Salute & Alimentazione

BUFALE E VERITÀ SU PH E ALCALINIZZAZIONE

LETTERA
SU INTERNET SI GIOCA A FARE FUMO E A DISORIENTARE

Ciao carissimo Valdo, gradirei avere da te, tempo permettendo, un TUO prezioso commento sull’articolo e di questo sito: http://medbunker.blogspot.it/2012/06/dieta-alcalina-alla-base-della-bufala.html Grazie di cuore per tutte le cose di inestimabile valore che stai donando alla comunità. Cari saluti.
Fabrizio

*****

DOCUMENTO ALLEGATO (PRESO DA MEDBUNKER – sottotitoli di VV)
PRIMA PARTE – CONDIVISIBILE
TANTE LEGGENDE SUL TEMA DELL’ACIDO E DELL’ALCALINO

Dieta alcalina (o basica) per stare bene ed evitare le malattie. Deacidificazione, disintossicazione dagli acidi, acque alcaline che migliorerebbero la salute guarendo anche le malattie più gravi. Negli ultimi anni soprattutto in “ambienti alternativi” spopolano le affermazioni che darebbero alla dieta (ed alle terapie) “deacidificanti” o “alcalinizzanti” dei poteri curativi innumerevoli, addirittura per curare il cancro. Cosa significa? E’ vero che “alcalinizzando l’organismo” si vive meglio? Bisogna partire dall’inizio ed essendo l’argomento molto tecnico proverò a semplificarlo. Intanto è proprio questo il motivo di tante leggende sul tema, la soluzione di tutti i mali è una conclusione banale che semplifica qualcosa che di banale non ha nulla e quindi, come spesso capita, è una sciocchezza.

SPIEGAZIONE ELEMENTARE DELLA SCALA ACIDO-ALCALINA

Partiamo da un dato. Il nostro sangue è lievemente alcalino. Cos’è “l’alcalinità”? Ogni soluzione ha un suo pH. Si tratta della scala di misura dell’acidità o della basicità di un composto. Questa scala va da 0 a 14. Se una soluzione ha pH 0 (zero) è un acido forte (si tratta cioè di una sostanza molto acida), se ha pH 14 è una base forte (è cioè molto basica, alcalina), una soluzione con pH 7 si dice neutra(non è cioè né acida né alcalina), un esempio di quest’ultimo caso può essere l’acqua pura. L’acidità e la basicità di una soluzione si misurano con appositi strumenti (anche molto semplici, come le cosiddette “cartine tornasole”, delle striscette di carta che reagiscono colorandosi in maniera differente secondo il pH riscontrato).

IL NOSTRO VALORE DEL SANGUE STA SUL 7,4 E NON GLI È CONCESSO DI VARIARE

Questa differenza è dovuta alla concentrazione di ioni idrogeno (H+) presenti nella sostanza che esaminiamo. Si tratta di temi strettamente tecnici, chimica e fisica che però possiamo provare ogni giorno perchè presenti in moltissimi fenomeni che ci circondano. Il succo del limone è acido (definiamo così anche il suo sapore), il bicarbonato è basico, alcalino (ma l’alcalinità ha un sapore amarognolo). Siamo circondati da sostanze acide, da altre basiche ed ognuna ha queste caratteristiche espresse in grado diverso. Fin qui qualche ricordo di chimica può aiutarci. Il nostro sangue ha un pH lievemente alcalino: 7,4. Se questo valore diminuisce (quindi va verso lo 0) o aumenta (verso il 14) anche di poco non potremmo sopravvivere perchè la maggioranza dei meccanismi che ci consentono la vita non funzionerebbero e verrebbero danneggiati in pochissimo tempo (pochi minuti!). In realtà il nostro pH non è un valore fisso, varia di pochissimo (per esempio un pH di 7,3 o di 7,5 per pochi minuti, potrebbe non provocare danni particolari) ma viene subito riportato alla norma da una serie di meccanismi che tutti noi mettiamo in atto apposta, involontariamente ma in maniera addirittura visibile.

POLMONI E RENI STRUMENTI REGOLATIVI DEL PH

Quando per qualsiasi motivo il pH del nostro sangue vira verso l’acidità o la basicità, riusciamo a riportarlo alla norma principalmente mediante due mezzi: i reni e la respirazione. Il mezzo più imponente è la respirazione: espirando (quindi emettendo aria) eliminiamo delle sostanze in modo da riportare il pH nella norma, quando serve i nostri polmoni riescono a riportare il pH alla normalità in tempi brevissimi (si pensi all’apnea, il respiro affannoso che segue ha questo scopo, i recettori che regolano la respirazione reagiscono ad un aumento della CO2). I reni hanno un ruolo meno importante ma molto più raffinato: eliminano con l’urina le sostanze che condizionano il pH, la quantità di sostanze espulse è minore di quella emessa dai polmoni ma si tratta di sostanze organiche non volatili e che quindi non evaporano, queste ultime le espelliamo dai polmoni. Troppo difficile?

SFORANDO I MARGINI ESTREMI 6.8 E 7.8 C’È COLLASSO CARDIACO ASSICURATO

Allora facciamola ancora più complicata. Se per qualsiasi motivo il pH del nostro organismo non è stabile (quindi va “oltre” la normalità del 7,4, verso l’acidità o la basicità) si entra in uno stato patologico. Se si va invece verso l’acidità si parlerà di acidosi metabolica. Al contrario si parlerà di alcalosi metabolica quando il pH va verso l’alcalinità o la basicità. Sono due condizioni che, se non rapidamente risolte, possono portare alla morte in breve tempo (per valori di pH inferiori a 6,8 e superiori a 7,8).

ESISTONO SOSTANZE CORROSIVE E PERICOLOSE

Perchè è tutto così complicato? Semplice: se così non fosse basterebbe mangiare un limone per rendere acido il plasma sanguigno e morire o assumere un cucchiaio di bicarbonato di sodio per avvelenarsi. E’ chiaro che l’organismo ha i mezzi per correggere piccole variazioni di pH (che avvengono quotidianamente) ma se queste variazioni fossero improvvise e violente, il rischio di un’impossibilità di riequilibrio sarebbe altissimo. Una base forte (come l’ammoniaca) o un acido forte (come l’acido cloridrico) hanno la capacità di danneggiare direttamente le strutture dell’organismo (ed in generale ogni struttura organica), per questo si tratta di sostanze corrosive e pericolose.

IL CORPO LAVORA COSTANTEMENTE PER RISTABILIZZARE E RINORMALIZZARE (NON VA MAI CONTRO SE STESSO!)

Il nostro organismo quindi lavora continuamente per mantenere il pH ai valori fisiologici. Quando assumiamo una sostanza acida, i recettori presenti in tutto l’organismo avvertono la novità ed il corpo mette in moto i meccanismi che permettono al pH di rimanere stabile. Tutto il giorno, anche mentre dormiamo, polmoni e reni (ed altri organi per altri aspetti) operano in silenzio per mantenere il pH attorno al valore di 7,4.

LA DIETA ALCALINA DI UN FURBASTRO COME ROBERT YOUNG

Ma allora cosa vuol dire dieta alcalina o alcalinizzare il corpo? A cosa serve? Sarebbe davvero un beneficio per la salute? Sono tanti i siti pseudoscientifici ed i naturopati che consigliano una dieta ricca di alcali per migliorare la condizione del nostro organismo o per evitare spiacevoli disturbi, molti fanno risalire l’origine di questa bizzarra teoria alle idee di un certo Robert Young, presunto medico (ha ottenuto una laurea on line da una università non riconosciuta chiusa per aver truffato i propri allievi) che ha scritto un libro sull’argomento. Mangiando soprattutto frutta (non tutti i tipi), alcuni legumi, ma soprattutto evitando cibi “acidi” quali la carne, i grassi, i fritti, il nostro corpo ne risulterebbe alcalinizzato con un risultato eccezionale sulla salute. Qualcuno afferma anche che questa dieta prevenga e curi (!) alcune malattie, anche gravi.

MADORNALI ERRORI ALIMENTARI, CON INVENZIONI, STRAFALCIONI ED ASSURDITÀ

In realtà è una bugia, non serve a nulla, è semplicemente una truffa inutile: una bufala. Il libro di Young è un insieme di madornali errori alimentari, ricco di invenzioni, veri e propri strafalcioni ed assurdità, basti pensare che il limone ed il pomodoro sono inseriti tra gli alimenti alcalini quando sappiamo che sono fortemente acidi. Non solo. Young consiglia di evitare alimenti fermentati, yogurth, vino, in quanto produrrebbero batteri, dimenticando che se il nostro organismo fosse privo di certi batteri, avremmo pochissime armi contro le infezioni più comuni. In realtà l’eventuale acidità o basicità di un alimento che introduciamo con la dieta non ha alcuna rilevanza né influenza sul pH del nostro sangue.

C’È ANCHE IL SOLITO EFFETTO PLACEBO

Insomma, una vera e propria sciocchezza. Qualcuno che ha seguito questa dieta riferisce miglioramenti evidenti ed un migliore stato di salute. Probabilmente non pensa al fatto che non è la bizzarra dieta alcalina a farlo stare meglio ma la maggiore attenzione a ciò che si mangia evitando inoltre alimenti grassi e pesanti.

