COLICISTITE ACUTA ED ENNESIMO CASO DI TERRORISMO OSPEDALIERO

LETTERA 1

CRISI DI COLECISTITE ACUTA E TANTA PAURA

Ciao Valdo. Ho 25 anni, vegan da un anno e affetto da colecistite acuta. All’ospedale di Trieste mi hanno fatto ogni tipo di analisi del sangue. Se ne sarebbero accorti se fosse stata epatite o fegato cirrotico? Le sue tesine mi hanno illuminato ma me l’hanno pure fatta fare addosso. Ho solo avuto qualche colica. Non dovrebbe essere poi una cosa così pericolosa. Fatto sta che ho paura per la mia vita. So che lei ha tanto lavoro ma, se riuscisse a scrivermi due righe, ne sarei estremamente grato.

NON FUMO, NON BEVO E MI STO COMPORTANDO BENE

Parlando in modo più diretto, caro Valdo, come mi muovo? Sono già vegano, non bevo caffè, non fumo, spremute ogni mattina e frutta ogni giorno in quantità importanti. Avrò sbagliato in questo anno, non lo metto in dubbio, ma l’idea di essere così compromesso mi fa stare male. Che poi, ripeto, sono sempre stato bene e l’ospedale mi ha mandato a casa con un antibiotico e via.

CI SONO DI MEZZO ANCHE MOLTI IMPEGNI

Ora il mio medico di base ha prescritto oggi l’esame Alt-Gpt per scoprire quale può essere la causa nascosta dei problemi. Ho paura e mi dispiace essere così patetico a insistere su un suo consiglio ma non posso farne a meno. Purtroppo non sono in grado di seguire nessuno in modo sistematico, particolarmente in questo periodo dove sono sommerso da impegni.
Matteo

*****

RISPOSTA 1

RILASSARSI E NON ANDARE IN PANICO

Ciao Matteo. Va sul blog e studiati con calma il materiale abbondante a disposizione. Diventa autonomo ed indipendente. Rilassati e non andare in panico. Adotta una dieta adatta e segui il pacchetto salute. Fatto questo sei a posto. L’unico in grado di apportare forza guaritrice e riequilibrante è il tuo medico interno.

Valdo Vaccaro

*****

LETTERA 2

TERRORISMO MEDICO A TUTTO SPIANO

Ok, letto ci siamo. Valdo mi sono fatto buttare fuori dalla porta da un dottore perché insistevo sul fatto di voler tenere l’organo cistifellea e di credere nel rimedio naturale. Mi ha detto che se i calcoli migrano può venirmi una pancreatite acuta e se non ho la sala operatoria a 300 mt sono morto. Mi ha dato del candidato per il morbo di Crohn, per cancri e quant’altro.

FORSE NON SONO MESSO COSÌ MALE

Ho avuto solo un episodio di colica e l’ecografista ha detto che la cisti era distesa piena multipli di microliti, interpretati come sabbia dai medici. Sono vegano da un anno e prima di allora ero onnivoro.
Sono alle strette davvero. Ma davvero davvero tanto. Se riesci a spendere ancora del tempo per me grazie, altrimenti grazie allo stesso modo. L’ospedale mi ha dimesso dopo 2 giorni di osservazione senza pianificare una futura operazione. Ne deduco che se avessero veramente visto che potevo andarmene all’altro mondo mi avrebbero tagliuzzato o detto di operarmi in fase successiva.

LA MIA ATTUALE DIETA

Le mie feci, dopo 7 giorni, stanno iniziando a formarsi, prima erano tra verde e giallo inodore e regolari, con evacuazioni regolari una volta al giorno, facili ed in quantità. La mia dieta attuale consiste in zucchine, broccoli, mele, banane, quinoa, cicoria al vapore, ovvero frutta e verdura cruda in grande prevalenza. Un saluto di nuovo.

Matteo

*****

RISPOSTA  2

A VOLTE ANCHE I PEGGIORI MEDICI FINISCONO PER EDUCARE

Ciao Matteo. Scusa della risposta in ritardo. In realtà trovo che tu sia una persona in ottimo stato di salute. Mi spiace che le mie tesine te la abbiano fatta fare addosso. Non è certamente questa la loro funzione. Informare non significa spaventare. Questa tua storia è molto educativa per tutti. Quel medico ospedaliero che ti ha spaventato a morte, sbagliando clamorosamente in tutto e per tutto, ci dà modo di fare alcune considerazioni, per cui non tutto il male viene per nuocere.

UN MARE DI SCHIOCCHEZZE E DI LACUNE INFORMATIVE

Intanto ha sbagliato a creare in te ansia e panico del tutto gratuiti e del tutto fuori luogo, primo punto. Poi non è affatto vero che il pericolo della migrazione dei calcoli in altre zone tipo vescica o reni, avvenga per carenza di intervento e per remissione naturale progressiva e naturale. Al contrario, il vero pericolo migratorio si ha con i metodi brutali della medicina, coi laser e coi bombardamenti. Se poi si procede alla asportazione della cistifellea non ne parliamo. In quel modo si compromette la funzionalità epatica, la funzionalità digestiva, la funzionalità biliare. Il pericolo di recidive lungo i canali biliari rimane alto. Un paziente che sfugga dalle loro grinfie non fa che indispettire!

INCAPACITÀ CULTURALE DI COMPRENDERE GLI EFFETTI DEPURATIVI

Come tutti i medici poi, quel signore in camice, poco o niente ha capito di cosa significa essere vegani e di cosa significhi un effetto di carattere depurativo, un effetto eliminativo delle tossine accumulate. È fuori di ogni dubbio che, dopo 25 anni di carnivorismo, la tua annuale strategia vegana abbia instaurato in te una provvidenziale fase detossificante.

NON SONO RIUSCITI AD INTRAPPOLARTI

Dopotutto stai alimentandoti al meglio e hai pure una invidiabile funzionalità digestiva ed evacuatoria. Questa è la prova evidente e clamorosa di come la medicina faccia di tutto per intrappolare i suoi clienti, per imporre loro delle operazioni anche quando non serve, per trasformare una persona sana in una persona malata.

Valdo Vaccaro