GEOBIOLOGIA E CASE ECOLOGICHE, CAMPI ENERGETICI PERTURBATI E DOLORI REUMATICI

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

GASTRITE, PIROSI E DOLORI RETROSTERNALI RISOLTI CON SUCCESSO

Ciao caro Valdo, sono un tuo nuovo adepto, anche se molto indisciplinato. Ho riscontrato grandi giovamenti dai tuoi consigli e devo dire che il mio corpo ha risposto in maniera ottimale. All’inizio ho faticato un po’ a interpretare e condividere il tutto. Perdevo massa muscolare e sembravo più pallido ma, ora che ho capito come compensare e quali alimenti da inserire, tutto sta andando molto meglio. Forse ti ricorderai di me come di colui che ha sconfitto, incrociamo le dita e tutto il resto, la gastrite cronica, le pirosi, i dolori retrosternali. Oggi, parafrasando le pubblicità dei vari Malo e Gaviscon la prima cosa che dico  a tutti è Mangiate Meglio!

DIFFICOLTÀ A MANTENERSI RIGOROSAMENTE IN CARREGGIATA

Ogni tanto mi rifaccio sentire, giusto perché la vita quotidiana è piena di questioni da risolvere e perché, ahinoi, i problemi sono sempre tanti. La prima domanda che vorrei farti riguarda il veganesimo ed il salutismo in generale. Ti avrò già fatto questa domanda forse, ma ogni giorno che passa diventa sempre più difficile mantenere una strada, almeno per me.

UN’INTERA GIORNATA IN UFFICIO SIGNIFICA SPESSO DEPRESSIONE

Faccio un lavoro che mi costringe a stare in ufficio almeno 8-10 ore al giorno, senza luce naturale, senza troppo movimento, senza esposizione solare, senza aria fresca. Carenza di vitamina D e depressione sono sempre in agguato. Quando arrivo al lavoro è davvero pesante sapere di affrontare un’altra giornata dalle solite caratteristiche. Mangio in mensa, dove la cosa più vegana che c’è è l’insalata di lattuga. Non amo portare la schiscetta da casa perché ho bisogno di divagare e di chiacchierare, almeno durante il pasto.

VENIAMO CLASSIFICATI COME MISERI MANGIATORI DI ZUCCHINE E MELANZANE

Il problema che riscontro è che c’è completa ignoranza riguardo alla cultura vegetariana e vegana, motivo per cui i vegetariani sono classificati come coloro che mangiano il panino con due zucchine e tre melanzane. Il mondo, quello italiano per lo meno, non sa quante possibilità esistono, quanti piatti possono essere preparati in modo anche molto gustoso!

L’ASPETTO SOCIALE DEL MANGIARE VIENE FORTEMENTE PENALIZZATO

Penso alle paste, ai panini-burger vegetali, a legumi, cereali, tofu, soia e seitan. In questo mondo balordo e disordinato, mangiare vegano è difficilissimo, almeno secondo il mio modesto parere. Si va in un locale con gli amici e in un menù di 30 pietanze 2-3 sono vegetariane! E’ per questo che parlo di me come un indisciplinato. Non riesco sempre a seguire questo tipo di alimentazione. Per non parlare poi delle critiche ottuse e paleozoiche che ti vengono mosse! Ti chiedo allora: una persona in una situazione come la mia o simile, come deve fare? Ripeto, mangiare davanti a un PC in un locale buio non mi va.

SENSIBILITÀ GEOPATICA E UMIDITÀ MI AFFLIGGONO PORTANDOMI DIVERSI DISTURBI

Altra domanda che vorrei farti riguarda la cosiddetta geopatia. Vorrei un consiglio igienista su come affrontare l’umidità che per tre quarti dell’anno mi affligge portandomi dolori muscolari, mal di testa, nervosismo e sonnolenza. Le giornate freddo-umide per me sono devastanti! Come posso risolvere questo problema? Grazie per i tuoi utilissimi consigli controcorrente con i quali stai riportando consapevolezza in un mondo industrializzato, acidificato dai propri prodotti e dai propri veleni.
Domenico

*****

RISPOSTA

IL LAVORO D’UFFICIO È DAVVERO MASSACRANTE

Ciao Domenico. Risolvere gastrite, pirosi e dolori retro-sternali non è cosa da poco, ma con questa tua mail stai aprendo nuove problematiche assai complesse. Andiamo per ordine. Comprendo benissimo cosa significhi stare 8-10 ore in ufficio. L’ho fatto anch’io quando ero alle prime armi e lo trovai intollerabile. Compresi che serviva darsi qualche momento di relax e di respiro. Quello che ammazza sono gli orari fissi ed immutabili.

