Esiste oggi una sovrabbondanza di libri, articoli, riviste, pubblicazioni che affrontano le cose strane, misteriose, non più con la semplice curiosità del passato, ma con spirito e piglio scientifico e con la massima serietà. Uno di questi libri è sicuramente The Celestine Prophecy che cercherò di interpretare e sintetizzare.

ALCUNE NOTIZIE SULL’AUTORE JAMES REDFIELD

Parliamo di uno scrittore americano classe 1950. Dopo essersi laureato e specializzato in Filosofia Orientale, James Redfield per quindici anni si dedica al recupero di minori disagiati. Al ritorno di un viaggio in Perù scrive di getto La Profezia di Celestino, che inizialmente deve pubblicare a sue spese. Il libro esce in sole 3.000 copie, ma, grazie al passaparola, il successo arriva in breve tempo: in poche settimane le copie vendute sono 100.000. L’editore statunitense Warner ne acquista i diritti per 800.000 dollari e da allora il successo dell’autore è stato inarrestabile. James Redfield ha un pubblico di lettori fedelissimi che gli ha dedicato più di 600.000 pagine sulla rete e che discute ancora attivamente sulla bellezza e la spinta al cambiamento che i suoi romanzi e saggi ispirano nella vita di ognuno. I romanzi di Redfield hanno venduto 12 milioni di copie nel mondo e sono tradotti in 35 paesi.

UN MANUALE SU QUELLA CHE È LA NOSTRA MISSIONE SULLA TERRA

L’intera opera di Redfield è intesa ad elevare e stimolare ulteriormente la coscienza umana. Una specie di manuale sulla comprensione del significato della vita, una parabola che descrive la crescita e l’evoluzione delle coscienze, una autentica mappa sulla crescita spirituale che va al punto cruciale in modo semplice, diretto ed eloquente. L’autore, nella sua prefazione del 10 agosto 1994 dice che, sia per lui che per tutti noi, la vita è in realtà molto più misteriosa di quanto pensassimo. Il suo lavoro è rivolto a scoprire quale è la nostra missione, il nostro scopo, e quali sono i modi intuitivi a nostra disposizione per migliorare il mondo. L’intuizione è il nostro senso interno di percezione, e Redfield cita 9 intuizioni basilari.

NOVE INTUIZIONI FONDAMENTALI

  1. Un nuovo risveglio spirituale sta accadendo nella cultura umana.
  2. Una nuova visuale sulla reale natura dell’universo, e sullo scopo della vita umana sul pianeta, va a rimpiazzare 500 anni dedicati alla sopravvivenza e al comfort materiale.
  3. Viviamo non in un universo di materia ma in un universo di energia dinamica.
  4. Necessità di relazionarsi meglio col prossimo, collaborando e non forzando, senza voglia di competizione, dominio, prevalenza, sfruttamento.
  5. Insicurezza e violenza cessano quando entriamo in contatto con l’Energia Divina descritta dai mistici di tutte le religioni. Una costante sensazione d’amore è misura e segnale di questa connessione connessione con l’Infinito. Se questo segnale d’amore presente, la connessione è reale. Altrimenti è solo pretesa, è fasulla ed inesistente.
  6. Solo quando ci accorgiamo di queste manipolazioni possiamo scoprire il nostro percorso di crescita nella vita, la nostra missione spirituale, il nostro modo personale di contribuire al mondo.
  7. Solo prendendo consapevolezza della nostra missione si moltiplica il flusso di misteriose coincidenze che conducono e guidano verso il nostro comune destino. Si parte da una domanda, poi da sogni e desideri e intuizioni che portano a risposte che troviamo spesso sincronizzate e sintetizzate nella saggezza di altri esseri umani.
  8. In tema di etica interpersonale, possiamo incrementare la frequenza delle coincidenze orientative elevando ed apprezzando ogni persona e ogni creatura che viene in contatto con la nostra vita. Apprezzare gli altri è specialmente efficace a livello di gruppo dove ogni singolo membro può sentire l’energia proveniente da tutti gli altri. Specie coi bambini questo è estremamente importante per la loro sicurezza e la loro crescita nei primi anni formativi. Guardando e scoprendo la bellezza che esiste in ogni viso siamo in grado di elevare gli altri alla massima saggezza e di incrementare così la possibilità di sentire un messaggio di sintonia.
  9. Man mano che tutti evolviamo verso il miglior completamento delle nostre missioni spirituali, i mezzi tecnologici di sopravvivenza diverranno automatici e gli uomini potranno focalizzarsi sulla crescita sincronizzata. Tale crescita, tale sviluppo, smuoverà gli umani verso più elevati stati energetici, trasformando i nostri corpi in esseri più spirituali e unificando questa dimensione esistenziale con la dimensione ultraterrena.

VAGO SENSO DI IRREQUIETEZZA E NUOVO RISVEGLIO

Tutto comincia da un incontro inaspettato con un vecchio amico, in concomitanza con un commento di crisi della vita dove ti senti disincantato e deluso, per cui cerchi nuovi sbocchi, cerchi di cambiare direzione. Neanche farlo apposta, questo amico è appena arrivato da un viaggio in Perù dove ha scoperto un vecchio manoscritto che spiega i segreti della esistenza umana. Niente di speciale in apparenza. Ma poi fa un sogno sulla natura di tale coincidenza, e sulla affidabilità di tale persona (“a person with information”, per cui prenota un volo per Lima, volendo andare a fondo sull’intera questione. A Lima incontra un professore di storia che ha vasta conoscenza sulla evoluzione ultra-millenaria del pensiero umano. Lentamente, senza grandi annunci, avviene in lui una trasformazione globale. Il primo segno del risveglio e del profondo richiamo è un forte segnale di irrequietezza, il senso che nonostante tutte le conquiste personali sul piano materiale, persista il vago sentore che qualcosa tuttora manca. Man mano che più persone formano una massa critica e diventano coscienti di questi misteriosi movimenti dell’universo all’interno della loro vita individuale, succede che più rapidamente si viene a scoprire la natura dell’esistenza umana. Se noi apriamo le nostre menti e i nostri cuori, facciamo parte dell’evoluzione verso una nuova spiritualità.

