DIECI MOTIVI PER EVITARE IL CAFFÈ

Pubblicato il Pubblicato in Salute & Alimentazione

DIECI MOTIVI PER EVITARE IL CAFFÈ

1) Il caffè è una droga caustica che causa assuefazione e forti crisi di astinenza. Anche chi prende un solo caffè al giorno trova oltremodo difficile liberarsi da tale schiavitù. Il caffè può essere considerato una versione legale della cocaina.

2) Il caffè è teratogeno, per cui causa difetti genetici alla futura prole. Molti esperimenti dimostrano che è troppo spesso causa di malformazioni e difetti agli arti dei neonati.

3) Il caffè è mutageno. Una tazzina contiene 250 mg di acido clorogenico, di actractylasides (estremamente tossico) e di glutathione transferase inducers (cafestol palmitates).

4) Il caffè è cancerogeno per il suo materiale combusto e per il contenuto in methilglyoxal (mutagenic pyrolisis product), ed è associato a tumori alle ovaie, alla vescica, al pancreas, allo stomaco e all’intestino.

5) Il caffè contiene caffeina, uno tra i 20 veleni più pericolosi del pianeta, un alcaloide tossico che irrita il sistema nervoso, sbilancia il sistema simpatico e causa aritmie cardiache.

6) Il caffè e torrefatto ed amaro. Corrompe l’alito, ingiallisce i denti, irrita lo stomaco e danneggia pesantemente il fegato. Come se non bastasse, ha effetti distruttivi sul sistema renale. Una tazza di caffè mette 21 ore per passare attraverso i reni e il sistema urinario. Bastano 8 tazzine al giorno per fare di una persona sana un cliente probabile alla dialisi e al trapianto.

7) Il caffè è carico di acido ossalico che vincola e sequestra il calcio, e causa calcoli ai reni e in altre parti del corpo.

8) Il caffè è carico di acido urico. Acidifica il corpo e causa osteoporosi. Sovverte la digestione e il sonno. E’ causa di emicrania, di fiacchezza e di depressione nelle inevitabili fasi di carenza.

9) Il caffè produce una restrizione dei vasi sanguigni, alta pressione, irregolare circolazione coronarica, insufficienza renale, ulcere gastriche, ronzio alle orecchie, tremito muscolare, irrequietezza, sonni agitati, diabete nei neonati, irritazioni gastrointestinali, sconvolgimenti nel glucosio del sangue (spinge il pancreas a secernere più insulina).

10) Il caffè, sia a pasto che dopo pasto, fa da innaturale acceleratore digestivo in quanto obbliga il cibo a lasciare lo stomaco, ed anche l’intestino, troppo rapidamente, causando malassorbimento degli alimenti e rallentamento della peristalsi intestinale. Il latte nel caffè è un ulteriore errore alimentare, col tannino del caffè che va in fermentazione e causa irritazioni intestinali.

Valdo Vaccaro

  • In considerazione della estrema pericolosità e tossicità del caffè rimane inspiegata la ragione per la quale le popolazioni medio-orientali, nordafricane e turche, presso le quali è documentato l'uso del caffè negli ultimi seicento anni, non si siano estinte.

    • Penso sia dovuto al fatto che durante la raffinazione o ai vari processi che vengono fatti prima di far arrivare il caffé nelle nostre case vengano aggiunte o tolte sostanze che fanno male e che invece nell antichità non esistevano, perché i processi erano diversi, ma mooolto molto piú naturali!

    • Uno dei tanti motivi per cui molta umanita ha una carente salute psicofisico e spirituale.
      Il caffe incide moltissimo ad agitare ed eccitare il sistema nervoso delle masse.

  • Meno male che abbiamo TBC che ci illumina con le sue perle di saggezza altrimenti che faremo?
    Grazie TBC, e spiegaci come mai neanche le persone che fumano non muoiano stecchite all'istante malgrado quelle dicerie sui danni del fumo!

  • Un decalogo impietoso ed inconfutabile, dovrebbe essere appeso per legge in ogni bar.

