LE FORMIDABILI DIFESE DEL CORPO UMANO CONTRO OGNI MICROBO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Ciao Valdo, Ti allego questo video realizzato da un medico di fama che spiega molto bene l’importanza del terreno (o del nostro organismo) e l’impatto che tale terreno ha su virus e batteri, da un medico che stigmatizza l’ignoranza.
Lorenzo


RISPOSTA

SIAMO TORNATI AI ROGHI E ALL’INQUISIZIONE

C’è molta gente nuova e fortemente conformata al verbo medico-convenzionale. Gente che in questi giorni si ritrova sotto il naso le mie tesine, e rimane sconcertata e scandalizzata, reagendo spesso con stizza e persino con insulti. Se le mie posizioni vi disturbano troppo fate a meno di leggermi e continuate pure ad abbeverarvi alla fonte affidabile e scientifica degli spot ufficiali.

UN’ITALIA DIVISA SU TUTTO MA STRANAMENTE COMPATTA SUL PENSIERO UNICO CHIAMATO PESTE

Ma come? Chi è questo qui che si permette di non dire Beeh-Beeh-Beeh come tutte le brave pecorelle della presidenza, del governo, dei ministeri, della opposizione, di ogni angolo del Parlamento? Chi è questo qui che si permette di bestemmiare contro il nostro dio Corona Virus e contro il nostro dio Contagio? Quasi come io andassi a intaccare il vangelo che essi si portano stampato addosso come una icona sacra e intoccabile, quasi si trattasse di leggi divine o di tavole di Mosé.

RISCRIVEREMO LA COSTITUZIONE: ARTICOLO UNO, L’ITALIA È UN LAZZARETTO FONDATO SUL VIRUS E SUL CONTAGIO

Non sto a ripetere chi sono e chi non sono. Faccio solo presente qualche piccolo dettaglio della massima rilevanza. Ricordo che:

  • Non sono sponsorizzato da nessuno
  • Non appartengo a partiti politici o a società segrete di nessun tipo,
  • Non sono sul libro paga di nessuna multinazionale o gruppo di potere governativo o antigovernativo
  • Non ho nessun prodotto da vendere
  • Non ho nulla di personale contro i singoli medici presi uno per uno (indipendentemente dalle loro posizioni compatibili o non con quelle mie), ma il nocciolo della mia critica è rivolto ai Burattinai Mondiali della Peste Bubbonica fatta rimbalzare dagli anni bui e riproposta in modalità mostruosamente ingigantite. Ce l’ho soltanto contro il Regime Sanitario Mondiale e i suoi sudditi accodati, primi responsabili di questa ennesima Pagliacciata Mondiale che sta mettendo letteralmente in ginocchio la salute della gente, la pazienza della gente, l’economia e la convivenza serena e armoniosa tra i popoli.

HO L’ONORE DI PORTARE AVANTI LE ISTANZE E I VALORI DELLA HEALTH SCIENCE IGIENISTICA

Porto avanti coerentemente le posizioni della Scuola Medica Igienistica Mondiale che prende le mosse da Pitagora-Parmenide-Ippocrate e che ha un seguito crescente in quanto si propone come argine e barriera alla arroganza e prepotenza del Regime Sanitario attuale, diretta derivazione poi delle ignominiose interferenze politiche-bancarie attuate dal binomio Rockefeller-Carnegie 110 anni fa col famigerato Rapporto Flexner.

SONO UN LIBERO E AUTONOMO INSEGNANTE DI SALUTE

Non sto dicendo cose assurde che non stanno né in cielo né in terra, ma cose sensate, razionali e responsabili, anche se in fortissimo disaccordo con gli strilloni governativi che da mattina a sera snocciolano cifre macabre e spaventose, con gente che muore e cadaveri che non trovano nemmeno posto nei cimiteri.