SOGNI, COINCIDENZE SIGNIFICATIVE E SINCRONISMI

Esiste una chiave dorata, un lampo magico, un sogno strano o una nuvola disattesa che appaiono all’improvviso per guidarci senza sforzo a quel tesoro di opportunità che abdicammo cercando. Carl Jung lo definisce come Archetipo del magico effetto, ed è un tratto fondamentale degli umani. Parlando sull’aspetto spirituale dei sogni, Jung sostiene che “Dobbiamo sempre pensare che ogni uomo rappresenta in un certo senso l’intera umanità e la storia dell’umanità stessa”. Nel momento in cui Albert Einstein scopriva che spazio e tempo sono punti di riferimento e non concetti assoluti, ecco che un altro pioniere come Jung ci offre l’idea di Coincidenze Significative, generando una serie di studi e di riflessioni nel mondo scientifico degli ultimi anni, chiamando questo fenomeno come Sincronismo, come principio naturale collegato alla legge di causa ed effetto. La bellezza della sincronicità è che si tratta di un magnifico regalo, di un flusso appartenente alla energia universale, anche se noi la commentiamo spesso con un “Che incredibile coincidenza”.

Come già detto all’inizio, la nostra inquietudine interna è il segnale che qualcosa sta accadendo, che ci sono dei lavori in corso. La letteratura esoterica insegna che una combinazione di carica emotiva e di vivace immaginazione stimolano l’abilità di attrarre le cose che desideriamo. La prima intuizione è dunque l’intuizione del risveglio dalla mediocrità. Diamo uno sguardo alla nostra vita e ci accorgiamo che stanno accadendo cose che vanno al di là del nostro pensiero. Oltre la routine e le sfide quotidiane possiamo percepire la misteriosa influenza del Divino, tramite Coincidenze Significative, o messaggi speciali che ci guidano verso una particolare direzione.

COME USARE LA PRIMA INTUIZIONE A NOSTRO VANTAGGIO

  1. Prendi nota che la tua vita ha uno scopo e che gli eventi succedono non a caso ma a ragion veduta.
  2. Abituati a cercare il significato che sta dietro ogni accadimento della vita.
  3. Riconosci che una energia inquieta interna indica la necessità di un cambio e di una più profonda consapevolezza. Presta ascolto al tuo corpo.
  4. Non forzare te stesso al raggiungimento di certi obiettivi. Vivi lasciandoti guidare. Abbi fiducia nel procedimento superiore. Prendi nota che stai realizzando il destino della tua vita. Tieni un’agenda per chiarire giornalmente i tuoi pensieri.
  5. Non prendere decisioni importanti quando sei arrabbiato, frustrato, stanco, quando sei in fretta o in stato mentale negativo.

STACCO TRA SCIENZA E SPIRITUALITÀ DAL RINASCIMENTO IN AVANTI

Per la seconda intuizione occorre dare uno sguardo alla storia umana degli ultimi secoli. I riformatori del Rinascimento cercarono di rimuovere gli sfizi intellettuali di una cosmologia che essi ritenevano piena di speculazione e di superstizione. La scienza aveva così la libertà di esplorare i fenomeni della vita senza interferenze, focalizzando sul mondo fisico. Le scoperte arrivarono veloci. Cominciammo a mappare e a denominare gli aspetti della natura intorno a noi, attenti a descrivere ogni fenomeno in termini rigorosamente concreti e materiali. La rivoluzione industriale giunse come logica conseguenza, come sottoprodotto di tale atteggiamento, incrementando la produzione di beni, portando sempre più gente in una condizione di sicurezza laica, secolare e materiale. Con l’inizio del 18° secolo la chiesa si ritrovava con molta meno influenza. Era tempo di grande ottimismo. Grazie agli strumenti esplorativi della scienza potevamo alla fine scoprire ogni cosa. Potevamo persino tentare di rispondere alla domanda se c’è o non c’è un Divino Creatore. Pur avendo perso le nostre antiche certezze sul Padre Eterno, l’umanità era in grado di affrontare la vita e le dure realtà dell’universo facendo affidamento sulla conoscenza e sull’ingegno.

INTORNO AL 1950 È LA STESSA FISICA A RIVEDERE LE SUE POSIZIONI MATERIALISTICHE

Più riuscivamo a mappare e denominare i fenomeni fisici dell’universo e più potevamo percepire il nostro mondo come spiegato, prevedibile, sicuro, persino ordinario e mondano. Ma, al fine di sostenere questa illusione, dovevamo costantemente nascondere e reprimere ogni cosa che ci ricordasse i misteri della vita. A metà del 20° secolo l’universo era stato quasi totalmente secolarizzato e ridotto ai suoi componenti materiali. Ed è proprio a quel punto che abbiamo cominciato a svegliarci. Intorno al 1950 e anni successivi la stessa fisica ha cominciato a rivedere le sue posizioni ultra-materialistiche. In altre parole, per sentirci più sicuri, avevamo spinto via e negato tutti gli aspetti misteriosi della vita su questo pianeta. Avevamo creato l’illusione di vivere in un universo interamente spiegabile e prevedibile dove gli eventi non avevano nessun particolare significato. Per mantenere dalle illusione, tendevamo a negare ogni prova contraria, tendevamo a restringere ogni ricerca scientifica sugli eventi paranormali, tendevamo ad adottare attitudini di assoluto scetticismo. Esplorare le dimensioni mistiche divenne quasi un tabù.

L’UNIVERSO È UNA QUESTIONE DI ENERGIA

L’universo è pura energia. L’universo è un immenso oceano di vibrazione che si propaga in una miriade di forme esistenziali in una roccia, un fiore, un’onda, un soprabito nell’armadio, una persona come te. L’esistenza è fatta della stessa sostanza di base. Noi siamo dei co-creatori attraverso il nostro pensiero. La terza intuizione ci rivela che tutte le cose sono letteralmente una cosa sola interconnessa. Siccome tutta l’energia rientra in questa caratteristica, essa è malleabile alla coscienza umana tramite la semplice azione dell’intenzione. Incredibilmente l’energia risponde alle nostre aspettative. I nostri pensieri radianti e i nostri sentimenti spingono la nostra energia interna a fluire fuori nel mondo incidendo su altri sistemi energetici. Il modo più facile per intravedere l’energia è coltivare il nostro apprezzamento per la bellezza. Già il sapere che esiste una Energia Universale Vitale Invisibile e che siamo parte integrale di essa ci pone su un più alto livello vibratorio. Man mano che portiamo dentro di noi più alti flussi energetici fatti di consapevolezza, gratitudine, bellezza, gioia, fiducia, ci armonizziamo più da vicino con l’energia universale. La vita quotidiana si intride e si infonde con la nostra abilità di mantenerci connessi coscientemente. Persino in eventuali momenti di stress e di difficoltà sempre possibili, saremo in grado di restare collegati al battito cardiaco della nostra Guida Spirituale.

I POTERI ENERGETICI DELLE PIANTE

Pure le piante posseggono incredibili poteri, come l’abilità di percepire quello che gli umani pensano, persino a miglia di distanza. Le piante sono strumenti ultrasensibili per misurare le emozioni umane. Esse irraggiano energie benefiche per l’uomo. Possiamo sentire queste forze. Gli Indiani d’America avevano profonda conoscenza di queste facoltà. A braccia estese si piazzavano con la schiena contro i tronchi degli alberi al fine di riempirsi della loro energia.

SIAMO SEMPRE E COMUNQUE ASSISTITI DAL RESPIRO

Se sentite il desiderio di dare un profondo contributo agli altri attraverso la vostra vita e il vostro lavoro, state già irraggiando il vostro supporto mediante il semplice pensiero. Se state sperimentando bassa energia e avete bisogno di uno stimolo, entrate prima in contatto col vostro corpo e identificate il vostro sentire. Poco importa dove siamo, abbiamo sempre a disposizione il nostro respiro. Molte volte riusciamo a calmarci e a stare meglio semplicemente concentrandoci sul respiro per alcuni minuti. Poi immaginate di aprire la parte superiore della testa e di estendere e prolungare la vostra silver cord o corda d’argento verso il cielo. Lasciate che fluisca la rinfrescante e guarente energia al centro del vostro torace, creando una connessione con l’energia della terra. I maestri orientali hanno perfezionato l’abilità di coltivare energia mediante il respiro. Sia nei casi di sotto-carica che in quelli di sovra-carica, una breve camminata di 10 minuti associata a respirazione profonda può fare miracoli.

LA LOTTA PER IL POTERE E IL FEELING DELL’INDIFFERENZA

Un oratore si lamentava di come le sue energie fossero condizionate dal pubblico. È così facile scaricarsi, diceva. Bastava una osservazione, una critica o persino uno sguardo malevolo per restare sguarniti. Decise di cambiare metodo e di rimanere in stato di pacifica solitudine mentale, di non farsi condizionare, di essere se stesso. Cominciò a notare quanto ogni cosa intorno era grande e riconquistò un migliore equilibrio mentale. Quando ci liberiamo da ogni dipendenza la nostra vita si allarga miracolosamente. Subentra il feeling del fregarsene e di passare la palla ai Poteri Superiori.

MAI DISCONNETTERSI

Succede spesso che gli umani si taglino fuori e si disconnettano dalla condizione interna di energia mistica. Come conseguenza si sentono deboli e insicuri. Cercano così di rifarsi prendendo energia dagli altri, tentando di manipolare o di dominare l’attenzione altrui. Ma, quando forziamo le energie degli altri a nostro vantaggio, ci sentiamo energizzati ma lasciamo gli altri indeboliti e pertanto disposti a controbattere l’usurpazione subita, creando così un conflitto psicologico per il potere.

IL MESSAGGIO MISTICO DICE CHE L’ENERGIA STA DOVUNQUE PURCHÉ SENTIAMO AFFETTO ED ARMONIA PER OGNI COSA

L’universo provvede a tutti i nostri bisogni, basta che ci apriamo a lui. L’importante è adattarsi ai posti in cui ci troviamo. L’energia sta dappertutto in forme diverse. L’importante è non pensarci tanto ma amare tanto. Il sentimento che ci pervade deve essere “Sento amore e affetto per ogni cosa”. Non è che voi dovete fabbricare amore, ma solo permettere all’amore di entrare dentro di voi. Come dice Thich Nhat Hanh, grande mistico vietnamita, Present Moment Wonderful Moment. La condizione necessaria per l’esistenza della pace e della gioia è la consapevolezza che pace e gioia sono a nostra disposizione. Non appena apprezziamo la bellezza e l’unicità delle cose, riceviamo per magia automatica una sferzata di energia. Più ci avviciniamo all’illuminazione e più spesso riscontreremo segnali sul nostro progredire. Una crescita accelerata significa che stiamo attuando una nuova e profonda connessione col nostro sé superiore. Non c’entrano fattori esterni. Tutto accade dentro di noi.

INTERESSE PER IL PARANORMALE A PARTIRE DAGLI ANNI ’60

Fin dagli anni ’60 l’interesse per il paranormale si è moltiplicato. C’è stata una crescita enorme della letteratura sui fenomeni come le abilità extra-sensoriali, i fatti verificabili sulle vite passate, esperienze di quasi-morte o esperienze fuori dal corpo, esperienze mistiche tramite pratiche spirituali. Sempre più gente è disposta a discutere e a parlare di propri personali incontri con le forze misteriose del mondo invisibile. Qualcosa di inatteso e di inesplicabile prende piede nella nostra vita. Uno si ritrova sulla soglia dei miracoli. Chiamalo pure stato di grazia, momento magico, o qualcosa che trasforma l’impossibile in possibile.

