TIPICO CASO DI INCOMPRESA FASE RIPULITIVA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA  (del 26/1/12)

PRECEDENTE MAIL

Buongiorno Valdo, per prima cosa vorrei chiederti quando pubblicherai la tua risposta alla mia precedente mail “Il gioco della Torre”. E poi vorrei sottoporti il mio caso, in quanto penso che solo tu possa rispondermi.

CAMBIAMENTO GLOBALE DELLA MIA ALIMENTAZIONE

Nell’Aprile 2011 ho cambiato radicalmente il mio regime alimentare, avvicinandomi quasi allo schema igienista. Niente più cibi animali e di derivazione animale (carne, pesce, latticini, uova), niente più cibi industriali (inscatolati, in barattolo, sottoli, sottaceti, surgelati, conservanti, coloranti, ecc), niente più zucchero bianco (solo integrale di canna e poco) e dolci in generale, niente più farina bianca raffinata, niente più cibi chimici (margarina, gelatine, ecc), niente più bevande gassate, colorate e edulcorate e niente più farmaci.

MASSICCIO INSERIMENTO CIBI NATURALI, MANTENENDO IL CAFFÈ MATTINIERO

Ho iniziato a mangiare frutta e verdura crude in quantità, e ho scoperto i legumi e i cereali che prima ignoravo, tipo ceci, piselli, soia, lenticchie, lupini, farro, orzo, miglio, quinoa, amaranto, che mangio in zuppa o ad insalata. Quando ho molta fame mangio pasta o riso integrali, cous-cous, bulgur e, utilizzando farina integrale o di riso, mi faccio in casa pane, torte salate alle verdure, piadine, usando il bicarbonato o il lievito naturale al posto del lievito chimico. Le cose che ancora non ho eliminato (ma ci sto lavorando) sono il caffè della mattina e un bicchiere di birra o vino del fine settimana, quando esco con gli amici.

PITYRIASI VERSICOLOR E CURE OMEOPATICHE

I mesi immediatamente successivi al cambiamento mi sentivo molto bene e i miei problemi cronici  (stipsi e dismenorrea) migliorarono notevolmente. Poi a metà Agosto (circa 4 mesi dopo) mi sono comparse delle micosi sulle unghie dei piedi e i cosiddetti “funghi di mare” o pityriasi versicolor sulla schiena. Inizialmente non ho fatto nulla, poi vedendo che si stavano espandendo velocemente  fino alle spalle mi sono rivolta a un omeopata che mi ha dato del tea tree da applicare sulle macchie e degli antimicotici naturali per via orale.

DALL’OMEOPATA AL DERMATOLOGO SENZA ALCUN RISULTATO POSITIVO

Passano 2 mesi e i funghi non solo non scompaiono ma continuano a espandersi anche sulla pancia  e su tutto l’addome. Cambio la cura omeopatica. Passano altri 2 mesi e niente, si espandono alle braccia e all’inguine. Spaventata e stufa mi rivolgo a un dermatologo tradizionale che, dopo avermi sgridato per bene per non essere intervenuta tempestivamente con i farmaci, mi prescrive un antimicotico in pastiglie per 24 giorni (Sporanox) e uno spray da applicare sulle macchie (Miclast). Faccio anche questa cura e niente, i funghi sono sempre lì. Decido di non prendere più nulla.

VISITA OMOTOSSICOLOGICA CHE EVIDENZIA CORPO ALTAMENTE INTOSSICATO

Inizio anche a soffrire di mancanza di concentrazione, cefalea, addome gonfio e torna la stipsi.
Qualche giorno fa (fine Gennaio 2012) decido di andare da un’omotossicologa. L’esito della visita omotossicologica mi ha lasciato di sasso. Fisico altamente intossicato e difficoltà da parte degli organi eliminativi di espellere le tossine in circolo. Fegato, intestino, pancreas e sistema linfatico affaticati e non efficienti. Intolleranza ai lieviti, al nichel, al glutine, a gran parte dei legumi e dei cereali che mangiavo regolarmente e all’ananas.

SE SONO INTOSSICATA IO CHE ORA MANGIO BENE, COME FANNO TANTI ALTRI AD ESSERE ANCORA IN VITA?

Ma come? Da 9 mesi conduco un’alimentazione attentissima e, per quanto non abbia ancora eliminato tutte le sostanze nocive, le ho ridotte almeno del 90% rispetto a prima che mangiavo di tutto e di più. Com’è possibile che io sia intossicata adesso mentre prima di cambiare alimentazione non lo ero? Se sono intossicata io mi chiedo come facciano le altre persone ad essere ancora in vita!

NUOVE LIMITAZIONI E ALTRE SOSTANZE DA EVITARE

E poi, cosa mangerò d’ora in poi visto che non posso più mangiare né la pasta né la maggior parte dei legumi e dei cereali? Inoltre ho letto che chi è intollerante ai lieviti non solo deve evitare tutti gli alcolici (cosa che d’ora in avanti farò), i prodotti da forno lievitati, i funghi e il miele, ma anche prodotti fatti in casa in quanto basta mettere in forno un impasto di farina, anche senza lievito, perché la farina fermenti. Addirittura evitare anche la frutta troppo matura.

COSA MANGERÒ D’ORA IN AVANTI? PERCHÈ I FUNGHI NON VANNO VIA?

Cosa devo fare? Cosa devo mangiare? Perché tutte queste intolleranze mi vengono fuori proprio adesso che sto mangiamo correttamente? Perché quando ingerivo tossine dalla mattina alla sera non avevo questi problemi? Perché sono intossicata? Perché non mi sento bene? Perché i funghi non vanno via?
Tua disperata Luisa

*****

RISPOSTA

SPERANDO IN QUALCHE MIGLIORAMENTO

Ciao Luisa, la mail sul gioco della Torre non l’ho ancora letta, forse la troverò andando a ritroso come sto facendo. Intanto rispondo a questa tua disperante mail, sperando magari che nel frattempo ci sia stato qualche miglioramento, poco importa le modalità e le circostanze del miglioramento.

CAMBIO DIETA CON ECCESSO DI ZELO

La prima cosa anomala che rilevo è stata la tua importante conversione verso il vegetarianismo e l’igiene, puntando però non sulla semplificazione dei processi nutritivi, ma su un massiccio inserimento di alternative cibarie vegane. Hai ragionato come quello che dice “Fuori carne e latticini sì, ma dovrò sostituirli degnamente con sana varietà ed abbondanza!”. Pensare che frutta e verdure siano cibi scadenti o precari, è un grave errore ideologico. Occorreva di sicuro un approccio diverso. Progressivo, riduttivo, magari anche digiunante. Invece hai pensato subito a darci dentro con tutto quello che esiste sul mercato.

SCARSA O NULLA COMPRENSIONE DELLA FASE ELIMINATIVA IN ATTO

Una seconda anomalia sta nella mancata presa di coscienza della inevitabile fase disintossicante del corpo. È noto che, cambiando repentinamente alimentazione dal peggio verso il meglio, mettiamo in grado il nostro sistema ripulitivo interno, ovvero lo spazzino immunitario, di attivarsi e di creare un cantiere interno per la disgregazione e l’espulsione dei veleni accumulati.

ELIMINAZIONE SUBITANEA O RITARDATA, E CAFFÈ MASCHERATORE DI CRISI

Tale fenomeno avviene da subito, se abbiamo fatto scelte rigorose e corrette, e se il soggetto è in condizioni di forma e di età non troppo compromesse. Oppure avviene a scoppio ritardato, se ci sono errori e se non si molla il caffè, che è, anche a bassi livelli come nel tuo caso, un grande mascheratore di crisi, un grande mantenitore di salute apparente e di illusoria efficienza fisica.

CEREALI, FARINE E PANI IN ECCESSO

Il sistema immunitario, attivato e rimesso in funzione dagli apporti vitali di frutta e verdura, ma oberato contemporaneamente, nel tuo caso, da cereali, legumi, e da velenosa sovrabbondanza di buon cibo, ha fatto un certo lavoro. Ha fatto ricorso all’apparato detossificante di emergenza, ovvero alla pelle, per espellere sostanze tossiche mediante micosi e “funghi marini” non contagiosi, ma appariscenti in piena estate. Nessuna possibilità però di preziose fasi de-acidificanti e di de-mucosizzanti per colpa del caffè tuttora presente.

CURE SGRADITE AL SISTEMA IMMUNITARIO

L’errore grave è stato dunque il ricorso alle cure prima omeoterapiche e poi dermatologiche. Cure che hanno soltanto infastidito il sistema immunitario, costretto a operare su due fronti (pulizia interna da un lato e contrasto alle sostanze antimicotiche introdotte dall’altro lato).
Quanto all’esame omotossicologico, se la gente decidesse di sottoporsi a monitoraggi sul proprio stato interno, resterebbe spesso di sasso, come hai fatto tu.

IL GRADO DI SPORCIZIA INTERNA È SPESSO INIMMAGINABILE

Ti ricordo che Arnold Ehret (1866-1922), già cento anni fa ricordava che “il grado di sporcizia interna dell’individuo medio è qualcosa di inimmaginabile”, e che “l’errore più eclatante e distruttivo dell’uomo è quello di acidificare il sangue con cibi costipanti e muco-formanti”. E l’umanità di quei tempi non era certo mangiona, non era oberata da zucchero e da cibi conservati. Non era disturbata da radiazioni televisive e computeristiche, né era perseguitata dalle tasse.

DECINE DI ATTENTATI AL GIORNO CONTRO IL NOSTRO ORGANISMO

Tutte le vaccinazioni e tutti i farmaci creano depositi tossici interni, ineliminabili se non con metodi chimici rapidi ed invasivi (vedi chelazioni chimiche), o con digiuno igienistico. Tutti i cibi carnei creano putrefazioni e miasmi, con rallentamenti, crisi metaboliche e auto-avvelenamento interno (cellule che muoiono fisiologicamente ogni girono a miliardi, ma che il sistema stanco e oberato non riesce ad espellere rapidamente (milza ingrossata, fegato ipertrofico, cistifellea ribollente,  reni insufficienti, colon malmesso).

L’IGIENE NATURALE PORTA A GALLA I PROBLEMI E NON LI NASCONDE O LI RITARDA COME FA LA CUROMANIA

Pensare che un semplice cambio di alimentazione possa risolvere in poco tempo queste situazioni è illusorio. La salute si ottiene operando su diversi fronti in modo coerente, determinato e paziente. Nei miei libri e nel blog non c’è tutto ma quasi. Occorre darsi un minimo di preparazione. L’igiene non nasconde i problemi, né li posticipa verso i famosi nodi al pettine, come fa il caffè e come fanno farmaci, integratori, curomania sui sintomi. L’igiene al contrario porta a galla i problemi e ci invita a risolverli al più presto.

L’IMPREPARAZIONE PORTA LA GENTE ALLO SCORAMENTO E ALLA DELUSIONE

Come mai ho migliorato l’alimentazione e mi ritrovo con dei problemi che prima non avevo? Come mai ho fatto la prova del sangue e mi sono ritrovato con più colesterolo di prima, con più creatinina di prima, con più trigliceridi di prima, con più omocisteina di prima, con più raffreddore e mucosità di prima, con più eruzioni cutanee di prima? Non sei la sola a lamentarti.

ALCUNI PALLIATIVI SI POSSONO TOLLERARE

Qualcosa di innocente si potrebbe anche fare. Basta una lozione antifungina per 10 giorni consecutivi, tipo crema solfosalicidica, ricca di zolfo e acido salicilico. Basta ricorrere a lavanda alcalina e a pomata di vaselina salicilica al 5%, ungendo la superficie interessata. Meno invasivo ancora l’olio di mandorla o l’olio di oliva, e il decotto di ortica (2 pugni di ortiche bollite 10 minuti in un litro d’acqua, ad uso frizione esterna).

UN FUNGO CHIAMATO PITYRIASI VERSICOLOR

La Pityriasi Versicolor, al pari della Candida Albicans, è un fungo che vive fisiologicamente sulla pelle. Il suo sviluppo avviene in seguito ad eccessiva sudorazione (iperidrosi) e ad ipersecrezione sebacea. È lì che occorre darsi da fare. Se vogliamo più salute dobbiamo inseguire il riequilibrio del sistema, e questo si fa con un cambio netto e coerente di percorso.

I SINTOMI DEVONO ANDARSENE GRAZIE AL DISINNESCO DELLE CAUSE

Il fungo e la micosi sono sintomi, ripeto sintomi e non causa, di impregnazione tossica. La malattia non è il fungo, la micosi, la chiazza sulla pelle, ma piuttosto il comportamento che ha causato l’impregnazione. Intervenire sul fungo, pensando di risolvere il problema è una perdita di tempo, oltre che un insulto al sistema immunitario.

A VOLTE SALUTE ED ESTETICA IMMEDIATA SONO IN CONTRADDIZIONE

Le eruzioni della pelle, incluse le micosi, non devono essere considerate con avversione, per quanto fastidiose possano essere sul piano estetico. Esse costituiscono il processo difensivo dell’organismo che in questo modo promuove l’eliminazione di sostanze tossiche estranee e nemiche accumulate nella parte interna.

L’ATTIVITÀ ELIMINATRICE CUTANEA VA FACILITATA E NON OSTACOLATA

Qualsiasi alterazione cutanea, evidenzia uno stato più o meno grave di impurità interna che, lungi dall’essere soffocata con pomate o medicamenti abortivi, con veleni che paralizzano l’attività eliminatrice cutanea, deve essere al contrario aiutata e facilitata, attivandone la eliminazione. Parole sante di Padre Taddeo di Wiesent, messe in pratica e ribadite anche da Manuel Lezaeta.

ELIMINARE LE IMPURITÀ MEDIANTE DETOSSIFICAZIONE E FORMARE NUOVO SANGUE MEDIANTE DIETA VEGANCRUDISTA

Che trattamenti praticare allora? Per curare radicalmente tutte le malattie e le anormalità della pelle occorre sopprimere la loro causa che sta sempre nella impurità del sangue e alle cattive digestioni. Frizioni fredde, bagni d’aria, cataplasmi di fango o di foglie di cavolo stimoleranno la fase escretiva. La dieta di frutta e di insalata cruda favorirà la formazione di nuovo sangue puro.
Eliminando dunque le impurità da un lato e formando nuovo sangue mediante buone digestioni dall’altro, si otterrà la rigenerazione dell’organismo e la conseguente guarigione delle malattie della pelle.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

35 commenti

  1. Ciao Luisa,
    Anch'io ho avuto la crisi eliminativa e non credo sia finita. Nei primi mesi ho avuto raffreddore, herpes due volte, scariche anche più volte al giorno, e uno "slip" di puntini rossi.
    Cerco di seguire lo schema nutrizionale di Valdo (vedi tesina del 17/04/2011) il più possibile alla lettera; faccio una corsa di 20 minuti mezz'ora al giorno; prendo il sole…
    Non mollare. Vedrai che i risultati arrivano.
    Elimina da subito il caffè che ti toglie spazio alla frutta.

  2. Cioè, voi state male e pensate di starvi "ripulendo"? mangiatevi una fettina e rimettetevi in sesto, che da che mondo e mondo star male è solo star male, altro che ripulirsi…

  3. << Cioè, voi state male e pensate di starvi "ripulendo"? mangiatevi una fettina e rimettetevi in sesto, che da che mondo e mondo star male è solo star male, altro che ripulirsi…>>

    Eh già… alcuni esempi:
    il raffreddore, che consiste nell'espulsione di muco, non corrisponde al ripulirsi di esso da parte del corpo? Tu stai bene o male quando sei raffreddato?
    La tosse: anche in questo caso non è il corpo che attraverso di essa cerca di ripulirsi portando all'esterno il muco (lo sa benissimo qualsiasi fumatore quando si sveglia alla mattina)? Immagino che anche quando hai la tosse stai da Dio, tu.
    La febbre: non corrisponde al ripulirsi da parte del corpo anch'essa? E ovviamente è una pacchia starsene con la febbre, mica si sta male!
    Il sistema immunitario cosa ce l'abbiamo a fare, come optional?
    La fettina mangiatela tu, grazie, noi ci teniamo a stare in salute.
    PS: si dice "da che mondo è mondo", con la "e" accentata.

    • cioè tu pensi veramente che il tuo corpo si curi da solo quando sei raffreddato attraverso l'eliminazione del muco? fosse così semplice a cosa serverebbero gli anticorpi? i globuli bianchi? non ti è mai venuto in mente che il muco in eccesso durante un raffreddore (così come durante la tosse) non sia altro che un sintomo di quella malattia?

      ma cosa hai studiato? scienza delle patatine fritte?

    • No gianlo, avere la febbre non significa che il corpo cerca di "ripulirsi", mi spiace. La febbre è un aumento della temperatura corporea che viene attuata per difendersi dall'intrusione di organismi e minacce per la salute. Ed è quindi un sintomo che ci fa accorgere che è in atto un'influenza o qualcos'altro. La tosse è un altro sintomo, non è una cosa che il corpo vuole eliminare, è il diaframma che genera il colpo di tosse, in difesa per esempio dall'accumulo di muco all'interno dei polmoni. Il raffreddore non consiste nell'eliminare muco, il raffreddore è un sintomo anch'esso che si manifesta (tra le altre cose) con sovrapproduzione di muco dal naso che ha una funzione di protezione contro altri eventuali patogeni che arrivano dall'esterno.

      Il sistema immunitario che trovi all'interno dell'apparato linfatico è "l'ultima spiaggia" del nostro corpo. L'organismo è costruito con tutta una serie di barriere immunitarie (per esempio nell'ambito dellapparato respiratorio, le tonsille sono la primissima trincea, non a caso spessissio si infiammano e vanno tolte. Proprio perchè sono la primissima linea difensiva) e di "stazioni" (nel naso trovi il muco e i peli, nel setto poi trovi una serie di strutture che servono a scaldare l'aria e a filtrarla, anche il cerume delle orecchie è una difesa che viene posta prima de timpano, mai avuto l'otite?) ne è pieno l'organismo. Gli anticorpi sono l'ultima cosa che un germe trova prima di riuscire ad ucciderti.

      In ogni caso non devi interrogarti sul cosa siano i sintomi, ma da cosa sono generati e fidati, con una bella fettina ci si sente subito meglio.

  4. Andrea:
    "cioè tu pensi veramente che il tuo corpo si curi da solo quando sei raffreddato attraverso l'eliminazione del muco?"
    Sì, esatto: il sistema immunitario si attiva da solo ed espelle attraverso il muco le sostanze tossiche/irritanti/chiamalecomevuoi che interferiscono con la salute dell'organismo.
    Chi fuma, ad esempio, espelle attraverso il muco il catrame e le altre sostanze inalate con le sigarette, ossia il corpo ha una sua risposta automatica di difesa contro agenti esterni nocivi.
    Cosa c'è di tanto strampalato in questo meccanismo?

    "fosse così semplice a cosa serverebbero gli anticorpi? i globuli bianchi? non ti è mai venuto in mente che il muco in eccesso durante un raffreddore (così come durante la tosse) non sia altro che un sintomo di quella malattia?"
    Quale malattia?
    Che sia un sintomo è pacifico(ho forse detto che non lo è?), ma rimane il fatto che è il sistema immunitario che si attiva autononmamente e cerca di espellere sostanze nocive attraverso le secrezioni corporee.
    Non vedo perchè vi sembri assurdo questo fatto.

    Yay:
    vedo che anche tu focalizzi il discorso sul sintomo, come se io avessi negato che di sintomi si tratta.
    Poi qui ti contraddici dandomi anche ragione:
    "La tosse è un altro sintomo, non è una cosa che il corpo vuole eliminare, è il diaframma che genera il colpo di tosse, in difesa per esempio dall'accumulo di muco all'interno dei polmoni."
    In che senso "non è che il corpo vuole eliminare" se poi tu stesso dici "in difesa per esempio dall'accumulo di muco all'interno dei polmoni."?
    La tosse a cosa serve, se non a eliminare muco dalle vie aeree e quindi a "ripulirle"?
    Il raffreddore a cosa serve, se non a portare verso l'esterno sostanze indesiderate?

    "Il sistema immunitario che trovi all'interno dell'apparato linfatico è "l'ultima spiaggia" del nostro corpo."
    Ok, ma in ogni caso l'espulsione di muco rientra tra le difese (che siano ultima spiaggia o meno poco importa) che il sistema immunitario mette in atto per preservare l'organismo.

    "In ogni caso non devi interrogarti sul cosa siano i sintomi, ma da cosa sono generati e fidati, con una bella fettina ci si sente subito meglio."
    Questa è bella!
    Mi parli di cosa genera i sintomi e poi mi dici che mangiando carne ci si sente meglio, proprio quando la carne stessa è all'origine di svariati disturbi e svariate patologie (e relativi sintomi)?
    Fidati tu: di carne ne ho mangiata anch'io per anni, ora che non ne mangio più (almeno una decina d'anni) mi sento molto meglio rispetto a prima e soprattutto non mi sono mai più ammalato come mi succedeva prima.
    Ho esperienza sia dello stile di vita onnivoro, sia di quello vegetariano sia di quello vegano, sia di quello vegano igienista (anche se non praticato con tutti i crismi) e posso dirti (per esperienza, appunto) che mai sono stato in salute come da quando ho eliminato i cibi di origine animale (oltre a le varie porcherie tipo dolciumi, ecc…, anche se mi capita di "sgarrare" a volte).
    Quindi fidati tu: con una fettina non ci si sente meglio per niente, anzi.

    • Ti ripeto, tra la tizia citata in questa pagina blog e quell'altra che ha risposto qui sopra "Anch'io ho avuto la crisi eliminativa e non credo sia finita. Nei primi mesi ho avuto raffreddore, herpes due volte, scariche anche più volte al giorno, e uno "slip" di puntini rossi. " vedo benissimo come state bene…
      Spero che tu ed altri vi rendiate conto della vostra scelta autolesionista, ma per il resto non è affar mio, ti sto solo dando un consiglio.

  5. questi pseudosalutisti campano sulla vostra ignoranza…io faccio sport,mangio biologico,carne rossa (poca) carni bianche,pesce in abbondanza,verdure,legumi e frutta,faccio sport e sono in salute…voi siete morenti…non ci vuole un genio per capire che state facendo una cazzata
    per la cronaca il muco è prodotto dai batteri che hanno infettato il nostro corpo in primis poi il nostro corpo ne produce altro per cercare di espellerlo,tosse,raffreddore, reazioni cutanee sono la risposta del corpo ai batteri che vi infettano a causa dello sputtanamento del vostro sistema immunitario dovuto a malnutrizione

  6. "vostra scelta autolesionista"
    Io non capisco perchè parlate senza cognizione di causa (come del resto tutti quelli che criticano i vegetariani/vegani per partito preso): come detto, ho sperimentato anch'io l'alimentazione onnivora e ora che sono anni e anni che sono vegetariano e poi diventato vegano sto decisamente più in salute di quando mangiavo come voi, che vi permettete di giudicare senza avere sperimentato e parlate per i soliti beceri luoghi comuni. Autolesionista sarà la scelta di cibarsi di alimenti notoriamente poco salutari e responsabili di malattie (e anche tumori) come la carne e i derivati, non la scelta di eliminarli dalla propria alimentazione!

    "questi pseudosalutisti campano sulla vostra ignoranza"
    Per tua informazione, ero già vegano ben prima di venire a conoscenza di Vaccaro e del suo blog, che leggo ogni tanto per curiosità, dato che mangiavo come lui consiglia già da prima.
    Poi su cosa dovrebbe campare, sulle mie visite al suo blog? Non mi risulta che chieda di essere pagato per rispondere alle lettere che riceve.

    "non ci vuole un genio per capire che state facendo una cazzata"
    In base a cosa dici questo con tanta sicurezza? Ah già, i soliti luoghi comuni da tardo medioevo…
    La cazzata la fate voi, che continuate a cibarvi di alimenti dannosi per il nostro organismo, non a caso ad essere imputati come responsabili dell'insorgenza di patologie e anche tumori sono carne e derivati (e a dirlo non sono certo studi di parte), mentre i cibi che salvaguardano la nostra salute sono i vegetali.
    In questo caso sì che direi che non ci vuole un genio per capire che VOI state facendo una cazzata, e pure bella grossa.

    "tosse,raffreddore, reazioni cutanee sono la risposta del corpo ai batteri che vi infettano a causa dello sputtanamento del vostro sistema immunitario dovuto a malnutrizione"
    Complimenti per la altissima lezione di scienza!!!
    Mai sentite idiozie di tale tenore!
    Il mio sistema immunitario è invece a postissimo, dato che non mi ammalo da anni ormai, nonostante la (a vostro dire) mia alimentazione squinternata.
    Vabbè buon ferragosto, e occhio agli idrocarburi che vi beccherete mangiandovi pezzi bruciacchiati di carcasse di animali morti e in stato di decomposizione…

  7. Porelli…Vanno a criticare quelli che hanno le crisi eliminative invece di andare a guardare i risultati di chi ormai sta bene dopo averle già passate…L'arroganza di parlare senza manco sapere…Dai Gianlo,non sprecar tempo,si può farlo solo con chi ha apertura mentale,non con questi scettici maleducati.

    • peccato che la crisi eliminativa sia solo il passaggio da una condizione patologia acuta ad una cronica… Io non ho mostrato alcuna arroganza, ho solo esposto 2 fatti, uno stato di malessere e l'estremamente probabile collegamento con una dieta scorretta… siete voi al limite che avete l'arroganza di considerare una cosa buona un evidente stato di malessere, che trattate il semplice mangiare come una sorta di rito di purificazione per esorcizzare chissa quali malesseri interiori, al punto da considerare la sofferenza derivante da queste scelte come qualcosa di buono e da ricercare. Ripeto, a me non interessa, è solo un consiglio, mangiate meglio e state bene, senza tanti giri mentali, e questo è riferito solo a chi sta male, non ad altri. Alcune persone sopportano certe diete, altre no, quelle altre non dovrebbero incaponirsi cercando giustificazione assurde al loro evidente stato di malnutrizione.

  8. Lisaveg, questi non sono degli scettici, anzi magari fossero dei semplici scettici, ma provengono da un sito ben preciso amministrato da allevatori, conciatori di pelli ecc…, ossia settori basati sull'allevamento di animali.
    E' dunque palese che abbiano ovvi motivi di gettare fango su chi va contro il loro business e sconsiglia di cibarsi di carne e derivati.
    Quel sito è frequentato anche da studenti di medicina imbevuti dei soliti preconcetti e luoghi comuni ormai ampiamente sfatati, ovvio che anche loro abbiano interesse a screditare le persone che non mangiano carne e derivati e che per questo un domani non frequenteranno i loro ambulatori medici a causa di diabete, malattie cardiocircolatorie, pressione alta, sindrome metabolica, stomaci ulcerati, intestini rovinati, arterie intasate dal colesterolo, malattie cosiddette autoimmuni (a proposito di sistema immunitario…), tumori e via dicendo, tutte patologie che fanno girare un mucchio di soldi senza peraltro guarire nessuno, dato che la gente che ne soffre prenderà farmaci a vita senza veder sparire le loro malattie. Quando in realtà basterebbe semplicemente un'alimentazione adeguata, che però guardacaso non fa fruttare una marea di soldi a certi settori. Ecco perchè vanno all'assalto di Vaccaro e/o di chi insegna cose a loro sgradite.
    Ti pare che le compagnie petrolifere possano elogiare le auto a idrogeno o ad aria compressa o a qualsiasi altra fonte energetica che non sia il petrolio? Ovvio che no.
    Ciò che mi stupisce è che nonostante ad ingrossare le fila dei reparti ospedalieri e degli ambulatori medici siano proprio coloro che mangiano "normale", ossia che seguono l'alimentazione onnivora, ricavandone come risultato acciacchi e patologie varie (alzi il dito chi non ha un familiare, un parente, un amico o un conoscente che non soffre di qualche patologia del genere), questi signori si dannano l'anima per far credere alla gente che a star male siano i vegani!
    La loro non è altro che una squallida propaganda a difesa delle loro attività economiche, nulla di più.
    In fondo li capisco: dev'essere dura, dopo anni di faticosi studi e tanta energia spesa, ammettere che le loro convinzioni in fin dei conti sono errate e che la realtà dei fatti smentisce ciò che gli hanno insegnato, specie per ciò che riguarda l'alimentazione.
    Penso che anch'io, nei loro panni e con le loro convinzioni, mi comporterei allo stesso modo.

    • Ma perché, caro gianlo, continuare ad informare chi sa già e fa finta di criticarci???…la carne è il business più grande dopo i farmaci…tutto collegato..meglio la vendita di cannab…..alla fine!!!ciao caro amico vegetariano.Grace

  9. Dark, se tu chiami "teoria complottista" una realtà di fatto (sono stati proprio alcuni degli admin di quella pagina ad aver scritto di essere allevatori – o ad avere parenti allevatori – e conciatori di pelli) è un problema solo tuo.
    Non c'è da stupirsi che un allevatore non veda di buon occhio chi mina proprio le basi della sua attività economica.
    Se tu questo lo chiami "complottismo" non so che farci, evidentemente quando scarseggiano gli argomenti vi appigliate alle accuse di complottismo.

    • Dai, per favore, non continuare ad offendere la mia intelligenza… ti rigiro la tua logica fallata comunque. Secondo quanto dici anche Vaccaro non dovrebbe avere alcuna intenzione di guarire nessuno grazie alle sue teorie e diete. Se diventassero di dominio pubblico non potrebbe più vendere i suoi libri e sarebbe inutile la sua scuola.
      Comunque, non mi metterò a discutere o a controbattere alle tue teorie da cospiratore, anche io posso rigirarti la frittata dicendoti che probabilmente sei pagato dallo stesso Vaccaro per diffondere disinformazione, cosi che lui possa lucrare su queste cose… Quindi a che serve? io so solo che chi lavora non ha il tempo ne la voglia di pensare a queste stupidaggini, vuole solo vivere, in particolare in settori come l'allevamento che in italia è messo alla gogna dalle tasse e dalle quote latte, non certo da personaggi dubbi come siete voi. Io ho solo consigliato alle persone che stanno male di rivedere la loro dieta, perche a quanto mi par di capire, il motivo del loro malessere è stato un cambio di dieta radicale e fatto male. Posso sbagliarmi? forse, vedetevela voi, non è affar mio se continuate a considerarvi immuni da ogni male quando perdete sangue, vi sentiti deboli e avete problemi intestinali.

  10. Già, Vaccaro ci guadagna un casino a far mangiare frutta e verdura alla gente!
    Vai a vedere che in realtà ha un negozio di ortofrutta…
    Poi lui stesso dice che lui non guarisce nessuno, ma è il sistema immunitario di ogni persona a debellare malattie e disturbi vari.

    "Se diventassero di dominio pubblico non potrebbe più vendere i suoi libri e sarebbe inutile la sua scuola"
    Ah, quindi lui mette sù un blog proprio per diffondere le sue teorie e farle diventare di dominio pubblico per auto-danneggiare la vendita dei suoi libri?
    Meno male che sono io a fare ragionamenti fallati!

    "anche io posso rigirarti la frittata dicendoti che probabilmente sei pagato dallo stesso Vaccaro per diffondere disinformazione, cosi che lui possa lucrare su queste cose…"
    Già, potresti benissimo farlo, ma peccato che sarebbe solo una tua illazione.
    Mentre tutt'altro che illazione ma realtà è che ad amministrare la pagina da cui a varie riprese lo attaccate siano degli allevatori e/o conciatori di pelli.
    Nessun complottismo, dunque, ma dati di fatto.

    "io so solo che chi lavora non ha il tempo ne la voglia di pensare a queste stupidaggini"
    E' questo il problema, la gente non si informa e si affida al sentito dire o al comportamento comune, finendo poi per ritrovarsi con malattie varie di cui non conosce le cause e specialmente di cui minimamente sospetta che derivino dalle sbagliate abitudini alimentari.
    Ma tu le chiami stupidaggini: vallo a dire a chi, non essendo venuto a conoscenza di cotante stupidaggini, sta in un reparto ospedaliero con la flebo attaccata al braccio, per aver seguito il nutrizionista televisivo di turno che diceva "La carne è fondamentale e fa bene, latte e latticini sono importanti per il calcio" e altre vergognose baggianate.

    "in particolare in settori come l'allevamento che in italia è messo alla gogna dalle tasse e dalle quote latte"
    Già, peccato che anche parte delle mie tasse vadano come sussidi agli allevatori, senza che però nessuno mi abbia chiesto se sono d'accordo o meno.

    "Io ho solo consigliato alle persone che stanno male di rivedere la loro dieta, perche a quanto mi par di capire, il motivo del loro malessere è stato un cambio di dieta radicale e fatto male."
    Può darsi che tu abbia anche ragione e che per qualcuno un cambiamento drastico e improvviso nell'alimentazione possa portare a qualche problema, ma di certo non torneranno a star meglio mangiando carne.
    Come per ogni cambiamento, specie per alcuni soggetti, ci vuole tempo e pazienza. Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca: in altre parole, non si può pretendere che il sistema immunitario si "ripulisca" di punto in bianco dopo anni e anni di alimentazione pessima, sarebbe come se uno che ha fumato per 20 anni pretendesse di riavere i polmoni perfettamente disintossicati dal catrame e dalla nicotina il giorno dopo aver smesso di fumare.

    • Bhe, almeno ho capito come la pensi… se io dico una cosa sono illazioni, se parli tu invece hai la verità in tasca, bene 😉 poi sono io l'arrogante… per fortuna le tue sono solo parole, parola al vento di chi non sa cosa dire e attacca categorie di persone e monta strane storie per giustificare i propri propositi… A presto.

      • Scusa ma quali storie??ma tu credi davvero che il consummo di carni investe e di cubi animali pieni di antibiotici e di mangimi deterioratiti pieni di veleni e di miscele di ossa infetti di altri animali, faccia bene all’uomo?? Ma perché Non chiedivad un veterinario o ad un operaio che lavora ai macelli cos è la carne di oggi e i deravati animali di oggi?

  11. "non si può pretendere che il sistema immunitario si "ripulisca" di punto in bianco"
    Ovviamente intendevo dire che il sistema immunitario ripulisca il corpo, non sè stesso…

  12. "se io dico una cosa sono illazioni, se parli tu invece hai la verità in tasca"
    Ripeto, semplicemente le cose stanno così: la tua è un'illazione (io Vaccaro manco lo conosco e non ho niente a che fare con lui, mi limito a leggere ogni tanto il suo blog), mentre è un dato di fatto che gli admin di quel sito siano allevatori e conciatori di pelli. L'han scritto loro stessi, mica me lo sto inventando io!
    Chi non sa cosa dire mi pare che sei tu, e chi attacca categorie di persone e monta strane storie per giustificarsi siete voi.
    Fino a prova contraria siete voi ad essere venuti qui a dire che si sono dette delle scemenze e a dirci di mangiare una fettina.
    Se non ve ne fregava un accidente dei vegani e di Vaccaro potevate evitare queste scorribande e godervi il ferragosto in santa pace.

    • Si si, io ti devo dar retta per forza… come se poi se fossero allevatori voglia dire qualcosa. Mi premeva solo mettere in luce questo tuo atteggiamento e il tuo essere costantemente sulla difensiva. Ho fatto una serie di affermazioni faziose e forzate, alla stregua delle tue (perche non hai nessun modo per dimostrare niente di quello che dici), ma nonostante fossero uguali da questo punto di vista, continui a sostenere che le tue tesi sono valide e verificate mentre le mie parole no…
      tutto quello che hai detto…le menate sulla carne che fa male, le lobbi, la dieta che cura tutte le malattie… sono solo opinioni tue, non sono verità, capiscilo… sei solo e costantemente andato fuori tema quando ho solo a persone che a quanto è scritto stanno male con la loro dieta attuale, di cambiarla. Non ho mai richiesto le tue giustificazioni o le tue ipotesi, non mi interessano e non è me che devi convincere. Se ci credi tanto fai uno studio a riguardo e dimostra che effettivamente è come dici tu. Le università in molti paesi, compresa l'italia, sono pubbliche, quindi non devi temere la censura delle cattive lobbi della carne. fa qualcosa di concreto invece di continuare a giustificarti con chi non ti ha accusato di niente.

  13. "non hai nessun modo per dimostrare niente di quello che dici"
    Non serve che te lo dimostri io, basta andare a cercarsi i post in cui gli admin dicevano uno che di mestiere fa il conciatore di pelli, l'altro che alleva animali, se non hanno cancellato i post basta che tu vada a dare un'occhiata.
    Ad esempio, post del 31 gennaio ore 16:11, admin I.M.:
    "Personalmente studio zootecnia,so come vengono allevati gli animali,so come vengono allevati gli animali che mangio"
    Studia zootecnia, chissà che mestiere farà poi…

    Post del 20 gennaio ore 14:44, thread sul blitz degli animalisti,admin L.A.
    "si le concerie sono ecosostenibili, e lo so per certo visto che concio pelli"

    Post del 13 marzo, thread sugli agnelli a pasqua,ore 20:34, admin L.A.
    "me le regala mia zia perche VENDE agnelli per pasqua dovrebbe farti capire che gli agnelli li ammaziamo e come in asa, e io peronalemtne ammazzo tranquillamente polli e conigli senza farmi troppi scrupoli."

    Post del 14 marzo ore 0:40, stesso thread sugli agnelli a pasqua, admin L.A.
    "sensibilita diverse.
    Io gli agnelli li ho visti appena nati, ho visto nascere i pulcini e i conigli, allevo animali quindi li vedo anche cresere.
    Pero ti dico da allevatrice"

    Vai a vedere tu stesso, spero che come prove ti bastino.

    "tutto quello che hai detto…le menate sulla carne che fa male, le lobbi, la dieta che cura tutte le malattie… sono solo opinioni tue, non sono verità, capiscilo…"
    Anche che queste siano menate sono solo opinioni tue: ti invito ad andare a farti un giro in qualche ambulatorio medico o in qualche reparto ospedaliero e verificare se chi si trova lì è onnivoro o vegano.
    Io ho parlato dei danni della carne rispondendo a te che hai scritto "mangiatevi una fettina".
    Saluti, ora esco.

  14. Gianlo hai ragione, Dark non ha capito niente. Non sa (o non vuol sapere) che la crisi eliminativa è solo transitoria. Sono tossine che hai accumulato in tanti anni di alimentazione sbagliata e quindi c'è inizialmente una detossificazione.
    Piuttosto, Dark, invece di venire ad attaccarci perchè non ti guardi in giro quanta gente è ammalata. (e non certo per un'innocente "crisi eliminativa"). Fai un giro negli ospedali. Se è vero che la medicina ha fatto passi da gigante, perchè gli ospedali sono sempre affollati? Perchè nelle farmacie si fa la fila?
    Dopo 250mila anni di evoluzione, non dovremmo essere perfetti? Evidentemente c'è qualcosa di sbagliato in quello che facciamo. E che cos'è che incide di più sul nostro stato di salute se non l'alimentazione?!
    Fatti un po' di cultura igienista!

  15. Si si, sono solo tossine accumulate, dimmi quali sono queste tossine e come agiscono, e perche si manifestano quando le "elimini", visto che qualunque veleno esplica la sua azione quando presente e la situazione migliora quando viene smaltito… comunque Gianlo, non c'è nulla che tu possa dirmi per convincermi, perche ho esperienza diretta e teorica delle cose che mi stai dicendo, e ho potuto valutare da solo come la carne non sia la causa di alcuna malattia, se non nei suoi eccessi, come tutto…
    Ho avuto modo di vedere persone vegetariane che stavano male, cosi come importanti consumatori di carne non avere alcun tipo di problema, ed in generale non ho trovato attinenza alcuna.

    Per Lucianna infine, non ho nulla da rispondere al tuo discorso essendo fondamentalmente privo di senso (già il fatto che continui a dire che ho "attaccato" è indicativo di quanto ti parli a dosso, senza ascoltare alcun che)… Sembra che tu sia convinta che prima dell'avvento della medicina la gente non si ammalava, non moriva… vorrei chiederti da dove deriva questa tua sicurezza, e vorrei anche chiederti se hai una minima idea delle difficoltà che richiede esercitare e studiare medicina, ma credo che tu sia già piena delle tue risposte, che continuerai a ripeterti a pappagallo e a convincerti di essere, quindi risparmierò il fiato, fai come credi, ma di certo non pensare di convincere me.

  16. Qui nessuno vuole convincere nessuno!
    I commenti al blog hanno solo lo scopo di portarci ad una riflessione, ad un approfondimento, ad un'autocritica, a un confronto…

  17. "comunque Gianlo, non c'è nulla che tu possa dirmi per convincermi"
    Non mi interessa convincerti, mi interessa guardare ai fatti oggettivi, poi puoi trarne tu le conclusioni e comportarti di conseguenza come ti pare, non è affar mio.

    "ho potuto valutare da solo come la carne non sia la causa di alcuna malattia, se non nei suoi eccessi, come tutto…"
    Che la carne sia causa di svariate malattie (e anche tumori) è ormai assodato: essendo un alimento che apporta colesterolo, grassi saturi dannosi per il sistema cardiovascolare, che acidifica l'organismo (e anche i tumori si è scoperto che sono favoriti dall'acidità organica), che favorisce l'osteoporosi sempre a causa della sua azione acidogena, che contiene ferro-eme che ha una potente azione ossidante favorisce l'insorgenza di diversi tipi di tumore, senza contare le altre porcherie che contiene (residui di farmaci dati agli animali, pesticidi e sostanze inquinanti presenti nelle carni in quantità ben superiori che nei vegetali – vedi cosa significa bioaccumulo), può essere tutto tranne che un cibo che fa bene.
    E poi eccallà, la solita scusa degli eccessi: se la carne facesse bene, perchè raccomandare di consumarla con moderazione e solo un paio di volte alla settimana e non quotidianamente e in abbondanza come effettivamente si raccomanda per ciò che riguarda frutta e verdura?
    E chi me lo fa fare di mangiare un alimento talmente rischioso che se non sto lì col bilancino e il calendario devo farmi paranoie sugli eccessi, quando ciò che mi serve lo posso ottenere dai vegetali per di più col vantaggio di non beccarmi tutte le schifezze e gli effetti nefasti di cui sopra?
    Anche fumare una sigaretta al mese non fa praticamente nulla, ma ciò non significa che fumare non fa male.

    "Ho avuto modo di vedere persone vegetariane che stavano male, cosi come importanti consumatori di carne non avere alcun tipo di problema, ed in generale non ho trovato attinenza alcuna."
    Vegetariani che stanno male lo posso anche capire, dato che si cibano di alimenti poco salutari come latte, latticini e uova, e anzi spesso molti vegetariani sprovveduti sono convinti che debbano sostituire la carne con molti formaggi e uova, cadendo dalla padella alla brace.
    E comunque essere vegetariani o vegani non significa automaticamente garantirsi una salute di ferro, se non si sa come mangiare: ovvio che essere vegetariani e mangiare formaggi, latte, uova o essere vegani e poi mangiare dolci, zucchero, fritti, poca frutta e verdura possa causare problemi di salute.
    Quanto agli importanti consumatori di carne senza alcun tipo di problema, posso dirti allora che anch'io ho conosciuto direttamente o indirettamente persone in piena salute e magari arrivate anche a 90-100 anni nonostante fumassero due pacchetti di sigarette al giorno o ci andassero giù pesante coi bottiglioni di vino: ma questo non significa certo che le sigarette o l'alcool non sono dannosi, stesso discorso per la carne.
    Anzi, secondo te chi schiatterebbe prima tra uno che fuma 20 sigarette al giorno e uno che mangia carne 20 volte al giorno?
    Io una risposta ce l'avrei…

  18. Questo posto ha ormai un anno ma ho deciso di rispondere comunque…
    Sono laureanda in medicina e da poco ho iniziato la mia "avventura" igienista. Nel corso degli anni ho sentito la necessità di cambiare il mio stile di vita e gradualmente ho ridotto carne, dolci, sale fino ad approdare qui e trovare le risposte che cercavo da tempo.
    Sento fortemente la necessità di un digiuno ma sotto esame non so se sia il caso…
    Ho sempre detestato le lobby farmaceutiche e poi anche quelle alimentari, mi sono sempre interessata di prevenzione e in extremis di cura; tant'è che per la mia tesi ho optato per la Medicina del Lavoro che è una branca preventiva e considera non solo l'individuo ma anche l'ambiente in cui vive (compreso lo stress lavoro-correlato).
    Da anni mi interesso di alimentazione ma non ho mai trovato convincenti gli schemi alimentari con l'elenco della composizione molecolari dei cibi. La domanda era sempre: che interazione hanno con l'organismo? Che risultati hanno gli alimenti reagendo con il corpo?
    Sono una "San Tommaso", se non vedo non credo, e prima di iniziare ho lungamente studiato e poi ho deciso di sperimentare su di me.
    Tutto ciò per dire che anche in ambiente medico è possibile trovare qualcuno senza paraocchi o troppi preconcetti..

    Non vale la pena scaldarsi tanto o stare sulla difensiva. Non dobbiamo dimostrare di aver ragione (anche se lavori come "The China study" fanno ben sperare). E' quasi inutile rispondere a tali critiche poiché nascono dall'ignoranza (non generale, ma specifica) e dal proprio background fatto di pubblicità e programmi martellanti e accattivanti sull'uso dei farmaci e sulla bontà del latte e affini!
    I primi ignoranti sono proprio i medici e non tanto per colpa loro.
    Qualcuno sopra diceva che le università sono pubbliche e la ricerca è libera…..falso! Io ci sto nell'università e non tutte le ricerche sono davvero trasparenti…capita che dietro ci siano i fondi di case farmaceutiche o società varie.
    Mi sento fortunata poiché ho la facoltà di pensare "liberamente".
    Questa è una specie di rivoluzione dal basso e intorno a me vedo sempre più persone sensibili sia al problema della salute e dell'alimentazione, sia al problema dello sfruttamento animale. Una speranza c'è. E' il nostro entusiasmo che deve contagiare gli altri, il nostro star bene con noi stessi e con la propria coscienza. Non tutti sono predisposti al cambiamento e all'accettazione, per questo dobbiamo cercare di far leva su chi è già predisposto e sulle nuove generazioni e sensibilizzare le loro tenere coscienze. E' inutile scontrarsi contro i muri, fa perdere energie e serenità.
    Un giorno, chissà, magari mi avvicinerò al mondo (orribile) della politica e cercherò di far qualcosa di buono….
    Buon riavvicinamento alla natura a tutti.

    Isabella

    • L’unica fortuna é che tu ti sia rivolta alla medicina del lavoro. Nel frattempo ti sarai sicuramente laureata e spero tu non abbia cambiato idea sulla specializzazione.

  19. Pur rispettando le idee di tutti,vi ricordo che per quanti sforzi ognuno di noi faccia…”amo da nasce e amo da morì”…o come diceva il bisnonno di un mio amico:”la poi (puoi) rimanda’,ma scapula’ (evitare,sorpassare) mai!” Quindi depuratevi se ciò vi far stare bene,ma ricordatevi che non vivrete in eterno..Date importanza alla qualità della vita..non solo alla sua lunghezza..muore chi è vegano. .muore il bevitore di vino…muore chi fuma e muore chi non fuma.. . Pace e bene a tutti

  20. Vero, Gargamella..
    Ma è importante anche “come” muori…a causa di cosa, con quali sofferenze, con quali malattie o infermità, è importante valutare come te ne vai , se in serenità o in angoscia, se a casa tua o intubato in un ospedale con le infermiere che non vedono l’ora che crepi per liberare il letto, intasato di farmaci, di anestetici, tenuto in vita da macchinari, circondato da dottorini che in te vedono una cavia su cui impratichirsi…Credo sia anche per questo che noi cerchiamo di tenerci in salute, perchè sembrerà un paradosso, ma la qualità del nostro vissuto la valuteremo soprattutto per come ce ne andremo da questa esistenza.