BIDONISMO AIDS E RINFORZO DELLA IMMUNOCOMPETENZA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

COMPAGNA SIEROPOSITIVA CON ABBASSAMENTO DIFESE IMMUNITARIE

Egregio Dr Vaccaro buongiorno. Vengo subito al sodo: sono il compagno di una donna di 42 anni a cui 3 anni fa è stata riscontrata positività al virus HIV, positività riscontrata in sede di donazione AVIS, essendo lei donatrice abituale. Da allora è stata tenuta regolarmente sotto controllo e, circa 9 mesi fa, avendo i test evidenziato un aumento della viremia e contemporaneo abbassamento delle difese immunitarie, è stata iniziata la terapia con l’utilizzo del famigerato cocktail di tre farmaci.

L’INTERA FACCENDA AIDS PRESENTA SPAVENTOSE INCONGRUENZE

Ora, pur essendo io un ragioner Fantozzi qualunque, e non avendo nessuna base in materia di studi scientifici, mi sono sempre sentito poco propenso ad allinearmi al comune pensiero, soprattutto se questo presenta incongruenze spaventose ed evidenti agli occhi di chiunque.

SONO CONVINTO CHE L’AIDS SIA UNA COLOSSALE BUFALA E UNA MONTATURA PLANETARIA

Già da tempo, prima di conoscere la mia compagna, avevo letto di Mullis, Duesberg e di tutta la montatura planetaria per far sì che l’AIDS divenisse il più temuto demone post-moderno. D’altra parte la caccia alle streghe non è mai finita, e Lei conosce queste cose ancor meglio di me. Le dico solo che io sono convinto che l’AIDS sia una bufala e che non esista. Punto.

3000 EURO AL MESE DI FARMACI

Però, ora che la mia compagna prende quegli schifosissimi, dannosissimi e costosissimi farmaci, spendendo circa 3.000 euro al mese, interamente a carico del Sistema Sanitario Nazionale ma che poi paghiamo sottoforma di tasse, la mia razionalità vacilla ed è per questo che sono a chiederLe un parere, un aiuto e un sostegno.

POSSIAMO INTERROMPERE LA TERAPIA?

In sostanza le domande sono queste: 1) Possiamo (la mia compagna ed io) decidere di interrompere la terapia e quindi l’assunzione dei farmaci senza rischi per lei? Tanto, se si tratta di una malattia che non esiste, le cure sono prive di razionalità e di fondamento. Anzi, dovremmo solo evitare i nefasti e gravissimi effetti collaterali di questi farmaci.

È POSSIBILE RIEQUILIBRARE UN SISTEMA IMMUNITARIO DEPRESSO?

2) Ipotizzando invece che l’Aids sia vero, perchè il sistema immunitario della mia compagna risulta depresso, è possibile riequilibrarlo in maniera naturale? Esistono medici ai quali rivolgersi che vadano a cercare la reale causa di questo deficit (sempre ammesso che ci sia) e che non si fermino all’assioma Hiv+ = sistema depresso = Aids?

ESISTONO CONTATTI CON ALTRE PERSONE IN CONDIZIONI ANALOGHE?

3) Esistono organizzazioni, o gruppi di persone, o anche singole persone, che hanno scelto deliberatamente di non assumere i farmaci antiretrovirali? È possibile contattarle per un confronto con loro al fine di prendere una decisione più ponderata?

DOMANDE SCOMODE E NON FACILI

So benissimo di averLe posto domande scomode, non facili e per le quali non mi aspetto una risposta esaustiva o completamente risolutrice, ma Le sarei infinitamente grato se Lei volesse condividere la Sua esperienza e conoscenza in materia in modo da poterci fornire un minimo di supporto.
La ringrazio anticipatamente. Cordialità.
Cesare

*****

RISPOSTA

DEBOLEZZA IMMUNITARIA ESTESA A DISMISURA

Ciao Cesare. Intanto ti ho inviato a parte la tesina “Buffonate Aids e vergognose minacce anonime” del 21/6/12, che merita una rilettura, al pari dei tanti articoli che ho pubblicato sull’Aids, sui virus, sui falsi contagi e sulle false pestilenze. Che al mondo ci siano persone immunodepresse per una serie di innumerevoli motivi, è un dato di fatto. Che tutta la faccenda Hiv-Aids sia una colossale montatura sanitaria non esiste dubbio alcuno. Se esistesse un filo di dignità e di serietà nel mondo medico-monatto, si parlerebbe chiaro e si elencherebbero una per una le varie forme di debolezza immunitaria e le cure specifiche per ciascuna di esse.

