NON NE POSSO PIÙ, VOI VEGETARIANI E VEGANI STATE ROMPENDO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

LEI È AL MONDO PER SCOMBUSSOLARE LA GENTE

Salve, l’ho appena conosciuta sul suo sito e, in base ad una risposta ad una lettrice, ho più o meno capito che lei è un altro che è al mondo per scombussolare la gente. Ora seguirò un attimo il suo profilo facebook, il suo sito e ciò che dice. Ma già il fatto di sostenere che la carne uccide mi basta.

CONTINUATE A DEMONIZZARE I CIBI DI CONSUMO COMUNE, MENTRE MORIAMO DI SMOG E DI STRESS

Per me è uno dei tanti paranoici. Ora siete in molti, troppi. La farina bianca aumenta il rischio di tumori, idem il lievito e il pane e la mollica. Idem lo zucchero, i dolci, eccetera eccetera. Allora io le dico che moriamo di smog e di stress.

I GRANDI LAVORATORI CREPANO PRIMA, I GRANDI LAZZARONI SE LA CAVANO BENISSIMO

Il tumore è alimentato da come viviamo. La malattia la creiamo noi. Più soffri, più lavori e più sei distrutto. A Nord come al sud i grandi lavoratori crepano prima, mentre i grandi lazzaroni campano 100 anni. La malattia è uno stile di vita, e ne ho le prove.

MIO PADRE USAVA MANGIARE TRIPPA PERSINO A COLAZIONE E FA 10 KM AL GIORNO COI SUOI 90 ANNI SULLE SPALLE

Mio padre è stato un grande lavoratore ma poco sensibile e quindi gran menefreghista. Gran mangiatore di carne, di pasta, di dolci, di carne di maiale, di tutto e di più. Anni addietro si mangiava persino la trippa a colazione. Ora, a 90 anni, cammina tutte le mattine per 10 km ed è tuttora vitale. Continua a mangiar carne tutti i giorni. Idem facevano i miei nonni.

MORIAMO DI INQUINAMENTO E DI STRESS COME I MIEI AMICI DI SCIENTOLOGY

Moriamo di inquinamento perché quel che mangiamo è tutto inquinato, pure per i vegani. Io ho un sacco di amici con la casa in America perché sono di Scientology e mangiano più o meno come lei. Bello a sapersi, è già il 4° amico che muore di tumore al di sopra dei 50 anni. Pertanto smettetela. I tumori vengono per lo stress. Le disgrazie che subiamo, le disperazioni che proviamo aumentano i tumori. Tutto ciò che la nostra mente tiene dentro fa ammalare il corpo. Pure lo smog ammazza perché l’Italia è inquinatissima.

MORIRÒ DI TUMORE IN QUANTO LO CERCO FUMANDO 20 SIGARETTE AL GIORNO

I primi uomini cacciavano per mangiare e non mangiavano l’erba, quella è meglio fumarla, in caso. Comunque io morirò di tumore, perché me lo cerco fumando 20 sigarette al giorno, e non perché mangio la carne o la pasta bianca.

NON HO UN VALORE FUORI POSTO

I miei valori del sangue, nonostante le tante medicine che assumo sono ottimi. Ho 55 anni e non ho un valore fuori posto. State rompendo le palle alla gente. Secondo me lo fate per fare soldi e stop. Non c’è altro motivo. Vergognatevi!

Tiziana

*****

RISPOSTA

GRAZIE PER IL PARANOICO E PER LO SCOMBUSSOLATORE

Ciao Tiziana, La tua lettera pare concepita per diffamare, ma paradossalmente ottiene l’effetto opposto. “Tutto ciò che la nostra mente tiene dentro corrode e fa ammalare il corpo”, dici. Più che giusto. Dal tuo tono si evince che sei davvero stracarica di veleni e che hai voluto sfogarti dicendo peste e corna contro la categoria dei vegani che sono troppi e che rompono le palle, e contro di me che sarei uno dei tanti paranoici venuti qui a scombussolare la gente allo scopo di fare soldi e niente altro, per cui mi dovrei pure vergognare. Hai sputato il tuo rospo e c’è da sperare che sia servito a farti stare meglio e a metterti in grado di ascoltare con un minimo di serenità, ammesso che tu ne possegga in questa circostanza piuttosto smodata.

FACCIO FINTA DI NON AVER LETTO LE OFFESE E LE MALEDUCAZIONI

Troppo facile per me prendere una lettera di insulti gratuiti e privi di senso e cestinarla. Faccio finta che la plateale, maldestra e del tutto gratuita esternazione da parte tua non esista, o che sia solo un banale incidente di percorso, e rispondo ai punti concreti che hai sollevato.

IL PARAGONE CON SCIENTOLOGY È ADDIRITTURA ABOMINEVOLE

Hai citato Scientology e questo è letteralmente penoso oltre che del tutto sviante. Siamo gente aperta e libera, non soggetta ad alcun credo politico o religioso. Scientology poi non ci rassomiglia proprio in niente, ma è esattamente agli antipodi. Già la figura del fondatore L. Ron Hubbard, morto nel 1986 per colpo apoplettico, è quello di un soggetto squilibrato ed ex-organizzatore di riti massonici e di messe nere. Nel 1954 fondò la Chiesa chiamata Scientology. Una fede religiosa carica di fanatismo e di indottrinamento. Qualcosa da lasciare a Hilary Clinton, a John Travolta, a Lise Marie Presley e a Tom Cruise che è riuscito di recente a liberarsi da questa autentica trappola.

FANATISMO E FANTASCIENZA SPACCIATI PER RELIGIONE

Hubbard non era uno scienziato o un ricercatore serio ma solo uno scrittore di fantascienza, privo di conoscenza e di esperienze positive, assillato dalle droghe e dall’LSD assunti in gioventù e quindi ossessionato da progetti di ipotetica depurazione a base di saune e di essudazioni continue. Basti dire che le diete di Hubbard prevedono dosi massicce di vitamine sintetiche e di minerali inorganici. Colmo dei colmi scrisse un libro dal titolo “Mente Sana in Corpo Sano”, offendendo persino la memoria del grande Giovenale e di Roma Antica.

IL RUOLO DEL CIBO È DETERMINANTE

Moriamo di smog e di stress, dici, ma non certo dai cibi di consumo comune. Il fatto che mangiamo almeno 3 volte al giorno fa sì che il cibo assuma importanza fondamentale e non ornamentale. D’altra parte non devo star qui a provare le cose ovvie sulle quali le ricerche scientifiche e le statistiche mondiali non lasciano ombra di dubbio. Smog e stress giocano un ruolo importante? Nessuno lo nega. Mangiamo 3 o più volte al giorno, ma respiriamo e pensiamo in continuazione 24 ore su 24 non stop, figurarsi se questo non ha la sua forte rilevanza.

UN CONTO È LAVORARE CON CONVINZIONE ED ENTUSIASMO, UN ALTRO È FARLO PER IMPOSIZIONE E COSTRIZIONE

Anche il discorso sui grandi lavoratori e i grandi lazzaroni ha basi di verità. Lavorare troppo, soffrire troppo, sottoporre il corpo e il morale a troppe fatiche comporta sicure conseguenze. Occorre anche dire che se il lavoro piace ed entusiasma chi lo fa, ovvero se si tratta di una attività scelta in base alle proprie attitudini ed ambizioni, fa molto meno male. Occorre credere in quello che si fa.

LE STATISTICHE VALIDE RICHIEDONO GRANDI NUMERI E NON CASI RARI E SUI GENERIS

Il discorso di tuo padre 90enne che fa camminate di 10 km e continua a mangiar carne, dopo che in passato si mangiava trippe persino a colazione non fa testo. Come non fa testo chi fuma tabacco e sigari o chi beve caffè e alcol e ciononostante raggiunge età avanzate. Le statistiche non si fanno con i casi rari ed eccezionali che pure esistono, ma solo coi grandi numeri, e i grandi numeri parlano non chiaro ma chiarissimo, smentendo del tutto quanto pensi e quanto scrivi. Tuo padre, a cui auguro di vivere a lungo, ha sicuramente una scorza fuori del comune. Essendo pure insensibile e menefreghista, ha pure trovato un metodo per scansare lo stress, e ha capito che la camminata giornaliera lo aiuta a campare a lungo.

NON SONO DI CERTO LE TRIPPE A DARE VITALITÀ E LONGEVITÀ

Se col suo sistema toccherà i 100, alimentandosi invece con una dieta leggera e digeribile ed innocente potrebbe puntare sui 130. Tuttavia insisto per dire che non sono gli anni in sé a determinare il successo o l’insuccesso di una esistenza, ma piuttosto la qualità della vita stessa, la soddisfazione di essere in armonia con se stessi, col creato e con chiunque condivida le sorti di camminare sul nostro pianeta. In ogni caso, i suoi attuali 90 anni non sono merito della carne o della trippa. Lui è vivo e vegeto non grazie ad esse ma nonostante esse.

BASILARE DIGERIRE BENE E COSTRURSI UN SANGUE FLUIDO

I tuoi 4 amici di Scientology morti per cancro non provano assolutamente niente. Anzi danno ragione al nostro pacchetto salute che porta avanti un discorso del tutto diverso, e che punta sostanzialmente a cibi compatibili col nostro disegno gastrointestinale e con le attitudini gustative, estetiche ed etiche umane, oltre che con la massima semplicità, vitalità, acquosità, vibrazione e digeribilità. Chi digerisce bene si costruisce un sangue pulito e fluido, e non patologicamente catramoso.

I VEGETALI SI DIFENDONO DALL’INQUINAMENTO MENTRE GLI ANIMALI NO

Vero è che l’Italia è inquinata oltre misura. Noi ci diamo da fare per contrastare duramente anche queste tendenze della agricoltura corrotta dominante, tesa a fornire mais e soia intrisa di OGM e di round-up ai poveri animali imprigionati e destinati al macello per colpa specifica ed imperdonabile dei mangiatori di cadaveri, sotto forma di hamburger, di salumi, di fegatini, di bistecche, di ragù e di trippe, sostanze ripugnanti e nauseabonde rese mangiabili grazie a coperture di sale e di salse. In ogni caso, i livelli di inquinamento risultano micidiali per tutti gli animali di allevamento, mentre i vegetali usufruiscono comunque di acqua e di sole e rimangono stracarichi di forza vitale, di intelligente forza auto-digestiva ed auto-depurativa capaci di annientare e debellare la minima presenza di inquinanti.

IL CIBO CONTA ECCOME, ESISTONO PROVE INECCEPIBILI

Fumare 20 sigarette al giorno è un suicidio giornaliero e dimostri di esserne al corrente, al punto di ammettere che questo ti porterà a morire di tumore, mentre il cibo carneo o non carneo secondo te nulla conta. Padrona di crederlo, ma sei del tutto fuori strada.

LE PROVE DEL SANGUE CONTANO QUANTO IL FANTE DI BRISCOLA

Concludi dicendo che mangiando come mangi e assumendo farmaci, e forse anche integratori, ti ritrovi con un sangue perfetto, senza un solo valore fuori posto. Infatti dico da sempre che molta gente finisce malamente i suoi giorni con tutti i valori a posto, sinonimo non certo di salute ma di sclerosi immunitaria e di mancanza di dinamismo depurativo, mentre chi ha dei valori sotto asterisco dimostra almeno di essere un cantiere con lavori in corso e con evidente dimostrazione di vitalità depurativa.

IL DECALOGO DI RALPH CINQUE SUL NON MANGIAR CARNE

Ti regalo per finire il decalogo del dr Ralph Cinque, maggiore autorità vivente nel campo dei medici-igienisti, decalogo preso dal suo testo “Quit for Good” (Smetti per Sempre):

  1. Non ho bisogno di mangiar carne per essere ben nutrito. I vegetali sono il mio cibo naturale di elezione, e si trovano in abbondanza dovunque.
  2. Sarei costretto ad uccidere per mangiare della carne. Innocenti e senzienti creature che non conosco nemmeno dovrebbero soffrire e morire per colpa mia. Il fatto che io noleggi dei sicari per ammazzarle non diminuisce le mie responsabilità ma le moltiplica. Mangiare carne è sempre e comunque un odioso crimine.
  3. La carne contiene molti prodotti di scarto, incluse deiezioni degli stessi animali e scorie del loro metabolismo troncato all’improvviso. In ogni porzione di carne c’è dell’urina e dei liquidi organici.
  4. La carne contiene numerosi contaminanti di origine agricola, medicinale e industriale, inclusi erbicidi, pesticidi, fungicidi, antibiotici, vermifughi, stimolanti, ormoni per la crescita e altre droghe pericolose. Non posso lavare la mia carne. Non posso pelarla. Non posso nemmeno controllare qual’è stato il suo percorso e cosa contiene.
  5. La carne contiene ormoni femminili o estrogeni che rendono i maschi adulti impotenti e che impediscono ai bambini di crescere armoniosamente.
  6. La carne è carica di grassi saturi e di colesterolo che guastano il mio sangue, ostruiscono le mie arterie, appesantiscono e sovraccaricano il mio fegato, devastano il sistema ghiandolare, intasano la mia cistifellea, scassano il sistema renale, irritano il mio colon, incrementano il rischio di infarto e di ictus. Persino la carne magra deriva il 59% delle sue calorie dal grasso.
  7. L’eccesso proteico delle carni danneggia i reni, demineralizza le ossa, acidifica il sangue, accelera il mio orologio biologico e stimola la crescita di cellule tumorali in tutto il corpo.
  8. Il mangiar carne causa al corpo cattivi odori che nessuna colonia e nessun deodorante sono in grado di coprire e di mascherare.
  9. Produrre carne implica un enorme spreco di suolo, di acqua, di granaglie, di legumi o soia, di carburante e di danaro. Non esiste danno più grande all’ecosistema e alle risorse del pianeta di quello che risulta dal produrre carne.
  10. Una bistecca al barbecue può contenere benzopirene equivalente a 600 sigarette. Il totale ammontare di materiale bruciato in una singola porzione di carne grigliata è molte volte superiore a tutta l’aria assorbita in un intero giorno di esposizione nella città più inquinata.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

42 commenti

  1. rita fausti on

    Certi messaggi ottengono l’opposto di quello che si prefiggono. L’equlibrata e serena risposta di Valdo Vaccaro è perfetta e rappresenta anche tutto il “popolo” che ha scelto di viaggiare in “direzione ostinata e contraria”, rispetto alle “verità” rivelate della televisione e degli esperti che in genere appoggiano la dottrina dominante, dettata dalle multinazionali del cibo e dei farmaci.

    • Nicolò Drigo on

      Non osare nemmeno citare alla lontana il grande Faber, penoso membro di una setta violenta misantropa razzista ed egocentrica. Dovete sparire

      • GIORDANO NARDONE on

        Cioè tu hai fatto 4 commenti in tutto come nicolò drigo e 4 insulti? È da poco che usi internet o hai un nick per ogni forum? Non è che sei di butac?

        • Nicolò Drigo on

          Idiota quello senza foto profilo sei tu non io. Cmq tipico comportamento da stalker da vegano represso, tale valerione, tali adepti. Fatti una pera va

          • GIORDANO NARDONE on

            Tu veramente credi che mi metta a litigare con un poveretto che non ha nessuna argomentazione intelligente da esporre? Cosa vuoi fare una gara di insulti? Perché oltre a quello con te non si può fare altro

          • GIORDANO NARDONE on

            No non sono un figo sono uno che non voleva prendere per tutta la vita 1440 pastiglie all anno e ha provato sulla sua pelle le teorie della health science con esiti piu che positivi, dopo aver passato un anno di merda con cortisone antibiotici e antinfiammatori. Se non fossi sicuro di quello che dico sarei il primo a venire qui a dire che sono tutte fesserie.

          • Erny Erny Erny on

            Concordo con te….E comunque la maleducazione di alcuni e’veramente penosa. …

          • Francesco Gabbrielli on

            Non c’è peggior cafone di chi entra in un gruppo e inizia ad offendere senza ritegno senza un minimo di conoscenza di quello di cui si sta parlando. Complimenti. Rispondevo a quel coso di Niccolo’ ovviamente.

      • Sara Carletto on

        Veramente l’unico qui che fa commenti penosi, violenti e razzisti sei tu.

  2. Giusy Veg Gianpi on

    Saggia e completa risposta di Valdo. Come sempre. Credo che questa sia una poveraccia… se non un troll!

  3. Stiefanienko Pedross on

    COME SEMPRE RISPOSTA PERFETTA NULLA DA AGGIUNGERE SE NON REPLICARE CHE SE UN AUTOMOBILE LA TIENI BENE E GLI METTI UN BUON CARBURANTE PULITO E NO FANGHIGLIA O BENZINA O GASOLIO SPORCO FACENDO I SUOI TAGLIANDI O COMUNQUE MANUTENZIONI TI DURERA’ SICURAMENTE DI PIU’ CHE SFRUTTARLA FIN DAL PRIMO GIORNO FACENDO CURVE IN VELOCITA’ ACCELERATE BRUSCHE SGOMMATE MOTORE SEMPRE SU DI GIRI FRENATE DA FISCHIO ECC…INSOMMA AVETE CAPITO INVECE DI 130 ANNI QUEL AUTO E’ UN MIRACOLO SE E’ ARRIVATA A 90 ANNI.RINGRAZIANDO IL BUON DIO CHE IL SERVICE AL NOSTRO CORPO CE LO FA LUI IN AUTOMATICO OGNI GIORNO GRATIS SENZA FAR NULLA SE NON FOSSE COSI ALTRO CHE 90 ANNI.

    • GIORDANO NARDONE on

      Aggiungerei anche che non esiste un motore che funzioni con qualsiasi carburante, ogni motore con tutti i suoi circuiti è studiato appositamente per un unico carburante, e fa ridere in confronto alla complessità di un corpo umano

    • GIORDANO NARDONE on

      Comunque grazie per avermi fatto venire il terrore che mi si cimisca l auto

  4. Emilia Polini on

    Grande come sempre caro Valdo!
    Purtroppo, nonostante le tante persone che si stanno avvicinando alla comprensione reale dei meccanismi del nostro corpo, c’è ancora chi, con gli occhi chiusi, rimane schiavo delle proprie cattive abitudini, nascondendosi dietro false convinzioni. La tua saggezza ed estrema umiltà, esaltano le tue conoscenze in materia e nonostante siamo in tanti a condividere il tuo pensiero, bisogna, comunque, essere tolleranti verso coloro che sono ancora annebbiati da errate interpretazioni riguardo il modo di nutrire il nostro corpo.
    Ti aspettiamo a Salerno, stiamo organizzando l’evento. A presto! Emilia Polini

  5. Nicolò Drigo on

    Certo che uno che si chiama Vaccaro più che vaccate non può proferire. Cretino

    • Le vaccate le fà il figlio di una vacca e non chi porta le vacche al pascolo(sempre se il nome
      indica ciò che può essere la persona che lo porta) .E Figlio di una vacca potresti essere tu,
      che insulti senza riuscire a ragionare e discutere come dovrebbe fare una persona umana intelligente.

      • Nicolò Drigo on

        Tuo figlio non si sa difendere da solo? Fatti i cazzi tuoi che non sto parlando con te e quella che insulta qua sei tu ma forse non lo capisci perché non hai Abbastanza nutrimento in corpo

        • Ma quale figlio? Hai forse finito di bere una bottiglia di alcool che non connetti più il cervello con le parole che scrivi?Cretino è secondo me un insulto e nello stesso tempo quello che mostri di essere arrabbiandoti con me.
          Ora voglio dirti qualcosa di buono sulla tua persona:”Sei forse un medico e ti arrabbi con Valdo perchè ti ha tolto centinaia di pazienti?”

          • Ho indovinato: risposta tipica di un medico senza più pazienti.
            MEDICE CURA TE IPSUM

          • Nicolò Drigo on

            Da quando medico e diventato un insulto? Ah già da quando è iniziata l’era dei komplottary1!1!1! Comunque no, purtroppo sono solo uno zootecnico

          • Ho solo detto che “cretino” è un insulto, mentre dicendoti medico intendevo dirti qualcosa di buono.
            .Mi dispiace che Valdo Vaccaro ed amici(siamo moltissimi) sono un problema grosso per il tuo lavoro, ti suggerisco di cambiare lavoro, magari puoi fare il veterinario, così dovrai integrare di poco gli studi già fatti .

          • Nicolò Drigo on

            Ho detto o che sono zootecnico che lavoro come zootecnico tu non preoccuparti di come guadagno soldi, visto che vivo in islanda e fortunatamente non pago tasse in Italia. Ma la tua affermazione dimostra quanto i vegani non siano altro che nazifascisti vestiti di foglie. Cambia lavoro perché noi distruggeremo il tuo mondo, piegati al nostro credo o perisci…per cortesia, poi parlate di amore verso gli animali e tenete cani incatenati al guinzaglio

          • Ho detto semplicemente che aumentando i vegani ci sarà sempre meno richiesta di carne sul mercato e come sono scomparsi dei vecchi lavori non richiesti, così può diminuire la richiesta del lavoro di zootecnico.Sono lieta per te poichè già fai un lavoro più richiesto.
            Io non ho un cane purtroppo, ma quando il cane è amato, il guinzaglio è una sicurezza per lui e non una catena, infatti in luogo sicuro il cane, liberato dal guinzaglio, resta vicino al padrone di sua spontanea volontà.
            Non ho mai conosciuto un nazifascista vegano, anzi direi che i nazisti sono rappresentati da quella famosa e profetica frase:” Quello che fanno agli animali prima o poi lo faranno anche agli uomini”

          • Francesco Gabbrielli on

            ma per me puoi andare libero per il mondo a scrivere cazzate 🙂

    • certo che ha parlato quello buono,,,tu allora che ti chiami tacchino dici tacchiate anzi minchiate,,,
      star zitti no??? Salame!!!

  6. Ci vuole un sacco di pazienza e tu ne dimostri davvero tanta. Io probabilmente l’avrei liquidata subito con un “il corpo è tuo e fanne quello che vuoi”. Come diceva Gesù, parafrasando, non date perle ai porci, non sanno che farsene.
    Anche se i tempi sono maturi, come dicono alcuni maestri spirituali, non tutti sono pronti ad evolvere. E probabilmente alcuni non lo saranno mai in questa vita. Ecco perchè ultimamente preferisco non sprecare il tempo con chi non lo merita.

    • Non si spreca mai tempo cercando di aiutare il prossimo, soprattutto chi sta nuotando disperatamente nel fango come Tiziana.Solo se il nostro massimo tentativo non viene recepito, allora possiamo fare come lo stesso Gesù diceva, “togliete la polvere sui vostri sandali ed andate oltre”E così penso che abbia fatto Valdo rispondendo.

  7. GIORDANO NARDONE on

    Io dico la mia, penso innanzitutto che valdo sia non una ma dieci spanne sopra gli altri, grazie a lui e alla health science non prendo più farmaci da due anni per il crohn e non ho più nessun sintomo. Detto questo credo che il Signore in questione che ha 90 anni e mangiava carne anche a colazione non sia un caso raro o una coincidenza, ci devono essere molteplici fattori che nessuno ancora conosce e che influenzano la biochimica del corpo, ma questo purtroppo la nostra generazione non credo lo scoprirà mai, e la colpa più grande è delle aziende farmaceutiche che non hanno nessun interesse nel finanziare una ricerca votata alla nostra salute e anzi ostacolano quelle che hanno questo scopo. Consiglio la lettura di the china study alla signora, il più grande studio mai fatto sul cancro ignorato ma mai smentito dalla medicina ufficiale

  8. Carissima Tiziana, mi ricordi una mia amica che ai miei consigli di cambiare alimentazione rispondeva sempre :”Mio padre ha 90 beve fuma e mangia carne , formaggi zucchero e beve caffè”. Ho detto “rispondeva” poichè improvvisamente un giorno è morta di infarto prima di arrivare a 60 anni, Si può con un alimentazione sbagliata rovinare la propria tempra forte e rara mettendo al mondo figli più deboli.Il corpo del bambino che nasce si forma con i tessuti organici dei genitori e quindi si forma anche con le loro tossine.
    Non è importante quando si muore ma come si muore:ho visto tante persone soffrire per malattie che potevano evitare!!!!!!

  9. Non tutti valori sono a posto Tiziana: hai controllato sono le analisi del sangue……..non siamo fatti di solo corpo…ABBIAMO ANCHE UN’ANIMA.

  10. Per i gusti di Tiziana i “paranoici” come noi sono diventati troppi. Per lo meno si è risparmiata di etichettarci come masochisti, forse perché inconsciamente riconosce che “qualche” scampolo di verità è possibile carpire pure da una siffatta dieta, subdolamente propagandata come viatico verso una dimensione più ampia e consapevole, ma in realtà raffazzonata con becero pressapochismo da stravaganti personaggi che ignorano perfino i più elementari princìpi della nutrizione umana e le cui autentiche mire sono solo i denari dei poverelli che ingenuamente si bevono tutto d’un fiato il loro utopico e buffonesco beverone “vegetista”…ma dai su…:(
    Se non ricavassimo vantaggi tangibili nella percezione del nostro stato di benessere, ma solo un costante decadimento, ti pare che continueremmo a persistere in massa nell’adesione di questo stile di vita? Poi è chiaro che fra le molte esperienze soddisfacenti esistono pure quelle deludenti, ognuna delle quali però fa storia a sé, nel senso che se fosse possibile indagare nei dettagli, forse troveremmo diverse volte uno o più fattori su cui ipotizzare le basi dell’insuccesso. Altre volte si ritorna serenamente alle vecchie abitudini, oppure a una via di mezzo. Che c’è di strano in tutto questo? Niente, almeno per me.

  11. Stiefanienko Pedross on

    LASCIATELO PERDERE QUESTO NICOLO’ E’ UN TROLL SCHIZZATO PROBABILMENTE SARA’ IMBOTTITO DI PSICOFARMACI.

  12. Stiefanienko Pedross on

    E COMUNQUE NON VALE LA PENA CONTINUARE A REPLICARE E RISPONDERE PERCHE’ E’ QUELLO CHE VUOLE ……SFOGARE I SUOI PROBLEMI.

  13. Stiefanienko Pedross on

    QUESTA E’ LA DIMOSTRAZIONE DELL’AGGRESSIVITA’ DI UNO CHE MANGIA CARNE E MAGARI LI SGOZZA PURE CON LE SUE MANI ADESSO I CONTI TORNANO TUTTO COMBACIA . LA VERITA’ FA MALE IL TERRORE DELLA MORTE QUESTO NICOLO’ SE LO STA PORTANDO DENTRO IL SUO SANGUE FINO A DISTRUGGERLO . QUESTA E’ LA LEGGE DELLA NATURA .

  14. Antonio Armando on

    Carissimo Drigo, volevo sinceramente ringraziarti per i tuoi commenti.
    Utilissimi per mettere alla prova i punti cardine di uno stile di vita che punta al rispetto di tutto quanto anima questo nostro pianeta.
    Come vedi siamo perfettamente in grado di fronteggiare i tuoi aberranti modi di proporti ed argomentare.
    Mi permetto di invitarti a riflettere sull’opportunità di ricorrere a sistemi più consoni al civile confronto.
    Altrimenti sei finito prima ancora di cominciare.
    Non sono nella posizione di insegnarti nulla e, credimi, me ne guardo bene.
    Fornire qualche spunto di riflessione (esatto o errato che sia) ed invitare chi mal si propone a comportamenti più consoni è però dovere di ciascuno di noi.
    Ti prego di perdonare questa mia intromissione e, al contempo, ti esorto ad aprire la tua mente.
    Qualcuno dovrebbe aver detto, se non ricordo male, che se la mente non è aperta, la bocca dovrebbe rimanere accuratamente ben sigillata.
    Ma questa è un’astrazione, un’idea di chi appartiene a una razza in estinzione, sosteneva tal Gaber…