COMPENSAZIONI ZUCCHERINE, ASCESSI ED ANTIBIOTICI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA   1   (18 Dic 2014)

FEBBRE ALTA E RICORSO ALL’AUTOAMBULANZA

Caro Valdo, ti seguo da tanto con interesse, spesso trovo le risposte nelle numerose informazioni che hai già pubblicato sul tuo ricchissimo blog. Vorrei raccontarti che cosa mi è successo e chiederti un parere veloce, se puoi. Ieri sono finito all’ospedale per una mattinata. Alle 6 ho avuto un attacco febbrile a quota 41 e mi sono spaventato, così ho chiamato l’ambulanza. All’ospedale mi hanno messo una mascherina, prassi normale per tutti quelli che hanno la febbre. Poi le analisi del sangue, eletrocardiogramma, raggi X al torace.

ASSUNZIONE MASSICCIA DI CIOCCOLATO E ZUCCHERI E CONSEGUENTE CRISI PROSTATICA

Ho detto ai medici che nei giorni precedenti avevo esagerato fortemente con il consumo di cioccolato e zuccheri e che mi sentivo una infiammazione alla prostata, in quanto avevo difficoltà ad urinare. Un medico mi ha detto “Come fa lei a saperlo? Ha fatto un’esame?”. Ho risposto “Lo so perché ho presente dov’è la prostata e osservo i miei sintomi personali”. Insomma, mi ha visitato. Diagnosi: prostatite acuta.

PRESCRIZIONI OSPEDALIERE

Prescrizioni: 1) Paracetamolo 1 compressa x 3 volte al giorno x 5 giorni, 2) Antibiotico Ciproxin 1000 per 10 giorni, 3) Aulin 1 bustina x 2 volte al giorno x 7 giorni, 4) Eventuale gastroprotezione, 5) Ipertrofan 40 per 6 settimane, 6) Visita urologica fra 20 giorni. La mia decisione è di non rispettare le prescrizioni ma di curarmi con l’alimentazione, perché mi sono documentato sull’uso di antibiotici e altre medicine e non ne faccio uso da più di 10 anni.

IL MANGIARE SANO SCATENA VOGLIE IRREFRENABILI DI CACAO E DI CAFFÈ

Ho 40 anni e ho condizioni di salute buone. Da un anno a questa parte sono passato da un’alimentazione vegetariana, che osservo da ormai circa 8 anni, ad un’alimentazione fruttariana, vegana e tendenzialmente crudista. Purtroppo il mangiare così sano mi scatena voglie irrefrenabili di cose come il cioccolato o il caffé con le quali a volte esagero. Questa volta ho esagerato più del solito e sono arrivato a farmi infiammare la prostata.

PREDICO BENE E RAZZOLO MALE CADENDO SUGLI ZUCCHERI RAFFINATI

Nell’ultimo mese mi sono lasciato andare a grossi eccessi di zuccheri per stress. Ammetto in tutta franchezza di predicare bene, specie ai parenti, ma di razzolare male. Hai consigli da darmi per completare senza danni la transizione alla dieta naturale dell’uomo che ho sperimentato essere la migliore?

LE TOSSINE IN USCITA MI SCATENANO INSANE VOGLIE

Uso le fette biscottate per frenare il processo di eliminazione delle tossine, che pare essere ciò che mi spinge a tornare sugli alimenti spazzatura. Faccio bene? Faccio bene a non seguire le prescrizioni dell’ospedale? Grazie per il tuo tempo. Buona giornata!
Federico da Genova

*****

RISPOSTA    1

SE CREDI NELLA MEDICINA FAI BENE A SEGUIRE LE PRESCRIZIONI

Ciao Federico. La tua è una mail interessante, ma l’argomento prostata è piuttosto inflazionato. Suggerisco di andare sul blog e digitare le parole prostata e prostatite. Troverai decine di tesine sull’argomento. Se credi nei rimedi medici fai bene a seguire le prescrizioni. Se invece credi nell’igiene naturale devi andare in senso opposto.
VV

*****

LETTERA    2     (18 Dic 2014)

LA TEORIA MEDICA SUI GERMI NON MI HA MAI CONVINTO

Grazie della veloce risposta. La mia non è una credenza. Fuggo dalle credenze da sempre. Cerco la verità su ogni piccola cosa pratica. La teoria dei germi non mi ha mai convinto e continuo a cercare evidenze chiare della sua falsità sperimentando su me stesso. In base alla mia esperienza tutto porta a risultare coerente con quello che dici tu. Ciao e grazie!
Federico

*****

LETTERA    3      (23 Dic 2014)

REGRESSIONE SPONTANEA PROSTATITE SENZA ALCUN ANTIBIOTICO E SVILUPPO DI UN ASCESSO A UN MOLARE

Caro Valdo, non ho preso l’antibiotico prescrittomi dall’ospedale e la prostatite è regredita da sola. Probabilmente però l’infiammazione ha abbassato le mie difese immunitarie perché ieri mi è venuto un ascesso ad un molare devitalizzato e scheggiato da circa un mese.

