CINQUECENTO SOLDATI ITALIANI MORTI DA VACCINO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

CONFERENZA DI LORIS MAZZORATO, EX-SINDACO DI RESANA-TREVISO (Titolo e sottotitoli di VV)

NON CONFONDIAMO LA SCIENZA CON LE STATISTICHE MANIPOLATE

Non dobbiamo aver paura di scontrarci con un sistema, con chi pensa di avere la verità in mano. La domanda che mi sorge e che mi era sorta quando ero sindaco: Ma cos’è veramente scientifico a questo mondo? Ciò che oggi è vero, fra 50 anni non è più vero. Oppure si confonde la scienza con la statistica. Perché mai si usa la statistica? A chi serve? Avete mai visto le statistiche aziendali con le freccette che vanno sempre verso l’alto? Ci fanno vedere solo le cose belle, anche perché le statistiche si possono manipolare.

SERVONO DIMOSTRAZIONI CONCRETE E NON INVENZIONI DI COMODO

Scusate se faccio pubblicità negativa. Non voglio toccare la sensibilità d’animo, ma ricordate quando negli Stati Uniti la Volkswagen non inquinava perché le sue auto erano le più pulite? Non parliamo di 50 anni fa, ma di tempi recenti. Allora cos’è scientifico? Ci parlano di prodotti sicuri e testati scientificamente. Ma chi è che ce lo dimostra? Facciamo un esempio. Cercate di guardare alle mie spalle. Vi faccio una domanda semplicissima. Di che colore è la parete? Rossa? Io dico che è nera, perché ho un altro punto di osservazione rispetto a voi. Voi guardate di qua e io guardo di là. Bisogna stare molto attenti quando si parla di statistico e di scientifico. Se vi invito tutti a girarvi vedrete che la parete è nera. Se noi cambiamo punto di osservazione cambiano anche i risultati, cambiano le aspettative, cambia ciò che è statistico rispetto a ciò che è scientifico.

PIOMBO, AMIANTO, FORMALDEIDE E MERCURIO INSEGNANO A DUBITARE DI TUTTO

Ricordiamoci allora, quando gli scienziati, gli esperti e i politici sostenevano l’innocuità dei carburanti con il piombo. Adesso il piombo è proibito nella benzina. Vi ricordate dell’amianto? Quanti morti ha causato? Eppure anni fa dicevano che l’amianto era sicuro, anzi sembrava una cosa benedetta da Dio. La formaldeide, che ancora oggi purtroppo è utilizzata nei vaccini. È bandita, però nei vaccini la usano! Le otturazioni con le amalgama al mercurio. Il DDT, quanti danni ha fatto il DDT, però all’epoca era la panacea. Il DDT era ciò che serviva. Ma allora è scientifico o non scientifico? O è invece il tempo che deciderà cosa lo è e cosa non lo è? Di fronte a questi dati possiamo ancora fidarci della scienza? O è invece meglio dire fidiamoci di quello che conosciamo al momento, ma mettiamo un ragionevole dubbio su tutto, perché le cose cambiano con gli anni.

LA FAVOLA RENZIANA DELLE BANCHE SICURE

Le conoscenze cambiano. Allora non possiamo a priori contestare chi ha un punto di vista diverso. Io sarei un folle se dico che voi vedete rosso dietro di me solamente perché non ho la forza di girarmi. Io non voglio fare politica, anche se ho una storia di sindaco alle mie spalle, anche se ho fatto parte di comitati come quello della libera scelta vaccinale o come quello sulla trasparenza bancaria. Vedete, quante le volte che questo governo, quante le volte che elementi come Padoan e Renzi ci hanno rassicurato e garantito sulla solidità del Sistema Bancario Italiano. Eppure, ve lo dico anche da risparmiatore, con il decreto Renzi ci hanno portato via tutti i soldi dalla nostre banche, perché hanno detto che non erano sicure. Ma, guarda caso, qualche mese prima avevano superato gli stress test della Banca Commerciale Europea. Allora, ciò che dicono è vero o non è vero? O lo dicono perché a qualcuno fa comodo?

ABBIAMO PERSO LA SOVRANITÀ MONETARIA, LA SOVRANITÀ LEGISLATIVA E LA SOVRANITÀ SALUTISTICA

Perché, se le cose stanno così, signori, non dobbiamo essere pecore che vanno tranquille al macello. Dobbiamo aprire gli occhi e informarci. Ecco perché, lo ripeto, ho sempre voluto fare informazione a 360 gradi. Mi sto rendendo conto che noi, come popolo e come cittadini, abbiamo perso la sovranità monetaria, non abbiamo più la nostra moneta come paese. Abbiamo perso anche la sovranità legislativa, poiché decide l’Europa per noi e, anche se per noi non va bene, dobbiamo fare quello che altri ci dicono di fare. E non possiamo più decidere come curarci, avendo perso la sovranità salutistica, la libertà sul come trattare il nostro corpo. Sono gli altri che decidono per noi e per i nostri figli. A questo punto ci devono dire una cosa, proprio perché ho fatto spesso parte dei comitati di libera scelta, non semplicemente contro i vaccini, ma per la libertà di scelta.

UNANIMITÀ SENATORIALE PER NASCONDERE LA VERGOGNOSA ED IMBARAZZANTE REALTÀ DI TANTI BAMBINI ROVINATI DAI VACCINI

Ho avuto la fortuna o la sfortuna di andare tante volte a Roma per manifestare. E una volta sono stato fortunato perché, grazie a un parlamentare, sono riuscito a entrare al Senato, sopra la piccionaia, mentre proprio sotto di me discutevano sulla legge Lorenzin. Io faccio nomi e cognomi, chiedo scusa, perché a me piace la sincerità e guardare negli occhi. L’AIFA non è una società privata, ma è un’agenzia pubblica. Quando il senatore D’Anna, medico, ha riportato i dati dell’AIFA, Azienda Italiana del Farmaco, dove si menzionavano i danni da vaccino, i 454 ragazzi danneggiati, i 5 bambini morti, sapete cosa è successo? Che quasi tutti hanno alzato la mano. Per che cosa? Per non inserire questi dati nella legge. Ero seduto in Senato a spiare la scena, sopra le loro teste! Come mai questa ignobile unanimità? In questi casi qui, vedete, fin che ho figli piccoli, fin che posso respirare e sono vivo, io combatterò perché queste le ritengo gravissime ingiustizie sociali.

SE CONOSCIAMO QUESTI DATI LO DOBBIAMO ALLA CODACONS

Non si possono negare delle evidenze scientifiche. Non si possono nascondere questi dati e poi dire che non è vero, che i vaccini non fanno male. Se sono farmaci, come tutti i farmaci, hanno effetti collaterali. E, tra gli effetti collaterali, ci sono 5 bambini morti e 454 bambini danneggiati nell’ultima relazione AIFA che è stata nascosta a tutto il Parlamento. È stata la Codacons a rivelarlo grazie a una denuncia dei suoi iscritti. Queste associazioni hanno veramente delle grandi potenzialità perché possono contare su decine e centinaia di migliaia di iscritti, e sono riuscite a far emergere queste notizie che erano state clamorosamente nascoste ed insabbiate.

MEDICI E PEDIATRI HANNO LA BOCCA CUCITA SUGLI EFFETTI COLLATERALI

E allora voglio farvi presente che, quando ero sindaco, io fornivo a tutti i miei cittadini iscritti all’ufficio anagrafe questo fascicolo, fatto di 40 pagine, dove in sintesi dicevo che “Da parte nostra, sia ben chiaro, non c’è assolutamente la volontà di dare indicazioni in un senso piuttosto che nell’altro, ma solo di fornire informazioni che abbiamo visto non essere sempre di facile reperimento, come ad esempio sulla bontà e sulla innocenza dei vaccini. Cosa dicono medici e pediatri? Degli effetti collaterali non ne parlano proprio. Le informazioni sugli effetti avversi, vengono fornite per paradosso, dai produttori stessi sui bugiardini, quei foglietti dove tutto è scritto in piccolino. Io ho citato questa realtà a tutti i genitori. Non ho preso mai nessuna posizione. Però ho sempre detto a tutti “Informatevi!”, perché è solo con l’informazione che si diventa liberi.

LA PAURA DOMINA SOVRANA

Bene. Quello che è successo è drammatico. Prime pagine di tutti i giornali: Vaccini, linea dura dell’Ordine. I medici che sconsigliano i vaccini saranno radiati! C’è ad esempio il dr Rossaro. E io che ho un figlio nato prematuro di 1 kg, e mi obbligano a vaccinarlo. Lui vorrebbe dirmi, aspetta un attimo. Non lo può fare. Se lo fa viene radiato! Allora capite che oggi molti medici hanno paura di parlare. Io ho contatti con tanti medici. Mi dicono, Loris io so che certe cose non vanno bene, ma se parlo perdo il mio lavoro. Tu, al posto mio, cosa faresti? Questa domanda io la giro a tutti voi. Se avete un lavoro e venite radiati, vuol dire non poter più praticare la propria professione. Cosa fate? Magari a lui gli manca un anno per andare in pensione. Uno che si trova a 50 anni sulla strada. Che fa? Capite che ci sono pressioni psicologiche e ricatti morali che non hanno precedenti nella storia? Quello che a me rammarica personalmente è che molti accettano questi compromessi, piuttosto che rimanere moralmente integri.

DENUNCIA PER TENTATA STRAGE

Quando ho mandato fuori questo fascicolo, e ci sono testate giornalistiche a provarlo, hanno detto che sono un folle, che sono un criminale, che sono pericoloso. Addirittura mi è stata fatta una denuncia per tentata strage, che è la peggior cosa che una persona possa subire. Poi è stato tutto archiviato. Ma vi rendete conto della enorme pressione psicologica? Io vengo da te, non ti conosco, e ti denuncio per tentata strage. Tua moglie cosa può pensare? Capite o no che questo rompe gli equilibri di una famiglia? Scusate se porto un esempio personale. Ma capite che la violenza mentale esercitata dall’esterno verso ogni singolo cittadino è drammatica.

SOLTANTO L’INFORMAZIONE E LA CONOSCENZA REALE RENDONO LIBERI

Ecco l’importanza di realizzare con coraggio queste serate, grazie alla collaborazione dell’amico Stefano, sindaco pure lui. Io non voglio convincere nessuno. È ognuno di voi che deve decidere in base alla conoscenza, perché è solo la conoscenza che ci rende liberi. Non ci sono altre cose. Per quanto riguarda la violenza psicologica, non so se avete sentito parlare tempo fa di Mascolo, quel magistrato che a Treviso aveva detto “Se portate tutte le cause di Veneto-Banca a Treviso, che sono centinaia di migliaia, il Tribunale trevigiano scoppia, a meno che non ci diate molte più persone in più. È stato radiato. Non poteva dire queste cose. Se non informi la gente, una mole impressionante di cause trascurate vanno in prescrizione, e non succede un bel niente. Si deve forse stare zitti su tutto questo? Il popolo intanto, del tutto ignaro, continua a denunciare, ed è convinto che la giustizia funzioni. Capito dove vogliono arrivare? Ci vogliono convincere di determinate cose, mentre la realtà è ben diversa. E chi parla, come il dottor Rossaro, viene radiato. E chi parla, come il giudice Mascolo, viene mandato via dal Tribunale di Treviso. I medici vengono ricattati e poi vengono radiati. Questa è la democrazia nella quale ci troviamo. Ecco quante bufale ci raccontano, ma tante davvero.

OMS DISSEMINATORE DI MENZOGNE

Vi ricordate l’anno scorso 2016, il virus Zika? Io ero sindaco allora, alle prese con la dichiarazione OMS che tale virus è emergenza internazionale. Ho qui con me i documenti portati da casa. “Allerta in Veneto”, c’è scritto. “Dato atto che la presenza del vettore di virus Zika è alta e diffusa in tutte le aree del Veneto, ecc. ecc”. Poi, quando vai a fondo, ti accorgi che non è vero niente. Tutto inventato. L’OMS ha dichiarato questo, non mi sto inventando niente. Allora l’OMS, che tutti vedono come fosse Dio in Terra, da chi è composta? Perché dicono queste cose? Anni fa parlavano della suina se vi ricordate, dove l’Italia ha comprato decine di milioni di vaccini Tamiflu senza adoperarne poi nemmeno uno. Cioè tu stato paghi prima e ordini una montagna di vaccini, prima di sapere se esiste davvero un problema, solo perché la OMS ha dichiarato lo stato di emergenza a livello mondiale?

