IL TRABALLANTE CREDO DELL’ONNIVORO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

SCAMBI VARI TRA MARIO QUARGNOLO E SUOI AMICI SEGUACI DELLA DIETA GRUPPI SANGUIGNI

Beh oggi Michele mi chiede della carne per il gruppo 0. Allora cerco e gli mando questo per lui la sua amica e il suo amico curandero che ha bisogno di karma e altre giustificazioni mentali della mente per giustificare la sua voglia di far soffrire altri esseri viventi.

Allego qui una tesina che Valdo ha scritto una notte senza dormire e in partenza da Bangkok per rispondere a Massimo il carnivoro invaso nella sua libertà di mangiare animali uccisi per lui da altri.
Un abbraccio a tutti!!
Mario

*****

ALTRA LETTERA DI MARIO A MASSIMO (12/6/13)

Massimo, ammazza quanto sei impegnato che in molti mesi ancora sia Valdo che io attediamo una tua risposta. Forse stai tuttora leggendola? Qui c’é Luiz Antonio che vuole dire la sua!!
Buon Istante e Buona Alba a tutti!!
Mario

*****
LETTERA DI MASSIMO STRANI A MARIO QUARGNOLO (del 25/4/13 e del 29/4/13)

SIAMO BIOLOGICAMENTE ONNIVORI E DIGERIAMO LA CARNE IN 3 ORE!

Caro Mario, Perché? Perché inserirmi fra i destinatari? Mangio la carne e l’adoro. Biologicamente siamo onnivori. il ns corpo è in grado di assimilare proteine animali e vegetali. Il nostro stomaco impiega circa 3 ore per digerire le proteine animali, ma è in grado di farlo e il ns organismo, con una serie di processi chimici che non sto qui a spiegare, riesce ad assimilarle.

NON SIAMO MUCCHE E NON ESISTE PEDIATRA CHE NON TI PRESCRIVA CARNE E LATTE

C’è un motivo perché non siamo ruminanti. Hai mai visto la digestione di una mucca? Non la spiego perché fa un po’ schifo, ma è la risposta al perché noi possiamo mangiare la carne e loro no. Non ci sarà pediatra che ti dirà cresci tuo figlio con i semi di girasole, o chissà quale altro frutto perché le proteine della carne e il nutrimento contenuto nel latte, non possono essere sostitute dal mondo vegetale.

ANCHE LE PIANTE SOFFRONO

Sono stati fatti dei test mettendo degli elettrodi su delle piante e poi hanno provato a bruciare le foglie, tagliarle, ecc e le lancette del tester sono schizzate. Chi ci dice che le piante non provano dolore o sofferenza? Semplicemente perché non hanno un sistema nervoso. E chi ci dice che la nostra tecnologia non ci abbia permesso di scoprire la verità? Ti preciso che ad oggi ci sono dei processi della fotosintesi clorofilliana che gli scienziati non sono ancora in grado di capire!!!!!! Ed è grazie a quella che noi tutti respiriamo.

MANGIAMO TROPPA CARNE MA TOGLIERLA DEL TUTTO MI PARE AZZARDATO

Sono certo che noi italiani rispetto al mondo asiatico ne facciamo un uso eccessivo di carne, che ci porta ad avere dei disturbi verso la terza età: colesterolo, ipertensione, ostruzione di coronarie, infarto e tanti altri disturbi che portano come ultimo sintomo la morte. Però dal mangiarne un’eccessiva quantità al toglierla completamente dalla dieta mi sembra un passo veramente azzardato. Sono convito che nel mezzo ci sia sempre il giusto.

IL PESCE CON GLI OMEGA-3 ALLUNGA LA VITA

Il pesce, parliamone, ci sono dei grassi insaturi, degli acidi che ci aiutano a vivere meglio. È dimostrato che l’Omega 3 contenuto nel pesce azzurro toglie il colesterolo cattivo dal sangue. Insomma ci allunga la vita! Ma pure lì sbagliamo. Mangiare un merluzzo cotto al vapore è perfetto, mangiare un merluzzo condito e fritto non porta di certo l’allungamento della vita.

NON PENSO AFFATTO CHE NON VI AMMALIATE MAI

Io vi rispetto, caro Mario. Accetto chi non mangia carne per motivi etici. È giusto che sia libero di farlo come è giusto che sia libero chi fa il contrario. Però, perdona la mia titubanza, quando mi dici che non vi ammalate mai. Ne ho un esempio in ufficio di una ragazza vegetariana, e ti assicuro che si ammala più di me.

