Seleziona una pagina

FRUTTA E VERDURA VINCENTI CONTRO ICTUS E INFARTO

da 29 Ott 2011Infarto miocardico

LETTERA

ESPERIMENTO SCIENTIFICO CONDOTTO DAL GRUPPO INTERNAZIONALE DI RICERCA IRESMO

Ciao Valdo, vuoi leggere e commentare l’ultimo test del mio IRESMO FOUNDATION GROUP sull’alimentazione vegano-crudista e la sua capacità di cambiare i connotati genetici e di salvare chi soffre di cardiopatie ereditarie e congenite?
Ti ringrazio.
Nicola Uccella

Docente in scienze molecolari all’università di Catanzaro
Responsabile dell’IRESMO (Istituto di Ricerche Europee in Scienze Molecolari), Partner di Ambientenergia, LIFE Network, ENVANBIEN-Madeira (Portugal) e SINO-ITALIAN CHEMICAL R&D INSTITUTE-Nanjing-China


TESTO ALLEGATO ALLA LETTERA (l’originale era in lingua inglese) – sottotitoli di vv

UN VECCHIO PREGIUDIZIO GENETICO DA SFATARE

Un vecchio detto suggerisce che tu non puoi cambiare la tua famiglia, i geni che porti con te, e gli effetti di tali geni. Ora, un team internazionale di scienziati sta attaccando tale obsoleto pregiudizio.

Questi ricercatori hanno scoperto che un gene, che è il maggiore marker caratterizzatore delle malattie cardiache, può essere modificato da generose quantità di frutta e verdura cruda nella dieta.

La variante genetica o cromosoma 9p21 ha notevoli caratteristiche di insidiosità e aumenta il rischio di collasso cardiaco per chi è portatore di tale gene.

Ma la piacevole sorpresa è stata quella di verificare che una dieta sana e vitale potrebbe indebolire significativamente gli effetti perversi di questa variante.

UN TEST EPOCALE SULL’INTERAZIONE GENE-ALIMENTO NELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI

Il test, che rappresenta una delle più grandi ricerche mai condotte dall’uomo, sull’interazione gene-dieta nelle malattie cardiovascolari, ha coinvolto l’analisi di oltre 27000 individui appartenenti a 5 etnie diverse, Europee, Sud-Est Asiatiche, Cinesi, Latino-Americane ed Arabe, studiando gli effetti che le loro rispettive diete producevano sul gene 9p21.

Il test dimostra che i soggetti ad alto rischio genetico, finiscono per avere la stessa frequenza di crisi cardiache dei soggetti a basso rischio genetico, a patto di consumare una dieta virtuosa e prudente, composta principalmente da verdura cruda, da frutta e bacche.

LA FORZA VITALE DELLA FRUTTA E DELLA VERDURA È IN GRADO DI PROVOCARE IMPORTANTI MODIFICHE ALLA CONFORMAZIONE DELLA SPIRALE CROMOSOMICA

In altre parole, gli effetti di un genotipo ad alto rischio possono essere mitigati consumando una dieta basata esclusivamente su frutta e vegetali. Questa ricerca conferma e da’ supporto alle raccomandazioni salutistichedi consumare piu’ di 5 pasti al giorno di frutta e verdura crude, se vogliamo puntare alla nostra salute.

La ricerca suggerisce che che esistono importanti correlazioni ed interazioni tra cibo e geni nelle malattie cardiovascolari e probabilmente non solo in quelle.

Altre ricerche saranno necessarie per comprendere meglio i meccanismi di tale interazione, per far luce sui processi metabolici che caratterizzano il coinvolgimento del gene 9p21.

ELENCO DEI RICERCATORI COINVOLTI NEL PROGETTO

Firmato dai ricercatori:
Ron Do, Changchum Xie, Xiaohe Zhang, Sau Mannisto, Kennet Harald, Shofiqul Islam, Swneke D. B. Nailey, Sumathy Rangarajan, Matthew J. McQueen, Rafael Diaz, Liu Lisheng, Xingyu E. Wang, Kaisa Silander, Leena Peltonen, Salim Yusuf, Veikko Salomaa, James C. Engert, Sonia S. Anand.

Titolo della ricerca: THE EFFECT OF CHROMOSOME 9p21 VARIANTS ON CARDIOVASCULAR DISEASE MAY BE MODIFIED BY DIETARY INTAKE: EVIDENCE FROM A CASE/CONTROL AND A PROSPECTIVE STUDY.
IRESMO FOUNDATION GROUP


RISPOSTA

QUESTO TEST NON È SOLO BASILARE DI PER SÈ, MA VA A RIPESCARE E A RIVALUTARE ANCHE L’ORMAI CELEBRE ESPERIMENTO DI CAMBRIDGE2000, QUELLO CHE LANCIÒ LA MODA DEL FIVE PER DAY

Grazie e complimenti professor Uccella, questo mi pare un documento di straordinaria importanza davvero. Che sia stato realizzato nell’ambito delle organizzazioni accademiche e scientifiche del tuo Gruppo, mi fa un grande piacere.

Ricordo che il “five per day” di sola frutta era stato lanciato dall’esperimento di Cambridge 2000, che aveva poi incontrato una serie incredibile di boicottaggi e di insabbiamenti da parte di chi correva il rischio di venirne fuori male.

Aver ripreso quel tema partendo da una sofisticata ricerca di tipo genetico, mi pare un risultato strabiliante. Una ennesima prova decisiva a favore della dieta vegano-crudista.

UN DOGMA DELLA GENETICA CHE CADE E MANDA FUORI GIRI L’INTERA MATERIA

Quanto scoperto dalla IRESMO non mi soprende. Il professor Pietro Perrino, biologo e grande studioso di genetica, docente presso l’Università di Bari, mi ha informato nel nostro incontro di Monopoli a fine agosto, come tutti i testi di biologia e di genetica degli ultimi 50 anni possono andare tranquillamente al macero, essendo caduto come una bomba deflagrante il dogma delle fissità e della immutabilità dei cromosomi.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

4 Commenti

4 Commenti

  1. EpiNeo

    Bellissima questa ricerca, speriamo non venga insabbiata pure questa.
    Di fatto mi sembra che si riallacci agli studi portati avanti dall'Epigenetica da circa mezzo secolo; molto in sintesi non sono i geni che governano l'ambiente, ma è l'ambiente che condiziona i geni.
    Ciao a tutti!

    Rispondi
  2. paolab888

    Ciao Valdo,
    grazie per questo articolo, sono molto contenta anch'io di queste ricerche.
    Giusto EpiNeo. Ma l'ambiente siamo noi. Chi governa, chi? Chi ha creato l'ambiente?

