Seleziona una pagina

PERDITE OSSEE E MUSCOLARI, CREATININA ALTA E DIALISI

da 8 Giu 2022Insufficienza renale e dialisi, Sindrome di Cushing

LETTERA

Buongiorno Valdo. Non so se si ricorda di me. Sono Silvia, affetta da Lupus e con problemi di insufficienza renale cronica, stadio finale. Purtroppo sono finita in dialisi, nonostante i miei sforzi alimentari ispirati al suo schema alimentare. Dovendo assumere cortisone, non ho potuto eliminarlo come ho fatto con altri farmaci. Avevo iniziato a scalarlo gradualmente, ma poi sono peggiorata.

Affetta da sindrome di Cushing, non camminavo più, muscoli consumati, e ho cominciato a stare sempre più a letto, diventando sempre più debole. Poi una notte ho vomitato sangue scuro. Di corsa al PS dove mi hanno trovato un’ulcera. E la creatinina alle stelle. Ho dovuto iniziare la dialisi.

Ora sto meglio, ma ho già avvisato i medici che sospenderò definitivamente il cortisone che mi ha letteralmente distrutto la vita. E sono sicura che mi ha provocato l’ulcera e l’insufficienza renale. Che cosa devo fare secondo lei a questo punto? La dialisi è irreversibile, giusto? Mi prospettano trapianto, ma io per il momento aspetto. Attendo una sua risposta. Grazie.
Silvia


RISPOSTA

I RENI VANNO RISPETTATI AL MASSIMO

Ciao Silvia. 10-15 milioni di persone al mondo ogni anno vanno ad aggiungersi ai colpiti da queste alterazioni. La scienza igienistica parla di alterazioni in quanto non esistono malattie, o meglio le cosiddette malattie sono preziose e provvidenziali reazioni del corpo stesso al fine di riguadagnare l’equilibrio e la salute persi per propria colpa.

I COSIDDETTI SINTOMI DI CUSHING

I sintomi più evidenti per quella che i medici definiscono sindrome di Cushing, sono A) obesità concentrata nella parte alta del corpo e B) Perdita di massa ossea e muscolare. Il che porta a quelle difficoltà che hai riportato, come muscoli consumati, come difficoltà a fare regolare esercizio fisico, come intasamento corporale e metabolismo impigrito.

IPERCORTISOLISMO E IPERTENSIONE VANNO A BRACCETTO

L’assieme di tutti questi sintomi si traduce col termine di IPERCORTISOLISMO. Il cortisolo alto raffigura una anomalia di tipo cronico dove l’ormone dello stress viene prodotto in eccesso dalle ghiandole surrenali e viene accompagnato da ipertensione, da eccessi di colesterolo, da eccessi di ACTH o corticotropina, da eccessi di omocisteina.

RIMEDIARE SEMPRE E SOLO PER VIE NATURALI

Non mancano i rimedi naturali a tutto questo. Dormire di più, ridurre ogni stress inutile (e per questo è molto utile studiare ed applicare i principi dello stoicismo), fare esercizio fisico regolare e senza sforzi eccessivi, esporsi regolarmente al sole (pochi lo sanno, ma l’esposizione al sole equivale a fare esercizio fisico in quanto rafforza l’organismo e contrasta il fiato corto, il respiro corto). Oltre a ciò ci sono ottimi rimedi naturali che consistono nell’assumere più acqua biologica da frutta acquosa, come anguria e pesche e mirtilli, soprattutto quelli rossi. Consumare come regola verdure crude tipo spinaci, radicchio e ravanelli, accuratamente masticati (il nostro stomaco non ha denti), rimane un rimedio formidabile. Importante che non manchino fibre e freschezza nei cibi assunti. Le verdure più indicate rimangono il tarassaco, la bardana, la malva, la salvia, le ortiche, il ginseng, i funghi, i cereali integrali, il gingko biloba, l’avocado.

L’UNICO PROBLEMA SERIO È IL SANGUE GUASTO

Un grave stress è quello di essere ipocondriaci, cioè di attribuire a se stessi la condizione di malati di una certa patologia vera o soltanto sospettata. Auto-convincersi di essere soggetti a Cushing, a insufficienza renale, a tumori e simili è davvero micidiale per il morale di qualsiasi persona sensibile. Nessuno al mondo ha il diritto di sottovalutarsi e di definirsi malato di qualcosa, ben sapendo che si soffre e talvolta si muore soltanto per una cosa, ovvero di SANGUE GUASTO.

L’UREMIA RAPPRESENTA UN PERICOLO POTENZIALMENTE LETALE

La creatinina è un prodotto di scarto del sangue. Si innalza in presenza di sforzi e di esercizi fisici particolarmente intensi, nonché quando si assumono troppe proteine animali, o per uso di farmaci come il sulfametossazolo, come il trimetoprin, come i farmaci chemioterapici. Altri fattori causanti sono il diabete e il pre-diabete. Il corpo deve poter contare di un sangue pulito, di una linfa non impigrita e di tutti i liquidi del mesenchima, dove fluttuano i nostri 10 trilioni di cellule, in condizioni ottimali, vale a dire puri. Il flusso sanguigno trasporta la creatinina ai reni dove il corpo la filtra attraverso l’urina. Ma, se i reni non funzionano in mondo corretto, il livello di creatinina sale e questo porta a uremia, condizione che può essere anche letale. Ho approfondito l’argomento creatinina alta in questo articolo.

IL TETTO PROTEICO STA A 24 GRAMMI AL GIORNO

Pertanto, in sintesi, assumere innanzitutto meno proteine, dal momento che bastano 24 grammi di proteine al giorno e, se si va oltre questo tetto, si causa un processo di acidificazione del sangue, cosa gravissima. Importante anche non assumere zuccheri lavorati e zuccheri nascosti nei dolciumi. Meno sali e niente integratori sintetici. Diventare più fruttariani e più verduriani diventa un obbligo. Evitare il più possibile i medici che spaventano con invenzioni tipo la irreversibilità della dialisi e la necessità di operazioni e trapianti renali.

SONO A DISPOSIZIONE PER EVENTUALE COLLOQUIO

Consiglio di andare sul mio blog e ristudiare le mie migliaia tesine pubblicate gratuitamente, di cui almeno un centinaio dedicate ai reni. Pure l’iscrizione alla mia newsletter è totalmente gratuita. Qualora serva un colloquio telefonico per maggiori dettagli con domande e risposte dirette, basta prenotarlo a questa pagina.

Valdes Sepich Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. I colloqui hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

0 Commenti

0 commenti

Commenti