SACCO CHIUSO CHE NON GUARISCE DA SOLO

Sono stato dal dentista che consiglia l’estrazione e, per sgonfiare l’ascesso, mi ha prescritto 2 scatole di Augmentin. Dice che si rischia infezione sistemica e che l’ascesso è un sacco chiuso che non guarirà da solo.

ANTIBIOTICI USATI COME FOSSERO CARAMELLE

Insomma ci risiamo. Antibiotico o no? I miei familiari consigliano di prenderlo. Sono tentato di non farlo e di ricorrere invece a 1 giorno di digiuno bevendo solo acqua di montagna (Martina). Che cosa dici? Può un ascesso prendere il controllo del corpo infettandolo? Io penso di no, ma vorrei un tuo parere se puoi. Grazie, buona giornata.

Federico

*****

RISPOSTA   2-3

DEFINIZIONE DI ASCESSO

Ciao Federico. Se togli gli antibiotici a medici e dentisti li lasci col ventre a terra. Non sanno più che pesci pigliare. Non è affatto vero ad esempio che il sacco chiuso non guarisca da solo. Gli ascessi, al pari dei tumori, sono accumulazioni di sostanze estranee localizzate in un determinato punto del corpo. Trattasi di frequenti intossicazioni provocate anche da periostite alveolo-dentaria, con formazione di materiale purulento. Condivido la tua opinione sulla ovvia impossibilità dell’ascesso di prendere il dominio ed il controllo dell’organismo.

CARNE DI MAIALE E CIBI SPAZZATURA TIPO ZUCCHERI RAFFINATI E DOLCIUMI

Si manifestano con gonfiori e infiammazioni dei tessuti. Sono classiche manifestazioni di intossicazione generale dell’organismo. Rivelano dunque un problema di impurità del sangue. Spariscono attivando l’attività escretoria della pelle e normalizzando la digestione con un regime vegetariano a base di insalata cruda, specie cavolo, di frutta acquosa e di frutta da guscio, oltre che aria pura a tutte le ore. Ascessi e suppurazioni sono spesso causati da 2 cose precise come A) carne di maiale (e non penso sia il tuo caso), B) cibo-spazzatura, zuccheri raffinati e dolciumi (e qui invece siamo nel tuo campo operativo). Molta gente davvero  se li fa sparire nel giro di soli 2 giorni semplicemente eliminando i salumi e gli zuccheri dalla dieta!

RIMEDI NATURALI UTILI A SMALTIRE IL PUS E L’INTOSSICAZIONE

Altri rimedi utili alla eliminazione della infiammazione e del pus, sono 1) Sciacquo bocca con acqua ossigenata, 2) Sciacquo con essenza di bergamotto, 3) Sciacquo con acqua e succo di limone, 4) Mezzo pugno di semi di lino per l’acqua di una tazzina, da usarsi come cataplasma caldo sulla guancia. 5) Semi stracotti di riso bianco in cataplasma caldo sulla guancia dolente, 6) Semplice applicazione di aglio o cipolla, 7) Fichi cotti in acqua o latte, tagliati in due e applicati sull’ascesso dentario, 8) Foglie di cavolo fresco in 2-3 strati durante la notte fino a totale scomparsa della suppurazione, 9) Cataplasma notturno di fango sulla guancia.

PREVENIRE LE CRISI E LE RIVALSE COMPENSATIVE

Per quanto riguarda le tue crisi compensative, e i tuoi tuffi notturni sulla nutella, sul caffè, sul cioccolato e sui dolciumi, occorre evitare che l’organismo finisca spesso in carenza calorica, cercando poi rivincite e rivalse in termini calorici. Incrementare pertanto l’assunzione di cibi concreti tipo patate, gnocchi, peperonate, minestroni, polenta e funghi, miglio, saraceno, legumi, pasta, pizza e pani integrali.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
16 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
16
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x