ZERO AUTORITÀ MA SCONFINATA AUTOREVOLEZZA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

(il migliore complimento mai ricevuto)

LETTERA – SOTTOTITOLI DI VV

STEFANO MONTANARI PER TROPPI ASPETTI È IN LINEA CON LA TEORIA MONATTA

Salve Valdo, questo è un triplice appello che le faccio per tentare di chiarire al meglio per chi la segue la situazione in cui siamo tutti invischiati; nel primo appello mi permetto di muoverle una piccola critica:

1) Ho letto il suo commento alle dichiarazioni di Montanari sul fantomatico Coronavirus, da lei esaltate, e francamente non capisco. Montanari afferma cose come “CV che provoca l’epatite C, c’è quello delle varie polmoniti, c’è quello delle varie influenze e dei vari raffreddori”, in perfetta linea con la medicina monatta e virus-demonizzante. E lei sembra d’accordo, quando invece ha sempre predicato la totale innocenza batterico-virale.

CONCETTI SVIANTI TIPO L’IMMUNITÀ CREATA DA CERTI VIRUS ATTENUATI MEDIANTE VACCINAZIONI

Montanari afferma: “il suo comportamento è pure anomalo nel senso che attacca tutti ma non i bambini”. Quando lei ha sempre proclamato la non vitalità dei virus, che dunque come farebbero ad “attaccare” chicchessia, o ad avere un qualsivoglia “comportamento”? Questo è qualcosa che lei ha più volte messo in rilievo.

Montanari afferma: “nel caso di morbillo naturale e selvaggio, se lo prendi una volta ti crea immunità e non lo prendi più”. Mentre lei ha pubblicato non molto tempo fa un articolo in cui dava risalto alla clamorosa assoluzione del prof. Lanka che aveva “sconfessato la veridicità del virus-morbillo”. Non solo, lei arriva pure ad affermare che il CV sarebbe un “banalissimo microrganismo”.

PER ME UNA DELLE PIETRE MILIARI RIMANE LA TESINA “LA TRUFFA DEL CONTAGIO E DEL VIRUS VIVO”

Dopo aver sempre detto che i virus non sono vivi ma solo residui di cellule morte e pertanto del tutto inerti, e aver scritto quella magnifica tesina che per me è una delle sue pietre miliari che leggo e ripasso a ripetizione, sopratutto in questi tempi monatto-maniaci, dal titolo “La truffa del contagio e del virus vivo“.

Questo primo appello è molto semplice, ed è quello a soppesare bene le parole, ché lei è uno dei pochissimi punti di riferimento rimasti in circolazione in questo mondo completamente impazzito; se inizia a contraddirsi e a mischiare le carte in tavola anche lei, qui non ci si salva più!

SCARSA RIGOROSITÀ NELLE PUNTUALIZZAZIONI

Capisco che la gravità della situazione possa a indurre a essere meno rigorosi nelle puntualizzazioni, ma in queste dichiarazioni del Camice “diversamente” Bianco Montanari c’è di che mandare a carte quarantotto tutto quel che lei è andato predicando sulla natura dei virus in tutti questi anni.

Pensi anche a chi si avvicini solo ora all’Igiene Naturale, o a chi da poco lo ha fatto. Se certe contraddizioni risultano disorientanti per chi, come me, la segue da anni e grazie a lei ha cambiato il proprio stato di salute e capito cose che prima neppure riusciva a immaginare, pensi a che effetto potrebbe fare a chi la conosce solo da poco.

EVITARE L’ECCESSIVO COMPLOTTISMO DI GIANNI LANNES

Inoltre, ma questo è un parere personale, eviterei di basarmi sui rimestamenti del “diversamente” disinformatore Gianni Lannes, che pompa le notizie create ad arte su misteriosi laboratori biochimici da cui sarebbe uscito fuori il CV. Quella è fuffa che serve solo a intercettare il pensiero “complottista” in senso deteriore cui chi è capace di argomentazioni articolate e circostanziate non deve commettere l’errore di assimilarsi.

CORONAVIRUS FARSA TOTALE E STREGONESCA SUL PIANO SCIENTIFICO

Il Coronavirus è una farsa totale nel suo aspetto meramente clinico-sanitario, mentre è più che tristemente reale in quello di un’operazione stregonesca di stampo onomantico su scala planetaria condotta dai maghi neri che in quest’Epoca Oscura hanno in mano le sorti di questo mondo disgraziato. Sotto la Corona, il Nulla.

DOCUMENTO ESSENZIALE SUL VIRUS CHE INTENDO INVIARLE

2) Avevo un documento da allegarle chiedendole di diffonderlo, che intende mettere in risalto le macroscopiche contraddizioni sulla natura dei virus nelle quali incorrono differenti fonti ufficiali, ma non ho trovato l’indirizzo cui inviarlo.

In tale documento ogni fonte è chiaramente citata, di ognuna è fornito il riferimento cui reperirla personalmente, e le loro dichiarazioni sono rigorosamente virgolettate. Lo scopo è quello di rendere immediatamente chiaro anche a chi non abbia dimestichezza con certi argomenti in quante e quali maniere la scienza ufficiale dica una cosa e anche l’opposto, pretendendo però di essere “scienza” e pure “oggettiva”, e come, nello specifico, non abbia la più pallida idea di che cosa siano i virus.

Basti guardare cosa il “divulgatore scientifico” Piero Angela è stato capace di dichiarare sulla natura dei virus, involontariamente riecheggiando proprio quanto da lei scritto in tutt’altra accezione nella sua tesina sulla truffa del virus vivo, il che a me suona come un’ammissione fra le righe del fatto che questa pandemia sia PURA FANTASCIENZA: https://www.lascimmiapensa.com/2020/03/08/piero-angela-coronavirus-alien/

MISURE LIBERTICIDE SULLA BASE DI EORIA ASTRATTA E INDIMOSTRABILE

Eppure sono state prese misure liberticide sulla base di una teoria astratta e indimostrata perché indimostrabile. Qualcosa che in qualsiasi libero tribunale – se ancora ve ne fossero, cosa di cui dubito molto – basterebbe per dichiarare nulle e incostituzionali le suddette misure.

Ciò che lei in migliaia di tesine non fa che ripetere quanto ottusa sia la medicina ufficiale ma in questo documento è tutto concentrato in pocopiù di 3 pagine. La maniera più schematica e riassuntiva possibile, perlomento riguardo l’argomento attualmente più stringente.

Se ritiene opportuno lo diffonda in tutti i canali a lei accessibili, e lo modifichi pure a piacimento secondo la sua enorme competenza in materia, se dovesse in esso constatare qualsivoglia imprecisione.

FORMIDABILE ACCUSA DI SGARBI AI SUOI COLLEGHI PARLAMENTARI COMPLICI DELLA GROTTESCA FARSA

3) Infine, l’ultimo appello: certamente avrà sentito quanto dichiarato dall’onorevole Vittorio Sgarbi in merito alla grottesca vicenda del coronavirus. La sua è stata l’unica voce levatasi in parlamento contro il sopruso del dittatoriale decreto sulla farsa coronavirus. L’unico che abbia avuto il coraggio di dire ai suoi “colleghi” che sono tutti complici di un crimine e che “saranno maledetti”.

Ha detto la pura verità, così come può dirla chi manchi di specifiche competenze in materia, però ha indovinato quasi tutto. Ho visto, però, che negli ultimi giorni ha prima leggermente corretto il tiro rifacendosi all’opinione di due infettivologi parzialmente dissidenti da quanto propalato dalla grancassa mediatica, ma pur sempre infettivologi, quindi “portatori sani” della visione medicalistica del virus vivo e cattivo, per poi esser costretto a un’amara abiura di fronte allo svincolarsi di uno dei due, il professor Bassetti, che lo ha formalmente diffidato dal continuare a citarlo associandolo al negazionismo sul CV, quando l’onorevole Sgarbi non aveva fatto altro che citare testualmente le sue parole che ha anche fatto sentire una registrazione.

(video inserito da vv)

LA PREGO DI CONTATTARE VITTORIO SGARBI

Ecco, l’appello è a contattare Vittorio Sgarbi per fornirgli tutta la sua esperienza e non lasciarlo solo in questa meritoria battaglia per la verità e contro l’oscurantismo medico – mediatico, dimostrandogli con dati di fatto e la logica stringente di cui Lei è capace, quanto egli sia vicino alla verità e spronandolo a non farsi azzittire dagli sgherri mediatici di regime.

LEI HA ZERO AUTORITÀ MA ENORME AUTOREVOLEZZA

Sebbene Lei non abbia alcuna autorità ha però autorevolezza da vendere, e sa come farla avvertire a chi l’ascolta. Personalmente sono pronto a firmare con nome e cognome qualunque iniziativa possa venir presa in tal senso confidando che molti tra i moltissimi che la seguono farebbero lo stesso. Rimango in attesa di una sua indicazione riguardo l’allegato di cui le ho parlato. Con immutata stima.

Andrea Di Massimo


RISPOSTA

TOTALE D’ACCORDO SULL’IMPORTANZA ZERO E MENO DI ZERO DEL VIRUS

Intanto devo farti i miei complimenti per la sagacia e la profondità delle tue critiche. Hai fatto benissimo a citare la tesina “La truffa del contagio e del virus vivo” che fa il paio con “Virus e Viresse” del medesimo periodo.

Ovvio che non ho cambiato idea di una virgola da allora, nel senso che assolvo batteri e virus da ogni responsabilità patologica diretta. La loro presenza intensificata in qualunque alterazione ed infiammazione corporale non è causa ma conseguenza del problema fisico e mentale in essere. Sono d’accordissimo con te sul fatto che il virus è nulla e che il terreno corporale è tutto. Sottilizzare troppo sul virus in sé mi pare uno spreco di tempo in questo momento.

CI SONO PERSONE CHE PORTANO AVANTI BATTAGLIE MERITEVOLI E CONDIVISIBILI

Comprendo anche le tue critiche alla mia mescolanza con persone non esattamente in linea col mio quadro ispirativo e la mia impostazione scientifica naturalistica, e qui parliamo dei super-ricercatori Stefano Montanari e Antonietta Gatti, ma anche di medici importanti come Andrea Del Buono e Carlo Alberto Zaccagna, o anche di Francesco Oliviero che per molti aspetti è vicinissimo alle mie posizioni anche sul piano mentale e spirituale.

CI VORREBBE LUI, GRANDISSIMO MEDICO E GRANDISSIMA ANIMA IGIENISTICA

Mi vorresti su posizioni più coerenti e staccate da tutto il resto, in modo tale che nessuno tragga messaggi di cedimento o di appiattimento della nostra vivacità e rigorosità igienistica. Ti capisco e condivido questo tuo feeling. Potresti anche aver ragione su tutto.

Forse non dovrei essere accomodante e non dovrei scendere a compromessi con nessuno. Forse dovrei starmene isolato nella torre d’avorio della Scienza Igienista più pura e incorrotta. A volte corro un po’ il rischio di perdere smalto mescolandomi con personaggi pur eccezionali ma un po’ a digiuno di preparazione tildeniana-sheltoniana. Rimane fermo in me l’insegnamento dell’immenso e talentuoso Alec Burton da poco scomparso.

POSSIEDO UN PRIVILEGIO RARO ED ESCLUSIVO

Sono uno dei pochi al mondo, al di fuori della sua cerchia familiare professionale (dr Cinque, dr Sabatino, dr Fuhram) a possedere questo privilegio. Alec Burton aveva chiare risposte a ogni enigma. Lo faceva con una scioltezza scientifica, mentale e spirituale, con una serenità e una competenza tale, da conquistare le platee più esigenti. Sapeva poi scherzare e ironizzare su tutto e su sé stesso, sempre con un grande sorriso. Ci vorrebbe uno come lui per rinsavirci da questo incretinimento collettivo. Trasmetteva armonia, amore e relax come nessun al mondo.

IMPORTANTISSIMO CONDIVIDERE BASILARI PRINCIPI SUL CIBO

In questo momento convulso ho semplicemente pensato di soprassedere ai molti dettagli che vai citando. Hai capito anche tu che siamo arrivati al grottesco e al demenziale, impostoci da indegni burattinai.

Le persone italiane che ho appena citato, ciascuna con sfaccettature diverse, sostengono cose importanti e fuori dal coro. Segnalandole in senso positivo al pubblico non ho inteso di condividere pure i loro concetti sul virus in sé, ma solo le varie soluzioni che propongono, soluzioni concrete spesso in linea -sia ben chiaro- con le mie, soprattutto sul piano alimentare e comportamentale.

LA RETE DI PERSONE STRAORDINAIE E VICINE NON È COSA DA POCO

Non si è trattato insomma di scendere a compromessi. Ho soltanto messo da parte per un po’ i puntini sulle i che ci dividono. Ci sono altre persone speciali che dovrei citare e che sono molto vicine alle mie posizioni, e mi riferisco al dr Jean Paul Vanoli, ferratissimo sia sul tema salutistico che su quello virale, il dr Giuseppe Cocca, il dr Bruno Nacci, il dr Roberto Calcaterra, il dr Mirco Bindi, il grandissimo Pietro Perrino, l’astrofisica Giuliana Conforto, il geniale Riccardo Tristano Tuis, l’inossidabile Carmelo Scaffidi, il comico barese Pino Africano, Franco Libero Manco, Marcello Pamio, Giorgio Malvezzi, Pino Colombo, Ignazio Podda, la dr Gabriella Mereu e i tanti amici formidabili che ho in Sardegna, tutti gli studenti che ruotano intorno alla HSU e alla Aghape, oltre ovviamente al vasto pubblico qualificato che mi segue un po’ da ogni angolo possibile e immaginabile, che mi invia documentazioni e collaborazioni che la Elena Fasulo e tanti altri che non sto a citare, e tu ne sei un esempio eccellente.

IL CASO GIANNI LANNES È PARTICOLARE

Anche su Gianni Lannes che tu definisci troppo complottista e poco igienista, ho voluto raccogliere il suo messaggio coraggioso e la sua denuncia forte. Un discorso anche emozionale verso una persona colpita tra l’altro da grave lutto familiare, con 2 ragazzini da far crescere e tuttavia capace di esporsi in quel modo, con quella grinta spirituale, davanti alle angherìe e le vessazioni del potere.

Se pensi che abbia sbagliato, sono anche disposto a fare una autocritica. Il fatto stesso che io abbia generato in una persona attenta e precisa come te questo tipo di disagio e di dissonanza, significa che ho sbagliato in qualche cosa.

VITTORIO SGARBI UNICO ED INIMITABILE

Quanto a Vittorio Sgarbi, ce ne fossero di tanti come lui in Italia e nel mondo. Mi dichiaro da sempre follemente innamorato di lui, dai suoi modi, dalla sua incredibile grinta, dalla sua cultura dalla sua ironia, dalla sua carica energetica. Perla preziosa e irripetibile. Un vero portento. È semplicemente una persona di un altro pianeta.

Non penso di poter insegnare grandi cose a uno come Vittorio Sgarbi. Non so se avrà modo di leggermi e di contattarmi. I miei contatti telefonici privati sono ottenibili presso la HSU e la dr Fiorenza Guarino. (335-1997815, fiorenza.guarino@aghape.it).

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.