BIDONISMO TERAPEUTICO E FORMULE CAISSE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

MAGICA TISANA GUARITRICE

Gentile Dr. Valdo, gradirei un suo parere sulla “Formula Caisse”, cioè sulla capacità di questa tisana di guarire diverse malattie. Grazie come sempre di cuore.
Gaetano Perna

*****

DOCUMENTO PROMOZIONALE DELLA FORMULA CAISSE

IL TOCCO ESOTICO DEGLI INDIANI OBIJWA

René Caisse era capo-infermiera in un ospedale e, fra i malati della sua corsia. notò una signora con un seno stranamente deformato. Incuriosita, le domandò cosa fosse accaduto. La signora raccontò che, vent’anni prima, un uomo di medicina degli indiani Objiwa del Canada, saputola malata di cancro al seno, le aveva fatto bere per un lungo periodo un the di erbe che l’aveva guarita. L’indiano aveva definito questa miscela di erbe e radici: “Una bevanda benedetta che purifica il corpo e lo riporta in armonia col grande spirito”.

LA CAPO-INFERMIERA RENE CAISSE E LA RICETTA MAGICA

René fece tesoro dell’informazione e prese nota della ricetta. Due anni dopo ebbe modo di sperimentarla su sua zia, malata terminale di cancro allo stomaco e al fegato. Dopo il trattamento con la tisana, la zia guarì. Egli capì di essere di fronte ad una scoperta fantastica e, in collaborazione col Dr Fisher, il medico della zia che aveva assistito al processo di guarigione, cominciò ad usare la bevanda su altri malati terminali di cancro. I successi si ripeterono.

INTERVISTE, MATERIALI E PUBBLICAZIONI

Nel 1959 la grande rivista americana “True” pubblicò un articolo su René Caisse e il suo rimedio per il cancro. L’articolo era frutto di mesi e mesi di indagini, interviste e raccolta di materiali. L’articolo fu letto da un eminente medico americano il Dr Charles Brush, titolare del Brush Medical Center di Cambridge.

APPLICAZIONI CONCRETE PRESSO L’ISTITUTO BRUSH

Brush, dopo averla incontrata, le propose di andare a lavorare presso il suo istituto. Quello che le chiedeva era di applicare la medicina su malati di cancro e testare la formula in laboratorio per eventuali modifiche e migliorie. Non le si chiedeva di svelare la formula ma di usarla su persone malate di cancro. Per René era il massimo dei suoi desideri. Accettò. Aveva allora settant’anni.

QUATTRO ERBE DI CAISSE E TRE ERBE DELLA TRIBÙ INDIANA

Caisse Formula è composto da sette erbe, le quattro della formula di René sono la radice di Bardana, l’Acetosa, la radice di Rabarbaro e la corteccia di Olmo Rosso più tre altri ingredienti, che un nativo della tribù degli Ojibwa, ha rivelato a De Sylva in uno dei suoi viaggi, nelle lande sperdute del nord del Canada alla ricerca di erbe, come il Trifoglio, la corteccia di Frassino spinoso e la Piantaggine.

QUALITÀ TERAPEUTICHE DELLA CAISSE FORMULA (SECONDO I PRODUTTORI)

1) Sedativo naturale, quindi agisce sul sistema nervoso, calmando la persona.

2) Attenua i dolori o addirittura li elimina, anche nei casi più gravi.

3) Aiuta ad arrestare le emorragie, agendo come ricostituente del sangue.

4) Aiuta a prevenire e correggere la costipazione.

5) Aiuta a ritrovare il senso del gusto.

6) Aiuta la digestione.

7) Efficace per l’insonnia.

8) Stimola e rinforza il sistema immunitario.

9) Ottimo tonico profilattico.

10) Lenisce e previene gli effetti da avvelenamento, causato da metalli pesanti.

11) Protegge il cervello dalle tossine.

12) Dà un senso di benessere diffuso in tutto l’organismo.

