UNA ENERGIA ED UN BENESSERE CHE SONO IMPAGABILI

Pubblicato il Pubblicato in Salute & Alimentazione
LETTERA
UN PLAUSO PER L’AMORE E LA PAZIENZA CHE PONI NEL TUO OPERARE

Caro Valdo, Ti vorrei semplicemente ringraziare. Per quello che fai e per il come lo fai, meriteresti un plauso da tutto il genere umano. Ti seguo sul blog ed ogni volta mi stupisco per l’Amore e per la
Pazienza con il quale ti poni per diradare le nubi che oscurano la salute e la coscienza di centinaia e centinaia di persone. Persone che molte volte si aggrappano a te perché in Te trovano barlumi di luce e di verità. Una verità disimpegnata, generosa e rara nel mondo nutrizionale e medico.

IPPOCRATE E LEONARDO NON ERANO LAUREATI IN MEDICINA

Non sei un medico e questo, chi vuole metterti i bastoni tra le ruote, lo sa bene. Così bene da farne una bandiera. E quindi? Ippocrate era laureato in medicina forse? Leonardo da Vinci, per ogni aspetto scientifico, filosofico, artistico che ha rivoluzionato, ha mai conseguito tutte le Lauree che meriterebbe?

LA GENTE HA SEMPRE PIÙ LAUREE, MA MENO TESTA E MENO SPIRITO SCIENTIFICO

Purtroppo siamo in un mondo in cui è più importante l’apparire che l’essere. Perciò se non si ha una laurea specifica sulla materia trattata, se non si possiede un iPhone ed un abito firmato, non si è nessuno.

PER FORTUNA CHE NON SEI MEDICO

Quando mi capita di parlare di te, sostengo che questo tuo non essere medico gioca fortemente a tuo favore poiché sei in continuo studio ed in continua ricerca. Non ti accontenti di quanto hai appreso e delle lauree che già hai. Il tuo percorso è iniziato perché ti sei messo in discussione. Non sei cioè come i medici, disposto ad accontentarti di corsi di formazione pagati e promossi da società farmaceutiche i cui scopi ed interessi tutti li dovrebbero ormai comprendere.

L’ECCESSO DI SPECIALIZZAZIONE PORTA A SMINUIRE L’UOMO COME ENTITÀ INTEGRALE ED INDIVISIBILE

Che tipo di medici circolano negli ambulatori o negli ospedali? A loro dovremmo concedere un ascolto incondizionato? Più che medici li definirei meccanici specializzati nell’uno o nell’altro reparto. L’uomo è da considerare nella sua intera complessità di spirito, corpo e mente. L’Ayurveda già 5000 anni fa ci insegnava questo.

È GIUSTO AVERE QUALCHE DIVERSITÀ DI VEDUTE

Vorrei anche ringraziare tutti quelli che ti seguono poiché, se lo fanno, è grazie ad un percorso non da poco. Per trovarti ti hanno indubbiamente cercato. Esorterei però, tutte queste persone ad adottare uno spirito di tipo scientifico poiché ogni attaccamento eccessivo non va mai bene. Non su tutte le tesi che pubblichi mi trovo completamente d’accordo, ma questo è bello e trovo giusto che sia così. Ogni uomo è un microcosmo fatto di miriadi di particolarità e di un bagaglio storico del tutto personale.

I PERCORSI DI OGNUNO VANNO OVVIAMENTE PERSONALIZZATI

Ogni persona che si affaccia a te dovrebbe capire che non ti deve seguire alla lettera o diventare valdo-dipendente ma che deve semplicemente prendere quanto di meglio dici per poi, attraverso
una ricerca ed un percorso proprio, trovare la propria verità. Questa ovviamente non è la scusa di prendere quello che fa più comodo, ma di provare e cercare.

ATTACCARSI TROPPO A UNA PERSONA SIGNIFICA DIPENDENZA

Che senso avrebbe altrimenti abbandonare la medicina allopatica, per attaccarsi a Te o ad un Guru? Su questa mentalità, quando per un motivo o per l’altro non ci sarai più (lunga vita a Valdo!), ci
sarà qualcun’altro. Un continuo attaccarsi, una continua dipendenza che non può portare a nulla.

NON SCHEMI FISSI MA FLESSIBILITÀ E APERTURA MENTALE

Ci vuole maggiore libertà e flessibilità mentale. Soprattutto in quest’epoca, è necessario abbandonare qualsiasi schema, dottrina o partito, per giungere ad una verità ben più importante quale è la libertà.
Una libertà che solo la conoscenza e la ricerca possono dare.

