Diete & Sistemi NutrizionaliSalute & AlimentazioneVitamine, Minerali ed Integratori

LA SALUTE UMANA PARTE DAL COLON

(sottotitolo friulano: EL MAL DAL AGNEL)
NEL COLON STA LA RADICE DI TUTTE LE MALATTIE

Uno dei maggiori specialisti mondiali nel settore della gastroenterologia, è sicuramente il dr Bernard Jensen, che nel suo Hidden Valley Health Ranch, a Escondido-California, ha ospitato negli anni scorsi malati di ogni parte del mondo, insegnando loro ad alimentarsi come si deve e a guarire dai loro problemi all’intestino e soprattutto al colon. Nel suo peregrinare intorno al mondo, Jensen si rese ben presto conto che nel colon sta la radice di tutte le malattie umane, ed anche la radice del benessere, quando tutto fila liscio. Chi ha il colon a posto è una persona toccata dalla benevolenza divina, dalla salute, dalla vitalità, dal buonumore, dall’ottimismo a oltranza. Avere un corpo libero da tossine ti permette davvero di vivere in stato di invidiabile relax.

INTOSSICARSI VUOL DIRE DEPERIRE E MORIRE CON LARGO ANTICIPO

L’autointossicazione è la fonte numero uno di miseria e decadimento fisico, una condizione che ci è dato spesso di vedere sotto i nostri occhi nella società odierna. L’autointossicazione deruba l’uomo della chiarezza di pensiero. Gli toglie la capacità di scelta e discriminazione, la capacità di giudicare con certezza. Gli porta disillusione, amarezza, caos finanziario e fallimento, oltre che mancanza di salute fisica. Sconfiggere l’autointossicazione può essere un compito lungo e difficile.

TUTTO STA DENTRO DI NOI

Noi igienisti crediamo nell’educazione, non nella medicalizzazione. Anche chi scrive, come Jensen, ha girato ogni località del globo, non solo per questioni di lavoro, ma anche alla ricerca di illuminazione, scoprendo alla fine che la verità e la luce, i poteri magici dell’autoguarigione, non stanno affatto lontano da noi, in Oriente, nel Buddhismo, nell’Himalaya, nel Dalai Lama, nel santo da venerare, nel guru, nel prete o nel muezzin. I poteri magici non stanno a Gerusalemme, alla Mecca o in zona Vaticano. I poteri guaritivi vegono dall’interno di noi medesimi. Abbiamo in dotazione corporale non solo una sala da pranzo di nome bocca e stomaco, ma anche un reparto servizi igienici, con relative tubazioni e canali, da tenere nel massimo ordine e pulizia.

SERVE UNA CURA MANIACALE PER I NOSTRI 5 CANALI DI ESCREZIONE

Quando mangiamo cibi disintegrati, disidratati, devitalizzati, demineralizzati, devitaminizzati, de-enzimizzati, defibrati, decolorati, privi cioè delle loro caratteristiche naturali originarie e della loro acqua biologica, spalanchiamo l’uscio di casa nostra alle peggiori patologie, a problemi e a sofferenze. Essi non possiedono più la lubrificazione e l’umidità vitale necessaria a superare con disinvoltura ed efficacia il travagliato tratto intestinale. Nessun terapeuta e nessun medico al mondo dovrebbero azzardarsi a praticare la propria arte senza prima prendere cura maniacale dei nostri 5 canali di escrezione ed eliminazione che sono la pelle, il sistema linfatico, i reni, i polmoni e il colon.

NON FACCIAMO IL NOSTRO DOVERE E PRETENDIAMO DI ESSERE ANCHE SANI

Se vivessimo tutti correttamente, non staremmo qui a parlare di queste cose. Il problema è che viviamo nella maggioranza dei casi da imbecilli e da dissennati, da autolesionisti e da irresponsabili. Non mangiamo i cibi giusti. Non facciamo gli esercizi appropriati. Non traiamo vantaggio dall’aria pura che respiriamo. Non catturiamo i benefici raggi del sole le poche volte che c’è. Non pensiamo in positivo. Come possiamo pretendere, in tali condizioni, che la parte più preziosa del nostro corpo, ovvero il colon, funzioni a regola d’arte e non diventi un punto critico della nostra vita?

DIECI GRAMMI DI CULTURA IGIENISTICA VALGONO PIÙ DI UN QUINTALE DI TRATTAMENTI

Esistono diversi livelli culturali tra la gente che ci ascolta. Non tutti afferrano al volo quanto diciamo. Chi ha poi in testa molto ciarpame e poca illuminazione, può anche avere 10 lauree, ma diventa un emerito analfabeta da preparare nei fondamentali. Serve per tutti un salto di qualità nella nostra coscienza e nelle nostre attitudini mentali, un sapersi rimettere in discussione, un mettersi di nuovo con zelo ed umiltà sui banchi di scuola a disimparare il superato e l’obsoleto, se davvero vogliamo capire di più in termini di salute globale.

UNA CURA TIRA L’ALTRA E UN’OPERAZIONE TIRA L’ALTRA

Troppa gente con stili di vita stile zuccherino e caffè, stile hamburger e cola, finisce in ospedale, si fa curare e torna poi alle stesse ridicole abitudini. Persino i medici ci scherzano sopra e dicono che Una cura tira l’altra! e Una operazione tira l’altra! Ma la loro ironia non è solo una battuta. Rappresenta al contrario la realtà dei fatti. La gente va infatti a farsi curare i sintomi dei propri mali, e non le vere malattie causative che stanno a monte, da medici che sono specializzati nel dare esattamente quel servizio, e che quindi li accontentano in tutto e per tutto. Niente viene fatto con la causa originante della prima operazione, e si va alla seconda sempre con gli occhi bendati, come nel caso della prima.

SE VAI IN UNA CLINICA IGIENISTA, LA PRIMA COSA CHE PRETENDONO È LA LISTA DELLE CURE E DELLE OPERAZIONI SUBITE IN PRECEDENZA, OVVERO IL CURRICULUM MEDICALE

Le prime cose citate sono le varie vaccinazioni, e un accenno alle demenziali abitudini di stoppare la nostra preziosa amica febbre. Invariabilmente segue l’asportazione delle tonsille, l’organo cioè preposto ad eliminare il catarro, il muco e gli acidi, nelle parti più delicate del corpo. L’unica parte del istema linfatico che funzioni esternamente e che elimina gli umori e i veleni che il corpo non può utilizzare. Il terzo report cita l’appendice, altro pezzo nobile del tessuto linfoide.

IL CORPO ABUSIVAMENTE MEDICALIZZATO E SFEBBRATO, PRIVATO DI TONSILLE E APPENDICE, DIVENTA UNA PATTUMIERA

E con questo, all’igienista si rizzano i capelli. Ma come! Qui siamo proprio alla demenza! Qui abbiamo deciso di traformare il nostro corpo da un apparato perfetto ed autopulente in una autentica pattumiera ambulante a vita! Non si può poi pretendere di mettere buon cibo pulito all’interno di un corpo carico di vecchia immondizia, e aspettarci per giunta dei buoni risultati. Non si può mettere dell’ottimo vino in bottiglie piene di ragnatele ed incrostazioni, e pretendere che invecchi bene. La vendita di diuretici e lassativi nel mondo è al top, seconda solo alle aspirine e forse agli antipiretici. I lassativi non mancano in alcuna abitazione umana, al pari del contenitore del sale e dello zucchero.

LE SCONCEZZE NON STANNO NELLA PORNOGRAFIA DELLE EDICOLE, MA SUI TESTI LICEALI E UNIVERSITARI. PROFESSORI STITICI CHE PRODUCONO LIBRI DI TESTO PER STUDENTI STITICI.

E’ importante rendersi conto che il colon ha la struttura nervosa più povera e scadente di tutti gli organi interni. Non avendo nervi a sufficienza, non è in grado di segnalarci prontamente e compiutamente quanto succede al suo interno. Quando ti accorgi di avere un problema al colon, sei già praticamente nei guai. Esistono testi medici universitari che sostengono cose assurde ed imbarazzanti, come quella per cui un movimento intestinale ogni 5 giorni può essere considerato nella norma. Chi scrive queste sconcezze è uno stitico che produce libri per studenti stitici.

DIVULGARE PUTTANATE SUL POPOLO, A SPESE DEL POPOLO

Chi divulga da una cattedra universitaria queste autentiche puttanate, è il medesimo che poi va a insegnare che i minerali delle acque potabili e imbottigliate sono utili per la salute. E’ il medesimo che va poi a insegnare che il corpo umano ha bisogno di proteina nobile, di latticini carichi di buon calcio, di vitamina B12, di Omega-3 ittica, di ferro-eme, di cloruro di magnesio inorganico e di 2 litri di acqua al giorno, corredati da vaccini, farmaci, viagra e integratori, per funzionare al meglio.

IL GAMBERO DELL’ISTRUZIONE E L’ADEPTO TOLEMAICO DEL CARNELATTISMO

E’ il gambero dell’istruzione, che vede il progresso nell’arretatezza scientifica anziché sul progresso. E’ l’adepto tolemaico del becero carnelattismo. E’ il falso profeta che grida all’Aids e invoca il profilattico, mentre gira e rigira nervosamente le sue disperanti pasticche di Viagra e di Cialis, nelle tasche dei calzoni. E’ lo stesso che porta con arroganza e presunzione microbiologica i gradi di generale in guerra contro virus morti ma fatti resuscitare, e contro batteri amici ma fatti passare per avversari. Il colmo è che il suo lauto stipendio e la sua futura pensione da nababbo provengono dalle tasse estorte ai contribuenti, e non certo dalle industrie alle quali sta facendo grossi ed insperati favori. Divulgatore specializzato in istruzioni diseducative e fallimentari per gente fallita al pari dell’insegnante.

SUPERATO IL LIVELLO DI GUARDIA, TROUBLE LIES AHEAD

Quando le acque stagnanti e le tossine salate-zuccherate-caffeinizzate-nicotinizzate-cadaverinizzate-alcolizzate vengono depositate nel corpo ad un ritmo superiore alle nostre capacità organiche di tollerante resistenza e di auto-eliminazione, e quando uno dei citati 5 canali eliminativi lavora male e non a pieno regime, trouble lies ahead, come dicono gli inglesi, a significare che ci stiamo dando una martellata nei cosiddetti, e che davanti a noi ci attendono grosse insidie.

UN CORPO A PROVA DI BOMBA, MA NON DI BOMBA QUOTIDIANA

E’ vero che abbiamo un corpo a prova di bomba, ma se lo bombardiamo in continuazione ne fiacchiamo ogni resistenza. Il nostro organismo può essere sopraffatto dall’accumulazione tossica in seguito a fatica traumatica, a scarsa circolazione, a diete sballate. Man mano che aumenta la tossiemia nel sangue e nel sistema linfatico, i tessuti e le cellule non vengono ossidati al meglio. Senza ossidazione perdiamo in potenza energetica e bio-chimica, si sviluppano radicali liberi, e il corpo sfiancato continua a lavorare in pena, col freno a mano tirato, in una spirale discendente. Non è in grado di eliminare le sue tossine.

IL COLON SORGENTE DI OGNI PROBLEMA E DI OGNI PATOLOGIA

La gente malata è immancabilmente gente stanca e spossata. I problemi della salute umana partono dal colon più che da ogni altra parte del corpo, altro che virus e batteri, altro che Eutirox e statine, altro che insuline e glutationi, altro che prevenzioni e vaccinazioni, altro che ghiandole impazzite da ritoccare ormonalmente! Il corpo in salute dipende da un colon pulito. La pulizia e l’efficienza del sangue, delle reni, dello stomaco, del cervello, delle ghiandole endocrine, dipende da quello che troviamo di giusto, o invece di imbarazzante, all’interno del colon.

IL PERCORSO DEL CIBO TRA I VILLI DELL’INTESTINO TENUE

Quando il cibo è passato dalla bocca all’esofago e allo stomaco, esso fa il suo ingresso nel tubo a spirale chiamato piccolo intestino o intestino tenue. Ed è qui che avviene il 90% dell’assorbimento dei nutrienti, presi dal bolo liquido chiamato chimo. Siamo nella parte alta chiamata duodeno. Attraverso contrazioni ritmiche (12-16 al minuto), chiamate peristalsi intestinale, il chimo si mescola ai succhi digestivi intestinali (bicarbonati), a quelli pancreatici e a quelli epatico-biliari (veri e propri detergenti che emulsionano gli acidi grassi e i gliceridi, sminuzzandoli).

