(dal documento di Craig Oxley “I Gesuiti e l’Ordine di Malta hanno creato l’industria cinematografica di Hollywood”, www.Energia.Divulgativa, sintesi e sottotitoli di VV)

UN PRETE CON NOTEVOLI PROBLEMI DI BILANCIO

Nel 1920, Daniel J. Stack è stato da poco nominato parroco. Come quelli che sono venuti prima di lui, deve affrontare i problemi di una parrocchia che cresce con un budget minimo. Ma, a differenza dei suoi predecessori, Padre Stack possiede una nuova risorsa da cui attingere.

SANTISSIMO SACRAMENTO CULLA DEL CINEMA

Da quando è arrivato come pastore, Santissimo Sacramento è diventato un luogo popolare di dilettantismo teatrale e cinematografico. I parrocchiani sono spesso utilizzati come comparse e lo stesso Padre Stack fa da consulente tecnico per valutare l’accuratezza religiosa di una determinata scena. Il Santissimo Sacramento è così centrale nella comunità cinematografica che la prima organizzazione professionale per sceneggiatori e attori, il precursore delle Gilde degli Scrittori e degli Attori dello Schermo, si forma in una chiesa.

ARRICCHIMENTI, SVILUPPI E CENSURE

Come risultato di questa attività pionieristica, studi come Universal, Keystone, Lasky, Francis Ford Company e Christie Studios accettano prontamente di aiutare il Santissimo Sacramento nei suoi sforzi di raccolta fondi. Forniscono pure attori e attrezzature gratuite per gli eventi sponsorizzati dalla chiesa come produzioni teatrali o festival. Da cosa nasce cosa, e il mondo del cinema prende piede e si sviluppa, portando con sé problemi di controllo e di censura.

UN CODICE DISINVOLTO E LIBERTINO CREATO DA WILL HAYS

La Motion Picture Production Code è l’insieme delle linee guida della censura del settore che hanno governato la produzione della maggior parte della Cinematografia degli Stati Uniti rilasciata dai maggiori studi dal 1930 al 1968. Originariamente era popolarmente noto come il Codice Hays, dal suo creatore, Will H. Hays.

L’INCREDULITÀ DI HAYS DI FRONTE ALLE BENEDIZIONI DEI VESCOVI CATTOLICI E LAICI

Paradossalmente, i vescovi Cattolici e Laici tendono ad essere diffidenti verso la censura federale e favoriscono l’approccio Hays di auto-censura. Con la benedizione del Cardinale George W. Mundelein di Chicago, Padre Lord autorizza il codice, che in seguito diviene noto come “The Production Code”, “The Code”, e “The Hays Code”. Come viene presentato a Will Hays nel 1930, egli rimane quasi di stucco: “I miei occhi sono quasi spuntati fuori quando l’ho letto. Questo è esattamente quanto cercavo!”

BANCHE E ASSICURAZIONI PRIMARIE LEGATE AL VATICANO E ALL’ORDINE DI MALTA

Amedeo Pietro Giannini (1870 -1949), nato a San Jose, California, è il fondatore Italo-Americano della Bank of America. Nel 1929 il Vaticano conferisce il Cavalierato dell’Ordine di Malta a due Francescani. Uno è il presidente della Transamerica Corporation, Amedeo Peter Giannini, l’altro è John S. Drum, presidente della American Trust Company. Il cavalierato è la decorazione più antica e più illustre verso i laici conferita dalla Chiesa Cattolica.

LA CENSURA AMERICANA NELLE MANI DELL’ARCIVESCOVO DI COINCINNATI JOHN T. McNICHOLAS

La National Legion of Decency è un’organizzazione censoria dedicata a identificare e combattere i contenuti discutibili dei film, dal punto di vista della Chiesa Cattolica Romana negli Stati Uniti. Per il primo quarto di secolo o giù di lì dalla sua esistenza, la legione esercita un grande potere nell’industria Americana del cinema. La Legione è fondata nel 1933 dall’Arcivescovo di Cincinnati John T. McNicholas in risposta a un discorso rigoroso tenuto dal delegato apostolico Arcivescovo Amleto Giovanni Cicognani alla Catholic Charities Convention di New York City. Cicognani aveva messo in guardia contro il “massacro dell’innocenza giovanile”, lanciando una campagna per la purificazione del cinema.