I morti purtroppo ci sono tutti gli anni, con la differenza che in questi giorni tutto è bloccato, per cui materiali e fabbriche non producono, non si costruiscono nemmeno le bare che negli altri anni abbondavano. Manca personale. Mancano i becchini. Tutti spaventati a morte e rinchiusi a casa.

CARLO ALBERTO ZACCAGNA, MEDICO DA OLTRE 50 ANNI

Il video inviatomi da Lorenzo proviene dal noto medico piemontese Carlo Alberto Zaccagna, autore di 70 pubblicazioni scientifiche, di 300 mila anestesie e con alle spalle una esperienza medica di oltre 50 anni. È ovviamente a disposizione di tutti, ma lo voglio analizzare punto per punto, dal momento che mi trovo in notevole sintonia con molti suoi punti.

ESISTE ORMAI UNA CONVIVENZA PACIFICA TRA UOMINI E MICROBI

“Premetto che ho visitato e curato oltre un milione di persone”, è così che si presenta il dr Zaccagna. L’essere umano sta su questa terra da centinaia di migliaia di anni, mentre i microrganismi che noi vorremmo oggi demonizzare esistono da miliardi di anni.

Siamo in realtà arrivati a una situazione di convivenza pacifica per cui loro lavorano per noi. Lo fanno anche perché gli conviene. Gli offriamo dei vantaggi. Temperatura costante, umidità costante, pH costante, zuccheri a volontà, e così via. Alla fine stanno bene e ci apportano molti benefici. Alcuni di essi ci rompono pure le scatole, ma sanno di doversi limitare, altrimenti si auto-danneggiano.

STIAMO ATTENTI A COSA PORTIAMO ALLA BOCCA

In effetti attecchiscono in sovrannumero solo quando i nostri latto-bacilli difensivi sono stati fatti fuori. In che modo? Vai ai McDonalds, ti mangi patatine e bevi coca-cola. Non pensare che nel tuo organismo non succeda niente. Se lo fai una volta sola per curiosità non succede niente, ma se ne fai una abitudine le cose cambiano. Se noi li rispettiamo, loro ci aiutano e ci difendono. Se invece li prendiamo a pugni e a calci reagiscono e si fanno sentire.

IL VIRUS CON LE ZAMPETTE

In realtà l’aggressione di questi piccolissimi signori avviene sempre con le stesse modalità. Mister Virus deve passare le sue zampette sulla membrana cellulare. Però non è detto che si arrampichi sempre e solo sulle nostre cellule. I più esposti sono gli stessi i batteri perché 1) sono unicellulari, 2) sono moltissimi, 3) il virus non fa distinzione tra cellule batteriche e cellule umane.

IL RISCHIO IN CORSO È LA POLMONITE CHE PORTA ALLE TERAPIE INTENSIVE, COME AVVIENE IL PASSAGGIO VIRALE?

Qui si parla di SOVRA-INFEZIONI. Tra uno streptococco e un pneumococco che sono batteri e che erano già presenti ma venivano tenuti a bada da batteri difensivi come lattobacilli e bifidobatteri, rimane il virus. A lui interessa in modo specifico il Dna e il Rna per potersi replicare.

PERCHÉ MAI LE CELLULE DEL SISTEMA RESPIRATORIO SONO INDIFESE?

Se ci alimentiamo male e andiamo in Acidosi Metabolica, per aver assunto troppi zuccheri, alcol e grassi saturi che portano a un pieno di radicali liberi, i nostri amici lattobacilli e bifidobatteri calano lasciando spazio a quelli disbiotici (operanti senza ossigeno) e responsabili delle polmoniti batteriche e di quelle virali.

Anche nel nostro apparato respiratorio vivono i nostri pro-biotici, quelli che fanno fuori i virus coi loro sistemi naturali (battericine, ecc). Se il virus attecchisce ciononostante alle cellule del sistema respiratorio, vuol dire che queste cellule sono indifese. Come mai indifese?

