CARNI E FORMAGGI CANCEROGENI A NEW YORK MA CAPOLAVORI A MILANO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

INTERVISTA DEL DR NEAL BARNARD AL FOOD REVOLUTION SUMMIT 2017

Ciao Valdo! ti segnalo questa intervista del Dr Neal Barnard al Food Revolution Summit 2017. Interessante!
Elena Fasulo

*****

COMMENTO

L’AMERICA PUÒ VANTARE UNA RIVOLUZIONE SUL CIBO

Ciao Elena. Al Food Revolution Summit, che ha luogo in America e non da noi, si evidenziano e si ribadiscono verità ultra-conosciute e raggelanti, a conferma che il peggio ed anche il meglio continua ad arrivare dagli States. Non solo l’intervista formidabile e verace a Neil Barnard, che hai fatto bene ad inviarmi, ma anche la presenza attiva di John Robbins e figlio, e presumibilmente dei vertici americani dell’autentico mangiare sano, del mangiare sobrio e del mangiare pulito-digeribile-innocente.

A MILANO, CAPITALE MONDIALE CON BOLOGNA DEL CIBO GRASSO-DOLCE-PROTEICO, SI CELEBRA INVECE LA RESTAURAZIONE E IL TRIONFO DEL CIBO TUMORALE

Nel contempo ha luogo da noi Milano Food City, dove si celebrano le fantasie dei cuochi, poche cose semplici e buone sicuramente, ma solo in qualche stand raro e virtuoso. Per il resto prevale soprattutto l’ossobuco, il carpaccio, il prosciutto, il ragù, i dolciumi e i vini. Come non bastasse, la presenza “impreziosente” di Barack Obama e di Renzi, simboli del potere bancario, alimentare e medicale. Non mancheranno ovviamente i Vip del Farmaco, del Vaccino, dell’Integratore e dell’Agroalimentare. Non mancherà ovviamente il baffone bianco del dr Giorgio Calabrese. E non mancherà il cavalier Cremonini, leader mondiale della cadaverina e testa di ponte della penetrazione McDonalds.

INVERSIONE DEI RUOLI

Quasi che le parti si fossero invertite. Un giorno o l’altro ci sarà detto che Pitagora stava a Chicago anziché a Crotone, che Leonardo viveva a Boston e non a Firenze, e che “Intorno alla vita sobria” è stato scritto da Luigi Alvise Cornaro non a Venezia ma intorno a Manhattan.

ASSUMERE CARNE E FORMAGGI SIGNIFICA SPALANCARE LA PORTA AL CANCRO

Intanto, il legame tra caseina e tumorosità, tra caseina e diabete, tra caseina e tiroiditi, tra caseina e prostatiti, tra caseina ed obesità, tra caseina ed Alzheimer, appare sempre più chiaro e sempre più drammatico, sempre più provato nei laboratori, sempre più confermato dalle statistiche.

50 PERSONE RICCHE DI MOTIVAZIONE CONTANO PIÙ DI 5 MILIONI AFFLITTE DA CONSUMISMO

Vengo da una domenica eccezionale, quella del 7 Maggio a Imola, dove ha avuto corso la 2° Lezione Master della nostra HSU-Health Science University. Eravamo solo una cinquantina di persone e poco di più. Nulla a che vedere con le metropolitane strapiene e gli stand affollati all’inverosimile di Milano-Fiera. Nessuno che abbia pagato 850 euro di ingresso per ascoltare le 4 banalità di un ex-presidente USA non performante e cavallo stanco, spompato e alla ricerca di rifarsi un improbabile lifting appaiandosi ai perdenti e agli obsoleti di casa nostra. Ma quanto è avvenuto a Imola, nel nostro piccolo, ha un significato, una rilevanza e una portata tali da rendere l’evento milanese una inguardabile baraonda commerciale e mercantilistica.

ARTISTI DI PRESTIGIO E SCIENZIATI DI ALTO LIVELLO

È bastata la presenza di personaggi straordinari come Guylaine Lanctot, Gil Casaburi, Roberto Calcaterra e Mara Di Noia per giungere in dettaglio alle verità più avanzate e trasparenti sui cibi, per allinearsi e mettersi in sintonia con quanto trapela dal Food Revolution Summit. Roberto Calcaterra è di Milano, ma è venuto da noi a sintetizzare le sue solide e preziose esperienze di gastroenterologo. Mara Di Noia vive a Milano, ma è venuta da noi a raccontare le sue vicissitudini di ex-medico veterinario nei maggiori macelli del milanese, cose da far rabbrividire le coscienze di chiunque abbia a cuore la salute sua e dei suoi cari, oltre che la buona sorte di tutti gli animali e dello stesso pianeta sul quale vive. Da noi sono venuti pure Fabio e Wilde Previati, artisti sopraffini e celebri del bel canto e della danza classica, oltre che sostenitori della causa spirituale, dell’alimento pulito e della difesa di ogni creatura vivente.

LE GRANDI VERITÀ SONO QUELLE CHE RIMANGONO E CHE LASCIANO TRACCIA

Si legga con attenzione il testo del discorso di Obama. Si guardino gli articoli celebrativi nell’ambito dell’evento-fiera, e si mettano poi a confronto con quanto avvenuto ed affermato a Imola (rintracciabile sul mio blog come tesine pubblicate nel corso di questa settimana). Lo si faccia con calma e con riflessione e si capirà cosa intendo dire. Le grandi verità e le cose che contano rimangono incise nel cuore e nella mente, e lasciano il segno a lungo. I pericoli gravi ed offensivi di carne, latticini, formaggi, zuccheri, caffè e alcolici, non sono argomenti sui quali poter transigere.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.