CARIE INFANTILE E CURE DENTALI A 17 MESI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

UNO ZIG-ZAG CONTINUO EVITANDO TUTTE LE VACCINAZIONI

Mandi Valdo, che per i non-friulani significa Salve. È ormai da quasi un anno che non mi faccio sentire dalla California. Volevo inviarti un aggiornamento sulla nostra piccola Isabella che ormai ha 17 mesi. Nonostante le tante pressioni che abbiamo ricevuto da più parti, fino ad ora siamo riusciti a dribblare ed evitare completamente tutte le vaccinazioni. Isabella non ha mai avuto neanche uno starnuto fino ad ora nonostante sia stata in Europa ben quattro volte, cosa che ha fatto inorridire il pediatra il quale ci ha dato degli incoscienti per portare una neonata in aereo senza le dovute vaccinazioni (almeno 15 come numero).

ALIMENTAZIONE CON INCLUSIONE DI UOVA

Isabella sta ancora prendendo il latte dalla mamma, alternato con moltissima frutta e tanta verdura (cotta al vapore). Spremuta d’arancia alla mattina (4-5 arance al giorno), verso le 10 di mattina una bella porzione di frutta fresca. Dato che mia moglie purtroppo non condivide al 100% le mie convinzioni vegetariane, una o due volte alla settimana e’ stata introdotta una colazione con un po’ di uova. Assolutamente niente carne e niente pesce! Raramente qualche pezzetto di pane, specialmente quando metteva i dentini e della pasta di riso con salse alle verdure. Diciamo che la grandissima parte dell’alimentazione è frutta.

SHOCK DAL DENTISTA

Ora veniamo ai punti dolenti. La scorsa settimana siamo rientrati in California dopo tre settimane passate nel caro e amato Friuli. Giocando, Isabella e caduta e si è scheggiata un incisivo. Non ci siamo preoccupati più di tanto. Al rientro siamo ugualmente andati dal dentista per verificare che non ci fossero problemi nascosti. Una rapida visita e poi l’amara sentenza. Sei carie molto profonde. Intervento suggerito: rimozione di un inciso e 5 corone per i dentini da latte. A parte la stima di spesa che quasi mi ha fatto venire un colpo. Il dentista ha anche proposto, come seconda scelta possibile, quella di effettuare l’intervento in ospedale con anestesia generale.

SIAMO ANCORA TRAUMATIZZATI

Sia io che mia moglie non ci siamo ancora ripresi dalla notizia. Mi terrorizza il solo pensiero che una creature di 17 mesi debba essere messa sotto anestesia per delle cure dentali. Ora stiamo cercando una seconda opinione ma non credo che la sentenza sia diversa dalla prima. La delusione è ancor maggiore se pensi che stiamo facendo tutto il possibile per far crescere nostra figlia nelle migliori condizioni possibili. Questa è stata veramente una mazzata.

POSSIBILI CAUSE SECONDO SHELTON O MENDELSOHN

Ricordo che nei mesi scorsi, leggendo un libro, credo si trattasse di Mendelsohn ma potrebbe essere Shelton, egli stesso avvertiva come ci siano situazioni nelle quali la carenza di calcio nella madre durante la gravidanza può portare alla nascita di bambini particolarmente suscettibili alle carie se non addirittura con le carie già presenti sui dentini appena spuntati.

LE IPOTESI DEL DENTISTA AMERICANO

Secondo il dentista invece le cause possibili potrebbero essere 1) Troppa frutta e troppo zucchero quindi alto rischio di carie, 2) La bambina si addormenta al seno della mamma e il latte provoca la carie, 3) Non usiamo dentifricio al fluoro. Detto onestamente mi sembrano spiegazioni alquanto ridicole del dentista.

COSA NE PENSI?

Mi farebbe molto piacere avere una tua opinione a riguardo. Secondo esistono dei rimedi naturali per recuperare la salute dei denti? Ti ringrazio in anticipo e mi auguro di poterti incontrare presto. Cordialissimi saluti.
Massimiliano

*****

RISPOSTA

NON È IL CASO DI ABBATTERSI

Ciao Massimiliano. Non è il caso di andare in crisi per così poco. Parliamo di dentini da latte destinati comunque ad essere cambiati verso gli 8-9 anni per le bambine e verso i 10-11 per i maschietti. Chiaro che l’attivismo esagerato dei dentisti nei riguardi della carie infantile va inquadrato soprattutto in un discorso di mercato.