    Prima di tutto, sulla salute, colui che ha il potere totale, è l'Essere spirituale. L'Essere DECIDE in primis, se stare bene o no, se abbassare la guardia o no, se gli va di vivere o no, ed anche in quale percentuale gli va di vivere (secondo un ideale di energia di vita "completa", sebbene gli assoluti non sono raggiungibili in questo universo, e qui considerati solo ai fini di ragionamento). L'energia di vita decade man mano che l'Essere decide di "farla decadere", secondo un meccanismo semplice ma nascosto (chi desidera parlare di questo, mi può scrivere). Mente e corpo semplicemente seguono, il sistema immunitario segue, e solo a questo punto battteri e virus possono attecchire. Chi è colui che decide di mangiare male o di vivere in modo poco "igenico"? Colui che sta vivendo con una certa percentuale di vita in sé, percentuale probabilmente bassa. Questa decisione dell'Essere sta alla base della salute, e questo paradigma sta alla base di qualsiasi altro paradigma.
    Un essere evoluto ed etico, quando è consapevole di essere consapevole ad un alto livello, sa anche però cosa fa bene al corpo che lo sta portando in giro, e quindi cosa serve alla linea genetica di questo pianeta per evolvere verso la meta della sopravvivenza, e non verso la pur sempre possibile meta del soccombere.
    Quindi, quale cibo?
    Va bene, “5 per day" di frutta e verdura! Ma si consideri che i nostri terreni in Europa, hanno perso il 75% di sali minerali negli ultimi 100 anni; l'85% in USA, e il 52% in Australia.
    Le mie ultime ricerche nel campo della salute, mi hanno portata a scoprire che il nostro corpo, le nostre cellule, hanno bisogno di 90 sostanze nutritive ogni giorno, per poter funzionare al top: esse sono da considerare ESSENZIALI. Personalmente sto ingerendo da un anno, 70 sali minerali che derivano da foreste preistoriche sotterranee, quindi da piante di 100 milioni di anni fa….l'aria era piena d'ossigeno!
    So Valdo, che gli integratori ti stanno stretti 🙂 La penso allo stesso modo! Possiamo solo assimilare i sali minerali ORGANICI (che derivano da piante), e non quelli che ci propinano le farmacie, derivanti da rocce, cioé INORGANICI!!!! Questi ultimi sono 7'000-10'000 volte più grandi dei globuli rossi! Non penetrano nel sangue che in piccolissima parte, ed il resto sedimenta nel corpo, nel cervello e porta per esempio ad avere problemi cardiovascolari, Alzeimer in futuro.
    Le sostante che integro nella mia alimentazione quotidiana, non sono da considerare come integratori tout court, bensì come CIBO. Sono piante e verdure, antiche…estratte da sotto 3-7 metri di terra.
    C'è un'area in Russia, in cui gli abitanti vivino di routine, 120-140 anni. Terreni super ricchi. Il National Geographic ha trovato tempo fa, una signora di 135 anni, con un sigaro cubano in una mano, ed una vodka nell'altra. Non era in ospedale o in casa per anziani, con decine di farmaci e antidepressivi a "tenerla in piedi".
    Quanto siamo diventati ignoranti come civiltà! Torniamo alla Natura e ad una ricerca spirituale che cancelli OGNI SUPERSTIZIONE basata solo su credenze, invece che su CONOSCERE, FATTI, RISULTATI. Cosa sta funzionando sul pianeta, davvero funzionando nell'innalzare la capacità di vivere delle persone, e quindi degli Esseri spirituali? Dobbiamo cercare questo: ciò che funziona, subito, e su larga scala.

    (Paola, finisco nel prossimo post)

    Rispondi
  3. paolab888

    Tornando alle leggi del corpo; medici di riferimento (che naturalmente sono stati attaccati dalla Lobby): Dr. Alexis Carrel, Dr. Linus Pauling, Dr. J.D. Wallach.
    Siti di riferimento:
    1. TRUST ME I'M A DOCTOR: http://www.kingmaker.net/DeadDoctorstxt.html#start
    2. http://www.kingmaker.net/MINERALSYMPTOMS.htm
    3. http://www.kingmaker.net/trustme.html
    4. In questo sito parla delle sue scoperte. Molto bella la sua biografia.
    http://www.kingmaker.net/DeadDoctorstxt.html#start

    http://www.elementsofhealth.com/walet.htm
    http://www.youngevity.net/
    http://freedom8.vemma.eu/
    In Vemma (è solo una possibilità) ci sono le 90 sostanze nutritive, della ricerca del Dr. Wallach (ha concesso l'uso della sua formula). Semplifica, perché in un prodotto ci sono tutte e 90, più le proprietà dei superfood Mangostano, Aloe Vera e Tè verde. I successi che ho visto in un anno, in tantissime patologie, sono incredibili! Persino con la SLA. Per info mi si può scrivere: [email protected]

    Un caro saluto,
    Paola
    from Switzerland 🙂

    Rispondi
  4. Fabio

    Ecco, subito un bel post pubblicitario: grazie Paola, se ne sentiva il bisogno.

    Fabio

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: