SPOSTAMENTO CONGRESSO IGIENISTA PER COLPA DI UNA RAZZA MALRIUSCITA IMBASTARDITA CON PREDATORI, IENE E SCIACALLI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

COMUNICAZIONE URGENTISSIMA DI FIORENZA GUARINO AI DOCENTI E AL PUBBLICO

Mi arriva in questo momento un messaggio assai duro da mandare giù. Sarebbe scoraggiante e demolitivo per chiunque. Fortuna che siamo in una botte di ferro, inattaccabili, imperturbabili, inarrestabili. Il messaggio è chiaro ed esplicito. È relativo all’importante Congresso in programma tra 10 giorni esatti. Cambi di sede all’ultimo momento, telefonate minatorie, boicottaggio di tutte le sedi potenziali prescelte, eventi negativi e gente che, minacciata e spaventata ci volta le spalle all’ultimo istante. Assicuriamo tutti che sarà nostra priorità assoluta quella di restituire entro pochi giorni tutte le somme versate. Riporto qui di seguito il messaggio di Fiorenza Guarino “Comunicazione urgentissima sul Congresso Igienista”, seguito dal documento che intendevo presentare a Imola il 30 Ottobre 2021, entrambi essenziali per capire la gravità di quanto sta avvenendo.

PER IL G20 NON SONO AMMESSE INTERFERENZE, E TANTO MENO DISTURBANTI EVENTI COLLATERALI

Ma in tutte le cose esiste il rovescio della medaglia. Se c’è stato tutto questo trambusto e questi interventi dall’alto significa che gli stiamo dando un enorme fastidio. Questa gente non si muove a casaccio. Ha capito la portata e il valore di quanto stiamo facendo. E fanno letteralmente di tutto per metterci i bastoni fra le ruote. Stiamo disturbando il G20, senza alcuna esagerazione, lo capite o no ?

MAI SIAMO STATI OGGETTO DI COSÌ TANTE MINACCE

“Carissimi, con mio grande rammarico vengo a scrivervi queste righe. Dopo un immenso lavoro di mesi, dopo una super organizzazione, dopo essere stati in contatto costante con tutti i relatori coraggiosi e disponibili, dopo aver anche fatto una virata vorticosa con un cambio di sede all’ultimo momento per garantire un incontro di fondamentale importanza in questo momento storico, ci troviamo costretti a dover spostare alla primavera questo secondo congresso igienista. Molti fattori hanno concorso a questa grave decisione: segnalazioni minatorie ripetute di possibili disturbi durante il congresso, sedi e strutture ricettive che ci hanno boicottato all’ultimo momento, eventi negativi in fila uno dietro l’altro.

IL CONGRESSO SI SPOSTA ALLA PROSSIMA PRIMAVERA

Abbiamo tenuto duro, non abbiamo mollato, consapevoli che questo incontro rappresenta, per molti versi, il senso di tutto il nostro lavoro, il nostro più alto valore: la difesa della libertà e la nascita di una società nuova. Eppure non siamo riusciti. Proprio oggi l’ennesima bastonata, l’ennesima telefonata allarmante, l’ennesima struttura che ci ha voltato le spalle. Pur avendo messo tutta la nostra buona volontà e tutti gli sforzi umanamente possibili siamo costretti a posticipare il congresso alla prossima primavera, tempo in cui non ci serviranno pareti, edifici e manichini umani ma saremo accolti dalla natura che mai nessuno rifiuta.

NON CEDIAMO MA AL CONTRARIO NE USCIAMO RAFFORZATI

So che nessuno più di voi potrà capire lo sforzo immane, la delusione, il senso di frustrazione e di impotenza, ma dopo i fatti di ieri a Trieste nulla più ci sconvolge. È un momento pesante e difficile e seppure cediamo apparentemente le armi per sfinimento, certo non ci arrendiamo. Il nostro comportamento, i nostri valori, restano fermi e più che mai saldi, anzi fortificati e ci apprestiamo a ricominciare questa complessa organizzazione senza cedimenti, solo ancora più forti e determinati, consapevoli di andare sempre più verso quella Natura che tanto amiamo. Sarà nostra cura contattare personalmente ognuno di voi e chi ha già versato quota o acconto sarà prontamente rimborsato. Sono convinta fortemente che per continuare a salire bisogna, a volte, saper fare un passo indietro e guardare da lì l’orizzonte che ci attende e a cui vogliamo andare incontro. È un gesto di umiltà ma non di sconfitta di fronte alla prepotenza che dilaga. Abbiamo più di sempre bisogno del vostro sostegno per tenere duro in questa bufera che imperversa, solo la nostra unione non ci farà naufragare. A tutti il mio più caloroso saluto con la promessa di ritrovarci tutti assieme la prossima primavera”.
Fiorenza Guarino