PRIORITÀ ASSOLUTA PER UN AMBIENTE CORPORALE ALCALINO

Per rendere ottimali tutte le nostre reazioni biochimiche ci deve essere un pH neutro-alcalino. Nel casi di pH acido, in parte riusciamo a compensare con la nostra riserva alcalina, ma poi in realtà se continuiamo ad accumulare acidi è normale che venga indebolito tutto il sistema di produzione anti-corpale e di respirazione cellulare.

DANNI ALL’ENDOTELIO DEI CAPILLARI

In uno stato di acidosi metabolica, una delle strutture organiche maggiormente colpite è quella vascolare, per cui si verifica un danno a livello dell’endotelio dei capillari. E quindi si perde Ossigeno e si perdono sostanze che servono al sistema nervoso e a tutte le cellule.

NIENTE PIÙ VIRALE E SBALLANTE DELL’IGNORANZA DI MASSA

Diciamo pure che la peggiore viremia o virosi rimane l’ignoranza della gente. L’ignoranza è alla base di qualsiasi situazione drammatica che si venga a creare. Oggi bisognerebbe prendere spunto da questa situazione di disorientamento e di confusione generale per avviare una politica di genuina e autentica educazione sanitaria.

Altrimenti succede che ad ogni banale crisi, salta fuori della gente terrorizzata che urla di paura spaventandosi l’uno contro l’alto e gridando frasi sconnesse tipo “Al lupo, al lupo”. mentre tutto procede in regola e non c’è alcun bisogno di dare i numeri.

LA GENTE NON HA ALCUNA FIDUCIA IN SE STESSA, NONOSTANTE LE FORMIDABILI DIFESE IN SUO POSSESSO

La gente cade in panico per sfiducia in se stessa e nelle risorse interne che possiede. Noi possediamo difese naturali estremamente valide. Non soltanto gli anticorpi o le immunoglobuline IgA, IgG, IgM, IgD e IgE, glicoproteine forma di Y, prodotti dai Linfociti B e diffusi nel sangue e nelle secrezioni esterne come saliva, lacrime, secrezioni gene-urinarie, muco intestinale-bronchiale, colostro-latte materno). Siamo dotati di una enzima straordinario chiamato LISOZIMA, potentissimo antivirale.

SE LA GENTE SI INGOZZA DI PORCHERIE IL CORPO VA IN ACIDOSI

Ma, guarda caso, se il corpo va in stato di acidosi per le nostre scelleratezze alimentari, ti si seccano le mucose, diminuisce la lacrimazione e così in quel momento sei vulnerabile e puoi essere facilmente aggredito. Poi, una volta che Mister Virus si è appiccicato vallo te a togliere, non è sempre facile. Bisogna avere altre ARMI. Ma ce le abbiamo. Possediamo dei lattobacilli che ci difendono nella fase iniziale della aggressione.

Siccome uno dei punti di accesso di entità estranee è il naso, la mucosa nasale è importante. Ma anche questa è ben attrezzata. Stiamo piuttosto attenti a non consumare prodotti inutili e sbagliati, come la rinazina per impedire il gocciolamento del naso. In quel momento lì è bene che il naso sgoccioli e che il muco fuoriesca. Se ti scappa la cacca non vai a metterti una supposta di legno sullo sfintere, ma la fai fluire fuori. Ogni cosa che il corpo manda fuori fa bene e in questo occorre assecondare il corpo.

BATTERI SIMBIOTICI E VITAMINA D PER POTENZIARE IL SISTEMA LINFATICO

Possiamo pure ricorrere ai pro-biotici, ai batteri simbiotici che possediamo. Li possiamo usare nella profilassi. Sappiamo che le virosi hanno spiccate abitudini stagionali. Cerchiamo di rifornirci di queste sostanze. Non dimentichiamoci dell’azione della vitamina D che contribuisce alla attivazione e al potenziamento di tutto il nostro apparato linfatico. In caso di ipovitaminosi D è facile creare punti di accesso ai virus che non ci dovrebbero essere. La diffusione del virus è la dimostrazione che c’è carenza di alcune sostanze.

INTERFERONE, LISOZIMA, LATTOFERRINA, BATTERIOCINA NEL NOSTRO ARMAMENTARIO

Si parla di interferone, si parla di lisozima, si parla di lattoferrina, si parla di batteriocina, tutte cose che possiamo tranquillamente utilizzare rendendo la vita difficile al virus.

STIAMO PIUTTOSTO ATTENTI ALLE AMUCHINE E ALLE SOSTANZE STERILIZZANTI

Cosa posso fare come medico per aiutare i miei pazienti in difficoltà? Li metto al corrente delle cose che conosco al fine di far sì che loro stessi facciamo qualcosa per se stessi. Il che significa non calare una soluzione dall’alto. L’acqua pura va sempre bene. Tuttavia, lavarsi le mani in continuazione con prodotti disinfettanti e sterilizzanti non lo vedo privo di pesanti controindicazioni. Meglio semmai tenersi curate le unghie, visto che formano accumuli di sporcizia.

Teniamo piuttosto presente che i nemici dei virus sono i nostri stessi batteri. Batteri potentissimi che stanno pure sulle nostre mani e su tutto il corpo allo scopo di difenderci. Se tu pretendi di circondarti di prodotti chimici aggressivi, ammazzi i batteri protettivi e fai un favore ai virus!

VAPORI DI OLIO ESSENZIALE DI TIMO E DI LIMONE. DI PROPOLI E DI INCENSO

Il paziente deve sapere cosa deve fare per proteggersi. Non può e non deve chiudersi in casa, bloccare il lavoro, lo studio, gli hobby e le sue normali attività. Ci sono modi costruttivi per rimediare ai veleni. Io ricorro spesso a oli essenziali di timo e di limone.

Ancora nel 1995 avevo condotto ricerche sull’abbattimento batterico-virale in spazi delimitati e saturabili come nelle aule scolastiche diffondendo, la sera prima delle lezioni del giorno dopo, vapori di propoli e di incenso riscaldati, cioè materiale notoriamente dotato di valenza antibiotica e antivirale. Ebbene venne in effetti riscontrato e misurato un abbattimento del quasi 80% nella carica microbica presente.

Questi miei studi vennero pubblicati sulla rivista ufficiale dei biologi italiani ed ebbero un impatto a livello europeo, anche per la semplicità e il basso costo del metodo. Con gli oli essenziali al timo e al limone si possono passare sotto il naso e si possono pure usare quando ci si lava le mani al posto della addossa amuchina.

LATITANZA IRRAGIONEVOLE DELL’ORDINE DEI MEDICI

La prima domanda che la gente pone è sempre la stessa. Cosa posso fare per me? Come mi posso difendere? Esistono sistemi economici ed efficaci. Ho ascoltato ripetizioni ossessive sul da farsi. Ma non c’è stato mai l’autorevole parere del presidente dell’Ordine dei Medici. Se c’è un organismo che deve esprimersi con chiarezza è proprio quello.

PIANO COI VIROLOGI, MENTRE I POLITICI NON DOVREBBERO APRIRE BOCCA SU QUESTIONI DI SALUTE

Se lasciamo tutta l’iniziativa ai virologi, con tutto il rispetto possibile, la cosa non mi convince affatto. Ancor meno mi convince che siano i politici a parlare di salute e di questioni microbiche. Non ne capiscono assolutamente niente. Che si interessassero delle loro problematiche, e non di cose che gli sono del tutto estranee e ostiche. Nemmeno la protezione civile è adatta a questo, potendo solo dare delle dritte di tipo organizzativo.

È l’Ordine dei Medici che dovrebbe intervenire e fare chiarezza. Altrimenti succede che come disse un cardinale del 700 usando un aforisma latino: VULGUS VULT DECIPI ERGO DECIPIATUR (Il popolo vuole essere preso per i fondelli? Prendiamolo quindi per i fondelli!).

Carlo Alberto Zaccagna (sintesi e sottotitoli di VV)


COMMENTO FINALE

CE NE FOSSERO DI MEDICI DI QUESTO CARISMA

Il dottor Carlo Alberto Zaccagna è una persona straordinaria. Appartiene a una categoria di medici che non esiste più. Quella dei medici autentici che pongono come primo obiettivo l’uomo e la sua salute, usando toni pacati, usando buonsenso, insegnando, usando tutti i mezzi possibili per migliorare la situazione e non peggiorarla. Uno che dice le cose senza alcun timore in modo chiaro e diretto.

NON SOFFERMIAMOCI TROPPO SULLA DESCRIZIONE TECNICA DEL VIRUS

Ovvio che rimane pure lui un medico. Non possiamo pretendere da lui un discorso innovativo e fondamentale quale la totale e convincente spiegazione del fenomeno virale. Lui arriva alla comprensione che i microbi non sono in belligeranza con noi ma in convivenza pacifica, e questo è già molto.

Quando però attribuisce al virus l’intenzione di arrampicarsi con le zampetta sulle nostre membrane cellulari, non lo seguo più. Credo che sotto sotto da parte sua si tratti di una bonaria spiegazione ad uso di un pubblico ormai fissato su tale concetto.

IL SIGNOR VIRUS NON HA ZAMPE, NON HA SANGUE, NON HA CUORE E NON HA ANIMA

Nessuna zampetta, nessuna gamba, nessuna testa e nessuna intenzione di riprodursi, ma semplicemente una meccanica e automatica estensione della sporcizia grazie a morie cellulari che si accavallano e che non vengono prontamente espulse dal sistema.

È questa del resto la differenza essenziale che distingue i bacilli-batteri-parassiti-funghi, tutti microrganismi vivi, dai virus, microrganismi morti o spazzatura cellulare dalle caratteristiche intasanti, ostruenti e devitalizzanti, tutte qualità non contagianti e non appestanti ma solo intossicanti.

Il voler dare una identità e una personalità quasi umana al virus è una tendenza fantasiosa che pure il dr Zaccagna si concede. Gliela perdono e la trovo una piccola inezia a fronte delle sue
portentose affermazioni.

LE COSE CHE CONTANO VERAMENTE STANNO IN QUESTI SETTE PUNTI

Spero che a chi legge non siano sfuggiti alcuni punti-chiave di eccezionale importanza, nella esposizione del medico torinese. Vale a dire

  • Convivenza pacifica e non conflittuale con batteri e virus
  • Stratosferica importanza di una alimentazione intelligente che non produca acidosi (pertanto basso-proteica e vegetariana)
  • Nulla al mondo è più virale dell’ignoranza che ci circonda, e che è radicata nelle masse che gridano Al Virus-Al Virus spaventandosi l’un l’altro
  • La massa teme di essere in balia degli eventi e di ogni piccolo e banale microbo, mentre non si rende conto di poter contare su difese formidabili, includenti batteri simbiotici tipo lattobacilli e bifidus, immunoglobuline IgA IgG, IgM, IgD ed IgE, vitamina D, interferone (auto-prodotto dai globuli bianchi e dal sistema connettivo che produce pure gran parte del materiale extra-cellulare, lattoferrina (dal latte), battericida (peptidi o proteine killer prodotte da alcuni batteri e dai ribosomi cellulari)
  • La strana latitanza e il mutismo dell’Ordine dei Medici, ha lasciato spazio infinito ai virologi, portati a ingrossare la portata degli eventi in corso, e ai politici che niente capiscono di salute e di microbi
  • C’è da sperare che si approfitti di questa frenata planetaria per rivedere le politiche educative sanitarie e dare alle masse un minimo di preparazione salutistica, per renderla immune dl panico e da paure del tutto ingiustificate
  • La gente dovrebbe dare una mano a chi sta cercando di aiutarla. Se succede il contrario significa che essa ama essere presa per i fondelli, e si troverà ben presto accontentata. La pandemia attuale ne è un esempio calzante.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x