*****

SECONDA PARTE – TUTTA DA BOCCIARE (LO SPIEGO NELLA RISPOSTA IN FONDO)
IMPOSSIBILITÀ DEL CIBO ALCALINO DI MANTENERE LA SUA POTENZA ALCALINA

Esistono almeno tre motivi per i quali nutrirsi di alimenti alcalini non serve a nulla in termini di salute:

1) Un alimento alcalino, subito dopo l’ingestione, viene a contatto con i succhi gastrici presenti nello stomaco che, come tanti sanno, sono fortemente acidi. Questo incontro neutralizza l’alcalinità dell’alimento che al momento di venire assimilato è praticamente neutro (o addirittura acidificato).

2) Anche se esistesse un alimento che riuscisse a mantenere la sua basicità dopo il passaggio dallo stomaco, fino a riuscire a far variare il pH del sangue, si metterebbero in moto tutti i meccanismi spiegati prima che rimedierebbero come abbiamo visto, riportando immediatamente il pH ai valori consueti.

3) Anche se esistesse (ma non esiste) un alimento commestibile che dopo aver sorpassato indenne l’acidità gastrica e non aver scatenato i meccanismi di regolazione del pH, riesca a rendere “basico” il nostro sangue, basterebbero pochi minuti di questa condizione per andare in alcalosi metabolica. Se esistesse questo tipo di alimento, sarebbe un veleno e mangiarlo significherebbe morire, altro che salute. Naturalmente questo accade anche in caso di alimentazione acida. Normalmente, assimilare sostanze acide non cambia in maniera rilevante il pH del nostro sangue ma, anche se lo facesse, interverrebbero meccanismi specifici a correggere la situazione, che sarebbe patologica. Se un individuo decidesse di nutrirsi con una dieta pesantemente alcalina potrebbe spostare il pH del suo sangue (di poco) verso l’alcalinità ma questo succederebbe per pochissimo tempo (qualche ora al massimo) e quindi non si avrebbe alcun beneficio in nessun contesto. Se in qualche modo riuscisse a mantenere un’alcalinità elevata per un prolungato periodo di tempo si suiciderebbe senza scampo. Se usasse alcali forti, si procurerebbe gravissime lesioni (la soda caustica, per esempio, ha pH 14).

NON VI È MODO DI ALCALINIZZARE IL SANGUE

Per questi motivi è chiaro che non esiste dieta alcalina, non vi è modo e non sarebbe nemmeno salutare alcalinizzare il sangue e, se il nostro pH ha un valore ben preciso, un motivo ci sarà. Non solo: i seguaci di questa inutile pratica, non si rendono conto che nulla, nel nostro corpo, succede per caso. L’eliminazione renale delle sostanze acide rende le urine a pH lievemente basso (quindi lievemente acido) e questo ha uno scopo ben preciso: sfavorire la crescita batterica. Una dieta alcalina quindi, non solo non ha alcun significato ma potrebbe esporre a problemi di salute. Una delle stupidaggini a cui credono i seguaci di queste pseudo-diete è quella che si possa controllare lo stato di salute del corpo controllando il pH urinario, se acido, bisognerebbe correggerlo. In realtà il pH urinario è necessariamente lievemente acido (anche se il suo pH varia durante il giorno e secondo la dieta e le condizioni di salute) per il semplice motivo che sta eliminando, attraverso i reni, i residui che il nostro corpo non trattiene. Come si vede, nulla nel nostro corpo è un caso e forse non tutti sanno che persino la pelle ha un pH lievemente acido che sfavorisce lo sviluppo batterico.

SONO I MINERALI CHE MIGLIORANO LE PRESTAZIONI E NON LA FRUTTA

Qualche studioso ha notato come una dieta alcalina potesse apportare dei benefici di vario tipo alla salute, il problema di questo tipo di analisi è che non si analizzano gli ostacoli (che ho descritto) che rendono questo tipo di alimentazione inutile e che si confonde l’azione della sostanza alcalina con quella delle sostanze che gli questi alimenti alcalini contengono. In una ricerca ad esempio si nota come una dieta ricca di frutta e verdura alcaline migliori le prestazioni muscolari per aumentata concentrazione di potassio e magnesio. Il problema è che sono questi minerali che migliorano le prestazioni muscolari (ed è noto da tempo) e non certo l’alcalinità degli alimenti, un po’ come se sostenessi che l’assunzione di un alimento acido come il caffè stimola il sistema nervoso: è la caffeina che ha questa azione, non certo l’acidità della sostanza.

GLI INTEGRATORI NON FANNO NULLA O SONO MOLTO PERICOLOSI

Esistono anche alcuni integratori in vendita che avrebbero lo scopo di alcalinizzare l’organismo e visto quello che sappiamo a proposito del pH sono due le cose: o questi integratori non fanno nulla o sono molto pericolosi per la salute. Io propendo per la prima ipotesi con il danno al portafoglio in aggiunta, che sempre danno è.

*****

RISPOSTA
TROPPO IMPORTANTE IL PH PER NON CAPIRLO A FONDO

Hai fatto benissimo, Fabrizio, ad inviarmi questa informazione. Mi aiuti così a spiegare ancora meglio un problema mal-digerito e mal-compreso dal 99% della popolazione mondiale. Questo articolo non è buono, ma addirittura eccellente. Peccato che lo sia solo nella parte iniziale, e che a un certo punto venga a mancare del tutto la logica e la chiarezza, quasi che l’articolo fosse stato scritto da due diversi autori, ricercatore scrupoloso e trasparente il primo, maldestro-incompetente-superficiale, disposto a conclusioni affrettate e cervellotiche il secondo.

QUI C’È LO ZAMPINO DEI MANIPOLATORI

Ho la netta impressione che l’articolo sia stato davvero manipolato e che la seconda parte, quella critica e sbilenca, abbia subito pressioni medicali per sostenere in qualche modo le teorie mediche sull’indifferenza e sull’irrilevanza del cibo nei riguardi delle varie patologie. Anche una teoria qualunquistica e banale, come quella del poco-ma-di-tutto intriso in diversi litri di acqua al giorno, ha evidentemente bisogno di qualche sostegno ideologico.

IL NOSTRO SANGUE ALCALINO NON È SPOSTABILE E RESTIAMO ESSERI FRUTTARIANI CHE CI PIACCIA O NO

D’accordissimo sul fatto che non sia possibile spostare di molto il pH alcalino del sangue, ma è dimostrato che lo spostamento ancorché minimo del pH comporti provvedimenti tampone e richiami di osseina dalle ossa, con conseguente osteoporosi. Ed è proprio lì che fallisce il preteso apporto di calcio da parte dei latticini!

ROBERT YOUNG È DA SEMPRE SULLA MIA LISTA NERA

Non me ne voglia il suo autore, mi sono permesso di mettergli pure i sottotitoli onde renderlo più leggibile e scorrevole. Per quanto mi concerne, ho sempre pensato che Robert Young non la raccontasse giusta. Uno che scrive un testo come “Il miracolo del pH alcalino”, impostandolo su basi prese e copiate a piene mani dall’igiene naturale, per poi finire in conclusioni mercantilistiche di tipo ortomolecolare, alla Linus Pauling e alla Kousmine tanto per capirci, non se la può passare liscia con me.

HIROMI SHINYA BIDONISTA ECCELLENTE

Ho sempre criticato Tullio Simoncini, per l’idea del bicarbonato e del cancro equivalente al fungo. Ho sempre bollato di eresia gli esaltatori del cloruro di magnesio, o quelli dei sali colorati dell’Himalaya. Per non dire il dr Ray Strand, entusiasta diffusore di pasticche, o i deprecabili mercanti stile lo giapponese Hiromi Shinya con la sua bidonistica acqua Kangen. O anche Jeffrey Noah, presidente della Nezyme Inc e della EFI (Enzyme Formulation Inc), multinazionali importanti quanto e più della Coca-Cola, grazie alla immonda speculazione sugli enzimi e sulla stupidità alimentare umana.

NORMAN WALKER E CLAUDIO CAPOZZA TRA I NOMI AFFIDABILI DI IERI E DI OGGI

Non ho esitato a contestare colleghi conferenzieri come il dr Francesco Oliviero, per lo stesso motivo. Ho evidenziato pure i limiti del dr Fereydoon Batmanghelidj e del suo testo “Il tuo corpo implora acqua”, preferendogli per molti aspetti il classico “Water can undermine your health” (L’acqua può minare la tua salute” del dr Norman Walker (1886-1995), o anche l’ottimo dr Claudio Capozza, medico italiano operante in Australia. Le mie tesine sull’acqua e sugli integratori parlano chiaro e testimoniano la mia linea coerente ed inalterata su questi argomenti.

CON LA DIURESI E IL SISTEMA RENALE NON SI SCHERZA

Che il mondo strabocchi di millantatori, di furbastri e di sperticati mercanti non è una novità. Troppo importate la diuresi per lasciarla nelle mani degli speculatori. Diuresi significa espulsione di acque reflue, stanche e stagnanti dal corpo. Diuresi significa attivazione del ricambio idrico. Diuresi significa salute acido-alcalina e funzionalità renale.