CONGRESSO IGIENISTA PER CHI ESIGE CHIAREZZA VERITÀ E LIBERTÀ

SIAMO RETTI DA UN REGIME MARCIO, DA UNA RAZZA DISTORTA E MALRIUSCITA, IMBASTARDITA CON GLI SCIACALLI E CON LE IENE

Spiace doverlo ammettere ma i fatti nudi e crudi lo dimostrano. Si ricorre a tutti i mezzi possibili e immaginabili per far valere la propria malefica propensione alla voracità e all’autoritarismo. Come non chiamare questa gentaglia come razza mal riuscita in un momento di distrazione del Creatore? Come non chiamarla razza imbastardita con i predatori e le iene? I G20 si incontreranno nei saloni dorati della capitale, e nessuno avrà la forza e il coraggio di contrastarli. Saranno protetti da una barriera impenetrabile di servi in divisa. Porteranno avanti impuniti i loro progetti di morte e di devastazione.

RIPORTO QUI DI SEGUITO IL DOCUMENTO CHE AVREI DOVUTO PRESENTARE IL 30 OTTOBRE 2021 IN LOCALITÀ RISERVATA DI IMOLA

Questo nostro Congresso è di importanza fondamentale in quanto fa seguito a quello memorabile che organizzammo a Castel San Pietro-Bologna con 400 presenti a sedere una manciata di anni fa. Ed è soprattutto fondamentale poiché avviene in un momento turbolento e decisivo per le sorti nostre e dell’umanità intera. Sappiamo tutti quanto bisogno c’è in questo momento di valori nobili quali chiarezza, verità e libertà senza sconti e senza compromessi, tutti valori che negli ultimi tempi ci sono stati negati, tutti diritti che sono stati impunemente calpestati. Mai nella sua storia il popolo italiano aveva subito tanti e tali umilianti offese nel giro di pochi mesi, in concomitanza con la scellerata sceneggiata del cosiddetto Covid. E mai nella sua storia era scoppiata una serie di moti coinvolgenti tutte le città grandi e piccole, a partire da Trieste e giungere a Siracusa e Caltanissetta.

GLI AVVERSARI SONO ALLO SBANDO

Per l’occasione non ci è stato possibile allestire un convegno altrettanto numeroso di quello precedente. Anche perché i tempi che corrono, con le varie restrizioni tuttora in corso, non ce lo permettono. Probabilmente siamo dimezzati rispetto ad allora. Dimezzati di numero ma non certo di valore. La qualità dei partecipanti, la qualità della gente che si dà da fare in questi tempi è estremamente alta, per cui non ci sentiamo per nulla ridimensionati. Il fatto incontrovertibile che siamo qui presenti in forza, dimostra che stiamo vincendo la nostra battaglia e che la parte avversa sta boccheggiando confusa e disorientata. La nostra compattezza e la nostra resilienza gli ha fatto capire che la ragione sta dalla nostra parte e che “Gente come noi non molla mai”, che è poi uno degli slogan più frequenti che gira tra i manifestanti italiani. Diciamocela chiara e forte la verità: i nostri avversari sono letteralmente allo sbando, privi di bussola e privi di orientamento.

IL G20 DI ROMA NON È AFFATTO ALL’ALTEZZA DELLA SITUAZIONE

Questo Congresso avviene inoltre nei giorni del 30 e 31 Ottobre, che vedono a Roma uno dei soliti incontri mondiali del G20, strategicamente fondamentale e colmo di speranze ma anche di insidie, di rischi e di ennesimi tranelli per il mondo intero, con un prevedibile schieramento massiccio di polizia e di servizi segreti a difesa dei cosiddetti grandi poteri che, fino a prova contraria, si sono finora dimostrati piccoli e mai all’altezza della situazione, vale a dire mai capaci di schierarsi coi rispettivi popoli e sempre invece al servizio delle grandi Famiglie, delle grandi Banche, delle grandi Multinazionali e della potente chiesa Vaticana.

NOI SIAMO DI UN ALTRO PIANETA

Non ci illudiamo affatto che a Roma venga fuori qualcosa di buono. Non ce lo sogniamo nemmeno. Troppe volte nel recente passato si è tradita la fiducia della gente. Ci sarebbe di che meravigliarsi se venissimo smentiti su questo. Da noi a Imola, in località che vi abbiamo rivelato all’ultimo momento per chiari motivi di sicurezza, verrà sicuramente a galla qualcosa di vero e di essenziale, dal momento che non esistono in noi dipendenze, condizionamenti e collusioni di alcun tipo. Noi siamo un libro aperto. Non siamo circondati da trafficoni, da teatranti, da lobbisti, da venduti e da media che manipolano i concetti e le statistiche, facendo vedere una cosa per l’altra. Abbiamo soltanto una cosa che ci fa difetto, ed è quella di contare poco politicamente. Tuttavia, in un mondo assetato più che mai di cose vere e genuine, la situazione potrebbe cambiare in modo sorprendente. Per piccoli e umili che siamo, stiamo guadagnando terreno e credito davanti a noi stessi, alla nostra nazione e davanti alla platea mondiale.

QUELLI DEL BILDERBERG HANNO BEN POCO DA INSEGNARCI

Quelli che convengono oggi a Roma si definiscono G20, che sta per i 20 più grandi e potenti della Terra. Noi potremmo senz’altro chiamarci P20, ovvero i 20 più piccoli eppure possiamo reggere il confronto a testa alta. Nessun altro come noi porta rispetto per le Leggi Universali del Creato e per la magnificenza di quanto Madre Natura ci ha affidato. Quello che conta è la qualità del messaggio. Quello che conta è innanzitutto la qualità di chi lancia il messaggio. Se appartieni al Bilderberg, e tutti i caporioni della Comunità Europea rispondono a tale caratteristica, importa assai poco quello che dici, so già in anticipo a quale filone appartieni e dove vuoi arrivare.

PARLEREMO DI SALUTE IN SENSO LATO

Questo convegno è stato inteso per pochi ma buoni, aperto a tutti senza discriminazioni. Ognuno può dire liberamente la sua opinione. Il metodo è semplice e diretto, è quello delle domande e risposte. A ognuno dei relatori è stato affidato un settore specifico. Nel mio caso particolare il tema è quello della salute in senso lato. Se parli di salute non puoi infatti limitarti alla forma fisica e a quella mentale, per quanto importante sia sapersi mantenere in condizioni brillanti, sempre indispensabili per poter affrontare al meglio le difficoltà e le incombenze della vita, senza farsi trascinare, abbattere e deprimere da esse.

SALUTE SIGNIFICA POTER USUFRUIRE DI OGNI LIBERTÀ GIUSTA E SENSATA

Entriamo pure nel vivo del problema. Salute per me significa conoscere me stesso, significa saper mangiare, saper digerire rapidamente i cibi che hai scelto con cura, sensibilità e intelligenza (che nel mio caso vuoi dire cibo semplice, sobrio, vario, vitale, digeribile, innocente), sapersi circondare di persone gradevoli e di un ambiente ecologico motivante, sapersi mantenere autonomi e indipendenti sul piano economico. Salute significa per me soprattutto usufruire di tutte le libertà che ci spettano non come regalino e concessione di qualcuno, ma come diritto inalienabile che nessuno al mondo può calpestare, libertà di pensiero, di espressione, di movimento, di vivere in armonia col prossimo e col creato.

MAI SCORDARE I FATTI ECONOMICI, POLITICI E SOCIALI

Capite dunque che salute è molto di più di quanto la gente pensa. Salute va a toccare tutti i punti qualificanti del nostro vivere quotidiano. Salute significa parlare di politica, di economia, di legalità, di spiritualità e di ogni ingrediente che entra nel calderone della nostra esistenza.

SERVONO TESTIMONIANZE E SERVONO FATTI DOCUMENTATI

Per quanto concerne la salute corporale in senso stretto, ne ho parlato in lungo e in largo ormai da decenni, optando chiaramente per scelte alimentari e comportamentali di base, coerenti poi con la filosofia della scuola igienista che ci caratterizza e che ci sembra di gran lunga la scelta migliore, sia per le sue virtù depurative che per il rispetto che essa garantisce verso le creature viventi e sensibili che ci attorniano. Ovviamente siamo aperti e non dogmatici. Accettiamo di confrontarci civilmente con chiunque abbia idee diverse e possibilmente migliori delle nostre, supportate però da fatti concreti, da testimonianze valide e convincenti. Mi preme ricordarvi che le testimonianze di guarigione e di riacquisito benessere di cui disponiamo, sono straordinariamente ricche e pertanto difficilmente superabili, lo diciamo con estrema umiltà, senza un filo di arroganza.

DIECI PUNTI CHIAVE PER DEFINIRE IL NOSTRO CONCETTO DI SALUTE

In sintesi ho una decina di punti-chiave su cui richiamare la vostra attenzione.

  1. Alimentazione vegan-crudista tendenziale-sostenibile-personalizzata, dove qualche trasgressione casuale non fa testo e dove ognuno si confeziona e si ritaglia a sua misura il cibo preferito, con qualcuno che può sopportare il 60% e qualche altro l’80%, mentre per chi ha patologie specifiche e serie da superare servirà ovviamente maggiore rigorosità).
  2. Respirazione profonda-ritmata-addominale, esposizione solare, movimento regolare e riposo adeguati, con esercizi a corpo libero e camminate sostenute di 1 ora o più al giorno rappresentano un bagaglio di contorno indispensabile.
  3. Rispetto dei 3 cicli circadiani: A) Ciclo Mattiniero-depurativo-acquoso-fruttariano (ore 4 am-ore 12), B) Ciclo Pomeridiano serale-verduriano crudo come primo al 60% e integrazione calorica di cibo cotto per il 40% a pranzo e 30% verdure crude a cena come primo seguite da integrazione calorica con cibo cotto al 70% (ore 12-ore 20). Cibo cotto intendo cereali, patate, legumi, patate, gnocchi di patate o di zucca, pasta, pizza, frittata di verdure, crocchette vegetariane e simili. C) Ciclo Notturno Assimilativo e Digiunativo per le ultime 2 ore (ore 20-ore 4 am).
  4. Rispetto delle Leggi Universali, in particolare quelle relative all’autoguarigione propiziata dal fatto che il corpo non va mai contro se stesso, a condizione di non commettere pesanti errori e interventi curativi sul sintomo, causando deleterie interferenze ai processi naturali di recupero.
  5. Rispetto dell’eco-sistema e dell’ambiente riducendo al minimo l’impatto del nostro vivere quotidiano e l’uso di materiale plastico non riciclabile. Le mascherine che stanno intasando ruscelli, piste ciclabili, fiumi e mari, richiedono ad esempio 400 anni per essere disgregate.
  6. Rispetto delle malattie come sintomi-segnali d’allarme preziosi e come percorsi di ripristino degli equilibri, rispetto della formula del sangue e del linfatico, rispetto del sistema immunitario, endoteliale, endocrino. La malattia è già di per sé un prezioso processo di guarigione, è difensiva, rimediale, depurativa ed adattiva. Pretendere dunque di curare la malattia come fanno i medici è perniciosa superstizione.
  7. Corrette concezioni sui microrganismi, come ad esempio l’innocenza batterico-virale nelle varie malattie.
  8. Conoscenza approfondita di se stessi, di corpo, psiche e anima, poiché noi siamo queste 3 cose assieme.
  9. Darsi progettualità e dedicarsi non soltanto all’inseguimento di mete tutto sommato banali ed evanescenti come il danaro e il potere ma soprattutto miglioramento qualitativo di se stessi e al rendersi utili al prossimo.
  10. Prendere nota che ognuno di noi è unico al mondo, diverso da tutti gli altri, per cui gli schemi di alimentazione standardizzati e soprattutto le eventuali terapie di recupero fisse, tipiche dei protocolli medici, sono destinate il più delle volte a fallire.

PASSIAMO PURE A DOMANDE E RISPOSTE

Sulla base di queste premesse possiamo avviare la nostra chiacchierata odierna. La cosa peggiore che potrei fare come appartenente all’organizzazione del convegno, sarebbe quella di togliere tempo ai relatori che ci onorano della loro presenza.. Pertanto chiedo a ognuno di voi di farmi domande stringate e commenti stringati che non superino il limite individuale dei 5 minuti.

Valdes Sepich Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
2
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x