NOBILTÀ D’ANIMO E DETERMINAZIONE SPIRITUALE VINCONO OGNI OSTACOLO

LETTERA
CONSIDERAZIONI DI FISICA QUANTISTICA SULLE INTERAZIONI ENERGETICHE TRA ESSERI VIVENTI

Caro Valdo, Sono una ragazza di 22 anni e vorrei dialogare con lei. Non le scrivo per problemi di salute, sto bene, mangio sano da un anno e ho fatto ordine nei miei pensieri. Un anno e mezzo fa, stimolata da una considerazione di fisica quantistica riportatami da mio fratello in merito alle interazioni di energia tra esseri viventi, mi sono sentita stupida per non aver mai pensato al mio equilibrio energetico con il mondo animale, ma al contempo fortunata, per poter ripartire con coscienza.

ELIMINAZIONE DELLA CARNE E CRESCITA PROGRESSIVA IN TERMINI DI COSCIENZA, DI SAGGEZZA, DI CHIAREZZA MENTALE

Così, dall’oggi al domani, ho eliminato la carne, che prima era presente a pranzo e cena. Più i giorni passavano e più cresceva la consapevolezza di aver fatto un’ottima scelta, sia per l’equilibrio energetico e la salute personale che per gli animali, per l’ambiente, per i popoli senza cibo.

ALLA FINE SONO RIUSCITA ANCHE A RIEDUCARE LE MIE PAPILLE GUSTATIVE

Nei primi mesi, i miei secondi piatti erano diventati a base di formaggio. Sapevo che stavo commettendo, mutatis mutandis, lo stesso errore, ma la paura di dimagrire troppo mi spingeva a continuare a cibarmi in quel modo, non avendo ancora la bocca avvezza a mangiare frutta e verdura. Ripensandoci, sono ancora così gioiosa per il salto di qualità fatto dalle mie papille gustative, per essere riuscita a rieducarle.

STOP ANCHE A LATTICINI E GLUTINE PER UN NETTO PROGRESSO SALUTISTICO

Latte e derivati sono stati depennati dalla mia alimentazione quando la caseina, assieme al glutine, ha iniziato a peggiorare la mia situazione di soggetto vulnerabile, e comunque circondato da membri familiari con celiachia e vitiligine. Ovaio policistico, mestruazioni dolorosissime, cistiti terribili, candide, astenia, forse endometriosi e molti altri sintomi non mi davano tregua.

COME CAPITA SPESSO HO TROVATO CONFLITTO E IMPREPARAZIONE A LIVELLO FAMILIARE

Ho fatto parecchie visite mediche, anche e soprattutto per la preoccupazione dei genitori, già ostili nei confronti della mia nuova alimentazione e convinti persino che questa fosse la causa dei miei malesseri. In realtà, fin dall’inizio sono incappata in genitori apparentemente molto disponibili, ma sotto sotto boriosi, ciechi e saccenti, oltre che privi di preparazione. Genitori che mi davano dell’ipocondriaca e che mi avrebbero prescritto venti pastiglie e trenta operazioni, essendoci pure la complicazione di alcuni medici in famiglia, con pretesa di giurisdizione sulla mia salute.

HO PERSEVERATO DIMOSTRANDO A ME STESSA E AL MONDO INTERO CHE OGNI DOLORE È MAGICAMENTE SPARITO

Ma io, che sapevo in quale errore stavo perseverando, ho mandato al diavolo la paura della magrezza e con questa anche i formaggi e, un solo mese dopo, è sparito ogni dolore. Vero è che ho perso inizialmente qualche chilo, ma in meno di un anno ho poi recuperato tutto il mio peso.

GRAZIE AL SUO BLOG HO IMPARATO COSE IMPORTANTI, SPECIE SULLA DIGESTIONE

È stato proprio in quel periodo di autoguarigione che sono approdata al suo blog, per risolvere dubbi sull’alimentazione e chiarire collegamenti tra sintomi, ed è affascinante vedere come ci si trovi davanti sempre e solo ad un’unica risposta che si chiama stile di vita. Ho capito l’importanza di mangiare crudo, in un determinato ordine, senza sale. Ho imparato tanto sulla digestione. Mi sono abituata a fare attività fisica giornaliera, a respirare veramente, ad amare e cercare il Sole.

STO BENE CON ME STESSA E CON LA NATURA

È incredibile provare l’equilibrio che avverto adesso. Sto bene con la natura e mi sento parte di essa.
E, come tutti i suoi lettori, voglio ringraziarla per il lavoro di diffusione che fa, perché anche per me è stato fondamentale. Leggere le sue tesine mi ha fatto sentire meno sola.

ISOLAMENTO E DISCRIMINAZIONE PRIVI DI RAGION D’ESSERE

Ed ecco il punto, essenziale. Mi sento sola. Ho scoperto di avere dei famigliari che preferirebbero per me una vita da “borghese piccolo piccolo” stile Monicelli, piuttosto che una vita a interrogarmi sul senso della stessa. Ho incontrato persone che se vedono una ragazza, comunque considerata attraente, e che per giunta mangia vegano, la additano come una che segue le diete di moda e che fa la schizzinosa.

DELUSIONE E LONTANANZA SPIRITUALE DALLE MEDIOCRI SCELTE FAMILIARI

In realtà non mi interessa se, quando esco in compagnia e ordino una pizza senza formaggio, il cameriere storce il naso. Tengo piuttosto ai rapporti umani, a confrontarmi con la mia specie.
Vedere la mia famiglia in queste feste cibarsi in modo così stupido, mi ha portato tanta sofferenza. Provo in tutti i modi a far cambiare loro idea. Non si rendono conto che così facendo uccidono. Non capisco come il sangue, le paure e la sofferenza altrui possano essere considerato normali e persino buoni di sapore!

TROPPI VEGANI BEVONO, FUMANO E STRAVIZIANO

Non ho nessun social network di cui disporre. Forse su internet è più facile trovare propri simili, ma l’utilizzo di questi mezzi non è proprio nelle mie corde, e poi meno radiazioni prendo meglio è. Dal vivo ho incontrato tanti vegani, ma poi mangiano fritto, bevono e fumano e io sono quella esagerata che rompe e li mette in crisi.

COME SI FA A SENTIRSI FELICI IN UN MONDO CHE ARRANCA?

Come si fa a sentirsi felici e integrati in questa società? Come si fa a lavorare per costruirsi la propria casetta e sentirsi a posto col mondo, mentre ci sono popoli che arrancano? Questo mi fa pensare che della mia vita vorrei fare qualcosa a favore di chi lotta per la sopravvivenza. Certo, mi serve coraggio e, comunque, aspetterò di finire l’università. Lei si occupa anche di progetti di volontariato? Sono questi i consigli e le informazioni che le chiedo. Spero in una sua risposta, nonostante la mole di mail molto più urgenti della mia che avrà da gestire.

TENGO A PRECISARE CHE IL MIO NON È UN MESSAGGIO NEGATIVO

Rileggendo, mi sono resa conto che emerge un po’ di negatività, ma tengo a precisare che sono assolutamente felice e soddisfatta della mia crescita personale, che sto sviscerando ogni mio dubbio e che proprio nei momenti di difficoltà ci si rivolge alle persone che si stimano. Se non mi interrogassi, mi sentirei vuota. La ringrazio ancora per il suo lavoro e per l’attenzione. Buone feste e cordiali saluti.

Una sua lettrice

*****
RISPOSTA
QUESTO È UN MESSAGGIO TELEPATICO

Ciao G. Il tuo messaggio è semplicemente straordinario. Non poteva arrivare con migliore tempismo, quasi per telepatia. Tant’è che ho appena pubblicato una tesina dal titolo “Come liberarsi da ansie esistenziali, da malattie immaginarie e dall’ipocondria”. Tutti amano fare un consuntivo di fine d’anno, esprimendo qualche riflessione, formulando speranze e prospettive per l’ulteriore tassello di vita che si va ad affrontare.

ANDARE CONTRO CORRENTE È UN MODO PER DARSI LA CARICA

Nulla di meglio mi poteva arrivare e te ne sono grato. Non ho alcun dubbio ad annoverare la tua testimonianza tra quelle più significative. Una vera e propria perla. Qualcosa che rappresenta e riflette una situazione frequente e standardizzata in ambito familiare e sociale. La situazione di una giovane studentessa carica di sensibilità e di consapevolezza acquisite andando contro corrente, e costretta tuttavia a lottare quotidianamente contro un ambiente estraneo e avverso.

LA TUA TEMPRA PERSONALE È UNA VERA LEZIONE DI VITA

A volte sono i figli a creare dei problemi. Ma in questo caso andrebbero strigliati e rimproverati proprio i genitori che giocano a fare le persone moleste. Il mio consiglio è di prendere il tutto con serenità e comprensione. In un certo senso non tutto il male finisce per nuocere. Ti stanno mettendo alla prova. Senza la loro sorda e fastidiosa opposizione non avresti probabilmente sviluppato quella forte ed eccellente tempra personale che ti caratterizza e che ha tutti i numeri per essere una vera e propria lezione di vita, utilissima ai tanti giovani incerti e disorientatati in circolazione. “Il tuo compito è quello di scoprire qual’è il tuo vero compito e di dedicartici con tutto il cuore”. Niente e nessuno ti potrà fermare.

Valdo Vaccaro