DECRETO VACCINI FATTO CRIMINALE E TANGENTE LEGALIZZATA

Pubblicato il Pubblicato in Politica, Economia, Multinazionali, Scie Chimiche, Nuovo Ordine Mondiale e Strategie di Dominio, Terrorismo Psicologico e le Frodi del Contagio, dell'Aids e delle Vaccinazioni

LETTERA

INTERVENTO ECCEZIONALE DI FERDINANDO IMPOSIMATO, GIUDICE E PRESIDENTE ONORARIO DELLA SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

Ciao Valdo, scusa se ti disturbo riscrivendoti ancora una volta ma ci tenevo a segnalarti l’intervista integrale al Giudice e Presidente Onorario della Suprema Corte di Cassazione Ferdinando Imposimato, di cui ti parlavo nelle precedenti e-mail. Dopo aver pubblicato sul suo Facebook una sorta di appello al Presidente della Repubblica (il cui testo nel giro di poco tempo ha raggiunto migliaia e migliaia di visualizzazioni e condivisioni), Imposimato ha parlato oggi ai microfoni di Colors Radio intervistato da David Gramiccioli per commentare la vergogna del decreto vaccini. Il testo di Imposimato sul suo Facebook è stato ripreso in questo articolo.

LINK DI UNA INTERVISTA DESTINATA ALL’INTERA COMUNITÀ MONDIALE

Ti invio ora il link dell’intervista che poco fa David Gramiccioli ha messo a disposizione con l’intento, usando le sue parole, di fargli fare il giro dell’universo! Facciamola arrivare anche alle migliaia dei tuoi lettori, Valdo! Grazie!
Elena Fasulo

*****

MATTARELLA FIRMA IL DECRETO LORENZIN, COMMETTENDO UN AUTENTICO REATO PRESIDENZIALE

REAZIONE DURISSIMA ED OPPORTUNA DI IMPOSIMATO

Qui siamo di fronte a una cosa estremamente seria. Qui siamo di fronte a un fatto criminale commesso all’interno dei vertici dello stato. Lo fa capire senza mezzi termini Ferdinando Imposimato, magistrato, avvocato e politico, nonché presidente onorario della Suprema Corte di Cassazione, simbolo della giustizia, garante e difensore della Costituzione Italiana, dotato di alti e ormai rari valori morali in questa tartassata e sbeffeggiata Repubblica Italiana. L’intervento di Imposimato avviene non appena succede il fattaccio. Non appena il presidente Sergio Mattarella quest’oggi ha firmato il decreto legge sulla prevenzione vaccinale.

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Signor Presidente Mattarella, il decreto del Consiglio dei Minoistri che rende obbligatori 12 vaccini per l’iscrizione a scuola è incostituzionale: lede l’art 32 della Costituzione che stabilisce quanto segue: “Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario”. Il decreto deve essere fermato da Lei, Presidente, in base all’art 74 (Il Presidente della Repubblica, prima di promulgare la legge, può con messaggio motivato alle Camere chiedere una nuova deliberazione). Questo sfortunato decreto è un modo per imporre tasse e oneri sulle famiglie meno abbienti. L’Italia è tra i 10 paesi al mondo con mortalità infantile più bassa. Strumentalizzare il picco epidemiologico del morbillo per imporre un decreto sui vaccini obbligatori è inaccettabile. È una tangente legalizzata. È un fatto criminale. Ci opponiamo alle lobby farmaceutiche criminali. Firmato: Ferdinando Imposimato

CRITICHE DI IMPOSIMATO AL MOVIMENTO CINQUE STELLE

Imposimato si lamenta anche del comportamento dell’M5S e si domanda cosa stia facendo questo Movimento. La decisione del governo è contraria all’interesse della gente. Gli stessi protocolli europei, in tema di prevenzione vaccinale, indicano nell’informazione, raccomandazione, garanzia e coinvolgimento di tutti gli attori, i punti centrali di una politica efficace e concreta. Per questo motivo occorre scendere in piazza per una pacifica ma decisa forma di disobbedienza civile. No alle tangenti legalizzate.

INTERVISTA RILASCIATA DA IMPOSIMATO A DAVID GRAMICCIOLI DI COLORS RADIO

QUESTO DECRETO È UNA VERGOGNA ED ANCHE UN INSULTO ALLA NOSTRA CARTA COSTITUZIONALE

Abbiamo con noi non una persona qualsiasi ma un autentico padre della patria che si chiama Ferdinando Imposimato, e che si esprime sul decreto legge vaccini della Lorenzin, che prevede obbligatorietà per 12 vaccini e che è appena stato firmato dal presidente Mattarella. Mi sono accorto molto tardi che c’era questa vergogna di questo decreto che sicuramente costituisce un atto di violenza nei confronti della democrazia. Imporre 12 vaccini per l’iscrizione a scuola per cose che non hanno né capo né coda, per malattie improbabili, e senza avere informato, come prevede l’Unione Europea, i cittadini di quelli che sono i rischi della mancata introduzione dei vaccini, non ha assolutamente senso.

DISINFORMAZIONE TOTALE SU QUESTA OPERAZIONE TOTALMENTE SPECULATIVA

Il ritardo con cui io mi sono interessato non mi ha impedito di fare questa breve nota che ha ricevuto finora quasi 170 mila consensi, visualizzazioni e diffusioni. Il problema è che qui, come al solito, c’è stata una disinformazione totale che purtroppo ha investito anche me, nel senso che io non avevo avuto la possibilità di conoscere bene come stavano le cose. Ma quando mi sono accorto che erano stati inseriti in questo documento 12 vaccini, molti dei quali senza nessuna giustificazione, ma nemmeno il vaccino principale, quello che ha fatto da traino per tutti gli altri, credo sia necessario porre un blocco a questa operazione che è specialmente una operazione di speculazione finanziaria diretta ad arricchire le lobby delle case farmaceutiche che producono questi vaccini.

LA SALUTE NON C’ENTRA PER NIENTE IN QUESTA OPERAZIONE

Nessuno più di me che sono padre e nonno di figli che vanno a scuola è preoccupato della salute dei cittadini, e nessuno più di me conosce gli articoli della Costituzione che riguardano la tutela della salute, che è diritto fondamentale del cittadino e della collettività. Ma qui la salute non c’entra per niente. Qui c’è solo speculazione, questo è pacifico. Non c’è stata nessuna spiegazione convincente sulla necessità di questi vaccini che comporterebbero gravi oneri a carico delle famiglie meno abbienti. La sola azione da portare avanti è quella di una battaglia a livello popolare per informare la cittadinanza che si tratta di pura speculazione e non di altro.

I CRITERI EUROPEI PREVEDONO INFORMAZIONE, RACCOMANDAZIONE E COINVOLGIMENTO

Vorrei ricordare semplicemente che i protocolli europei affermano che in tema di prescrizione vaccinale le operazioni da fare consistono nella informazione, nella raccomandazione, nella garanzia e nel coinvolgimento di tutti. Tutto questo non è stato fatto. Del resto mi chiedo cosa accade negli altri paesi d’Europa. Ebbene, ho scoperto che negli altri paesi non vi è assolutamente una legislazione d’urgenza come quella italiana per costringere le famiglie a introdurre questi vaccini. L’Italia poi è in una situazione tranquillizzante dal punto di vista della sicurezza. E poi ci si deve anche adeguare a quella che è la legislazione e a quelle che sono le scelte degli altri stati.

OPPOSIZIONE DURA A UN ATTO DI INAUDITA PREPOTENZA

Pertanto dobbiamo opporci con tutte le nostre forze a questo atto di prepotenza e di violenza. Purtroppo mi dolgo che il presidente della repubblica abbia sottoscritto e abbia promulgato questo decreto che andava invece sicuramente rinviato al governo e alle camere perché decidessero di non onorarlo e non mantenerlo in vigore. Cosa si può fare adesso? Lo può fermare solo il Parlamento. Il decreto legge si deve convertire in legge entro 60 giorni. Ma prima di arrivare a questo punto, e prima che si ponga la fiducia che sarebbe un altro atto di prepotenza, si devono fare delle discussioni. In ogni caso sia i cittadini che i dirigenti scolastici hanno il dovere di non applicare questo decreto.

*****

COMMENTO

MATTARELLA ABBIA ALMENO IL BUONSENSO DI DIMETTERSI

Ciao Elena. Ammirevoli e del tutto condivise le posizioni di Imposimato. Se mi è concesso vorrei inviare pure io una lettera aperta al presidente Mattarella. Solo per ricordargli che non sta per niente svolgendo il suo dovere istituzionale. Il presidente della repubblica deve essere presidente di tutti gli italiani, sia quelli favorevoli alle vaccinazioni sia a quelli contrari. Firmare disinvoltamente, senza imbarazzo e senza un minimo segno di vergogna un decreto come quello della Lorenzin, lo colloca decisamente tra i collusi con le lobby farmaceutiche, o comunque tra i lustrascarpe delle multinazionali. In questo momento non mi sento affatto rappresentato degnamente da questo presidente, e penso che esista una ragguardevole fetta della popolazione italiana ad avere lo stesso tipo di pessimo feeling.Se posso dargli un suggerimento è quello di dimettersi al più presto, rimedierebbe almeno in parte al suo inspiegabile ed ignobile torto.

  • Leopoldo Tacchini

    Condivido pienamente ed assolutamente e rendo ampio merito al signor Vaccaro per la diffusione di queste importantissime informazioni. Sono psicologo specializzato nei disturbi di apprendimento e comportamento.

  • Alessandro Gemmiti

    Desidererei tentare una precisazione: allo stato presente, la nostra nazione (ma anche altre….chi prima, chi dopo….) con tutto il suo carico di umanità non è più rappresentato dalle cariche politiche. Questo, in virtù del fatto che esiste un progetto – ormai ben noto a tutti – per cui “dobbiamo” essere spinti con ogni forma, verso il totale asservimento a poteri occulti (i vari Bilderberg, Trilaterale, ecc., sono solo specchietti per le allodole che hanno una funzione puramente esecutiva di ordini che vengono da una “cupola” totalmente sconosciuta). Pertanto, ogni tentativo di ricondurre democraticamente alla ragione simili personaggi, è puramente inutile. E’ come voler impedire ad un ladro ben determinato a svaligiarci la casa, inviandogli un sms con preghiera di andarsene…… Ognuno tragga le proprie e dovute conseguenze dalle mie affermazioni. Potrei dilungarmi, ma mi fermo qui per non tediare. Benedizioni amorevoli a tutti

  • Stiefanienko Pedross

    tuttu questo dovra’ finire il popolo italiano si ribellera’

  • Stiefanienko Pedross

    se siamo tutti uniti non ci possono multare tutti e togliere la patria potesta’

  • Sara Bergmann

    Vedo la maggioranza che corre a vaccinare…. anche gente “colta”…

  • 2lux

    Li avete votati, li avete voluti ? Eccovi serviti a dovere… Sono + di 20 anni che lo dico intorno a me e lo ripeto anche qui, perche’ sono convinto che anche moltissimi frequentatori di questo blog continueranno a confermare le linee di potere attuale in cabina elettorale…nonostante le sberle che prendono da tutte le parti… Adesso partiranno i consueti ricorsi per incostituzionalità…ovviamente vincenti, ma tra quanto? Però alle prossime urne ? Tutti appecorati di nuovo…Ma non potete davvero farne a meno di ripetervi per 1 volta? 1 volta sola…coraggio ce la potete fare…