DOPO OTTO ORE DI LAVORO, IL CIBO ENTRA NELL’INTESTINO CRASSO

La superficie villosa intestinale misura all’incirca 20 metri quadri. I villi, come tanti funghetti affamati, assorbono i nutrienti e, tramite la vena porta li affidano al fegato per una ulteriore riduzione e per la distribuzione a tutte le cellule dell’organismo. A 8-10 ore di distanza dal pasto, il cibo ha superato l’intestino tenue e ha quasi completato la sua digestione, passa l’ileo ed entra nell’intestino crasso (cieco-colon-retto) per la fase digestiva finale e l’eliminazione. Parliamo ovviamente di cibo virtuoso pre-insalivato e pre-digerito al meglio, non di proteine animali sfiorate e non disintegrate dal loro guscio, e dunque putrefacenti e miasmanti, che comprometterebbero tutto e raddoppierebbero i tempi di transito, richiamando batteri in un’area poco adatta ai medesimi.

UN COLON DOMINIO ASSOLUTO DI BATTERI BUONI E MENO BUONI

Il colon ha una superficie liscia, priva di villi, ma ha quella classica sua conformazione a seni e salamini, che gli permette di espandersi a fisarmonica. Grazie alle onde peristaltiche, le feci vengono spinte verso il retto e l’ano per l’eliminazione finale. Quando le operazioni sono virtuose e il colon è sano, c’è scarsa attività batterica nel piccolo intestino ed enorme lavoro batterico in zona colon.

IL RUOLO COMPLESSO E INSOSTITUIBILE DELL’AZIONE BATTERICA

L’azione batterica gioca un ruolo inestimabile nella nutrizione e nella digestione. I nostri amici batteri riescono persino a produrre vitamine del gruppo B (chiamate fattore intrinseco) e vitamina K ricavandole dalle feci. Vi si formano anche sottoprodotti della putrofermentazione con indolo, scatolo, solfuro di idrogeno, acidi grassi, metano, ossido di carbonio, sostanze tossiche ed odorose che caratterizzano poi le feci. Quando le feci raggiungono il retto sono all’incirca 60% acqua, 20% batteri e 20% materiale indigesto tipo residui cibari, cellulosa, e cellule morte (virus endogeni dissolti e lisosomizzati, e scaricati dal corpo a getto continuo).

SE ALIMENTIAMO IL CORPO CON CIBO SBAGLIATO E INCOMPATIBILE, CASCA IL PALCO CON TUTTI I BURATTINI

Tutto quanto sopra funziona al meglio e il corpo ha tutta l’energia biochimica per farlo. Ma, se alimentiamo la nostra macchina perfetta con cibo nutrizionalmente incompatibile e deficiente, tutto si complica e si compromette, e viene a mancare al corpo l’energia di spinta. Il cibo fornito oggi all’umanità proviene già da suoli spesso impoveriti e desertificati dagli erbicidi e dai fertilizzanti chimici. Viene poi lavorato, seccato, concentrato, cotto e pastorizzato, sterilizzato, chemicalizzato, imbalsamato, arricchito e vitaminizzato. Il cibo devitalizzato manca di fibre e di contenuto. Tende ad essere secco, colloso, pastoso, innaturalmente dolce-salato, totalmente inadatto ad affrontare un transito elaborato e complesso nell’intestino umano. E’ portato semmai ad incollarsi e a rallentare, piuttosto che a procedere agevolmente.

IL CIRCOLO VIZIOSO DELLA FAME E DELLA STARVAZIONE

Ecco allora che si rallenta il transito e si abbassa il rendimento nutrizionale netto, per cui il sistema immunitario, istruito dalle cellule affamate, richiede più cibo per compensare. Parte un circolo vizioso di fame e starvazione, con riduzione del rendimento utile e della vitalità. Sintomi come mancanza di energia, irritabilità, irrequietezza, ansia, intolleranza, litigiosità facile, sono il risultato di quanto sopra. Il corpo ha bisogno di più elettricità per svolgere il suo aggravato compito, ed è costretto a lavorare in sovraccarico con rischio raddoppiato di rotture e di funzionamenti irregolari, di sbalzi nei valori ormonali.

IL MUCO IMPUTRIDITO E LE INCROSTAZIONI FECALI

Quando il colon si incrosta con materiale fecale trattenuto a lungo e mai espulso, l’assorbimento dei nutrienti finali viene compromesso, e inoltre si vanno a formare colonie batteriche sul materiale imputridito. Il muco indurito del colon, misto ad antiche incrostazioni fecali, ospita a quel punto colonie batteriche pervertite e anaerobiche (operanti in assenza di ossigeno), portatrici di insidie cancerogene e capaci di reintrodursi nell’organismo.

SCARTARE I PRODOTTI BIANCHI E STRACOTTI DA FORNO E DARE PRIORITÀ AI CEREALI INTEGRALI, COME COROLLARIO AL CIBO NUMERO UNO CHE RIMANE LA FRUTTA E LA SUA ACQUA BIOLOGICA

La pulizia del colon ha tremenda importanza per la salute nell’assieme. Quando il colon si avvelena di stagnazioni velenose e i suoi tessuti vengono rigati da abrasioni e da ulcere, i residui tossici della fermentazione putrefattiva trovano facile accesso al sangue, alla linfa e ai liquidi corporali. Pani bianchi e stracotti, torte, crostate, pasticcini, tutte cose da eliminare. Sei cereali in forma integrale vanno massimizzati e sono: miglio, segale, avena, mais, riso e grano saraceno. Sempre come contorno del cibo base che rimane la frutta.

DIMOSTRAZIONI SIGNIFICATIVE SULLE ORRIBILI SEDIMENTAZIONI IN ZONA COLON.
INCROSTAZIONI FECALI TIPO PNEUMATICI DA CAMION.

La costipazione non è altro che otturazione dell’intestino crasso. Le membrane mucose irritate sono costrette a difendersi attraverso diversi strati di materiale fecale. Una delle autopsie esemplari mostrava significativamente un colon che doveva essere 250 mm di diametro utile, e che aveva invece un passaggio libero del diametro di una penna biro, con tutto il resto occupato da incrostazioni fecali simili a pezzi di pneumatico di un camion. Una seconda autopsia rivelava 20 kg di materiale fecale, e viene da riflettere come possa una persona portarsi sulla schiena 3 sacchi di patate di peso, dove il contenuto non sono patate ma pezzi di caucciù innerito. In una pulizia intestinale mediante clistere, e quindi dal vivo, sono venuti fuori 14 litri di materiale tossico inguardabile.

L’IMPORTANZA STRATOSFERICA DELL’ALIMENTAZIONE CORRETTA E COMPATIBILE

Le feci trattenute sono una autentica maledizione, e causano pure disordini cardiaci, pensieri annebbiati e scompensi sessuali, incluso impotenza e carenza di desiderio. L’intossicazione intestinale con relativa febbre che attrae il sangue e rende la pelle smorta e gli arti costantemente gelidi, è figlia diretta della costipazione. La corretta nutrizione gioca dunque un ruolo di importanza stratosferica per il benessere corporale e spirituale dell’uomo.

UN ESPERIMENTO A DIMOSTRAZIONE DELLA RESISTENZA DELLA CELLULA ALL’INGIURIA DEL TEMPO

Il dr Alexis Carrell, del Rockefeller Institute of Medical Research, fece un esperimento antipatico e che non approviamo, ma dal valore ciononostante storico. Prese delle cellule dal cuore di un pollo e le immerse in una soluzione nutritiva che veniva cambiata e rinnovata ogni giorno. Il tessuto della gallina sopravvisse per 29 anni e morì solo il giorno in cui un assistente distratto si dimenticò di cambiare il materiale nutritivo. La conclusione fu che la cellula, di per sé, è addirittura immortale. E’ il fluido in cui vive la cellula a costituire il fattore degenerante e mortifero.

I VELENI CHE OGNI STATO E OGNI GOVERNO VIRTUOSO DOVREBBERO BANDIRE E CHE VENGONO INVECE PROMOSSI, SUPPORTATI, FINANZIATI, PROTETTI E COCCOLATI

Veleni come la cadaverina e la putrescina, il tabacco, il caffè, l’alcol, lo zucchero industriale, il cioccolato, il sale, i farmaci, gli integratori, i minerali inorganici dei cibi cotti e delle acque minerali, hanno effetti disastranti sulla digestione e sulla eliminazione, in quanto sconvolgono, ribaltano e turbano le secrezioni gastriche e le risposte nervine, e distruggono la flora intestinale. La gente vive in continuo stato di penuria idrica, di disidratazione, di mancanza di succo zuccherino fruttaceo. Tutte le malattie del globo terracqueo, nessuna esclusa, sono dovute interamente a carenza di certi principi nutritivi tipo sali minerali organicati, vitamine naturali, enzimi, ormoni, ed all’assenza contemporanea di difese immunitarie e di flora batterica protettiva.

