Salute & Alimentazione

INCONTRI CON PIANTE STRAORDINARIE E LEZIONI SPETTACOLO DI SHAO LIN CHUAN

LETTERA

Carissimo Valdo! Ti vorrei far partecipe di 2 novità: domenica 11 giugno un incontro esercitazione di T’ai Chi presso il nostro vivaio, assieme a piccola mostra di bonsai amatoriali e di erbe della medicina cinese. Poi il mio nuovo libercolo, che se avessi il tuo indirizzo ti avrei già spedito! Un abbraccio.
Chiara Saccavini

*****

RISPOSTA

IMPORTANTE MEETING DOMENICALE ALL’ORTO FIORITO DI MARTIGNACCO

Ho avuto il grande piacere di essere presente domenica 11 giugno con Francesco al meeting organizzato presso la sede dell’Orto Fiorito. Giornata calda e stupenda in mezzo alla natura e a migliaia di pianticelle da orto e da giardino, frutto dell’incessante ed appassionato lavoro dei titolari Alida e Paolo. L’aggiunta di una esposizione di piante officinali della medicina orientale e di una mostra di bonsai, dava un tocco di esotico in più alla manifestazione.

INCONTRI CON PIANTE STRAORDINARIE, UN LIBRO DI UNA NOBILE SCRITTRICE FRIULANA

L’occasione è stata propiziata dalla presentazione di “Incontri con Piante Straordinarie”, che l’autrice Chiara Saccavini ha dato alle stampe, dedicata a tutti i fratelli giardinieri del mondo, ma anche a chiunque abbia un semplice terrazzo o un balcone assolato su cui coltivare qualche pianta colorata e profumata. Il testo l’ho appena terminato di leggere e lo consiglio vivamente a chi mi segue, ricordando che si può ottenere sia alla sede di Martignacco (per chi vive in Friuli) che su Amazon.

SPETTACOLARE ESIBIZIONE DEL GRUPPO ORIENTE NORD EST

La giornata è stata inoltre impreziosita da una lezione completa, inclusiva di allenamento e dimostrazione di Ch’i Kung, T’ai Chi Ch’uan, Shao Lin Ch’uan, da parte di Maestri ed Allievi della Scuola Oriente Nord Est di Villalta-Fagagna, magnificamente presentata dalla istruttrice Anna Clauti. Siamo stati introdotti a queste antiche tecniche cinesi di respirazione e attivazione energetica, con movimenti a corpo libero e uso di bastone e sciabola. Si è trattato di una esibizione sorprendente e spettacolare, condotta su un prato con grande maestria, abilità e destrezza da un team preparato e competente.

IL MARE SARÀ PURE STUPENDO, MA CHI NON C’ERA A MARTIGNACCO HA PERSO QUALCOSA DI UNICO

Francamente non eravamo di certo un pubblico da stadio, nonostante la pubblicità su opuscoli e su quotidiani. Probabilmente la domenica di sole ha spinto molta gente verso le spiagge di Grado, Lignano, Trieste, Iesolo e Caorle. Nessuna meraviglia che il mare sia una potente calamita, particolarmente in questi giorni di prima estate. Tuttavia, almeno in questo caso, chi non è venuto si è perso davvero una lezione eccezionale, per cui farà bene a mordersi le mani. Le spiagge citate sono dopotutto a disposizione per giorni e settimane e mesi, non altrettanto per un team friulano come quello di Villalta.

TECNICHE DI CONTROLLO ED EQUILIBRIO DI CORPO-MENTE-SPIRITO

C’è da chiedersi come mai nelle scuole non vengano organizzati dei seminari e delle lezioni di queste arti marziali mirate non ad offendere e colpire ma piuttosto ad armonizzare corpo, mente e spirito.

Valdo Vaccaro

  • Gianni

    PIANTE PARLANTI
    Esistono svariate ricerche che hanno provato che le piante sono esseri intelligenti che comunicano ad un livello suoeriore con un po’ tutto, ed è assolutamente vero e provabile con il fai da te
    PARLARE CON LE PIANTE
    E’ scienza antica che i popoli nativi e non solo loro parlano con le piante, in alcune tribù sono le piante che addestrano i nuovi sciamani, io faccio parte di tali categorie di persone in addestramento.
    Parlo abitualmente con le piante che mi danno informazioni e insegnamento, ho notato che hanno una loro personalità, non so dire se individuale o di specie
    PERCHE’ E’ DIFFICILE PARLARE CON LE PIANTE
    Il motivo è ci vedono come distruttivi, per questo motivo non abbiamo amici su questo pianeta, per riuscire a comunicare con le piante bisogna entrare con loro in rapporto di grande cortesia, il rispetto, non basta, essere ecologici men che meno, il rispetto, e l’amore per la natura devono venire dal profondo, uno stato d’animo che non so definire a parole, una cosa assai difficile che va oltre il normale rispetto e amore per la natura, tuttavia è anche assai facile raggiungere tale stato d’animo

