IL DISTURBO MENTALE È QUESTIONE DI INTESTINO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

ANALIZZARE NON LA TESTA MA LO STOMACO

Quando c’è la psiche di mezzo, si tratta sempre di congestione cerebrale. Non esiste al mondo una patologia più facile da curare col digiuno che la cosiddetta insanità mentale. Se qualcuno pensa e parla in modo strano, oppure si comporta in modo strano, non va analizzata la testa, ma sempre lo stomaco. Non è affatto raro che un lungo digiuno assistito, condotto a regola d’arte, faccia tornare in equilibrio la gente in crisi nel giro di 3-4 settimane. Si può pure ricorrere a diversi digiuni fai-da-te di tre giorni soltanto, con acqua distillata oppure con acqua leggera e limone.

PRUDENZA, SAGGEZZA E PROGRESSIVITÀ NELL’IMPOSTAZIONE DEL DIGIUNO

L’importante è convogliare i pazienti verso il digiuno in modo progressivo (onde disattivare eventuali picchi di crisi eliminative). Questo si ottiene passando attraverso due fasi entrambe a zero farmaci: A) Fase vegan-crudista tendenziale per circa 2 settimane (scegliere il Vitto Valdiano e personalizzarlo-adattarlo ai giusti e alle necessità del paziente), e B) Fase semi-digiusista a succhi freschi di carote, sedani, finocchi, mele, germe grano, ciuffetto di verdure selvatiche (vedi tesina “Vivere secondo natura” del 19/9/12). Poi il digiuno, seguito da un giorno di alimentazione fruttariana, seguito da adozione stabile e definitiva di dieta vegan-crudista tendenziale.

PAZZIA E DEMENZA

I disturbi mentali si classificano coi nomi di pazzia e di demenza. Trattasi di affezioni cerebrali ma, la vera causa, non sta tanto nella testa quanto nell’intestino dello psicolabile. Mentre la pazzia è un processo acuto con tanto di infiammazione cerebrale, la demenza è un processo cronico caratterizzato da anemia e da cattiva circolazione del sangue in zona cerebrale, come confermato dagli esami iridologici.

LA DEMENZA SPIEGATA DA ARNOLD EHRETE E MANUEL LEZAETA

Il malato si sente mentalmente frastornato dalla febbre cronica e dai gonfiori in zona addominale. Per Lezaeta, le tossine putrefattive si trasformano in vapori irritanti che si sprigionano nel ventre e salgono attraverso i tessuti porosi del petto e del collo fino alla regione cerebrale, mantenendo il cerebro in costante eccitazione. Tale condizione, alla lunga, debilita il soggetto per irritazione e congestione, degenerandone la vitalità fino a renderlo insensibile. Che è poi lo stato caratteristico della demenza. Sia Ehret che Lezaeta propongono dei trattamenti simili, basati su decongestione tramite digiuno e successiva dieta vegana e crudista.

NORMALIZZARE LA FUNZIONE DIGESTIVA E FLUIDIFICARE IL SANGUE, DUE PRIORITÀ ASSOLUTE

La prima cosa da fare è normalizzare la funzione digestiva, rinfrescando le viscere con una dieta rigorosa a base di frutta matura e di verdure crude. Tre bagni ai genitali di 15 minuti caduno, durante la giornata, aiutano a raffreddare il basso ventre surriscaldato. Si alterna acqua fredda e acqua tiepida in semicupi (immersioni delle zone genitali nel bidet, lavabo fondamentale per l’igiene intima, diffusissimo in Italia. Un cataplasma notturno di fango sul ventre dà pure un aiuto nella medesima direzione.

UNA SANA ACCELERAZIONE CHIAMATA DIGIUNO IGIENISTA

I risultati non tarderanno a venire. Ogni cambiamento in senso vegan-crudista comporta qualche effetto eliminativo e fastidioso di breve periodo (effetto sopportabile a patto di essere preparati e pre-informati su di esso) e comporta pure miglioramenti sostanziali nel medio e nel lungo periodo. Il digiuno rappresenta invece una accelerazione per eliminare le sostanze che inquinano pesantemente il sistema ed il sangue del soggetto. Sconfiggere l’emo-viscosità del sangue lipo-tossico, e rendere il rosso liquido vitale più scorrevole, è una necessità fondamentale per chiunque voglia triplicare il proprio benessere e il proprio livello energetico, oltre che per chiunque voglia recuperare il privilegio dell’equilibrio.

Valdo Vaccaro   (Collaborazione editoriale di Alessandro Siri)

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

20 commenti

  1. Non c'é una sola parola che abbia senso … Il Vqccaro non è pericoloso solo perché nessuno fa veramente quello che dice fino in fondo … Leggere e discutere queste cose fa tanto figo-newage …

  2. Task Force Butler on

    Scomodi i commenti non allineati, eh?
    Peccato, per voi, che abbia già provveduto al congelamento della pagina, immediatamente segnalata alle autorità competenti.
    Buona giornata!

  3. Alberto Pastorino on

    Comprati un righello cosí con un po d'ingegno (ma dubito che ne hai visto il QI rasoterra) riesci ad allineare i commenti eppoi noi ti faremo gli applausi d'incoraggiamento.
    Gia che ci sono come vanno gli esperimenti con "l'allegro chirurgo"?

  4. fabio fontana on

    Occhio che Lui ha già provveduto a segnalare la pagina alle autorità competenti: mica si scherza, mica. Diciamo pure che oltre alla pagina è il cervello che gli si è congelato da un pezzo. Oddio, cervello…

  5. Ora dico:viva gli psicofarmaci…..così mi salvo dal congelamento e dalla furia delle autorità competenti.[la famosa "commissione Antoine"]
    Ricorda TUBLER…sono sempre stato dalla tua parte….non colpite a casaccio…opsss…suonano il campanello….chi sarà?

  6. volevo solo aggiungere a quanto gia' detto, che secondo gli insegnamenti di Valdo, le pagine non vanno mai congelate, poiché perderebbero gran parte delle vitamine e degli enzimi, ma mangiate fresche, magari con del radicchietto, della rucola e germogli alfa alfa. Anche coloro i quali sono ancora ossessionati dalle carenze di B12, basta scrivere in grande il nome della vitamina prima di mangiare il foglio.

  7. (moderatore) Ciao a tutti: vi prego di evitate di dare seguito alle provocazioni di Task Force Butler, grazie.

    @Task Force Butler: se il tuo intento è quello di provocare (come fai quasi sempre), sarò costretto a rimuovere i tuoi commenti.
    Nessuno ti costringe a pensare alla Valdo-maniera. Sei libero di visitare altre pagine.
    Le critiche costruttive saranno sempre bene accette.

  8. Ma seriamente, seguite tutti i deliri alimentari (chimarli dietisti e' troppo) di valdo?
    Perche' se lo fate, siete messi proprio male, eh!
    "Le critiche costruttive saranno sempre bene accette." OK, link, link e ancora link a studi SCIENTIFICI SERI, VALIDATI E CONTROLLATI sui risultati mirabolanti di valdo? Io devo ancora vederne (di seri, per lo meno).
    In mancanza, fuffa e' e fuffa rimane.

  9. Voglio essere sincero: avendo avuto risultati notevoli ed inaspettati,cosa vuoi che me ne freghi delle convalide scientifiche? Certo, c'è the China study ed altro ancora,ma non mi interessano. Se un è sposato e scopre che la moglie gli mette le corna,vuoi forse che attenda la convalida scientifica del fatto…o si dà una svegliata? Il tutto senza considerare il fatto che il mondo scientifico e della ricerca è legato mani e piedi al denaro e agli interessi delle multinazionali; e infatti, ufficialmente, l'aspartame è innocuo. Peccato che una seria inchiesta giornalistica mostrata in tv da "Report", abbia mostrato il gigantesco imbroglio che c'è sotto alla sua commercializzazione. Personalmente mi interesso d'altro e non attendo alcun imprimatur della cosidetta scienza e della ricerca manipolata

  10. Enzo Spataro on

    No ma loro hanno bisogno di studi SCIENTIFICI SERI, VALIDATI E CONTROLLATI da cialtroni privi di cognizione e senza scrupoli, basta che portino acqua al mulino di case farmaceuticheed ignobili industrie alimentari, ma andate a rompere i coglioni da qualche altra parte e prima di nominare Valdo fate i gargarismi con la candeggina,

  11. Alberto Pastorino on

    Beh, io lo ripubblicherei volentieri ma non ho una copia salvata, se tu ce l'hai ti autorizzo a ripubblicarlo "edulcorato"
    Oppure scriveró direttamente a Valdo chiedendogli di far giustizia in tal senso, cioé di dare a Cesare ció che é di Cesare
    Penso che al padrone di casa sia concessa l'enfasi ed Valdo sicuramente non ne difetta