FORMAZIONE CULTURALE E CURRICULUM DECISAMENTE GESUITA

John McNicholas è il più giovane dei figli di Patrick J. e Maria (nata Mullany) McNicholas. Nel 1881, lui e la sua famiglia emigrano negli Stati Uniti, dove si stabilirono a Chester, Pennsylvania. Riceve la sua prima educazione alla Scuola Cuore Immacolato di Maria a Chester, e poi frequenta il St. Joseph College Preparatory di Philadelphia, un college Cattolico urbano di scuola preparatoria per i giovani. La scuola è gestita dalla Compagnia di Gesù.

UN CINEMA MANIPOLATO E MISTIFICATO

Ecco il motivo per cui la Chiesa Protestante è totalmente assente nei film di Hollywood. Tutto quello che si nota in ogni pellicola è materiale Cattolico Romano. I Gesuiti che fingono di combattere il male nei film come L’Esorcista e l’Ultimo Esorcismo, storcono e deformano sistematicamente la reale opinione degli antichi maestri.

LE MANI IN PASTA SU RELIGIONI, SU SETTE MASSONICHE E PERSINO SULLA SCIENZA

I Gesuiti hanno creato e finanziato ogni cosa. Sono i Gesuiti che manovrano e dividono religioni come il Mormonismo (Brigham Young era controllato da Padre Pierre-Jean de Smet SJ) e il Rito Scozzese della Massoneria (Albert Pike era controllato da Padre Pierre-Jean de Smet SJ). Sono i Gesuiti che condizionano persino la scienza (Albert Einstein era controllato da Padre Georges Lamaitre SJ).

GLI ATTORI CATTOLICI SONO REGOLARMENTE I PIÙ PAGATI

Ora potete capire perchè gli attori Cattolici Romani sono gli attori più pagati di tutti. Come il Gesuita Denzel Washington, addestrato alla fortezza militare gesuita Fordham University. Non c’è da meravigliarsi che il suo film “Il Libro di Eli” spinga la Bibbia di Re Giacomo, piuttosto che la vera bibbia Cristiana conosciuta come la Bibbia di Ginevra. La Bibbia di Re Giacomo è stata creata da un occultista all’interno della Venerabile Compagnia di Mercers, che oggi controlla il mondo finanziario per i pirati della Livrea masterizzati dai Gesuiti.

HOLLYWOOD COME CENTRO MONDIALE DI LAVAGGIO DEL CERVELLO

Hollywood è stata creata per controllare il lavaggio del cervello sulla popolazione di massa, per il controllo e l’ingegneria sociale secondo i desideri dei Gesuiti (Piccolo Corno dell’Impero Romano), attraverso il prosieguo dell’Impero Britannico (Round Table Group) modellato sulla struttura di potere della Compagnia di Gesù, modellata a sua volta sulla struttura Ḥashshashin (assassini) degli Ismaeliti.

IL RUOLO DEI NAZISTI OTTO VON BOLSCHWING ED HELEN VAN DAMME

I Gesuiti sono il prosieguo dei Cavalieri di Calatrava-Montessa, consentiti dal Papa a sopravvivere nel Regno d’Aragona dopo la soppressione dei Cavalieri Templari. L’ingegneria sociale di Hollywood è stata ideata dalla fondanzione Nazista Stanford Research Institute, creata da Otto Von Bolschwing e Helen Van Damme, insieme al suo padrone, il Tavistock Institute for Human Relations sotto la Fabian Society.

CHRISTIAN VAN DAMME, JEAN DELOREAN E KLAUS BARBIE CAPO DELLA GESTAPO

Da notare che la nazista Helen Van Damme ottenne il suo cognome sposando Christian Van Damme, vice-Presidente della Bank of America (Banca Vaticana), specialista nel finanziare prestiti per il narcotraffico di eroina e cocaina con John Delorean. Delorean lavorava notoriamente per il Nazista Nikolas Klaus Barbie (1913-1991), ex-capo della Gestapo, nonché deportatore di migliaia di ebrei e di francesi, noto come “Il macellaio di Lione”.

L’ORDINE DI MALTA E LE FUGHE DEI CRIMINALI NAZISTI VERSO IL SUD-AMERICA

Va ricordato inoltre che l’Ordine di Malta ha aiutato la fuga dei criminali nazisti verso le Americhe, attraverso le Dragonovic ratlines e l’Operazione Paperclip.

PAPA PIO XII E IL NUNZIO APOSTOLICO ORSENIGO

Ci sono le foto di Eugenio Pacelli, segretario di stato del Vaticano, che il 20/7/1933 firma il Reichskonkordat, il concordato fra Germania Nazista e Santa Sede. Pacelli diventerà poi nel 1939 Papa col nome di Pio XII. Ci sono le frequenze imbarazzanti del Nunzio Apostolico Cesare Orsenigo con i capi della Gestapo e lo stesso Hitler. Senza l’intervento accomodante della Chiesa Cattolica, Hitler non avrebbe potuto avere pieni poteri su delega parlamentare, e il corso della storia avrebbe potuto essere diverso.

IL DIGITALE TERRESTRE E IL CONTROLLO MENTALE DELLE GENTI

Il controllo mentale è conosciuto come programmazione predittiva, dove la televisione serve all’allineamento acritico del cervello mediante programmi, concetti, immagini, realtà scomode scartate e silenziate. Questa programmazione è aiutata da varie tecnologie quali specifiche tassi di frequenze di sfarfallio e le tecniche più moderne come il Silent Sound Spread Spectrum warfare.

DAL CINEMA ALLE VARIE TELEVISIONI IL DISCORSO NON CAMBIA

Si capisce dunque l’uso standardizzato ed obbligatorio del digitale terrestre al posto della televisione analogica terrestre. Anche qui lo zampino dei Gesuiti non manca affatto. I criteri selettivi del personale che conta sono rigorosi. Basta analizzare i nomi e le referenze dei direttori dei vari canali, per capire da che parte gira il mondo.

LIMITI, DIFETTI E PERICOLI DEL DIGITALE TERRESTRE

Il digitale terrestre alla prova dei fatti ha dimostrato che sotto una soglia minima di potenza o qualità del segnale ricevuto, diventa quasi illeggibile, mentre un segnale analogico in analoghe condizioni continuerebbe ad essere comprensibile. Per questo motivo il digitale terrestre risulta meno usufruibile pur aumentando i canali a disposizione. Le immagini possono risultare sgranate, si possono avere trasmissioni interrotte o avere un blackout completo. Ci possono essere anche manipolazioni ed interruzioni create ad arte da parte delle emittenti.

TELEVISIONE SATELLITARE LEGATA ALLA PAY-TV

La televisione analogica terrestre è sempre stata la forma di televisione più diffusa al mondo, ricevibile attraverso le normali antenne terrestri. Nella televisione satellitare la transizione da tv analogica a tv digitale è ormai quasi del tutto completata. La televisione satellitare è molto legata alla pay-tv. Infatti essa permette di diffondere un numero di canali decisamente maggiore rispetto alla televisione terrestre e alla televisione via cavo, per questo è sempre stata scelta dalle televisioni a pagamento.

I LATI POSITIVI DELLA TELEVISIONE ANALOGICA TERRESTRE

Inoltre, le televisioni a pagamento satellitari sono quasi sempre state fornite attraverso un decoder di proprietà, spesso in comodato d’uso. Di conseguenza, in caso di passaggio della televisione a pagamento da televisione analogica satellitare a televisione digitale satellitare, il ricevitore viene sostituito dalla società che fornisce la pay-tv stessa, senza costi aggiuntivi per l’utente. La televisione analogica terrestre è sempre stata la più diffusa, legata soprattutto alla televisione gratuita, in particolare alla televisione pubblica.

TRANSIZIONE LENTA MA INESORABILE

Nei Paesi dove la televisione pubblica ha un ruolo rilevante, il passaggio dall’analogico al digitale impone agli utenti di dotarsi di un nuovo apparecchio per poter continuare a fruire del servizio pubblico. Per questo la transizione da televisione analogica terrestre a televisione digitale terrestre sarà inevitabilmente lenta, legata al normale ciclo di sostituzione degli apparecchi televisivi o comunque di acquisto dei decoder, anche se spesso vengono programmate dai governi degli Stati delle scadenze per tali transizioni.

I GURU MONDIALI DELLA INFORMATION TECHNOLOGY

Bill Gates (Microsoft), Steve Jobs(Apple), Larry Page (Google), Iorma Olilla (Nokia), Gordon Moore (Intel), ossia i guru mondiali dell’Information Technology, si sono riuniti per una intera settimana in una località del Wyoming per discutere del futuro. L’incontro è stato trasmesso in televisione come un reality show ed è stato il programma più seguito negli Stati Uniti. In sette giorni si è discusso di strategia, di tecnologia, di tutto. Ma non è mai stato menzionato neppure una volta il digitale terrestre (DTT).

BEPPE GRILLO, MASANIELLO CHE MANDA IN FIBRILLAZIONE CONFALONIERI

Beppe Grillo ricorda che a maggio 1913, all’incontro della Bagnaia, davanti a Gasparri, Cattaneo, Confalonieri e al subdolo Mentana, mentre Tronchetti non c’era, essendosi chiuso in camera, disse ad alta voce che il DTT era una tecnologia finta. Confalonieri, ex compagno di asilo di Silvio, si alzò in piedi e tutto rosso in faccia gridò: “Chi è questo Masaniello che rompe il cazzo?”

FALLIMENTO ITALIANO DEL DIGITALE TERRESTRE

Risultato finale? Fallimento totale del digitale terrestre. Sono stati venduti con i contributi statali, e quindi con i nostri soldi, solo tre milioni (rispetto ai venti milioni di famiglie italiane) di inutili decoder, e il governo ha deciso di spostare in avanti di due anni l’adozione obbligatoria del DTT. Sulla Rete si possono vedere già oggi, se la linea arriva (come negli altri Paesi), se la linea è veloce (come negli altri Paesi), se ha un costo ragionevole (come negli altri Paesi), se ci sono davvero centinaia di canali televisivi.

FACCIAMOCI RIMBORSARE DA GASPARRI

Chi ci ha guadagnato dal DTT? Chi ci sta guadagnando dall’adozione di una tecnologia zombie? Un giorno dovremo pur farli i conti. Nel frattempo suggerisco, anche per l’Italia, un bell’incontro di guru trasmesso in diretta tv, con Landolfi, Stanca, Gasparri, Confalonieri e Paolo Berlusconi. A quelli che hanno comprato il decoder-pacco consiglio di portarlo a casa del papà del progetto, Gasparri, e farsi ridare i soldi, ha concluso Grillo.

DA HOLLYWOOD ALLA CNN

Tornando alla questione Hollywood, e ai suoi sviluppi televisivi satellitari stile CNN, BBC e simili, si possono oggi fare molte considerazioni. Si può ad esempio intravedere quale è la vera agenda del potere. Si può vedere chi detta legge e chi obbedisce senza fiatare.

LA CHIESA CATTOLICA NULLA HA DI CRISTIANO

Si può anche verificare come la Chiesa Cattolica non abbia nulla di Cristiano. La Chiesa Cattolica è in realtà un velato Culto Satanico, una vera e propria Bestia per Crig Oxley. Una Bestia all’interno della antica terra di Saturnia oggi conosciuta come Italia. Una volta capite queste cose, si può capire perchè Hollywood spinge l’ignobile, contorta e satanica programmazione che la contraddistingue.

MOLTI ATTORI DEL CINEMA SONO ISCRITTI ALL’ORDINE DI MALTA

Quando si capisce che i Gesuiti (Los Alumbrados) non hanno mai seguito il Cattolicesimo, ma lo hanno sempre usato come velo e come bella maschera giustificativa, allora è possibile fare tutti i collegamenti e completare il mosaico. Non è un caso che molti attori famosi siano oggi iscritti all’Ordine di Malta.

Valdo Vaccaro