SISTEMA IMMUNITARIO CONCORRENTE E NEMICO DELL’ORDINE MEDICO

Ovvio che la medicina non le risolverebbe comunque. Non risolvi il comune raffreddore e pretenderesti di guarire patologie assai più complesse? Patologie poi riguardanti la parte meno compresa e più antipatica del corpo umano quale il sistema immunitario, medico interno perfetto che fa concorrenza sleale alla medicina interventista? Sistema immunitario buono solo come comodo contenitore di malattie incomprese ed irrisolte definite auto-immuni o causate da pazzia comportamentale del sistema immunitario stesso? Non facciamoci ridere!

CARROZZONE AIDS E CARROZZONE EBOLA SULLO STESSO PIANO

Furbizia, malizia e voracità per il vile danaro hanno imbastito questo inguaribile mostro chiamato Carrozzone Aids, che continua a sopravvivere come gallina dalle uova d’oro per la Glaxo produttrice dell’AZT, per i ladroni planetari che si atteggiano a benefattori, stile Bill Gates e Bill Clinton, per i furbastri dei vari paesi che scopiazzano il sistema delle fondazioni Aids, contenitori di comode elemosine miliardarie non tassabili. Con l’Ebola il discorso è identico, ed è nato il Carrozzone Ebola, sponsorizzato addirittura da George Soros in prima persona.

UN UOVO DI PASQUA CHIAMATO AIDS, CON TANTO DI FIOCCO E DI ETICHETTA DORATA

Non starò qui a ribadire il come e il perché è nato l’Aids. Chiunque abbia coscienza pulita e dati scientifici trasparenti sa benissimo come stanno le cose. Raccogli 30 e più patologie esistenti davvero e causanti debolezza immunitaria da stress, da uso di droghe, da uso di farmaci, o anche situazioni di salute normale ma con tracce di innocente sieropositività per qualche trauma psicofisico di oggi o di ieri, le leghi tutte assieme e ci fai una bella confezione con tanto di fiocco tipo uovo di Pasqua, e ci applichi l’etichetta sintetica Aids, e il gioco è fatto.

ABOMINEVOLE INVENTIVA SANITARIA

Hai così inventato una maxi-malattia che non esiste come entità vera e che non può pertanto avere un agente causante specifico, nella fattispecie un virus Hiv, mai scoperto e mai rilevato, essendo materiale architettato dalla ipocrisia e dalla abominevole fantasia sanitaria, pari pari come il morbo Aids. Ovvio che devi procedere anche ai test Elisa o simili. Ovvio che devi manipolarli a dovere, facendo modo che i casi di malaria diventino casi Aids.

VIVIAMO IN UN MONDO MANOVRATO DA LADRONI E DA BIDONISTI

Ma ci rendiamo o no conto di vivere in un mondo di commedianti, di istrioni, di bidonisti, di abbindolatori e di lestofanti? Ci rendiamo o no conto di vivere in un mondo di lazzaroni che giocano come il gatto col topo, dove la massa spaventata si ritrova senza sostanza cerebrale e senza capacità di intendere e volere? Le redini del carrozzone Aids sono passate dalle mani della presidenza USA a quelle della CIA. Sono i servizi segreti che conducono la danza nel mondo intero. Lo stesso discorso vale per l’Ebola e per tutte le epidemie presenti e future.

FAR VALERE I PROPRI INVIOLABILI DIRITTI E LIBERARSI DALLA DIPENDENZA FARMACOLOGICA

Mi si viene a chiedere se si può interrompere l’assunzione del cocktail micidiale anti-Aids, ancorché alleggerito ed annacquato ultimamente per ridurre le morti che regolarmente provocava. Ovvio che non è facile per me rispondere in modo dettagliato e approfondito. In teoria nessuno al mondo ha diritto a farti assumere controvoglia una qualsiasi pozione o peggio ancora un cocktail di farmaci, a meno che tu non faccia da sponda ai tuoi satrapi. In concreto si tratta semplicemente di interrompere l’assunzione in modo deciso e graduale, onde vincere la dipendenza chimica dal mix in questione.

PER CHI FINISCE SUL LIBRO NERO DELLA SIEROPOSITIVITÀ LA PERSECUZIONE NON È DA ESCLUDERSI

I tentacoli dei servizi segreti si allungano tuttavia in cento direzioni. Ogni caso di sieropositività è una fonte strategica ad alto tasso speculativo. La libertà di scelta curativa garantita dai diritti dell’uomo e dalla Costituzione? I nostri codici sono carta straccia di fronte allo strapotere neo-imperiale del Regime Sanitario di Atlanta e dintorni. Chi è catalogato come soggetto Aids non viene perso di vista. Troppo importante per il Carrozzone Mangiasoldi. È per questo che servono notevoli dosi di forza morale per non soccombere e per vincere la battaglia.

CAPIRE IL SISTEMA IMMUNITARIO CI AIUTA A FRONTEGGIARE GLI IMBROGLI DEL PARTITO PESTILENZIALE

Rispondo però al quesito sul sistema immunitario, che serve a tutti indistintamente. Per sistema immunitario si intende una complessa organizzazione di ghiandole, di globuli bianchi o leucociti, di anticorpi, di sostanze proteiche, di ormoni, di enzimi e di batteri posti tutti a protezione del corpo contro microrganismi e sostanze estranee intrusive, inerti o vive, chiamate antigeni.

ANTIGENI FISICI ED ANTIGENI EMOZIONALI

L’antigene può essere un batterio, un virus, una proteina indigesta, una particella minerale o una sostanza tossica. Oltre agli antigeni, un pericolo per il nostro benessere e il nostro equilibrio arriva dai traumi fisici ed emotivi che stimolano il sistema immunitario, dotato di globuli bianchi in stato di stand-by, pronti ad intervenire e ad essere messi in circolo nel sangue. Persino uno sforzo fisico può innescare il sistema protettivo, incrementando l’ammontare dei globuli bianchi.

L’IMMUNITARIO NON SBAGLIA MAI IN FORZA DELLE LEGGI NATURALI E QUESTO SBARAGLIA IL CAMPO DALLA FRODE DELLE MALATTIE COSIDDETTE AUTOIMMUNI

Il sistema immunitario, come sua normale e fisiologica attività, tende a distruggere le cellule del suo stesso corpo allorquando diventano difettose, indebolite e non più utili per l’organismo. Ad esempio i globuli rossi o eritrociti del sangue si esauriscono nel giro di poche settimane e vengono rimpiazzati in continuazione dal lavoro ordinario dei globuli bianchi. Milioni di cellule vengono rimpiazzate ad ogni minuto che passa. I fagociti sono globuli bianchi che distruggono gli agenti estranei non-self, o gli antigeni, mangiandoli e digerendoli.

LINFOCITI B E LINFOCITI T

Il nostro sangue è pattugliato poi in continuazione dal fluido linfatico costituito anche da linfociti B e da linfociti T. I linfociti B prendono nome da Bursa di Fabrizio, con riferimento alla Borsa scoperta negli uccelli da Girolamo Fabrici d’Acquapedente (1537-1619), fisiologo ed anatomista italiano. I linfociti B nascono nel midollo spinale e sono responsabili dell’immunità morale anticorpale, attiva contro gli antigeni extracellulari esterni. Paragonabili a miriadi di sentinelle specializzate nel riconoscimento di un nemico esterno specifico.

TIMO E MIDOLLO CULLE DEI LINFOCITI

I linfociti T sono cellule maturate nel timo, responsabili dell’immunità cellula-mediata, attiva contro i patogeni introcellulari tipo endovirus ed endobatteri. Capaci di sviluppare killer cells, helper cells e suppressor cells, servono alla eliminazione di cellule corporali specifiche interne chiamate target-cells. Al contrario dei linfociti B, la cui vita è di pochi giorni, i linfociti T sopravvivono per diversi mesi e talvolta per anni.

TRUPPE DI RISERVA NEL LINFATICO, NEL TIMO, NELLA MILZA, NELLE TONSILLE E NELL’APPENDICE

Non tutti i linfociti circolano nel sangue. La maggior parte di essi rimangono come riserva nei nodi e nelle ghiandole del sistema linfatico, nel timo, nella milza, nelle tonsille e nell’appendice. La febbre alta che accompagna le infezioni acute sta a indicare che esiste una buona risposta immunitaria. Il pus ed il muco sono residui di tessuti distrutti, di germi morti e di globuli bianchi che si depositano nei punti dell’infezione.

FORMA FISICA E FORMULA DEL SANGUE PER UNA OTTIMA IMMUNOCOMPETENZA

La funzionalità del sistema immunitario dipende dal generale stato di salute e dalla forma fisica. L’immunocompetenza può essere drasticamente ridotta dalla fatica e dallo stress. La condizione del sangue è determinante. Quando c’è tossiemia, e il grasso del sangue appiccica globuli rossi e piastrine aumentando la viscosità e diminuendo i livelli di ossigeno, niente funziona come dovrebbe. Le sostanze acerrime nemiche del sistema immunitario sono il grasso, il colesterolo, l’omocisteina depositati nel corpo e il consumo eccessivo di proteine.

IPOTALAMO E TIMO DIRETTORI D’ORCHESTRA DEI NEUROTRASMETTITORI

Il livello di immunocompetenza dipende in particolare da un timo sano e forte, capace con le altre ghiandole endocrine, di dirigere l’orchestra immunitaria. Come la salute decresce per infiammazioni, stress, traumi di ogni specie, il timo si esaurisce e si rattrappisce. Altre depressivi del sistema immunitario sono i veleni tipo nicotina, alcol e caffeina, i prodotti chimici come fluoro e cloro immessi negli acquedotti, e soprattutto i farmaci tipo sedativi e tranquillanti, antidolorifici, antibiotici, aspirine e simili.

UN FATTORE PRIORITARIO CHIAMATO ACIDO ASCORBICO NATURALE

La vitamina C naturale è fondamentale per un buon funzionamento del sistema immunitario. La sua carenza tra le popolazioni dei paesi industrializzati è una delle ragioni del basso livello immunitario esistente nella massa. In presenza di stress e di antidepressivi il fabbisogno di vitamina C aumenta enormemente.

SOSTANZE DI SOSTEGNO AL SISTEMA IMMUNITARIO

1) Aglio, cipolla, erba cipollina, scalogno, porro (protettivi cardiaci ed espulsori tossine), 2) Ginseng (energizzante, antiossidante e antinfiammatorio), 3) Arance, mandarini, limoni e pompelmi (vitaminizzanti A, C ed E), 4) Echinacea (producono citochine, azione immunostimolante), 5) Carote (betacarotene in aiuto ai linfociti T e alla distruzione cellule esauste), 6) Cavolo (vitamina A, antiossidanti, produzione globuli bianche), 7) Cavolo riccio (idem), 8) Crescione (idem più vitamine e minerali), 9) cavolini di Bruxelles (idem), 10) Cavolfiore (idem e Omega-3), 11) Funghi (B1, B2, B6, B12, D2, selenio e betaglucani attivatori di globuli bianchi, 12) Crusca di avena, 13) Rosa canina (vitamine C, A e B), 14) Lenticchie e tutti i legumi (zinco), 15) Peperoni crudi (bombe di vitamina C), 16) Spinaci (Omega-3), 17) Frutta secca (vitamina E, Omega-3), 18) Broccoli, 19) Bietole, 20) Bacche e frutti di bosco, 21) Fragole, 22) Papaia, 23) Mais, 24) Avocado, 25) Cocco, 26) Mango, 27) Semini di girasole, 28) Semini di lino (Omega-3), 29) Semi di zucca (zinco), 30) Meloni e Angurie, 31) Finocchio, 32) Carciofo, 33) Albicocche, 34) Pomodori, 35) Zenzero, curcuma, cannella, salvia, rosmarino, timo, menta, basilico, 36) Bietole, 37) Bioglavonoidi, 38) Cisteina, 39) Glutamina, 40) Glutatione, 41) Resveratrolo.

AZIONI DA FARE E DA NON FARE

1) Evitare il fumo attivo e passivo (veleno e complice degli stati infiammatori), 2) Evitare tutti i tipi di zucchero saccarosio evidente e nascosto nei dolciumi vari (altera e sfianca il sistema immunitario), 3) Evitare aspartame e simili (effetti cancerogeni), 4) Evitare caffè, the, alcol, cole, bevande gassate, 5) Ridurre lo stress (nemico acerrimo del sistema immunitario), 6) Fare movimento, attività fisica, camminate, respirazione (rafforzatori del S.I.), 7) Esposizione al sole grande aiuto al S.I.), 8) Riposo e sonno (mentre si riposiamo e dormiamo il S.I. si rigenera), 9) Ridere e sdrammatizzare fa benissimo al S.I., 10) Pensare in positivo, 11) Avere buone intenzioni, 13) Serbare un minimo di hobby e di motivazioni che garantiscano la voglia di vivere, 14) Essere il più possibile in armonia con se stessi, col prossimo, con la natura e l’ambiente, 15) Debellare sentimenti pessimi come l’odio, il rancore e l’invidia, 16) Puntare all’amore universale in tutte le sue forme e le sue sfaccettature.

COSTRUZIONE PAZIENTE E PROGRESSIVA DELL’IMMUNOCOMPETENZA

Il sistema immunitario non può essere amplificato artificialmente da oggi a domani. Lo si costruisce giorno per giorno, mattone per mattone. Tutto ciò che gli serve per crescere e per rigenerarsi è una buona e stabile fornitura di sangue con abbondanza di ossigeno, in un corpo libero da stress di qualsiasi tipo. Tutto ciò che gli serve è di essere circondato da un ambiente favorevole, costruttivo e rasserenante.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x