Salute & Alimentazione

PERIARTRITE, CERVICALE, FARINGITE, ADENOIDI E CUMULI TOSSICI DA SMALTIRE

LETTERA

PROBLEMI E CURE MEDICHE SIN DA PICCOLA

Gentile Dr Vaccaro, ho una storia di salute traballante sin da piccola. Cresciuta a riso e formaggini, a 3 anni mi hanno tolto tonsille e adenoidi, e adesso ho la faringite cronica. A 7 anni mi hanno operato per un neuro ganglioblastoma intercostale, formazione benigna del sistema linfatico che pesava 3 hg. A 15 anni mi hanno tolto un ovaio per cisti follicolare torta.

PERIARTRITE SCAPOLO-OMERALE A ENTRAMBE LE SPALLE

Adesso ho 37 anni e da 2 soffro di periartrite scapolo-omerale a entrambe le spalle che si bloccano completamente. Per un po’ ho preso anti-infiammatori sintetici. Poi per fortuna ho trovato delle capsule naturali di Boswellia che mi sbloccano senza gli effetti collaterali delle medicine che ormai rifuggo come la peste. Non ne voglio più.

ADENOIDI MALCURATE COL CORTISONE PER LA MIA BAMBINA E RICORSO ALL’OMEOPATIA

Né per me né per mia figlia di 4 anni che ha le adenoidi che la soffocano di notte. L’otorino le ha dato cortisone che non ha risolto niente. Ha pure detto che se non migliora bisogna operarla. Mai! Non deve diventare come me! Ho smesso tutto e, proprio per lei da qualche mese mi sono avvicinata all’omeopatia. Mi segue un professionista. Quello che mi piace dell’omeopatia è che non guarda solo all’aspetto organico della salute, ma anche alla sfera emozionale e caratteriale della persona.

TESINE RIVELATRICI ED ILLUMINANTI

Le tossine non vengono solo dall’esterno. Secondo me, le produciamo noi stessi quando siamo tristi, stanchi e la vita ci bastona. Ma mi manca ancora qualcosa. E penso che Lei sua l’unico a dirmi cosa. Trovo le sue tesine rivelatrici e illuminanti. Ho continuato a cercare, soprattutto per mia figlia, una strada diversa. Un futuro diverso da quello che sto vivendo.

SINUSITE CRONICA E FIUMI DI MUCO PER ME E PER LA MIA CREATURINA

Soffro pure di sinusite cronica. Ho fiumi di muco giallo verdastro che mi scendono in gola e che il mio omeopata dice essere la mia salute. Anche la mia piccola è una mocciosa, ma comincio a capire che il moccio le serve a purificarsi e che non è da combattere. Ovviamente quando dico questo mia suocera e mia madre sbiancano perché vorrebbero che le dessi qualcosa per tutto quel catarro, e non semplici palline di zucchero e sciroppo di lumaca.

INFIAMMAZIONE ALLA CERVICALE

Oltre che periartrite alla spalla sinistra da 10 giorni, ora soffro anche di cervicale e non riesco a migliorare. Il fisioterapista dice che fin quando c’è infiammazione non può intervenire. Quindi resisto così, un po’ di omeopatia, la boswellia e tiro avanti.

CAMBIO ALIMENTAZIONE CON QUALCHE PROBLEMA IN FAMIGLIA

Sto migliorando l’alimentazione, faccio a casa il pane senza glutine, ho eliminato la pasta, aumentato frutta e verdure. Ho eliminato i latticini e sono passata alla soia. Anche e soprattutto per mia figlia. Lei adora la mozzarella. Sapesse che fatica! Gliela concedo solo ogni tanto quando mangia la pizza. Sto eliminando carne rossa per la carne bianca, ma qui è più dura. Mio marito è carnivoro di famiglia e mia figlia mangia spesso dai nonni. Faccio il meglio che posso.

UNA CENTRIFUGA PER CONTRASTARE I MIEI DOLORI E IL LINFATISMO DELLA MIA AMATA BAMBINA

Le propongo frutta e verdurine da sgranocchiare. Voglio comprare una centrifuga. Secondo lei quello che sto facendo può servire a qualcosa. I miei dolori possono migliorare? E il linfatismo di mia figlia? Io posso impormi una dieta vegana e crudista. Amo le verdure. Non ne soffrirei. La bambina invece accetta sì la verdura ma rifiuta di mangiare solo quella. Cosa mi consiglia?
Elena, una mamma che adora la sua bambina

*****

RISPOSTA

UNA QUESTIONE DI SPALLA CONGELATA

Ciao Elena. Si definisce periartrite scapolo-omerale l’infiammazione dei tessuti, di natura fibrosa, che circondano un’articolazione, come per esempio tendini, legamenti, borse e tessuto connettivo. La periartrite si presenta inizialmente con un dolore leggero, che con il passare del tempo diventa sempre più forte e fastidioso. Oltre al dolore, la spalla presenta un movimento molto limitato, come se fosse congelata. In effetti, in inglese la periartrite scapolo-omerale viene identificata con il termine frozen shoulder, che sta per spalla congelata.

