FEDERCARNI E CONFCOMMERCIO DENUNCIATE PER MENZOGNE SULLA CARNE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

MACELLAI SMASCHERATI PRONTAMENTE

Caro Valdo, scusami se ti scrivo ancora ma penso che sia opportuna segnalare a chi ti segue ciò che stà accadendo contro coloro che hanno scelto di stare dalla parte della salute, dalla parte degli animali e dell’ambiente. Guarda cosa avevano organizzato i macellai, ma sono stati prontamente smascherati dal Partito animalista oltrecchè da un deputato del M5S che hanno denunciato lo scandalo e risolto il problema. Un caro saluto da Nicola da Milano

https://ilfattoalimentare.it/carne-rischi-federcarni-agcm.html

*****

RISPOSTA

AFFERMARE IL FALSO È DIVENTATO UN HOBBY SUPER-REDDITIZIO

Ciao Nicola. Grazie a te per la segnalazione quanto mai opportuna e grazie alla Valeria Nardi per l’articolo appena citato. Stanno succedendo cose incredibili, basate sul principio classico della falsità mediatica, per cui occorre affermare l’inattendibile, l’ipocrita e il fraudolento sempre e comunque a scapito delle verità dimostrate e dei dati scientifici che il mondo ha a disposizione. L’importante non è fare affermazioni sensate e dimostrabili, supportate dai fatti. L’importante è creare fumo e inseminare dubbi e incertezze.

NEL MERCATO DEL CONSUMO GONZI E ALLOCCHI NON SONO UNA RARITÀ

Chiedere al salumiere o alla Mc Donald’s se la bistecca fa bene o fa male, e quanta bisogna consumarne, equivale chiedere all’oste le qualità del vino che ha in damigiana. Sarà disposto a giurarti che fa miracoli per la salute ed in particolare per il tuo fegato. Poco e nulla importa che si tratti di una frottola indecente e di una messinscena. L’importante è che tu lo ascolti e che il messaggio circoli. I gonzi e gli allocchi che credono a tutto, incluso agli asini che volano, non mancano davvero mai.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

7 commenti

  1. Ma i mangiatori questi giorni non demordono, costi quel che costi. Insistono coi loro panini imbottiti a dispetto del caldo afoso. Poi sono costretti a bere litri di acqua minerale. Intanto fioccano i certificati medici e non si può fare a meno di notare che i grandi mangiatori di carne hanno tutti grandi problemi con la schiena e le ossa. Compreso il mio amico mangiatore -di – carogne che spesso raccoglie direttamente nelle strade scegliendo tra i poveri animali investiti dalle auto. Oppure mette direttamente lacci nel bosco per catturarne e riempire il congelatore. E' appena tornato da una settimana a casa per dolori cervicali. Quando gli faccio notare che sono tre anni che non ho più problemi di schiena, non mi fa neanche finire la frase….che già sta scappando via. Penserà che sono fortunato.

  2. Ci pensa la natura a punirlo costantemente; direi ad arrostirlo a fuoco lento.Ha malattie di ogni genere che lo torturano giorno per giorno e le sue pantagrueliche mangiate non se le gode più, perché i suoi organi interni si ribellano. Da fuori può far rabbia, ma a conoscerlo bene di persona fa solo pena. Amico dunque in senso ironico anche se poi sono più di 20 anni che lo conosco. Ha avviato i suoi due figli sulle sue stesse orme. Ed infatti il maschio di credo 16 non ha più un dente buono; tutti cariati. La bambina ne ha già estratti 9 se non ricordo male. (Lui ama pensare che sia un problema ereditario!!!!!) Ne descrissi la vicenda ad un inorridito Valdo nel settembre del 2012 nella tesina intitolata "carne e cancro vanno a braccetto". Il tizio mi è però servito per capire quali possono essere gli effetti del consumo massiccio giornaliero di carne in un essere….diciamo pure….umano. Poi è fanatico pure di uova e formaggi e fino a qualche anno fa faceva colazione con uova frullate fresche, addizionate di grappa e abbondante caffè. L'incredibile non è come mangia, ma come faccia ad essere ancora vivo a 52 anni. Io sarei certamente morto e sepolto, intento a suonare l'arpa su una nuvoletta…..senza conoscere la musica!

  3. Antonio Armando on

    Uno che rovina così efficacemente i figli, non saprei come definirlo.
    E, immagino, guai a citargli Campbell, Berrino, Veronesi, Proietti, Gava e, men che meno, Valdo!
    Tanto le cause di tutti i mali sono, in linea di massima, tre: predisposizione genetica, affezione autoimmune, stress.
    O almeno questo mi è stato detto in 39 anni presso gli ambulatori ai quali mi sono rivolto, a causa della mia crassa ed arrogante ignoranza.

  4. Quando la tara familiare è così pesante, certamente i figli saranno gravemente condizionati, nessun dubbio. Però se saranno intelligenti e sapranno far valere autonomia personale, troveranno la strada per uscire dal vicolo cieco in cui l'ignoranza li ha cacciati. E dire :"basta con l' uccisione inutile di animali e basta con la carne a go go". Con lui non c'è speranza essendo un povero montanaro….così lo chiamano gli altri della folta comunità sarda che c'è dalle nostre parti. Lui stesso fu abituato così dal padre in un paesotto sperduto tra Cagliari e la Barbagia. Ma non è intelligente; è trascurato, senza igiene personale e veramente poco intelligente. Basti pensare che fuma ed insiste a fumare a dispetto di un incipiente enfisema polmonare. E la moglie, che conosco appena, pare sia fumatrice accanita lei stessa. Dalle tare familiari, in definitiva, ci si libera, quale che sia la pesantezza delle stesse. Accade o è accaduto a tanti di noi. Però torniamo al discorso solito : autonomia ed intelligenza. Per quei poveri figli ci credo poco.
    Piuttosto un forte senso di fastidio me lo da il fatto che le autorità, pur essendo state avvisate dell'attività di cacciatore di frodo del tizio in questione, non hanno mai fatto niente, che io sappia. Certo è che se fosse stato da loro avvisato, non lo verrebbe a dire a me…..voglio sperare per lui.

  5. Salve a tutti.
    Volevo tra l'altro far notare che lo studio riportato sul sacchettino del macellaio, che dice che 150g al giorno di carne rossa abbassano la pressione e i rischi cardiovacolari, a cercare bene si scopre che era stato finanziato da un ente americano che ha come scopo (lo si può leggere sul sito stesso di tale ente) la diffusione del consumo di carne a livello nazionale e internazionale.
    Ridicoli e vergongosi, oltre che criminali, dal momento che la carne rossa coi suoi grassi e il suo ferro-eme fa intasare le arterie e ne causa uno stato infiammatorio, cose che fanno aumentare la pressione e i rischi cardiovascolari, ma questi farabutti con una faccia tosta che di più non si può hanno anche il coraggio di voler far credere il contrario! Cose da pazzi, da non crederci se non fosse vero.

  6. Gianlo, parole sante. E non abbiamo ancora visto negli effetti pratici l' attuazione del famoso ttip di imposizione americana. Per un conto verrebbe da dire : ben gli sta agli onnivori.