CLAMOROSA BRECCIA NEL PENSIERO UNICO PARLAMENTARE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

ECCEZIONALE INTERVENTO DI SARA CUNIAL ALLA CAMERA

Grazie al coraggio e alla franchezza di una giovane deputata del Gruppo Misto, Sara Cunial, le stesse verità che andiamo da tempo sostenendo su questo blog a proposito della emergenza in corso, hanno creato sconcerto, sorpresa e panico tra i banchi della Camera dei Deputati. 

I parlamentari italiani sono abituati e assuefatti da troppe settimane ormai ai soliti interventi allineati e condivisi più a meno all’unanimità, sia a destra che al centro che a sinistra, per non essere presi alla sprovvista e in contropiede da queste posizioni per loro sbalorditive e diametralmente opposte a quanto viene quotidianamente presentato nei documenti ufficiali e nella retorica burocratica e artefatta che gira in Parlamento. 

I toni duri e impietosi di questa giovane parlamentare, hanno lasciato il segno e rappresentano un fatto estremamente importante. Nessuno può far finta di non aver sentito questo suo intervento. Nessuno può fare gli orecchi da mercante.

UN INTERO PAESE SOGGIOGATO E SEQUESTRATO IN MODO ODIOSO E ILLECITO

“Siamo stati spiati, soggiogati, trattati come delinquenti da un governo che ha distrutto i nostri diritti fondamentali, naturali e costituzionali. Il Parlamento si è fatto sostituire dalle varie task force che hanno commissariato di fatto l’Italia alle lobby internazionali. Si è usato il bombardamento mediatico come mezzo di propaganda per condizionare la mente degli Italiani, facendo leva sulla loro atavica paura di morire, e censurando chiunque osi alzare la testa e denunciare questi abusi.

PESANTI RESPONSABILITÀ RICADONO SU TUTTI VOI PRESENTI IN QUESTA GRANDE AULA

Vi siete dovuti mascherare per non farvi riconoscere dagli italiani che ben sanno che siete responsabili di questa emergenza. Ci sono tutti in questa grande aula. Il centro destra veneto di Zaia e Mantoan, responsabile di diverse criticità sanitarie nella sua regione, la cosiddetta sinistra di Zingaretti che ha fatto da perfetto esecutore delle politiche neo-liberistiche e predatorie degli ultimi 30 anni, speculando come gli sciacalli e arricchendo i privati in attesa della Guardia di Finanza che in queste ore è già negli uffici della giunta laziale. 

Zingaretti poi, prendendo esempio dalla campagna vaccinale lombarda che ha causato tanti danni, ha ben pensato di imporla anche nel Lazio, mentre esistono ampie evidenze che le vaccinazioni anti-influenzali portano a un 40% in più di Covid-19 per interferenza. Come non si sapesse che il Covid-19 è un co-fattore e quindi indicatore di altre criticità ambientali. L’inquinamento innanzitutto, anche quello elettromagnetico con i suoi effetti termici.

TUTTI ALLA RINCORSA ASSURDA DI UN VACCINO CHE NON SERVIRÀ A NIENTE

I cantieri delle antenne 5G, come quelli delle grandi opere del Sud d’Italia, non si sono mai fermati per il Covid-19, chissà come mai. E da allora, in ossequio a questo scientismo da Santa Inquisizione e da salotto televisivo si possono sacrificare il personale militare, i poliziotti, il personale medico, i nostri figli, i nostri anziani alla sperimentazione di un vaccino che, lo sappiamo e lo sanno anche i sassi, servirà a nulla, data la mutevolezza del virus.

UN MOVIMENTO 5 STELLE IN PIENA CRISI D’IDENTITÀ E INCOLLATO ALLE SOTTANE DEL PD, TRADITORE DI OGNI PROMESSA ELETTORALE

Il tutto ovviamente avvallato dal Movimento 5 Stelle che abbiamo visto anche oggi essere in piena crisi di identità e che resta attaccato alle sottane del PD tradendo tutte, ripeto tutte, le promesse elettorali in cambio di qualche poltrona. Troppo impegnati forse nelle faccende della giunta laziale. Complimenti. Tutti i provvedimenti e i decreti varati da questo governo per la corrente emergenza sono anticostituzionali e rappresentano il simbolo dell’autoritarismo sanitario macchiato dal rosso sangue dei nostri diritti naturali e sanciti dalla carta costituzionale, altro che 25 Aprile!