  • Ho riscontrato molti di questi sintomi su me medesima, grazie davvero per aver pubblicato queste informazioni, dovrò passarle ad un po' di amici!

  • E infatti ne farò copia e lo distribuirò a diverse persone. Ovvio che non ti uccide all'istante e che l'organismo cerchi continuamente di detossificare. Di certo va respinta la sua glorificazione da parte di medici compiacenti e da parte delle solite riviste per il popolino

  • Punto 5). Però la caffeina contenuta nella Yerba Matè o nella sua "sorella" Ilex Guayusa non ha effetti deleteri bensì notoriamente benefici, come testimoniato dall'uso atavico di queste piante tra le popolazioni native.
    Potrebbero esistere delle sinergie virtuose della caffeina con altre sostanze contenute nelle Ilex spp. ?

  • La caffeina è una droga sempre e comunque e, come tale, da evitare come la peste in ogni sua forma.
    Il fatto che alcune popolazioni ne facciano uso da molto tempo non testimonia proprio niente a meno di non cominciare a prendere in considerazione la possibilità di assumere anche un po' di cocaina visto che ci sono delle popolazioni che riescono a vivere in condizioni estreme grazie ad essa.

  • Qualcuno sa se il anche il caffè verde, ossia non tostato, crudo, ha le stesse controindicazioni? Se ne parla ultimamente molto bene anche come dimagrante, e come bevanda ricca di antiossidanti.

  • Stefano se sei interessato alle bevande ricche di antiossidanti potresti comprarti uno spremifrutta (non la centrifuga) e sperimentare con carote, mele, sedano, spinaci, ecc.
    Qualsiasi sostanza contenente alcaloidi sarebbe da evitare.

  • Anche io ho avuto brutta esperienza con il caffé e confermo tutti i sintomi citati nell'articolo: dopo avere scoperto il blog di Valdo l'ho immediatamente eliminato. Tre giorni di mal di testa come crisi eliminativa e subito dopo molti miglioramenti: passati i bruciori di stomaco, la stanchezza immotivata, la sensazione di svenimento, recuperati la rilassatezza, il buon sonno e un'attività eliminativa regolare. Naturalmente a questo ho aggiunto una dieta vegana principalmente crudista, fatta soprattutto di centrifugati di verdure.

  • "In considerazione della estrema pericolosità e tossicità del caffè rimane inspiegata la ragione per la quale le popolazioni medio-orientali, nordafricane e turche, presso le quali è documentato l'uso del caffè negli ultimi seicento anni, non si siano estinte.": queste popolazioni non si saranno estinte (Le ricordo, Sig. TFB, che l'estinzione prevede tempi un pò più lunghi, porti pazienza che ci siamo quasi….) ma Lei mi sa dire che tipo di contributo, in termini di evoluzione della coscienza, hanno apportato al mondo? E' di questo che stiamo parlando, Sig. TFB, e forse tra una dose di caffè e l'altra, si è un pò distratto!
    Sonia Macri

  • Scusate l'intromissione. Su questo argomento purtroppo non teniamo conto di una cosa moltissimo importante e cioè: ci dimentichiamo o non vogliamo ricordarci che la terra è abitata da molte altre specie animali, di cui fà parte la nostra specie. Detto questo vorrei che qualcuno mi dicesse se un qualche animale ONNIVORO come noi BEVE IL CAFFE'. NO????
    e pechè NO????
    non è che l'HOMO SAPIENS è più furbo dato che inoltre questi animali che non bevono CAFFE' non hanno nè DOTTORI, nè FARMACISTI, nè CHIMICI per produrle, nè OSPEDALI ecc. pur riuscendo a non estinguersi se non li facciamo estinguere noi perchè a quanto pare all'HOMO SAPIENS TUTTO E' DOVUTO.
    Detto questo vorrei postare un video fatto dai venditori che spiega esattamente cosa sia la CAFFEINA. Questo è chiarificatore come lo è il "BUGIARDINO" per le MEDICINE CHIMICHE, che sono un AVVISO in modo da mettersi le spalle al sicuro in caso di danni subiti e che un qualcuno riesca a dimostrare che questo danno è stato provocato dal prodotto. Dico questo in quanto, è noto, che le case produttrici di tabacco hanno pagato delle penalità da capogiro per le sigarette, ma data l'esperienza da parte loro non vogliono ripeterla. Questo il video MOLTO ESPLICATIVO:
    http://www.guidafinlandia.it/informazioni/curiosita-finlandesi/video-finlandia/caffe-video/

    che tra l'altro riporta:
    "Quanto riporto sotto è ricavato dalla ORIGINALE PUBBLICITA' del link sopra, che riporta la GRANDE VERITA' MAI NASCOSTA anche se non dichiarata, di cosa sia in effetti la beneamata CAFFEINA in NATURA, un "INSETTICIDA" ma che in effetti NON SI VUOLE VEDERE e SOPRATUTTO SAPERE, e che quindi NON MI SONO INVENTATO NULLA. Questa pubblicità, come si nota è diretta al lavoratore che ne è DA SEMPRE: il target finale diretto dell'HOMO SAPIENS.
    IL TITOLO:
    CAFFE': la più grande dipendenza da sempre…..
    Ogni giorno nel mondo vengono consumate 300 tonnellate di caffeina:
    l'equivalente di una tazza per ogni uomo, donna e bambino……
    Il maggiore acquirente mondiale di caffè, gli Stati Uniti, deve importare quasi tutto il suo fabbisogno
    perchè le piante di caffè da cui viene raccolta la caffeina, a livelli commerciali, crescono
    solo tra i tropici del Cancro e il tropico del Capricorno, in una zona chiamata: la cintura del caffè. Solo uno stato si trova all'interno della cintura; le Hawaii:
    Tuttavia gli Stati Uniti sono il maggiore acquirente solo perchè sono molto popolosi.
    I bevitori di caffè più entusiasti pro-capite sono, in ordine crescente in: Olanda, Danimarca, Islanda,
    Norvegia e, campione del mondo, la Finlandia, dove bevono tre volte tanto di caffè,
    al giorno rispetto all'americano medio. Tutti questi paesi si trovano fuori dalla cintura del caffè
    maaa…non pare strano che chi produce non lo beva?
    ….a me sinceramente NOOOO. VI AVVELENERESTE
    voi sapendo di avvelenarvi GIORNO dopo GIORNO?
    …ora è facile capire che chi produce SA!
    e devono importare il 100% del loro fabbisogno di caffeina.
    Per ottenere questa caffeina, prima le api devono impollinare i fiori di una pianta di caffè e da questi fiori
    poi nascono vivaci bacche rosse. A differenza di altre piante addomesticate più collaborative,
    ——continua——>
    .
    ..

  • <——continua da post precedente——
    le bacche della pianta del caffè non maturano tutte nello stesso momento.
    Una volta raccolto, il chicco di caffè viene estratto dall'interno della bacca. Questo giovane seme della pianta
    viene poi essicato, riscaldato, macinato e immerso in acqua bollente per ottenere
    la preziosissima caffeina. Ci vogliono circa 40 chicchi di caffè per fare una tazzina di espresso.
    Ma perchè c'è la caffeina nei chicchi di caffè, in primo luogo? Non è di certo
    perchè le piante di caffè vogliono essere ridotte a pezzi dall'uomo e vedere
    la sua prole trucidata.
    Gli alberi, ovviamente, non hanno nè volontà nè sensibilità, e originariamente hanno sviluppato la caffeina
    a proprio beneficio. La caffeina è un insetticida che paralizza o uccide in modo efficace gli insetti
    che masticano la pianta del caffè.
    Non è noto se gli insetti escano di scena per un'overdose di caffeina, …e con l'HOMO SAPIENS come si comporterà? pare che neanche questo sia noto.
    Sapendolo ora ti chiedo: vale la pena rischiare per una tazzina di caffè al giorno?
    Perchè mentre voi siete occupati
    a ingerire caffè, il vostro corpo lavora per espellerlo in un modo o nell'altro.
    Sebbene l'avvelenamento da caffeina esista, bisogna prima diventare dipendenti. Ed è una vera
    e propria dipendenza fisiologica non una pseudo-dipendenza psicologica,
    come quella che la gente manifesta per i videogame e internet.
    Ma la caffeina non è l'eroina: un'estensione rapida non vi sarà letale. Potrebbe sentirvi irritabili
    e procurarvi un terribile mal di testa, ma dal momento che la caffeina rilascia dopamina per farvi felici
    e al rastafarianesimo….La caffeina è la droga psicoattiva più utilizzata al mondo, e a buna ragione:
    …certo, sà portarti al creatore, per questo è… è semplicemente divina.
    Continuando il discorso….
    Sapete per cosa altro si può ringraziare la caffeina? Per una piccola cosa chiamata illusionismo.
    Aumenta la concentrazione, riduce l'affaticamento e migliora la memoria.
    Anche se la caffeina è/tecnicamente/letale, è presente in una dose adatta per un insetto da 1 grammo….in proporzione alla quantità lo è maggiormente per l'uomo
    se volte che la falce della morte vi venga a trovare….continuando a bere CAFFE' e TE."
    http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/caffevideo.htm

    ciaooo Genfranco
    .

  • "Una tazzina contiene 250 mg di acido clorenico"…
    cos'è l'acido clorenico?

    • Filippo Piga

      Clorogenico…

  • salve, vorrei le fonti scientifiche esatte di queste considerazioni. dove posso trovarle?

  • Bene…, alcune cose sono vere. Per esempio che il caffe acidifica il corpo provocando perdita di calcio alle ossa. Pero e' anche vero che una buona alimentazione basicizzante e non troppo ricca in proteine (che acidificano) permette di bilanciare gli effetti del caffe.

    10 ragioni per non prendere il caffe… pero' ce ne sono almeno 20 per essere consumatori moderati di caffe. Io non posso elencarle tutte. Non ho tempo (scusate).
    L'acido a qui si fa riferimento e' l'acido clorogenico e non clorenico ( ! ). Quando si parla di investigazioni scientifiche bisognerebbe sempre citare le fonti scientifiche. E soprattutto evitare il copia e incolla e le informazioni incomplete, faziose e non suffragate da dati pubblicati a livello internazionale.
    Per concludere…., vorrei solo aggiungere un paio di cose: non e' vero che il caffe' fa venire il tumore all'intestino. Anzi…., e' vero il contrario. Inoltre i clisteri di caffe' sono utilizzati nella terapia GERSON per la cura dei tumori. Non e' assolulutamente vero che non si possa rinunciare al caffe. Io personalmente a volte non lo bevo per uno o piu' giorni senza problemi. Mi rendo solo conto che la mia produzione di dopamina a livello cerebrale e' piu' bassa e vado un poco piu' lento in ogni cosa. In generale per favore INFORMATEVI !
    Mi presento: sono Andrea e sono uno specialista del caffe, coltivatore in Colombia e tostatore in Spagna. Penso di essere ben informato sul tema. Un saluto