    Gianni

    • Gianlorenzo

      Quindi? Dovrebbe essere un buon motivo per mangiare animali? Solo che mangiando animali finisce che sei causa di morte di un bel po’ di vegetali in più, dato che un animale allevato non campa di aria ma di… vegetali. Per cui il risultato finale è che per un kg di carne dell’animale servono circa 15 (forse di più o di meno, ora non ricordo) kg di vegetali. La soluzione più logica, per chi ritiene che le piante siano esseri senzienti, al pari o anche meno degli animali (e sicuramente è molto meno), è quindi quella di limitarsi a mangiare solo vegetali. Così facendo si è corresponsabili di un notevole numero minore di vegetali “ammazzati” per la nostra alimentazione. E occhio a camminare sull’erba, preferire sempre le mattonelle poste sul selciato onde evitare atroci sofferenze ai filamenti appena cresciuti. Occhio a sradicare l’insalata una volta tagliata invece di lasciarla lì a ricacciare, morirebbe dissanguata (invece no, una volta che tagli dell’insalata questa cresce ancora più vigorosa, stessa cosa per gli alberi potati: crescono più sani e vigorosi, pur essendo stati amputati. Sicuramente la stessa cosa succede con gli animali: chi non ha mai amputato vacche o maiali delle loro zampe per vederli poi crescere ancora più sani?
      Ah, no? Invece muoiono per dissanguamento? Tra atroci dolori?
      Ma va là…. ormai tutti sanno che le piante sono organismi uguali agli animali, e chi lo nega è un estremista vegano!

      (Oppure stai spingendo verso il fruttarismo?)

      • Gianni

        Pare che Gianlorenzo non ha capito il problema, ti mancano informazioni di base

        Non sto spingendo nulla, ho dato una informazione, e basta. Mi obblighi a chiarire meglio.
        Lo sciamanesimo è la pratica in assoluto più ecologista essendo basato sull’assoluto rispetto di tutte le forme di vita,
        Ci sono delle regole che a quanto pare non conosci.
        I vegetali li dobbiamo mangiare, le piante tagliare per scaldarci o cucinare, è in questo modo che la natura ha fatto le cose, nutrirsi è assai diverso dal devastare, inoltre pare non sai che prima di raccogliere un vegetale occorre chiedergli il permesso e scusarsi, il permesso viene quasi sempre accordato.
        ALBERI
        Non sai che ci sono anche gli spiriti della natura che si prendono cura di tutto, con cui comunico al pari di chi fa le cose sciamaniche, ogni pianta ha uno spirito guardiano, prima di tagliarla occorre mettere un sasso davanti, e lo spirito della pianta vi entra e il sasso va portato a casa , poi in seguito occorre piantare un alberello e mettere davanti il sasso così lo spirito ha una nuova pianta da proteggere.
        QUANTO DETTO SI CHIAMA EQULIBRIO
        Una cosa che pare è ancora lontana dal tuo essere, approfondisci le cose prima di parlare a vanvera ne guadagnerai in consapevolezza,
        Gianni

        • Gianlorenzo

          Queste cose (che certe popolazioni si scusassero con la pianta uccisa – o anche con l’animale) le sapevo già.
          Semplicemente non ho colto lo scopo del tuo primo commento. A quale pro hai scritto quelle cose? A me interessa capire questo.

        • Gianlorenzo

          Che poi lo sciamanesimo sia “la pratica in assoluto più ecologista essendo basato sull’assoluto rispetto di tutte le forme di vita” ho dei dubbi. A me risulta che non sia necessario cibarci di animali per vivere bene. Lo sciamanesimo mi risulta che invece preveda il cibarsi anche di animali, che potrebbero essere lasciati a vivere la loro vita tranquillamente invece di essere ammazzati per essere mangiati.
          uccidere un animale e al contempo averne assoluto rispetto sono due concetti che fanno a cazzotti tra loro. Ad ogni modo, molto meglio una popolazione che si ciba del poco necessario (carne compresa) avendo un qualche rispetto per l’animale che verrà uccisa rispetto alla “normalità”, su questo non ci piove.

          • Gianni

            Ciao Gianlorenzo
            Mi è piaciuta molto la tua risposta sei tra i rari che anzichè insultare hai chiesto spiegazioni, cosa normale ma notevole in un mondo di automi.
            Non era mia intenzine offenderti ma di darti una scrollatina e poi vedere il risultato, era per tuo beneficio ovviamente. Il motivo risiede in un misto di cose sensate che hai detto e cose che segnalano una mancanza di equilibrio, nel tuo caso mancanza non significa assenza, solo cose da capire meglio.

            La mancanza di equilibrio porta a non vedere le cose come stanno realmente e ad agire come automi, preda di credenze e convinzioni errate, che governano la vita, emozioni negative, stress con conseguente chimica dannosa e da ultimo problemi di salute

            Ti do la prova della macanza di equilibrio, hai contestato che lo sciamanesimo è la pratica più ecologista con un argomento all’apparenza sensato, il mangiare carne da parte degli sciamani, tutte le scienze biologice hanno provato che noi non siamo ne onnivori e men che meno carnivori, ma in primis fruttariani e in seconda vegetariani, semplicemente detto non siamo attrezzati biologicamente per trattare la carne.

