SENSAZIONALI RIVELAZIONI SUL DEEP STATE, SUI FALSI FILANTROPI E SULLA PAGLIACCIATA VIRALE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

UNA BUONA OCCASIONE PER CAPIRE COME STANNO REALMENTE LE COSE

Questa mia panoramica odierna serve a far capire, a chi non ci è ancora arrivato, l’estrema banalità del problema virale, o meglio ancora la boiata pazzesca che ha fatto precipitare il mondo intero ai margini di un abisso e di una catastrofe non ancora debellati del tutto. Serve a riflettere su quanto blasfemi e ridicoli sono i governanti italiani e su quanto credulona e sguarnita è la gente italica che malgrado tutto continua a tollerarli e a dar loro del credito, a sopportare senza reagire. Quanto vi sto per dire non sono fake news e nemmeno indiscrezioni “complottistiche”, ma fatti concreti provati e confermati nei giorni passati e verificabili in quelli a venire, cioè nel giro di pochi giorni o al massimo di poche settimane. Non avvenimenti casuali ma concatenazioni precise ed inequivocabili.

SOROS, NEMICO GIURATO DELLA LIRA E DELLE ESPORTAZIONI ITALIANE VERSO L’ASIA

Cominciamo parlando di George Soros, per mettere in chiaro quanto smemorati e incompetenti siamo in tema di politica e di economia. Soros, falso filantropo al pari di Bill Gates, non è soltanto il gran finanziatore dei Clinton e di Barack Obama, ma è l’uomo che ha rovinato l’Italia in due distinte fasi. Prima speculando e tentando di fare affondare la lira negli anni ’80, e poi facendo cadere il Baht thailandese negli anni ’90 con epocale effetto domino sulle valute asiatiche che volavano alte, causando un crollo disastroso delle esportazioni italiane in Asia, esportazioni che stavano andando a pieno ritmo, dando fastidio ai concorrenti americani, francesi e tedeschi.

SOROS NON OSA METTERE PIEDE IN THAILANDIA E IN ORIENTE, MENTRE DA NOI RICEVE TAPPETI ROSSI E LAUREE HONORIS CAUSA

Come gentile premio, il prof Romano Prodi gli ha steso tappeti rossi assegnandogli pure una laurea honoris causa del prestigioso ateneo bolognese. Soros ammirato a Roma al punto di aver tentato di acquistare il pacchetto azionario della Roma Calcio, mentre se solo mettesse piede in qualsiasi paese asiatico, persino a distanza di 30 anni dai suoi misfatti, verrebbe letteralmente arrostito ad opera della gente comune, prima ancora che dei relativi governanti. Stesso discorso nella sua Ungheria, e stesso discorso in Russia. Non è un caso che si sia dichiarato morto già un paio di volte, per motivi di sicurezza.

PREGIUDIZI ASSURDI E INGIUSTIFICATI SU DEMOCRATICI E REPUBBLICANI

Altro punto chiave del pensiero politico distorto che caratterizza da decenni l’intera cultura italiana, è il suo inguaribile sinistrismo di maniera, per cui si guarda ai fatti americani con la lente deformante e superficiale delle apparenze, delle etichette e dei nomi. Simpatia per i Clinton e ammirazione sconfinata per Obama, gente pacifica, gente democratica se non addirittura colombe. Se pensiamo che Trump non ha finora causato una singola guerra, mentre i Clinton e gli Obama hanno provocato milioni di morti e di migranti tra le guerre dei Balcani, le guerre di Siria e di Libia, potremmo anche cambiare idea. Analizzando le cose come stanno realmente, Trump non è affatto il reazionario bizzarro e incapace che una certa stampa italiota tende a dipingere, ma si sta rivelando un presidente capace e geniale nelle sue mosse strategiche, tese spesso a confondere e persino a ridicolizzare gli avversari.