  • Caro Andres o Andrea che tu sia, prima di tutto colpevolizzi le persone che fanno il copia incolla e che riportano dei dati non pubblicati a livello internazionale, ma è anche vero che questi ultimi non li riporti neppure tu. A livelli internazionale ti riporto nuovamente dove trovare il video fatto dalla pubblicità del tuo ramo http://www.guidafinlandia.it/informazioni/curiosita-finlandesi/video-finlandia/caffe-video/ di cui NON HO FATTO copia-inncolla, ma mi sono dovuto scrivere le parole su un programma di testo visionando questo video. Oltre tutto ti faccio notare, che tu sei in PIENO CONFLITTO DI INTERESSI ed il tuo consiglio da coltivatore per te è molto redditizio. Vi pare? se vuoi sapere se il panettiere fà del buon pane, devi chiederlo al verduriere e se vuoi sapere se il verduriere di vende della buona frutta devi chiederlo al panettiere. Però si sono ribaltate talmente le cose REALI che questo nessuno se lo ricorda più. Questo purtroppo è anche di MODA nella MEDICINA. Quindi tu continua a produrre il tuo CAFFE' che poi a decidere per la nostra vita ci pensiamo noi. Inoltre come coltivatore, perchè il tuo CAFFE' non lo vendi al resto degli animali del mondo? Sono certo che faresti GRANDI affari o che MORIRESTI DI FAME in quanto a loro non gli si possono raccontare FROTTOLE dato che NESSUN ANIMALE LO BEVE, particolare non indifferente, vero?. Poi tu come informatore pro, hai riportato la terapia del dottor Gerson, addirittura contro i tumori, ma ti sei dimenticato di dire un particolare MOLTO IMPORTANTE, ed è che lui il CAFFE' lo usa non dalla bocca ma dalla parte opposta, molto importante farlo presente, penso. Oltre tutto questa cura non ha dimostrato la validità contro i TUMORI come asserisci tu. altrimenti a quest'ora si guarirebbe TUTTO il genere umano da questa malattia, ma questo non mi risulta. Ciao Ugo Bretone, sul CAFFE' NON ESISTONO fonti scientifiche, perchè non le riporta l'AUTORE di questo thread, non le riporto personalmente e non le riporta neppure il diretto venditore Andea o Andres, Comunque se vuoi leggere un libro MOLTO IMPORTANTE scritto da un ricercatore come che ha dedicato 20 anni al CAFFE' il dottor Stephen Cherniske M.Sc.
    Chief Scientific Officer, Univera, Inc.
    che ha scritto un libro molto esplicativo, dal titolo "Caffeine blues". Dato che questo studioso è riconosciuto a livello INTERAZIONALE, penso che sia una persona COMPETENTE IN MERITO. Riporto una piccola parte ma molto esplicativa che dice:"I danni della caffeina: Avevo sentito dire soltanto che la caffeina era un leggero stimolante e le sua correlazione con i disturbi di salute non era provata. Avevo anche sentito dire che la caffeina non dava assuefazione. Poiche’ seppi dalla mia dolorosa esperienza personale che era vero il contrario, ritenni di essere probabilmente stato raggirato sull’intero argomento.”
    “Mi sono rapidamente reso conto che ognuno e’ stato raggirato – ricercatori, dottori, giornalisti, e in particolar modo il pubblico.", Lo trovi su questa pagina: http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/caffebase.htm dove scritti perlomeno SERI ne trovi molti. ciaooo Genfranco

  • baggianate,c'e' chi cerca pubblicita' in tali false notizie.I popoli che consumano il caffe' sono piu' sani e longevi

  • 10 motivi per evitare questo sito:

    1) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24102757 (Il consumo di caffè migliora l'outcome di epatite e epatocarcinoma)
    2) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24114874 (ll cosnumo di caffè riduce il grasso epatico)
    3) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24039089 (Il consumo di caffé riduce la formazione di foci preneoplastici)
    4) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23978720 (il consumo di caffè migliora l'outcame dell'infezione HIV)
    5) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23808892 (la caffeina riduce la fibrosi)
    6) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24150256 (il caffè riduce l'incidenza del diabete mellito)
    7) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24061869 (gli acidi clorogenici del caffè sono potenti antiossidanti)
    8) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23990273 (è improbabile che un moderato consumo di caffè abbia ripercussioni cardiovascolari)
    9) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23904956 (il caffè riduce l'insorgenza di insufficienza renale nel diabete femminile)

    e il migliore di tutti, quello che l'autore dovrebbe leggere con attenzione:

    J Health Commun 2013 Oct 11. PMID: 24117281
    Adverse Outcomes Associated with Media Exposure to Contradictory Nutrition Messages.
    Nagler RH.
    Source a School of Journalism & Mass Communication , University of Minnesota , Minneapolis , Minnesota , USA.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24117281

  • Il post di genfranco è abbastanza demagogico e si commenta da solo. Comunque sia…, non riporto citazioni scientifiche perché sono facilmente riscontrabili in rete. Migliaia di studi scientifici delle università di tutto il mondo testimoniano la utilità del caffè.
    Io sono molto ben informato per il mio lavoro di torrefattore. Il fatto che sia di parte non vuol dire che non abbia una visione equilibrata delle cose. Non c 'è nulla di male se un panettiere mi spiega che il pane da lui prodotto è ottimo. Anzi…, lo ascolto con interesse e colgo la occasione per apprendere qualcosa di nuovo.

    Là terapia Gerson…., il caffè preso con clistere ripulisce l 'intestino. Io avevo un problema molto serio e i clisteri di caffè mi hanno aiutato a risolverlo. Nessuna cura è miracolosa. A maggior ragione se un corpo è stato devastato dalla chemio. Parlar male di una cura che senza chemio e con l 'aiuto della alimentazione ha aiutato a guarire moltissime persone mi sembra un poco triste. Mia madre è morta 40 anni fa di tumore al polmone. Forse il protocollo Gerson non la avrebbe salvata. Ma molte altre persone si che si sono salvate!

    Non è vero che il caffè è velenoso. Infatti la bacca del Caffe viene attaccata da insetti, parassiti e funghi e ciò fa aumentare i costi di produzione. Mi dispiace molto che si parli a vanvera, senza essere informati. Io coltivo anche piante di aloe vera. Quelle si che non sono attaccate da insetti funghi e parassiti vari. Nel caso dell'aloe vera è dimostrato che la pianta contiene principi amari repellenti e antibiotici naturali. La pianta del Caffe non ha questa caratteristica.

    Il caffè ribadisco che va usato in maniera intelligente. Un solo Caffe alla mattina è utile specialmente passati i 40 anni tenendo in conto che il tasso di liberazione di dopamina nel cervello tende a scendere con l 'andare avanti degli anni. È la ragione per cui la gente anziana cammina lentamente e manca di riflessi. Un po' di caffè aiuta. L 'abuso danneggia ed è assimilabile a una neurotossina.

  • Ciao Andres, nessun problema, ad ognuno la sua prossima SOFFERENZA. Dico questo in quanto è dal 1985 che NON BEVO PIU' CAFFE', in seguito alla esperinza personale vissuta, e sono 21 anni che ingoio ACIDO ASCORBICO ed altri "ALIMENTI ESSENZIALI" e non sò più cosa sia la SOFFERENZA e neppure le malattie, quindi auguro un "bell'in bocca al lupo" a chi continua a berlo. E' inutile che si continui, poichè quel che dovevo dire l'ho detto ed ora ad ognuno le sue decisioni belle o brutte che siano per lui, in quanto continuado si arriverebbe solo alla plemica che non è MAI COSTRUTTIVA. ciaooo Franco Genre

  • IL caffè fa bene, se Biodinamico,meglio se di qualità tipo Arabico, per meno 50% di caffeina, raccolto Maturo, per Acidità uguale a Zero, giammai Verde, se tostato color oro, giammai tostatura scura !, e se realizzato con temperatura acqua a max 90°C e giammai nella caffettiera della Moka , la quale brucia elimina sia le sue proprietà organolettiche e sia tutti gli oli polinsaturi presenti, perché tutta metallica ! trasformandoli in sostanze cancerogene, dette Nitrosamine, alla pari del tabacco_fumo,

  • Qui a roma in qualche modo quasi un 85 % della popolazione adulta fa colazione con il caffe. Basta poi osservare la maggioranza delle persone la mattina in mezzo al traffico in auto o in autobus, come si comportano o lo stato d animo che hanno! E si puo dedurre che ci sono motivi ancora piu importanti per dire che il caffe e' come un veleno preso lentamente ostacolando il raggiungimento del vero e reale benessere psico.fisico e spirituale! 🙂

  • @Phil Ethasimon. Fai un sillogismo che è inopportuno. 85% dei romani beve caffè (dove sta scritto?) > La maggioranza dei romani è nervosa in auto o in autobus> l'85% dei romani è nervoso perchè beve il caffe'. Il sillogismo è valido poichè "è considerato valido se questo è logicamente valido", anche se una delle affermazioni che lo compongono non è veritiera. La conclusione tuttavia puo' non avere alcun senso. In questo caso, premesso che sia vera la prima affermazione, e che sia vero che la maggioranza delle persone in autobus o in macchina sia nervosa (anche questo da dimostrare), non è assolutamente vero che la totalita' delle persone in auto o in autobus la mattina rappresenti l'85% dei romani. Quindi la conclusione è errata. Basta solo riflettere sul fatto che il nervosismo dei romani, o di chi si trova a Roma per lavoro o altro, come il sottoscritto, è legato maggiormente al traffico e all'inadeguatezza dei servizi pubblici, compresi gli autobus scarsi e sovraffollati. Altro che caffe'. Potrei imbottirmi di valeriana e non bere un caffe' per anni ed essere nervoso come al solito solo per prendere il 64 o il 170 o la metro nelle ore di punta (chi vive a Roma o ci passa molto tempo sa a cosa mi riferisco). I servizi in genere sono carenti. Per il resto la città è magnifica 🙂

    • Un po di ironia 🙂 pero' aho. Qui son tutti nervosi. Altro che 85 %. 🙂

    • Un po di ironia 🙂 pero' aho. Qui son tutti nervosi. Altro che 85 %. 🙂

  • complimenti per il tuo blog e per i saggi consigli . Massimo Gandini

  • Il troppo stroppia come tutte le cose. Alternativa caffè di cicoria. Comunque se uno di gruppo a o b beve 1 2 caffè non fa niente, ma se uno di gtuppo 0 beve un paio di caffè bastano 10 minuti e cambia anche il suo umore oltre vari altri sintomi. Passa sa stare calmo a essere anche scorbutico. Provare x credere

  • Grazie per tutte le utilissime informazioni. Io ho smesso di bere il caffe’ perche’ avevo cominciato ad accusare tutta una serie di sintomi strani che comparivano soltanto dopo il consumo di un banale caffe’ e perduravano per tutta la giornata….attacchi di panico, respiro superficiale con dispnea, tachicardia, agitazione, paura incontrollabile, depressione, confusione mentale…
    Se la conosci la eviti, se la eviti non ti uccide !
    Grazie

  • Sergio Mazzei

    nel mio caso il caffè dopo anni che ne ho abusato a causa di turni di lavoro notturni sarebbe molto utile eliminarlo per problemini al cuore… solo che essendo appunto una “droga” se non ne bevo almeno una tazza mi viene un forte mal di testa… stò risolvendo il problema usando il caffè “decaffeinato” inizialmente miscelato al 50% con il caffè normale e poi man mano con il passare dei giorni riducendo il caffè non decaffeinato E AUMENTANDO IL DECA.. FINO AD USARE SOLO QUELLO (questo serve perchè l’organismo ha la necessità di ridurre lentamente il bisogno della DANNOSA caffeina un pò alla volta) dormo meglio e non ho quella senzazione di agitazione e oppressione quando cerco di prender sonno E NON E’ POCA COSA! . . PS.attenzione! i controlli del cuore fatti dal medico curante non sono affidabili, SE SIAMO SOGGETTI A “GIRAMENTI DI TESTA” , meglio fare un controllo completo in un centro specializzato a volte vengono fuori delle patologie non trascurabili!

  • Silvia Grimaldi

    Quante fesserie…

  • Filippo Piga

    Uno dei tanti motivi per cui molta umanita ha una carente salute psicofisico e spirituale.
    Il caffe incide moltissimo ad agitare ed eccitare il sistema nervoso delle masse.