PREPARAZIONE ED UTILIZZO DELLA FORMULA CAISSE (IN ERBE TRITURATE)

E’ semplicissimo. Si riempie un tappo/misurino del flacone di erbe, si versa in una tazza capiente, si aggiunge acqua minerale appena bollita, si copre e si aspetta 15 minuti, dopodiché si beve senza filtrare, lasciando le erbe depositate sul fondo. Caisse Formula in erbe micro-triturate è in confezione da 120 grammi e deve essere assunta necessariamente lontano dai pasti, meglio al mattino appena svegli, assumendo la colazione almeno un’ora dopo e/o alla sera, un ora prima del pasto.

CAISSE-FORMULA IN CAPSULE FARMACEUTICHE

C’è anche la Caisse-formula in capsule, ed è la risposta, a tutte le difficoltà che incontrano, alcuni consumatori che si trovano in posti,dove non sempre è reperibile dell’acqua bollente o che non trovano il tempo di aspettare 15 minuti. Inoltre capita spesso che alcuni pazienti, già provati dalla nausea e dal vomito indotti dai farmaci oncologici chemioterapici, abbiano difficoltà ad ingerire la tisana calda che provoca loro, sensazioni spiacevoli. Le capsule permetteranno al paziente di continuare la terapia e potranno sostituire una o più dosi di tisana giornaliere. Le capsule devono essere assunte insieme a un bicchiere di acqua tiepida, saranno così facilmente dissolte nell’intestino tenue, dove cominceranno la loro azione depurativa. L’efficacia delle capsule rispetto alla tisana può essere quantificata intorno al 90-95%.

USO COSTANTE DELLA TISANA

Si consiglia però nei disturbi più gravi, un uso costante e prevalente della tisana, sostituendo, se necessario, non più di una dose al giorno con le capsule. Un tappo del flacone di tisana corrisponde a quattro capsule. Per tutte le altre persone in cui sono indicate due dosi di tisana al giorno, si può benissimo passare alle capsule, sicuri di ottenere un risultato del tutto simile.

TAPPI, MISURINI E TENDENZE OMEOPATICHE

Per una cura efficace, si consiglia di utilizzare un misurino di erbe o quattro capsule al mattino a digiuno e consumare la colazione dopo un ora, per una settimana (dalla seconda settimana). Per tre mesi poi un tappo/misurino di erbe o quattro capsule al mattino (colazione dopo un ora) e un tappo/misurino di erbe o quattro capsule la sera, un ora prima di cenare. Sospendere per ventuno giorni e riprendere per altri tre mesi.

MAGNESIO E POTASSIO INORGANICO A COMPLETAMENTO

Inoltre, per integrare i minerali dispersi per l’effetto diuretico della tisana, si consiglia un cucchiaino di Magnesio Supremo, sciolto in acqua calda, e una compressa di Potassio dopo pranzo. Per una azione preventiva e depurante si consiglia un tappo/misurino di erbe o quattro capsule al mattino a digiuno e consumare la colazione dopo un ora, per 30 giorni. Da ripetere ogni cambio di stagione (Primavera, Estate, Autunno e Inverno).Inoltre per integrare i minerali dispersi per l’effetto diuretico della tisana, si consiglia un cucchiaino di Magnesio Supremo, sciolto in acqua calda, e una compressa di Potassio dopo pranzo.

*****

RISPOSTA

PER ELENCARE LE CURE MAGICHE IN CIRCOLAZIONE CI VORREBBE UN PAPIRO LUNGO DA MILANO A BOGOTÀ

Ciao Gaetano, pretendo messaggi compatti e brevi, anche per lasciare spazio a tanti utenti del blog che non stanno ricevendo risposta. Cura Caisse e tante altre simili, a centinaia e migliaia, esistono in ogni paese ein ogni comunità. Bardana, acetosa, rabarbaro, trifoglio e piantaggine, sono ottime erbe che ogni buon erborista adopera. Trattasi di erbe alimentari, più che curative. Le cortecce di frassino, di olmo rosso o marrone, di quercia e di pino, hanno sicuramente degli aromi e qualche sostanza assimilabile.

