AMORE PER LE TESINE E UNIVERSITÀ DEI SALUMI DI MILANO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

UNA DICHIARAZIONE D’AMORE

Ciao meraviglioso Valdo, Mi piacerebbe scriverti qualche
mail in più, piene di sostegno e di ringraziamenti. Non lo faccio solo per non
occupare spazio a persone che hanno reali problemi, e soprattutto per non farti
perdere tempo. Vorrei abitare vicino a te, per darti una mano con le mail, vorrei
poter fare una briscola con te, parlare del più e del meno, respirare le tue
sensazioni. Sembra una lettera d’amore, e infatti lo é. Amore per quello che
dici, che scrivi, che infondi. Amore per la tua pazienza per la tua coerenza,
per il tuo sapere, per la tua magnanimità.

NULLA SANNO DI VERDURE E CEREALI, MA IN COMPENSO CONOSCONO A
MEMORIA I FARMACI PIU’ SOFISTICATI

Quanta fatica fai? E quanto stai sopportando? Quanto ti dai
da fare per tutti? Ogni giorno, anch’io nel mio piccolo, cerco di dare qualche
buona informazione, parto da lontano, per condurre le persone ad una migliore
qualità di vita. Giornata tipo? Caffè, a pranzo panino, pomeriggio caffè , a
cena carne, pane e forse verdura cotta, vino, dolcetto finale. Non mangiano
frutta, verdura cruda, non masticano, non sanno cosa sono i cereali, non hanno
mai mangiato peperoni crudi, o zucchine crude. Non sanno cosa sia il kamut, il
farro, il grano saraceno. In compenso conoscono benissimo le medicine, per
l’ipertensione, per il cuore, per la tiroide, per il diabete, per i vari morbi
e problemi ossei.

GRANDE INTERESSE NEL DIMAGRIMENTO E POCA DISPONIBILITA’ AI
CAMBIAMENTI

Io devo partire da qui. Vengono da me solo per dimagrire.
Alla domanda se vogliono come obiettivo anche qualche consiglio per migliorare
la salute, rispondono che sì, certamente! Ma appena gli si dice di iniziare
almeno togliendo il latte, e di mangiare due frutti al giorno, Ah, vedrò se ci
riesco! Ah, masticare! Ah, certo però, é difficile! Ah. Ah lo dico io! Che
fatica!

LA BELLA NOTIZIA E’ CHE IL MONDO STA CAMBIANDO DAVVERO

Però, senti una bella notizia. Sempre più persone ascoltano.
Sempre più persone sono disposte a cambiare.
Anche perché notano immediatamente grandi benefici. E poi tu, mi sei di
grande aiuto. Appena scorgo una breccia nel loro comportamento, li invito a
visitare il tuo blog, in modo che possano avere più conoscenza, che è la base
per una scelta consapevole, per non essere in balia di un’unica legge
farmacologica e bisturologica!

VORREI COMPRARE IN BLOCCO LE TUE TESINE

Anche se non ti scrivo, sappi che appena  mi alzo, dopo la frutta, sei il mio primo
pensiero. Apro il tuo blog e ti leggo. Sai cosa vorrei? Tutte le tue tesine.
Forse ci hai già pensato, ma mi piacerebbe acquistarle. Proprio così, come le
hai scritte, in ordine di tempo. Ne ho stampate centinaia, ma sento l’esigenza
di averle in un libro (uno?). Potrebbe essere un’idea?

TI DIFENDERÒ ANCHE CON LA FIONDA

Ti voglio bene, ogni giorno sono con te. Gioisco quando le
persone ti scrivono le loro conquiste, vorrei abbracciarti quando provano a
ferirti, come oggi. So che sei una roccia e sai come rispondere, ci riesci
sempre in maniera esemplare, però mi spiace comunque. Se hai bisogno di me, per
qualsiasi cosa, non esitare a chiedere. Anche armata di fionda e pomodori
marci, se necessario. Con tantissimo affetto.
Mirna Visentini

*****

RISPOSTA

IL MONDO STA EFFETTIVAMENTE CAMBIANDO, NON SENZA CONTRASTI

Ciao Mirna, Sei divertente, spiritosa e spumeggiante, come
tuo solito poi. In linea col titolo della tua opera “La dieta comica”. Essere
difeso a colpi di fionda femminile non lo avrei mai immaginato! Non mi servono
dunque auto blu e nemmeno guardie del corpo! Sono d’accordo con te sul fatto
che il mondo stia cambiando, anche se tra alti e bassi da capogiro.

BAMBINA VEGETARIANA SANA MA DEFINITA A RISCHIO DI ANEMIA E
DI DEFICIENZA NEUROLOGICA

Alti e bassi davvero. Ieri ad esempio ho letto, dal blog La Repubblica.it-Salute,
in una rubrica curata da Irma D’Aria, la risposta di Susanna Esposito, a una
nonna di una bambina vegetariana di 18 mesi. La nonna le scriveva solo per
chiedere un parere su una semplice sudorazione notturna della bambina che, per
il resto “cresce regolarmente mediante alimentazione senza zuccheri e
senza carne, con sviluppo più che normale”.

I TEORICI DEL SANGUE E DEL LATTE COLLOCATI NEI PUNTI CHIAVE

La Signora Esposito è docente alla Facoltà di Medicina e
Chirurgia dell’Università degli Studi non di Mal e Miserie o di Abbiategrasso,
ma di Milano, nonché vicedirettrice della Clinica Pediatrica I della Fondazione
IORCCS, presso l’Ospedale Policlinico Mangiagalli e Regina Elena. Dunque
persona altamente influente e referenziata. La sua risposta alla nonna? Eccola
qui di seguito.

PERICOLO DI SVILUPPO NEUROLOGICO

“Gentile Signora, la sudorazione di cui parla non è un
problema se non si associa a febbre o a rilevante perdita di peso. Anche il
pianto notturno non è un problema. Per contro è molto grave se la sua
alimentazione è priva di carne! Una dieta vegetariana nei primi anni di vita
può portare a una grave anemia. Può anche causare un ritardo di sviluppo
neurologico!”

L’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI TRASFORMATA IN UNIVERSITÀ DEI
SALUMI DI MILANO

Ho dovuto stropicciarmi gli occhi. Si possono mai dire delle
boiate di tale portata al pubblico italiano nell’anno di grazia 2012, non da
persona privata, ma utilizzando con pompa e ufficialità mediatica la
denominazione di “Docente di Medicina e chirurgia all’Università degli
Studi di Milano?” Carlo Cannella non era dunque un caso isolato. I
paladini del macello, dell’eparina e della B12, delle stazioni ferroviarie che
straboccano di panini al cadavere per accontentare Cremonini, Coca-Cola e
McDonald’s, non sono dei salumieri o dei piazzisti di maiali, ma stanno ai
vertici e occupano le cattedre delle maggiori università italiane.

TERRORISMO PEDIATRICO E TANTA ARRETRATEZZA CULTURALE

Questa docente specializzata in terrorismo pediatrico, pare
non sapere che il latte di donna, con cui i bambini superano il periodo più
delicato, che è quello di lattazione, è un latte basso-proteico, contenente
meno proteine del succo d’arancia, del succo d’uva e di qualsiasi altro succo
di frutta viva appena spremuta. Questa docente pare non sapere che 11 grammi al giorno di proteine
sono il tetto massimo per ogni bambino del mondo, visto che superata tale quota
l’organismo del piccolo va in pericolosa ed inauspicata acidificazione. Questa
insegnante finge di ignorare che è proprio lo shock e lo sbalzo enorme tra il
latte materno e uno svezzamento a base di omogeneizzati alla carne o al pesce
sta all’origine di patologie tipo il diabete-1.

INFORMAZIONI MESCHINE, DEMENZIALI E VERGOGNOSE IN AMBITO
ACCADEMICO

Questo fatto è gravissimo e va denunciato in modo chiaro e
netto. Non è possibile che la cultura accademica italiana debba sopportare
informazioni meschine, demenziali e vergognose di questa portata, da parte poi
di docenti pagati profumatamente coi soldi di tutti i cittadini. Anemia senza
la carne? Quando mai! Sempre per la famosa B12? La capretta Martina, due
settimane di vita, più che correre e sgambettare vola, lungo lo scosceso
terreno del bosco sotto casa mia. Uno spettacolo di salute. Nessuno le ha dato
pasticche di B12. La B12 viene prodotta da attività batterica lungo il suo
tratto intestinale. La stessa cosa accade all’uomo, a condizione che si
comporti da uomo, cioè da primate e non da belva carnivora.