IMPOSSIBILE NON PRENDERE UN RAFFREDDORE

A meno che non si viva in una campana di vetro con l’aria purificata, in un ambiente asettico è praticamente impossibile non prendere un raffreddore. È più facile pensare che magari si riesce a combattere meglio un malanno, magari in meno tempo, piuttosto che non si prenda. Perché se così fosse il vostro sistema immunitario sarebbe perfetto, sarebbe una scoperta per la scienza, qualcosa da studiare! Che ne sai? Magari riuscireste a combattere senza neanche una febbricina, virus come l’Ebola, l’HIV e così via.

I MANGIATORI DI CARNE HANNO IN GENERE ANALISI PERFETTE

Per quanto riguarda le analisi, conosco moltissime persone che hanno analisi perfette e mangiano carne. E poi nelle analisi che normalmente prescrivono i curanti non viene messa l’analisi del ferro, solitamente si fa a parte. Io sono caduto dalla moto sulla A24, ho rotolato a terra per 20 metri, mi sono lussato una spalla e ho avuto varie escoriazioni piuttosto serie. Grazie a Dio lo posso ancora raccontare. Ti assicuro che il dolore era insopportabile, a 120 all’ora l’asfalto è duro.

CI SONO TROPPI ANTIGENI E TROPPI MICROBI NELL’ARIA

E per quanto l’adrenalina e le endorfine liberate dal mio cervello non sarei resistito senza un antidolorifico. Sono un essere umano come tanti e quello che mi dici va contro l’attuale biologia, di come il ns organismo si difende dagli attacchi esterni. Ci sono troppo antigeni nell’aria, microbi, funghi e chi più ne più ne metta, che ogni giorno mettono alla prova il ns sistema immunitario. Per quanto riguarda domani sera dovrei venire a Roma, se passo per San Lollo un bella partita a scacchi me la faccio. Mi devo rifare! Scusa l’ignoranza ma ho paura: cos’è un respiriano?

NON DEMONIZZO VOI E NEPPURE VOI DEMONIZZATE ME

Questo è un mondo libero e non accetterei mai che non ci fosse dialogo e discussione. Non vi sto dicendo io ho ragione e voi sbagliate, vi sto semplicemente dicendo che il mio pensiero è diverso. Ma non per questo vi dico mangiate la carne. “Io non approvo quello che dici ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo”. Io non vi dico di rinunciare ad essere vegetariani o vegani, perché voi mi dite di rinunciare ad essere onnivoro?
Massimo Strani

*****

LETTERA DI MARIO QUAGLIUOLO A MASSIMO STRANI

MI SONO ROTTO E HO SMESSO DI CONVINCERE

Bellissima mail Massimo!!! Sono d’accordo con te sulla libertà di scelta!!! Non volevo convincerti!! Ho smesso di convincere. W la libertà di pensiero e scelta! I miei amici fruttariani e respirariani (breathariani, ossia mangiatori di sola aria e di sole) sarebbero d’accordo con te sulla sofferenza delle piante. Ma per la parte salutistica permettimi di trasmettere il tuo messaggio all’amico Valdo. Credo del resto che moltissimi onnivori abbiano il tuo stesso pensiero. E la tua mail può essere utilissima come risposta nel suo Blog di gruppo.

TI FACCIO PRESENTE CHE DA QUATTRO ANNI STO MAGNIFICAMENTE

Da parte mia mi limito a chiederti. Chissà se ci sono onnivori capaci di stare senza medicine e malattie per 4 anni consecutivi come me (nemmeno un raffreddore)? E chissà se anche loro sono caduti da una moto in Thailandia e in quattro giorni senza antibiotici e con sola frutta gli si sono rimarginate tutte le ferite.

LE MIE ANALISI SONO TUTTE IN REGOLA

Per le analisi ti potrei sempre allegare le mie, regalo di compleanno per mio padre che era preoccupato come te. Perfette ed impeccabili, fatte 2 settimane fa. Buon Istante.
Mario

*****

RISPOSTA DI VALDO ALLA LETTERA DI MASSIMO

SERVONO CONCETTI DI BASE CHIARI E CONDIVISI

Ciao Massimo, sono abituato a dialogare in modo trasparente con tutti. Ma per dialogare serve un linguaggio comune di scambio altrimenti si fanno emissioni di suoni o magari pernacchie. Occorre parlare la stessa lingua e capirsi reciprocamente su alcuni concetti fondamentali. La Torre di Babele non riusciva mai a crescere. Il carpentiere più avanzato chiedeva un mattone e l’altro gli consegnava un sasso, e si andava avanti tra incomprensioni continue dalla mattina alla sera.

SEI CARICO DI CONCETTI MEDICI E QUINDI VIAGGI SU DIRETTIVE DIAMETRALMENTE OPPOSTE

Purtroppo allo stato attuale delle cose non esistono le basi per capirci. Non voglio dire questo con l’arroganza di chi si vede su un piano superiore e che può giudicare e valutare la controparte nelle sue incongruenze e nei suoi punti deboli. Non conosco la tua età ma suppongo tu sia tra i 20 e i 25, o giù di lì, un terzo della mia. L’età comunque conta fino a un certo punto. Dico spesso che il mondo è pieno di gente esperta in esperienze sbagliate e di ideologi coinvolti in idee assurde. Quel che conta di più è l’onestà e la trasparenza intellettuale, la sincerità dei nostri intenti e la linearità delle nostre valutazioni.

VENIAMO DA LONTANO E PUNTIAMO LONTANO

Prendi nota che la scuola salutistica di tipo naturalistico e igienistico non è una invenzione mia o di qualche svitato, ma un sentiero ben tracciato che vede coinvolti Pitagora, Ippocrate, Parmenide, Platone, Socrate, Seneca, Asclepiade, Galeno, Marco Aurelio, Leonardo, Giordano Bruno, Paracelso, Cornaro, Voltaire, e una serie di straordinari medici che vanno da Antoine Bechamp, a Max Pettenkofer, ad Arnold Ehret, a Max Bircher-Benner e a diverse migliaia di medici della scuola igienistica americana, con in testa il grande Herbert Shelton.

IL TETTO PROTEICO DI 24 GRAMMI AL GIORNO È UN DATO ACQUISITO A LIVELLO MONDIALE

Le autorità più avanzate ed ascoltate nel mondo di oggi risultano alla fin fine il dr Colin Campbell autore di The China Study (vedi versione italiana nelle librerie), medico personale di Bill Clinton, oltre che la Marion Nestle, rettore della New York University Dipartimento Nutrizione, che detta le diete e i buffet alle varie catene alberghiere (Hilton, HolidayInn, Marriott, Intercontinental). Gente che possiede gli stessi strumenti linguistici che adopero da anni nel mio blog e nei miei libri. Da rilevare che la quota 24 grammi al giorno dà totalmente ragione alle diete basso-proteiche del grande Pitagora, e che in ogni caso le università americane tutte, la FAO, la stessa CDC (Central Disease Control), sono tutte uniformate sulla medesima quota, con grave scorno dei pediatri d’Italia, dei servi dell’Agroalimentare Italiano, tipo il dr Calabrese e le sue varie controfigure televisive.

FORSE È MEGLIO CHE TU NON LEGGA ALTRI MIEI SCRITTI, A PARTE QUESTO

Non ti invito a leggere nulla di mio perché rimarresti probabilmente male. Ti verrebbe a mancare la terra sotto i piedi. Mi limito però, se permetti, a commentare i punti da te sollevati. Lo farò ovviamente usando non criteri ideologici ma concetti confermati dalla scienza indipendente.

PUNTO UNO, SIAMO BIOLOGICAMENTE ONNIVORI E DIGERIAMO LA CARNE IN 3 ORE?

Sei totalmente fuori rotta. Siamo biologicamente non vegetariani ma fruttariani, in quanto capostititi deli primati, a cui appartengono pure gli altri animali umanoidi come le scimmie, dotate dell’identico sistema gastrointestinale. I segni precisi della nostra struttura biologica? A) Intestino lunghissimo, spugnoso e carico di svolte, tipico dei mangiatori di fibre vegetali e inadatto alle carni, bisognose di intestino corto, tozzo, a rapida espulsione. B) Sangue alcalino (pH 7,35-7,55) tipico dei primati. C) Assenza di enzimi uricasi per la demolizione del micidiale acido urico che sta nelle carni rosse e bianche, nel pesce e nei crostacei (28 grammi di purine per kg) che diventano tutti acido urico. D) Mandibole mobili e non fisse, adatte a sgranocchiare grani e a rosicchiare frutti, semi, germogli e radici, non certo a sbranare altri esseri viventi. E) Stomaco a bassa acidità e quindi a scarsa capacità disgregatrice nei riguardi delle proteine animali che rimandono in circolo come residui, causando fenomeni putrefattivi. F) Reazioni leucocitiche ad ogni pasto carneo (esperimenti di Paul Kouchakoff, 1° congresso mondiale di Microbiologia a Parigi nel1930). G) Valori vibrazionali bassissimi, cancerogeni e mortali delle carni, ben inferiori al minimo di 6500 Angstrom sulla scala Bovis-Simoneton. H) Sforamento del tetto proteico di 24 grammi/giorno, che già vengono raggiunti abbondantemente con qualsiasi dieta vegancrudista saziante. I) Impossibilità di raggiungere il minimo di 5000 Orac/giorno in termini di assorbimento stress ossidativo (chi mangia carne non ha certo spazio per inondarsi di bioflavonoidi). I) Se uno non va in un macello e vede coi suoi occhi cosa significa l’uccisione di un animale, è meglio che non parli. L) Digestione in 3 ore? Vorrai dire 30 ore. La digestione non consiste nel mettere il cibo in bocca e farlo arrivare allo stomaco, ma nel digerire, assimilare ed evacuare il tutto in modo razionale senza effetti collaterali, senza leucocitosi, senza acidosi, senza fenomeni putrefattivi, senza organi che si ingrossano, senza ritenzioni idriche, senza miliardi di cellule morte o detriti cellulari o virus (perché i produttori fisiologici di virus siamo noi stessi) che rallentano la loro espulsione intasando il sistema, avvelenando il sangue, e compromettendo la funzionalità del nostro intero organismo. Non confondere poi l’effetto stimolazione che manda in accelerazione il cuore, grazie al veleno cadaverina che il corpo cerrca disperatamente di mandare fuori senza riuscirci, con un effetto magico e rafforzante della carne (la carne comporta ovviamente cadute depressive e richiede urgenti repliche). Impossibile stare su livelli limitati. La carne è droga al pari del caffè e dell’alcol. Gli animali hanno occhi, cuore, sangue, sofferenza. Ami masticare cadaveri? Libero di farlo? Fin che la legge permette questo massacro quotidiano di 7000 animali al secondo (24 ore al giorno incluso le feste), lo puoi anche fare, mettendo pure a repentaglio l’equilibrio ecologico, economico, sociale ed etico del pianeta.

PUNTO DUE, NON SIAMO MUCCHE E NON SIAMO RUMINANTI

Ribadisco che siamo dei frugivori e che la frutta, inclusi pomodori, peperoni, melanzane, zucchine e così via, rappresentano il nostro carburante elettivo. Non siamo ruminanti. Possiamo però imparare tante cose dalle mucche, dai cavalli, dagli elefanti, dalle zebre, dai porcellini, e da tutti i magnifici animali che sanno vivere pacifici rispettando gli esseri più piccoli di loro.

PUNTO 3, I PEDIATRI CONSIGLIANO CARNE E LATTE?

Hai centrato il problema. È proprio grazie alla loro dieta mediterranea moderna che la popolazione giovanile italiana risulta obesa ai massimi livelli. È grazie a loro che una su tre sviluppa diabete e cancro. Leggiti cosa dice dei pediatri il dr Robert Mendelsohn, maggior pediatra mondiale di tutti i tempi. A parte le eccezioni, sono da considerare come la rovina della maternità e dell’infanzia.

PUNTO 4, ANCHE LE PIANTE SOFFRONO

Questo è vero. La frutta però non soffre perché cade dall’albero in modo naturale. Ma le patate, lasciate sotto terra vengono divorate dai vermi e dalle muffe. Il radicchio sicuramente ha qualcosa da ridire quando gli tagliamo la parte aerea. Tuttavia è capace di ricrescere in men che non si dica. Lo scopo umano è di trovare sostegno alimentare con la minima sofferenza possibile e col minimo sacrificio possibile. La demolizione forzata di un capo animale innocente di terra o di acqua è un atto brutale imperdonabile, violento, vigliacco, intollerabile ed è per questo che ci sentiamo coinvolti in una missione. Non è questione di imposizioni. Ci sono 1000 ragioni per essere vegan-crudisti tendenziali e nemmeno una per essere dei feroci assassini che trasformano il proprio intestino in orribile cimitero mobile.

PUNTO CINQUE, LA VERITÀ NON STA AFFATTO NEL MEZZO MA NEL PUNTO IN CUI È GIUSTO STARE

I macelli vanno chiusi, le baleniere vanno fermate, le tonnare vanno eliminate. L’uomo deve imparare a ritrovare se stesso rispettando il prossimo a 360 gradi. ome disse Voltaire, finché esiste un solo macello al mondo la civiltà umana continuerà ad essere tutto fuorché civile. Se la carne facesse davvero bene, come sostieni, dovremmo mangiarla in abbondanza e non certo una volta a settimana.

PUNTO SEI, IL PESCE ALLUNGA LA VITA CON GLI OMEGA-3 ?

Il più grande produttore di Omega-3, simbolo internazionale degli Omega-3, la pensava esattamente a quel modo. Si chiamava David Servan-Schreiber, uno dei rampolli più ricchi al mondo. Figlio del grande Jacques Servan-Schreiber, autore del best seller La sfida Americana. Medico, docente alla Sorbona, docente a Montreal e docente a Miami. Se n’è andato a 49 anni. Né lui né la schiera di medici amici che lo conoscevano. Nessuno è stato in grado di salvarlo. Gli Omega-3 con le prostaglandine giuste e crude, si trovano abbondanti nelle mandorle, nei pinoli, nelle noci, nelle noccioline, nei pistacchi, nei semini, negli avocado, nei cavoli, nei cereali, nei legumi. Non c’è bisogno di macellare ed arpionare balene e delfini. Non c’è bisogno di coniugare il maledetto verbo uccidere per soddisfare le nostre esigenze nutritive. La stessa cosa è successa negli ultimi 2 anni a Michel Montignac, guru degli indici glicemici, e del cibo iperproteico, oltre che a Carlo Cannella, docente alla Sapienza, e maggior sostenitore della dieta mediterranea bistecca-latte-prosciutto-grana. La favola dei longevi giapponesi la conosco meglio di chi la sta usando in modo distorto ed ipocrita, visto che ho sulle spalle 200 e oltre viaggi in quel paese. Chi mangia pesce e Omega-3 salati e cotti vive la meta’ della media, avvelenato dal sale e dalla ritenzione idrica. I longevi stanno nelle isolette al riparo delle tensioni, con diete assai sofisticate e tendenti al veganismo.

PUNTO SETTE, NON VI AMMALATE MAI ?

Ci sono due tipi di non-ammalamento o di immunità. Il tipo A riguarda chi si comporta in modo quasi-perfetto, per cui non si ammala quasi mai davvero. Il tipo B riguarda chi mangia male e beve male, ma mantiene ciononostante il suo motore in costante stimolo accelerativo, supportato da veleni come cadaverina, caffeina, theina, teobromina, caseina, cole, zuccheri raffinati, integratori, farmaci e vaccini. La sua situazione rimane a forte rischio di nodo che viene al pettine. Nel suo caso la mancanza di malattia non significa salute ma soltanto decapitazione immunitaria, visto che i continui attentati al proprio corpo (40 insulti al giorno circa), hanno tolto energia reattiva alle sue difese che non riescono a organizzare una crisi depurativa capace di scaricare l’enorme mole di tossine che impregnano il suo sangue, la sua linfa, le sue acque interne, i suoi organi ingrossati.

PUNTO OTTO, IMPOSSIBILE NON PRENDERE UN RAFFREDDORE

Il raffreddore, come del resto l’influenza e tutte le malattie, non si prende da nessuno. Lo si cova e lo si fabbrica al nostro interno, trasformando la nostra perfetta macchina da guerra in un relitto umano che va avanti solo grazie a doping e droghe di ogni genere. Tener presente che, per chi ha veleni interni da smaltire, la malattia, qualsiasi malattia anche la più grave, diventa uno scarico di tossine e un segnale d’allarme e quindi uno strumento di salvezza. Ho scritto tra le tesine una dal titolo “Benedetta sia l’influenza stagionale”.