KUNDALINI, CHAKRA E SILVER CORD

Questa energia interna a disposizione di tutti noi viene chiamata Kundalini nella tradizione spirituale indiana. Quando viene attivata essa sale lungo la corda spinale stimolando i centri energetici del corpo, rilasciando sensazioni emozionali e fisiche. Carl Jung che ha studiato a fondo le varie forme di misticismo pensa che ci vorranno probabilmente millenni prima che l’Occidente assimili tutto questo. Importantissimo ricordarsi sempre che noi siamo molto di più del nostro corpo fisico. Quello che distingue un viaggio mediocre e banale da un viaggio mistico è un più alto livello di coscienza. Tale coscienza può dipendere da disciplina spirituale e da pratiche meditative, ma può anche essere scatenato da un rischio mortale, da un dramma personale, o da un momento di riflessione profonda.

CAMBIO DI COSCIENZA TRAMITE CHIARI SEGNALI MISTICI

I cambiamenti che avvengono nella vita di quelli che sperimentano esperienze mistiche si possono sintetizzare come segue:

  • Connessione a una fonte energetica superiore,
  • Caduta di interesse nella accumulazione materiale,
  • Aumentato apprezzamento della bellezza di persone e cose,
  • Incremento abilità personali,
  • Incremento del desiderio di apprendere,
  • Aumento delle abilità extra-sensoriali,
  • Acquisizione di spirito missionario,
  • Perdita di senso egoistico,
  • Capacità di ispirare gli altri.

CONTROPROVE CONCRETE CHE SIAMO IN CONNESSIONE CON L’ENERGIA UNIVERSALE

Sperimentiamo leggerezza del nostro corpo? Ci sentiamo galleggiare sui nostri piedi? Proviamo vivaci percezioni di colori, profumi, sapori e suoni? Avvertiamo un senso di bellezza generalizzata? Sentiamo un senso di pienezza, di unità, di totale sicurezza in noi stessi? Proviamo soprattutto lo stato di super-coscienza chiamato Amore, Amore non verso qualcuno o qualcosa ma come costante sensazione di base nella nostra vita? È proprio questa connessione con l’Energia Totale che risolve tutti i conflitti, senza spingerci a carpire e sottrarre energia dagli altri.

PRATICA RESPIRATORIA DA ATTUARSI IN OGNI POSSIBILE CIRCOSTANZA

Ricordiamoci che siamo immersi in un universo fatto di pura energia. Ricordiamoci che in ogni momento del giorno, e che ad ogni nostro importante incontro, abbiamo questa energia speciale a nostra disposizione sempre che rimaniamo aperti ad essa. Prestiamo attenzione attenzione al nostro corpo frequentemente durante la giornata e sfruttiamo le occasioni per respirare coscienziosamente. Facciamo in modo di tirar dentro aria fresca profondamente nell’intero organismo. Visualizziamo mentalmente lo scambio rigenerante ed energizzante di aria che sta avendo luogo nei nostri polmoni e nel nostro sangue. Immaginiamo che stiamo gonfiando il corpo come l’energia dell’universo. Teniamoci aperti ed espandiamoci. La respirazione cosciente ci offrirà equilibrio e centratura di fronte a qualsiasi situazione. Esprimiamo gratitudine per tutto quello che stiamo ricevendo. Se vogliamo apprendere tecniche specifiche per usare il respiro come rafforzamento, guarigione, pulizia e ringiovanimento esistono libri e metodi orientali chiamati Chi Gong, Yoga e Pranayama.

CHIARIMENTI SUL NOSTRO PASSATO FAMILIARE

Ognuno di noi farebbe bene a riandare indietro nelle proprie esperienze in famiglia, per rivedere la propria storia. Alla luce della nostra vita energizzata raccoglieremo dettagli veritieri su chi siamo, su quale strada stiamo percorrendo e su quello che stiamo facendo. Inspirando calmo il mio corpo, espirando sorrido e mi rilasso: Present Moment Wonderful Moment.

GLI INTIMIDATORI AMANO FARSI SENTIRE

In ogni dramma ci sono attori diversi. Gli intimidatori attraggono l’attenzione attraverso voce alta, forza fisica, eccessi di ira. Mantengono tutti sotto tensione. Tengono la gente col fiato sospeso. Rendono le persone impaurite ed ansiose. Basilarmente egocentrici, danno ordini, parlano in continuazione, si mostrano autoritari, inflessibili, sarcastici e violenti. Gli intimidatori sono probabilmente i soggetti più esclusi e tagliati fuori dall’energia universale. Nella loro fase di esordio conquistano attrazione e credito creando intorno a se stessi un’aura temporanea di potere e di soggezione.

GLI INTERROGATIVI VIVONO NELL’INDIFFERENZA E NEL DISTACCO

La gente indifferente è presa dai suoi problemi interni di lotte e conflitti irrisolti, di paure e di dubbi. Il suo comportamento varia dal disinteresse alla indisponibilità, alla non cooperazione, alla non condiscendenza, al rifiuto, alla contrarietà, alla circospezione. Specialisti nel sottrarsi come forma di difesa, tendono a tagliare la loro energia con frasi “Con me non funziona, Io sono diverso dagli altri, Nessuno capisce realmente cosa sto cercando di fare, Sono confuso, Non voglio partecipare a questo gioco”.

I VITTIMISTI SEMPRE IN CERCA DI AIUTO

Non hanno mai abbastanza potere per confrontarsi alla pari col mondo esterno in modo attivo, e così sollecitano simpatia, appoggio e solidarietà, cercando di attrarre energia verso se stessi. Pessimisti stabili denotano espressioni facciali preoccupate, singhiozzanti, tremanti, piagnucolose. Ti seducono con la loro vulnerabilità e col loro bisogno di aiuto. Il loro comportamento varia dal cercare di convincere, al difendersi, al trovare scuse, al dare spiegazioni ripetute, al dire troppo, al voler risolvere problemi non di loro competenza.