I MIEI FIGLI SONO VEGANI E TUTT’ALTRO CHE DEFICIENTI, E NON
PENSO DI ESSERE UN CASO ISOLATO

Ho due figli di 16 e 22 anni, giudicati magnifici non da me
che sono il padre e che stravedo per loro, ma da chi ha modo di conoscerli da
vicino. Non mi risulta che abbiano ritardi o deficienze neurologiche, visto che
mai hanno toccato carne di animale morto. Dementi potrebbero essere i suoi
figli, esimia professoressa Esposito, se ragionassero e parlassero col suo
stesso metro e col suo stesso linguaggio arrogante e dogmatico oltre ogni dire.
Il mondo è purtroppo stracarico di persone cariche di patologie, a volte anche
di tipo psichiatrico. Non risulta che siano mai state vegane nell’infanzia e
nemmeno dopo.

INSERIRE IL TARLO E IL DUBBIO AMLETICO NELLA MENTE DELLE
MAMME E DELLE NONNE

E’ paradossale che lei tenti di imporre una virata carnivora
alle mamme italiane raccontando la favola del lupo e spaventandole a morte. Il
lupo sarebbe, guarda un po’, la mancanza di carne nella dieta dei bambini, che
diventerebbero anemici e neuro-deficienti. Se lo dice poi una dottoressa in
medicina e chirurgia, nonché docente universitaria, e altre cose ancora, come
minimo mette un tarlo nella testa di mamme e nonne. Se poi il tutto viene
pubblicato dalle pagine bugiarde ma sempre influenti della Repubblica,
“qualcosa di vero potrebbe sempre esserci”.

CI SONO I CERVELLI PACIFICI E I CERVELLI-BOIA

Il qualcosa di vero è che lei fa parte dei cervelli-boia che
stanno dietro l’immane massacro che continua, per ora inarrestabile, a
macchiare di criminoso sangue la coscienza umana. Quel massacro che vede 7000
persone di altra razza soccombere sotto i coltelli, le ghigliottine e i vari
marchingegni della morte inventati dagli uomini. Settemila non al giorno o
all’ora, o al minuto, ma settemila al secondo, 24 ore al giorno. Significa che,
nel tempo in cui scrivo qui due parole soltanto, cascano nel mondo 7000 teste. Teste
di bambini innocenti, perché di questo si tratta. Una strage che lascia senza parole gli stessi macellai. Una
mole insopportabile di lamenti e di urla agghiaccianti che sale verso il cielo
e qualifica la Terra come pianeta di malefatte e di ciniche esecuzioni.

LA SOPRAFFAZIONE DEL FORTE VERSO IL DEBOLE, DEGLI AGUZZINI
VERSO GLI INNOCENTI

Bello vero? Lei, dottoressa gentile ma non troppo, almeno
nelle circostanze delle sue affermazioni, diventa eminente responsabile di
questa orribile e odiosa sopraffazione del forte verso il debole, dell’armato
verso lo sguarnito, del legalmente protetto verso il diseredato, dell’adulto
verso il bambino innocente, del maschio brutale e possessivo verso la donna
stuprabile ed ammazzabile. Ci fosse Leonardo da Vinci tra noi, le farebbe un
ritratto. Non la Gioconda ma la Macellaia. Se ci fosse Voltaire, virtualmente
la demolirebbe. Fa ancora in tempo a ravvedersi. E solo in tal caso potrei
chiederle scusa della mia dura reazione nei suoi riguardi. Nei riguardi di una
donna che non conosco, ma che valuto per una aberrante e disonesta
affermazione.

LIBERTÀ DI PENSIERO E DI PAROLA MA NON DI INSOZZAMENTO
IDEOLOGICO INTESO A CREARE UNA BRECCIA VERSO LA TRIPLICAZIONE DEI MACELLI

Libertà di parola per tutti? Ma certo. Non pretendo che un
insegnante carnivoro non possa esprimere la sua opinione. Ma c’è modo e modo.
Nel mio caso, sono evidentemente in dura lotta contro macelli, salumi,
maialerie e stalle. Ma non mi sono mai sognato di dire che i bambini alimentati
a carne rischiano un ritardo di sviluppo neurologico, anche se magari potrei
ragionevolmente pensarlo! Dico che sviluppano leucocitosi digestiva,
acidificazione, stitichezza, miasmi intestinali che risalgono alla mente.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x