CISTITE CRONICA E UN CORPO CHE NON MI APPARTIENE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

CRESCIUTA A CARTONI E A MERENDINE DEL MULINO BIANCO

Buongiorno, ho scoperto da poco il suo blog perché avevo sentito di una sua conferenza in provincia di Bologna e quindi ho cercato un po’ di documentarmi su chi fosse. Mi chiamo Marianna e ho 33 anni, decisamente figlia degli anni 80, cresciuta a cartoni e merendine del Mulino Bianco.

A SEDICI ANNI LA PRIMA CADUTA CON PRONTO SOCCORSO E GASTRITE

Le racconto un po’ la mia storia. A 16 anni una notte mi sveglio vomitando, con un gran mal di stomaco. Sto talmente male che svengo e mi portano in ospedale. La diagnosi parla di gastrite.

COLITE, CANDIDA E CISTITE

Con gli anni subentrano poi le complicazioni. Si assommano colite, candida e cistite. I miei fedeli amici erano buscopan, spasmomen, fermenti lattici vari, antibiotici. Le crisi acute di colite mi portavano sempre a passare una notte in ospedale attaccata ad una flebo.

CUROMANIA MEDICA, OMEOPATICA E CINESE PRIVE DI RISULTATI

Ho fatte diverse cure con la medicina tradizionale, senza alcun risultato. A quel punto ho cominciato a sperimentare il mondo naturale, prima erboristeria, poi agopuntura e medicina cinese, poi omeopatia, e infine riflessologia plantare, tutte cure che non mi hanno mai guarito del tutto.

GASTRITE E COLITE RISOLTE CON RIFLESSOLOGIA ED ERBORISTERIA

L’unica a darmi dei risultati è stata la riflessologia plantare abbinata a fitoterapia. La gastrite sparita del tutto, la colite si presenta ogni tanto ma in forma decisamente lieve! La cistite invece non vuole andare via, da un anno ho sempre un dolore al basso ventre e la sensazione di non riuscire a svuotare completamente la vescica.

DA UN ANNO SONO QUASI-VEGETARIANA

Cinque anni fa ho cominciato a fare yoga, modificando pure la mia alimentazione, che da ormai un anno è quasi del tutto vegetariana. Mi piace cucinare e sperimentare, il mondo naturale mi incuriosisce molto.

DEBOLE DI RENI, ANSIOSA E DEPRESSA

Negli ultimi mesi mi sento molto stanca, anche la mattina appena sveglia, la cistite continua a dare fastidio a periodi alterni, mi è stato detto da un medico che ho i reni molto deboli, poi soffro d’ansia, e sono un po’ depressa, tanto che sono in cura da uno psicologo.

PASSO LE GIORNATE A TORMENTARE LA MIA MENTE

Nonostante sia magra, forse troppo, sono piena di cellulite, pelle flaccida e spenta e ho le gambe che mi fanno male, piene di capillari e lividi appena sfioro uno spigolo. Mi manca la voglia di sorridere e passo le giornate a tormentare la mia mente.

UN MALE STRANO E ALIENANTE

Mi sembra che il mio corpo non risponda ai miei comandi ma si stia lasciando andare sempre di più! Ho anche poca voglia di praticare yoga. Mi sento il corpo rigido, contratto come la mia mente che non smette un attimo di pensare. Ho letto a tratti il suo blog e sto cercando di capire cosa fare, perché mi sento intrappolata in un corpo che non mi appartiene. Grazie mille.
Marianna

*****

RISPOSTA

UN CASO DI REMISSIONE-SPONTANEA-FACILITATA

Ciao Marianna. Niente e nessuno sono serviti a farti star bene. Hai fatto una eccezione per la riflessologia e per la fitoterapia, ma cistite, insufficienza renale e dolori al basso ventre ce li hai tuttora. Questo dimostra che riflessologia e fitoterapia sono servite solo a non causare ulteriori danni e a concedere spazio autoguaritivo al tuo sistema immunitario, precedentemente disturbato dalle varie cure mediche ed omeopatiche, e quindi unico vero autore della auto-guarigione, o se vuoi della remissione-spontanea-facilitata.

STITICHEZZA, INSUFFICIENZA RENALE E RESIDUI FARMACOLOGICI DEL PASSATO

Una delle migliori definizioni rimane a mio avviso quella di Manuel Lezaeta, che parla di cistite come di catarro vescicale o di infiammazione della vescica. L’irritazione è causata in genere da presenza di sostanze estranee nell’orina, sostanze derivate da stitichezza o anche da somministrazioni di farmaci irritanti nei tempi andati. Non ho sottomano il tuo menu, ma devi sicuramente fluidificare il sangue e cambiare le tue priorità alimentari in modo radicale. E devi anche non farti cogliere impreparata di fronte a eventuali crisi eliminative.

STRATEGIA VINCENTE

Per curare la cistite conviene il digiuno, o anche una alimentazione a base di sola frutta cruda e acquosa di stagione, alternata a qualche eventuale verdura cruda tenera, ben masticata se c’è appetito. Il ricorso a centrifugati di carote, sedano e ananas può esserti pure d’aiuto. Senza appetito si rimane sulla frutta, sulla fetta d’anguria, sul grappolone d’uva, sulla noce di cocco, o anche sull’acqua e limone soltanto, soprattutto nei giorni caldi dell’estate. Chiaro che serve riposo ed esposizione solare. Ottimi i bagni in mare non troppo prolungati.

LA CONOSCENZA DEL CORPO È BASILARE

Per certi aspetti, la cistite è collegabile alla prostatite maschile, ed è per questo che nelle tesine raccomandate ho incluso diverse tesine sulla prostata. Usa come motori di ricerca le parole dieta, candida, e digiuno. Se vuoi riappropriarti del tuo corpo, devi imparare a conoscerlo. Utile anche una lettura integrale a ritroso delle tesine. Non servono cure esterne e tanto meno cure psicologiche contro la depressione. Datti piuttosto delle motivazioni e delle buone ragioni per vivere meglio.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.