GUAI PERMETTERSI DI CRITICARE L’INTOCCABILE MATERIA MEDICA

Poi, quello che a me dà fastidio, è che c’è una USL, e io faccio nomi e cognomi, non mi interessa di niente, tanto la carica di sindaco l’ho già persa. La USL 15 Campo San Piero dice: “Dal momento che uno dei compiti principali del sindaco è di agire a tutela della salute della comunità, occorre che il sindaco si comporti responsabilmente”. Questo è sacrosanto. Ma poi prosegue: “Consideriamo incongruo, anzi atto grave, che un amministratore comunale metta a disposizione una sala per un incontro dove si faccia propaganda contro una pratica medica”. Cioè, viene qui Rossaro gentilmente e generosamente a spiegarci l’altra faccia degli effetti collaterali, e non lo si può fare. E qui c’è qualche sindaco che si caga sotto, scusate la volgarità, e non concede le sale. Perché questo è quanto sta succedendo. Io voglio che voi lo sappiate. Voglio che si sappia perché la democrazia è libero confronto.

UN PRESIDENTE MATTARELLA CON TROPPI SCHELETRI NELL’ARMADIO

Chiudo solo con una cosa. Immagino che sappiate tutti, domanda banalissima, chi è Sergio Mattarella. Io ho massimo rispetto per la carica, ma non per l’uomo. Per l’uomo ho zero rispetto. Ieri ha detto che è inaccettabile che i vaccini vengano ostacolati da credenze anti-scientifiche. Questa frase è su tutti i telegiornali. Stanotte sono tornato a casa alle 2 da un’altra conferenza. Ho acceso il televisore per le ultime notizie e non avevo più la forza di andare a letto quando ho sentito questo. Ripeto, me lo sono trascritto questa notte: “È inaccettabile che i vaccini siano ostacolati da credenze anti-scientifiche!” Scusate se mi alzo in piedi, ma lo faccio per rispetto verso chi sta sotto terra. Il Ministero della Difesa ha ammesso un dato raggelante, e cioè che 500 giovani soldati italiani sono morti di recente a seguito delle vaccinazioni. E sapete chi era all’epoca, e per questo che non ho rispetto, il Ministro della Difesa? Era un tizio dal nome Sergio Mattarella!

MAGGIORE RISPETTO PER 500 SOLDATI ITALIANI AMMAZZATI DAI VACCINI

Io ho parlato di persona con diversi ragazzi. Sono più di là che di qua. Mi hanno detto: “Loris, i miei colleghi sono sotto metri di terra. Io sono fortunato, sono ancora qui. E allora, quando sento personaggi che difendono a tutti i costi e che aizzano il pubblico per dire no a chi fa un altro tipo di informazione, la cosa non mi sta per niente bene. E voglio chiudere con una considerazione.

NON SI COMMETTONO CRIMINI A NORMA DI LEGGE

C’è stato il processo di Norimberga, dove sono state giudicate molte persone per crimini contro l’umanità durante la 2° Guerra Mondiale. E questi criminali si sono giustificati dicendo “Ma io ho eseguito degli ordini, ma io ho applicato delle leggi”. E qui mi rifaccio a Padre Salomone dall’Aquila che mi ha illuminato. “Voi, di fronte all’ingiustizia, dovete applicare l’obiezione di coscienza. Perché non è una giustificazione commettere un crimine perché lo impone la legge. Noi siamo uomini, e dobbiamo rispettare chi sta vicino a noi”.

NOI SIAMO LA PARTE NOBILE DELLA SOCIETÀ

Ecco perché vi chiedo una cosa. Informatevi! Non dovete credere a me, ma neanche a Rossaro e neanche ai medici sinceri e trasparenti. Loro sono persone autorevoli che ci offrono strumenti informativi. Ma è una nostra responsabilità cambiare il mondo. Il mondo non cambia da solo. Se lo lasciamo andare, finiamo per cozzare contro un muro. Noi dobbiamo essere responsabili di noi stessi e anche di quelle persone che non hanno la forza di alzare la testa e di rizzare la schiena perché oppresse da troppi problemi. Noi siamo la parte nobile e migliore della società. Quella che ha il compito di alzare la testa, di guardare avanti, di mettere in discussione quello che sappiamo, per avere una nuova conoscenza. Come dice Rossaro, Buona Vita a Tutti.

