Seleziona una pagina

LIBERTÀ DI PENSARE, DI INTRAPRENDERE E DI SPEZZARE LE PROPRIE CATENE

da 9 Feb 2022Attualità, Etica, Consapevolezza e Spiritualità

  • Formidabile e stupendo intreccio di idee tra il Greg e Luca Nali

DUE AUTENTICHE PERLE A DISPOSIZIONE DEI LETTORI

La giornata di Lunedì 7 Febbraio la considero per me memorabile grazie a due giovani eccezionali e ormai giustamente affermati e celebri, i quali con due video geniali mi hanno innanzitutto divertito, e in più mi hanno offerto del materiale informativo di livello superiore. Mi riferisco al Greg e a Luca Nali. I due pezzi stanno benissimo assieme. Quello del Greg insegna a comprendere in modo preciso il perché l’Italia rappresenta per il mondo intero un obiettivo da invidiare ma anche appetitoso da conquistare. Luca Nali ci offre una lezione stupenda sul come essere delle persone libere e felici e capaci di spezzare le proprie catene. Due autentiche perle, troppo belle e troppo preziose per non essere messe a disposizione del pubblico. Ho preso questi due video, li ho rielaborati e sintetizzati rispettando ovviamente il significato, e li ho sotto-titolati come spesso uso fare. Sono certo che verranno apprezzati.


SIAMO PASSATI IN ITALIA DAI 4500 AI 5000 MILIARDI DI RISPARMI, VERO E PROPRIO RECORD MONDIALE

Il Greg ci ha ormai abituati giornalmente con la sua rubrica RadioGreg su Telegram ad una specie di secchio d’acqua fresca risvegliante sulla testa di chi vive tuttora addormentato e ipnotizzato. “Ragazzi Buongiorno. Qui non si vuole capire il vero problema di questo Paese. Come mai sono così cattivi nei riguardi dell’Italia, a confronto di quanto sta avvenendo in altri contesti come ad esempio l’Inghilterra e la Spagna? Impossibile rispondere se non si conoscono i numeri di base. Ve ne do alcuni. Nel 2019 i risparmi liquidi (non impegnati) degli Italiani erano di 4500 miliardi di Euro. Era già un record mondiale. Dopo 2 anni di falsa pandemia i risparmi sono lievitati a oltre 5000 miliardi. Cioè capite che la gente qui da noi si sta lamentando che non ha soldi, mentre in realtà ne possiede più di 2 anni fa?

LA PRECARIETÀ RIGUARDA UNA LARGA FETTA DI NON INOCULATI

Questi sono i numeri. Qualcuno dirà sicuramente “Ma io non ho soldi, non ho nulla nel mio conto corrente!” Può essere. Ci credo. Probabilmente la maggior parte dei no-vax o dei non-peraccinati si trova in una situazione di precarietà. I grandi risparmi sono nelle mani dei peraccinati. Capite che, da quando è iniziata questa pantomima, si parla di morti e di cimiteri che scoppiano, si parla di riduzione della popolazione mondiale quando invece essa è cresciuta a dismisura proprio in questi 2 anni? Ci sono stati così pochi morti in questi 2 anni che in un solo mese su 24 si son ripianati i morti, con gli altri 23 mesi quindi di pura crescita demografica a livello mondiale.

CRESCE LA POPOLAZIONE MONDIALE E CRESCE LA RICCHEZZA

Quindi in realtà, dato di fatto, in 2 anni è aumentata la popolazione mondiale ed è anche aumentata la ricchezza. Allora come si spiega la situazione in Italia? Si spiega che questi criminali sanno perfettamente la logica che passa attraverso le meduse italiche, questi Senza-Cervello che riempiono il nostro Paese. La realtà dei fatti è che la maggioranza degli Italiani hanno almeno una casa di proprietà (80% dei casi) e hanno pure un buono, un buonissimo stato finanziario. Lo dicono i numeri. Fatto è che risultano peraccinati soprattutto i grandi risparmiatori e i grandi proprietari. Come mai? Perché sono nati e cresciuti nel conformismo. Sono persone che, pur di mantenere il proprio status, farebbero qualsiasi cosa. Pertanto, anziché liquidare le loro proprietà, anziché prendere i propri soldi e andarsene, fanno esattamente l’opposto. Questa gente ha in casa milioni di Euro e si fa vaccinare per non cambiare lo status attuale di vita.

