DIFFICOLTÀ MOTORIE ED ANSIE PRESTAZIONALI

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

QUALCHE ULTERIORE SUGGERIMENTO DI SOSTEGNO

Gentilissimo Valdo, finalmente ti scrivo questa mail, per esprimerti il mio ringraziamento per l’incontro di lunedì scorso. Vorrei, se possibile, chiedere consiglio su qualche altro dettaglio. Premetto che ci tengo a regolarizzare i tuoi consigli con un bonifico bancario.

SUPERAMENTO DIFFICOLTÀ MOTORIE E MINZIONALI

Date le mie attuali difficoltà nel camminare speditamente e nel mantenere un saldo e costante equilibrio, nonché i problemi nel controllo dello stimolo minzionale, sono ansioso di cominciare a vedere la ripresa. E questo è il primo obiettivo che mi sono posto.

PROBLEMI DI EREZIONE

L’altro problema, non meno importante, sono le grosse difficoltà a livello sessuale. Vorrei abbracciare mia moglie e farlo con disinvoltura, ma ci rinuncio data l’assenza di stimolo sessuale e, conseguentemente, di erezione. Aggiungo che non assumo più nessun tipo di integratore, e che ho nel contempo aumentato il consumo di frutta. In attesa di un tuo cortese riscontro, porgo i più cordiali saluti.
Davide

*****

RISPOSTA

SFRUTTARE AL MASSIMO LE TESINE DEL BLOG

Ciao Davide, ti allego la tesina inviata ieri a Frank. Non vale solo per chi ha subito prostatectomia ma anche per la normalità dei soggetti maschili con problemi di erezione. Pertanto studiala e fanne buon uso. Ci sono altre tesine sul tema e puoi ricavarle digitando nel motore di ricerca la parola sesso, sessualità, fertilità, prostata, testosterone. Per i problemi di equilibrio motorio segui con fiducia il programma che abbiamo delineato, e ricerca le parole artrite, sclerosi multipla e simili.

L’ACQUA BIOLOGICA DELLA FRUTTA ACQUOSA È PUNTO CENTRALE DELLA SALUTE

Va benissimo l’incremento di acqua biologica e di succo zuccherino della frutta in più che vai assumendo lontano dai pasti. Non scordare però che il tutto deve avvenire in concomitanza con un abbondante apporto di verdure crude masticate piano e con accuratezza, e da prendersi come piatto di esordio a pranzo e cena. Se poi ci prendi gusto e ti trovi bene con la verdura, puoi anche inserire due cespi di radicchio crudo al mattino, con mezzo avocado maturo e del buon olio di oliva extravergine più fetta di pane integrale, poco dopo la spremuta mattiniera di agrumi, ricca di preziosa vitamina C naturale ed assimilabile.

FRUTTA SECCA, SEMINI E FUNGHI

Ovvio che anche la frutta secca e i semini, ricchi di Omega-3 e di vitamine del gruppo B, una manciata e non di più, va inserita fra i 3 pasti della giornata. Ovvio che esposizione solare, germogli incapsulatori di energia magnetica, fiori di zucca e boccioli gialli di tarassaco, nonché funghi secchi, daranno il giusto apporto di vitamina D.

LA VERDURA CRUDA APPORTA MINERALI ORGANICATI E CONTENUTO PROTEICO-CALORICO TRIPLO RISPETTO ALLA FRUTTA

La verdura di mattina, nella conformazione ora citata, offre, al pari della crema di avena che però è leggermente collosa-glutinosa, un apporto calorico-proteico triplicato rispetto alla frutta. Ognuno deve personalizzare le sue scelte in base alle proprie mutevoli necessità, che sono verificabili mediante continuo colloquio col proprio corpo e coi propri sensori di fame e di sete.

NIENTE ANSIA MA SERENITÀ E FIDUCIA

Non metterci ansia ma piuttosto serenità, armonia e pazienza. La natura opera secondo i suoi tempi e non in base alle nostre pretese. I suoi tempi sono i migliori possibili in rapporto alla reale condizione del tuo organismo, e anche in base alle tue azioni intelligenti di supporto alimentare-comportamentale, prive di interferenze e di bastoni tra le ruote al medico interno che possiedi, ai formidabili strumenti rimediali interni di riequilibrio di cui siamo tutti dotati, e ai quali tu non fai assolutamente eccezione. In questo ti deve aiutare il nostro pacchetto-salute e lo studio regolare delle tesine per acquisire preparazione igienistica e autonomia operativa.

PRENDERE LE COSE DELLA VITA NEL MODO GIUSTO, AL DI LÀ DELLE FUORVIANTI APPARENZE

Ogni malattia e ogni anomalia sorgono solo quando serve e durano solo finché necessario.
Occorre andare oltre le facili apparenze. La malattia-sintomo è un fenomeno di segnalazione e di eliminazione veleni e scorie. La malattia è pertanto amica e non nemica. Ricordati che sei health oriented e che il tuo obiettivo è di puntare non alla dipendenza dalla medicina e nemmeno a quella dall’igienismo ma bensì di puntare alla health independence. Indipendenza di fatto e di diritto naturale. Il fattore riparativo e il vero protagonismo guarente stanno dentro di te e non altrove.

POTENZA SESSUALE COME CILIEGINA SULLA TORTA DELLA SALUTE

Lo stimolo sessuale poi non lo compri in farmacia. Se lo fai, e mi riferisco a Viagra e simili, non risolvi i tuoi problemi ma piuttosto ne crei di nuovi. La potenza sessuale rappresenta se vuoi la ciliegina sulla torta della salute. Pensa dunque a recuperare prima la forma psico-fisica e poi potrai dedicarti anche alla tua virilità.

NESSUNA DEMONIZZAZIONE DELL’EROS MA LA DONNA È MOLTO DI PIÙ CHE UNA PALESTRA SESSUALE

A parte questo, l’abbraccio alla tua compagna può essere scambiato in ogni caso, anche al di là del fatto erettivo. Non è giusto poi concepire la donna sempre e solo come una palestra erotica, come destinataria di sfoghi erettivi maschili. Noi maschi, influenzati da preconcetti, da esigenze spesso gonfiate-riflesse-indotte e da frustrazioni psicologiche, cadiamo spesso in questo equivoco. Nulla contro l’attrazione fisica, il trasporto, il richiamo e il fascino del sesso. Nulla contro la spinta verso la conquista passionale della partner. Siamo sempre nell’ambito dei fenomeni naturali.

NIENTE SPAZIO AD ANSIE PRESTAZIONALI

Ma va detto che la donna è anche, o forse soprattutto, una creatura umana sensibile e desiderosa di affetto e di attenzioni condivise. L’ansia prestazionale, ed anche la fretta nel ridurre i tempi di recupero, possono comunque rovinare tutto in quanto indeboliscono il sistema immunitario, il che è l’ultima cosa di cui hai bisogno.

Valdo Vaccaro

© Riproduzione riservata. Qui le linee guida per la ripubblicazione

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito hanno solo fine informativo e non possono sostituire il parere del medico curante. Leggi il Disclaimer.

Condividi con i tuoi amici.

1 commento

  1. Mi permetto di scrivere perché leggendo la storia del sig. Davide mi vengono in mente i problemi di mio marito, esattamente questi. La causa era un’intossicazione da mercurio, piombo e alluminio dovuta alle otturazioni in amalgama che aveva in bocca. Oltre alla dieta sarebbe opportuno appurare se l’organismo è intossicato e, soprattutto, se sono presenti nell’organismo le cause di un’eventuale intossicazione.