LE BEVANDE DISIDRATANTI E I CIBI RITENTORI

Caffè, the, cole, Redbull, Gatorade, alcol e bevande gassate sono dei disidratanti innaturali ed invasivi, per la lor forte azione corrosiva ed acidificante, micidiale davvero sul sistema renale e sull’ormone ipofisario vasopressina, regolatore e distributore di acqua nel corpo. Farmaci, vaccini, integratori, fumo, cadaverina, acidi urico, ammoniaca, sale, zucchero sono invece ritentori, trattenitori e ritardatori del ricambio. E, non dimentichiamolo, troppa acqua nei tessuti e nelle cellule significa cancro.

DUE SOLTANTO I FATTORI DI CANCRO PER IL GRANDE WARBURG

Non a caso il grande medico tedesco Otto Heinrich Warburg, Nobel della medicina nel 1931, quando il Nobel aveva ancora del valore, identificò nell’acidificazione alimentare e nella inattività fisica (e conseguente precaria ossigenazione cellulare) i due maggiori fattori di cancro.

UN CONTO È ASSORBIRE SUCCO ZUCCHERINO E CLOROFILLA, E UN ALTRO È INGOZZARSI DI SANGUE E GRASSI ANIMALI

Tarassaco, cicoria, ciliegie, equiseto, malva, pesca, asparagi, acetosa, anguria, meloni, uva sono invece diuretici naturali e non causano alcuna disidratazione per il sostanzioso apporto di micronutrienti e di acqua biologica. Questi sono fatti incontestabili e non opinioni. Personalmente sono d’accordo sul fatto che l’agente vero di cambiamento e di guarigione rimanga sempre il sistema immunitario. Ma è innegabile che i frutti della natura offrano le basi fondamentali per un buon funzionamento delle difese e per una digestione priva di costi. Non è affatto indifferente alimentarsi bene e alimentarsi male, questo intendo dire.

L’AUTORE HA IL PREGIO DI METTERE A NUDO GLI IMBROGLI DELLE INTEGRAZIONI

L’autore dell’articolo mette a nudo magnificamente le incongruenze e gli imbrogli che si nascondono dietro il discorso acido-alcanino commerciale, tipo di tutti i fabbricanti di pasticche integratrici, di acque minerali e di cibi vitaminizzati e rinforzati, autentiche bombe patologiche sponsorizzate e suggerite quotidianamente da medici e pediatri.

PURTROPPO INCIAMPA NEI SUOI PRECONCETTI E NEI SUOI VUOTI DI LOGICA

Dove sbaglia, e la cosa non è da poco conto, è nel non differenziare con chiarezza gli alimenti alcalini in partenza e acidificanti in arrivo come carne e latticini (che acidificano davvero il sistema) ed elementi acidi in partenza e alcalinizzanti in arrivo come limoni, agrumi o e melograni (che alcalinizzano il sistema, nella parte suscettibile del corpo e in quello strettissimo margine operativo in cui si muove il pH del sangue intorno al pH 7.4,vale a dire da 7.35 a 7.55).

IL FATTORE PH-DETERMINANTE STA NELLE CENERI RILASCIATE DAL CIBO, OLTRE CHE NEI RESIDUI PUTREFATTIVI

Non ci arriva perché non ha capito una cosa fondamentale. Ed è che il fattore acidificante o alcalinizzante va misurato non nelle condizioni di partenza o in quelle intermedie del bolo, ma nelle ceneri rilasciate in zona duodenale. La sua chiarezza iniziale si stempera all’improvviso e diventa ragionamento sconnesso, fumoso e contraddittorio, quando afferma che sono i minerali della frutta e non la frutta ad alcalinizzare. Non è con le amnesie mentali e col buio fitto che uno può pretendere di smentire i fatti o concreti e la logica multicentenaria della scienza igienistica. Lo sanno anche le formiche che il limone alcalinizza e che la carne acidifica. Lo sperimentiamo noi stessi nella pratica di ogni giorno. Non vorrà l’autore di tale articolo smentire la rotazione terrestre e l’alternarsi del giorno e della notte.

LA CONCLUSIONE FINALE È VERA, MA IL MODO DI ARRIVARE AD ESSA È ABERRANTE

Tanta è la sua confusione mentale che la sua tesi vorrebbe contraddire i venditori di pillole integratrici ma alla fine finisce per approvarne i principi. Sono essi i primi a sostenere che non è il frutto o quello che sta nel frutto, ma il minerale chimico in sé ad essere utilizzato, senza diversificazioni tipo inorganicità e organizzazione clorofilliana. Paradossalmente, l’ultimissima frase, dove dice che gli integratori non fanno nulla o sono molto pericolosi, è quanto mai veritiera e condivisibile, ma questo non fa che evidenziare ancor di più le incongruenze dei due precedenti paragrafi.

TESINE DA LEGGERE

Acqua alcalina o alimentazione alcalinizzante? del 17/10/11
Acque distillate, acque leggere e acquavendoli, del 12/10/11
L’acqua alcalina dei miracoli, del 3/10/11
La controversia infinita sull’acqua, del 24/6/10
Il buco nell’acqua, del 31/1/10
Integratori velenosi e fonti attendibili, del 13/5/11
Pauling e il bidone ortomolecolare, del 7/7/11
Non esistono sostanze magiche, del 15/1/12
Cancro senza veli, dell’8/11/12
Radicali liberi, stress ossidativo e chiave flavonoica al benessere dell’11/2/13

Valdo Vaccaro

  • Ottimo commento Valdo!
    In effetti è strano come una persona che riesce a fare ragionamenti tanto logici nella prima parte si perda completamente nella seconda.
    Anche perché non ha tenuto di migliaia di fattori, tanto per citarne uno, la candida.
    Se hai una disbiosi intestinale e la candida ti invade letteralmente, del bicarbonato può alleviarti la situazione tanto da farti sentire molto più in forma. Poi possiamo ritenere giusto o sbagliato l'aiuto del bicarbonato, questo dipende dai pensieri di ognuno.

    Lui stesso dice che il corpo è molto complesso e non bisogna giungere a conclusioni banali, ma alla fine è proprio quello che fa. Credo che questo comportamento sia dato da un partitismo puro e non da un'analisi logica e onesta.
    Moda del nuovo millennio!

  • La critica del medico di quel sito è sbagliata a partire dalle fondamenta, infatti vi si possono leggere castronerie del tipo:
    "basterebbe mangiare un limone per rendere acido"
    quando il limone non acidifica, ma è alcalinizzante.
    Oppure:
    "Un alimento alcalino, subito dopo l'ingestione, viene a contatto con i succhi gastrici presenti nello stomaco che, come tanti sanno, sono fortemente acidi. Questo "incontro" neutralizza l'alcalinità dell'alimento che al momento di venire assimilato è praticamente neutro (o addirittura acidificato)."
    Sbagliato anche questo, infatti (vedere nei commenti):
    "ciò che induce in errore è la terminologia: come noterai, nell'articolo non si parla di alimenti "alcalini", ma "alcalinizzanti", ossia non è una questione legata al pH dell'alimento, ma al pH che si sviluppa in seguito alla sua digestione. Pertanto il pH gastrico non incide sul pH dell'alimento: nello stomaco il pH è acido perchè è l'ambiente necessario principalmente alla digestione proteica. Quando il cibo arriva poi all'intestino, la sua scomposizione crea composti che possono avere effetto acidificante o alcalinizzante sul sangue. Ad esempio, la digestione di cibi ricchi in proteine animali sviluppa buone quantità di ioni idrogeno, tra le altre cose, che sono responsabili dell'acidificazione."
    http://www.nutrizionistatorino.com/1/post/2011/04/lequilibrio-acido-base-la-chiave-della-salute-da-the-wolfe-clinic-news.html
    Quindi, partendo da premesse sbagliate, giunge a conclusioni sbagliate.

    • Condivido questo commento ed aggiungo anche che il corpo umano funziona bene non solo quando il giusto pH viene mantenuto nell'intestino, nel sangue e nei liquidi del corpo, (perche' siamo fatti di liquidi: acqua salina, nella percentuale che varia alla nascita del 80% ed alla morte del 65%) anche solo e quando vi e' un flusso costante e qualitativo di Elettroni e non di cariche positive nei vari liquidi del corpo e questi Elettroni oltre che dall'aria, acqua, li dobbiamo introdurre con i cibi CRUDI, perché quelli cotti ne perdono tanti….ed il cibo si ossida facilmente trasformandosi…

  • A proposito di urine…mi viene in mente di uno con cui ho parlato tempo fa su facebook,uno che ha "fatto un'esperienza",ossia(non ricordo da dove nascesse la cosa,chi liel'ha consigliato,ecc…)bere le proprie urine… O_o
    Non gli ho chiesto a cosa servisse secondo lui,ma posso immaginare che secondo il pensiero di qualche fatiscente "scienza naturista" ci siano dei nutrienti che perdiamo tramite la diuresi e questo allocco ha pure provato…Non glelo dissi onde evitare discussioni,ma avrei voluto chiedergli perchè a questo punto non si mangiava anche le sue feci…Tanto il principio è lo stesso,no??
    Ma si può avere i paraocchi fino a questo punto???

  • Ciao Lisaveg!
    Anche io penso che se urina e feci escono dal corpo e portano via gli scarti non sono commestibili.
    C'è un però molto grande secondo me. Del corpo umano, o meglio dell'Essere umano, conosciamo ben poco, pur mettendo insieme tutte le conoscenze esistenti ad oggi. Siamo poco più che vermicelli nell'universo.
    E devo prendere atto che molti che provano la urinoterapia ottengono buoni risultati. Può essere che per qualche motivo i PRO in alcuni casi siano più dei CONTRO.

    Non sto difendendo l'urinoterapia sia chiaro, non mi interessa provarla, soprattutto per come è la mia urina ora, sicuramente imbottita di mercurio (!), però vorrei sensibilizzare sul fatto di non giudicare troppo frettolosamente qualcosa che non conosciamo.

    Ciao!

  • tra un succo di pompelmo ed uno di vescica preferisco il primo
    e non oso immaginare l'urina di un necrofago convinto

    Lisaveg la prossima volta che incontri quella persona consigliagli di mangiarsi le caccole del naso almeno non puzzano

    • Le caccole sono utili, aumentano le difese immunitarie..davvero..mi fa schifo pensarlo ma mostrò un articolo in proposito un ex baby mangiatore di caccole…oddio mi viene la nausea solo a pensarci!!!

  • Ma non a neanche di cosa parla, confonde cibi acidi e cibi acidificanti.

  • Hahahaha ecco lo zimbello che riparte all'attacco su un altro fronte
    Hei TBC tutto bene? cosa dici? che ti chiami TFB?
    TBC o TFB non vedo una gran differenza, due sigle per due malattie degenerative.
    Sai cosa potresti fare? spremerti i brufoli e farti una mayonese per accompagnare delle cruditée
    Ha le stesse proprietá dell'urino-terapia

  • TUBLER, oggi mi hai fatto spaccare dalle risate…sono andato a lavorare nel pomeriggio col mal di stomaco….(come si fa a confondere le galline con gli struzzi?)

  • Ho appena scoperto che TUBLER coltiva la terra e che quando ha bisogno di fare sesso con la moglie, spara un colpo di fucile in aria e lei accorre per i campi.Fin qui niente di strano. I problemi sorgono quando si apre la caccia!!!!!!
    [suggerirei il messaggio con lo struzzo viaggiatore]

  • Allora li ospito volentieri a casa mia, qui c'é pieno di cinghialisti il ghota dei cacciatori
    Hei TBC sai cosa vuol dire ghota?
    ti passo la pronuncia: ghhhhhhhhhcoffcoffidiota

  • Ciao EpiNeo!
    Sono d'accordo che siamo piccolini e ancora ben poco sappiamo del nostro corpo,a differenza degli animali che seguono il loro istinto e non sbagliano mai(l'avremmo avuto anche noi,ma nella nostra arroganza abbiam preferito la civiltà alla natura e questi sono i risultati che abbiam ottenuto..),così come non voglio dare giudizi su qualcosa che non conosco,ma…insomma,io mi fido del mio corpo!Se ogni giorno espelle materiale scarto ci sarà un motivo,no?!Se fossi in mezzo al deserto,senza borracce d'acqua e nessuna oasi in vista,forse le mie urine le berrei(ammesso di non esser ancora troppo disidratata),ma credo ci sia un limite.Insomma,al corpo quelle sostanze non servono e lui se ne libera.Come i farmaci,oltre ad inquinare il nostro fisico,bloccano la guarigione impedendo la sana espulsione degli "agenti patogeni"(chiamiamoli così),stessa cosa fanno le urine…I casi positivi credo siano paragonabili al doping da carne…O_o
    Alla fine,credo che ci sia anche una buona parte di buon senso che dovremmo utilizzare e che mi sa spesso non usiamo…:-/

  • Alberto!!!!:DDDDDDD
    Ho evitato di rispondergli sulle feci,e credo che anche con le caccole avrei ottenuto lo stesso risultato!!:DDD
    Poi per lui "è stata un'esperienza"…*_*

  • TFB,non ho capito il tuo commento…Ho guardato il video ma non parlano di urino-terapia…:-/
    Cmq andrò a vedere di Vanoli dove parla di urinoterapia,così vedrò il suo punto di vista…:-)

  • Ciao Lisa, sono d'accordo con te come già ti dicevo. Però sarebbe interessante perché in molti casi funziona. Molto probabile che sia un effetto stimolante, tipo antibiotico, che ti fa passare dei sintomi e ti fa male da qualche altra parte.

    Un po' come sparare a zero sul concetto acido-base, quando l'esperienza ci dice che una dieta tendenzialmente alcalina funziona e anche tanto, come ha spiegato Valdo.

    Tutto qui. Tra l'altro ci tengo a puntualizzare che non era un giudizio nei tuoi confronti perché ti seguo da anni sul blog di Valdo e so quanto sei "istruita" in materia.

    Ciao!

  • Ciao Lisa ed Epineo
    la mia era solo una battuta per sdrammatizzare un argomento "scabroso"

    La dote "misteriosa" dell'urina sarebbero alcuni ormoni prodotti dalla ghiandola pineale durante il riposo notturno, che, "riciclandoli" al mattino rafforzerebbero l'organismo.
    Ovviamente le feci e le caccole (e mettiamoci anche i brufoli che piacciono tanto a TBC) non hanno quella dote.
    Come minimo il pasto serale dovrebbe essere frugale e vegano, immaginatevi uno che ceni con lasagne al ragú ed una "bella" bistecca ed il giorno dopo, come un sommelier, degusta il suo "prodotto" altro che "orrori da gustare" su DMax.

    Il Sistema Igienista non é la panacea di di tutti i mali é semplicemente la maniera piú razionale per affrontare una malattia.
    Se si hanno dei dubbi a riguardo il Dr Shelton é sempre disponibile per sradicarli.
    Ma in qualche caso potrá essere necessario un qualche tipo di intervento extra, nel mio caso avevo tre denti proprio malconci e ho dovuto farli estrarre.

    Lisa, sappi che i commenti di TBC non li ha capiti ancora nessuno,
    viene qua nel tentativo di farci perdere le staffe ma, al momento ha fatto ridere parecchi di noi.

    PS Il sollevamento pesi é un ottimo sistema per incrementare alcuni ormoni pro giovinezza (come si suppone che faccia l'urino-terapia)
    Come punto di riferimento prendete il metodo Matevo di Davide Bertinetto Bartolomeo

  • Ciao Alberto,
    grazie della delucidazione!
    Non sapevo che stimolasse la ghiandola pineale… di questa se ne parla a iosa nel libro "IO SONO Immortale".

    Nessun dubbio sull'igienismo 😉 a parte anche per me qualche intervento extra ai denti… tra l'altro nelle ultime settimane sto subendo una disintossicazione pesante da mercurio, il sistema immunitario inizia a funzionare (troppo) bene, ma la sintomatologia non è bella.

    Ho letto il libro di Davide, ha fatto un bel lavoro su di lui, e pensare che fa le ultra maratone in montagna da fruttariano!

    Ciao!

  • "IO SONO Immortale" dev'essere molto interessante
    Non ho mai letto un libro di urinoterapia ma mi sembra di aver letto qualche anteprima, forse su Macrolibrarsi.

    Riguardo interventi extra ho visto un servizio de "le iene" di un bimbo che necessitava di un trapianto di staminali e rischiava di morire da un giorno all'altro. In questo caso penso che l'extra fosse inevitabile ed infatti ha dato buoni risultati.
    poi sicuramente un alimentazione razionale darebbe un'ulteriore spinta verso la guarigione invece che i brodini di pollo "che ti sostiene" convinzione basata sulla stimolazione indotta

    Io ho fatto il benzinaio per anni e tra piombo tetraetile ed idrocarburi tra cui il benzene un po mi devo pur essere inquinato.
    puoi dirmi in che modo ti stai disintossicando?

    E sí con Valdo, Lorenzo Acerra non sfigura di certo Davide Bertinotto e ci metterei anche Luciano Giannazza che grazie alla traduzione dei libri del Prof. Ehret, stá dando anche lui la sveglia ai tipi che ancora sonnecchiano beati.

  • Ciao Alberto,
    circa un anno e mezzo fa ho iniziato a sostituire 6 amalgami con protocollo di protezione da Ronchi. Ne avevo già tolti 3 senza protezione negli anni precedenti.
    Ho dovuto anche togliere 4 denti devitalizzati con 3 ascessi. Tutti i denti sotto presentavano condizioni putrescenti.

    Durante la sostituzione degli amalgami il sistema immunitario si solleva di un bel carico e inizia da solo a disintossicarsi. Puoi sentire dolori alle gengive e alle ossa della mandibola/mascella. Puoi avere afte (date dal mercurio). Mal di testa. Liquidi che escono dalle orecchie. Candida a iosa. Etc. Poi tutto si è normalizzato.

    Ma su un dente trattato è venuta fuori una macchia che è diventata sempre più marcata. I denti posseggono dei canali attraverso i quali fanno defluire i nutrienti dall'interno verso l'esterno, comprese le sostanze tossiche da cui disintossicarsi (i denti al contrario di quanto si possa pensare sono porosi, non sono "chiusi"). Sono gli stessi canali che all'occorrenza vengono utilizzati per prelevare nutrienti dai denti e alcalinizzare il sangue.

    Adesso forse per il mio stile di vita molto sobrio (vegan crudismo o crudismo puro d'estate), la disintossicazione sta aumentando. Purtroppo però ho troppo mercurio in circolo e la sintomatologia non è bella, visto che come diretta conseguenza la candida sbanchetta col mercurio rendendolo ancora più tossico.

    C'è un altro motivo (forse), ho provato la zeolite. Dovrebbe disintossicare dal mercurio. Per me è troppo forte e l'ho messa da parte.

    Sto mangiando spesso coriandolo, molto disintossicante dai metalli pesanti, e da poco ho iniziato a prendere Clorella che aiuta a smaltire il mercurio "smosso" dagli effetti del coriandolo.

    Se vuoi leggere sui lavori ai denti che ho fatto l'anno scorso puoi andare al link di seguito:

    Sesta seduta

    Da lì ci sono i link alle sedute precedenti.
    Ciao!

  • Ciao EpiNeo!
    Ma figurati,non mi son mica offesa..!^_^E magari fossi così istruita…:-/
    Grazie invece ad Alberto che ci ha spiegato.Non avevo in effetti pensato che,con una dieta vegana crudista,le urine fossero in qualche modo "salutari"…anche se resto dell'idea che di quegli ormoni non ne abbiam bisogno,credo anzi che,se vengono espulsi,al corpo non servano.Vero è che bisogna considerare anche il caso estremo,ossia la persona che ne ha bisogno… :3

  • Ciao Lisa!
    Il tuo ragionamento non fa una piega.
    La Natura non sbaglia mai, siamo eventualmente noi umani che la interpretiamo male 🙂
    Ciao!

  • Epineo, il tuo blog l'avevo visitato qualche settimana fa, a breve lo rivisiteró.
    Le amalgame le ho tolte circa 10 anni fa.
    Voglio rimuovere gli ottavi superiori, sono asintomatici ma ho ancora un po di febbricciola e l'uveite post dx é invariata.
    Non so se hai letto il mio commento dove descrivo la mia avventura con tre denti, devitalizzati trent'anni fa, comunque dopo averli tolti sono migliorato notevolmente.
    Purtroppo ho tre premolari devitazzati e spero di poterli farli durare ancora una diecina d'anni ancora sennó rimango sdentato del tutto.

    Riguardo l'urina mi pare che la sostanza ricercata sia la melatonina
    Non so se si fa ancora, ma ricordo che anni fa l'ospedale raccoglieva l'urina delle donne gravide, a che scopo non so

  • Esatto,EpiNeo!^_^
    Ciao!

  • Ciao Alberto,
    non ho visto il tuo commento riguardo i denti, lo vado a cercare. Eventualmente se ce l'hai sottomano posta pure il link.
    Se l'urinoterapia può essere una fonte di guadagno mi propongo come fornitore di urina a pH 8! 😀

    @Lisa: 😉

    Ciao!

  • Da qualche parte ho accennato alla mia avventura con i denti ma non ricordo piú in quale tesina.
    Peró qua sono piú dettagliato:

    http://www.arnoldehret.it/old/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=5958&start=135

    E l'errore che ho fatto é quello di non essermi rivolto fin da subito ai dentisti del Galliera di Genova

    Citi la clorella, io non la posso vedere insieme alla spirulina.
    3 anni fa avevo preso la spirulina per un mese di seguito a dosi di venti gr al giorno poi la sospesi per 3 settimane ma come la ripresi mi sentii male, riprovai dopo 2 mesi e mi sentii male, riprovai un mese dopo ed vomitatai anche le "bele" ed ebbi una notevole scarica diarroica
    La primavera scorsa provo con la clorella, 5 gr, sono stato male due ore e solo dopo aver vomitato mi sono ripreso.
    Probabilmente sono diventato sensibile a qualche componente della clorofilla perché due settimane fa ho spremuto un po di cavolo nero e mi dato un ombra di nausea cosa che gli spinaci ed il sedano non mi fanno.

    Lisa noi abbiamo bisogno di quegli ormoni ed effettivamente con la vita "delirante" che abbiamo oggigiorno non riusciamo a produrne abbastanza
    Peró, al momento, di bere pipí non se ne parla proprio
    Soluzioni? Ovviamente stile di vita Igienista piú un programma di sollevamento pesi ed uno di movimenti aerobici e soprattutto andare a dormire "con le galline"
    Questo per il corpo, rimangono ancora la mente e soprattutto lo spirito.

  • Grazie del link Alberto.
    Mi sembra che per ora la clorella non mi dia effetti collaterali, ma non posso giurarci. La zeolite invece sono abbastanza sicuro di si.
    Delle alghe non ne parlano tutti bene perché dicono che possono essere parecchie inquinate. Ci sta anche che l'effetto disintossicante sia molto potente. Difficile da capire.

    Complimenti, in due righe hai condensato una Bibbia: "stile di vita Igienista piú un programma di sollevamento pesi ed uno di movimenti aerobici e soprattutto andare a dormire 'con le galline'. Questo per il corpo, rimangono ancora la mente e soprattutto lo spirito."
    🙂

  • Mi hai incuriosito con la zeolite ma come al solito in Italia bisogna rapinare le persone, é mai possibile che un po di roccia tritata deve costare come l'oro?
    Riguardo la spirulina, ho avuto effetti collaterali solo dopo che l'ho riassunta, per un mese a 20 grammi al giorno insieme a spremuta di arancia mi ha permesso di lavorare con circa 40 gradi (vivevo ad Almeria nel sud della Spagna) attaccato al forno della pizza (e lí altro che quaranta gradi)
    A proposito di sintetizzare la bibbia quelli della "Schola Salernitana" sono ancora piú bravi:

    (LA)
    « Si tibi deficiant medici,
    medici tibi fiant
    haec tria:
    mens laeta, requies, moderata diaeta. »

    (IT)
    « Se ti mancano i medici,
    siano per te medici queste tre cose:
    l'animo lieto, la quiete e la moderata dieta. »

  • Alberto che storia la tua!
    E io che credevo di essere conciato male. Chiedo scusa ma mi consolo.
    20 gr al giorno di Spirulina?! In volume sembra parecchia roba, e chissà il portafoglio! 😀

  • No, il portafoglio stava benone:

    http://www.arganiascorbile.it/alga-spirulina-1-000-g.html?filter_name=spirulina

    Prezzi per liguri
    La clorella l'avevo acquistata da Myprotein

    Il 15 marzo torno alla carica del Galliera e se il dentista non mi toglie i due ottavi lo "ungo".
    Sono mesi che non lavoro e non sono ancora affidabile nonostante la mia salute sia migliorata ed a breve saremo in primavera e va a finire che non trovo piú un lavoro (magari é meglio cosí prendo un aereo diretto alle Canarie)

  • Ottavi non ne ho più, ma gli altri hanno fatto danni a sufficienza. Venerdì prossimo ho l'appuntamento con Ronchi, vediamo se veniamo a capo di questo problema ai denti, c'è qualche roba che sto espellendo e non si sa cosa sia. Io qualche idea me la sono fatta, ma la scienza dice che non è possibile. In questo caso….. spero abbia ragione la scienza! 😛

  • Io espellevo un essudato molto puzzolente dalle ulcere herpetiche.
    Penso che ci fosse stato un canale preferenziale che convogliava il marciume prodotto nei denti direttamente all'uscita, in pratica l'herpes m'ha salvato da qualcosa di peggio.
    Al momento devo risolvere la febbricciola che potrebbe essere dovuta alla disbiosi intestinale e questa potrebbe essere dovuta agli ottavi.
    Poi ho da risolvere la granulomatosi dermica sparsa nelle gambe e l'uveite post.
    Tolti gli ottavi faró ritrattare i denti devitalizzati che mi restano dopodiché un bel digiuno resettatore.
    Se non ne venró ancora a capo faró visita ad un medico iridologo, kinesiologo, ecc

  • Questi denti fanno penare mica poco. È incredibile pensare quanto quelli che sembravano dei piccoli errori fatti durante l'infanzia possano condizionare la vita intera di una persona.
    È il gioco di questo sistema.
    Fammi sapere anche in privato come va, che poi ti aggiorno sulla mia situazione dopo la visita di domani.
    Ciao!

  • D'accordo, in bocca al lupo

  • Buongiorno ho letto il suo post, riguardo la misurazione del ph degli alimenti ha commesso un grave errore, il ph di un alimento non si misura allo stato fresco ma dalle sue ceneri. Credo che dovrebbe dare delle spiegazioni.
    Grazie

  • Jabul, credo che tu non abbia letto il post. In particolare il paragrafo "IL FATTORE PH-DETERMINANTE STA NELLE CENERI RILASCIATE DAL CIBO, OLTRE CHE NEI RESIDUI PUTREFATTIVI".
    Se conoscessi Valdo e un minimo dei suoi scritti sapresti che su questo punto Valdo martella parecchio da sempre.
    Ciao!

  • Io sto guarendo da ansia panico e alopecia,alcalinizzando il mio corpo e seguendo la paleo dieta,informatevi e mandate a fanculo i medici e gli psicolog che vogliono solo propinarvi il nuovo farmacoi!!!

  • Mi piacerebbe sentire l'esperienza di qualcuno che ha usato o usa l'acqua alcalina ionizzata (kangen o altro)… a me è stata consigliata dal Prof. Dott. Genovesi, medicina sperimentale Roma.

  • Salve, ma n ho capito nulla dal suo testo, la domanda mi rimane: come si fa a manetnere alcalino il proprio corpo, oppurre occorre nn mangiare solo cibi industriali?

  • la cosa piu' importante da ricordare e' che le cellule e precisamente i mitocondri hanno un sistema biologico chimico detto ATP che emette elettroni in quanto solo gli elettroni negativi possono fornire energia al nostro organismo in quanto NOI FUNZIONIAMO ad energia negativa….e quindi per far si che gli elettroni ci carichino occorre avere un pH cellulare stabile leggermente alcalino; tutti gli alimenti proteici animali, tendono ad acidificare l'organismo ed a far perdere elettroni (inserendo positroni contrari alla salute perfetta), e specie i liquidi del corpo extra ed intra cellulari..
    Quindi il Crudismo applicato allo 70-80% di crudo ed il 30-20% di cotto e' una buona alimentazione per portare e mantenere quegli equilibri utili alla salute.
    Quindi vi sollecito a visionare queste pagine:
    http://www.mednat.org/cancro/acidosi_cancro.htm
    http://www.mednat.org/alimentazione/crudismo.htm
    bona lettura

  • Accetto delucidazioni in merito da Valdo Vaccaro
    Ciao

  • Quindi aggiungere "Alka Water" per alzare il PH dell'acqua è una vaccata inutile? Attendo riscontro visto che un naturopata me la fa assumere come disintossicante.

  • Salve, mi piacerebbe un suo parere su questa vicenda che letta così sembrerebbe correlare direttamente la guarigione ai principi di Young:

    http://contiandrea.wordpress.com/2014/01/05/tumore-al-cervello-sparito-grazie-allalimentazione/

  • Egregio "scienziato" Vaccaro lei confonde ph tissutale con il ph del sangue!! La dieta alcalina serve per l'appiunto per alcalinizzare il primo! I tumori nascono in ambiente acido.. un'acidità che nulla a che fare con il ph del sangue.

  • Prima di parlare di cose che non si conoscono e molto meglio state zitti, altrimenti come in questi casi si dicono e si fanno delle figure di m….rda.
    Il sottoscritto per controllare questa terapia l'ha fatto x 3 anni e mezzo avendone ottimi risultati come tutti coloro che la praticano o l'hanno praticata come me.
    Oggi la utilizzo solo quando mi serve. Ma almeno so di cosa parlo.
    Vedi http://www.mednat.org/cure_natur/tecniche/urino_terapia.htm
    Buona riflessione

  • SirCharlesBrokee hai detto giusto, occore fare una netta distinzione fra le due cose, il pH tissutale e' quello del TERRENO, quello sanguigno ha i suoi sistemi tampone per mantenerlo costante ai valori della vita e non si influenza facilmente perche' si autoregola, mentre quello del terreno e' molto piu' facile modificarlo e lo si fa sempre con alimenti inadatti, acque non salubri, vaccini, farmaci, droghe..
    Ma quello che e' importante assieme alla giusta alimentazione crudista e' anche che i cibi siano digeriti nell'intestino nel modo adatto e specie nel tenue il pH deve essere alcalino altrimenti sono guai.
    Ecco perche' occorre stare attenti anche al tipo di cibo che si inserice; come e' noto le proteine animali determinano nell'intestino una digestione a pH acido mentre la frutta e la verdura a pH basico; inoltre occorre che la flora batterica intestinale ed il sistema enzimatico con essa correlata, siano nei giusti rapporti.
    Il crudismo e' la forma migliore di alimentazione per stare sempre bene.

  • Leggete questo mio articolo sull'acidosi base del cancro:
    http://www.mednat.org/cancro/acidosi_cancro.htm
    buona lettura

  • Io personalmente ho letto prima il libro di Vaccaro e poi quello di Young e mi dispiace, ma qui mi sembra solamente uno scontro tra scuole diverse. L'unico punto che mi aveva lasciato perplesso del libro di Young era la sua negazione verso la frutta così drastica, Ma se si legge il libro non si può affermare quelle cose su Young e che sia un truffatore. Qui sembra solo un scontro di scuole diverse dove una vuole saperne più dell'altra, anche se non so se Young ha scritto contro quella igienista e fruttariana…. probabilmente la verità è a metà!

  • Per l'urino terapia che ho utilizzato x 3 anni consecutivi con ottimi benefici…ed utilizzo ancora quando necessario….leggete e studiate qui:
    http://www.mednat.org/cure_natur/tecniche/urino_terapia.htm

  • Salve a tutti, ho sentito molte contestazioni riguardo al premio nobel di Warburg http://it.wikipedia.org/wiki/Premio_Nobel_per_la_medicina. Alcuni affermano che abbia trovato una relazione tra ambiente acido e cancro, ma wikipedia riporta che sia attribuito alla scoperta della natura e delle modalità di azione degli enzimi respiratori. Qualcuno sa dirmi dove mi posso documentare ulteriormente?

  • Io mi chiedo…ma tra tutti quelli che dissertano di Medicina…quanti medici e quanti biologi ci sono?

    Capisco che in Italia sono tutti allenatori di calcio e tutti medici (certo, basta leggere internet e diventi medico ad honorem), ma un po' di pudore e di umiltà…non ce l'avete proprio?

    Va be'…contenti voi.
    Di bere pipì (sostanza di rifiuto dell'organismo)
    Di parlare di candidosi invasiva senza avere la più pallida idea di cosa sia.
    Di guardare siti come mednat che sparano bufale vergognose.

    Ognuno deve divertirsi come può.

    Però, ragazzi, quando vi doveste ammalare (speriamo mai, ci mancherebbe), siate coerenti, non rivolgetevi a medici che non credono in queste baggianate.
    Curatevi su internet o andate dai medici (ma ci sono medici, lì?) di Mednat…

    Vi risparmierete di dovervi rivolgere a persone di cui non condividete il pensiero e la scienza.

    Buone giornate.

  • Warburg ha preso il nobel per le sue ricerche sugli enzimi, i suoi studi sul pH quale base del cancro sono stati ignorati e ripresi assieme alle mie ricerche, ai giorni nostri e solo qualche anno fa dal dott. Stefano Fais dell'Istituto sup. di sanita', come pubblicato nella pagina:
    http://www.mednat.org/cancro/acidosi_cancro.htm
    buona lettura

  • Caro Piergiorgio, invece di scrivere tutta quella pappardella inutile, avresti dovuto da persona seria ed intelligente ribattere punto x punto gli argomenti trattati, ma in modo documentato e scientifico, non ti pare ?
    Cosi facendo fai solo la figura dell'incompetente, come purtroppo hai fatto con il tuo post.
    Non so se sei medico (allopata), nel qual caso posso capire la tua sterile ostilita', ma ti posso assicurare che vi sono diversi medici che scrivono su mednat.org,…con tanto di firma…e curriculum.

  • Sig.Vaccaro, non si lasci prendere da questi modi di esprimersi, lei può fare molto di meglio. Un ripassino di fisica e chimica eviterebbe tante diatribe accademiche. Intanto le consiglierei nel distinguere bene le differenze tra PH e alcalinità o acidità. Il non capire questo porta per forza di cose a fare le considerazioni accademiche che lei fa. Altro meccanismo fondamentale è capire come funziona la omeostasi della e meglio delle pompe protoniche a livello delle membrane cellulari, fondamentali per l'equilibrio acido-base, perdoni il modo improprio ma tanto per restare in tema.. Poi altro ingrediente fondamentale da capire molto bene sono le catene REDOX che governano la nostra vita, noi e universo che facciamo parte siamo sistemi ossido riduttivi nella dimensione biologica e quantici nel dimensione energetica. Qui sono molto d'accordo con lei che la medicina allopatica, penso più per convenienza che per conoscenza, preferisce ignorare. Robert Young sta commettendo molti errori di ego, ha detto anche moltissime cose vere ed interessanti, pur facendo proprie cose dette da altri molto prima. Si è vero la storia dell'università e dei titoli, ma anche lei non ha titoli accademici al riguardo, eppure, a parte esternazioni che io credo lei faccia più per pubblicità emotiva, per il resto ho letto molte cose che lei scrive che hanno un ottimo fondamento, Allora io dico una cosa. La verità non può essere scelta ma ricercata. Tutti quelli che postano blog aspettandosi una risposta vera, continueranno sempre a scegliere. Allora ricercate e quando avrete trovato la verità usatela per voi stessi, In fondo se vuoi salvare gli altri salva prima te stesso.