L’ITALIA DEVE ESSERE SPIANATA

Non ha una logica. Tra questa gente ci possono anche essere alcuni che hanno capito i rischi che si corrono nel farsi somministrare dei veleni. Però, per non cambiare il proprio status di accumulatore seriale, di benessere nell’andare a teatro, di andare alla settimana bianca, non cambierebbero mai e così si fanno inoculare qualsiasi porcheria. Quindi paradossalmente i no-vax sono quelli meno legati al soldo e alla proprietà. Questa è la realtà dei fatti. Quei 4 scappati di casa di governanti italiani non valgono niente, e sono telecomandati ovviamente dai piani superiori, i quali sanno benissimo che l’Italia deve essere spianata e che se si vuole ridurre a zero l’economia bisogna attaccare i grandi risparmiatori e i grandi proprietari.

MILIONI DI ANZIANI STANNO MORENDO E I CONTI BANCARI DELLA CHIESA SI GONFIANO A DISMISURA

Quando qualcuno mi chiede come faranno a portare via i soldi a questi personaggi, e magari aggiunge “Eh, faranno la patrimoniale”, ci rido sopra. Non ce ne sarà bisogno. Saranno loro stessi a darglieli. Quei soldi glieli porteranno via poiché saranno i possessori stessi a sparire di circolazione verso altri lidi. Stanno morendo un sacco di anziani che lasciano in donazione case e conti correnti alla Chiesa Cattolica. Questo avveniva già ampiamente prima, ma succederà ancora di più. Ci sono e ci saranno una quantità di morti tale che i patrimoni spariranno. Chissà dove andranno un sacco di conti correnti milionari, di risparmiatori magari senza eredi o con gli stessi eredi morti, e che nessuno andrà a reclamare.

UN PIANO GENIALE IN CORSO DI ATTUAZIONE

La realtà dei fatti è che per entrare in possesso dei più grandi risparmi che ci sono oggi al mondo (e che sono beninteso i risparmi enormi degli Italiani, e che includono pure beni artistici incalcolabili), voraci personaggi sono all’opera, sono costretti a lavorare giorno dopo giorno sul piano criminale che prevede di far fuori i soggetti danarosi, o di farli spendere, perché l’alternativa è metterli in una condizione in cui devono arrivare a spendere delle cifre iperboliche mensilmente per campare, per campare, nota bene da ammalati cronici, spendendo capitali nelle cure e nei farmaci. Se non loro direttamente i loro figli, i loro nipoti e i loro parenti. Saranno costretti a vendere tutto pur di rimanere in vita. Il piano è geniale. Se no, come puoi portare via i soldi a tutti questi personaggi, migliaia e milioni dispersi per il mondo?

LA PRIORITÀ PER L’ITALIANO MEDIO È MANGIARE E ANDARE ALLO STADIO

C’è una parte di gente che non arriva a fine mese e che è destinata, se non cambia paese, a morire. C’è un’altra parte che si trova in difficoltà ma che ha capito la situazione e cerca di uscirne per poi andarsene, poiché le proprietà private in Italia tenderanno a farle fuori. Chi l’ha capito bene, chi non lo ha capito peggio per lui. Ma, in linea di massima, il piano è ben riuscito, perché gli Italiani si sono consegnati. Finché mangiano e bevono tutti i giorni, non si lamentano certo del Green Pass, né delle mascherelle, né dei tamponi, né di tutto il resto. Per loro tutte queste restrizioni sono piccola cosa che non influiscono sul loro stato di comfort. L’Italiano medio, piuttosto che perdere una partita allo stadio, o un’uscita a teatro, o una festicciola con gli amici, è pronto a fare qualunque dose di vaccino.

LISCIATE I VOSTRI PARENTI E FATEVI INTESTARE I LORO BENI

Di conseguenza il giochetto è bello che vinto. L’Italia è la migliore riserva d’oro mondiale dopo Stati Uniti e Germania, ed è il primo paese in assoluto per i risparmi privati, risparmi puliti e senza debiti! Gli Italiani non sono indebitati. È lo Stato Italiano che è potentemente indebitato, del nulla. Quindi vi ho spiegato perché ce l’hanno così tanto con gli Italiani. A voi la strada migliore da scegliere. Se avete tanti parenti inoculati mentre voi non lo siete, il mio consiglio è aspettare. La prospettiva è brillante. Diventerete tutti ricchissimi, a patto di non cedere. Cercate di non cedere, anzi lisciate pure questi vostri parenti. Questi elementi, pur di non dare dei soldi ai non peraccinati, li darebbero al più grande criminale del mondo, al Papozzo Bergoglio! Quindi occhio, cercate di lisciarveli per bene e di farvi firmare l’eredità. Nel giro di 3, 5 o 7 anni diverrete davvero belli e ricchi da favola, e smetterete di dover lavorare. Ciao!

https://t.me/RadioGregInfo/15342


SIAMO CONDIZIONATI DA ANNI DA UN MICROCHIP MENTALE CHE SI CHIAMA DENARO

Ed ora passiamo a Luca Nali. “Trovo molte persone nel mondo di oggi fuori di testa, incazzate e trovo tutto questo illogico e antitetico rispetto a quello che dovremmo attenderci da una personalità ordinaria, da un essere umano ragionevole”. Siamo sì o no delle persone libere? Questa è la prima domanda che mi pongo. Nel 2018 si era liberi di andare dove si voleva, ma non di fare qualsiasi cosa dove si voleva. La finta libertà, la finta illusione, sono cose molto importanti. Esiste un microchip che è stato inserito nella nostra mente tanti anni fa e che ci ha creato molti problemi. Si tratta del denaro. Ci hanno fregato sempre alla solita maniera. Ci hanno convinto che il baratto fosse poco pratico, e ci hanno dato come soluzione il comodo denaro. A quel punto tutti sono impazziti, le persone hanno cercato di avere soldi, ma non avevano capito che per avere dei soldi bisogna dare qualcosa in cambio. Il lavoro? No, non così poco. La passione? No, non così poco. Devi dare l’anima.

DARE L’ANIMA SIGNIFICA ANCHE SOPPORTARE GENTE CHE TI STA SUI COGLIONI

Ma come l’anima? Se io voglio delle monete cosa c’entra l’anima, come faccio a dartela? L’anima è facile che tu me la possa dare, devi semplicemente fare qualcosa che non faresti mai nella tua vita. Ti costringi magari a stare tutta la tua vita con una donna che non amerai, a fare un lavoro di merda, a fare tutta una serie di cose drammatiche per la tua vita, e questo soltanto per avere della Merce di Scambio, che altrimenti avresti avuto naturalmente, sotto forma di beni reali. Ma la gente ha deciso che tale merce le piace tantissimo. Pertanto lavoro come un matto, faccio qualcosa che non avrei mai fatto in vita mia, mi sposo con chi non avrei mai amato, faccio di tutto per stare in mezzo a della gente che magari mi sta anche sui coglioni, e tutto questo pur di avere dei soldi.

SERVE SEMPRE PIÙ DENARO, ANCHE PER LE COSE PIÙ BANALI

Questo è il gioco che frega tutti. Queste persone hanno avuto i soldi e, da quel momento sono state Comandate-a-Bacchetta. Piano piano negli anni sempre più oggetti e sempre più cose si dovevano fare con i soldi. L’acqua è pubblica, è un bene dell’umanità. Ma che bravi! Il popolo, quando è unito, lo prende nel culo in maniera unita. Perché l’acqua è pubblica ma i tubi sono privati. E paga l’acqua, e paga la corrente elettrica, e paga le tasse, e paga la benzina, e paga l’aria. Serve sempre più denaro. Ovvio che poi arrivano il consumo fasullo e le false necessità, ad esempio di avere i capelli tagliati alla moda. Se non ti metti in regola nella società costituita sarai considerato come una persona brutta. E succede pure che non trombi, e che nessuno vorrà a che fare con te perché sei uno sfigato. Vai poi in strada, ma non puoi farlo con una maglietta anonima. Dovrai avere perlomeno una scritta tipo Nike, che costa di più di una senza marchio. E da lì parte una sorta di scelte. Pensate forse che la moglie di Brunetta, che magari per altri aspetti è persona affascinante, si sarebbe associata facilmente a lui se non vi fossero stati anche dei motivi economici? Pensate che, se il denaro non avesse valore, sarebbe sbocciato un grande amore? Alla fine le persone fanno comunque delle scelte sino a compromettere veramente la loro Anima riducendosi a degli zombi. Di conseguenza noi, ragazzi miei, siamo già microchippati in quanto già facciamo una serie di cose.

I SOLDI RAPPRESENTANO IL GREEN PASS DELLA SITUAZIONE

Vi siete mai detti: “Mi possono rubare tutto, ma non potranno mai togliermi la gioia di quanto sto facendo in modo libero ed entusiastico”? Ho fatto questa riflessione dopo un trattamento con offerta libera, dove una persona si era dimenticata di dare l’offerta. Fu un trattamento così bello, è stato così straordinario quello che è accaduto che era perfetto così. Pagarlo avrebbe voluto significare interrompere quella meraviglia che si era creata in quella situazione lì. Se ci fate caso, se voi andate da un amico o amica a comprare delle cose magari perché hanno un negozio, voi andate a comprare la vostra cosa, lei vi fa vedere con entusiasmo il prodotto, magari perché crede in quello che sta facendo, e tu sei contento e glielo vuoi comprare. Poi, nel momento in cui si paga si rompe qualcosa, c’è l’imbarazzo. È troppo? È poco? È abbastanza? Lo prendo, non lo prendo? Questo succede perché i soldi servano per questo, sono il Green Pass della situazione. Ora poi il problema si è acutizzato, ma eravamo già vittime della situazione. Quando una persona è libera sa rinunciare al documento, e a tutti i condizionamenti che la hanno ridotta a bestia da soma e che hanno fatto in modo che i sentimenti e i vincoli umani passassero in secondo piano rispetto a tutto il resto.

MARIO DRAGHI CI STA FACENDO EVOLVERE

Oggi Mario Draghi ci offre un corso accelerato dove tutti stiamo facendo una evoluzione pazzesca. Siamo costretti a porci una domanda. Siamo in questa vita per fare che cosa? Sono qui per condurre una esistenza Eccellente, per Costruire-la-mia-Eternità, la mia Grande Energia Universale che è poi l’Anima o sono qui per vivere, copulare, andare in pensione e finire su un bus per gite per anziani e andare a comprare delle pentole? Siamo tutti qui per Crescere e per Svilupparci, per portare avanti il nostro Percorso. Riconosco di aver vissuto una vita di merda, ma non perché mi hanno imposto il documento verde. Era già di merda perché per stare bene mi sono dovuto drogare e alcolizzare. Non perché ne avessi voglia, ma solo per paura della morte. Ho discriminato delle persone. Mi sono sentito superiore ad alcune quando invece ero inferiore. Ho pensato per un attimo di essere più forte, mentre non lo ero. Mi sentivo migliore perché sono nato in Italia invece che in Africa.

L’UNIVERSO MI STA RESTITUENDO DEI FAVORI

Oggi sono come sono grazie anche al corso che mi ha gentilmente offerto Mario Draghi, che Dio lo benedica (ma senza esagerare), e posso dire che so andare contro le mie paure. La cosa più importante in questo momento per il controllo delle persone è il Denaro. Tu devi lasciare andare i soldi, non perché te li devi dimenticare o devi sperperarli, ma perché devi dimostrare a te stesso che non sei per niente identificato con essi, per cui li cedi. Importante andare avanti, ma è ancor più basilare saper recedere. Sicuro, la gente ha bisogno di contanti. Viviamo in piena società dei consumi. Prendi, prendi e sta succedendo che, da quando sto pensando in questa maniera rivoluzionaria, c’è qualcosa che l’Universo è pronto a restituirmi in una modalità davvero curiosa.

PIÙ SOLDI DAI E PIÙ TE NE ARRIVANO DI RITORNO

Entri in un nuovo contesto dove più ne dai e più te ne arrivano. Incredibile ma vero! Quei soldi arrivano anche perché sono circondato da gente come voi, perché ho intorno a me persone capaci di creare dei legami. Noi siamo riusciti persino a donare del denaro. Non certo all’Unicef ma a gente che aveva vere necessità come quella ricostruire una scuola parentale, e siamo intervenuti lì. E allora quando si riesce a sentire gioia autentica per una cosa del genere, diventi davvero una Persona Libera. Non serve donare tutto quello che avete.

NON BISOGNA AVER PAURA DI UN CAZZO, DI NIENTE DI NIENTE

Nel momento in cui si ha questo tipo di approccio alla vita e alle cose, a questo punto ci si libera. Non dobbiamo solo pensare di liberarci dal tesserino verde. In ogni caso una persona libera non la fermi. Puoi mettere tutti i cazzi di biglietti verdi, non la fermi. Una persona libera impara a non avere paura della precarietà, impara a non aver paura del diverso, dell’incertezza, impara a non aver paura di tutto quello che gli si para davanti. Pensate di liberarvi andando alle manifestazioni? Voi vi libererete solo quando non avrete più paura di un cazzo, perché sapete che una persona libera non la puoi contenere. Una persona libera è Acqua, non la puoi fermare o bloccare. È così che si diventa felici.