Loris Mazzorato


COMMENTO

LA RICERCA DEL PUNTO DEBOLE

Può succedere che qualcuno dimostri stoffa e valore fuori del comune. Può succedere che abbia delle cose e delle esperienze interessanti da raccontare, e che sappia esprimersi con eccezionale pertinenza, con efficace sintesi, con maestria e coraggio. Può succedere che ci metta quella giusta dose di enfasi e di emotività tipiche di chi, subìto il torto e la vessazione ingiusta del sistema, messo alle strette dagli strumenti oppressivi del potere, trova modo non di abbattersi e di spaventarsi, non di rassegnarsi e di cedere, ma al contrario di scattare e di reagire come una molla.

UN INDICATORE DI DIREZIONE VA MESSO IN DIFFICOLTÀ

A questo punto egli diventa un mito e crea intorno a sé un alone di inattaccabilità. A questo punto diventa una voce nitida, autorevole e riconoscibile fuori dal coro, oltre che un esempio da seguire, oltre che un indicatore di direzione, oltre che un cliente scomodo e difficile da gestire e da abbattere per l’apparato che opprime, schiaccia ed appiattisce le voci libere. Ecco allora la necessità di sminuirlo e di metterlo in difficoltà su altre basi. Ecco l’esigenza di minarne la reputazione.

APPARTENENZA SOSPETTA A SCIENTOLOGY

E infatti, i media gli appioppano addosso una appartenenza a Scientology, una religione controversa e giustamente estranea alla comprensione, alla mentalità, alle condizioni economiche e allo spirito di un paese come l’Italia. Lui si schernisce e non nega legami o comunque simpatie per tale gruppo o setta o congregazione fondata da Ron Hubbard. Del resto le cose che Mazzorato qui sostiene nulla a che fare hanno con Scientology, per cui cade ogni alibi e ogni pretesa denigratoria nei suoi riguardi.

SCIENTOLOGY È LONTANISSIMA DALLE NOSTRE VEDUTE

Francamente io stesso non provo particolare attrazione per quella che appare una setta, basata pare su pressioni finanziarie, su speculazioni, su insegnamenti dogmatici, su divieto di critica e altre cose ancora, nonché su personaggi in odore di falsa beneficenza. Finché si tratta di Tom Cruise e John Travolta, passi, ma quando ci girano intorno elementi come Billy Gates, Hillary Clinton e George Soros le cose non quadrano. Dire di essere per un mondo senza guerre, senza criminalità e senza follia è ovviamente condivisibile, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo l’oceano, più che il mare. Se poi a enunciare nobili principi ci metti i caporioni  corrotti della finanza e della politica americana, Scientology mi appare ancora più lontana.

CONDIVISIONE TOTALE

Ebbene, la persona che rientra perfettamente nello schema appena delineato si chiama Loris Mazzorato, esonerato di recente dalla carica di sindaco del Comune di Resana-Treviso per le sue iniziative a favore di una libera scelta sui vaccini. Condivido ogni parola di Mazzorato dall’inizio alla fine, per cui non mi limito a fargli complimenti e ad esaltarne il valore, ma penso di invitarlo come ospite d’onore e conferenziere alla HSU-Health Science University, in una delle prossime lezioni 2018.

PERSECUZIONI INGIUSTIFICATE ED INFAMANTI

Esiste anche una similitudine e un parallelismo tra le sue vicende personali e le mie. Mazzorato ha parlato di un estraneo che senza conoscerti arriva e ti accusa di tentata strage, mettendo a soqquadro, in sofferenza e a dura prova l’equilibrio familiare. Sono cose da brivido. Cose che conosco troppo bene per averle sperimentate sulla mia pelle e nella mia anima. Scottature ed offese che sto provando io stesso per il blitz e la belligeranza sorda e soffocante che questo Stato, apparentemente democratico ed apparentemente civile, ha ordito e mantenuto nei miei riguardi dall’estate 2016 alla data odierna senza soluzione di continuità, con denunce, sequestri, forzature, sottrazione vergognosa e indebita di oggetti d’arte di proprietà, dispiego irrazionale e assurdo di gazzelle dei carabinieri Nas. Mi hanno inviato solerti e zelanti funzionari dell’arma desiderosi umanamente di farsi valere e di fare carriera. Nulla contro di loro personalmente. Ma sarebbe stato meglio che mi avessero mandato direttamente una squadra di ladri. Avrebbero fatto meno danni. Il tutto basato sulla denuncia ignobile di gente assoldata e vicina a MediaSet e alle Iene su inesistenti abusi di professione medica, e mediante l’azione persecutoria dei Procuratori. Procuratori, arma scaltra-impersonale-burocratica non di una Repubblica Italiana fondata sul Lavoro, sul Rispetto del Cittadino, sul rispetto del Dettato Costituzionale, bensì di una Repubblica priva di anima e di principi, di una Repubblica delle Banane senza nemmeno le banane.

