ANALISI CONFORTANTI E MAMMA EUFORICA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

EUFORIA PER LA VITTORIA DELLA SALUTE

Carissimo Valdo, Sono super eforica oggi perché ho avuto una grande vittoria che non riguarda la vittoria personale ma la vittoria della salute che mi fa esplodere di gioia! E poi la gioia di aver intuito la verità leggendo i tuoi libri e i tuoi pensieri, riscontrandone la validità scientifica.

SONO SEMPRE APERTA ALL’APPRENDIMENTO

Bene, io sono la mamma di Clarissa. Ero venuta a parlarti in un colloquio individuale ad Agosto parlandoti della pressione sociale. Poi ti ho scritto un’altra email in cui mi hai criticata per alcune cose, ma non importa perché le critiche aiutano a crescere e io ho 23 anni. E anche se a volte caratterialmente mi sento l’arroganza di avere ben chiaro tutto, l’autonomia e la crescita individuale è una strada ancora in salita!

LA MIA CLARISSA HA TUTTI I VALORI A POSTO GRAZIE AL MIO LATTE E ALLA FRUTTA

Oggi sono stata dal pediatra della mia piccola Clarissa che farà 12 mesi fra tre giorni. Il pediatra mi aveva dato da fare delle analisi del sangue per il ferro e le proteine perché super preoccupato, come tutti quanti del resto, da dove assumesse ferro. Ebbene, il ferro e le proteine sono tutti valori a posto. E la mia piccola sta mangiando solo il mio latte, due-tre arancie spremute tutti i giorni per il calcio e il ferro, banane a pezzettini e kiwi! Nel mezzo, tentantivi di pappetta con creme di riso e altre cose per cedimenti psicologici. Ma dopo le analisi mi sa che continuo così proprio almeno fino ai 15 mesi con latte e frutta.

ANCHE LE MIE ANALISI CONFERMANO UNO STATO DI BENESSERE

Caro mondo, carta canta! Sono così felice di questi risultati. Spero continui tutto bene. Ci tenevo a scriverti perché l’igenismo ha ragione e tu hai ragione. Seguire il nostro istinto naturale che trova riscontro scientifico mi ha dato quel pelino di rivincita su tutta la pressione psicologica subita.
Come non bastasse, oltre le analisi di Clarissa, ne ho approfittato per farle anche io e poter essere ancora più certa nelle discussione con le persone che mi circondano! E anche qui le mie analisi perfette! Proteine e ferro! Che goduria.

GLUCOSIO ESIGUO, TRIGLICERIDI BASSI E OMOCISTEINA DA RIDURRE

Unica cosa glucosio basso (non mangio dolci grazie!) e trigliceridi leggermente bassi. E la dottoressa mi ha detto che per incrementare tali valori in generale serve un po’ di alcool e un po’ di dolci, ma non fa al mio caso! Altro valore che non so spiegarmi, ma farò più ricerche, è l’omocisteina leggermente alta su livello 20. Mi ha detto che è questione genetica, ma intanto ce l’ho alta. E forse dandomi una medicina da sola, dovrei fare più meditazione e più attività fisica, cosa che è assente visto l’impegno di mamma e di studio che ho. Comunque grazie ancora Valdo per tutto.
Giulia

*****

RISPOSTA

DARE PRIORITÀ AI SEGNALI DEL CORPO E ALLA FIDUCIA NELLE COSE GIUSTE CHE FACCIAMO

Ciao Giulia. Complimenti per i risultati. Vero che carta canta, come dici. Ma questo vale soprattutto per chi basa tutto sulle analisi. Quello che conta in ogni caso è soprattutto star bene e sentirsi bene al di là dei test che si fanno.

FRUTTA SECCA CONTRO L’IPOGLICEMIA

Avere i trigliceridi bassi rispetto alle tabelle è un fatto tutto sommato positivo. Per la glicemia bassa ti consiglio di tenere costantemente a tua portata dell’uvetta, dei datteri e dei fichi secchi, delle prugne e delle albicocche secche, mandorle e pinoli, assumendo in contemporanea fragole e meloni e ananas, nonché la frutta fresca stagionale che tutti bramano con impazienza tipo ciliegie, ribes, lamponi, nespole e albicocche, non appena arrivano tra qualche settimana. Non manchino patate, patate dolci, zucche, farine di castagne e di tapioca nella vostra dieta.

BIETOLE ROSSE, SPINACIO E FARINACCIO PER RIDURRE L’OMOCISTEINA

Quanto all’omocisteina, sarebbe bene dimezzarla. Lo puoi fare assumendo regolarmente bietole rosse o erbette, radici e foglie, crude e cotte, sul piatto e nell’estrattore. Qualche spuntino in più a base di spinaci o anche di farinaccio, erba che cresce libera ai margini dei campi, contribuirebbe a tenere bassa l’omocisteina.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x