NEL MIO CASO PERSONALE TROVAI MODO DI USCIRNE AL MEGLIO

Risolsi il problema chiedendo riduzioni di orario prima di due ore e poi di 4, lavorando solo di mattina, con ovvia riduzione proporzionale di stipendio e con disponibilità ad essere contattato in caso di emergenza, visto che gestivo rapporti con clienti esteri. Poi, alla fine, mi resi conto che anche quello non bastava, e che mi serviva totale libertà di movimento, di scelte operative e di orari di lavoro, per cui diedi le dimissioni e avviai la mia nuova attività di marketing research totalmente in proprio.

QUANDO C’È DI MEZZO LA PASSIONE I CONTI NON TORNANO

Facendo i conti mi ritrovai a lavorare più di prima, ma già il poterlo fare secondo disegni e schemi miei personali e non imposti dall’alto, rendeva il tutto accettabile e meno pesante. Anche in questo momento, nella missione salutistica che mi vede impegnato dal 2000 in avanti, dopo decenni di militanza intensa e costante, ma amatoriale, nel settore salute, sto lavorando tutti i giorni dell’anno incluso pasqua, natale, domeniche e ferragosto, trascurando mare, funghi, piste ciclabili e tutto il resto. I conti chiaramente non quadrano e non tornano, ma la passione fa questo ed altro ancora.

AVRESTI BISOGNO DI INSERIRE DUE SOSTE STRATEGICHE

Ovvio che ogni storia è diversa e che nel tuo caso dovresti fare mente locale e concederti dei momenti di tregua secondo le possibilità che quel lavoro permette. Fare comunque 8-10 ore al giorno con quelle modalità comporta inconvenienti non da poco. Già l’inserimento di due stop da 1-2 ore nel corso della giornata, per farsi delle camminate con respirazione ritmata e profonda e con esposizione ai raggi solari, ti apporterebbe non pochi benefici.

MANGIARE IN BUONA COMPAGNIA È IMPORTANTE

Importante di sicuro l’aspetto sociale dell’alimentazione, lo stare in buona compagnia, a patto di avere dei compagni intelligenti e all’altezza della situazione. Le battute e le prese in giro possono anche starci, quando non sfociano nella cattiveria e nella maleducazione. Essere momentaneamente diversi rispetto alla media, per scelte nobili e straordinarie di tipo etico e salutistico, non è necessariamente cosa negativa. Tutt’altro direi.

LE CRITICHE OTTUSE NULLA POSSONO CONTRO CHI OPERA CON ENTUSIASMO E COMPETENZA

Mi sono sempre sentito orgoglioso di essere come sono. Diverso sì e non amalgamato e standardizzato col resto del mondo, ma anche, se vogliamo, un po’ speciale. Chiaro che le mie scelte non hanno mai avuto carattere superficiale, come quello di essere alla moda o di fare tendenza.
Quando esiste profonda convinzione nelle cose che facciamo, non c’è critica ottusa o paleozoica che tenga. Si hanno a disposizione doti di conoscenza, di pazienza e di apertura mentale che permettono di misurarsi con chiunque.

PANE E POMODORO SPECIALITÀ DA IMPERATORI E NON DA SFIGATI DESTINATARI DI RICETTE RACCAPRICCIANTI

Se mi arrivasse una critica sul panino alle melanzane non cercherei certo di elencare le varie opportunità e le varie delizie che offre un menu vegan-vegetariano, ma rincarerei addirittura la dose. Un panino di semplice pane integrale con le melanzane affettate ed arrostite con poco sale e pan grattato sono il massimo, e mi viene l’acquolina in bocca solo al pensiero. Se poi non vogliamo nemmeno entrare in cucina, prendiamo lo stesso panino e andiamo nell’orto direttamente. Pane e pomodoro colto dalla pianta, una specialità da imperatori più che da sfigati clienti di ristorante carnivoro o anche di ristorante crudista sofisticato con spaghetti di zucchina e simili ricercatezze estetiche. Oppure anche pane e fichi dall’albero, per non dire fichi e pop-corn preparato in 3 minuti al massimo. Non c’è l’orto? Si passa prima dal fornaio per il pane e poi all’ortofrutta dove non mancano i pomodori, i fichi e le banane. Pertanto non esistono scuse, si riesce benissimo a mangiare secondo le proprie attitudini.

FARE PIÙ MOVIMENTO E PIÙ SPORT FACILITA L’ESPULSIONE DELLE TOSSINE

Il discorso delle giornate fredde e umide, e dei dolori reumatici correlati con esse, è legato alle troppe ore d’ufficio e allo scarso movimento. Fare regolarmente attività fisica e sport facilita l’essudazione ed il ricambio, permette l’espulsione progressiva delle tossine interne e quindi della acidificazione che è causa specifica del problema reumatico. La parola stessa, reumatismo, significa gonfiore, perciò quando si parla di questo tipo di affezione siamo di fronte ad un’infiammazione che può interessare la muscolatura, i legamenti, le articolazioni o i tendini, con sindromi dolorifiche insopportabili.

RIMEDI CONTRO I DOLORI REUMATICI E CONTRO LE LORO CAUSE

Rimedi specifici contro artrite, artrosi e dolori reumatici in genere?

  • Una dieta vegan-crudista tendenziale, ricca di alimenti vitali ad alto contenuto di minerali organicati e di verde clorofilla,
  • Succo di patate crude,
  • Patate cotte con la buccia,
  • Semi di sedano, con effetti tonificanti su stomaco e reni,
  • Zenzero, come antidolorifico migliore del cortisone,
  • BroccolI o cime di rapa grazie al prezioso solforavano,
  • Rafano,
  • Ravanelli,
  • Rucola,
  • Cren,
  • Cavolini di Bruxelles,
  • Cavoli,
  • Crescione,
  • Tarassaco, anti-infiammatorio, foglie in insalata o saltate in padella o nelle minestre di verdura o nelle tisane,
  • Menta piperita,
  • Rabarbaro,
  • Ortiche,
  • Magnesio organicato (germe di grano, mandorle, anacardi, pinoli, noci brasiliane, noci, nocciole, pistacchi, cocco, sesamo, datteri, fichi, avocado, castagne, okra, uva secca, patate dolci),
  • Olio di oliva extravergine assunto come cibo ed anche spalmato per massaggi sulla parte dolente,
  • Evitare carni, zucchero, dolciumi, caffè, the, cioccolato, fumo, pane bianco, cibi spazzatura.

GEOBIOLOGIA ED INTERFERENZE DELLE ONDE MAGNETICHE IN ARRIVO

Veniamo ora al tema più interessante che è quello della geopatia. Prenderò molti spunti dall’ottimo articolo del dr Francesco Cacciatore sul suo sito Konogea. La geobiologia si occupa delle interferenze ed influenze di tutte le onde che ci colpiscono. Nell’antichità i cinesi sceglievano i luoghi dove costruire, secondo lo studio delle simmetrie dell’ambiente circostante. Greci e latini facevano pascolare e dormire le greggi per un anno, sui terreni dove volevano costruire.

MILLENARIA RICERCA DI LUOGHI CARICHI DI ENERGIA POSITIVA

Le conoscenze della salubrità o meno dei luoghi sono stati quasi sempre appannaggio della casta sacerdotale. Gli antichi luoghi sacri, pagani e paleocristiani, sono pieni di energia positiva. I Druidi, i Celti, gli Egizi, con i loro dolmen, obelischi, menhir, piramidi prima, e gli architetti delle grandi cattedrali poi, hanno sempre tenuto in considerazione lo studio e la ricerca di luoghi carichi di energie positive e di capacità neutralizzanti verso energie negative. Per averne una prova, basta entrare in una delle cattedrali erette nel medioevo. Ci si sente quasi estraniati dal resto del mondo. Oggi, purtroppo, questa abitudine è andata perduta e, in nome del progresso, si edifica dappertutto, senza basilari studi di fattibilità.

RETI DI HARTMANN E RETI DI CURRY

I campi perturbatori da considerare sono la rete di Hartmann, la rete di Curry, la faglia, la falda d’acqua, i punti Cam. La rete di Hartmann, dal nome del suo scopritore, è una rete magnetica che si estende su tutto il globo terrestre. Il reticolo Curry è una griglia elettrica, con orientamento di 45° rispetto al reticolo di Hartmann, con punti di incrocio negativi e positivi, dove vengono esaltati i punti ionizzanti. La rete Curry è mobile, quindi è inutile spostare letti e mobili per evitare i cosiddetti punti cancro. Sono punti dove il Curry incrocia un’altra geopatia e provoca una frequenza altissima di orientamento molecolare, finendo per danneggiare gli organismi che, ignari, vi soggiornano. La notte, durante il riposo, tale lavorio aumenta, interferisce con la produzione di melatonina, ormone che contrasta lo stress, regola gli anticorpi e limita i radicali liberi.

FAGLIE EMITTENTI RAGGI GAMMA

La faglia è la spaccatura di una massa rocciosa, come quella di S.Andrea in California. Attraversata dai corsi d’acqua, emette raggi gamma, più intensi durante la notte. Se si dorme su una faglia, che concentra la sua energia in poco spazio, si hanno effetti negativi tipo sonno disturbato, stanchezza che ci attanaglia al risveglio. I corsi d’acqua sotterranei, prima di sgorgare in superficie ed alimentare i mari, attraversano canalicoli sotterranei e materiali di ogni genere. Se la velocità dell’acqua è maggiore di 15 mt /sec, l’energia ionizzante che si libera è molto grande ed interferisce con gli organismi viventi, soprattutto col sistema nervoso centrale e l’apparato endocrino (specie surrenali e tiroide).

GEOPATIA CAM TIPICA DEI CONDOMINI A PIÙ PIANI

La geopatia Cam è la sovrapposizione, anche su piani diversi, di cavi elettrici e tubi dell’acqua, situazione abbastanza facile da trovare nei nostri condomini a più piani. Le patologie sono dovute al riscaldamento dei tessuti e l’effetto delle onde si rivelano su apparato endocrino, cuore, intestino. Dall’analisi della pianta e sopralluogo sul posto, si evidenzia un nesso di causalità tra luogo, sottosuolo e paziente, con forte negatività quasi sempre nei luoghi deputati al riposo. Le camere da letto, vere antenne accumulatrici, con i letti in metallo, materassi con molle e tv incorporate. Risanato l’ambiente, senza distruggere la casa, dopo qualche tempo i pazienti non presentano più i sintomi suddetti, con tutto il loro corollario.

VIVERE ALL’INTERNO DELLE ABITAZIONI E DEI POSTI DI LAVORO NON È IL MASSIMO

Al giorno d’oggi la maggioranza degli abitanti del globo vive e lavora all’interno delle proprie costruzioni, mentre gli antenati stavano all’aria aperta per la maggior parte del tempo. Per tale motivo i disturbi più disparati possono derivare, nei soggetti sensibili, dalle abitazioni e dagli ambienti di lavoro. L’Habitat poi riveste fondamentale importanza. Sono realmente pochi i fortunati che abitano una casa costruita secondo i propri intenti e desideri, secondo criteri naturali ed ecologici.

COSTRUZIONI DOVE MANCA SIA L’ARIA CHE LA VOGLIA DI VIVERE

La maggior parte della gente è costretta a vivere in spazi molto piccoli, dai soffitti sempre più bassi ai limiti della decenza oltreché del vivibile, che paiono fatti apposta per far mancare l’aria, per generare senso di disadattamento, ansia e panico. Tali costruzioni non migliorano di certo le condizioni di vita già compromesse da altri fattori ambientali. Gli ingegneri e gli architetti che progettano tali ambienti dovrebbero abitare, per legge, in questi aberranti edifici realizzati per puro compiacimento formale o come deposito delle loro angosce oniriche.

CASE ECOLOGICHE A COSTO ENERGETICO ZERO GRAZIE ALLA GENIALITÀ DI LORIS CLOCCHIATTI

Esistono per fortuna le eccezioni geniali del made in Italy di alta qualità, come nel caso di Loris Clocchiatti del Gruppo Polo che sta a Tavagnacco (Udine). Ho l’onore e la fortuna di essere suo amico da una vita. Si contraddistingue come ideatore e costruttore di case ecologiche a basso impatto ambientale, ad alta armonizzazione con l’habitat e a costo energetico zero. Cinquecento opere realizzate fanno di lui un pioniere del settore, un realizzatore di costruzioni in bioarchitettura e bioclimatica semplice e sostenibile. Non è pubblicità, visto che non ne ha bisogno, ma semplice e dovuto riconoscimento a qualcuno che percorre coerentemente il mio medesimo sentiero etico e salutistico (lorisclocchiatti9@gmail.com, tel 335-6044608, 0432-650162).

L’ARTE CINESE DEL FENG SHUI E DELL’ARMONIA AMBIENTALE

I soliti scienziati cinesi, già qualche millennio fa, sostenevano l’influenza del campo magnetico terrestre sul campo energetico individuale, dato che il nostro sangue contiene ferro, e così come seminavano a seconda del clima e delle stagioni, iniziarono a costruire seguendo l’arte del Feng Shui  (pronuncia feng sciuè), ossia un sistema per creare ambienti armoniosi che portino felicità, prosperità e buona salute.

COLORI NON AGGRESSIVI E DISTANZE DI SICUREZZA DAGLI ELETTRODOMESTICI

Anche in occidente è possibile fare altrettanto, armonizzando ad esempio le tinte delle pareti su toni tenui e non aggressivi, data l’influenza dei colori sulla nostra psiche. Altro elemento basilare, gli elettrodomestici ed affini, da usarsi secondo norme di sicurezza. Forno, frigorifero, televisore, telefono cordless, dovrebbero essere posti ad almeno un metro dagli individui e, quando non utilizzati, dovrebbero essere scollegati dall’impianto elettrico con stacco della spina.

CAMERA DA LETTO RILASSANTE PER DORMIRE BENE E RICARICARE LE BATTERIE

Il luogo più importante per la nostra salute è la camera da letto. Se si riposa bene e si dorme profondamente, il corpo si ricarica di energia mentre, in caso contrario, si può andare incontro a disturbi psico-fisici quali malumore, dolenzie, stanchezza cronica. Spesso è importante l’orientamento del letto verso nord, ma occorre che ognuno provi e riprovi per trovare la migliore soluzione personalizzata.

NIENTE MATERASSI A MOLLE, NIENTE RETI METALLICHE, NIENTE COPERTE SINTETICHE E NIENTE COPERTE ELETTRICHE

Proibite le radiosveglie, i ventilatori e gli apparecchi televisivi, ma anche i mobili in legno finto pieno di odorosi collanti. Vietatissime le reti metalliche e i materassi a molle che funzionano da antenna, per cui in un anno depositiamo su di essi 5 kg di cellule cutanee morte. E che dire delle coperte sintetiche che ci caricano elettrostaticamente, o delle coperte elettriche? Tutto il male possibile, ovviamente.

NEON AGGRESSIVI E GAS RADON INTRAPPOLATO NEI POSTI DI LAVORO

Per non dire dei posti di lavoro, spesso in luoghi monotoni, con colori mortiferi o mortificanti tipo il grigio, con bilaminati plastici e pareti di carta velina, con offensive luci al neon, con monitor e computer collegati in serie di fronte ad operatori messi l’uno a fianco all’altro, seduti in modo scorretto su poltrone inadatte, con l’aria sempre più ionizzata e pregna di gas radon imprigionato dai serramenti ermetici, impossibilitato a defluire.

EFFETTO FARADAY DA CEMENTO ARMATO E IMPAREGGIABILE GIOIA DI VIVERE ALL’ARIA APERTA

Nodi geopatogeni, campi elettrici e magnetici, arredamento sintetico pregno di aldeidi, moquette elettrostatica, letti e materassi che funzionano da antenna, illuminazione artificiale scarsa o comunque errata, stanze piccole e basse in controtendenza all’aumentata altezza degli umani. Come può, tutto questo, migliorare le condizioni di vita degli individui? Affinché un’abitazione possa rispondere alle esigenze degli occupanti dovrebbe somigliare quanto più possibile all’ambiente naturale che la circonda. Il cemento armato, ad esempio, blocca il campo elettrico terrestre ma non quello magnetico, per cui si ha l’effetto Faraday, con brusche variazioni dello stato di polarizzazione (dal fisico inglese Michael Faraday, 1791-1867). Non è casuale che all’aria aperta si vive bene mentre in casa le condizioni vitali sono in disequilibrio.

NECESSITÀ DI EQUILIBRIO DEI CAMPI ENERGETICI CONFERMATA IN AMBITO SPAZIALE

Che i campi energetici debbano essere equilibrati lo dimostra il fatto che nelle navicelle spaziali, da alcuni anni, viene installata un’emittente di onde a 7Hz, con frequenza identica a quella emanata dal globo terrestre. Emittente che simula dunque la vita nella nostra atmosfera e ciò allo scopo di limitare, se non eliminare, i cali d’attenzione ed i disturbi che lamentano spesso gli astronauti.

STANCHEZZA PERENNE E BASSA VITALITÀ DI CHI VIVE NEI CONDOMINI-ALVEARE

Coloro che vivono nei condomini-alveare denunciano spesso senso di stanchezza perenne, mancanza di vitalità, umore depresso, dolori articolari. Tali condizioni si incontrano assai raramente tra chi vive in costruzioni singole, con solai in legno e mattoni porosi, in costruzioni non influenzate da faglie o falde sotterranee e dotate di impianto elettrico suddiviso in due parti per cui i fili positivi vengono posti in alto e quelli negativi in basso. In Germania tali accorgimenti sono obbligatori da oltre mezzo secolo al fine di armonizzare il luogo abitativo con l’emissione di ioni terrestri.

DISPENSE CONTAMINATE DAI VELENI

Se passiamo in certe cucine troviamo alimenti transgenici pieni di anticrittogamici, oppure del pane che, anziché fare la muffa in modo naturale, dopo 24 ore dall’acquisto è così secco e duro che può mantenersi, senza marcire, più a lungo delle salme imbalsamate dei faraoni egizi. Non parliamo poi di latticini, formaggi, gelati e cioccolato. Gli animali maltrattati e gonfiati mediante ormoni della crescita e integratori danno un latte sempre più artefatto per cui cresce il numero di bambini che soffrono di continue cefalee e di inspiegabili malesseri.

I RISVEGLI DIFFICILI SONO UN SEGNALE PREOCCUPANTE

Strano destino il nostro. I bovini vengono spinti a diventare carnivori come dimostrato dagli episodi  della mucca pazza, mentre noi uomini siamo gli unici animali che si riempiono di latte in età adulta ed, inoltre, di un latte proveniente da una specie diversa da quella umana. Avete mai visto un manzo cibarsi di latte materno umano? Non c’è davvero da meravigliarsi se è molto alto il numero degli individui che si risvegliano più stanchi di quando sono andati a letto.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

2 commenti

  1. Loris Clocchiatti on

    Ringrazio l'amico Valdo Vaccaro per avermi citato, troppo buono. Colgo anche l'occasione per dire che Valdo e' la persona più coerente e tenace che abbia mai incontrato, ha sempre detto, con scienza e coscienza, ciò che pensava e pensa. Detto questo, parlando dell' ambiente casa, ufficio, scuola ecc. aggiungerei anche altre situazioni a cui dare attenzione. Le costruzioni in cemento armato creano una gabbia di Faraday, praticamente tutte le cariche elettromagnetiche che si creano all'interno non riescono ad uscire e quindi si crea un inquinamento elettromagnetico appunto con conseguenze negative per il nostro corpo. Spesso, causa le ceneri di fonderia usate nel cemento e l'uso di ferro proveniente dal riciclaggio della ferraglia non ben controllata, si sono riscontrate delle contaminazioni radioattive. Non voglio spaventare nessuno, ma avere una certa attenzione nell'uso di sistemi costruttivi e di materiali appropriati può farci vivere bene. Loris Clocchiatti

  2. Domenico, nessuno ti vieta di sederti in mensa e mangiare la loro insalata, più il tuo panino. Vale la pena di rispondere scherzosamente a qualche battuta, per le prime volte. Poi o si abituano o tu tiri dritto e li lasci a parlare al vento…
    Hai già avuto tanti risultati, non arrenderti.