  • Oggi nella piena era di internet siamo bombardati da diete e prodotti innovativi
    che ci promettono di guarire dalle malattie o perlomeno di farci vivere meglio.
    Criticare qualcosa o qualcuno è facile.
    Chissà chi ha ragione o torto veramente.
    Una cosa credo che sia vera,quella che per vivere meglio non abbiamo bisogno ne di critici,
    ne di maestri,abbiamo bisogno solo del proprio raziocinio,perché per capire cio che é
    giusto o sbagliato a noi serve solo quello.
    Non esiste medico migliore di noi stessi nel conoscere il proprio corpo quando soffre e quando sta bene.
    La medicina e il medico serve per riperare i danni che noi stessi facciamo al proprio corpo e per evitare questo
    bisogna che impariamo a preservare e trattare bene l'unico corpo che Dio ci ha donato per trascorrere la nostra vita terrena.
    Tutti sappiamo ciò che ci fa bene e ciò che ci fa male,fatto sta che poche persone prendono atto
    di ciò che il raziocinio ci consiglia di fare,questo perché i piaceri della vita sono veramente tanti
    e certe volte e veramente difficile rinunciarci,anche se abbiamo la certezza che perseverando ci facciamo solo del male.
    La domanda che ci dovremmo porre è semplice,….cosa eravamo?
    Io ho riflettuto parecchio tempo,su questo interrogativo,e sono arrivato ad una risposta,
    che per qualcuno è magari ovvia,scontata o banale.
    Siamo dei esseri semplici,che per vivere bene,non abbiamo bisogno altro che nutrirci,
    muoverci,amare ed essere amati,in poche parole prenderci cura di noi stessi e possibilmente
    degli altri,con gesti semplici e naturali.
    Bisogna ritornare alle origini di quando l'uomo si cibava di cose semplici e conosceva
    a stento la carne e si muoveva con le sue gambe e lavorava con le sue braccia,
    traendo da queste semplici azioni quotidiane delle reazioni positive per il proprio organismo.
    Voi direte bella scoperta,hai scoperto l'acqua calda,tra dirlo è farlo oggi diventa una cosa difficile.
    Io sono riuscito a imboccare la retta via iniziando ad amare me stesso per poter amare chi mi ama,
    perché chi non sa amare se stesso non sa amare gli altri.
    Da un anno e mezzo non mangio carne,pesce e zucchero e tutti i loro derivati o qualunque cosa che li contenga.
    Ho buttato le sigarette, l'alcol e tutto ciò che lo contiene,le bevande gassate,ed il caffè.
    Svolgo attività sportiva con pesi ed esercizi funzionali calistenici ed almeno sette ore e mezza di riposo a notte.
    La reazione del mio corpo?

  • A 40 anni sono dimagrito 30 kg dai 138,ho buttato il pantoprazolo che prendevo da 14 anni,
    3 delle 4 pillole per regolarizzare la pressione arteriosa,
    il Riopan ,sono guarito totalmente (al momento) dalla psioriasi,non soffro più di mal di schiena
    dovuto a tre ernie del disco e da un emangioma vertebrale,
    non ho più dolori alle ginocchia e alle caviglie dovute al consumo di cartilagine causa il sovrappeso,
    non soffro più di sciatica ne di apnea notturna ne di placche ricorrenti alla gola causa
    riflussi acidi gastrici il mio sistema immunitario si è rinforzato,
    il recupero fisico dalla fatica e dal'acido lattico sportivo si è accelerato del 200% …..e altri benefici
    che non posso stare qui ad elencarli tutti perché si farebbe notte.
    Voi direte tutto sto effetto miracoloso e dovuto alla perdita di peso,sicuramente è cosi,
    ma il fatto sta che solo cambiando cosi drasticamente il mio modo di vivere e di alimentarmi
    che ho potuto rendere possibile tutto ciò,ed ad aiutarmi ci sono stati anche i limoni il bicarbonato ed il magnesio 2 volte al giorno.
    Aumenta l'alcalinità del sangue o dei liquidi del corpo?
    E' utile?E' inutile?E'giusto?E'sbagliato cio che faccio?
    Sull'utilità dico proprio di si,che sia totalmente giusto o sbagliato,non lo so.
    Il razocinio che dice?
    Dice che ci può stare,anche se ci sono pareri altrui controversi che potrebbero sviare la realtà
    di cio che noi siamo con certezza scientifica,il non essere nati carnivori ma vegetariani/fruttariani.
    La cosa che so con certezza è che non ingerendo alimenti e bevande con PH acido o alimenti,sostanze e bevande che possano stimolare
    la ipersecrezione di acidi gastrici,ma anzi facendo si che si ingeriscono cibi che la possano rendere stabile
    o adiritura inibirla,la mia qualità di vita e cambiata sia a livello fisico,morale e anche mentale.
    Dieta Vegetariana?SI!!
    Quindi di conseguenza dieta alcalina?SI!!
    Io sono la testimonianza vivente del fatto che facendo cio che ho descritto,si ha nuova vita.
    Non pretendo che mi crediate,io ho raccontato la mia,sta a voi testare.
    Se avete la forza di volontà di cambiare e la sapete mantenere,non dico per tanto ma per soli tre mesi,
    vi accorgerete dell'inizio del vostro miracolo.

  • Buona sera a tutti, mi presento, io sono Vito di Novara.
    Il prossimo anno, sono 40 anni che ho contratto il virus dell'epatite C. Ho provato 2 volte le cure con interferone e rivabirina ma non le ho sopportare e purtroppo con brutti effetti collaterali. Non ho mai bevuto alcolici e penso per questo mi sono protratto fino a questo giorno in condizioni discrete. L'ultima elastografia epatica, fatta nel dicembre 2010, mi dava valore fibrosi 9,5 (tre anni prima 8,1) in continuo aumento anche se lento. Non ho fatto cure e non ho fatto diete. Il 29 ottobre scorso ho fatto un'altra elastografia epatica e il risultato è stato sorprendente, anzicchè aumentere la fibrosi e scesa del 35%, ora è al 6,2 (cioè al limite del normale e inizio di fibrosi), a cosa è dovuto questo?
    Forse per qualcuno sono un credulone o ignorante in materia, ma la cosa certa è che io attribuisco questo regresso di degenerazione del fegato alle gocce alcalinizzanti che metto nell'acqua che bevo da circa 18 mesi, e se questi sono i risultati penso di continuare a farlo. A mia moglie, forse questo è un caso, i valori nel sangue relativi alla tiroide si sono normalizzati.
    Ho letto qui di qualcuno che dice che il limone è acido (forse di gusto), invece è molto alcalino. Provate a bere un bicchiere di acqua con il succo di mezzo limone e misurare il Ph dell'urina 2 ore dopo e vedrete quanto lo è.

  • Scusate la mia ignoranza ma a me anche leggendo la risposta di Valdo, non mi è ancora chiaro se e come vi sia modo (e se comunque sarebbe salutare) di «alcalinizzare» il sangue. Qualcuno lo può spiegare meglio?

  • Ina

    Caro dottore, sembra che qualcuno ha " rubato" la sua tesina , parola per parola …
    http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/03/06/la-bufala-della-dieta-alcalina/

  • caro valdo, sono da sempre interessata all'argomento alimentazione, lavoro da anni in ambito bio e biodinamico, abbastanza per apprezzarlo cercare distinguo importanti. nella tua confutazione scrivi:
    lo sanno anche le formiche che il limone alcalinizza
    ti confesso che da non so da quanto tempo ormai cerco documentazione medica scientifica a suffragio di questa teoria, ma trovo solo frasi come le tue

    potresti aiutarmi con qualche indicazione precisa?
    grazie
    monica da modena

  • personalmente credo solo in quello che vedo, ho provato su me stesso a misurare il ph della mia saliva che alla nascita e in una persona sana dovrebbe essere leggermente alcalino, e cambia notevolmente con l'alimentazione , pasti ricchi di zucchero, latte, proteine animali,alimenti industriali lo spostano decisamente verso l'acido, mentre frutta ,legumi,verdure verso il basico, e lo stesso accade con l'urina, quindi prima di gonfiarsi con teorie lette su libri antichi, provate su voi stessi, le cartine tornasole costano pochissimo

  • CHi mi può rispondere AlDO VACCARO CHE TITOLI accademici ha ?

