RIMEDI NATURALI A DISSENTERIA, COLANGITE E COLITE ULCEROSA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

RETTOCOLITE ULCEROSA E COLANGITE SCLEROSANTE

Buongiorno professore, Sono un ragazzo di 23 anni a cui è stata diagnosticata un anno fa la rettocolite ulcerosa intermedia, con aggravante di colangite sclerosante primitiva. I miei sintomi non sono cosi gravi come questa malattia potrebbe suggerire. Ho infatti mantenuto il mio stile di vita.  Sono tuttavia preoccupato perchè prendo mesalazina e Deursil tutti i giorni e, farlo per tutta la vita, potrebbe essere problematico.

RICERCA ANSIOSA DEL BAGNO

Il mio problema più grande attualmente riguarda l’ansia. Ogni volta che esco o sono in giro devo sempre avere sott’occhio la situazione e capire dove sono i bagni piu vicini, per sentirmi più sicuro.  Quando devo andare in bagno devo andarci abbastanza in fretta.

LA STRADA DEI FARMACI NON PROMETTE NULLA DI BUONO

Parlando coi medici nessuno ha citato l’alimentazione come cura. Sostengono che l’unico modo per mantenere controllati i sintomi sia quello di prendere i farmaci. Volevo sapere invece da parte sua quale dieta sarebbe consigliata per non sono mantenere controllati i sintomi ma anzi curare se si può le malattie e smettere di prendere tutti i farmaci. Non sono un fumatore né un bevitore, fisico magro e attività fisica nella media. La ringrazio per l’attenzione.
Marco

*****

RISPOSTA

RETTOCOLITE ULCEROSA E MORBO DI CROHN

Ciao Marco. La rettocolite ulcerosa è una malattia infiammatoria cronica che colpisce l’intestino crasso, interessando dapprima il retto, per poi eventualmente estendersi a tutto il colon. Tipici sono il dolore addominale e la diarrea, spesso frammista a sangue. A differenza del morbo di Crohn la colite ulcerosa interessa soltanto gli strati più superficiali del lume intestinale, senza estendersi a quelli sottostanti. Inoltre le manifestazioni rimangono localizzate a livello dell’intestino crasso, mentre nel morbo di Crohn possono interessare anche altri tratti del tubo digerente.

INFIAMMAZIONE RETTALE E TENESMO

Allo stato attuale la colite ulcerosa non conosce né un’origine certa, né una cura definitiva. I sintomi della rettocolite ulcerosa variano in base alla severità e alla localizzazione del processo infiammatorio. Quando questo rimane confinato in sede rettale il paziente può avvertire un modesto sanguinamento e tenesmo, cioè uno spasmo doloroso dell’ano con sensazione di urgente bisogno di defecare. Mano a mano che l’infiammazione si estende per via ascendente agli altri tratti del grosso intestino, si accompagna a sintomi via via sempre più severi.

SCARICHE DIARROICHE MISTE A SANGUE

La manifestazione classica include scariche diarroiche commiste a sangue, dolori addominali, affaticamento, perdita di peso e sudorazione notturna. Tutti questi sintomi hanno un andamento recidivante. All’esame endoscopico, la mucosa del retto e di parti più o meno estese del colon presenta numerose ulcerazioni puntiformi, da cui il termine colite ulcerosa.

NON È QUESTIONE DI STRESS

In una fase avanzata le piccole ulcere confluiscono tra loro, creando lesioni della mucosa più o meno estese. Queste piccole ulcerazioni, che provocano il sanguinamento e il riversamento del muco nel lume dell’intestino, sono responsabili dei classici sintomi associati alla colite ulcerosa. Oggi sappiamo che lo stress non può essere considerato il principale responsabile della malattia, anche se può comunque favorire l’esacerbazione, come succede per la psoriasi. La mia ultima tesina di una lunga serie su questo argomento è “Rettocolite ulcerosa, antibiotici e cure alternative“.

RIMEDI NATURALI CONTRO LA COLITE

Arancia, avocado, carota, carciofo, cavolo, dolcetta o valeriana, fico, lattuga, mandorla, more di gelso nero, mela, mirtillo, nespola, orzo, pesca, pomodoro, portulaca, rapa, ribes, tarassaco, uva, zucca,

DEFINIZIONE DI COLANGITE SCLEROSANTE

La colangite sclerosante primitiva è una malattia che riguarda i dotti biliari del fegato. Il termine colangite si riferisce all’infiammazione delle vie biliari, mentre il termine sclerosante descrive il processo di indurimento e cicatrizzazione dei dotti biliari che deriva da infiammazione cronica. È una malattia progressiva che causa danni al fegato e, in alcuni casi, insufficienza epatica.

SINTOMI DI COLANGITE SCLEROSANTE

I sintomi della colangite sono:

  • Dolore addominale
  • Brividi
  • Diarrea
  • Affaticamento
  • Febbre
  • Prurito
  • Perdita ponderale
  • Ittero con ingiallimento occhi e pelle

Nelle fasi iniziali, la colangite sclerosante primitiva può anche non dare alcun sintomo. In alcuni casi, gli unici segnali sono la comparsa di valori anomali dei parametri epatici riscontrati con un esame del sangue.

RISORSE NATURALI CONTRO LA DISSENTERIA

Come giustamente hai osservato, la strada dei farmaci non è di sicuro quella giusta. Esistono risorse naturali capaci di contrastare la dissenteria e le corse verso il bagno. Mi riferisco ai frutti astringenti, nonché ai tannini derivati dai bioflavonoidi. Carrube, castagne, farine di castagne e di carrube, cachi, cavolo, fico d’India, mirtillo, malva, melagrana, nespole germaniche, ortica, orzo, purea di patate, zucca.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x