TANTE SCIOCCHEZZE, PIU’ CHE POTERE MAGICO DELLE ERBE

Ma questo significa assai poco. La tisana depurativa delle 7 erbe può sicuramente essere bevuta e gradita. Può benissimo avere effetti sedativi, calmanti, tonici, stimolanti. Più ne ha è più effetto drogante-dopante possiede. Ognuno la può provare, a patto di non dire sciocchezze e di non attribuirle poteri magici, come quelli sopra elencati, degni di Walt Disney e di Cappuccetto Rosso.

NESSUNO AL MONDO È MAI GUARITO PER UN’ERBA, PER UNA MELA O PEGGIO PER UN FEGATO DI PIPISTRELLO

Le guarigioni, quando avvengono e se veramente avvengono, lo fanno per una serie di motivi che poco e niente hanno a che vedere con le sostanze impiegate. Avvengono perché la gente che si sottopone a una cura era arrivata al capolinea e dunque decide di cambiare stile di vita, per cui adotta una dieta migliore, per cui riposa di più, riflette di più, respira di più aria buona, si sente più libera e spera di più nella guarigione naturale (effetto placebo, effetto emozionale positivo Hamer).

IL RELAX DEI MELIORS GUARISCE E L’ANSIA DEGLI STRESSORS AMMALA

Tutto il contrario di quanto avviene con le cure mediche di tipo invasivo, dove c’è in genere motivata paura, sofferenza, ansia, debilitazione farmacologica, debilitazione pre-chirurgica, chirurgica e post-chirurgica, e inchioda mento nutrizionale alto-proteico. Dove interviene pure un mix di effetti-placebo positivi e negativi, definibili meliors e stressors (effetti emozionali Hamer positivi e negativi). Positivi per chi crede nella medicina, e per chi si attende da essa degli ottimi risultati guaritivi (che poi non arrivano, visto gli effetti collaterali degli interventi invasivi e degli interventi sul solito sintomo). Negativi fin dall’inizio per chi ci va controvoglia, spinto dal medico della mutua o dai familiari, più che da una sua autentica convinzione personale.

NON ESISTONO SOSTANZE MAGICHE

Cerchiamo una buona volta di fare chiarezza. Non sono mai esistite, non esistono e mai esisteranno erbe magiche, frutta magica, sostanze magiche del regno animal-vegetal-minerale. Esistono soltanto sostanze compatibili ed incompatibili. Le migliori sono quelle che permettono al nostro corpo un grado di funzionalità ottimale, ovvero una mancanza di effetti collaterali tipo acidificazione, leucocitosi digestiva, tipo fermentazione alcolica, tipo putrefazione proteica, tipo ipertrofia organi, tipo formazioni calcoli, tipo sbalzi ormonali, indebolimenti-irritazioni-infiammazioni-ulcerazioni-tumorazioni-cancerizzazioni.

SMETTIAMOLA DI IMBROGLIARE LA GENTE

Tutto il resto sono grandissime prese per il culo. Chiedo scusa a chi non ama le parole forti, ma qui la uso in senso prettamente terapeutico e psicologico. Non credo alle sostanze magiche, all’effetto Caisse, e soprattutto alle qualità terapeutiche elencate. Non esistono al mondo panacee capaci di ragionare e di entrare nei meccanismi razionali e logici che portano alle patologie, o che riportano all’equilibrio chiamato omeostasi o stato di forma salutistica, con regolare emissione di aura energetica rossastra e 6500 Angstrom almeno.

TISANE E INTEGRAZIONI PORTANO VIA SPAZIO ALL’UNICA COSA IMPORTANTE CHE È IL CIBO VITALE E IL CARBURANTE NITRO-SOLARE DELL’ARIA PURA

Le tisane, quando servono, si usano con estrema parsimonia e solo per determinati scopi coadiutivi, non certo per mesi e non certo come cibo. Per non dire poi degli avvelenamenti mineralvitaminici e ormonal-enzimatici, che stanno diventando non l’eccezione ma la norma tra la povera, disastrata, infelice gioventù dei giorni nostri.

I RAGAZZI ODIERNI MI FANNO PENA, PRIVATI COME SONO DELLA SALUTEVERA, DEL RELAX E DEL SORRISO PROFONDO E PROLUNGATO

Gioventù che mi fa purtroppo tanta pena, rincorsa e perseguitata com’è da strumenti elettronici di ultima generazione e da spinta a spendere e spandere senza averne i mezzi. Ovvero da spinta a super guadagnare e quindi a delinquere, in un mondo avaro di nuove opportunità. Anche quando fanno i bravi, si ritrovano carichi di tensione e di elettrosmog, con relativi disturbi endocrini.

IL VUDUISMO COINVOLGE IN PIENO LA MEDICINA CONVENZIONALE E QUELLA ALTERNATIVA

Una causa va contrastata per quello che è, e va smontata con scienza e senza vuduismo medico o non-medico. Medicina convenzionale e medicina alternativa sono nella stessa barca fallimentare della curomania. Quanti miliardi hanno sprecato e stanno sprecando, grattando alghe strane e minerali rari dai fondi marini, anziché grattarsi qualcos’altro e risparmiare al mondo preziose risorse economiche per migliori coltivazioni e migliore stile di vita?

UN CONTINUO TENTATIVO DI FUGA DALLA REALTÀ

L’uomo continua ad essere attratto non dalla conoscenza scientifica, ma dalle fughe rispetto alla realtà. Fuga nella magia, nella religiosità, nel vuduismo, nella erboristeria strana, nei riti, nella superstizione, nella fantascienza, nelle cure strabilianti, negli interventi spettacolari, nei superfarmaci, nelle super-integrazioni, nelle B12 e negli Omega-3, nei trapianti, nelle clonazioni, nei metodi magici e risolventi del cancro, tipo Bonifacio, Di Bella, Simoncini, Nacci, e centomila altri nomi esteri, inclusivi anche del mio, se volete, con vicino l’asterisco di non-medico e non-terapeuta.

L’UOMO AMA ESSERE IRRETITO E BIDONATO

Tutto fuorché affrontare la concretezza dei fatti, che consiste nella scelta tra una vita semplice e funzionale e una vita di disordine e disobbedienza alle leggi della natura e al disegno biologico umano.L’uomo ama evidentemente essere bidonato, più che essere istruito. Vogliamo la formula vera della salute? Non è certo la Caisse, e nessuna altra che arrivi da qualsiasi parte e con qualsiasi nome e qualsiasi storiella alle spalle.

L’UNICA VERA FORMULA DELLA SALUTE STA IN QUESTE DUE RIGHE

La formula consiste nel mettere il nostro sistema immunitario-linfatico-ematico-ormonale in situazione di normalità funzionale. Punto e basta. E nessuna erba, nessun frutto, nessuna verdura, nessuna sostanza magica è in grado di farlo. L’unica soluzione rimane la scelta di vita igienista, vitalista, tendenzial-crudista, non per merito della carota, ma per il gradimento che il corpo normale  esprime nei riguardi dell’aria buona e del cibo digeribile.

SERVE SOLO CAMBIARE RADICALMENTE STILI DI PENSIERO E STILI DI VITA

La gente non ha capito che serve assolutamente cambiare mentalità e stili di vita. Fin quando resta avvolti negli spropositi promozionali delle televisioni, fin quando non si libera dai falsi miti, essa continuerà a lottare in modo fallimentare contro le pale dei mulini a vento.

È IL TEMPO DI DARCI UNA BELLA REGOLATA

Continuerà a sperare nella lotta al cancro già persa e ripersa da Nixon e dai suoi successori. Continuerà a guardare fino alla punta del proprio naso e mai oltre. Continuerà a spaventarsi per l’epidemia stagionale da ceppi giapponesi-australiani-patagonici, per i batteri maledetti (moriremmo all’istante senza di essi), per i virus famelici e moltiplicanti (non hanno bocca, denti e nemmeno il pene), per i funghi e i parassiti (mai visto crescere funghi su un terreno inadatto). Tutte conseguenze-sintomo e non cause di malattia. A quando decidere di darci una bella regolata?

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

4 commenti

  1. La mia esperienza: nel 2007, avevo 47 anni, ho avuto la leucemia mieloide acuta con interessamento della meninge: possibilità di sopravvivenza previste dai medici 50% con trapianto di midollo 10% senza. Sono stato in ricovero 106 giorni di cui circa 60 in isolamento. Flebi su flebi tutti i giorni e mi buttavano dentro di tutto. Mi hanno mandato a casa distrutto al punto che non potevano neanche procedere al trapianto tanto ero debilitato (mio fratello è compatibile al 100%). A un certo punto ho iniziato a sentirmi bene e si doveva procedere al trapianto. Ma io mi sentivo guarito e non accettavo che nessuno mi toccasse. Ed è andata che adesso sono ancora qui e in ottima forma. Con la dieta tendenzialmente vegano crudista ed igienista, nel senso delle combinazioni, ho fatto ulteriori e decisivi passi avanti. Grazie a tutti, anche ai medici e personale di ematologia di Mestre. Quanto scritto è documentato. mhlstf@hotmail.it

  2. Sono d'accordo con te michele stefani il crudismo (non solo ) funziona e a guarito centinaio di persone dalle peggiore malattie , le iene ne hanno parlato in tv la settimana scorsa
    hanno portato a testimonianze persone con cancro guariti solo con il cambiamento alimentare
    siamo fisiologici non chimico !
    Dietro a tutte queste malattie .. c'è qualcuno che si arricchisce e molto ! talmente furbi che iniziano a iniettarci veleni appena nati (vaccini) per indebolire il nostro sistema immunitario , informatevi bene come sono fatti questi vaccini …

  3. Mi spiace ma a me la tisana di Renè Caisse ha portato molti benefici.
    Mi sono sentita guarita solo dopo aver usato quella.
    Mi ha depurato anche dalla tossicità della chemio.
    E' risultata efficace anche in conoscenti che presentavano "solo" intossicazioni da farmaco, con eruzioni cutanee di non trascurabile entità, e nemmeno col cortisone riuscivano a venirne fuori.
    Presa quella, risolto.
    Effetto placebo ?
    Questa è la mia testimonianza, visto coi miei occhi e quelli dei miei famigliari.

  4. in merito a :
    Non sono mai esistite, non esistono e mai esisteranno erbe magiche, frutta magica, sostanze magiche del regno animal-vegetal-minerale …

    esiste la ricercatrice Iss Stefania Meschini, autrice dello studio in via di pubblicazione su riviste scientifiche in occasione del IV Congresso internazionale di Medicina biointegrata : ''Il prunus – spiega – è ricco di antiossidanti … Abbiamo quindi osservato che, da solo, l'estratto non aveva effetti, ma addizionato ad un particolare complesso a base di aminoacidi, minerali e vitamine, denominato Can, è stato in grado di ridurre la sopravvivenza delle cellule tumorali ed ha portato a distruzione tra il 70 e il 78% delle cellule cancerose nell'arco di 24 ore.

    Fonte ANSA
    https://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/medicina/2015/04/19/ansa-pianta-dei-nonni-del-molise-si-rivela-arma-contro-i-tumori_07db17a4-06d8-47f3-a12b-001d87acce2f.html

Lascia un commento