GONFIORE, RISTAGNO, CORTISOLO ALTO E SMAGLIATURE CUTANEE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

IL MIO PROBLEMA RIMANE QUELLO DELLE SMAGLIATURE

Buongiorno Valdo, mi dispiace inviarLe nuovamente il messaggio di posta elettronica del 10/09, consapevole della mole di lavoro e purtroppo delle sue recenti vicissitudini. Rimango in attesa di una Sua cortese risposta, in quanto la problematica in oggetto continua a persistere e purtroppo ancora non è chiara l’eziologia.

ANALISI DEL SANGUE E TEST SUL CORTISOLO

Se ritiene, Le invio analisi del sangue, cortisolo del siero, cortisolo urinario, cortisolo salivare e dosaggio ormonale effettuati nei precedenti mesi. La ringrazio anticipatamente sia per la risposta che fornirà alla presente e sia per l’ottimo servizio che ci sta rendendo, servizio estremamente competente utile, onesto, veritiero, senza secondi fini, senza filtri, ausilio basilare nella vita di tutti noi. Le auguro tutto il meglio.
Barbara

*****

RISPOSTA

GONFIORE E RISTAGNO PREDISPONGONO ALLE SMAGLIATURE

Ciao Barbara. Osservando i tessuti cutanei quando le smagliature sono allo stadio iniziale, nel derma si riscontrano situazioni infiammatorie con gonfiore e ristagno di liquidi vicino ai vasi sanguigni. Questi sintomi fanno pensare alla presenza di fattori predisponenti per le smagliature. E infatti possono esistere molte situazioni in grado di creare stati infiammatori. Fra queste le più gravi rendono difettosa la produzione di fibre elastiche sia sui piano qualitativo sia quantitativo. Il tutto pare legato alle ghiandole surrenali.

EVIDENTE LEGAME  TRA CORTISOLO ALTO E SMAGLIATURE

Nei soggetti vulnerabili vi è una iperattività delle ghiandole surrenali che producono diversi ormoni fra cui il cortisolo, chiamato in causa anche nella trasformazione e collocazione degli zuccheri nelle cellule. Esiste un evidente legame fra smagliature e cortisolo. Infatti, quando i valori di questo ormone sono appena al di sopra della media, si rileva una predisposizione alle smagliature. Quando i valori superano di molto la media si va addirittura incontro a una vera e propria malattia chiamata sindrome di Cushing che si manifesta con numerose smagliature, unite a peluria, acne, seborrea.

MOVIMENTO, RESPIRAZIONE, SUDORE, NONCHÉ CIBI VITALI, ACQUOSI E VITAMINICI

Per rendere la pelle più tonica, occorre un’attività fisica regolare, respirazione addominale, assorbimento solare, e assunzione di cibi ricchi di vitamina C ed E (cereali integrali, germe di grano, legumi, noci, foglie verdi).

APPLICAZIONE DI AMMORBIDENTI SUI PUNTI CRITICI

Il burro di karitè, è in grado di apportare dei miglioramenti, come del resto l’olio di rosa mosqueta, utilizzato per tradizione in Cile sui punti critici dopo la doccia, entrambi acquistabili in erboristeria.
Pure l’olio di mandorle è ricco di vitamina E, per cui aiuta la pelle a mantenersi giovane. Da applicarsi tutti i giorni in gocce sulle smagliature, o anche per massaggi rilassanti. Anche
il gel di aloe vera risulta utile per ridare elasticità alla pelle.

SUCCO DI LIMONE

Il succo di limone applicato puro su smagliature e cicatrici, oppure abbinato al gel d’aloe vera, aiuta la pelle nella produzione di collagene grazie alla sua vitamina C. Olio di lavanda, olio di oliva e olio di semi di lino, olio di cocco, olio di calendula e olio di Argan, sono tutti dotati di qualità anti-smagliatura. La vitamina C ha un ruolo molto importante nella battaglia contro le smagliature. Consumare pertanto quotidianamente spremute a base di agrumi, ricchi di vitamina C. Spalmando poi tutti i giorni del limone sulle zone critiche, nel giro di pochissimo tempo si otterrà un netto miglioramento della pelle in generale, e delle smagliature in particolare.

CREMA AI FONDI DI CAFFÈ

Il caffè, grazie alle proprietà drenanti e disinfiammanti della caffeina in esso contenuta, è infatti un altro ottimo rimedio naturale e facilmente reperibile per attenuare le smagliature. Basterà infatti mescolare i fondi di caffè con un po’ di acqua tiepida e applicare direttamente sulle parti interessate.

MASCHERA A BASE DI CALENDULA

Altro eccellente rimedio per rigenerare la pelle e ridurre le smagliature, è una maschera fatta in casa a base di calendula e avena. L’estratto diclendula è ricco di flavonoidi e aiuta il rinnovo cellulare, mentre l’avena, grazie alle sue proprietà disinfiammatorie, sgonfia e drena i liquidi nei tessuti donando compattezza e omogeneità alla pelle. La ricetta è molto facile e veloce da realizzare: 10 gocce di olio di calendula, 1 cucchiaio di farina di avena e 1 cucchiaio di yogurt o di latte.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Stufo della pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.