovviamente lo scienziato che e’ dentro di te avra’ immediatamente capito che:

    a) il simbolo X altri non e’ che quella stessa “X” che hai usato piu’ sotto e che, similmente a quel famoso “epsilon”-“piccolo a piacere” che ogni scienziato si ricorda sin dalle dimostrazioni del liceo, qui verrebbe letto come “piu’ o meno lungo (o lungo o corto a piacer tuo)”.

    b) un soggetto puo’ diventare sieropositivo dopo X = 3 mesi, un altro dopo X = 15 anni e dunque essere *solamente* sieropositivo ancora dopo 10. Un altro magari morira’ sieropositivo investito da un torpedone prima di manifestare i sintomi dell’AIDS.

    O lo sviluppano sempre entro X mesi(correlazione HIV-AIDS), o non lo sviluppano sempre (HIV non correlato all'AIDS)

    C’e’ gente che con questo genere di paralogica si e’ giocato una fortuna al lotto “O vinco sempre entro X mesi (gioco del lotto correlato alla vincita) o non vinco sempre (gioco del lotto non correlato alla vincita)”

    Altri ci si sono giocati i polmoni “O sviluppano sempre un tumore al polmone entro X anni (fumo di sigaretta correlato al tumore) o non lo sviluppano sempre (fumo di sigaretta non correlato al tumore)”

  • Dati in proposito confermano la mia ipotesi.

    Ma de che ? Se non stessi aspettando ancora quei famosi dati che ancora stai cercando temo e che dovrebbero dimostrare :

    a) che la Vitamina C in megadosi non viene espulsa con le urine quasi al 100% , o che

    b) la vita media e’ positivamente correlata ai livelli di Vitamina C, o che

    c) i cani muoiono raramente per malattie cardiovascolari grazie al fatto che producono vitamina C

    d) nelle fogne di New York si aggira un famelico coccodrillo bianco

    tanto per citare alcune famose leggende metropolitane e su cui hai glissato quando ti si son chiesti riferimenti bibliografici, ti chiederei di farmi fare quattro risate addizionali su questi altri dati.

    Dati e fonti prego?

    Per le tue minchiate basta scorrere all’indietro. Per il passaggio di stato da HIV+ ad AIDS ti accontento subito:

    da HIV ad AIDS casi di conversione cumulati nel tempo
    [IMG]http://i46.tinypic.com/2wof6v9.jpg[/IMG]

    (Detels R. The contribution of cohort studies to understanding the natural history of HIV infection- HIV Epidemiology – Models and Methods – 1994 – Raven Press pag. 239-253)

    Mah… secondo quanto spiegato da Mandrioli e Ruggiero questa diminuzione dei casi di AIDS in Italia proverebbe invece la natura NON infettiva dell'AIDS.

    Gia’, chissa’ cosa hanno spiegato loro e cosa hai capito tu. Pensa che al Montagnier sei persino riuscito a fargli dire che le megadosi di Vitamina C curerebbero l’AIDS mentre lui parlava genericamente di integratori, e qualche capra che conosci che l’HIV non esiste e non e’ causa dell’AIDS. Pensa, basta tagliare un video nei punti giusti e gli si potrebbe far dire quasi tutto cio’ che si vuole. Ma il Montagnier, circa la correlazione HIV-AIDS la sa un po’ piu’ lunga e la racconta in modo un po’ diverso se non lo si taglia troppo:
    Luc Monatgnier e l’AIDS

  • Mandrioli ha citato per esempio i dati relativi alle tossicodipendenze che sembra siano correlate al numero di casi di AIDS.

    Complimenti vivissimi ! Hai scoperto per la seconda volta ‘r foco e ci hai scaldato l’acqua !!
    Non “sembra”, sono correlate al numero di casi di AIDS. Sono correlate anche ai casi di HIV+. E’ cosa nota sin dagli anni 80: e piu’ siringhe ci si scambia piu’ si alza la probabilita’ di beccarsi il virus. Piu’ seiropositivi piu’ casi di AIDS. Lo capirebbe anche un coltivatore di rape guardando questo grafico qui :

    HIV e frequenza di scambio delle siringhe
    e anche questo:
    Correlazione AIDS e Tossicopdipendenze

    (Nicolosi A et al The NISDA Study – Methods and results of a longitudinal study of HIV seroconversion – HIV Epidemiology – Models and Methods – 1994 – Raven Press pag. 13-30)

    Fermo restando che il profilattico può essere utile per la prevenzione di altre malattie realmente infettive, ovviamente.

    Ovviamente. Ma prima bisognerebbe dimostrare che l’HIV non e’ infettivo. E per dimostrare che non e’ infettivo bisognerebbe dimostrare che se ad es. una madre sieropositiva allatta un figlio sieronegativo questo non diventera’ mai sieropositivo. O che se uno va a zonzo una notte d’estate con la sola camicia e oltre al raffreddore si ritrova sieropositivo la moglie, daglie dagli e dagli, non diventera’ mai sieropositiva. Certo lui e’ normale, lei sieronegativa ‘nzomma…

    Per fortuna il 62,5% degli affetti da AIDS rifiuta i farmaci antiretrovirali: la diminuzione del tasso di mortalità è legata chiaramente al NON USO di questi farmaci, piuttosto.

    Non so perche’ ma ho il sospetto che tu creda che le cose vadano piu’ o meno come per gli incidenti stradali: oggi il 62.5% degli automobilisti restano a casa, domani le statistiche indicano una riduzione del 62.5% degli incidenti stradali.
    Ecco, e’ solo che per l’AIDS non essendo un fenomeno acuto ma progressivo si comporta in modo un po’ diverso: la riduzione di mortalita’ osservata oggi e’ il risultato della diffusione degli antiretrovirali 15 o piu’ anni additero. Perche’ ? Perche’ oggi coloro che sarebbero morti 15 anni essendo ancora vivi entrano nel computo dei vivi abbsaando il tasso di mortalita’.

    A proposito
    dell’incremento e della diffusione delle terapie anitiretrovirali

    Effectiveness of potent antiretroviral therapy on time to AIDS and death in men with known HIV infection duration. Multicenter AIDS Cohort Study Investigators

    .