SE MANCA INTELLIGENZA NELLA DIETA NON CI PUÒ ESSERE INTELLIGENZA NELLA ELIMINAZIONE

La frequenza e la quantità di eliminazione fecale è apprezzabile ma non è indicazione garantita di non-costipazione. C’è gente che ha 4 movimenti al giorno e che ha ciononostante il colon costipato ed incrostato. Il problema è che la popolazione non prende cura di se stessa. Pochissimi sono quelli che hanno un barlume di sana alimentazione. Quando manca regolarità e intelligenza nella dieta, non si può pretendere regolarità e intelligenza nel colon, ma soltanto caos intestinale.

IL COLON È STATO TRASFORMATO DA TEMPIO UMANO DELL’EQUILIBRIO IN SCARICO DI RIFIUTI TOSSICI

La membrana mucosa del colon è stata creata come canale eliminativo e non come magazzino dei veleni, o come scarico rifiuti tossici. Se il colon viene usato come pattumiera stabile e non come strumento di ricambio regolare, i depositi tossici e droganti accumulati nel colon diventano bombe tossiche ad orologeria, e producono nel corpo allergie e intolleranze, celiachismo, malattie autoimmuni, irritazioni, infiammazioni, ulcerazioni, sbalzi ghiandolari, tumori e cancri, nonché spietati scompensi cardiaci.

IN ARRETRATO DI 15 ESPULSIONI, GRAZIE ALLA DISEDUCAZIONE DEI NUTRIZIONISTI DA STRAPAZZO

Se mangiamo 3 volte al giorno cibi solidi (la frutta si trasforma generalmente in liquido paglierino, dopo averci regalato un generoso apporto di micronutrienti), e abbiamo un movimento ogni 5 giorni, come piace a certi medici incompetenti, quelli del mangiare un po’ di tutto e bere 2 litri d’acqua, quelli delle diete mediterranee e quelli delle diete a zona e simili, significa che al quinto giorno sei in arretrato di 15 espulsioni! I nutrizionisti stile Gusto e La prova del cuoco, i nutrizionisti da strapazzo che macchiano con la loro pseudoscienza le rubriche di mille riviste, dovrebbero leggersi questo documento e tentare magari uno straccio di risposta. Non lo faranno mai. Questo è poco ma sicuro. Scaricheranno veleni biliari e osservazioni ciniche. Mi daranno dell’estremista e del fondamentalista.

LE REFERENZE E LE PROVE SCIENTIFICHE

Lamenteranno referenze librarie e prove scientifiche di laboratorio, dimenticando che per provare che c’è della melammina nel latte servono come minimo 5000 Euro di investimento. Le prove di quanto diciamo non mancano, basta un banale esame dell’iride, per scoprire i depositi di caucciù alla cadaverina e alla caffeina in zona colon. Pretendere che la Illy o la Splendid o la Coca Cola Company finanzino degli esperimenti per provare che il caffè non fa male ma malissimo, mi pare esagerato e di cattivo gusto. Pretendere che la Cremonini o la McDonald’s finanzino degli esperimenti per provare che la cadaverina è fonte di ogni disastro fisico, mentale, spirituale, etico ed estetico, mi pare barzellettistico.

ECCO COME DIVENTI CAVALLO STANCO, ALLA VANA RICERCA DI COMPENSI E STIMOLAZIONI

Ecco allora che diventi un cavallo stanco e che non ti viene nemmeno la voglia di muoverti e di faticare, di riflettere e di pensare, di amare e copulare, di cantare e fischiare, di pregare e rendere grazie a un Dio creatore, di ascoltare con pazienza il prossimo prima di insultarlo e di dire che ha torto quando ha il 100% di ragione, di impossessarti con violenza o cinismo della donna (o di circuire e mandare in tilt l’uomo da parte di quest’ultima), di difendere il fratellino debole piumato o quadrupede, anziché tiranneggiarlo e divorarlo avidamente, trasformando il tuo corpo nel cimitero dei disgraziati. Ecco allora che la tua tiroide sottoattiva ti comporta bassa pressione e anemia, per cui tu ricorri alla stimolazione drogante di carni e caffè, di dolciumi e farmaci, di cose che servano a scatenare tempeste leucocitiche e morbose accelerazioni cardiache, picchi glicemici, sbandamenti neurovegetativi, tiroidi ballerine, sbalzi ghiandolari tenuti precariamente a bada dagli azzeccagarbugli dell’endocrinologia.

  • Grazie. Illuminantissima "tesina". Hai fatto un riassunto esauriente di tutte le schifezze che ci vengono propinate. Se partiamo dal concetto che oggi tutto è basato sul business, per star bene, dobbiamo dirigerci dove non esiste business.
    E business non c'è di certo nella semplice frutta, o nelle semplici verdure, o nei semplici cereali. Hai ragione, basta pensarci un attimo!
    Ogni volta che ti leggo, mi sento troppo bene! Grazie ancora!

  • Concordo, leggerti è sempre fonte di apprendimento e anche di divertimento, insomma, sempre un immenso piacere. Continua cosi, grande Valdo.

  • Una delle tesine più belle, grazie!

  • Caro Valdo è sempre un piacere immenso leggere i tuoi articoli!
    Che brutto però doversi stupire e meravigliarsi per Uomini come te, quando moltissima altra gentaglia insieme ai loro titoli e cartacce, buone solo a tappezzare bianche pareti, vengono considerati come degli illuminati da cui prendere esempio e prestare la massima attenzione. Loro, considerati "normali", solo perché facenti parte del gregge e che quindi essendo in maggioranza devono avere ragione per forza…
    Ancora grazie per tutto il sapere, l'esperienza, la voglia, la pazienza ed il tempo che condividi con me e con tutti gli altri che, io per primo, hanno deciso di aprire finalmente gli occhi! Continua così, sei Grande!!!

  • Interessante articolo per me perchè finalmente trovo su Internet un collegamento tra l'alimentazione, il colon e i disturbi alla prostata.
    Infatti i miei disturbi alla prostata che mi trascino da una dozzina d'anni, da alcuni mesi sono diminuiti forse del 90% o anche più e ritornano a farsi sentire per 2-3 giorni quando mangio un pò di prodotti di origine animale o fritti o farinacei.
    Ora mi trovo al punto che non vorrei abbandonare proprio del tutto la cucina "tradizionale" sia per motivi di ordine psicologico-sociale sia perchè a volte ne provo attrazione anche se poi il mio gusto oramai si è indirizzato più verso una cucina 60% crudista e quindi quella a base di prodotti animali e farinacei o dolcificanti non è che mi piaccia poi più così tanto.
    L’unica cosa che ancora non ho capito di me stesso è se riuscirò a guarire al 100% solo abbracciando in maniera molto rigida la cucina tendenzialmente vegan-crudista…oppure mi basterà la mia attuale propensione a considerare il cibo crudo il mio alimento principale (60%) ma in un’ottica di libertà nelle scelte alimentari seguendo i miei gusti del momento e, quindi, anche con qualche assaggio a sorpresa che esula dalla cucina vegana.
    Un grande ringraziamento comunque va a Valdo Vaccaro e a tutti quelli che si impegnano nel diffondere informazioni che vanno contro l’ignoranza di tante persone piene di titoli e di boria e…null’altro.

  • Sono un ragazzo di 21 anni al quale stai cambiando la vita, faccio il cuoco in Inghilterra, e grazie a te sto salvando me stesso da tutte le pene del colon che hai elencato e adesso sto cercando lavoro in qualche posto che produca cibo crudo integrale e naturale! Magari ne apriró uno io chissà.. Grazie maestro di vita.

  • Tesina interessantissima. Da quasi due anni sei un punto di riferimento, un amico, una benedizione per la mia vita. Grazie.

  • Tesina interessantissima. Da quasi due anni sei un punto di riferimento, un amico, una benedizione per la mia vita. Grazie.

  • Quasi 4 anni vegan crudista 80%…Gastrite sparito…angina pectoris pure…Calcoli renali spariti..mal di testa uguale..!!..
    Le cose belle sula terra son state e ci sarano sempre in minoranca…Inteligenza e lucidita mentale uguale..Scusate ma che senso avrebbe il contrario??? ..per cio inutile stupirsi….godetella e divulgatela ai vostri cari pur che la magioranza vi contestera..e "normale"…?

  • Avrei tanto da dire e commentare che forse uscirebbe un'altra tesina .
    Dico solo GRAZIE con immensa commozione
    Antonella

  • cris

    BELLA TESINA, ma non è semplice da applicare in quanto chi come mè è affetto da colon irritabile, se mangiamo solo fibre andiamo a peggiorare, e frutta e verdura ne sono ricche. Quindi mi dispiace dirlo ma le sue tesine non sono applicabili a tutti, secondo un mio punto di vista. Grazie comunque per quello che fa.