TENDINITE INSERZIONALE E CALCIFICAZIONE ALLA SPALLA

Pubblicato il Pubblicato in Salute & Alimentazione

LETTERA

SPALLA CALCIFICA E DIGIUNO CON ACQUA DISTILLATA

Salve Valdo, le vorrei chiedere se con un digiuno con acqua distillata si riesce ad riassorbire una calcificazione. Ho infatti una spalla calcifica che mi dà fastidio se faccio dei movimenti particolari. In attesa di una sua risposta la ringrazio anticipatamente.

Marco

*****

RISPOSTA

DEFINIZIONE DI ACCUMULI DI CALCIO O CALCIFICAZIONI ALLA SPALLA

Ciao Marco. La calcificazione alla spalla è un graduale accumulo di calcio nell’articolazione della spalla. Generalmente la zona in cui esso si forma è nella parte superiore del braccio, nell’area in cui si inseriscono i tendini della cuffia dei rotatori, in particolare il sovraspinoso. Questi accumuli hanno una dimensione variabile da 2/3 millimetri ad alcuni centimetri, a seconda di quando il calcio ha iniziato a depositarsi. Possono causare dolore e infiammazione dei tessuti molli, come muscoli, tendini, capsula articolare, borsa.

SCOMPARSA SPONTANEA DEL DOLORE

Il dolore causato dalla calcificazione alla spalla non è presente di notte o a riposo. Raramente una calcificazione alla spalla può comprimere un nervo provocando dolore al braccio e formicolio alla mano. Questi depositi di calcio si trovano in pazienti con almeno 30-40 anni e colpiscono più frequentemente i pazienti con il diabete. I depositi di calcio non sono sempre dolorosi e anche quando fanno male, il dolore spesso va via spontaneamente dopo 3/4 settimane.

REAZIONE NATURALE E FISIOLOGICA A TRAUMI E SOVRACCARICHI

Le calcificazioni fanno parte di una naturale reazione infiammatoria a infezioni, traumi o sovraccarico dell’articolazione dovuto al tipo di lavoro o sport praticato. In caso di frattura, la produzione e il deposito di calcio sono la risposta naturale del corpo per risaldare le ossa nel punto specifico della lesione. La calcificazione diventa un problema quando la sua posizione, la forma o la dimensione interferiscono con il funzionamento della spalla, in quanto ne limitano il movimento e provocano dolore alla spalla stessa. Nei pazienti destrimani il problema si presenta a destra, mentre nei mancini a sinistra.

CAUSE DI CALCIFICAZIONE

Le calcificazioni possono essere causate da un infiammazione o da elevati livelli di calcio nel sangue, disturbo definito ipercalcemia. Il deposito può essere una conseguenza fisiologica di un processo di guarigione da lesione muscolo-scheletrica. Le calcificazioni si trovano spesso lungo il percorso dei tendini della cuffia dei rotatori e in particolare nella zona in cui si inseriscono nell’osso. Fattori di rischio sono il sovraccarico della spalla da lavoro o da sport, l’alcolismo, la familiarità con malattie metaboliche del calcio.

IL DOLORE SCOMPARE SPONTANEAMENTE NEL GIRO DI UN MESE

Questi depositi di calcio si trovano in pazienti con almeno 30-40 anni e colpiscono più frequentemente i pazienti con il diabete. I depositi di calcio non sono sempre dolorosi e anche quando fanno male, il dolore spesso va via spontaneamente dopo 3/4 settimane.

CAUSE DI TENDINITE INSERZIONALE ALLA SPALLA

La causa delle calcificazioni all’interno dei tendini della spalla non è stato scoperto con certezza.Ci sono ipotesi diverse, compreso lo scarso afflusso di sangue e l’invecchiamento del tendine, ma le prove a sostegno di queste conclusioni non sono sufficienti.
Il sovraccarico al lavoro o durante l’attività sportiva è un fattore di rischio, per esempio gli allenamenti in palestra.
Di solito, la tendinite calcifica progredisce in modo prevedibile e quasi sempre si risolve senza l’operazione chirurgica.

DECORSO DELLA CALCIFICAZIONE

Quando accade, la calcificazione della spalla sembra avere una consistenza molle, simile al gesso, non è un solido pezzo di osso. Quando si forma la calcificazione alla spalla, inizia una fase di riposo priva di dolore. Dopo la fase di riposo, inizia una fase di riassorbimento che è la fase più dolorosa della tendinite calcifica. Durante questa fase il deposito di calcio assume una consistenza simile al dentifricio.

TRATTAMENTO DELLA CALCIFICAZIONE ALLA SPALLA

Di solito, la cura della calcificazione alla spalla inizia con alcuni semplici rimedi naturali tra cui riposo, applicazione di ghiaccio, fisioterapia (laserterapia e ultrasuoni).Tra le cure naturali, il magnesio aiuta il riassorbimento e la prevenzione delle calcificazioni. Gli esercizi e lo stretching possono aiutare a prevenire una spalla rigida. Uno dei peggiori disturbi associati alla tendinite calcifica alla spalla è lo sviluppo di una capsulite adesiva a causa del dolore. La ginnastica specifica può aiutare a prevenire questo problema, mentre il nuoto può aggravare il disturbo. L’applicazione del caldo umido è molto utile per dare sollievo dal dolore. Un panno caldo è il modo migliore per scaldare la spalla.

NON SERVE RIMUOVERE LA CALCIFICAZIONE MEDIANTE DIGIUNO

Il deposito di calcio rimane spesso nei pazienti con tendinite calcifica, ma l’obiettivo del trattamento è solo quello di ridurre i sintomi causati da questo disturbo, non di rimuovere la calcificazione. Alla fine, la calcificazione scompare da sola. Pertanto, il problema d rimuovere la calcificazione mediante digiuno ad acqua distillata nemmeno si pone.

Valdo Vaccaro

Stampa