  • Ma quanti scienziati! Eppure continuiamo ad ammalarci sempre di più di malattie terminali, le peggiori conosciute dacchè l'uomo è apparso (purtroppo) su questo pianeta. E' irritante sentirvi ….. argomentando con teorie (e sottolineo teorie per il fatto che rimangono e rimarranno sempre e solo interpretazioni di scoperte più o meno veritiere, o meglio definite parziali verità, o ancora meglio vuota accademia) di questo o quello scienziato, medico, biologo, chimico, fisico e quant'altro. Tutti questi titoli valgono nulla di fronte ai risultati che non essendo teorie sono indiscutibili. I risultati sono la vera scienza da accettare perchè l'atra, quella che ci insegnano illustri docenti (o presunti come dico io visto che rivestono cariche affidate loro dai veri manipolatori che si hanno interessi personali poichè hanno poteri assoluti che li rendono l'1% che controlla il 99% restante, oltre ai guadagni esorbitanti di cui tutti conosciamo l'entità) formati da libri esponenti teorie sempre fondate su interpretazioni assolutamente personali. Non dimentichiamo che i grandi illuminati che hanno cambiato il corso della storia e gli eventi sono sempre stati osteggiati: un esempio eclatante sono di sicuro Galileo Galilei come pure Ignaz Philipp Semmelweis il medico che si azzardò ad affermare che le partorienti assistite da medici del suo ospedale si ammalavano e morivano di febbre puerperale a causa del fatto che gli studenti che assistevano alle dissezioni di cadaveri durante le lezioni di anatomia, senza lavarsi le mani, visitavano le stesse nel reparto di ginecologia e che poverine, alla fine contraevano inevitabilmente la malattia. (SEGUE)

  • La vicenda di Ignaz Philipp Semmelweis è un affascinante e tragico esempio di una vita dedicata alla ricerca della verità scientifica in campo medico e spezzata anzitempo dall'ottusità dei clinici, che attaccarono la sua teoria, osteggiandola ferocemente e mettendo a tacere le sue pionieristiche intuizioni. Questo appunto è un ricorso storico che ci riporta all'attualità dove troviamo continuamente teorici e smentitori che attribuiscono abusivamente verità assolute alle proprie affermazioni. Consiglierei a tutti i lettori e fantomatici cercatori di bufale che prima di criticare diete e stili di vita provassero su loro stessi la veridicità di ciò che viene affermato e di ascoltare, come ognuno di noi dovrebbe fare in rispetto alla propria persona, come il proprio corpo reagisce basandosi su risultati (ripeto e non me ne vogliate) indiscutibili. Per quanto possa valere la mia esperienza, nessuno di questi libri come pure informazioni e smentite di personaggi come Valdo Vaccaro sono serviti quanto ciò che ho imparato dopo essermi dimenticato tutto quello che ho imparato in 30 anni di studi su alimentazione/salute e igiene per far posto all'ascolto del mio corpo e delle sue reazioni sufrragate da risultati incontrovertibili grazie a quelle cartine di cui si fa cenno in uno dei commenti all'articolo e analisi cliniche cha parlano da sole. Ovviamente risultati che rimangono immutati fino a quando torno a comportamenti errati alimentandomi come in precedenza. (SEGUE)

  • La mia dieta che oltre a portare salute è rispettosa del pianeta e sostenibile sotto tutti i punti di vista è nella fattispecie "fruttariana", considerando comunque che necessita di una dieta di transizione molto personale poichè necessita di attento ascolto e aggiustamenti che solo attraverso questo possono portare ai risultati voluti. Vorrei altresì dimostrare che tutti gli agrumi sono acidi ed acidificanti poiche anche se è vero che la reazione chimico fisiologica risulta in primis "alcalinizzante" facendo entrare il corpo in allarme acidosi e quindi creando una reazione appunto "alcalinizzante" il processo costa a questo un ipoverimento non indifferente poichè sappiamo tutti che per rendere basico un acido abbiamo bisogno di un elemento, e in questo caso si tratta di calcio e di magnesio di cui troveremo le riserve nelle ossa e in alcuni organi. Questo vuol dimostrare che trattasi di una verità parziale, come dicevo sopra e che se interpretata male mette in pericolo la nostra salute. Infatti la dieta conosciuta come "spaccapietre" è vero che grazie all'uso sconsiderato di succo di limone si guarisca dalla calcolosi ma è anche vero che il prezzo da pagare è che avremo organi e struttura ossea impoveriti e in stress minerale, rimarremo senza denti e di conseguenza in stato di acidosi non misurabile attraverso le urine ma dallo stato dei singoli organi offesi dalle suddette sostanze. Se partiamo dal principio che la nostra specie, ovvero quella dei primati di cui noi siamo il vertice del QI è frugivora per anatomia (dentizione bunodonte e apparato digerente), mangiando un cibo non specie specifico andiamo inevitabilmente verso la malatia e la morte prematura proprio per ossidazione. Non serve essere fisici del plasma, matematici o scienziati e ancora di meno titolati chissà da chi per arrivare a dedurre che tutto ciò che è una forzatura della natura non contribuisce all'armonia e di conseguenza alla salute. Se a qualcuno poi venisse in mente che mangiare frutta e frutta ortaggio "fuori stagione" sia un errore, a questo qualcuno vorrei dire che dove l'uomo è nato e dovrebbe vivere (clima tropicale asciutto) questa è in abbondanza e presente tutto l'anno e che quindi l'errore starebbe nel non vivere in questo specifico clima. Credo di essermi spiegato bene. Potrete trovare documentazione sufficente in un libro che ha preceduto il più famoso "the china study) di ben 25 anni, scritto ma non pubblicato se non dopo la sua morte (otre i 90 anni) dai suoi allievi; trattasi di MITI E REALTA' DELL'ALIMENTAZIONE UMANA ed il suo autore si chiamava ARMANDO D'ELIA che non plubbicando mai questo libro in vita non ha guadagnato una lira. L'editore, mio carissimo amico, è povero e spende i soldi guadagnati dalla vendita del libro facendo conferenze gratuite in giro per il mondo che parlano di sostenibilità e di salute senza pareri personali ne teorie basate su altre teorie. Potrete accertarvi voi stessi della veridicità di queste affermazioni di cui mi prendo tutta la responsabilità. Salute e bene a tutti gli audaci sperimentatori alla ricerca della verità.

  • Salve ragazzi, visto che ci sono molte persone in gamba, vi chiedo cortesemente se qualcuno vuole collaborare con me per progettare qualche integratore a base di superfrutti bilogici. Non pretendo di sostituire i pasti o creare pozioni miracolose ma soltanto e unicamente poter dare un valido supporto all'organismo quando in certi casi non sia possibile supportarla con l'alimentazione normale. Su http://www.viverezen.org/ il sito che gestisco io molti mi chiedono oltre alle bacche di Goji, semi di Chia, spirulina ecc ecc cosa posso proporgli come aiuto ad una dieta che stanno seguendo, oppure sportivi che vogliono un tonico energizzante per le gare e mi trovo spesso in difficoltà perché non ho qualcosa di specifico.
    So che molti inorridiscono e direbbero che solo alimentandosi consapevolmente e in modo classico si possa arrivare a ciò ma io devo anche soddisfare anche questi clienti che se non gli do qualcosa io di sano, se lo comprano da un'altra parte. Da qui l'idea di mettermi in discussione e cercare di trovare qualche formulazione specifica interessante di prodotti in polvere da aggiungere a succhi o bevande e da assumere per integrare una dieta giornaliera.
    Per cortesia non sparatemi addosso! 🙂
    un abbraccio e a chi mi scrive e mi volesse aiutare lo contatterò per dargli l'accesso ad un documento dove sto elaborando questi prodotti!

  • Stefano Santini non c'è bisogno di avere titoli accademici, ci sono stati direttori di banca a suo tempo, con la 5 elementare. Il far conoscere non è proprietà del medico, andrebbe contro gli interessi delle logge farmaceutiche. Chi come noi si interessa di salute naturale, di cellule, è passione e altro. Perciò vedo che le persone appassionate come noi..danno informazione..quelli con titoli accademici, come chiedi tu..non lo faranno mai. A buon intenditore.

  • Secondo me questo articolo ha dei controsensi, prima si parla che non è importante alcalinizzare il ph, poi si parla di un'alimentazione che acidifica troppo causando osteoporosi, perchè da qualche parte il minerale alcalino l'organismo deve prenderlo per normalizzare il ph. Q!uindi o sono ignorante io o qui si cerca di primeggiare su altri.

  • Buongiorno Angelo, le prime due parti dell'articolo sono state prese da Medbunker, un sito che sostiene idee molto diverse da quelle divulgate da Valdo. La parte di Medbunker in effetti contiene controsensi e affermazioni che non rispettano la logica. L'ultima parte invece è il commento di Valdo, che a mio parere non è incoerente con se stesso.
    Ciao.

  • Giovanni Bellin

    Articolo che non condivido in nulla! Io ho risolto i miei problemi con il limone, in 5 giorni, là dove tutti i farmaci ed i medici che mi hanno consigliato hanno fallito per 3 anni. – Conosco altre persone guarite con il limone. – Inoltre il limone non è acido come sostiende l’articolo, ma basico (nonostante il suo sapore acido che inganna). – Un articolo cosí lungo, vuol solo dar dimostrazione del proprio sapere, e null’altro; si ripete all’infinito e non dice nulla di concreto, seppur cose vere, ma non del tutto esatte o fuori luogo. Il vero sostenitore e scopritore della cura a base di limone, non è Young, ma il Dr. WARBURG, premio Nobel per la medicina. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Otto_Heinrich_Warburg
    Io so solo che il limone mi ha guarito in 5 giorni da prostatite cronica e da artrosi, e so che una mia amica è guarita da un tumore al cervello definito incurabile, in 3 mesi. Poi, ad ognuno il suo credo…