CONSENSO PRESIDENZIALE IN FORTE CRESCITA

I ripetuti, costanti e numerosi tentativi di far fuori Trump con i vari Russia Gate, impeachment, Mueller Report, Quid pro quo con l’Ucraina e molti altri, sono falliti miseramente e questo ha acuito lo scontro epocale tra le due fazioni, creando il panico e la paura tra chi deteneva e detiene da sempre il potere economico e bancario in America e nel mondo. Si è cercato in mille maniere di mettere il presidente in cattiva luce ma, nel fare questo, la fazione anti-Trump ha perso credibilità davanti all’elettorato americano, rivelando i suoi colpi bassi, le sue “astuzie”, il suo spiccato machiavellismo ed anche le sue magagne. In questo senso Trump ha rafforzato di molto il suo consenso popolare.

LUNGIMIRANZA POLITICA E ANTICIPAZIONE MOSSE AVVERSARIE

La lotta per il potere non è finita e, le nuove elezioni del 2020 a novembre promettono fuoco e fiamme. Il potere ombra sta mettendo assieme tutte le sue armi evidenti e nascoste, tutti i suoi enormi mezzi, per farlo perdere o per non farlo nemmeno arrivare alle elezioni. Trump rischia molto anche sul piano fisico, e lo sa benissimo. Diversi presidenti sono stati brutalmente eliminati in passato per molto meno. Ma lui sta dimostrando lungimiranza politica fuori del comune, rintuzzando e snobbando i suoi avversari, anticipandone le mosse e facendoli cadere nelle sue contro-trappole, nei suoi clamorosi contro-trabocchetti. I suoi ormai celebri zig-zag sono sia nello spazio che nel tempo.

SFIDA EPOCALE AL DEEP STATE DA PARTE DI TRUMP

Trump non è affatto un ficcanaso e un interventista, anche se dà a volte l’idea di esserlo. Non va in giro a rovesciare governi. Si muove con prudenza ma anche con determinazione quando serve. Sa molto bene come incastrare i suoi avversari. Il suo obiettivo prioritario non è affatto quello di isolarsi, ma è piuttosto quello di riorganizzare i rapporti internazionali. Sta anche operando per far finire Hillary Clinton in prigione. Ha anche avuto la forza di denunciare i media ufficiali come fabbricatori di false notizie, accusandoli di non essere né credibili né affidabili. In pratica li sta dominando con prove e documenti in mano. Per imbrogliare e confondere in continuazione gli avversari, organizza sempre grandi gimcane politiche a base di twitter e di messaggi diretti al popolo e agli avversari, e snobbando l’odiata stampa di regime, zigzagando e mai andando in linea diritta, per vie scontate e prevedibili.

SIGNIFICATO DELLA SIGLA Q-ANON

Cosa c’è dietro la misteriosa sigla Q-ANON? Il Q rappresenta una sigla di sicurezza usata in campo militare come codice di accesso a informazioni riservate. Anon sta invece per Anonymous o anonimo. Il Q rappresenta anche l’operazione del Grande Risveglio Americano dal distacco e dall’indifferenza politica. Il Grande Risveglio nasce nell’ottobre 2017, quando compaiono i primi Drops, ovvero le prime gocce informative che Q-Anon comincia a far cadere sul paese, in forma oscura e codificata inizialmente, e poi via via più chiari e coerenti, oltre che fortemente risonanti e verificabili. Le prime Drops dicevano all’America che stava per succedere qualcosa di particolarmente rilevante.

STORICO DECRETO TRUMP CONTRO LA CORRUZIONE

E infatti il presidente Trump il 21/12/17 emana un ordine esecutivo (da noi decreto legge) particolarmente importante che ha implicato cambiamenti negli ordinamenti giuridici e militari. Con questo decreto Trump dichiara guerra senza quartiere allo “Human Trafficking and Corruption” in tutto il mondo, in nome della Sicurezza Nazionale. Il decreto dà a Trump il potere di perseguire questi crimini in tutto il mondo, in associazione e coordinamento tra l’altro con Putin e Xi Jinping.

CRESCENTE AUTOREVOLEZZA E CREDIBILITÀ DELLE GOCCE Q-ANON CHE DIVENTANO PIOGGIA REGOLARE

Da quel momento in poi le Drops di Q-Anon acquisiscono crescente importanza e credibilità, si intensificano e diventano ancora più esplicite e dettagliate, qualcosa come le previsioni del tempo elaborate con criterio e precisione, e rivolte sia alla politica interna che a quella estera. Messaggi che hanno caratteristica di intelligence per come sono strutturati. Si dice anche che i Drops di Q-Anon siano affidabili in quanto non possono essere cambiati o aggiornati o modificati in corso d’opera, come invece avviene spesso per i media ufficiali.