UN DISCORSO AL PRESIDENTE, ALLA LORENZIN E AL POPOLO ITALIANO

La storia non perdona, presidente. E un giorno dovrete spiegare perché avete sacrificato l’Italia e la Costituzione Italiana ai giochi politici di Stati Uniti e Cina, lasciando che questo paese divenisse territorio di nuove guerre a base di virus e svendendo tutte le informazioni anche quelle più private e intime al miglior offerente. Questo mio messaggio è rivolto a lei signor Presidente e anche alla relatrice Beatrice Lorenzin, già tanto cara al popolo italiano. E mi rivolgo a tutti gli Italiani che non ci stanno e che vogliono farvi vedere cosa ne faranno di tutti i vostri provvedimenti incostituzionali”
(A questo punto la Sara Cunial ha concluso il suo memorabile intervento strappando con disprezzo i fogli contenenti le disposizioni governative che teneva fra le mani).


COMMENTO

FINALMENTE UNA VENTATA DI FRESCHEZZA POLITICA

Fare dei complimenti alla Sara Cunial è poco. Va ammirata per la sua grinta, il suo coraggio e la sua freschezza culturale e politica. Ha saputo andare fuori dalla piattezza e dalla mediocrità generale che da troppo tempo affligge governo e opposizione. La Cunial ha apportato una ventata di passione e di spirito rivoluzionario in un ambiente istituzionale schierato in modo sospetto e monolitico a favore del governo Conte e dei suoi provvedimenti liberticidi e illegali, creando un varco e una frattura che daranno un grosso fastidio all’Intero Establishment. La Cunial ha procurato una grossa breccia, direi una falla capace di espandersi e di contribuire all’affondamento di questa barca di derelitti che stanno oggi al governo.

Chi pensa a queste parole come eccessive e scortesi, dovrebbe andarsi ad ascoltare gli Italiani veri coinvolti sul campo di battaglia per la vita, i piccoli imprenditori con delle attività economiche da ripristinare e riavviare. Come ad esempio quel giovane ristoratore di Ferrara che ha definito Conte, i suoi ministri e i suoi consulenti, come una massa di deficienti e di mongoloidi che nulla capiscono di economia, di logica, di contabilità.

SINISTRA E DESTRA PRESE IN CONTROPIEDE

L’intervento della Cunial ha preso in contropiede non soltanto il governo, ma anche l’opposizione, rubando ad essa spazi, argomenti e ispirazioni. Chiaro che i più bersagliati rimangono il PD e i Cinque Stelle, che stanno rasentando il fondo e che pagheranno duramente alle elezioni prossime, scomparendo ancora di più dalla scena politica. 

Ma non è casuale pure la sensibile perdita di consensi di Matteo Salvini e della stessa Meloni, per la loro opposizione di facciata, priva di autentici contenuti alternativi e di nuove idee. Stare uniti o comunque imparentati con Forza Italia, difendere i vaccini e difendere tutto sommato le banche, i Draghi e la stessa Europa, non può non avere pesanti conseguenze anche sul piano elettorale.

UNA LEZIONE DI TRASPARENZA E DI AUTONOMIA

La Cunial ha saputo andare fuori dagli schemi e fuori dal seminato, dando una lezione di trasparenza e autonomia politica a tutti gli schieramenti, ai tanti suoi colleghi parlamentari ingessati e sclerotizzati nelle loro posizioni più o meno colluse con le forze e le lobby che stanno letteralmente distruggendo il paese.

