Seleziona una pagina

BLUFF B12 E CARENZE INESISTENTI

da 17 Dic 2011Integratori

LETTERA

QUALCHE TIMORE INNESCATO DAI SOLITI ESAMI DEL SANGUE

Ciao Valdo come stai? Tutto bene? Ho bisogno di un consiglio da parte tua. Tempo fa sono stato dalla De Petris (che ti conosce e ti saluta) per una questione di afte che mi attanagliano da anni.
Mi ha fatto fare degli esami del sangue approfonditi. Si è verificato ciò che lei temeva, ossia carenza di B12 (131 il risultato e 211-911 il valore di riferimento), omocisteina alta (17,9 il risultato e 15,4 il valore max di riferimento), creatinina bassa (0,49 risultato e 0,50-1,25 il valore di riferimento), globuli bianchi bassi (3,4 il risultato e 4,8-10,8 il valore di riferimento).

DUBBI SULLA B12

Lei mi consigliava degli integratori vegani che esistono in commercio non farmaceutici e non testati sugli animali.
Tu cosa mi consigli alla luce di questi valori? Ho letto che la carenza di B12 comporta dei rischi.
E’ vero tutto ciò? Grazie mille Valdo e buona giornata.
Tiziano

*****

RISPOSTA

UNA IPNOTICA FISSAZIONE CHIAMATA B12

Ciao Tiziano, sto magnificamente sull’invidiabile ed ultrastabile accoppiata 100 pg/mL per la B12 e 26 ng per la B9, e ricambio pubblicamente i saluti alla dr De Petris, brillante autrice, tra le altre ottime cose che fa, di un testo sui colori naturali della frutta. Nulla di quanto scrivo sia inteso a contrasto o polemica “ad personam” su quanto ti ha indicato. Già il fatto di averti suggerito rimedi non farmaceutici e non testati su animali, le rende onore e le fa guadagnare ulteriori simpatie. Detto questo, ho ovviamente le mie idee e i miei dati, sia sugli esami del sangue (limiti e modalità), che sulla trasmissione degli esami ai pazienti (se fossi medico, non darei al paziente i dati stessi), che sulla interpretazione dei dati. Sulla B12 in particolare c’è molto, anzi troppo da ridire, e sempre in linea generale.

CARENZA O ECCEDENZA? TI RISPONDO ECCEDENZA!

Chi ti ha mai detto che 131 pg/mL siano bassi? Io ti dico che, al contrario, sono troppo alti. Troppo alti soprattutto se il tuo livello di folati B9 sta intorno ai livelli alti (da 3 a 16 è il valore di riferimento). Hai dunque degli ottimi margini di miglioramento. Verso il basso, naturalmente, visto che più bassa è la B12 e meglio stai, in quanto significa che il tuo sangue circola veloce e che il tuo metabolismo non soffre di pigrizia linfatica.
Per il resto non ho mai creduto all’inseguimento dei singoli valori, per una serie di motivi che ho già detto e ribadito in diverse recenti tesine che evidentemente ti sono sfuggite.

I GAGLIOFFI ADULTERATORI DELLA FDA

Ti ricordi la storia di Pinocchio? Se tu trovassi per strada un tizio dal naso lungo un metro, crederesti forse a quanto ti dice? Bene, la FDA (Federal Drug Administration), più che un naso ha una proboscide lunga quanto l’oceano Atlantico, ed è grazie a tale proboscide che ha imbrogliato ed infinocchiato il mondo negli ultimi 50 anni, senza che nessuna autorità e nessuna forza pubblica sia ancora andata ad arrestare, uno per uno, i suoi gaglioffi. Un po’ di galera, almeno per qualche mese, con qualche tazebao di svergognamento pubblico, come usano fare in Cina nei riguardi dei furfanti che adulterano l’olio o allungano il latte con la pipì di mucca, o con quella umana direttamente, per incrementare il grado minimo proteico del latte precedentemente annacquato.

CLAMOROSI BROGLI SULLE QUOTE PROTEICHE E SULLA VITAMINA-C

Le sue balle strabilianti vanno dalle piramidi alimentari contraffatte alle tabelle truccate e manipolate.
Clamorosi i suoi raggiri sulle proteine, indicate intorno ai 300 grammi/giorno e man mano ridotte, a 250, 200, 175, 150, e ora 75, quando le stesse OMS, WHO e FAO, hanno pubblicamente approvato i 24-30 grammi come tetto massimo oltre il quale il corpo umano va in acidificazione. Altrettanto clamorosa la sua sottovalutazione della vitamina C, che da anni giace a 40-60 mg/giorno quando tutti la quotano a 300-600.

TRUCCHETTI E MANIPOLAZIONI

Ma la cosa più odiosa sta proprio nell’aver manipolato i dati sulla B12 negli anni ’70, quando la WHO li aveva fissati a 80-900. Dava molto fastidio quel livello minimo vedo-non-ti-vedo, peso-non-ti-peso, che caratterizza le persone in forma strepitosa come i vegani-crudisti accorti. E alla FDA, sempre farcita da personaggi in combutta coi McDonald’s, presero quei minimi di 80 e li moltiplicarono per due, portandoli a 157 (non 160 per dissimulare il furbo ritocco e non destare troppi sospetti). Scelsero la B12 a ragion veduta. Tutto puoi pesare ma non un umore e un odore che va e viene. Nessuno sarebbe stato in grado di scoprire facilmente i loro trucchi.

L’IMPORTANZA STRATEGICA DI ALTERARE DEI DATI

Siccome nella B12 il livello basilare che conta è quello minimo, il portare la quota da 80 a 157 ebbe enorme importanza strategica, spingendo masse di persone nel mondo a fare alcune clamorose scemenze tipo:

A) Mangiare carne, pesce, formaggi magari una volta la settimana per garantirsi una B12 elevata.
B) Sentirsi in crisi e a rischio come vegetariani.
C) Diventare vittime del martellamento terroristico sulla B12
D) Avere l’impressione di appartenere a una scuola vegana ottima ma caratterizzata da una grave carenza, quasi uno zampino del diavolo, o un difetto di fabbricazione da parte di un Creatore pressappochista e deficiente.
E) Prendere integrazioni di B12 (con gravi perturbazioni e sbilanci, viste le precise leggi del minimo che governano le sinergie tra i minerali e le vitamine, e gravi rischi di eccesso).

MANIPOLI UN NUMERETTO E 7 MILIARDI DI PECORELLE SEGUONO IL TUO IMBROGLIO

Ma la cosa più scandalosa ed irritante di questa faccenda, è la totale inerzia, il pio, acritico e giocondo abbeverarsi della gente, incluso per primi i medici e i docenti universitari, a quanto propinato scandalosamente dalla FDA.Un mondo di pecore sotto ogni aspetto. Basta appendere sulle pareti di ambulatori ed ospedali una tabella firmata dal dr Pinco Pallino, del Ministero della Sanità (che ricopia pedissequamente i dati trasmessi da SuperPinocchio-FDA) e tutti fanno Beeh, cioè Biiii, o meglio Biiidodici.

LE RICERCHE PIU’ AVANZATE CONFERMANO IN PIENO IL BLUFF B12

Gli ultimissimi studi condotti da centinaia di medici e ricercatori trasparenti americani, europei e cinesi, diretti da Colin Campbell nel The China Study, confermano quanto già si sapeva da decenni. La B12 è importante al pari di tutte le altre vitamine, Si trova sempre e comunque in compagnia sinergica e proporzionata nei raggruppamenti di vitamine del gruppo B, ed in particolare con la B6 e la B9. La sua presenza è sempre impercettibile ed imponderabile come è giusto che sia, tanto nell’uomo che nei carburanti dell’uomo che sono le piante vive e non cotte. Quindi c’è B12 in tutto il fogliame, in tutte le radici, in tutti i frutti, ma sempre a livelli vedo-non-ti-vedo. Più enzima impalpabile che vitamina dotata di peso molecolare. Uno sputtanamento della FDA su tutti i fronti. Ci sarà qualcuno che, dopo aver praticato infame bidodicismo per anni e anni, arrossisce o impallidisce per l’imbarazzo? Oppure tutti brillano per la loro bella faccia di bronzo?

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. I colloqui hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

13 Commenti

13 Commenti

  1. nefeli

    Ma questi ultimissimi studi confermano anche che il valore minimo di B12 stabilito dalla FDA è troppo alto, e che quindi è sbagliato prendere integratori se si segue una dieta vegana? Posso avere dei riferimenti?
    Perché la posizione del dr. Colin Campbell per esempio è diversa, come si legge in questa raccomandazione tratta dalla versione italiana di The China Study:

    "Si incoraggia l'assunzione quotidiana di integratori di vitamina B12, e magari di vitamina D per chi passa la maggior parte del tempo al chiuso e/o vive nei climi nordici. Per quanto riguarda la vitamina D, non bisogna superare i livelli di assunzione raccomandati (RDA). È tutto. È questo che la scienza dietetica ha scoperto essere compatibile con la massima salute e la minor incidenza di cardiopatie, cancro, obesità e molte altre malattie occidentali."

    The China Study, pag. 228

    Rispondi
  2. Alberto

    salve

    sarei interessato a saperne di più anche io riguardo il commento di Nefeli su quanto esprime il Dr.Campbell

    grazie

    Rispondi
  3. Il Discepolo

    Ciao Valdo,io ormai consulto il tuo blog come se fosse la mia enciclopedia, sai quella che negli anno '80 si teneva in librerira per far vedere di essere acculturati, ma non si è mai aperta?… e fino ad ora ho trovato risposte esaltanti. Questa cavolo di B12, ci hanno rotto i cabbasisi (come direbbe Montalbano) e la tua risposta che è coerente con tutte le altre FUFFE-FDA imbrogli, sotterfugi, interessi, ecc. mi ha messo addosso una carica fenomenale. Grazie, a volte rinvigorisci ciò che già so ma che inevitabilmente sotto la pressione della massa o di dubbi legittimi si tende a cedere un po' alla paura. Grazie ancora e buon lavoro.

    Rispondi
  4. umbi chef

    "più bassa è la B12 e meglio stai" ???????

    Valdo lei è un pazzo che gioca con le vite umane.

    Mio padre, 70 anni, vegano da 20, ha manifestato improvvisamente sintomi tipici di carenza di B12 (anche a seguito di una infenzione da Helicobacter Pylori). Tra i principali, stanchezza, perdita di peso, confusione mentale.
    Uno pseudo guru come lei lo ha convinto che la B12 non era un problema.
    Il risultato, e ve la faccio breve perchè la storia è lunga e molto molto triste (tanto da non augurarla neanche e lei sig Vaccaro), è che mio padre ha subito danni neurologici irreparabili trasformandosi in pochi mesi da un uomo in perfetta forma (anche grazie alla dieta vegana) ad un povero vecchio incapace di compiere anche le azioni più semplici della vita quotidiana.

    Non scherzate con la B12! Non scherzate con la vita delle persone!

    Rispondi
  5. Leone5031

    Non scherzate con la B12! Non scherzate con la vita delle persone!

    Rispondi
  6. Elena

    ma guardate che bisogna avere un'alimentazione corretta!!!! anche una mia amica vegana ha avuto tanti problemi ma è perchè faceva di testa sua e non seguiva una dieta vegana corretta e completa!
    se i vostri amici/parenti non sono capaci di gestirsi non date la colpa agli altri e stateci più dietro voi!!!!!!

    Rispondi
  7. lucianna

    Non basta essere vegani per stare in buona salute!
    Prendersi un'infezione da Helicobacter significa non aver saputo alimentarsi bene.

    Rispondi
  8. francesca frafry

    Invece di dare del guru alle persone dovresti informarti di piu riguardo l'alimentazione per poter aiutare tuo padre che tanto di cappello per cio' che ha fatto fino ad adesso…

    Rispondi
  9. Gattina

    La B12 è sintetizzata nell'intestino che deve essere in forma perfetta! Anche con quintali d'integratori, se il vostro intestino è in pessime condizioni, vegani o non che siate, non aspettatevi di avere buoni livelli di questa vitamina. Molti vegani che conosco (io lo sono da quattro anni), non fanno altro che riempirsi di cibi cotti e surrogati industriali della carne, o dei formaggi! Mangiare cibi industriali è comunque rischioso anche se vegan. Conservanti e additivi irritano il nostro organismo producendo scorie acide e radicali liberi: tutti questi elementi incidono sull'assimilazione e producono carenze e facilitano le malattie.

    Rispondi
  10. sekkk

    Come dice lucianna, essere vegani, mangiando però solo 3 tipi di alimenti, significa essere imbecilli, non vegani…
    Ho sentito troppe persone definirsi vegane o vegetariane solo perchè va molto di moda… (vedi straight edge a milano e dintorni)

    …Il bello che è quelli più svegli hanno capito che una buona parte di vegetariani/vegani sono delle pecore (quasi peggio dei fan della B12) e quindi è cominciata l'era dell'industria, del franchising e del marketing vegano. Già me li sento i radical shic-hipster milanesi…

    -"Oh sì, ormai ho scelto di diventare ipersalutista vegan, pranzo tutti i giorni con il Vegan Burger da Universo Vegano"

    Sia chiaro, non è un attacco ai vegan (nè all'autrice della lettera), anzi… Solo che vedo troppe persone su questo blog fare domande tipo "Mi sono ammalata di questo… mi sembra proprio strano, sono vegana!"

    Prima leggetevi qualche libro a riguardo, poi fate le vostre scelte…

    Rispondi
  11. Belloque

    Campbell consiglia l'uso di integratori per la B12. Essere smentiti dalle fonti citate non è bello.

    Rispondi
  12. Martina

    se capite l'inglese…http://nutritionfacts.org/topics/b12/ anche il Dr Greger dice che va integrata, se si riscontrano carenze (con il test dell'acido metil malonico che misuri i livelli di Olotranscobalamina (credo si traduca così Holotranscobalamin)

    Rispondi
  13. Samanta

    Sono contenta di aver trovato questo articolo, ma mi chiedo se chi ha commentato anni fa abbia letto davvero the china study o si sia preso solo la frasetta estratta da internet.. infatti the china study consiglia sì l’integrazione di b12, ma solo se non si puó accedere alla verdure bio o del proprio orticello non trattate e quindi raccolte direttamente dalla terra! Mah..

    Rispondi

Commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: