UCCIDERE È UCCIDERE, IN MEZZO A TANTE LACRIME DI COCCODRILLO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

PAROLE DI ESTREMA SEMPLICITÀ E CHIAREZZA DA PARTE DI JULERS FEBRE

Ciao Valdo, in questo breve video dal titolo Uccidere è uccidere le parole di Jules Febre, nella loro estrema semplicità e chiarezza, riescono, a mio parere, a diventare veramente illuminanti e quasi folgoranti per chi lo ascolta. Con tutte le guerre che ci sono nel mondo, perché mai dovremmo preoccuparci della vita degli animali?

È TEMPO DI RICONOSCERE CHE UCCIDERE È UCCIDERE

Jules Febre, noto insegnante di Jivamukti Joga a New York, cerca di rispondere a questo quesito giungendo alla conclusione che è tempo di riconoscere che uccidere è uccidere. Quindi, per favore, pensate a questo la prossima volta che vi sedete per scegliere il vostro pasto.

Elena Fasulo

*****

RISPOSTA

CIRCONDATI DA TANTE LACRIME DI COCCODRILLO

Straordinarie davvero le parole di Jules Febre. Straordinarie soprattutto se raffrontate con i continui piagnistei che si sentono in televisione e che si leggono sui quotidiani del nostro paese in questi giorni. Straordinarie se paragonate con le lacrime di coccodrillo dei carnivori terrorizzati e spaventati, dai mangiatori di bistecche, di salumi e di pollo che si vedono franare il terreno sotto i piedi, che parlano di statistiche spaventose dove il consumo di carne sta addirittura diminuendo, mandando in malora l’industria agroalimentare italiana e spingendo a chiudere migliaia di macelli e di allevamenti!

ROBA DA FAR PERDERE IL SONNO

Qualcosa di mai visto prima. Uno scandalo mai immaginato. Quale disgrazia! Roba da far perdere il sonno. Saremo costretti a sorbirci qualche sciopero da parte dei poveri boia, solidali coi loro colleghi rimasti senza lavoro. Come se sgozzare dei poveri animali indifesi potesse essere considerato una attività lavorativa e non un crimine autorizzato da una legge indegna e priva di qualsiasi senso etico e morale.

VITTIME DELLA ARROGANTE PROPAGANDA VEGETARIANA

Lasciateci liberi di consumare le nostre bistecche al sangue, implorano i mangiatori di cadaveri, quasi che non fossero da sempre liberi e superpadroni di farlo! Poverini quale sofferenza! Vittime della truce ed irresponsabile propaganda vegetariana, vegana e crudista. Costretti a penare e a subire le offese e gli oltraggi dei volgari mangiatori di verdure, di semi e di frutti! Loro, consumatori di proteine nobili. Loro, motori del progresso e del benessere economico del pianeta!

Valdo Vaccaro

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x