  • Certamente non saranno i nostri commenti ad un post di un blog (anche se usato come un forum) a stabilire cosa è scientifico e cosa non lo è.

    Le tue obiezioni alle mie tesi e ogni cosa che hai postato sono deboli e inconsistenti, in base alle informazioni oggi disponibili alla portata di chiunque: potrei obiettare per l'ennesima volta punto per punto a tutte le tue interpretazioni di comodo, andando avanti per mesi probabilmente, ma credo che sia tu sia io abbiamo meglio da fare.

    Per non parlare delle tue tecniche denigratorie (del tutto prive di senso, perfino sugli errori di battitura di come uno scrive… patetico): sono tecniche vecchie come il cucco per denigrare chiunque pensi con la propria testa ed esprima un dissenso articolato, ben fondato, rispetto a quanto abilmente propagandato dalle industrie farmaceutiche (che oggi controllano la medicina ufficiale e la ricerca scientifica).

    Ho ben altro da fare, per esempio andare a spasso dove mi pare e in camicia di lino.

  • ma no, pauling.
    max-l ha ragione e tu hai torto!
    lui HA STUDIATO!!
    i fatti non contano nulla! a scuola lui ha imparato che quello che tu,io (e tutti quelli che hanno avuto risultati talmente importanti sulla loro salute assumendo integratori-tra cui l'A.A.al punto che hanno smesso di usare veleni chimici) affermiamo non può essere!!
    non è possibile semplicemente perchè così gli hanno isegnato poverino, o, come direbbe lui "porello".
    una domanda egregio max: spiegami come mai agli artrosici si continuano a propinare antinfiammatori a iosa e non ad esempio glucosamina-condroitina che funzionano alla grande.
    ma, mi dirai, da esperto debunker-paranoide-che-non-ha-altro-da-fare-se-non-passare-l'intera-vita-in-rete, "che c'entra adesso l'artosi"??
    c'entra..c'entra…
    alla prossima puntata (e prossima domanda).
    p.s.
    forse non lo sai, ma in rete scrivono anche persone normali, che hanno una vita reale e non hanno tutto il tempo che tu, che sicuramente non ce l'hai (una vita intendo), a giudicare dalle tuoi logorroici e interminabili sproloqui infarciti di pseudoscientificità scolastica.

  • @barricius:
    lui HA STUDIATO!! i fatti non contano nulla! a scuola lui ha imparato che quello che tu,io (e tutti quelli […]) affermiamo non può essere!!

    LOL..:-))) ..immagino la tua sorpresa ed incredulita’ quando a scuola ti dissero per la prima volta che la Terra e' tutta tonda : — il prof HA STUDIATO, a scuola lui ha imparato che quello che tu,io (e tutti quelli che vedono la terra piatta con i loro occhi) affermiamo non può essere!! —
    Chissa’, magari sei anche uno di quelli che non crede all’esistenza dei virus perche’ troppo piccolini e all’esistenza delle malattie asintomatiche perche’ sta bene…eh eh…

  • Salve, volevo dare il mio breve contributo. Sono sempre stato idealmente contrario all'uso di integratori. Purtroppo quando di sta bene e si è in ottima salute si fa presto a tifare per i metodi completamente naturali. Purtroppo quando ti capita una patologia cronica (non un semplice disagio passeggero che passa indipendentemente dalla cura che fai) allora le cose iniziano a cambiare. Soffro da tre anni di reflusso gastrico cronico (vuol dire a vita.. come ben sanno coloro che ne sono affetti) che è un continuo tormento. Dopo aver tutta la delusione possibile sia riguardo ai farmaci della medicina che NON è in grado di guarire questa patologia ma alleviare i sintomi con sostanze piene di effetti collaterali e dopo aver invano speso soldi curandomi con metodi olistici e naturali di vario genere, ho tentato anche la strada della vit c ad alte dosi. Per la prima volta oggi sto bene e passo giorni senza ricordarmi del mio stomaco. Senza contare il cambio di umore e l'energia rinnovata che mi ritrovo.
    Ora.. se dovesse continuare questo "trend" non esiterò a prendere a calci sul sedere tutti quei medici ed esperti naturopati che dovessero contestare la mia cura. Perchè vedete.. l'esperienza personale supera tutto, le idee, le convinzioni, le statistiche e gli studi più o meno attendibili, l'ignoranza, la arroganza..
    Poco mi importa se ufficialmente vado contro. Lo hanno fatto tutti i più grandi, comunque.
    ps) trovo le argomentazioni di questo post troppo superficiali, le teorie di Pauling a quanto ne so sono a tutt'oggi inconfutabili. Semplicemente la medicina ufficiale (solo quello più ottusa e finanziaria) le ignora.

  • Ti auguro ovviamente, e senza retorica, di stare sempre bene e di smentire così le mie posizioni anti-Pauling. Una persona che sta bene di salute vale molto di più dell'aver torto o dell'aver ragione.
    Detto questo, sia a te che a diversi altri che hanno espresso le stesse opinioni, ribadisco che tutti gli integratori, esclusi i casi di reale emergenza, fanno male.
    La vitamina C sintetica disturba ed infastidisce il pH nel sangue, irrita ed imbarazza lo stomaco, aumenta la produzione di acido ossalico e di acido urico, incoraggia la calcolosi biliare e renale, sovraccarica gli organi di ferro inutilizzabile e quindi velenoso,ruba calcio al corpo, e produce effetti dopanti con relative crisi di astinenza non appena si dismette.
    La vitamina C sintetica rientra in quel tipo di sostanze che nel breve aiutano e fanno da stampella chimica, ma nel lungo periodo producono dei danni.
    Mi spiace per te e mi spiace per Pauling, ma avete entrambi torto marcio.

  • Mi scusi se in passato ho usato toni un pò troppo aspri. Le auguro anche a lei piena salute, e lunga vita, ovviamente. Ma così anche a quel cocciuto di Max, che di rimedi naturali non ne vuole sentire parlare neppure nel mondo dei sogni, evidentemente.

    Quindi secondo lei, sig. Vaccaro, andrebbe bene solo la vitamina C naturale estratta dai vegetali? E come la mettiamo con i solventi chimici contaminanti spesso presenti in questi estratti? E con le impurità che arrivano anche fino al 70% dei composti?

    Dubito che la vitamina C estratta dai vegetali sia più naturale di quella pura al 100% prodotta in laboratorio tramite fermentazione batterica del glucosio (tutti elementi naturali, inclusi i batteri utilizzati nella fermentazione).

    La sua opinione è l'opposta di quella espressa sia da Pauling sia dal medico Thomas Levy, vivente, di cui le consiglio la lettura quanto meno per avere un termine di confronto rispetto a quanto lei crede sia vero.

    Siamo molti a pensarla come Pauling. Dovrà farsene una ragione prima o poi.

  • @Paulingreloaded:
    Ma così anche a quel cocciuto di Max, che di rimedi naturali non ne vuole sentire parlare neppure nel mondo dei sogni, evidentemente.

    Affatto, l'errore non sta nel rimedio naturale ma nel suo abuso; e' un errore comune e banale quello di credere che 'se fa bene, di piu' fa meglio'.

    E come la mettiamo con i solventi chimici contaminanti spesso presenti in questi estratti?

    Quali solventi ? Quelli volatili ? LOL

    E con le impurità che arrivano anche fino al 70% dei composti?

    Facci un esempio di sostanza che contiene il 70% di impurita', anzi no te ne faccio una io, non arriva al 70% ma gia' un 30% mi pare un buo risultato: Vitamina C estratto secco rosa canina 70%. Tutta roba naturale..

  • Vedi Max? in qualcosa concordiamo: la vitamina C estratta dai vegetali non è pura quanto l'acido ascorbico con titolazione 100%.

    A proposito di dosaggi e tossicità, puoi star tranquillo che la "chemioterapia" non fa bene neppure dopo 26 sedute di seguito (come avvenne alla buon anima di Aysha, vittima del tuo idolo big pharma).

    A proposito di solventi volatili: quante piume pensi che abbiano? LOL

  • @paulingreloaded:
    Vedi Max? in qualcosa concordiamo: la vitamina C estratta dai vegetali non è pura quanto l'acido ascorbico con titolazione 100%.

    Hai avuto un biglietto omagggio per la fiera delle ovvieta' che arrivi alla conclusione che 70% e' inferiore a 100% ? Certo devi averci pure la memoria corta, molto corta diobonino, costi' di fatto scrivesti dei benefici dei bioflavonoidi , contenuti negli estratti tipo rosa canina: E' risaputo che i bioflavonoidi proteggano l'acido ascorbico dall'ossidazione

    A proposito di dosaggi e tossicità, puoi star tranquillo che la "chemioterapia" non fa bene neppure dopo 26 sedute di seguito (come avvenne alla buon anima di Aysha, vittima del tuo idolo big pharma).

    Che la chemioterapia non sia una passeggiata e’ noto ma la povera Aysha che citi e che meglio faresti a lasciare in pace, mori’ a causa di un tumore. Qualora non lo avessi fatto o ti avesse fatto ancora cilecca la memoria ti consiglio di rileggere gli avvenimenti a questo link:
    Che male vuoi che faccia

    Laddove troverai notizia delle “miracolose” proprieta’ dell’ “economico” bicarbonato di Simoncini (per non parlare di quella strepitosa idiozia dell’effetto placebo della ricotta spalmata sui tumori).

  • Buon giorno signor Vaccaro sono un uomo di 71 anni e mi chiamo Genre Franco molto conosciuto come Genfranco e-mail [email protected]. Sono quì per contestare vivamente ciò che Lei scrive in quanto che, dall'alto dei miei 19 anni a giorni di assunzione continua ed assidua di ACIDO ASCORBICO PURO e degli altri integratori menzionati dal dr. Lunus Paulig ho ottenuto dei risultati strabilianti ed incredibili che dimostro su ogni forum a cui partecipo con dei video che mi permetto di metterne quì i link:
    Il complesso palaghiaccio e piscina delle soddisfazioni.
    http://www.facebook.com/video/video.php?v=
    1535612436950&oid=113684385319108

    I roller, che passione! (primo)
    http://www.facebook.com/video/video.php?v=
    1485666228326&oid=113684385319108

    Pattinaggio sul ghiaccio (primo)
    http://www.facebook.com/video/video.php?v=
    1485655308053&oid=113684385319108

    La bici del divertimento [HQ]
    http://www.facebook.com/video/video.php?v=
    1485642067722&oid=113684385319108

    La scala della verità
    http://www.facebook.com/video/video.php?v=
    1483999866668&oid=113684385319108

    La corsa di tutti i giorni
    http://www.facebook.com/video/video.php?v=
    1483991906469&oid=113684385319108

    Ballo del bughi-bughi [HQ]
    http://www.facebook.com/video/video.php?v=
    1483956465583&oid=113684385319108

    I MIRACOLI DELL’ACIDO ASCORBICO (roller ultimo)
    http://www.facebook.com/video/video.php?v=
    1438203276458&oid=113684385319108

    Sui roller nel 2011
    http://www.facebook.com/video/video.php?v=
    250187034994067&oid=113684385319108

    Niente vanto od esibizionismo, ma per far vedere dove "ARRIVA" (NON può "ARRIVARE") chi "ASSUME" come me ed è per questo che sul nostro sito ho scritto:
    "Per sapere le vere ragioni dell'esistenza di questi nostri SITI e della mia integrazione vedi questi video:"
    http://www.dr-rath-alleanza.org/video/
    malattie_cardiocircolatorie.html





    http://digilander.libero.it/genfraglo/
    Immagini/ascorbatodipotassio.htm

    http://digilander.libero.it/anna945/
    Immagini/omosapiens.htm

    http://digilander.libero.it/genfraglo/
    Immagini/acidascorbfegato.htm

    Per visualizzare i video unire col copia incolla le due parti.

    Per divulgare quanto sopra ho fatto due siti di cui uno sull'ACIDO ASCORBICO col link:
    http//www.genfranconettt.tk
    e l'altro sul CLORURO DI MAGNESIO col link:
    http:///www.genfranconet.tk
    di cui su quello dell'ACIDO ASCORBICO ho circa 1.000 visite alla settimana controllabili da Lei.
    Tutto questo perchè ho dichiarato e dichiaro tutt'ora che sono pronto a dimostrare a chiunque ed i qualsiasi momento che quello che scrivo è la pura verità. In questo NON sono il solo ma sono coadiuvato da tanti con meno anni di assunzione di me ma con i miei medesimi risultati. Quindi a fronte della mi a personale esperienza contesto quanto Lei si permette di scrivere e di divulgare senza un minimo di esperienza in merito a quello che scrive.
    Tanto Le dovevo
    ciaooo Genfranco

  • @genfranco: i commenti eccessivamente lunghi e con l'aggiunta di numerosi link verranno rimossi.

    Prego genfranco di reinviare il post di sopra raggruppando tutti i numerosi link in un'unica pagina riepilogativa (facebook, blog o altra pagina esterna andranno bene)

    Webmaster del Blog di Valdo Vaccaro

  • davvero un peccato ed una delusione che valdo si permetta giudizi perentori quando è ignorante su tutto ciò che L.Pauling ha fatto e riscontrato con ricerche di anni sue e di molti altri. non si giudica mai senza specifica conoscenza!!!!

    con affetto prima informati e poi giudica

    Renzo ( [email protected] )

    e non sa che dalla vit. C non si ricavano profitti confrontabili a quelli dei farmaci brevettabili ..quasi inammissibile..

  • Proverbio del giorno:
    Mangiare cibi crudi, bere acqua pura e farsi cuscino con il braccio piegato:
    la gioia sta anche in questo. Le ricchezze e gli onori illeciti sono per me come nuvole fuggenti.
              — Chung Ni (alias Confucio, al secolo K'ung Tsu)

  • Vorrei riportare la mia esperienza. Mi sono ammalato nel 2001 di morbo di Crohn, mia moglie dopo pochi anni di fibromialgia. Nel 2009 ho accolto con entusiasmo le sorprendenti ricerche di Pauling, ho letto tutto quello che potevo sulla vitamina C e ho iniziato non solo a prenderla quotidianamente ma ho ancora incoraggiato altri a farlo. Dopo aver letto il libro sul magnesio di Acerra ho fatto lo stesso con il cloruro. Dopo un anno ho smesso di prenderli e anche tutti i miei amici hanno smesso per l'impossibilità di risolvere il problema della diarrea, conseguenza inevitabile dell'assunzione di minerali e vitamine sintetiche ad alte dosi. Ho ancora il vasetto di vitamina C conservato, vorrei fare l'esperimento di prenderlo in caso di raffreddore, ma mi dispiace, da quando io e mia moglie seguiamo i consigli di Vaccaro non abbiamo più avuto la possibilità di prendere un bel raffreddore, la vitamina sintetica semplicemente non ci serve.

  • Così scriveva Bernard Jensen:

    Singoli elementi prodotti artificialmente e usati per imitare la sostanza nella sua interezza non possono uguagliare la concentrazione di fattori nutritivi creata dalla Natura.

    Signori utenti, è un dato di fatto che le vitamine e i minerali lavorano in sinergia, per questo Vaccaro afferma che ci saranno degli scompensi, nessuno mette in dubbio che mega dosi di vitamina C possono far sparire un sintomo come il raffreddore, per questo nel breve periodo ci si può sentire bene, ma come accade con i farmaci, questo comporterà inevitabilmente degli scompensi, questo non avviene con i nutrienti presi dalla frutta. Chi va piano, va sano e va lontano.

  • Con le baggianate che scrive V.V. ha anche il coragio di chiedere una donazione? Studi i risultati del Dr. Rath e della medicina Ortomolecolare prima di disinformare la gente con considerazioni puramente personali e soggettive.

  • Grazie Webmaster. Provvedo a non ripetermi. Ora invece vorrei riportare un ragionamento molto logico ma che rende l'idea della verità sull'ACIDO ASCORBICO cosidetto NATURALE dei VEGETALI:
    ACEROLA o ROSA CANINA non fanno parte della nostra alimentazione normale come invece ne fanno parte la frutta e la verdura del nostro orto, comunque anche questi SONO SOLO UN RIPIEGO e non sono stati impostati in origine come nostri FORNITORI di ACIDO ASCORBICO da Madre Natura, in quanto che se così fosse l'"ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto sarebbe in quantità abbastanza alto da soddisfare le giuste esigenze del corpo umano come succede per TUTTI gli animali del mondo. Invece no, quindi determinato questo, si sà con certezza che la produzione ultima nell'HOMO SAPIENS, è stata fatta dal FEGATO. Questo perchè all'inizio della vita Madre Natura ha impostato la produzione dai RENI per TUTTE le specie che con l'EVOLUZIONE si sono differenziate secondo le esigenze di ognuna per la continuazione di quella specifica specie. Che nell'HOMO SAPIENS, sia stato infine prodotto dal FEGATO ne abbiamo la certezza in quanto si sono rilevati i passaggi necessari della trasformazione partendo dagli zuccheri con il risultato finale di ACIDO ASCORBICO PURO. Manca però nell'HOMO SAPIENS l'ultimo enzima che serve per la trasformazione finale che è:
    "pagina 2/6——l'ultimo enzima mancante per la AUTOPRODUZIONE
    Il fegato dell'Uomo è privo dell'ultimo enzima nella serie necessaria per convertire il glucosio in ACIDO ASCORBICO. La mancanza di questo unico enzima, L-gulonolactone ossidase, blocca completamente la sintesi anche se il fegato umano contiene gli altri enzimi intermedi della serie (Chatterjee et al, 1961). L'assenza di questo enzima è causata da una carenza o da un difetto ereditario nel gene necessario per la sua sintesi."
    http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwineziologiagenetica.pdf
    "pagina 10/104——IL NOSTRO PRIMATE ANCESTRALE
    Se veniamo avanti a un tempo 55 a 65 milioni di anni fa che troveremo la vertebrati a sangue caldo sono gli animali dominanti, e sono sempre pronti ad evolversi in forme che sono a noi familiari. Vita ha percorso una lunga strada da quando scoperto come rendere l'acido ascorbico. Nelle zone più calde la vegetazione è fitta e gli antenati dei nostri attuali primati – scimmie, scimmie e uomo – condividevano i boschi e le cime degli alberi con gli innumerevoli uccelli.
    A circa questo tempo qualcosa di molto grave è accaduto ad un antenato comune dei nostri, l'animale che sarebbe stato un progenitore di alcuni dei primati presenti. Questo animale ha subito una mutazione che ha eliminato un importante enzima dalla sua composizione biochimica.
    La mancanza di questo enzima potrebbe rivelano mortale per la specie e non saremmo qui per leggere su di esso, tranne che per una fortuita combinazione di circostanze."
    http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstoneguarigionetra.htm
    ——continua——>

  • <——continuAa da—— Ad un certo punto e per cause ancora da appurare con certezza, Il corpo umano ha perso la prerogativa di prodursi AUTONOMAMENTE questo importantissimo ACIDO ASCORBICO.
    Quando è avvenuto questo?
    Sicuramente l'evento della perdita di questo enzima è avvenuto con certezza quando la specie umana era ancora un gruppo di pochi individui.
    Dico questo con certezza in quanto quando è avvenuto il cambio del colore dell'epidermide già mancava questa AUTOPRODUZIONE altrimenti ora ci sarebbe una parte con, ed un'altra senza, invece no manca a TUTTI gli HOMO SAPIENS, indipendentemente dal colore della pelle.
    Solo in seguito a questa perdita questi individui si sono divisi spostandosi nelle varie località già senza questa produzione autonoma. L'evoluzione poi ha adattato le varie colorazioni della pelle a seconda delle esigenze diverse per il buon proseguimento della loro vita.
    Questo è dimostrato dal fatto che TUTTO il genere umano è senza questa produzione.
    Ora però avendo la certezza che questa produzione AUTONOMA era fatta partendo dagli zuccheri, come avviene tutt'ora per le varie specie animali, allora la frutta e la verdura devo essere considerate un alimento sicuramente molto importante, ma NON FORNITORE di ACIDO ASCORBICO. L'ACEROLA o la ROSA CANINA peggio che mai, in quanto non sono neppure un alimento normale ma questi sono SOLO UN RIPIEGO poichè contengono questo ACIDO ASCORBICO molto importante per la nostra vita. Quindi quanto si asserisce sul fatto che gli altri componenti contenuti in questi prodotti sia MOLTO IMPORTANTE ingoiarli insieme all'ACIDO ASCORBICO perche devono lavorare in sinergia, è tutta una PURA FANTASIA ed un'altro frutto della mente di chi da questi prodotti ne ricava SOLO LUCRO.
    Quindi ritengo che l'ACIDO ASCORBICO PURO prodotto partendo dagli zuccheri e prodotto con i vari passaggi enzimatici come era in origine per l'HOMO SAPIENS e come lo è tutt'ora per TUTTI gli animali del mondo sia quello più adeguato al corpo dell'HOMO SAPIENS, perchè più simile a quello che questi si sarebbe prodotto AUTONOMAMENTE. Non posso non ammettere che la frutta e la verdura siano un alimento fra i più importanti per l'HOMO SAPIENS, ma per chi ingoia l'ACIDO ASCORBICO in dosi necessarie non vi è alcun problema a mangiare questi sopradetti alimenti in qualsiasi momento della giornata e ripeto SENZA REGOLE, come non lo è per nessun animale che se ne cibi. Consiglio quindi a chi mangiandone ha dei problemi, quelli elencati sopra od altri, di ingoiare ACIDO ASCORBICO PURO in tutta tranquillità perchè così questo problemi gli saranno evitati come succede a noi che lo ingoiamo con costanza e determinazione.
    ciaoooo Genfranco

  • Tratto da L'acido ascorbico NON è la vitamina C:
    «Ci sono meno di 20 mg di acido ascorbico in una patata. Tuttavia questa piccola quantità, nella sua completa composizione che si riscontra in un alimento, è tutto ciò di cui il corpo ha bisogno, non solo per prevenire lo scorbuto, ma anche per curarlo, anche nel suo stato avanzato. Tale rimedio è descritto in dettaglio nel sorprendente diario di Richard Dana Two Years Before the Mast, scritto nel 1840.»

  • Ciao Meris, intorno a questo ACIDO ASCORBICO si può scrivere tutto quello che il cervello umano può fantasticare, in seguito alle esperienze fatte, ma quello che rimane alla fine è SOLO LA LOGICA.
    ciaooo Genfranco

  • Buonasera a tutti. E' da quasi un mese che assumo megadosaggi di vitamina c dopo alcune interessanti letture su Pauling. Questa sera ho letto tutti i post inseriti…poi ho cestinato la vitamina c che avevo comprato.
    Anche a me le case farmaceutiche ispirano tendenzialmente orrore, ma del resto ho compreso non si può costruire a tavolino una alternativa efficace soltanto per il puro (e nobile) desiderio di farlo, prescindendo però dalla logica e da una ricerca scrupolosa, nonché dai dati risultanti. Con buona pace di Pauling – che di certo era un uomo eccezionale, la cui intuizione forse un giorno sarà seriamente affinata e resa determinante – penso che proverò ad evitare per quanto è possibile i medicinali, e pregherò il buon Dio o chi per lui di farmi stare bene :)…in assenza di dati e fatti realmente probanti, a questo punto una convinzione vale l'altra :). Grazie a tutti per le info e i pareri postati Luca

  • Ciao Meris, che l'ACIDO ASCORBICO sia o no la vitamina C sicuramente non ha nessuna importanza, ma che l'ACIDO ASCORBICO sia importante per TUTTI gli esseri viventi, vegetali compresi, anche questo è risaputo. Cosa c'entrano Linus Pauling, Irwin Stone, Cathcart, Klenner e moltissimi altri che questo ACIDO ASCORBICO hanno usato per molti anni, sia a guarire che a curare le persone, ingoiardolo loro stessio ed i loro famigliari GIORNALMENTE ottenendo di vivere una vita SANA e ragguordevole. Irvin Stone su un suo libro scrive:
    pagina 4/7——le SUE DOSI giornaliere
    Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime MEGA-ASCORBICO sull'INVECCHIAMENTO e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempio lampanti del potere che l'ACIDO ASCORBICO ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, SENZA MALATTIE, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szenr-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling (età 83); Frederich Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
    http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstone50anni.pdf
    che trovi su questa pagina:
    http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/scienziati.htm
    Ora a te Luca, mi permetto di consigliarti di non fermarti a questa pagina, leggiti anche questa che è la mia esperienza personale e poi dopo decidi bene per la tua salute in quanto l'essere FATALISTA non le giova NULLA.
    Ritornando inceve al discorso iniziale, ecco un buon REALE RAGIONAMENTO che renderà lidea della pura verità sul fatto dell'ACIDO ASCORBICO:
    ACEROLA o ROSA CANINA non fanno parte della nostra alimentazione normale come invece ne fanno parte la frutta e la verdura del nostro orto, comunque anche questi SONO SOLO UN RIPIEGO e non sono stati impostati in origine come nostri FORNITORI di ACIDO ASCORBICO da Madre Natura, in quanto che se così fosse l'"ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto sarebbe in quantità abbastanza alto da soddisfare TUTTE LE GIUSTE esigenze del corpo umano come succede per TUTTI gli animali del mondo, cominciando dalla prima, la più importante, che ha importato questa Madre Natura per la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE all'inizio della vita. La produzione del LIQUIDO SEMINALE (SPERMA) dove nasce il DNA.
    "Micronutrimenti Impatto : Caratteristiche In quali alimenti ? Vitamina C o ACIDO ASCORBICO
    Diminuzione del no. di spermatozoi anomali
    Lotta contro agglutinazione degli spermatozoi
    Antiossidante
    Vitamina idrosolubile coinvolta nella sintesi di purine e pirimidine, componenti gli acidi nucleici (DNA e RNA) Whole wheat, spinach, egg yolk, calf liver, fennel, lettuce… Selenio
    La mobilità degli spermatozoi
    Antiossidante
    Vitamina idrosolubile presente nello sperma in quantità 6 volte superiore a quella del sangue. Kiwi, bacche, pomodori, peperoni, arance … Vitamina E
    Motilità spermatica
    Antiossidante
    Vitamina antiossidante lipofila che garantisce la stabilità delle strutture cellulari. Grano intero, spinaci, tuorlo d'uovo, fegato, carne di vitello, insalata di finocchi … Vitamina B9
    Concentrazione spermatica
    Componente minerale della kératinoïde proteina responsabile dell'integrità del flagello degli spermatozoi. Uova, carne, pesce, cereali, lenticchie, pane … Zinco
    Numero degli spermatozoi
    La mobilità degli spermatozoi
    Antiossidante
    Lo zinco contiene numerosi enzimi. E 'essenziale in tutto ciò che implica una duplicazione delle cellule. Una eiaculazione normale contiene 4-14 micromol di zinco. Frutti di mare, fegato, carne, pesce, tuorlo d'uovo, cereali integrali … CARNITINA
    Lo sviluppo e la maturazione degli spermatozoi
    Numero degli spermatozoi
    La mobilità degli spermatozoi

    Carnitina è essenziale per la maturazione degli spermatozoi nei testicoli. Una eiaculazione normale contiene 0,8-2,85 micromol di carnitina, che costituisce una fonte di energia per lo sperma dopo l'eiaculazione La carne rossa, latticini, avocado"
    http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/sperma.htm
    ——continua——>

  • <——continua da——Invece no, l'approvvigionamento di ACIDO ASCORBICO impostata da Madre Natura per l'HOMO SAPIENS, come è per TUTTI gli animali del mondo, NON è dagli alimenti di cui si nutre, ma da un organo appartenente all'individuo stesso. Determinato questo, ora dimostriamo sotto che la produzione ultima nell'HOMO SAPIENS, è stata fatta dal FEGATO, come lo è per una parte degli animali i quali con l'EVOLUZIONE ed alla necessità per la sopravvivenza, hanno spostato la produzione dai RENI al FEGATO e questo lo dimostriamo sotto. Questo perchè all'inizio della vita Madre Natura ha impostato la produzione dai RENI per TUTTE le specie che con l'EVOLUZIONE si sono differenziate secondo le esigenze di ognuna per la continuazione di quella specifica specie spostandola al FEGATO. Che per l'HOMO SAPIENS, sia stato infine prodotto dal FEGATO ne abbiamo la certezza in quanto si sono rilevati tutti i passaggi necessari della trasformazione partendo dagli zuccheri con il risultato finale di ACIDO ASCORBICO PURO. Manca però nell'HOMO SAPIENS l'ultimo enzima che serve per la trasformazione finale che è:
    "pagina 2/6——l'ultimo enzima mancante per la AUTOPRODUZIONE
    Il fegato dell'Uomo è privo dell'ultimo enzima nella serie necessaria per convertire il glucosio in ACIDO ASCORBICO. La mancanza di questo unico enzima, L-gulonolactone ossidase, blocca completamente la sintesi anche se il fegato umano contiene gli altri enzimi intermedi della serie (Chatterjee et al, 1961). L'assenza di questo enzima è causata da una carenza o da un difetto ereditario nel gene necessario per la sua sintesi."
    http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwineziologiagenetica.pdf

    "pagina 10/104——IL NOSTRO PRIMATE ANCESTRALE
    Se veniamo avanti a un tempo 55 a 65 milioni di anni fa che troveremo la vertebrati a sangue caldo sono gli animali dominanti, e sono sempre pronti ad evolversi in forme che sono a noi familiari. Vita ha percorso una lunga strada da quando scoperto come rendere l'acido ascorbico. Nelle zone più calde la vegetazione è fitta e gli antenati dei nostri attuali primati – scimmie, scimmie e uomo – condividevano i boschi e le cime degli alberi con gli innumerevoli uccelli.
    A circa questo tempo qualcosa di molto grave è accaduto ad un antenato comune dei nostri, l'animale che sarebbe stato un progenitore di alcuni dei primati presenti. Questo animale ha subito una mutazione che ha eliminato un importante enzima dalla sua composizione biochimica.
    La mancanza di questo enzima potrebbe rivelano mortale per la specie e non saremmo qui per leggere su di esso, tranne che per una fortuita combinazione di circostanze."
    http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstoneguarigionetra.htm

    Ad un certo punto e per cause ancora da appurare con certezza, il corpo umano ha perso la prerogativa di prodursi AUTONOMAMENTE questo importantissimo ACIDO ASCORBICO.
    Quando è avvenuto questo?
    Sicuramente l'evento della perdita di questo enzima è avvenuto con certezza quando la specie umana era ancora un gruppo di pochi individui.
    Dico questo con certezza in quanto quando è avvenuto il cambio del colore dell'epidermide già mancava questa AUTOPRODUZIONE altrimenti ora ci sarebbe una parte con, ed un'altra senza, invece no manca a TUTTI gli HOMO SAPIENS, indipendentemente dal colore della pelle.
    Solo in seguito a questa perdita questi individui si sono divisi spostandosi nelle varie località già senza questa produzione autonoma. L'evoluzione poi ha adattato le varie colorazioni della pelle a seconda delle esigenze diverse per il buon proseguimento della loro vita.
    Questo è dimostrato dal fatto che TUTTO il genere umano è senza questa produzione.
    <——continua da——

  • <——continua da——Ora però avendo la certezza che questa produzione AUTONOMA era fatta partendo dagli zuccheri, come avviene tutt'ora per le varie specie animali, allora la frutta e la verdura devo essere considerate un alimento sicuramente molto importante, ma NON FORNITORE di ACIDO ASCORBICO. L'ACEROLA o la ROSA CANINA peggio che mai, in quanto non sono neppure un alimento normale, ma questi sono SOLO UN RIPIEGO poichè contengono questo ACIDO ASCORBICO molto importante per la nostra vita. Quindi quanto si asserisce sul fatto che gli altri componenti contenuti in questi prodotti sia MOLTO IMPORTANTE ingoiarli insieme all'ACIDO ASCORBICO perche devono lavorare in sinergia, è tutta una PURA FANTASIA ed un'altro frutto della mente di chi da questi prodotti ne ricava SOLO LUCRO.
    Quindi ritengo che l'ACIDO ASCORBICO PURO prodotto partendo dagli zuccheri e prodotto con i vari passaggi enzimatici come era in origine per l'HOMO SAPIENS e come lo è tutt'ora per TUTTI gli animali del mondo sia quello più adeguato al corpo dell'HOMO SAPIENS, perchè più simile a quello che questi si sarebbe prodotto AUTONOMAMENTE. Non posso non ammettere che la frutta e la verdura siano un alimento fra i più importanti per l'HOMO SAPIENS, ma per chi ingoia l'ACIDO ASCORBICO in dosi necessarie non vi è alcun problema a mangiare questi sopradetti alimenti in qualsiasi momento della giornata e ripeto SENZA REGOLE, come non lo è per nessun animale che se ne cibi. Consiglio quindi a chi mangiandone ha dei problemi, quelli elencati sopra od altri, di ingoiare ACIDO ASCORBICO PURO in tutta tranquillità perchè così questo problemi gli saranno evitati come succede a noi che lo ingoiamo con costanza e determinazione.
    Corre voce che le manipolazioni OGM dei vegetali modifichino in qualche modo le proprietà dell' ACIDO ASCORBICO PURO, dai quali viene estratto.
    TUTTO FALSO in quanto come abbiamo dimostrato sopra questo è una formula chimica:
    "Che questo sia MOLTO CHIARO e per inciso, la formula è C6H8O6 COMUNQUE."
    Invece sul fatto delle manipolazioni dei vegetali, ecco un articolo molto esplicativo che toglie ogni dubbio sulle sue eventuali modificazioni e le relative conseguenze.
    ——continua——>

  • <——continua da——-Le manipolazioni OGM
    Letto l'articolo allora posso dedurre che le variazioni che riporta la mano dell'uomo agli ESSERI VIVENTI non state MAI sempre lesive, anzi, dato che Madre Natura prima e la EVOLUZIONE poi sanno adattare queste manipolazioni al miglioramento della specie che nel caso contrario queste modifiche apportate se dovessero esser lesive la specie sarebbe portata alla ESTINZIONE. La dimostrazione pratica viene dal fatto che non tutti gli incroci, poichè è di questi che parliamo, sono riusciti e riescono a dare dei risultati permanenti, come pure, e ne sono certo, succede con le manipolazioni genetiche. A parer nostro pare che la nostra epoca sia la migliore e che i cervelli attuali siano il meglio del meglio, ma siatene certi, non è così. Lo dimostra l'articolo sotto che riporta gli avvenimenti di circa 10.000 anni fà. Quindi posso sole dedurre che anche queste modificazioni e manipolazioni ad esseri viventi, "se sopravvivono", NON POSSONO ESSERE NOCIVE, MAI.
    http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/geneticapreistorica.htm
    Ed ora ecco quanto scrive il dott.. Marco Rho
    "pagina 5/8——naturale o sintetico
    Da un punto di vista chimico non c'è differenza.
    Non vi è, quindi, nessuna controindicazione all'uso quotidiano e prolungato delle forme raffinate. Quasi sempre, proprio a causa del processo farmaceutico di raffinazione, questi prodotti garantiscono per iscritto livelli di impurità bassissimi.
    Ciò è richiesto ai prodotti naturali, ma estremamente importante in quanto l'integrazione avviene in grammi al giorno invece che in milligrammi al giorno. L'ACIDO ASCORBICO, usando fonti naturali richiederebbe, per esempio l'uso di 100-200 kg di arance al giorno (contenuto medio fra i 15 ed i 50 mag. per arancia)!
    Pertanto una maniera pratica e poco costosa di integrare ACIDO ASCORBICO è quella di prenderlo in forma sintetica raffinata, il che permette ampi dosaggi, e di prendere separatamente, poi, le sostanze nutrienti che si ritengono opportune.
    Dubito che l'ACIDO ASCORBICO da fonte naturale abbia una maggior "biodisponibilità". Vi possono comunque essere altre sostanze nutrienti antiossidanti (bioflavonoidi e,,) che migliorano la complessiva capacità antiossidante conferita al corpo.

    pagina 8/8——differenza tra sintetico e naturale
    Il nostro corpo non può rilevare una differenza tra la versione "sintetica" e quella prodotta dalla natura in piante ed animali. Noi riteniamo che la forma "sintetica" di ACIDO ASCORBICO che è esattamente quella prodotta dai reni e dal fegato dei mammiferi, Gli animali non producono bioflavonoidi o rosa canina."
    http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/acidoascorbicosintnatur.pdf
    tratto da questa pagina:
    http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/rocconatursintet.htm
    ciaooo Franco Genre

  • gfb
  • Prima di scrivere cazzate e contestare tutto e tutti : magari provare ad assumere l'ascorbato di potassio, su ebay a qualche decina di euro al Chilo. Facile o dovete chiedere consiglio al medico di base?