MANGIATORI DI CARNE DALLE ANALISI PERFETTE

I cimiteri sono strapieni di gente avvelenata che aveva le analisi perfette. Essere impregnati di veleni ed avere nel contempo i valori entro il range è una cosa gravissima, in quanto denota assenza di attività ripulitiva immunitaria, assenza di attività chelante e disgregante. E i medici ti faranno pure i loro complimenti! Se invece hai la creatinina alta perché hai migliorato la dieta e il corpo sta espellendo dei veleni attraverso il sangue, ecco che ti bacchetterà e ti terrorizzerà dicendo che sei prossimo alla dialisi.

SCUOLE SBAGLIATE CHE LICENZIANO INTERPRETI SBAGLIATI

I medici provengono da scuole miopi e fuorvianti chiamate Facoltà di Medicina, che nulla insegnano di salute naturale, di meccanismi autoguaritivi interni, di nutrizione. Ovvio che non siano nemmeno in grado di interprettare correttamente gli stessi valori delle tabelle mediche. Non sto dicendo che sono dei coglioni, ma semplicemente che sono oberati da nozioni farmacologiche al punto da non trovare il modo e il tempo per connettere, per ragionare, per andare oltre alla punta del proprio naso, oltre alle facili e scontate apparenze.

TROPPI MICRORGANISMI NELL’ARIA E TROPPE BALLE CIRCOLANTI NELLA TUA MENTE

I batteri sono i nostri soci e vivono in sinergia con noi medesimi, aiutandoci a mangiare porcherie interne che, in loro assenza, diventerebbero per noi mortifere. I virus sono niente altro che le nostre cellule in moria normale e fisiologica, a ondate di miliardi al secondo. Materiale morto e innocuo, nella misuira in cui abbiamo la forza immunitaria per espellerlo e in parte riciclarlo. Le cose esterne che ti spaventano, escludendo l’inquinamento, non creano problemi alle nostre eccellenti barriere immunitarie.

LA PROVA DEL NOVE

Vuoi la inequivocabile prova del 9 che batteri, virus ed allergeni sono tutte invenzioni irreligiose di una medicina obsoleta e tutto sommato incompetente? Non appena ti viene una malattia, e ti ritrovi pieno di batteri vivi e di virus morti, non prendere niente antibiotici, niente antibatterici, niente anti-allergeni, niente antivirali, e mettiti a fare un digiuno riposato bevendo solo acqua leggera. Se fosse vera la teoria batterico-virale dovresti essere massacrato, mangiato e devastato dai batteri vivi in moltiplicazione continua, e dai virus morti in accumulazione continua. Invece dopo 3-5 giorni di digiuno ti ritrovi sano e salvo, coi batteri rietrati e i virus ripuliti.

LEGGITI PETER DUESBERG E AGGIORNATI SULL’ULTIMO MONAGNIER

Questo tipo di esperimento viene fatto e ripetuto da decine di anni e dà sempre ragione all’igierne e torto alla medicina. Vale ovviamente anche per l’Ebola e per l’Aids. Ma lasciati fare una domanda. Credi forse alla favola di Cappuccetto Rosso? Non ti dico di leggere “Hiv, il virus inventato” del maggior virologo mondiale Peter Duesberg, docente di biologia molecolare a Berkeley, ma leggiti almeno gli ironici sputtanamenti del carrozzone Aids da parte del medesimo Luc Montagnier, paradossalmente premiato del Nobel di medicina per una malattia inventata e per un virus inventato e quindi doppiamente innocente. Leggiti magari sul blog una sola mia tesina come “Aids, non malattia ma programma di governo“, pubblicata due anni fa pure sulla rivista Nexus.

NON È QUESTIONE DI DEMONIZZARE LA CONTROPARTE MA PIUTTOSTO DI MISURARSI SUI FATTI

Spero di incontrarti in una delle mie prossime conferenze a Roma (in settembre). Sono le otto del mattino ed ho cominciato a risponderti alle 10 di ieri sera. Alle 12 parto per Hongkong. Piscina con sauna, massaggi, durian per le strade. Cose a cui ho rinunciato volentieri per rispondere spero sensatamente e senza troppa offesa alle tue obiezioni. Spero che la cosa venga almeno apprezzata. Devo anzi affrettarmi per una doccia, per la colazione e per saldare il conto dell’Indra Regent, albergo di ottimo livello che mi concedo in zona Bangkok.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
5 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
5
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x