            Gli sciamani non sono tutti uguali è pieno di imbecilli che sono sciamani come è pieno di miserabili che sono grandi scienziati, tuttavia ci sono veri sciamani che mangiano carne, ma molto poca. Innanzitutto si tratta perlopiù di pennuti che vengono allevati con amore, poi al momento gli si parla ci si scusa e si chiede il permesso, poi avendo la capacità di vedere le energie e gli spiriti della natura lo sciamano si occupa dello spirito di quella creatura facendolo passare oltre. Detto questo lo sciamanesimo è veramente la pratica più ecologista mai inventata perchè è basato totalmente sull’equilibrio e l’assoluto rispetto della natura e di tutte le sue creature e non potrebbe essere diversamente vedendo e parlando con gli spiriti della natura. A dire questo non sono i praticanti ma chi esamina il comportamento umano

            CHI SONO IO. Io non sono nessuno e sono contento di essere nessuno, mi occupo oltre che di sciamanesimo anche di altre cose che hanno a che fare con la salute, insegno sciamanesimo a degli apprendisti, parlo a conferenze e seguo persone ammalate in tutta Italia, e….per scelta di vita sempre rigorosamente gratis, è il mio modo di essere di aiuto, cosa rara oggigiorno.

            Ho scritto alcuni libri molto apprezzati compreso uno sullo sciamanesimo, che non ho pubblicato ma li regalo in PDF a chi è interessato, se lo desideri ti posso mandare quello sullo sciamanesimo ci trovi anche cose che non trovi da nessuna parte perchè fanno parte di cose sciamaniche molto importanti e che non vengono divulgate ma insegnate di persona, io sono contrario a questo per me l’informazione va divulgta tutta e gratis.
            SUPERPOTERI ti posso dire come fare tre cose da superman usando l’energia, ne resterai sbalordito, facile, semplice, niente percorsi o lavoro, funziona sempre, solo una semplice visualizzazione e poi la magia si dispiega, lo scopo è solo di dare una prova che l’energia esiste e la si può usare

            Se sei interessato a quello che ho detto nel prossimo post dammi la tua mail e ti contatto personalmente, non metto la mia perchè poi sono bombardato di mail, cosa già successa

            Giannik

          • ionel

            Ciao Gianni, le tue conoscenze sono molto interessanti e piene di una bellezza universalista, che finalmente, passato il delicato e superparlato argomento animalista, e l”inutilità di nutrirsi di alimenti animali, visto la nostra predisposizione di cibarsi in primis di frutta e poi altri vegetali, possiamo prendere in seria considerazione anche il mondo vegetale ,minimizzando i danni e fare un uso armonioso della ricchezza della Natura e sintonizzarsi con essa,e visto le potenzialità dell uomo di spiritualizzarla.

            Apprezzabile, la tua scelta di vita di condividere le tue conoscenze, a chi è alla ricerca del equilibrio interiore, donando il tuo tempo in modo gratuito.

            Visto la tua disponibilità di regalare il libro sullo sciamanessimo in PDF, ti lascio la mia mail, cosi la tua bontà potrà accontentare un altra anima buona ,e dare anche un buon esempio e rinforzare le nostre aperture del cuore di cui siamo ,quasi tutti, alla ricerca.
            La mia mail:ionel.stafie@yahoo.it
            Grazie di cuore!

          • Gianlorenzo

            Non preoccuparti, Gianni, non mi sono offeso e anzi mi scuso io per il mio primo commento che era un po’ aggressivo. Mi era parso che il tuo fosse un commento (il solito quando si parla di mangiare animali o meno) per giustificare il mangiare animali tirando in ballo la sofferenza delle piante.
            Quanto al resto, declino l’offerta ma ti ringrazio ugualmente.

          • Anni Ruggenti

            Salve Sig.Gianni il mio nome è Gigi Martini sono affascinato da quel che scrive vorrei approfondire l’argomento le lascio la mia è.mail se gentilmente mi manda il PDF le sarei grato cordiali saluti gioscrambler@gmail.com

          • Rasputin

            Ciao Gianni
            gradirei ricevere il tuo libro, questa la mia email (togli tutte le x) xricalmxa@xemail.itx
            Grazie

  • Antonio Armando

    Gianni, quando ho letto il tuo primo intervento, mi sono subito venuti in mente gli alberi della piazza sotto casa, ricolmi di bambini (compresi i miei figli) abbarbicati su quei magnifici rami. E se la purezza dei fanciulli è così attratta da quella consistenza, quel profumo, quella sicurezza, qualcosa dovrà pur significare.
    Per non parlare delle lacrime di serenità che mi sorprendono tutte le volte che abbraccio un Albero. Probabilmente è solo suggestione.
    Ti chiederei, cortesemente, di inviarmi i tuoi scritti a questo indirizzo: antomas2014@gmail.com.
    Grazie infinite e buon proseguimento.