  • gianluca strada

    mi dispiace ma lei si sbaglia… ora qui vorrei che mi argomentasse il perché la vitamina C sintetica è diversa…bada, deve rispondermi scientificamente perché conosco molto di questo argomento.

    • Onofrio Sasso

      Ciao Gianluca, Valdo Vaccaro non risponde alle domande che vengono poste alle sue tesine credo per questioni di tempo, visto che da come hai posto la domanda sembri molto “agguerrito” e “contrariato” quello che posso dirti è che questo è un blog che sposa la Health Science ed è contrario a qualunque laboratorio che non sia quello di Mamma Natura, se tu hai voglia di argomentare le tue tesi credo che faccia piacere a tutti noi lettori del blog in quanto accrescere il proprio know how è sempre prezioso per tutti (credo). Ciao Onofrio

    • Alessandro Loiacono

      per la stessa ragione per cui il cortisone umano prodotto dalla ghiandola surrenale è solamente chimicamente omogeneo alle sostanza sintetica del farmaco, ma non identico

      • gianluca strada

        io prendo vitamina C da anni e il mio corpo analisi alla mano risponde nello stesso modo, mi dispiace. non c’è differenza

        • Alessandro Loiacono

          mi sembra chiaro non puoi dire che l’organismo risponde allo stesso modo, visto che non ne hai una controprova assumendo vitamina C da aranci e altri alimenti, può darsi che il tuo organismo risponde bene alle vitamine sintetiche ma non è detto che possa rispondere anche meglio alle vitamine naturali

          • gianluca strada

            purtroppo per te e per fortuna per me ti sbagli; ho studiato a lungo gli effetti delle due tipologia e sul 100% dei test su diverse persone la risposta è stata una: nessuna differenza. Comunque vada la vitamina C sintetica è un’ottima alternativa.. e soprattutto abbatte i costi! inoltre è una delle sostanze piu indispensabili dell’organismo umano capace di distruggere il monopolio delle case farmaceutiche atte solo ad arricchirsi senza curare (questo non è opinabile di sicuro).

          • Alessandro Loiacono

            non sono a conoscenza di nessun studio scientifico che dimostri l’uguaglianza fra vitamine sintetiche e naturali, sono solo dogmi scientisti

          • gianluca strada

            LA MOLECOLA DELLA VITAMINA C E’ L’ACIDO ASCORBICO, LA VITAMINA C CHE DICONO NATURALE E’ UN ESTRATTO COMUNQUE CHIMICO.. TI RIPETO IL CERVELLO NON SI ACCORGE DELLA DIFFERENZA. MI DISPIACE!

          • Alessandro Loiacono

            Una tua personalissima opinione non supportata da nessuna evidenza. Chissà perchè il cervello si dovrebbe accorgere della differenza fra una giornata di sole e una senza sole, donandoci un umore diverso e migliore, , a me e come a milioni di persone, e invece non ci sarebbero differenze fra le vitamine di un’arancia fresca maturata al sole per giorni e giorni e le vitamine sintetizzate chimicamente in un laboratorio.

          • gianluca strada

            Questa è una sua opinione. Il mio è un fatto. Si sbaglia alla grande.

          • Alessandro Loiacono

            Ci sono milioni di persone pronte a testimoniare che il sole agisce migliorando il proprio umore e anche studi scientifici, piu’ FATTI di così si muore

          • gianluca strada

            Ma strappando della vitamina c. Non della d. Lei fa confusione.

          • Alessandro Loiacono

            Il sole agisce su tutta la frutta e verdura, Non sai la differenza fra quella di stagione coltivata al sole e quelle coltivate in serre con luce artificiale?

  • Arvo

    Il punto non è fare distinzioni in base alla differenza molecolare
    (levogira, destrogira, enantiomeri ecc..) ma vedere qual è la
    provenienza di quello che si è assunto e soprattutto la sua modalità.
    L’unica vit C “naturale” è quella che si trova negli alimenti, in
    particolare nella frutta e non quella estratta e infilata dentro qualche
    capsula anche fosse stata presa dalla frutta o dalla rosa canina . Ho
    letto gran parte delle discussioni degli anni precedenti e mi pare che
    nessuno capisca questo punto particolare. L’essenziale è che insieme
    alla vit C ci sia tutto il resto che naturalmente l’accompagna. Si
    tratterà allora di altre vitamine, enzimi , minerali e altre componenti
    naturali. Tutto questo complesso agisce in sinergia e la natura non
    prevede mai componenti separati come per es solo magnesio, solo vit C,
    solo potassio e così via. Prendere solo vit C o solo magnesio avrà
    inevitabilmente delle conseguenze nel medio e lungo periodo, a seconda
    della persona che li assume. La vit C è fondamentale e sottostimata
    dalla pseudo scienza della nutrizione, ma va assunta spesso e a piccole
    dosi; il che la rende ben assimilabile e ben tollerata. Le mega dosi
    vengono prontamente scartate dall’organismo e scaricate nelle urine,
    avendo un effetto generale acidificante, con tutte le conseguenze che
    questo comporta. Ciò non toglie che qualcuno possa ricavarne un effetto
    positivo nell’immediato e a volte anche nel medio termine. Ma nessuno
    vuol dirci che fine ha fatto Alberto Mordini, entusiasta sostenitore di
    Linus Pauling e morto improvvisamente per cause ignote di malattia. Io
    stesso ho visto purtroppo morire un amico e collega di lavoro nel 2011
    di infarto fulminante pur essendo un consumatore di vit C in pasticche e
    di cloruro di magnesio, che invece avrebbero dovuto proteggerlo. Una
    rondine non fa primavera, ma un episodio del genere non sarebbe dovuto
    accadere.