SINDROME DA CONFLITTO DI CUFFIA DEI ROTATORI

Periartrite è in realtà un termine arcaico utilizzato dai vecchi medici. Oggi è denominata sindrome da conflitto della cuffia dei rotatori, e non è altro che una infiammazione di questi tendini, ed in particolare di quello legato al muscolo sovraspinato.

SOLLECITAZIONI CRONICHE NELLO SPORT E NEL LAVORO

La periartrite, meccanicamente parlando, è dovuta principalmente a sollecitazioni croniche ripetute. Può colpire gli sportivi praticanti nuoto, pallanuoto, baseball, pallavolo, tennis, o sport di lancio come il peso e il giavellotto, ma anche persone che non praticano sport ma svolgono lavori pesanti come imbianchini, muratori, carpentieri.

DALLE FLOGOSI INIZIALI ALLE FIBROSI E ALLE CALCIFICAZIONI

È una patologia evolutiva, perché inizia con la flogosi o infiammazione reversibile del tendine del sovraspinato, con edema e infarcimento emorragico, tipico dei soggetti giovani con meno di 25 anni, ma può progredire dando fibrosi del tendine verso i 40 anni, con possibile formazione di calcificazioni e rottura del tendine coinvolto.

FATTORI DI RISCHIO E INDEBOLIMENTO DEI TENDINI

Sostanzialmente tutti i movimenti ripetuti di sollevamento delle braccia o il sollevamento di pesi eccessivi possono provocare infiammazione di questi tendini. Bisogna anche considerare che, quando si solleva ed estende il braccio, lo spazio a disposizione della cuffia si riduce e di conseguenza i tendini possono finire stretti fra le ossa della spalla. In alcuni c’è poi un difetto costitutivo della spalla per cui lo spazio in cui si trova la cuffia dei rotatori risulta più ristretto rispetto al normale con conseguente danno ai tendini. A lungo andare la tendinite, se non curata, provoca un indebolimento del tendine che può arrivare anche a rompersi. Esiste anche un problema di età. Col passare degli anni si ha una certa usura dei tendini.

TERAPIA DELLA PERIARTRITE MEDIANTE RIPOSO E CIBO VITALE

La periartrite è una patologia dolorosa dovuta a sforzi eccessivi o cronici. Pertanto i primi due obiettivi della terapia sono di mettere a riposo l’arto e placare il dolore. Occorre far riposare la spalla per 4-7 giorni ed evitare tutti i movimenti e gli sforzi che provocano il dolore. Cibi vitali e massaggi alla spalla sono di aiuto. Stare dunque lontani dalle proteine animali, dal sale e dallo zucchero industriali, dal the e dal caffè, dai cibi devitalizzati. Una buona cura è quella di un buon centrifugato di carote, bietole e sedano, bevendone un paio di litri al giorno. Aumentare la presenza di cibi vitali tipo frutta e verdura, senza trascurare cereali integrali, avocado, germogli, e frutta secca.

MASSAGGI E RECUPERO FUNZIONALE

Massaggiare la spalla per mobilitare la circolazione linfatica locale, viene fortemente consigliato. Aiutare il braccio indolenzito a completare i movimenti normali usando il braccio buono. Prendere sole. Pazientare. Aiutare il braccio indolenzito e depotenziato con il braccio sinistro, sia per svolgere le funzioni ora impedite, che per eseguire esercizi di movimento coinvolgenti la spalla stessa. Cataplasmi di fango sulla parte dolente sono ottimi, anche le foglie di cavolo applicate regolarmente aiutano a disinfiammare.

RIMEDI VEGETALI UTILI A CONTRASTARE LA PERIARTRITE

Malva, camomilla, liquirizia, calendula, boswellia, echinacea, chiodi di garofano, camomilla, borsa pastore, prezzemolo, melissa, papavero, luppolo, equiseto, cipolla, aglio, porro, rafano radicchio rosso, carota.