SUICIDI PER PAURA DI PERDERE IL LORO STATUS

Lo sapete qual è il problema? Che le persone hanno paura di perdere le catene della loro schiavitù, temono di perdere il loro modello, il loro status. Mi sono preso la briga di osservare che quando sei nel pieno della crisi, tutti quelli che si sono uccisi non lo hanno fatto perché avevano perso i soldi al punto di non poter più mangiare, ma piuttosto perché avevano perso il loro status. Abbiamo incarnato completamente lo schiavo, mentre dovremmo farci molte esperienze costruttive. Non escludo che tra un po’ mi farò l’esperienza del Barbone. Tra l’altro il barbone è una figura alchemica. Nei film esoterici c’è sempre al centro un barbone. C’è pure un barbone sotto casa mia. Lo osservo tutti i giorni quando vado a fare la mia corsa all’aperto. Sempre sorridente. Sempre con un filo d’erba tra i denti. Non ha paura del freddo perché si è attemperato -il bisogno del riscaldamento è una deviazione, un’ulteriore dipendenza- e non gli importa una sega del mondo. Lui se lo gode e basta. Il suo è un mondo fatto di interiorità. Andate a vedere la vita e il grido di felicità di questa persona e fate il raffronto con la condizione e la vita di uno che fa il top manager, sempre in mezzo ai casini e che magari va la sera a pippare e a trans per cercare di subliminare le sue sofferenze.

ESSERE BARBONI DI QUALITÀ PUÒ ESSERE UNA ECCELLENTE IDEA

Questo non è l’invito a diventare barboni. Questo è l’invito a non aver paura di diventare barboni. Anziché lottare contro quella che a noi ci sembra una schiavitù, andiamo a capire cosa è che ci ha resi schiavi e cosa possiamo fare in concreto per cambiare la nostra posizione, per vivere la nostra libertà fino in fondo, ai massimi livelli.

Valdes Sepich Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. I colloqui hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

3 Commenti

3 Commenti

  1. Manlio Amelio

    Beh come sempre io ho scritto con l’aiutino di 3 saggi alcune ballerine anarchiche, già di altre ne avete letto i contenuti nei precedenti commenti (ad es. questa che rappresenta la parte finale dell’Opera: https://telegra.ph/Cambiate-vita-dalle-fondamenta-12-07)…
    Ora qui vi lascio 2 link dove all’interno troverete la soluzione a tutti i problemi presenti nel tuo articolo, del tutto condivisibile… Valdo!
    1) https://telegra.ph/Anime-che-danzano-12-04
    all’interno di questo primo link vi sono 3 Ballerine anarchiche…
    2) https://telegra.ph/unaltalena-artistica-12-12
    La seconda ballerina nel 2^ link completa tutto l’Opera…
    Visto che da leggere c’è tanta roba per chi non avesse voglia lascio 3 frasi di sintesi dell’intera “Oprea” D’arte…:
    “Bisognerà regolare la grossa questione, la questione dei soldi. E, temo, una volta per tutte…È la base che è tarlata, che essendo costruita sulla speranza, non ne vogliono più sapere di speranza, assomiglia troppo alle correnti d’aria, vogliono il “subito e confort”… Non son più uomini da Leggenda, non son più degli immaginativi, son uomini della meccanica.” (L-F. Celine pag.88-89-90 “La bella Rogna”)
     
    “…che insegnino ciò che aiuta l’altro a diventare padrone di sé stesso…” (Giovanni Genovesi “Annali online della Didattica e della Formazione Docente”)
     
    “se non si vuole che l’umanità si atrofizzi, se si vuole che all’uomo venga trasmesso ciò di cui ha bisogno per la mente, il cuore e la volontà. Tutto ciò va trasmesso sull’onda della bellezza dell’arte.” .. ” perché oggi tutto dev’essere frutto della libertà dell’uomo. Il drago invece si impone, reclama per sé un’autorità insindacabile. Mai prima d’ora c’è stata al mondo un’autorità così potente come quella esercitata oggi dalla scienza, paragonabile quasi a quella papale. Pensate solo al fatto che anche l’individuo più stupido può farsi forte col dire: “La scienza lo ha dimostrato!” Pensate a come gli uomini vengono messi a tacere dalla scienza, anche quando affermano cose vere. Nell’evoluzione dell’umanità non c’è mai stato un potere più totalitario di quello della scienza del giorno d’oggi.” (“Arte dell’educare arte del vivere” 2018 IV Ed. Rudolf Steiner)
    By Manlio Amelio

    Rispondi
  2. Andrea

    Il Greg e Luca (A)nali… siamo veramente in una botte di ferro…

    Rispondi
    • Take A Tip

      Yes, ma anche il man-lio(n) dei commenti non scherza…

      Rispondi

Commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: