PER GUARIRE DA OGNI TUMORE E DA OGNI RECIDIVA SERVE TRANQUILLITÀ E AUTOSTIMA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

VORREI ESSERE TRANQUILLIZZATA

Buongiorno! Mi chiamo Paola vivo in umbria vorrei che lei leggesse questo mio messaggio e mi tranquillizzasse. Novembre. 2013 operata per un k ovarico allo stadio lllC seguito da 6 cicli di kemio. Sono stata bene fino al 30 gennaio di questo anno con i marcatori ca 125 sempre in rialzo.

MARCATORI IN RIALZO E CHEMIO CHE NON INTENDO FARE
 
Mi sono informata. Ho letto tante cose su di lei e mi sono decisa e sono partita con un digiuno poi solo frutta e poi frutta e verdura fino ad oggi. Marcatori ancora in rialzo, fatta pet che ha evidenziato pacchetto linfonodale e, secondo loro, ripresa della malattia e quindi chemio che io però non voglio fare. La prego mi aiuti. Aspetto sue notizie. Grazie.
Paola
 
*****
 
RISPOSTA

SE NON SI COMPRENDONO I MECCANISMI GUARITIVI DI MADRE NATURA RIMANIAMO A CORTO DI IDEE E DI SOLUZIONI RIMEDIALI

Ciao Paola. I miglioramenti interni scatenati dal digiuno e dalle scelte dietetiche avanzate di questi ultimi tempi possono benissimo aver intensificato lo spurgo delle scorie interne accumulate. Il famoso processo di eliminazione che dà una mano alla tendenza innata del corpo a mandar fuori veleni e a detossificare. È per quello che nelle fasi successive a digiuni e miglioramenti dieta gli esami del sangue peggiorano regolarmente e segnano asterischi e sbalzi nei valori, interpretati dai medici e dai pazienti medico-istruiti come peggioramenti e situazioni da batticuore. Questa è la dimostrazione lampante della incapacità medica di comprendere i meccanismi interni corporali e le leggi precise di Madre Natura.

IL CORPO NON VA MAI CONTRO SE STESSO, MA DETOSSIFICA IN CONTINUAZIONE NON APPENA GLIELO PERMETTIAMO

Per la Scienza Igienistica si tratta invece di importanti segni di preziosa immunocompetenza, di reattività reattività autoguaritiva, di intenso lavoro demolitivo e scrostante da parte della nettezza urbana interna che ha affisso un cartello di lavori in corso. I marcatori in rialzo, in questo caso, non rappresentano una ripresa della malattia ma al contrario un segnale di guarigione in corso, visto che ogni veleno in uscita ha significato migliorativo per il sistema. Mangiando leggero e adottando i nostri schemi salutisti, finisce che il corpo intraprende e intensifica tra le fasi circadiane della notte (assimilativa dalle 20 alle 4 e ripulitiva tra le 4 am e le 12 del giorno dopo), un percorso autonomo ma importante di scarico tossine. E tu tossine da smaltire ne hai parecchie, visto che i veleni della chemio non sono mai stati assimilati e divenuti tessuti del corpo, né hanno potuto superare le barriere filtranti dei glomeruli renali.

I SINTOMI SONO SEGNALI DI GUARIGIONE, MENTRE GLI ERRORI COMPORTAMENTALI NOSTRI E GLI SPROPOSITI DELLA CUROMANIA MEDICA SONO I VERI NEMICI

Come dice Herbert Shelton, la formazione di un tumore, qualunque sia la sua localizzazione e la sua denominazione, è sempre e soltanto rimediale e prolunga la vita in presenza di cause che, altrimenti, procurerebbero guai ancora peggiori. I tumori non vengono per niente a caso. Derivano da avvelenamenti chimici, ma soprattutto da eccessi e pervertimenti nutritivi. Cominciano con l’indurimento e l’ispessimento dei tessuti come mezzo di difesa in un punto sottoposto a particolare irritazione-infiammazione continuata e cronicizzata. Una battaglia e una barriera contro le tossine.

TUMORI E RECIDIVE ESISTONO FINO A QUANDO È NECESSARIO CHE SIANO

Non è diversa dal tumore la motivazione della recidiva, dove il corpo riprende a mandar fuori quei veleni che abbiamo accumulato all’interno e che i vari trattamenti medici, sbagliati e assurdi nel pensiero e nel metodo, hanno invano tentato di sopprimere, martellando beninteso l’unico strumento infallibile capace di darti una mano, ossia il sistema immunitario, o se vuoi in termini più tecnici l’asse ipotalamo-ipofisi-immunitario, o se preferisci il tuo straordinario medico interno. In altre parole, la malattia, ed anche la recidiva da precedenti interventi, esiste solo quando è necessaria e dura solo finché ce n’è bisogno.

BASILARE METTERSI ION LINEA COL MILIEU INTERIEUR

Fai bene a non assumere altri veleni e ad intraprendere la strada alternativa che la Health Science indica coerentemente da millenni. Mettersi in linea con le proprie forze interiori e optare per un cambiamento radicale della propria biochimica interna, del nostro Milieu Interieur, per dirla con Claude Bernard. Miglioramento del fegato e della situazione immunitaria, nonché voglia indomabile di spuntarla. Assumere più informazioni e pescare dalle risorse interne, lasciando perdere tutto il resto. Come diceva Louis Kuhne, solo la pulizia interna del corpo guarisce. Niente altro che quello.

IL VEGAN-CRUDISMO RIMANE STRATEGIA VALIDA SIA COME PREVENZIONE CHE NELLE SITUAZIONI DI RECUPERO IN FASE POST-INTERVENTO

Per quanto concerne l’alimentazione vegan-crudista tendenziale, e soprattutto l’alimentazione fruttariana, offrono sicuramente un sostanzioso aiuto, soprattutto se accompagnate da una coerente applicazione dell’intero pacchetto-salute, comprendente atteggiamento mentale e pensiero positivo. Gli incredibili recuperi di Max Gerson tra i malati terminali, usando l’arma anti-cancro della frutta dovrebbero far riflettere. Questo discorso vale sia ben chiaro nel tuo caso di tumore all’ovaio ed anche nei 5000 casi diversi di tumore da operare o già operato, indipendentemente da dove si trova e da come viene chiamato dalla medicina.

IL DISCORSO NON CAMBIA PER LA VASTA CASISTICA TUMORALE ESPRESSA DA CENTINAIA DI MAIL PROVENIENTI DA GENTE SPAVENTATA, CONFUSA, INDECISA E DISPERATA

Sconfiggere la paura, le incertezze, la tendenza a delegare le tue sorti alla chirurgia e alla chemio che tanto promettono ma nulla possono. Se il tumore è guaribile occorre dare una mano attiva e fattiva al tuo medico interno per dissolverlo mediante autolisi. Se è complesso, difficoltoso o giudicato inguaribile occorre a maggior ragione evitare percorsi di accanimento terapeutico privi di risultato e carichi di sofferenze. Finché c’è vita c’è speranza. Fare di tutto per tirar fuori da te stessa la magica energia rimediale che hai sicuramente nella tua interiorità e nella tua mente.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Stufo della pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.