ARRESTI DI MASSA NEGLI STATI UNITI

Tom Bosco, Alessandro Sieni, Germana Leoni, Antonio Lorenzo Montuoro e Gustavo Palumbo parlano di arresti di massa. Si tratta di analisti seri, di giornalisti investigativi preparati e non di scamorze qualsiasi. Operano da anni chi nel campo della geopolitica e chi nel campo della teo-intelligence. Avvenimenti bizzarri, intriganti e drammatici che creano anche un certo fascino, oltre che grande curiosità. Studiano queste dinamiche ed anche la faccia nascosta e oscura della medaglia, quella che sconfina nella pedofilia, nel satanismo e nei riti satanici, perché sembra si tratti anche di questo.

Lady Gaga e Marina Abramovic, organizzatrice del cosiddetto “spirit cooking”

IMPLACABILE AZIONE DI TRUMP MEDIANTE ABILI MOSSE STRATEGICHE

Trump è probabilmente uno studioso dello stratega cinese Sun Tzu, autore dell’Arte della Guerra, per il quale “Se conosci te stesso e conosci pure il nemico, vincerai ancor prima di iniziare il combattimento”. Da rilevare che già molti arresti sono stati fatti. Quando arriveranno arresti ancora più massicci potrà succedere di tutto, ma nulla di catastrofico. Tutto sarà fatto in modo di non arrecare danno alla popolazione civile. E in modo tale che la gente non rimanga troppo scioccata dalle rivelazioni e dai dettagli da brivido. Già poco dopo l’installazione di Trump alla Casa Bianca sono stati eseguiti diversi fermi legali, mettendo gli accusati agli arresti domiciliari. Alla fine di questo iter verranno delineati gli arresti legali e si comunicheranno pure i nomi e le funzioni degli arrestati. Al momento tali nomi sono coperti da segreto istruttorio, anche per non creare troppi allarmismi.

UNA ÉLITE INCONTROLLATA E ABITUATA A PRATICHE SCELLERATE ED IMPUNITE

Le persone oneste coltivano il loro piccolo orticello e hanno il senso dei limiti, il senso del dovere. Ma molti soggetti del Deep State subiscono da lungo tempo ormai una specie di delirio di onnipotenza, per cui credono di poter fare di tutto e di più senza limiti. Sono abituati a fare patti scellerati con chiunque, anche col demonio, pur di espletare il proprio ego ai massimi livelli. Vendono armi, vendono tecnologie, vendono droghe, vendono segreti di stato, partecipano a orge e persino a riti sacrificali.

PROVE TELEFONICHE, CONFESSIONI E ALTRI DETTAGLI INCHIODANO I COLPEVOLI

Molta gente si rifiuta di credere che certe cose accadano. Non può essere che l’essere umano arrivi a tali livelli di degrado morale. Ma il caso Jeffrey Epstein, super-miliardario e filantropo al pari di Soros e Bill Gates, fa ormai testo. Ci sono prove telefoniche e fotografiche che non lasciano adito a dubbi. Ci sono nomi di persone imbarcate sull’aereo privato di Epstein, incluso il principe Andrea d’Inghilterra, Bill Gates e il solito Bill Clinton con 27 voli. Epstein si è reso famoso per i suoi festini a luci rosse riservate ai Super-Vip nella sua isola caraibica.

FORTI LEGAMI TRA EPSTEIN, CLINTON E BILL GATES

Quando venne arrestato dalla polizia federale, Epstein si trovava, guarda caso ospite di Bill Gates e della sua compagna di merende Melinda. Pare che poi non sia morto come da versione ufficiale, ma abbia solo inscenato la sua morte (procedura spesso usata in America per depistare la legge e sottrarsi ai propri nemici). Pare che Epstein stia pure collaborando con Q-Anon per smantellare l’impero del male, in coordinazione con pretoriani di Trump impegnati a bonificare l’America e il pianeta dalla vera infezione mondiale che non è certamente un banale e innocuo virus corona, ma bensì l’élite finanziaria col suo ampio corollario di depravazione.

Notare forma del naso e dell’orecchio diversi in Epstein vivo (sinistra) e morto (destra)

ALLINEAMENTO DELLA STAMPA ALLA OMERTÀ E ALLE COPERTURE, A NON DIRE MAI UNA PAROLA FUORI POSTO

Oggi tutti i media mainstream hanno una ferrea coordinazione e un notevole allineamento ideologico. Non dicono una singola parola sugli avvenimenti che accadono realmente, sia che si tratti di riti satanici o di fatti rilevanti sul piano giurisdizionale ed economico. Scompare l’Aquila, scade nel 2016 il contratto di 99 anni con la FED (Federal Reserve System) e Trump non rinnova il contratto, il trust, ma lo trasborda sotto l’egida del Ministro del Tesoro, togliendo alla FED lo status di Corporation simboleggiato dall’aquila. Silenzio totale. L’informazione negata totalmente al popolo.

LE DROPS DEL Q-ANON RIVELANO QUANTO ACCADE REALMENTE DIETRO LE QUINTE

Tutti questi movimenti di importanza fondamentale per le economie mondiali sono descritti per filo e per segno nelle Drops del Q-Anon, informazioni affidabili e non riducibili a complottismo. I complottisti sono i media del regime, sempre a bocca chiusa e serrata quando invece ci sono cose da gridare a voce alta. Tra l’altro la BCE farà la stessa fine entro breve. E si ammainerà la bandiera della Comunità Europea. Ormai la UE-Unione Europea è il simbolo del disagio e della sofferenza dei popoli europei. La si lascia stampare moneta per qualche altra settimana o qualche mese e poi tutto ripasserà alla Banca d’Italia e alle atre banche nazionali. Cose sicure e scontate, preannunciate da Q-Anon.

DEEP STATE SIGNIFICA LA PARTE PIÙ SPORCA E POTENTE DEL POTERE

Come si potrebbe invece definire meglio il Deep State di cui tanto si parla? Deep State o stato profondo sta per Governo-Ombra o Stato Parallelo. In America questi termini sono sulla bocca di tutti e questo non è particolarmente gradito alle élite che amano agire nell’ombra e nella massima riservatezza. Nella descrizione di Philip Gerald, ex-agente della CIA, il Deep State è una struttura che svolge spesso funzioni irregolari ed illegali e che agisce per alcuni apparati del governo, o amici del governo, come ad esempio il complesso industriale-strategico degli armamenti. Il Deep State è una presenza all’interno del sistema, una presenza non eletta che non rende conto a nessuno dei protocolli e dei piani che avvia in piena autonomia. Il Deep State è una creatura politica ibrida che prevale e vince sempre indipendentemente da chi è al potere. È anche la dimostrazione di come una democrazia possa essere sovvertita dal suo interno. In ogni organizzazione statale che si rispetti c’è la coesistenza di un governo ufficiale per i provvedimenti comuni e all’ordine del giorno, e c’è pure un governo invisibile che muove l’ago della bilancia a suo piacimento, e che mantiene intrallazzi con i servizi segreti o anche coi servizi deviati.

L’11 SETTEMBRE NON È STATO SPIEGATO DEL TUTTO IN AMERICA E NEL MONDO

L’ex comandante delle truppe americane in Europa generale Wesley Clark sostiene che in concomitanza con gli attentati dell’11 settembre 2001 ci fu negli Stati Uniti un silente colpo di stato, per cui un gruppo di persone dell’élite ha preso il totale controllo del paese senza nemmeno informare i vertici delle forze armate le quali, da allora, se la sono legata al dito. Questo fa capire il motivo del forte supporto che stanno dando oggi a Donald Trump.

LA CARTA DEL CORONAVIRUS ALLA FINE SI PROFILA COME UN’ARMA A DOPPIO TAGLIO PER I GLOBALISTI

L’ultima carta da giocare era ed è quella del Coronavirus. Ultima si intende per i globalisti “illuminati”, ovvero per il Deep State. Ma anche qui Trump sapeva tutto in anticipo. Il virus doveva arrivare dalla Cina ma avrebbe dovuto causare grandi sfracelli, al fine di poter sviluppare al meglio la loro piovra e realizzare i loro piani segreti, mirati ad assoggettare il pianeta in modo definitivo. Ma pare che anche qui li abbia beffati, facendo in modo che il virus uscito da Wuhan non fosse affatto quello che il Deep State voleva. Si è infatti trattato di un semplice Coronavirus del tipo di quelli annuali che causano nulla di più che una banale influenza stagionale, quella stessa influenza che arriva tutti gli anni al cambio di clima.

UNA COMUNE INFLUENZA GONFIATA ALL’INVEROSIMILE

Persino il CDC parla di normale influenza, che si è ripetuta e si ripeterà ogni anno. L’unico modo per il Deep State era a questo punto di manipolare le cifre e di gonfiare il numero di morti. Sono state rilevate gravi irregolarità che oggi sono al vaglio dei giudici americani. Tutte le cifre sui morti sono finte e falsate. Una gigantesca e clamorosa frode statistica, con visite mediche inesistenti ai vivi e con autopsie inesistenti sui morti, con dichiarazioni di morte fatte al telefono da medici spinti a farlo controvoglia, costretti e sovvenzionati a farlo, ricevendo un bonus in dollari per ogni dichiarazione di “morte per Covid”. Nei casi di prove tampone effettuate realmente, i test avevano una affidabilità non 50/50, come succede in genere col lancio della monetina testa e croce, ma addirittura con un 80% di falsi positivi.

LA PAROLA A DONALD TRUMP IMPEGNATO A SMANTELLARE LA PIOVRA

Sabato 30 maggio, c’è la ciliegina finale sulla torta , vale a dire l’intervista diretta rilasciata a una giornalista americana da Donald Trump in persona. “Cos’è che sto facendo? Sto combattendo il Deep State, ovvero la palude che tiene invischiato il nostro paese. Se continua ad andare così ho buone possibilità di spezzarlo e demolirlo. Parlo di persone viziose e maligne, un vero cancro per questo paese. Sto facendo cose mai tentate prima di me”.

RIVINCITA DI TRUMP SU TUTTI I FRONTI

“Non avrebbero mai pensato che avrei vinto, ma ho vinto. E poi hanno provato a rimuovermi. Vincerà la Clinton dicevano e, nel caso in cui non vincesse, abbiamo una polizza di assicurazione, ovvero una carta vincente come il Russia Gate. E li ho battuti pure qui. Ed ora queste persone indegne vengono finalmente esposte al pubblico. Comey è un poliziotto dalla coscienza sporca. MacCabe è una persona perversa. Lisa Page e Strzok stavano imbrogliando le carte e conducevano pure una imbarazzante relazione, agli occhi dei rispettivi coniugi e del pubblico americano. Amanti spregevoli di basso rango. Hanno prodotto documenti falsi sapendo di farlo. Li abbiamo scoperti ed esposti al pubblico. Sono successi fatti tremendi in questo paese”.

50 ANNI DI CARCERE DURO A TESTA

“Mi piacerebbe che le cose si muovessero con maggiore rapidità. Per quanto mi riguarda personalmente non ho bisogno di ulteriori prove e informazioni. Ne sono rimasto fuori per avversione e ripugnanza, limitandomi a fare i nomi e i ruoli. Se quanto hanno fatto a me fosse stato fatto al presidente Obama, tutta questa gente, tutti questi traditori, sarebbe già in prigione da 2 anni, con una sentenza di 50 anni a testa. Ho detto 50 anni! Molte altre cose verranno fuori. Quello che hanno fatto è incredibilmente sporco e corrotto! Hanno cercato di abbattere con frode e malizia un presidente americano regolarmente eletto. Queste sono cose che non devono accadere mai più”.

MOTI RAZZIALI SOVVENZIONATI DA SOROS

Ma i fatti dimostrano che non c’è tempo da perdere. Persa ormai la partita sul falso mostro chiamato Corona Virus, che con grande panico se ne sta andando senza aver prodotto gli effetti apocalittici che si desideravano, occorre giocare le altre carte del mazzo. L’obiettivo rimane quello solito di creare il caos e di impedire che Trump sia rieletto, quando pare abbia già un vantaggio del 10% e oltre rispetto a Biden e al clan clintoniano-sorosiano che lo sostiene. Occorre a questo punto mettere a soqquadro gli Stati Uniti creando una guerra distruttiva lungo le strade del paese. Il tutto parte non a caso da Minneapolis e dal Minnesota, stato democratico favorevole ai Clinton. Si ipotizza addirittura che l’omicidio di George Floyd sia stato una messinscena. Si pagano poi gruppi di estrema sinistra denominati ANTIFA, per creare una guerra civile e mettere in difficoltà il presidente. I finanziamenti sono massicci e provengono dal solito George Soros. Ma anche qui diverse cose stanno venendo a galla, per cui i “democratici” americani continuano ad inanellare gaffe e cantonate a ripetizione.

SMETTIAMOLA DI PARLARE DI VIRUS E METTIAMO FUORI LEGGE LE MASCHERINE, CHI LE HA IMPOSTE E PERSINO CHI LE PORTA

Ma torniamo a noi qui in Italia. La mia presente relazione è a completamento delle varie ultime tesine, in particolare “Cabala virale svelata, guinzaglio alla Merkel e Europa smantellata“. Il significato di tutti questi avvenimenti in corso e di quelli che seguiranno nei giorni a venire dovrebbe suonare da sprone e da sveglia per chi continua a blaterare di mascherine e tamponi. Ben altri sono i problemi sul tappeto. Ma la gente continua a soffrire di scemenza virale indotta, soprattutto in Italia, paese troppo tollerante, troppo credulone e troppo spaventato, oltre che troppo ipnotizzato dal pensiero unico e martellante dei media. Pertanto la Pagliacciata Virale Planetaria è una iniziativa della Ganga Americana chiamata Deep State, con effetti devastanti sul mondo intero e in particolare sull’Italia (tuttora ignara, tuttora beffata e tuttora presa ignominiosamente per i fondelli).

BONACCINI LEADER DI UNA SPLENDIDA REGIONE ITALIANA O NEO-COLONNELLO DELLA GESTAPO?

Mentre scrivo queste conclusioni mi capita sotto tiro un video impostato con vanto, autorevolezza ed arroganza da un un barbuto cinquantatreenne bolognese, già dall’aspetto piuttosto rude, o come minimo non rassicurante, non fosse altro che per il suo stile espressivo dittatoriale da comunista doc. È colui che qualche tempo fa aveva dichiarato di essere pronto a prelevare qualsiasi persona malata, o presunta tale, dal suo domicilio, avendo a disposizione un centinaio di unità mobili di polizia attrezzate per questo tipo di blitz. Non un colonnello della Gestapo ripiombato per qualche malefica magia nel paese, ma il governatore di una delle più osannate e civili regioni italiane come l’Emilia-Romagna. Parlo di una persona che si chiama Stefano Bonaccini e che milita nel PD, partito democratico di nome ma non certo di fatto, fin quando i suoi uomini di punta sono così concepiti.

AUGURO A BONACCINI DI RENDERSI CONTO DI QUANTO IN BASSO È CADUTO

Esagerazione? Pregiudizio? Chiedo che siano ascoltate le parole testuali di Bonaccini, recente trionfatore delle elezioni nella sua regione, e quindi votato ed approvato da una marea di persone che in teoria dovrebbero essere amanti della libertà e della dignità umana, e che magari lo saranno anche, ma che in tal caso hanno preso un granchio letterale nello scegliersi tale leader. “Spero che torni a trionfare la competenza”, dice Bonacini. “Io fui il primo in Italia a introdurre l’obbligatorietà dei vaccini negli asili nido, quando i no-vax mi insultavano e mi rincorrevano. Ora ne vedo pochi in giro di no-vax”.

TEST OBBLIGATORI E TAMPONI PER TUTTI

“Noi stiamo facendo una campagna di test sierologici a tappeto. Ne abbiamo eseguiti già 120.000 a tutto il personale sanitario, socio-sanitario, forze dell’ordine, polizie locali, vigili del fuoco. Lo estenderemo ai tassisti, ai donatori di sangue e ai farmacisti. Intendiamo testare oltre mezzo milione di persone nel giro di poche settimane. Appena uno ha l’impressione di essere positivo si fa subito il tampone. Questi test li abbiamo selezionati e testati su noi stessi, per cui danno una sufficiente grazia di efficacia. Sto spingendo pure una proposta che ha fatto Zingaretti pochi giorni fa. Secondo me l’Italia dovrebbe fare una campagna a tappeto in tutto il paese e non solo in alcune regioni, prendendo l’esempio da noi che stiamo effettuando test sierologici su tutta la cittadinanza”.

PRELEVATORE SERIALE DI PRESUNTI MALATI NELLE ABITAZIONI

Quando alla testa di una regione-chiave, nobile e ben reputata quale l’Emilia Romagna, con Bologna la Dotta e con la Rimini licenziosa e divertente, c’è una persona di questo genere, scusatemi ma c’è ben poco da sperare e cadono letteralmente le braccia. Ho molti amici in questa regione. Forse qualcuno mi saprà spiegare come si possa giungere a queste abominevoli affermazioni, senza che nessuno sporga denuncia per Procurato Allarme, allarme aggravato dalla posizione di prestigio di chi le ha partorite. Questo poi è il medesimo soggetto che nei giorni scorsi aveva esaltato la sua abilità nell’entrare disinvoltamente nelle case a prelevare gente malata o presunta malata, avendo a sua disposizione un centinaio di gruppi mobili di intervento, attrezzati per tale tipo di blitz. Pertanto non una frase sfuggita di controllo in un momento di scarsa forma psico-fisica, ma una malefica e stabile fissazione monatta.

GOVERNATORI LEGHISTI RIDICOLIZZATI DAL GREG

Il problema è che gli altri governatori, quelli più magnificati e più in vista come Zaia per la regione Veneto, come Fontana per la Lombardia o come Fedriga per il Friuli, tutti leghisti Doc, non sembrano affatto gran che migliori di Bonaccini. Ne ha parlato più volte il Greg mettendoli in ridicolo come meritano. Vedi il Fedriga che, coperto rigorosamente da mascherina stile Kabul-Afghanistan, ha criticato pubblicamente la vicina Austria per aver rifiutato di aprire i suoi confini agli italiani dicendo: “Non capisco perché il confine austriaco sia aperto con la Germania e non con l’Italia. È chiaro che viene utilizzato in modo strumentale”.

D’altronde presentandosi come un appestato come poteva aspettarsi un effetto diverso?

BARBARA BALANZONI E SARA CUNIAL TENGONO ALTO IL MORALE E LA REPUTAZIONE DELL’ITALIA

Fortuna che in Italia c’è una splendida ragazza medico e avvocato nel contempo, dotata di sprint e degli attributi che evidentemente mancano a troppi. Non a caso si è fatta le ossa non soltanto studiando e diventando specialista in anestesia e rianimazione, ma distinguendosi pure tra le truppe italiane sui Balcani, celebre in particolare per aver salvato una gatta da morte sicura. Anche lei viene da Thiene, non lontano da Belluno come la Sara Cunial. Si chiama Barbara Balanzoni e ha il dono di non mandarle a dire, e di non lasciarsi mettere nel sacco.

MI VERGOGNO DI ESSERE MEDICO IN QUESTO FOTTUTO PAESE

Non solo è tra quelli che, fine conoscitrice dei meccanismi virali, non si fa vaccinare nemmeno sotto tortura, che è già una splendida affermazione per un medico ma, di fronte alle tante storture del sistema sanitario nazionale, e di quanto sta succedendo in Italia con la cosiddetta emergenza Corona Virus, ha il coraggio di affermare che “Io mi vergogno di essere un medico italiano. Io mi vergogno di essere medico in questo fottuto paese”. È grazie a persone come lei, a medici come Miclavez e lei, e ai tanti amici che mi circondano, ai lettori e lettrici che mi seguono, che non ho ancora bruciato il mio passaporto italiano.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x