Seleziona una pagina

CORAGGIOSO BUON NATALE DA DUE EROICI MAESTRI DELLA CRISTIANITÀ ODIERNA

da 24 Dic 2021Altro, Etica, Consapevolezza e Spiritualità

MESSAGGIO NATALIZIO DI MONSIGNOR CARLO VIGANÒ

IL DOPO NON POTRÀ PIÙ ESSERE COME IL PRIMA

Come ogni anno, la Chiesa celebra la nascita di nostro Signore Gesù Cristo eterno Dio e Figlio dell’Eterno Padre, concepito per opera dello Spirito Santo nella vergine Maria. Con le parole solenni della liturgia si impone all’umanità una divisione tra il prima e il dopo. Nulla sarà come prima. Da quel momento il Signore si incarna per compiere l’opera di salvezza e strappa definitivamente dalla schiavitù di Satana l’uomo caduto in Adamo.

IL GRANDE RESET DELLA CRISTIANITÀ PARTE CON UN BAMBINO CHE NASCE IN UNA GROTTA DI NAZARETH

Questo è il nostro Grande Reset con il quale la Divina Provvidenza ha restaurato l’ordine infranto dall’antico serpente con il peccato originale dei nostri pro-genitori. Un reset dal quale sono esclusi gli Angeli Apostati e il loro capo Lucifero, ma che ha concesso a tutti gli uomini di poter beneficiare del sacrificio di Dio fatto uomo e riacquistare la vita eterna a cui erano destinati fin dalla creazione di Adamo.

UN GESTO DIVINO DI MISERICORDIA E DI CARITÀ

Quale mirabile gesto di misericordia da parte del Creatore verso delle creature ribelli fin da principio. Quale divina carità che all’uomo disobbediente ha concesso il riscatto dalla sua colpa infinita accettando l’offerta del suo divino figlio sulla croce. Quale divina umiltà che all’orgoglio dell’uomo ha risposto con l’obbedienza alla seconda persona della Santissima Trinità, incarnatisi Procter Nos Homini et Procter Nostra Salute.

DIVINA REDENZIONE DEL TRADITORE UOMO

Questo è il nostro vero Nuovo Ordine voluto da Dio e destinato a durare nell’eternità dei secoli, dopo le mille battaglie di una guerra in cui l’eterno sconfitto cerca invano di impedire alla gloria della Maestà Divina di essere condivisa da noi povere creature mortali. Questo è il trionfo di Colui che non si accontenta di creare l’uomo nelle sue imperfezioni e di concedergli la sua amicizia. Ma dopo che l’uomo lo ha tradito consegnandosi come schiavo al demonio, ha stabilito di riacquistarlo redento, secondo l’istituto del Diritto Romano con cui lo schiavo viene riscattato e ridiventa libero. Riacquistato al prezzo del preziosissimo sangue del suo figlio unigenito.

I RE MAGI GUIDATI DA UNA STELLA A CELEBRARE IL FIGLIO DEL RE UNIVERSALE

Ed è il trionfo anche della Madre di Dio che nel mistero della incarnazione ha dato alla luce il Redentore, quel santo Bambino destinato a patire e morire per noi. Colei che nel proprio Vangelo è stata promossa come vincitrice del serpente, nell’eterna inimicizia tra la nostra stirpe e il nemico. Per questo venne raccolto il popolo e fu chiamato Popolo Eletto, per questo esso venne condotto nella Terra Promessa, per questo lo Spirito Santo ispirò i profeti indicando il tempo e il luogo di questa nascita, per questo gli Angeli intonarono i loro Gloria sulla grotta e i Re Magi seguirono la stella per adorare il Bambino avvolto in fasce come Figlio di un Re, per questo la Vergine cantò il suo Magnifica e il piccolo di San Giovanni Battista nel ventre di Santa Elisabetta trasalì, per questo Simeone pronunciò il Non Dimittis tenendo tra le braccia il Messia promesso.