NON HA SENSO ROVINARE UNA BAMBINA PER SALVARLE DEI DENTINI DA LATTE

Il discorso del tuo dentista è oltremodo sballato. Parlare di troppo zucchero in linea generale, equiparando la frutta allo zucchero raffinato è una prima bufala, mentre il discorso del fluoro è una seconda cantonata. L’addormentarsi sul seno di mamma potrebbe essere accettato. Lascialo perdere e niente interventi correttivo. Rovinare la salute della bambina per sistemarle la bocca comporterebbe decisamente più svantaggi che utili.

PRENDERE CON LE PINZETTE LE FACILI SENTENZE

Tieni presente che in campo dentistico, più ancora che da altre parti, c’è il tutto ed il contrario di tutto. Gente che demonizza gli agrumi e gente che raccomanda 3 succhi di arance dolci al giorno. Gente che invoca il fluoro e altra che punta il dito contro di esso. Occorre pertanto un minimo di calma e di riflessione, usando come al solito il buon senso.

LE CAUSE DELLA CARIE INFANTILE

La causa principale della carie infantile è l’alimentazione inadeguata. E su questo c’è una certa convergenza di pareri. Convergenza che scompare quando si entra nei dettagli. Chiaro che vanno evitati zuccheri raffinati e dolciumi, bibite, cole, ciucci dolcificati, bevande confezionate, succhi di frutta confezionati, the zuccherati (poco importa se zucchero bianco o di canna, ugualmente micidiali).

ANCHE IL CIBO MIGLIORE, SE PRESO IN ECCESSO, DIVENTA VELENO

Evitate di dare alla bambina il ciuccio intinto nel miele o nello zucchero oppure dargli spesso da bere succhi di frutta o the zuccherati. La carie agisce principalmente di notte quando la produzione di saliva è minima. La saliva rappresenta il principale sistema di difesa dei denti e, se a una sua diminuzione corrisponde un aumento degli zuccheri, la carie evolve rapidamente. È questo il caso della carie aggressive che hanno i bambini che dormono con il biberon e bevono piccoli sorsi di bevande zuccherate durante la notte, fornendo ai batteri responsabili della carie frequenti rifornimenti di zuccheri.

ALTRI FATTORI SCATENANTI

Tra gli altri considerati come fattori scatenanti troviamo 1) Scarsa frequenza nella pulizia accurata dei denti, 2) Abitudine a respirare a bocca aperta anziché col naso, 3) Abitudine all’uso del biberon e del ciuccio in continuazione. 4) ll dualismo familiare non aiuta poi molto. Trovo le uova insidiose al massimo, se non addirittura velenose, e temo che il bidodicismo arrechi danno alle vostre scelte. Molto meglio un latte di mandorle fatto in casa, o dell’avocado con datteri e mirtilli.

TEMO CHE STIATE SOVRA-ALIMENTANDO LA VOSTRA PICCOLA

Vi ricordo che il tetto proteico massimo sta a 24 grammi/giorno per gli adulti, mentre per i bambini piccoli scende intorno agli 11 grammi, quota sicuramente superata dal vostro eccessivo zelo alimentare. Credo che la vostra bimba sia decisamente super-alimentata.

ATTENZIONE AL FUMO, ALL’INQUINAMENTO, ALL’ARIA VIZIATA

Un recente studio portato a termine da ricercatori spagnoli afferma che, anche il fumo gioco un ruolo importante nella formazione della carie. Molte persone ancora non sanno o fanno finta di non saperlo, che il fumo non danneggia solamente la salute del fumatore ma anche di chi è costretto a subirlo. Oggetto della ricerca sono stati 380 circa, ai quali è stato chiesto di rispondere ad un questionario riguardante il tabacco e sull’intenzione di consumarlo in futuro. Gli scienziati hanno evidenziato che i bambini con genitori o parenti fumatori mostravano una grave erosione dentaria rispetto ai coetanei non esposti al fumo passivo.

UN GRANDE SCIENZIATO CHE STA IN ZONA TAVAGNACCO, ALLE PORTE DI UDINE

Per altri approfondimenti di consiglio di contattare il mio caro amico Antonio Miclavez, autore di un testo avanzato ed illuminante quale Odontoiatria Tossica e Odontoiatria vitale ([email protected], tel 39-0432-229496, www.studiomiclavez.com). Lo definirei scienziato di avanguardia prima ancora che ottimo e referenziato dentista.

TESINE A SUPPORTO

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
2
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x