SEI UN RIMEDIO AL KALI YUGA

Al di là di tutte queste congetture, vorrei ribadire che sei un costante punto di riflessione, di partenza e di confronto. Un salvagente che arriva al momento giusto, quando il Kali Yuga, ovvero l’età oscura e decadente che stiamo vivendo, si diverte a seminare panico e confusione.

MI HAI DONATO UNA ENERGIA E UN BENESSERE CHE SONO IMPAGABILI

Vorrei farti mille domande ma sul tuo blog c’è già scritto tutto. Già quanto c’è scritto mi ha donato un benessere ed un energia impagabili. Basta d’altronde andare su google, scrivere quel che si cerca con
affianco il tuo nome (esempio “fitoestrogeni valdo vaccaro”) e compaiono miriadi di risultati.

DIFFICILE ESSERE FELICI E CONTENTI QUANDO IL MONDO VA PER STORTO

Una cosa mi preme però sapere prima di concludere. È Valdo Vaccaro una persona felice? “Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo” fu il grande insegnamento di Gandhi, un minuscolo ometto che con il suo spirito ed il suo credo ha portato un sub-continente come l’India all’indipendenza. “Io non ho più nulla da insegnarvi”, poiché la verità e la non-violenza sono antiche come le montagne”, scriveva il grande Maestro indiano. Grazie di cuore per l’esempio che sei, e per il cambiamento che rappresenti. Un abbraccio.
Luca Gonzatto

*****
RISPOSTA

ENERGIA E BENESSERE SÌ MA NESSUNA FORMA DI PATOLOGICO ATTACCAMENTO

Ciao Luca. Grazie per le cose positive che esprimi nei miei riguardi. Mi fa molto piacere il tuo riconoscere che ti ho apportato energia e benessere, ma apprezzo anche il tuo senso della misura, la tua capacità di distaccarsi che è poi tipica delle filosofie orientali. Mi liberi così di un peso che è quello della valdo-dipendenza, condizione che non cerco in nessun modo e che è anche arma a doppio taglio.

OGNUNO HA LA SUA TESTA E DEVE SAPERLA ADOPERARE

Giustissimo anche avere delle idee non sempre allineate ed uniformi, perché questo porterebbe non solo al fanatismo ma anche alla noia di non potersi confrontare e misurare con chi ha idee diverse. Sulla questione della felicità e della contentezza cerco sempre di raggiungerle e di mantenerle ma, come dici te, la dea della discordia e dell’ipocrisia continua a seminare zizzania, per cui non ci si può davvero cullare sugli allori.

IMPORTANZA FONDAMENTALE DELL’AUTOSTIMA

Se ti riferisci invece all’autostima, so troppo bene quanto importante essa sia, per metterla in secondo piano. In altre parole, pur senza farne una questione di orgoglio, voglio bene a me stesso, a tutti i miei antenati, ai miei figli, ai miei amici e alla gente in generale, alla sola condizione che non facciano del male contro il prossimo, contro la natura e contro gli animali privi di tutela e di protezione.

SCELTE SENSATE, SOPPESATE E PERSONALIZZATE, RISPETTANDO COMUNQUE I BUONI PRINCIPI

Il tema sull’apertura mentale e sulla personalizzazione, rifuggendo da schemi fissi e da dogmi inamovibili, fa parte integrante del mio bagaglio ideologico. Ovvio che anche questo discorso ha i suoi limiti. Esistono infatti principi etici, regole di vita e leggi naturali che stanno alla base delle nostre scelte. Principi che vanno rispettati, se puntiamo davvero alla scienza del saper vivere, alla consapevolezza di cosa è giusto e sbagliato, sia nella forma che nella sostanza.

Valdo Vaccaro

  • Bella lettera e bellissima risposta. Come sempre Valdo non si finge né guru né "santone illuminato" che non vede il male in nessuno e da nessuna parte… umano e sincero. Non credo abbia mai cercato di essere altro che un punto di riferimento, non certo di "creare dipendenza" (questione già sollevata più volta anche da Roberto). La vera lezione di Valdo credo sia proprio quella di diventare indipendenti, nel ragionamento, nelle scelte e anche nell' autosostenersi in questo percorso.
    D' altra parte i punti di vista differenti qui spuntano sempre come funghi anche fra di noi, a riprova che nessuno lo ha messo su uno scomodissimo piedistallo..

  • Valdo rappresenta un Guru non tanto perché è una moda o uno schema da seguire, ma perché appunto "Gu" in sanscrito significa "tenebra", " ru" invece "disperdere, cacciare".
    Elisabetta, concordo con quanto dici e condivido il tuo pensiero.
    Grazie