LIBERA LA SANTA CHIESA DAI FALSI PASTORI E DAI MERCENARI

Vieni o Emanuele, libera il tuo popolo prigioniero, liberalo anche oggi come lo liberasti con la tua santissima nascita e con la tua passione e morte. Libera la Santa Chiesa, svelando i falsi pastori e i mercenari, come svelasti l’invidia dei sommi sacerdoti e i loro silenzi sulle profezie messianiche nascoste e semplici. Libera le nazioni dai cattivi governanti, dalla corruzione, dalla schiavitù del potere e del denaro, dall’asservimento al principe maligno di questo mondo, dalle menzogne e dalle false libertà, dall’inganno di un falso progresso, dalla ribellione alla tua santa Legge.

LIBERACI DALLA MALATTIA CHE AFFLIGGE LA NOSTRA ANIMA E DALLA INFERNALE TORRE DI BABELE

Libera ciascuno di noi dalle sue miserie, dal peccato, dall’orgoglio, dalla presunzione di poterci salvare senza di Te. Liberaci dalla malattia che affligge la nostra anima, dalla pestilenza dei vizi che ammorbano la nostra vita, dall’illusione di poter scappare la morte che è mercede della nostra ribellione, perché Tu solo Signore sei vero Liberatore. Solo in Te che sei Verità saremo liberi. Vedremo cadere le catene che ci legano al mondo, alla carne e al diavolo. Vieni Oriente, sole di giustizia a dipanare le ombre della notte e a disperdere le tenebre. Vieni Chiave di Davide, spalanca le porte celesti. Rendi sicure le vie dei cieli e chiudi l’accesso a quelle dell’inferno. Vieni o Potenza che al tuo popolo sul Sinai hai donato le Leggi dall’alto nella maestà della gloria. Vieni Re dei Popoli, Principe della Pace, Angelo del Gran Consiglio a vegliare su di noi. Vieni e scendi nel tempo e nella storia. Senti questa infernale Torre di Babele che ci siamo costruiti sfidandoti nella tua maestà.

DUE ANNI DI FOLLIA PANDEMICA E DI SPROFONDAMENTO MORALE PER LA TUA ASSENZA

Vieni Signore perché in questi ultimi 2 anni di follia pandemica abbiamo compreso che l’inferno non consiste tanto nei patimenti del corpo ma nella disperazione di saperti lontano col tuo silenzio, nel lasciarci sprofondare nell’orrore sordo della tua assenza. E sia benedetta la Tua Santità, e quella di Tua Madre e Madre Nostra che ci hai lasciato accanto in questi giorni terribili come nostra avvocatessa affinché nella visione di questo inferno in terra possiamo trovare il farmaco spirituale grazie al quale accoglierti nella nostra Anima, nella nostra Famiglia, nelle nostre Nazioni, restituendoti quella corona che ti abbiamo rubato.

BEATI COLORO CHE SAPRANNO COMPRENDERE IL TUO AMORE E IL TUO ESTREMO SACRIFICIO

Benedici o Gesù Bambino quanti si lasceranno conquistare dal Tuo Amore, per il quale non hai esitato ad incarnarti e a morire per noi. A questo Amore Divino possa corrispondere lo stupore riconoscente di chi è morto in Adamo e in Te Nuovo Adamo è rinato. Di chi è caduto con Eva e oggi, con Maria, Nuova Eva, può nuovamente risollevarsi. E così sia.

Monsignor Carlo Maria Viganò


RIPROPONGO UN MESSAGGIO DEL 2018 DI DON ALESSANDRO MINUTELLA, PRETE DI RADIO DOMINA NOSTRA

ESISTONO VERITÀ NASCOSTE ED OCCULTATE

Chissà quanti uomini di Chiesa, Vescovi, Cardinali, Nunzi Apostolici che come Monsignor Viganò conoscono la Verità e ciononostante la occultano. Voglio esprimere, io che sono l’ultimo chiodo della carrozza, esprimere la mia profonda solidarietà a Carlo Maria Viganò per il coraggio che ha avuto. So che ora lui rischia come rischio io che ho perso tutto per difendere la Verità. Chissà quanti uomini di chiesa, figlioli cari, che sanno cose ancora più gravi di quante non le sappia Viganò stesso, portano con sé macigni personali che non rivelano per non perdere la poltrona, per non rischiare in proprio, per non perdere il titolo.

