ATOMI, VIBRAZIONI E DISASTRO SANITARIO MONDIALE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA 1

UN VIDEO CHE MERITA

Ciao a tutti, vi invio un video, il Dottor Bruce H. Lipton, scienziato americano, professore universitario per più di vent’anni, biologo, spiega chiaramente e scientificamente come la mente influenza il corpo. Lo trovo estremamente delucidante. Un bacio a tutti.
Chiara

*****

LETTERA 2

L’IMPORTANZA DI CONOSCERE L’INTERIORITA’ DELLE COSE

Come possiamo affrontare il mondo all’esterno se prima non ci conosciamo bene all’interno? Finalmente il Dottor Bruce H. Lipton, Professore di Medicina per vent’anni, ci fornisce tutte le risposte in modo semplice e divertente, per comprendere il funzionamento della biologia del nostro corpo, responsabile di molti disagi e malattie, e come queste possano essere riconducibili solo ed esclusivamente ad un nostro stato mentale. Non sono i geni a controllare il nostro corpo, come la Scienza Newtoniana ci ha sempre detto, ma è la nostra mente a controllare loro e in questo DVD c’è la prova definitiva. Da vedere e rivedere, un documento in grado di abbattere qualsiasi dubbio sul potenziale della nostra mente e la sua influenza su ciò che chiamiamo “realtà” (www.automiribelli.org). Andrea

*****

RISPOSTA, SINTESI E INTERPRETAZIONE DEL VIDEO

CIASCUNO DI NOI NON E’ UNA SINGOLA PERSONA MA UNA COMUNITA’ DI TRILIONI DI CELLULE

Grazie a Chiara ed Andrea per questa ottima lezione del professor Lipton, docente di medicina e di biologia cellulare. Con la semplicità, l’umiltà, la chiarezza e la simpatia tipica dei grandi educatori, Lipton ci insegna che ognuno di noi non è la persona singola che vediamo allo specchio, ma bensì una comunità di 50 o 100 trilioni di cellule (contarle con esattezza non è poi così facile e alcune fonti si piazzano non a caso sui 75 trilioni). Ogni singola cellula riproduce nel suo piccolo le funzioni dell’insieme, e possiede funzioni respiratorie, digestive, escretorie, immunitarie ed emozionali. Una comunità che richiede la coordinazione e il governo di un potere che si chiama mente. La parte nobile di noi stessi sta dunque nella mente.

DEMOCRITO E L’ATOMO

Democrito di Abdera (470 a.C), filosofo greco allievo di Leucippo, perfeziona la teoria atomista, per cui tutto nasce e muore per la separazione di atomi cadente nel vuoto. Per Democrito l’atomo è il fondamento della vita. E’ la forza fisica che foggia la materia dall’esterno verso l’interno.

PER SOCRATE E’ L’ANIMA CHE FORGIA LA MATERIA

Arriva Socrate (469-399 a.C) e con la sua penetrante intelligenza non si accontenta delle facili apparenze e parzialità e va oltre, pretendendo concetti universali e soddisfacenti, per cui intuisce che il mondo fisico è imperfetto, è ombra del mondo vero e reale. E’ l’anima che scaturisce e si irradia come magica ed invisibile energia dall’interno verso l’esterno. La filosofia, e dunque anche la scienza, hanno ballonzolato per millenni tra il pensiero meccanicistico e materialistico di Democrito e il concetto spiritualistico di Socrate, per cui è l’anima che forgia la materia e non il contrario.

LE ESIGENZE ALGEBRICHE E TRIGONOMETRICHE DI SIR ISAAC NEWTON

René Descartes, detto Cartesio (1596-1650), filosofo e matematico francese, aprì nuovi orizzonti di pensiero e di metodo col suo “Cogito, ergo sum”. In quel contesto si inserì prepotente la figura di Isaac Newton (1642-1727), matematico e fisico inglese. Gli servivano calcoli e misurazioni concrete, valori certi e numerici. L’universo è una macchina formata da astri. Il corpo è una macchina scomponibile costituita da sostanze chimiche, da molecole e da atomi. E la scienza diventa un palazzo con tanti piani, dove la matematica conduce alla fisica, la fisica alla chimica, la chimica alla biochimica ed alla psicologia. Nasce così la scienza moderna di tipo meccanicistico e materialistico, per cui il mondo è tutta una questione di pesi e di particelle in collisione ed in movimento.

MATERIALISMO CONTRO SPIRITUALISMO

Lo stesso Charles Darwin (1809-1882) rimarrà preda di questi concetti, analizzando la riproduzione sulla base di sperma e di ovuli, e di trasmissioni meccanico-chimiche dai padri ai figli, portando il mondo al suo determinismo genetico, per cui l’uomo diventa vittima della sua ereditarietà, diventando debole, impotente ed irresponsabile. Con James Watson e Francis Crick si arriva al Dna e ai geni che controllano la vita, per cui c’è la supremazia del Dna sulla mente umana. E con questo abbiamo la quadratura di un cerchio che potremmo definire Democrito-Newtoniano, di tipo meccanicistico e materialistico. Un cerchio che collide con quello diametralmente opposto della fisica Socratico-Quantistica, di tipo elettromagnetico-vibrazionale-spiritualista.

UN MONDO DI ONDE VIBRAZIONALI, IN PERFETTA SINTONIA CON LA FILOSOFIA IGIENISTICA

La quantistica apre uno squarcio illuminante ed una conferma su un mondo fatto di pulsazioni elettriche, di aure positive e negative, per cui emaniamo ed assorbiamo energia vitale, vibrazioni, calore e colore. Non più particelle ma onde. Gli animali e le piante comunicano per vibrazioni positive e negative, per percezioni telepatiche. La gazzella non ha bisogno di chiedere al leone le sue intenzioni, ma le percepisce a distanza per sensazioni e per inter-comunicazioni extra-corporali. La scienza igienistica, diversamente dalla medicina, distingue nettamente vitamine naturali-vitali da vitamine sintetiche-morte, minerali organicati-vitali da minerali inorganici-morti, cibi vitali ad alta vibrazione Angstrom (superiore al minimo di 6500 A.) da cibi a bassa e patologica vibrazione sulla scala Bovis-Simoneton.

MEDICINA MATERIALISTICA, NEWTONIANA E DARWINIANA

La medicina segue pedissequamente il sistema newtoniano e materialistico. In medicina l’energia e le onde vibrazioni sono un tabù. Ma gli atomi si muovono e vivono elettricamente, assorbono ed emettono energia. E tutti noi, essendo formati da atomi e molecole elettrizzate, emaniamo ed assorbiamo luce ed energia, interagendo e comunicando con gli altri esseri e con l’ambiente. Invece di usare il bisturi per asportare il tumore, dovremmo usare l’energia. Quel sistema millenario poi che usa l’applicazione delle mani sulle miserie umane.

LA ROVINOSA CADUTA DEL DOGMA GENETICO

La medicina è poi legata mani e piedi alla logica del determinismo genetico, quello che ci rende tutti banali portatori di carenze inseminate. Ma la genetica è crollata totalmente in questi ultimissimi anni, scoprendo che il Dna non è fisso ma interagisce con l’ambiente, ed è persino soggetto alla volontà e alla forza psichica della mente. La caduta di un falso dogma durato oltre mezzo secolo. Lezioni sbagliate, libri sbagliati, cure sbagliate, vite ed energie sciupate, costi sociali incalcolabili. Tutto da mandare al rogo.

MEDICINA BRAVISSIMA AD AMMALARE LE PERSONE PIU’ CHE A GUARIRLE

Va dato atto alla medicina di compiere miracoli nel settore della traumatologia. Ma se andiamo nelle patologie tipo cancro, Alzheimer, nefriti e diabete, la medicina resta avvolta nel buio dell’ignoranza più nera. Non per incapacità dei singoli medici, ma perché in medicina non si studia l’energia, non si studia l’alimentazione vitalistica. Le aziende farmaceutiche non vedono cibo, e tanto meno energia, ma sostanze petrolchimiche e sintetiche. E’ fatale che le multinazionali del farmaco, del vaccino, dell’integratore e della vivisezione spingano la medicina a peggiorare lo stato sanitario dei cittadini, a farli ammalare sempre di più.

UN DISPENDIOSO GIOCO A RIMPIATTINO

Il medico osserva il corpo umano, lo suddivide in parti, lo analizza fisicamente e lo cura per comparti. Ma le condizioni del paziente sono influenzate dal lavoro, dalla famiglia, dagli stati d’animo, dai cibi, dai pensieri, tutte cose che vengono regolarmente e disinvoltamente estromesse dalle diagnosi.
Evitando i fattori eziologici scomodi, non resta che concentrarsi sui banali dolorini, sulle infiammazioni, sui noduli, sui tumorini, sull’adipe, sulle proliferazioni batteriche chiamate infezioni, e sugli accumuli cellulari chiamati epidemie virali, ovvero sui sintomi e sui segnali d’allarme del sistema. Ma guarire i sintomi, lasciando al loro posto il fattore causale ed eziopatogenetico, è un giocare a rimpiattino con la salute del paziente e coi suoi soldi, più che essergli di reale aiuto.

LE STATISTICHE CONFERMANO QUANTO IL MONDO GIA’ PERCEPISCE DA TEMPO

Nessuna sorpresa che la classifica delle morti per malattia negli USA presenti le seguenti cifre:

1) Malattie iatrogene o medico-causate: 784000 morti/anno
2) Malattie cardiovascolari: 760000 morti/anno
3) Malattie cancerogene: 750000 morti/ann

Come dire la conferma di un fallimento inesorabile e totale del sistema medico-materialistico che domina la scena mondiale.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.

1 commento

  1. Come fa a mantenersi questo mondo confuso,invertito,sbagliato,SENZA UNA REGIA OCCULTA che si occupi di tenerlo in piedi?
    E allora torniamo alla dittatura sottile,esiziale,quasi ammiccante ma inesorabile di BCE/Monti/sistema dell'informazione. Come è possibile che queste cose si mantengano senza franare, essendo fasulle?
    Molti sembrano non sospettare nulla o fingono che le apparenze del mondo convenzionale non siano il prodotto di una adulterazione.
    L'unica scusante è che non è facile-in questo generale stato di confusione- capire di cosa realmente si tratti e forse si può fare veramente poco….ma questo è un altro discorso