GOVERNO E OPPOSIZIONE SULLA STESSA LINEA

Oggi come oggi non esiste governo e opposizione contrapposti sulle scelte determinati che contano davvero. Formano una piattaforma unica. Al Cavaliere di Arcore va riconosciuta la dura e appassionata lotta degli anni scorsi contro le grandi rovine dello stato italiano tipo i Romano Prodi e i Carlo De Benedetti. Tutto il resto è da dimenticare. 

Ce lo ricorda il grande Paolo Barnard nelle sue interviste sui vari golpe finanziari propiziati dai vari Napolitano-D’Alema-Prodi-Monti-Visco-Letta ai danni della popolazione italiana. Oggi le cose sono decisamente cambiate. Di quale opposizione mai si parla? L’unico argomento che divide oggi Berlusconi e Forza Italia dal PD è il suo odio atavico per un comunismo di massa che del resto non esiste più. Per il resto la sua Mediaset non si differenzia dalle reti pubbliche Uno-Due-Tre se non sul piano degli introiti da spot pubblicitari che la vedono in vantaggio, e degli intrallazzi internazionali di cui è eccellente protagonista.

LE FONTI INFORMATIVE AFFIDABILI NON SONO AFFATTO QUELLE UFFICIALI

Se qualcuno vuole cercare delle fonti informative affidabili deve andare davvero a cercarsele, seguendo gli articoli e i video di medici come il dr Giampaolo Palma, denunciatore inflessibile della montatura in atto, per cui la maggior parte dei decessi denunciati non sono da polmonite interstiziale ma da trombo-embolia virale, ovvero da microtrombosi venosa, per cui si stanno sbagliando tutti i trattamenti in corso basati su incubazioni, respiratori, ventilazioni e simili, e si dovrebbe invece privilegiare trattamenti fluidificanti per sciogliere le trombosi. 

IN CAMPO MEDICO NON MANCANO LE PERSONALITÀ ECCELSE E GENIALI

Sono molto critico nei riguardi della medicina convenzionale dei nostri giorni. Ma questo non mi impedisce di esprimere consenso ed ammirazione per molti medici di straordinario valore che pure esistono. C’è il bene e il male, c’è l’eccellenza e la mediocrità in tutte le categorie, e i medici non fanno eccezione, essendo pure essi degli umani soggetti a errore.

ANCHE NEL CAMPO ECONOMICO LE FONTI VANNO ACCURATAMENTE SELEZIONATE

Se vogliamo invece capire qualcosa di economia e di finanza, e se vogliamo capire cos’è successo negli ultimi anni in questo settore vitale per ognuno di noi, occorre andare sui video, sulle interviste di Valerio Malvezzi, di Paolo Barnard, di Francesco Amodeo, di Diego Fusaro, ma anche in quelli più piccanti come quelli del simpaticissimo Greg. Tutto fuorché dalle fonti mainstream e dai canali televisivi nazionali, fabbricatori di paura, di ansia e di nevrosi.

FARE L’OPPOSTO DI QUANTO CI VIENE IMPOSTO: QUESTA È LA LEZIONE CHE CI PROVIENE DALLA ONOREVOLE E ONORATA SARA CUNIAL

O si riparte in piena regola o siamo fottuti. Occorre liberarci al più presto da questi minorati mentali che pretendono di governarci, e occorre fare al più presto l’esatto opposto di quanto ci impongono di fare e di pensare. Stanno creando in molta gente una vera e propria follia collettiva. Quello stato di nevrosi ben esplicitato da Alessandro Meluzzi, non solo medico ma uomo di straordinaria cultura, che vede un grosso pericolo proprio nella gente frustrata, ansiosa, assente, confusa che si sente bisognosa di appartenere al gregge e diventa parte integrante di tale follia, difendendo i suoi stessi carnefici. 

Questa è la base di tutte le dittature e del nazismo in particolare. Ecco perché l’intervento della Sara Cunial in Parlamento rappresenta qualcosa di straordinariamente significativo. Molta gente dovrà misurarsi con queste accuse precise e circostanziate. La lotta al Grande Inganno e alla Grande Menzogna in corso non è finita qui, il peggio deve ancora venire.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x