BERGOGLIO DOVREBBE RITIRARSI A VITA PRIVATA SE GLI RIMANE UN BRICIOLO DI AUTO-STIMA E DI ORGOGLIO PERSONALE

Sono molto amareggiato perché la Chiesa è sposa di Cristo, ma i poveri uomini al suo interno la stanno dilaniando e siamo proprio giunti alla svolta finale. Esprimo umilmente a mani giunte tutta la vicinanza di Radio Domina Nostra verso la Tua Persona per gli attacchi infanganti che Essa sta subendo e perché adesso, dopo aver finalmente detto la Verità su cose inoppugnabili, Bergoglio non può decidere di ritirarsi a vita privata e chiedere perdono. Lui, con tutto il sinedrio massonico che sta nel Vaticano, per cui il male che viene commesso nei confronti della chiesa continua la sua azione corrosiva, rimane al suo posto. Fra un paio d’ore qui a Verona terrò un incontro di preghiera nell’hotel che conoscete e pregheremo proprio per questo momento di grave sofferenza che la chiesa sta vivendo.

L’IPOCRISIA DI UNA CHIESA CHE FA FINTA DI STRINGERE UNA MANO AL MONDO E POI LO TRADISCE NEL PEGGIORE DEI MODI

Sappiamo benissimo che c’è sempre stato il peccato dentro di essa. Non siamo ingenui e non siamo stupidi. Conosciamo la teologia e conosciamo chi parla a proposito e a sproposito del peccato originale. Conosciamo bene la storia della chiesa. Ma quello che fa rabbia è vedere l’ipocrisia, l’impalcatura menzognera di questa falsa chiesa che finge di stringere la mano al mondo, che proclama disgraziatamente l’eliminazione del peccato e la misericordia ad oltranza. E poi, grazie al coraggio di un uomo solitario, vengono fuori cose davvero inguardabili. Non credo che abbia avuto l’appoggio di chissà chi. Penso che Mons Viganò abbia semplicemente ascoltato la propria coscienza e finalmente la Verità, magari a spicchi, è venuta alla luce.

NOI NON CE NE STIAMO PER NIENTE ZITTI

Mi fa specie vedendo quanto sta accadendo nella chiesa e, siccome purtroppo alla fine la responsabilità grave è sempre su di noi uomini che operiamo all’interno, c’è veramente di che patire. Io sono un semplice prete di nome Alessandro, non sono Monsignore e non ho titoli. Monsignor Viganò è stato Nunzio Apostolico negli Stati Uniti. Sentire oggi Bergoglio che dice che ci sono uomini di chiesa ambiziosi e avari che poi gettano anche veleno, dimostra davvero la pervicacia di questa gente lì che è andata al potere e all’establishment. Radio Domino Nostra è una piccola famiglia, ma che troppo piccola tuttavia non è. Se pensate che la importante diocesi di Palermo -tanto per fare un esempio- non ha un profilo Facebook e dove non ci sono nemmeno 9000 iscritti, mentre Radio Domina Nostra conta oltre 26000 iscritti e andrà a 30.000 in breve tempo, vi fate un’idea. Quando il Signore mi toglie quell’entusiasmo che serve, figlioli cari mi accorgo di come stiamo vivendo questo Apocalisse: una tristezza davanti agli occhi del mondo. Ma cosa pensa Bergoglio, cosa pensano questi poveri massoni. Forse che noi dovremmo starcene zitti?

SO CHE LEI VIGANÒ È UN GRANDE UOMO DI DIO

No, niente affatto. Noi siamo quelli che hanno deciso di svuotare il sacco e di parlare. Siamo in pochi, però si va avanti e non indietro. Non siamo nemmeno tanto uniti e coesi. Se parlassi con Viganò nemmeno mi riceverebbe. L’ombra di discredito che è stata gettata sul sottoscritto pesa anche su figure che potrebbero essere amiche. Lei forse Monsignore non mi conosce. Ma io invece la conosco bene, e so che Lei è un Grande Uomo di Dio. Lei ha avuto il coraggio di pubblicare un importante report. E concludo con un’altra cosa. Io, qualche tempo fa, ho cominciato a dire che la messa con Bergoglio non è valida poiché invalidata da un un falso conclave.

IL CONCLAVE CHE HA ELETTO BERGOGLIO È STATO UN CLAMOROSO FALSO

E proprio oggi è uscito um articolo di Aldo Maria Valli, eucarista di quel cardinale lì, un certo McCavrith amico di Bergoglio, un cardinale che portava a letto i seminaristi americani. Uno che ha lavorato ufficialmente a votare nei confronti di Bergoglio affinché entro 5 anni portasse le riforme nella chiesa, e Bergoglio aveva detto che in caso contrario avrebbe dato le dimissioni nel 2017-2018 esattamente dopo 5 anni. Dico a tutti, ed è il cielo che me lo rivela in continuazione, che il CONCLAVE È STATO UN FALSO e non secondo i principi del Santo Spirito.

MANIPOLAZIONE, IGNORANZA E PRESUNZIONE NELLA CHIESA DEGENERE DI OGGI

Io non sto giocando e so benissimo quel che rischio. È una pena vedere dove è finita la chiesa cattolica. Chissà perché Dio lo permette. Questo è il motivo per cui mi sento a volte scoraggiato. Adesso è il tempo della croce. Dalla parte opposta c’è della gente manipolata, gente ignorante nella fede, gente presuntuosa nel cuore, gente priva di luce divina e che a un certo punto non capisce come stanno esattamente le cose. Gente che a tutti i costi difende la falsa chiesa. Bene, Mons Viganò, non so se ti arriverà questo mio messaggio, ma so che le Vie del Signore sono infinite. Te lo esprimo umilmente a capo chino.

RESISTERE, RESISTERE E RESISTERE

Sono solo un povero prete che parla del momento più grave nella vita della chiesa. Le cose che avevo annunciato in tempi non sospetti stanno venendo fuori. Memoriali tragici, Memoriali che rivelano come io non avrei mai sperato di essere nel vero. Tutti stanno vedendo che la chiesa è occupata da questa Loggia Massonica, per cui tutti dobbiamo pregare. Vedete che io stesso tengo costantemente un rosario in mano, sempre con me. Non mi importa se dicono che sono fanatico. Preghiamo assieme tutti voi che mi seguite. Tanti di voi sono andati a messa da Bergoglio, perché dite che non ce l’avete fatta. Mi raccomando. Scegliete in questo delicato momento la via della RESISTENZA e della SOFFERENZA. Mons Viganò, questo è il tempo della grande prova, il tempo in cui Satana è entrato in Vaticano, il tempo in cui dobbiamo resistere, resistere, resistere.

AUGURI DA UN PRETE IN PROFONDA SOFFERENZA

Mons Viganò, il Signore ottenga tanta benedizione dalle preghiere di noi popolo di Dio, dal piccolo gruppo di noi Radio Domina Nostra e di questo prete che prima ancora di te ha conosciuto tanti momenti di sofferenza. Momenti che oggi offre con amore a Dio, per il bene della Chiesa che amo, della chiesa che vede come sposa di Cristo, anche se la sua veste, in questo momento per colpa di alcuni suoi indegni ministri, viene stracciata e logorata. Buon Natale a Tutti.

Don Alessandro Minutella


COMMENTO DI VV

MOMENTI DI GIOIA E DI SERENITÀ STRAPPATI VIA CON PROTERVIA INFINITA AI BAMBINI DEL MONDO

Nelle case degli Italiani questo è il secondo Natale in Grande Pena, con il rischio e la prospettiva concreta di proseguire verso il 3° anno. Molta serenità e molti momenti di gioia sono stati strappati via con cinismo e cattiveria inqualificabili ai bambini, ai tanti che si sono dedicati ad allestire con amore dei magnifici Presepi, degli alberelli illuminati, o anche niente di esteriore e di consumistico ma ad un semplice e sobrio miglioramento interiore. Penso a tutta questa gente e non ho certo la voglia di turbare l’armonia e la pace speciale che essa prova davanti al Bambino, che è poi soprattutto un simbolo.

NESSUNA EMOZIONE POSITIVA E NESSUNA ISPIRAZIONE

Non mi sento personalmente né cristiano né cattolico. Non l’ho mai sentito. Mi è bastato vedere il prete benedire macelli e macellai, e masticare poi con gusto le cicciole del sangue dei poveri maiali appena macinati e insaccati. Nulla mi ha mai commosso ed ispirato all’interno delle chiese, sia che fossero canti, musiche, cerimonie e preghiere. Fin da piccolo non resistevo oltre 5 o 10 minuti e poi svicolavo fuori verso la luce, l’aria pura e la libertà. Ne sono impedito da una lunga serie di motivi, non tanto e non soltanto per le brutture dell’Inquisizione, per i roghi di milioni e milioni di persone innocenti e di intere biblioteche, ma per le collusioni che ha sempre avuto e che continua ad avere lo Stato Vaticano, piccolissima ma potentissima entità politica di 500 persone, eppure in grado di influire e di giocare un ruolo mondiale nell’economia, nelle grandi banche, nelle grandi industrie, nelle comunicazioni e negli equilibri economici dell’intero pianeta.

NON MANCANO GLI EROI CORAGGIOSI IN AMBITO ECCLESIASTICO

L’idea e l’immagine del Bambino nella mangiatoia di Nazareth intenerisce e genera emozioni e sorrisi, ma fino a quando rappresenta anche strumento di divisione e di discriminazione, perde molte delle sue attrattive e va a svalutare il grande lavoro di chi ha cercato di rinnovare con passione l’annuale celebrazione del Bambino Gesù. Non sto remando contro chiunque sia in buona fede. Ho conosciuto molti preti giovani e anziani meritevoli di profondo rispetto. Viganò e Minutella appartengono chiaramente a questa categoria caratterizzata da uno spirito libero e coraggioso, da un grande amore per la libertà e la verità.

DOCUMENTARSI E STUDIARE È UN OBBLIGO MORALE PER OGNUNO DI NOI

Penso che Bibbie, Vangeli, e soprattutto Vangeli Apocrifi e documenti storici rimasti miracolosamente intatti dalle continue devastazioni culturali, debbano essere letti e studiati con attenzione. A patto però di leggere ed approfondire nel contempo testi fondamentali come ad esempio “Perché non sono Cristiano” del celebre Bertrand Russell. Buon Natale a Monsignor Carlo Maria Viganò, a Don Alessandro Minutella e a tutti i lettori che mi seguono.

Valdes Sepich Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

2 Commenti

2 Commenti

  1. Devis

    La Bibbia lo dice apertamente che la corruzione si sarebbe infiltrata nelle chiese.  
    “1 Però ci furono anche falsi profeti tra il popolo, come ci saranno anche tra di voi falsi dottori che introdurranno occultamente eresie di perdizione, e, rinnegando il Signore che li ha riscattati, si attireranno addosso una rovina immediata. 2 Molti li seguiranno nella loro dissolutezza; e a causa loro la via della verità sarà diffamata. 3 Nella loro cupidigia vi sfrutteranno con parole false; ma la loro condanna già da tempo è all’opera e la loro rovina non si farà aspettare”. 2Pietro 2
    Più chiaro di così…

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: