AHI SERVA ITALIA DI DOLORE OSTELLO, NAVE SANZA NOCCHIERE IN GRAN TEMPESTA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

UNA GUERRA PILOTATA CON MODALITÀ CINICHE E SPETTACOLARI

Emergenza? No è guerra in piena regola. Migliaia di soldati in camice bianco. Massiccio reclutamento di medici da mandare in trincea negli ospedali messi al collasso. Leggi marziali che nemmeno Mussolini-Hitler-Stalin avrebbero osato imporre.

Carceri in rivolta. Borse in picchiata. Migliaia di piccole e medie imprese italiane, quelle che fanno da locomotiva all’economia italiana, messe in ginocchio. Le aziende della moda colpite a morte. Picchiata assoluta dell’attività turistica, nerbo dell’economia.

L’intera penisola italica percepita nel mondo come zona off-limits, come territorio ad alto rischio per la salute. Immagini spaventose e scoraggianti di un paese appestato e appestatore trasmesse all’estero.

IL VERO E UNICO VIRUS NON È IL CORONAVIRUS MA IL TERRORE INNESCATO A COMANDO SUL CORONAVIRUS

Diffusione del panico dentro e fuori dell’Italia. Scaffali svuotati. Rincorsa a mascherine e amuchine. Italia all’avanguardia anche più della Cina e dell’Iran nella pestilenza mondiale. La burionizzazione di massa ha portato a chiudere tutto. Una intera comunità stesa al tappeto. Una fede assoluta nel microscopio che ha in Roberto Burioni il suo massimo sacerdote.

Stadi chiusi, chiese chiuse, ristoranti vuoti. E tutto di fronte a un pericolo che, paradossalmente, si colloca molto al di sotto degli indici di mortalità sia delle precedenti epidemie vere o false del passato, e sia delle normali influenze stagionali che fanno 9000 morti/anno soltanto in Italia.

Gente pallida e disorientata. Il vero virus a questo punto non è il modesto e banale Coronavirus ma il TERRORE VIRALE PIANIFICATO ED INNESCATO A COMANDO.

DI QUALI SCIENZIATI STIAMO MAI PARLANDO?

La scusa e l’alibi dei governanti più che mai privi di bussola, è quella di aver consultato i loro Scienziati. Ma di quali scienziati si tratta mai? Scienza significa ricerca, domande, interrogazioni, confronti, dibattiti soprattutto con i paradigmi diversi e opposti che pure esistono. Non certo una specie di gara ad ubriacarsi degli stessi fumi e degli stessi dogmi virali.

Come denunciato da Massimo Cacciari su l’Espresso, Isolare, immobilizzare, chiudere tutto non significa guarire ma crepare. Questa non è scienza ma utopia e stupidità.

L’UOMO NON PUÒ DEGRADARSI A MEDIOCRE RIEMPITORE DI LATRINE

Leonardo da Vinci conosceva l’importanza fondamentale dello staccarsi dalle miserie umane e dagli interessi mediocri di certi uomini.

Nella solitudine ascolterai la voce più profonda dell’anima. Guai all’uomo che non si sente stimolato dal desiderio di migliorare e di superare ciò che gli è stato trasmesso. Vi sono troppi soggetti sgraziati e deformi nello spirito e nel corpo, privi di ogni altra funzione se non quella di transito al cibo, soggetti improduttivi e riempitori di latrine. La sapienza è figliola della sperienza. La sperienza personale è madre di ogni certezza.

Chi invece di portare avanti nuovi argomenti genuini e originali adduce e delega, citando altri, chiamati scienziati, costui non adopera l’ingegno ma solo la memoria pigra e passiva. “A me pare che quelle scienzie siano vane e piene di errore.”

Leonardo definisce se stesso come “Homo sanza Lettere”, ad indicare la sua polemica contro la scienza libresca, contro l’intellettualismo ufficiale degli studi. Ce lo immaginiamo un Leonardo calato nella realtà odierna. Si riempirebbe di sdegno, scoprendo che l’uomo sta facendo l’esatto contrario di quanto lui indicava ed auspicava, come la ricerca del bello e del vero all’interno di noi stessi.

ESISTONO PER NOSTRA FORTUNA ANCHE SCIENZIATI AUTENTICI

Finalmente qualcuno che dice come stanno realmente le cose, senza reticenze e senza peli sulla lingua, rischiando non poco visto che il sistema non sta soltanto usando televisione e stampa come strilloni esagitati che predicano incessantemente come un mantra sinistro il domicilio coatto, cento lavaggi al giorno, distanze di sicurezza tra le persone, mascherine inutili e dannose sulla bocca, scafandri soffocanti sulla testa.

Non ci serve né premier, né presidente, né ministro della salute, né i loro incompetenti pseudo-scienziati privi di scienza e di coscienza per tenerci in ordine e per pulire le mani. Il problema è ben diverso.

IL BUON SENSO NON MANCA NELLA GENTE COMUNE

La gente comune, fatta eccezioni per i cretini che non mancano mai, è dotata di buon senso e di logica. I dittatori di peste dovranno spiegare come si fa a pagare un biglietto ferroviario, a dare del danaro e ricevere in cambio delle monete, toccando materiale lurido e sporco, senza contravvenire alle regole imposte dal sistema.

È solo uno dei 1000 esempi che mette a nudo e ridicolizza le regole governative dettate dall’ignoranza e dal panico messo in circolazione.

Grazie Corrado per avermi inviato questa altra intervista chicca del collega Stefano Montanari, che va ad aggiungersi al mio articolo “Acqua acqua fuoco fuoco” di due giorni fa.

NON MANCANO GLI SCIENZIATI VERI E CORAGGIOSI

Illuminante come sempre, Stefano Montanari sta giustamente diventando punto di riferimento e di contrasto logico alla ventata dittatoriale di becero e sfrenato untorismo governativo, presidenziale, istituzionale e mediatico scatenatosi in questi giorni in modo progressivo in questo paese.

Un paese diventato preda totale della Farsa Coronavirus, del Carrozzone Mondiale Coronavirus. In queste ultime ore l’invasività del martellamento ha assunto toni parossistici ed offensivi da parte dell’apparato statale.

C’È UN PAESE CHE MIRA A DIVENTARE CENTRO MONDIALE DELLA PESTE

Il mondo intero sta scivolando verso l’intolleranza, verso l’Inquisizione di antica memoria. Si stanno calpestando i diritti dei cittadini e le più comuni libertà in nome di un banalissimo microrganismo messo in circolazione da dei filibustieri noti e stranoti con tanto di nome e cognome.

L’Italia brilla più ancora degli altri paesi in tutto questo, non solo nelle cifre nude e crude, dipendenti anche dai maggiori tamponi effettuati, ma nella creazione artificiale del panico a danno della serenità e della sua stessa reputazione finita sotto le suole.

CUI PRODEST?

Gli antichi romani non si facevano mentre in gabbia dalle apparenze e dai falsi misteri. Quando un fenomeno o un accadimento appariva mostruoso, misterioso e inesplicabile, usavano la testa e si chiedevano Cui Prodest (A chi serve tutto questo?).

Una delle mie lettrici, di nome Jo ha posto il quesito nei giusti termini, e inserisco qui il suo semplice messaggio improntato al buon senso che tutti dovrebbero avere.

A CHI MAI INTERESSA FAR COLARE A PICCO L’IALIA PER POI COMPRARSI LA PENISOLA A PREZZI STRACCIATI?

Caro Valdo, Sono sempre in debito con te. Sappi che, senza medici e interventi, ho ricominciato ad ingerire liquidi e cibo. Leggo tutto ciò che pubblichi e la penso come te. Piuttosto volevo chiederti, a costo di sembrarti allarmista…Han sospeso la costituzione e blinderanno le regioni e l’Italia dalle Alpi. Scende in campo l’esercito, a breve. “Di fatto è come un golpe”, pensai all’ inizio della campagna terroristica sul virus. Ora mi chiedo: a chi interessava far colare a picco l’economia per comprarsi la nostra penisola?
Un abbraccio, tanta salute a te e famiglia,
Jo

VENIAMO ALLA LEZIONE DI STEFANO MONTANARI

Quella di Stefano Montanari è una autentica lezione di una persona esperta e responsabile che non ha bisogno di demandare a nessuno le proprie affermazioni. Scienza vera e scienza utile a disposizione della gente, in alternativa al martellamento iniquo e vergognoso orchestrato dallo Stato Italiano odierno, servo totale dei suoi sponsor e dei suoi padroni americani, della monatteria mondiale, dei voraci burattinai che conducono questo gioco immondo e liberticida.

Si ripropone più che mai il tema dantesco: “Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di provincie, ma bordello”. La parola a Montanari che risponde alle domande di Radio Gamma 5.

1. I VIRUS LI PUOI PASTICCIARE E TRASFORMARE, E TI POSSONO PURE SFUGGIRE DI MANO

Punto primo non esiste un Coronavirus (CV) ma ne esistono tanti. C’è il CV che provoca l’Epatite C, c’è quello delle varie polmoniti, c’è quello delle varie influenze e dei vari raffreddori.

Il CV di cui si parla oggi è stato creato in laboratorio. In teoria potrebbe anche essere sfuggito e scappato via per errore, creando una specie di mostriciattolo. Successe questo anche con la polio in passato, dove ai 3 ceppi virali di polio esistenti venne prodotto per sbaglio un 4° ceppo innaturale che era peggio del vaccino in quanto privo di rimedi naturali e privo di controllo.

È noto che nei laboratori militari del conflitto batteriologico tra le potenze mondiali accade di tutto e di più. I virus li puoi pasticciare, lavorare e modificare con niente. È facilissimo farlo. Esistono persino dei brevetti pubblici a disposizione che spiegano come farlo con tecniche semplificate (vedi caso Pirbright).

2. QUESTO CORONAVIRUS È UN VIRUS DA NIENTE ISSATO DI PREPOTENZA A DOMINATORE DELLE SORTI UMANE

Punto secondo, questo è un virus nuovo di cui non sappiamo molto. Però alcune cose appaiono già chiare. La sua capacità di induzione malattia è scarsissima. Questo è un virus da niente davvero, un virus poco aggressivo e poco patogeno.

Noi del resto viviamo in contatto continuato con centinaia di migliaia di virus e di inquinanti e questo non ci impedisce di vivere normalmente. Un virus che non ci fa nulla, non ci fa un baffo. Il suo comportamento è pure anomalo nel senso che attacca tutti ma non i bambini.

Morti di CV? Non se ne parla. Se uno ha il cancro terminale o altre malattie pregresse, e se è talmente malmesso per cui è venuto il suo momento, se ne va e chiusa la questione. Parliamo del nulla.

3. GIOCHI SPECULATIVI DA SCOMMESSE E DA CREAZION FITTIZIE DEL PANICO

Punto terzo, importantissimo per comprendere quello che sta dietro questa pazzia collettiva. Nel 2017, 3 anni fa in USA c’è un gruppo di loschi personaggi che emette dei Bond-Scommesse e che gioca su 3 possibili eventi che sono una serie di cicloni distruttivi, o dei disastri climatici con mareggiate e incendi in Regno Unito e in Australia, o una Pandemia da CV tra il 2020 e il 2022 che deve, nota bene, partire dalla Cina e deve durare almeno 17 settimane. Un discorso di Scommesse clandestine.

C’è pertanto interesse a provocare una pandemia mondiale con quel tipo di caratteristiche. Ma oltre al discorso speculativo sulle scommesse, ci sono ulteriori interessi a sfruttare i vantaggi offerti dallo stato di emergenza mondiale che si andrà a creare, e c’è interesse a creare il panico e a spaventare la massa.

In conclusione l’epidemia in sé si rivela troppo benigna per creare il panico. Occorre impostare un piano per moltiplicarne l’incertezza, l’ansia e il terrore. Occorre far credere alla gente che si tratta di una questione grave di vita o di morte.

4. SILENZIO ASSOLUTO IN ITALIA PER LE MORTI DA INFEZIONI CONTRATTE IN OSPEDALE

Punto quarto. L’Italia non è per niente una piazza secondaria, per cui viene usata come punto focale dell’immondo gioco in corso. Si parla in continuazione di pochi morti per CV, attribuiti a CV, cosa assurda come già visto.

Ma non si parla mai dei 130-140 morti al giorno per infezioni contratte in ospedale durante operazioni e trattamenti relativi ad asportazioni tonsille, appendici, cistifellea. Oltre a questi morti immediati ce ne sono molti altri che muoiono a breve distanza, per cui il numero totale è più consistente purtroppo.

Di questi morti nessuno ne parla, perché non generano soldi, non generano danaro. Gli ospedali in realtà sono lerci e sporchi, ma non girano mazzette intorno a questo fenomeno.

5. NON MANCANO PURTROPPO I MEDICI CIALTRONI

Punto quinto. Se hai un’influenza qualsiasi con sospetto CV e ti viene consigliato di fare un vaccino, come spesso succede, questa è opera di un medico cialtrone che non fa il suo dovere. È come se tu andassi dal medico per un problema di miopia e quello ti prescrivesse un gesso alla gamba. Non c’entra proprio niente.

Senza contare poi che il vaccino eventualmente iniettato sarebbe quello dell’anno precedente, relativo cioè a una malattia dello scorso anno che non c’è più, per cui ti ammali di una vecchia malattia. I vaccini poi sono carichi di inquinanti, per cui indeboliresti le tue difese immunitarie diventando vulnerabile al CV. Ma la gente è in stato di infezione psicotica, per cui cade spesso in questo tipo di trappole e di imbrogli.

6. LA SIMULAZIONE CONDOTTA A OTTOBRE 2019 PARLA CHIARO

Punto sesto. Tutto viene preparato con scienza, arguzia e strategica pianificazione nell’ottobre 2019, e con immancabile presenza di Bill Gates onnipresente in tutte le pesti vere o false del pianeta. Viene fatta addirittura una simulazione per una pandemia mondiale da 60.000 morti. Si dovrà infatti giocare concretamente su tale tipo di evento. Il motto è giochiamo duro, blocchiamo il mondo intero e facciamo un mucchio di soldi.

7. IL SUCCESSO CLAMOROSO DEGLI UNTORI MONDIALI È FUORI DISCUSSIONE: TUTTI GLI OBIETTIVI RAGGIUNTI E SUPERATI

Punto settimo. Si tratta di un successo clamoroso per gli Untori del Terzo Millennio. Più che terreno fertile e adatto, hanno trovato un’autostrada libera ed incontrastata sulla quale fare tutto quello che vogliono. Gli stati e i ministeri gli hanno aperto le porte e gli hanno detto accomodatevi pure e fate tutto quello che volete. Sono così riusciti a terrorizzare il mondo con un nonnulla.

Questo è un virus a mortalità infima e intorno allo 0,7%. Ovvio che più tamponi fai e più infettati registri. La sanità di Milano e dintorni è più avanzata di quella del Sud Italia, ma anche di Francia-Germania-Scandinavia, per cui vai ad appesantire le statistiche e diventi il paese più appestato del mondo, per cui fai una specie di harakiri rovinando la tua reputazione.

In realtà i 100.000 e oltre virus coi quali siamo in costante contatto non ci fanno un baffo di niente. Siamo davvero di fronte a una truffa colossale.

8. SIAMO ARRIVATI A PROVVEDIMENTI DEMENZIALI CONTRABBANDATI PER MISURE LOGICHE

Punto ottavo. Amuchina ancora di salvezza? Ma che scherziamo? Siamo alla farsa. Distanze di sicurezza? Siamo alla farsa. Oltre una certa distanza, secondo il governo italiano il CV cade a terra malamente e non si rialza.

In realtà le particelle virali volano, galleggiano e fanno il giro del mondo in tempo brevissimo, e qui si pretende di bloccarle con una distanza di sicurezza di 1-2-3 metri e con un lavaggio ossessivo delle mani. Siamo alla demenza.

Il CV permane sulle superfici per 9 giorni? Non lo sappiamo nel modo più assoluto. Questo è un virus nuovo. Molte cose ignoriamo. E si tratta pure di un virus che muta.

9. WALTER RICCIARDI E ROBERTO BURIONI AI VERTICI DELLA SCIENZA MONATTA

Punto nove. L’effetto collaterale più sballante di questa ignobile farsa è che la gente vive ansiosa in attesa della risoluzione divina chiamata vaccino anti CV. Tant’è che le azioni in borsa vedono calare a picco tutti fuorché le aziende farmaceutiche che sono, uniche al mondo, in continua e vorticosa ascesa.

Il libro di Burioni sul CV è già in libreria. Per realizzare qualsiasi testo serio ci vogliono dei mesi di preparazione, ma qui nel giro di 2 settimane c’è già bello e pronto il libro stampato e rilegato. Stesso discorso sul libro di Walter Ricciardi, consigliere preferenziale del ministro Speranza e, guarda-caso, ex consigliere preferenziale della Lorenzin.

10. IL VACCINO CHE TUTTI AUSPICANO È UN MITO CHE NULLA RISOLVE

Punto dieci. Questo virus CV e questo vaccino in fase di allestimento non daranno immunità alcuna. Nel caso di morbillo naturale e selvaggio, se lo prendi una volta ti crea immunità e non lo prendi più.

Qui è totalmente diverso. Il virus del raffreddore è un CV che il più delle volte, cioè quasi mai, non conferisce immunità. Continui ad ammalarti ad ogni stagione finché vivi, per cui devi rivaccinarti in continuazione e sempre invano. Qui si vanno a minare persino le stesse teorie della vaccinazione. Siamo alla eclatante truffa planetaria.

11. RISPUNTA LA GILEAD DI DAVID RUMSFELD E DEL TAMIFLU, OLTRE CHE I LEGAMI CON CASALEGGIO E CINQUE STELLE

Punto undici. Si annuncia pomposamente che la coppia cinese allo Spallanzani è guarita. Si preannuncia che Israele è pronto con un vaccino, e che pure in USA la Gilead Sciences di David Rumsfeld, ex Segretario di Stato ha pronto in serbo il vaccino risolutore.

La Gilead è la stessa del famigerato Tamiflu. La Gilead nel frattempo, in questi ultimi anni, si è piazzata all’8° posto mondiale come produttrice di farmaci. Ha contattato l’accoppiata Casaleggio-Grillo e la direzione Cinque Stelle, ringraziandoli per le preziose aperture in favore della Coalizione Virale.

Se quesa gentaglia invece del farmaco desse delle caramelle alla menta l’effetto non sarebbe diverso, a parte i danni del vaccino. Inutile che ce la stiano a raccontare. Non esiste alcun farmaco per il raffreddore presso nessuna farmacia al mondo.

Bloccare un sintomo è come avere sul cruscotto la spia della benzina che segna rosso e mettergli sopra un nastro adesivo che nasconde il segnale. Ovvio che rimani poco dopo a piedi ai margini della strada. Coi vaccini cancelli e nascondi un segnale e un prezioso avvertimento.

12. ABBASSARE LA FEBBRE COL PARACETAMOLO È DEMENZIALE

Punto dodici. I microrganismi si trovano meglio e proliferano con temperature basse tra i 10 e i 35 °C, tant’è che già in estate vanno in sofferenza.

L’intelligenza corporale volta alla guarigione fa in modo di auto-difendersi mediante l’aumento della temperatura corporea, che è una vera e propria mossa difensiva. Le alte temperature sono quanto di meglio esista contro la proliferazione di microrganismi indesiderati.

La scelta tipica del medico ignorante è quella di prescrivere paracetamolo per contrastare la febbre. Così facendo irrita e debilita il sistema immunitario e fa un piacere a virus e batteri. Abbassare la temperatura con mezzi innaturali è un ennesimo atto autolesionistico della medicina.

13. PRIMA REGOLA NON FUMARE E SECONDA REGOLA VELOCIZZARE IL TRANSITO INTESTINALE CON DIETE VEGETARIANE

Punto tredici. Questo CV è un virus di tipo prettamente polmonare. Il corpo è fatto di tanti piccoli settori e organi e deve essere tutto sano e funzionale. Ogni debilitazione del sistema immune si ripercuote su tutto l’organismo.

I fumatori sono i più attaccatili e vulnerabili. Sui bronchi esiste infatti di norma un sottile strato di muco che serve a invischiare-catturare-espellere polveri estranee-virus-batteri-inquinanti vari. I fumatori formano uno strato spesso di sovra-muco che spinge il materiale estraneo verso il basso finendo tra gli alveoli polmonari che lavorano all’interscambio tra ossigeno e anidride carbonica e causando alterazioni e impedimenti funzionali.

Ad ogni boccata di fumo vengono paralizzate le ciglia vibratili che servono a spingere ritmicamente gli inquinanti invasori verso naso e bocca per l’espulsione. Se in più ha i polmoni infiammati da polmoniti vive in stato di insufficienza polmonare-respiratoria e ha un sistema immunitario non all’altezza, incapace di proteggerlo.

LIBERIAMOCI DELL’IMMONDIZIA SOLLEVATA DAI LAZZARETTI DEL TERZO MILLENNIO

Ringrazio Stefano Montanari e tutte le persone che si dedicano a spiegare la situazione con scienza, buonsenso e responsabilità stando fuori dal sistema e dai libri paga del sistema, condizioni fondamentali per poter essere veri e credibili senza riserve. Solo una lotta coerente e sistemica alle false paure create nella gente merita rispetto, tutto il resto è immondizia scientifica, immondizia culturale, immondizia politica.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.