IMPAREGGIABILE DESCRIZIONE DELL’ITALIA DI OGGI

La maestria di Mazzorato sta nell’aver assemblato in modo chiaro e dettagliato gli avvenimenti di questi ultimi tempi, lo sfilacciamento sistematico della sovranità, della libertà, dell’indipendenza, della stessa democrazia, termine quest’ultimo che riempie impropriamente la bocca dei nostri attuali governanti. La sua abilità espositiva ha messo in evidenza l’involuzione e il degrado di questo paese che, da decente e vivibile quale era, ha imboccato da anni un andamento discendente, passando alla caduta libera progressiva proprio nei tempi odierni.

COSCIENZE APPIATTITE, OMOLOGATE ED INQUADRATE

Paese non più autonomo e non più dotato di genialità e di spirito ribelle. Paese paria, servo, colono ed obbediente. Paese agli ordini di forze malefiche, di enti internazionali sleali come l’OMS, ineguagliabili in termini di falsità e di distorsioni dei fatti. Ci vorrebbe lo spirito dissacrante di Dante, quello di Ahi Serva Italia, per dare una sveglia alle coscienze dopate, addormentate ed assopite.

DISAFFEZIONE E DEMORALIZZAZIONE DIFFUSE A BUONA RAGIONE

Mazzorato non ha citato la condizione dei giovani privi di lavoro, di possibilità, di stimoli, di prospettive. Giovani che devono riparare all’estero, in Inghilterra o in Germania o magari in Romania o in altri continenti, per tracciarsi una via percorribile. Probabilmente non ne ha avuto il tempo. Ma la paura, la disaffezione, la demoralizzazione che serpeggiano tra la gente, tra padri e madri di bambini obbligati a imposizioni draconiane e schizofreniche, tra gli stessi medici onesti messi in condizione di non esprimersi, sono stati descritti alla perfezione.

STRAGE DI 500 GIOVANI MILITARI DI CUI NESSUNO PARLA

Quanto ai 500 soldati italiani fatti fuori dai vaccini, si tratta sicuramente di una delle peggiori stragi di questi ultimi anni. C’è da chiedersi come mai nessuno ne parli. Sono morti quando il Ministro delle Difesa era Sergio Mattarella? Ecco che i conti tornano e quadrano. Ecco il motivo per cui il Presidente ha clamorosamente rivelato le sue miserie e le sue precarietà, venendo meno ai più elementari obblighi di equidistanza e di imparzialità, schierandosi in modo indegno col partito delle multinazionali, col partito dei vaccini, col partito di Big Pharma, col partito del Pestilenzialismo Medico, col partito dell’Aids, dell’Ebola, dello Zika, della Suina, del Tamiflu. Per approfondire invito i lettori a leggere “Orrori feto-vaccinali” e “Codacons Attacca Mattarella E Ricciardi Sui Vaccini“.

FATTI E MISFATTI, MA ANCHE FORMIDABILI RIMEDI PER VENIRNE FUORI

Oltre ai fatti e ai misfatti, oltre ai 454 bambini danneggiati e ai 5 bambini morti, Mazzorato ha evidenziato pure i rimedi adatti a uscire da queste sabbie mobili. Ha parlato di assunzione di responsabilità, ha parlato di impegno ad informarsi, di impegno a conoscere le cose al di là delle apparenze, al di là di quanto ci viene propinato dai media. Mazzorato ha parlato di darsi progettualità e di cambiare un mondo che ha assunto fisionomie e percorsi aberranti e che non cambierà per magia da solo, ha parlato di obiezione di coscienza e non di passive esecuzioni di ordini, ha parlato di coerenza e di fare le cose che riteniamo giuste per noi e per chi ci attornia, solo quelle e niente altro che quelle.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Stufo della pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.

1 commento