CONSIGLI COMPORTAMENTALI SULLO SCAMBIO ENERGETICO

State centrati nella stessa vostra energia e ricordate di mandare agli altri quanta più energia possibile. Ogni persona che incontrate è portatrice di un messaggio. Se siete presi da una sterile lotta per l’energia, perderete tale messaggio. Pertanto dovete vedere il prossimo senza giudizi preventivi e senza preconcetti. Dovete dargli volontariamente energia anticipata in modo che essi siano in grado di riceverla e di restituirla.

PROGRESSO SÌ MA SENZA PRETENDERE PERFEZIONE

La vita è un viaggio, non un risultato finale. È importante migliorarsi, ma occorre anche saper accettare noi stessi e gli altri nel modo che siamo. Potremmo non apprezzare e gradire gli altri e il loro comportamento, e viceversa, ma la vita consiste nel portarsi verso una unità armonizzata ed amorevole. Demonizzare, giudicare, criticare e confrontare noi stessi con quello che sono e che fanno gli altri non aiuta. Dovunque possibile dobbiamo operare verso una pacifica unificazione. Quando senti che il tuo cuore è aperto e che sei in pace con qualunque cosa accada nella tua vita, allora sei connesso con la tua energia. Quando il dubbio ti assale, guarda al lato divertente e umoristico delle cose, prenditi un buon respiro e fa qualcosa per incrementare la tua energia interna.

COME MANTENERE L’ENERGIA AI MASSIMI LIVELLI

Queste sono istruzioni regalate dal peruviano Padre Luis Albero Sanchez (1900-1994). Praticate giornalmente il suo metodo e diventerà una vostra seconda natura. Utile soprattutto quando vi sentite impauriti, confusi o sottomessi.

  • Focalizzate sull’ambiente fantastico che vi circonda o su un oggetto attraente,
  • Pensate a un fatto o a una situazione positiva ed energizzante del vostro passato,
  • Pensate a cose belle, a forme uniche, a colori splendenti che irraggiano gli oggetti intorno a noi,
  • Fate respirazioni profonde e coscienti, trattenendo il respiro per un po’ prima di espirare,
  • Respirate tra le bellezze naturali che vi circondano finché non vi sentite rivitalizzati,
  • Visualizzate ogni respiro come vi riempisse al pari di un pallone,
  • Sentite l’energia e la leggerezza che vi pervadono,
  • Fate in modo di sentirvi armonizzati e amorevoli nelle vostre emozioni di fondo,
  • Immaginate che il vostro corpo sia circondato da un vibrante fascio di luce,
  • Immaginate di diventare un Essere Radioso ed Irradiato, inalante ed esalante energia universale,
  • Notate che i vostri pensieri sono diversi quando state in alta vibrazione, quando siete connessi alla Alta Energia, per cui vi sentite aperti a qualunque cosa succeda,
  • Quando voi vi trovate pieni, in stato amorevole, niente e nessuno può prendervi più energia di quella che voi siete in grado di rimpiazzare. L’energia che fluisce fuori di voi crea una corrente che fa rifluire dentro l’energia ripristinante.

PORSI LE GIUSTE DOMANDE

Una volta che vi ponete le giuste domande, la risposta arriva sempre. Sentimenti e ispirazioni vanno e vengono come nuvole in un cielo ventoso. “Respiro consapevole è la mia ancora di salvezza: Present Moment Wonderful Moment”. Agisci solo quando i tuoi sentimenti sono invitanti, positivi e aperti. Se un pensiero torna a me tre volte, lo faccio. Le intuizioni sono insistenti e persistenti. Se una cosa è davvero importante non la dimentichiamo. Essa torna a noi e si ripresenta più volte.

DECALOGO PER NEUTRALIZZARE LE PAURE DELETERIE

Persino la paura ha le sue motivazioni. La paura va sconfitta col pensiero positivo. Ma la paura è anche parte naturale della vita. È persino un alleato quando ci aiuta ad evitare un pericolo e un rischio. Può essere importante riconoscere e rispettare la paura piuttosto che ignorarla o negarla. Dobbiamo imparare a distinguere tra le paure autolesionistiche e gli effettivi segnali di pericolo. Ci sono mezzi per neutralizzare la paura:

  1. Focalizzare sul respiro per alcuni minuti,
  2. Quietarsi il più possibile e trascorrere alcuni minuti da soli,
  3. Svuotare la mente e rilassarsi,
  4. Chiedere aiuto se serve,
  5. Trasmettere positività e armonia circondando te stesso e gli altri di luce,
  6. Non appena pensieri di paura e di dubbio arrivano, scaricali nella luce,
  7. Focalizza sulle tue necessità e vedi con chiarezza i risultati che ti proponi di ottenere,
  8. Ricordati che puoi sempre avere delle opzioni e fare delle scelte,
  9. Quando hai ottenuto un po’ di calma, ci sono sempre messaggi che arrivano a tuo vantaggio e beneficio,
  10. Quando ti senti pauroso e insicuro, sposta le tue attenzioni sui tuoi più elevati obiettivi. Immagina te stesso nelle migliori condizioni, circondato da bellezze naturali e da tanti amici.

METODI PER AGGANCIARSI AL FLUSSO EVOLUTIVO

Mantieni forte l’energia restando aperto e sentendo l’amore che ti arriva dentro, osservando la bellezza insita nel caricarsi di energia. Blocca tutto ogni volta che una sosta è necessaria per costruire energia. Rimani in stato di di armonia e di amore il più a lungo possibile. Centra te stesso nel presente. Presta attenzione ai tuoi pensieri e ai tuoi sogni. Raffronta i tuoi obiettivi con la presente situazione e scopri cosa stai trascurando e cosa ti manca. Offri piena attenzione ed energia a tutti quelli che incontri. Tutti sono portatori di un messaggio per te e tu stesso hai pure un messaggio per tutti.

LA MAGIA DI TRASMETTERE UN MESSAGGIO

Il manoscritto dichiara che non esistono incontri casuali. Ognuno si presenta a noi per una ragione e ognuno ha un messaggio per noi. È di vitale importanza stare in allerta verso la gente che andiamo a connettere. Lavorare assieme in gruppo porta a più alte vibrazioni. C’è persino maggiore saggezza e più forza a disposizione, perché la totalità del gruppo è superiore alla somma dei singoli. Ogni gruppo allineato con questa intenzionalità di elevare l’un l’altro e di impegnare il meglio di sé può raggiungere una incredibile creatività. Quando limitiamo il nostro flusso energetico a una specifica persona, ci sconnettiamo dalla nostra fonte universale e ci aspettiamo magari che ogni cosa venga soddisfatta da questa persona. Ma tali aspettative irrealistiche prima o poi scaricano e sterilizzano entrambi i soggetti, e si ricade nella antica ed obsoleta concorrenza tra individui. Come dei bambini affamati cerchiamo di soddisfare i nostri bisogni. Ci focalizziamo invano su un’altra persona come fosse lei la causa dei nostri problemi.

RAPPORTI DI ARMONIA

Un bambino è fatto di energia maschile e femminile. Idealmente verrà nutrito dall’energia di entrambi i genitori fino a quando sarà abbastanza autonomo e indipendente per ricevere pure lui energia diretta dall’universo, che è energia maschile e femminile. Abbiamo soddisfacente amicizia con persone di sesso opposto? Il manoscritto dice che dovremmo resistere all’innamoramento e conoscere le persone al di là della componente sessuale. Conoscere bene una persona di sesso opposto ci aiuta a mantenere la nostra centralità, il nostro equilibrio. Una volta stabilita una vera compatibilità, saremo in grado di creare una relazione stabile. Oltre che essere in armonia e non in conflitto col sesso opposto, dobbiamo cercare il benessere e persino l’euforia quando stiamo da soli. Se siamo capaci di stare con noi stessi consapevolmente nel flusso energetico universale, entriamo nello stato unificato dell’energia maschile e femminile. Diventiamo un cerchio pieno. Stabilizzare i nostri canali significa ascoltare la guida interna e percepire i nostri sentimenti. Stabilizzarsi è legato alla auto-valutazione, all’autostima, all’auto-accettazione e allo scarico dei costanti pensieri negativi che ci perseguitano.

IL ROMANTICISMO STA AL NOSTRO INTERNO

Avremo la giusta relazione quando:

  • Possiamo vivere in modo soddisfacente anche da soli,
  • Non cerchiamo di catturare energia da altre persone,
  • Sappiamo come stare centrati nella nostra energia,
  • Onestamente sappiamo cosa stiamo provando,
  • Comunichiamo senza criticare e senza manipolare,
  • Sappiamo stare staccati dai problemi del nostro partner.

IL PROBLEMA DEI FIGLI

I ragazzi di oggi vengono cresciuti spesso in modo passivo, con poche possibilità di trovare la loro identità e di riconoscere i loro talenti prima di essere gettati nella mischia, prima di essere gettati in una società sempre più sofisticata, specializzata e tecnologica. Alla fine partecipando alla vita solo come spettatori o come motori di intrattenimento. Cadono spesso preda di deterioramento intellettuale.

IL GIUSTO INSEGNAMENTO AI RAGAZZI

Dobbiamo educare i figli a esprimere in continuazione percezioni positive come:

  1. Sono capace,
  2. Contribuisco in modi significativi e il mondo ha genuinamente bisogno di me,
  3. Posso influenzare le cose che mi accadono,
  4. I miei sentimenti sono importanti e credo a me stesso, credo alla mia capacità di imparare dai miei errori,
  5. Sono dotato di self-control e auto-disciplina,
  6. Posso farmi degli amici,
  7. So esprimermi, ascoltare, collaborare, condividere e negoziare le cose che mi interessano,
  8. Sono affidabile e veritiero,
  9. Non tutte le cose vanno come vorrei, ma so adattarmi alle varie situazioni,
  10. Sono in grado di risolvere i miei problemi, ma se mi serve aiuto sono disposto a richiederlo.

I GENITORI EVOLUTI INSTILLANO AI FIGLI BUONI PRINCIPI

Con tali percezioni, un ragazzo è tremendamente avvantaggiato perché sa che, qualunque cosa accada, possiede dentro di sé le risorse per essere ius creativo risolutore di problemi. Questi principi rappresentano alcuni obiettivi dei genitori evoluti. Instillandoli siamo ai ragazzi il miglior dono possibile. Quando si rendono conto di poter fare le loro scelte, questo cambia la loro vita. Riempiti di energia diretta e con una alta fiducia in se stessi e nell’universo, essi saranno in grado di auto-realizzarsi. State loro vicino. Trattate bene i vostri piccoli esseri spirituali che hanno un destino da compiere e completare. Potete solo aiutarli all’inizio, ma non potete controllare il loro destino. Rispettateli. Parlate a loro come esseri umani con un alto senso di sé. Il ridicolo, l’umiliazione, la punizione corporale, il disprezzo non sono tecniche parentali accettabili. Siate aperti ai loro punti di vista. Siate buoni ascoltatori e non fate vedere che non sapete di cosa parlano. Incoraggiate nei ragazzi il senso umoristico non basato però sul ridicolizzare il prossimo.

CONSIGLI PER ENERGIZZARSI AL MEGLIO

Non esiste una regola fissa per diventare essere umano pienamente energizzato. Devi imparare dalla tua diretta esperienza. Comincia la tua giornata stando in allerta per i messaggi in arrivo. Prima di lasciare casa prendi 10 minuti per centrare te stesso, per concentrarti e respirare profondo. Immaginati come un cerchio di energie che entrano ed escono. Durante la giornata, connettiti con la bellezza che ti circonda il più spesso che puoi. Scegliere le cose belle e focalizzare su di esse, mettendo da parte e neutralizzando i fatti disturbanti che pure esistono.

COME CONTROLLARE MINACCE E PERICOLI

Se qualcuno usa tattiche intimidatorie nella conversazione e se ti senti minacciato, evita di continuare. Al massimo chiedi all’interlocutore perché mai è così fuori dai gangheri e digli pure “Tu stai cercando di spaventarmi. Il che non mi sta bene, grazie, chiuso l’incidente”. Se qualcuno gioca a fare la vittima, riconosci pure che sta avendo un momento difficile, chiarendo però che non sei responsabile di quanto gli sta accadendo. Non sentirti in dovere di risolvere i suoi problemi. Se qualcuno la mette sul piano dell’interrogatorio,, rispondi pure che in queste circostanze il dialogo non funziona e che non ti garba di rispondere.

LA CULTURA EMERGENTE STA NEL VIVERE TUTTE LE INTUIZIONI

Dove sta andando la razza umana? Più ci evolviamo e più vibriamo. Il modo per realizzare al meglio la vita futura sta nel vivere tutte le 8 intuizioni elencate nel manoscritto:

  1. Riconosci che l’universo presenta misteriosamente le coincidenti opportunità di spingerci verso il nostro destino,
  2. L’universo ci consente di vedere il passato e di riconoscere che noi, collettivamente, stiamo prendendo coscienza della nostra natura essenzialmente spirituale,
  3. L’universo è pura energia che risponde alle nostre intenzioni e alle nostre necessità,
  4. Gli umani cercano erroneamente di rubarsi energia a vicenda, il che produce senso di scarsità, competizione e lotta,
  5. Siamo in grado di sentire la connessione con l’energia universale e il modo con cui essa espande le nostre prospettive di vita dandoci leggerezza, vitalità e sicurezza,
  6. Liberiamoci dai presenti drammi anche guardando alla forza energetica del nostro capitale ereditario familiare,
  7. La nostra evoluzione ci permette di porre le giuste domande, di ricevere le giuste intuizioni e di ottenere le esaurienti risposte,
  8. L’ottava intuizione ci dà la chiave per mantenere il mistero operante dentro di noi e per mostrarci come tirar fuori il meglio dagli altri.

COME VIVERE SULLA TERRA

Superando la nostra voglia di dominare la natura, noi rispetteremo le sorgenti di energia naturale di montagne, deserti, foreste, laghi e fiumi. Avremo come amica pure la tecnologia. Anche il denaro è una forma di energia. Gli orti e i giardini saranno coltivati energizzando le piante ai massimi livelli. Guidati dalle nostre intuizioni ognuno saprà esattamente cosa fare e come farlo, ritagliandosi un ruolo confacente, e questo si adatterà armoniosamente con le azioni degli altri.

MISTICI, SANTI E SHAMANI

Un affascinante repertorio di capacità e abilità umane fuori dell’ordinario si è succeduto fin dai tempi biblici, dai miracoli di Gesù, alle stigmate dei santi cristiani, alle aure luminose, al vivere senza cibo per anni, alla emissione di profumi speciali e di fluidi guarenti, alla telecinesi ovvero la capacità di muovere oggetti senza toccarli. Casi di profezie, telepatie e chiaroveggenze sono riportati nella vita dei Santi Cristiani, dei Maestri Zen, dei Sufi, dei Maestri Yoga e degli Shamani. Lo Shamanesimo è la diretta esperienza di una comunicazione spirituale con la terra e ci connette con la saggezza della natura. Specifiche tecniche usate per anni dallo Shamanesimo, come cambio di stato di coscienza, riduzione stress, visualizzazioni, pensiero positivo, sono oggi ampiamente usate nelle correnti pratiche olistiche.

ESPERIENZE EXTRA-SENSORIALI

Una figura di prestigio nella convergenza di metodi orientali e occidentali mostra profonda comprensione dello scopo dell’evoluzione umana. Parliamo di Robert Allan Monroe (1915-1995), scrittore americano e creatore dell’Istituto “Ricerca sulla coscienza umana”. “L’uomo è un Essere Transizionale, non Finale. L’uomo in se stesso è poco più che una ambiziosa nullità. Per conoscere alla nostra reale missione sulla terra, dobbiamo eliminare qualunque cosa che contraddice le nostre verità interiori. Nessuna di esse viene imposta dall’esterno. Serve assoluta disciplina se vogliamo progredire”.

DATI SULLE ALTRE DIMENSIONI

L’idea di un dopo-vita o after-life ha fatto parte della cultura umana fin dagli esordi. In conformità con le ricerche nel campo della quasi-morte (near death) e delle esperienze extra-corporee (our of body experiences) la coscienza continua ad esistere anche senza la necessità di un corpo fisico. Monroe è stato un pioniere. Nel 1958 lasciò per diversi mesi il corpo fisico restando tuttavia cosciente (vedi suo testo Ultimate Journey). Dalle informazioni ricevute in dettatura superiore, “La vita umana è straordinariamente preziosa ed avviene allo scopo di ottenere conoscenze ed esperienze che si possono acquisire solo vivendo in un corpo fisico. Nei nostri corpi fisici impariamo a dirigere l’energia, a prendere decisioni, a fare delle scelte, a conoscere ed amare noi stessi e gli altri. Impariamo persino a ridere, che non è cosa da poco. Attraverso lo sviluppo del nostro cervello analitico sinistro sviluppiamo l’evoluzione della coscienza e portiamo ispirazione al cervello destro. Il nostro ciclo vitale richiede una varietà di vite diverse, al fine di ottenere più esperienze nella nostra necessità di sviluppo dell’anima. La forma emergente della nuova umanità viene spesso chiamata Homo Noeticus (Uomo Cosciente). La motivazione è di diventare persona cooperativa e amorevole, non concorrenziale e non aggressiva, persona che vive in una realtà “multilivello-integrata-simultanea, non lineare-sequenziale”. Purtroppo siamo bombardati da segnali di opposta tendenza. Condizionati e paralizzati da tutto questo, mandiamo fuori informazioni negative e perdiamo la capacità di risolvere i problemi in modo creativo.

COME VIVERE NELL’ECOSISTEMA DELLA NATURA

Nell’ecosistema della natura le specie vivono una dentro l’altra, dipendendo vicendevolmente per la sopravvivenza. Il flusso appare chiaro quando siamo centrati nella nostra stessa energia, capaci di dare liberamente energia agli altri. Due leggi naturali nella comunità di successo sono flessibilità e diversità. Vivi le otto intuizioni. Sei parte di una accelerata evoluzionistica. In ogni posto di lavoro, in ogni disciplina troverai sì resistenze e timori di cambiare ma anche supporto e gradimento. Mantieniti in crescita. Molta enfasi del Manoscritto è sull’Energia, nel riconoscerla, vederla, ascoltarla, costruirla, centrarsi ed armonizzarsi in essa.

LE REGOLE BASILARI DI ROBERT ALLAN MONROE

Dalle sue esperienze extra-corporee Monroe ha appreso quanto segue:

  • Sappi che sei molto di più del tuo corpo fisico,
  • Ricorda che sei qui per fare certe cose,
  • Il tuo fine ultimo non è la tua sopravvivenza fisica, e non è il tirare a campare,
  • Comprendi che sei qui sulla terra per scelta superiore,
  • Quando hai soddisfatto il tuo obiettivo di capire, puoi anche andartene a cuor sereno,
  • Percepisci il mondo per quello che è, una scuola speciale, un posto per imparare,
  • Partecipa e divertiti nella vita il più possibile, ma non diventarne schiavo e dipendente.

*****

ANNOTAZIONI FINALI

ENERGIA E SPIRITUALITÀ SONO VALORI COSMICI E NON RISERVATI AI DIVI E AI RE DI DANARI

Da rilevare come la maggior parte di queste opere di carattere motivazionale ed ispirativo, di questa super-pedagogia comportale e spirituale arriva soprattutto dagli Stati Uniti, non a caso lo stato col più alto indice di super-miliardari al mondo.
Evidente poi che ci siano collegamenti e infiltrazioni culturali-politiche-religiose, tanto improprie quanto deleterie, non necessariamente volute o pianificate o subite dagli autori di questi testi, ma comunque utilizzate e sfruttate da determinati movimenti, chiese, sette, centri di potere economico-politico-spirituale, come ad esempio Scientology e simili. Non vorrei scalfire la bellezza e il valore intrinseco delle Celestiali Profezie con questo commento finale. Dopo tutto il dolce delle cose belle, l’amaro del fiele finisce per essere doppiamente indigesto. Ma credo che queste considerazioni vadano fatte, soprattutto per il taglio decisamente sociale e globale di queste opere mistiche, amorevoli e fraternizzanti.

OGNI TIPO DI INGORDIGIA VA CONTRASTATA

Siamo decisamente contro non solo l’ingordigia materiale e monetaria di una minoranza, ma anche contro l’ingordigia energetica e spirituale di pochi eletti, che spesso commettono il grave errore di accumulare danari e potere in sovrabbondanza come si trattasse di pedine della dama o degli scacchi, e magari poi di divertirsi a fare i protagonisti sotto forma di benefattori. Ma l’esistenza è qualcosa di molto più complesso, e non può essere ridotta a un banale gioco. In ogni caso è giusto ricordare che James Redfield si dedica da decenni al recupero di minori disagiati, dimostrando di quale pasta è realmente fatto.

DALLE PISCINE DI HOLLYWOOD ALLE BARACCHE DI MANILA

Facile esaltare le cose belle intorno a te e facile ignorare le cose negative, quando nuoti in una magnifica piscina hollywoodiana, quando ti muovi liberamente nella spettacolare realtà americana, vagabondando tra autostrade e aeroporti dalla Florida al Texas e alla California, con le dovute carte di credito. Va a fare questi discorsi a chi vive sporco e misero in una baracca di cartoni e lamiere, magari ai margini di una gigantesca e fumante discarica nelle Filippine. Va a dire queste cose a chi non riesce a sbarcare il lunario per sé e la famiglia e non ce la fa a giungere a fine mese. Va a dire queste cose a chi non riesce a trovare una occupazione dignitosa, magari perché il suo paese è stato messo in croce proprio dai cinici meccanismi economici-monetari americani. Va a dire queste cose a chi ha trovato sì lavoro in fabbrica, ma in una fonderia dove tutto scotta e tutto inquina. Ovvio che i buonisti obietteranno che questo è uno scivolare nel pensiero negativo. Il fatto è che non si possono enunciare delle regole morali e comportamentali ignorando la realtà esterna, tappandosi cuore, mente, naso, occhi e orecchie di fronte ai fatti concreti della vita quotidiana.

SCONFIGGERE LA FAME NEL MONDO, IN PARTICOLARE LA FAME DI CONOSCENZA E DI PERCEZIONE

Verissimo dire che siamo molto di più del nostro corpo fisico. Giustissimo dare il giusto valore agli aspetti spirituali della nostra esistenza. Siamo a maggior ragione convinti che tutte le risorse, particolarmente quelle mistiche e quelle energetiche qui messe giustamente in grande rilievo, richiedono di essere equamente distribuite. Pertanto sia ben chiara la nostra motivazione. Proponiamo ben volentieri pensieri di bellezza, di salute, di poesia e di amore, nella ferma convinzione scientifica che simile chiama simile. Ma rimane prioritario che queste lezioni, questi metodi, questi buoni auspici e queste preziose intuizioni diventino comprensibili ed applicabili anche fuori dell’America, specie tra la gente comune e non soltanto tra i fortunati e tra i Vip. Vale il principio che se una cosa non è applicabile e non è valida per tutti, perde gran parte del suo valore e del suo significato. Questo vale per l’Igienismo Naturale del Fisico, dell’Alimentazione e Dintorni, e vieppiù vale per l’Igienismo dello Spirito, delle Energie Nascoste Universali e dell’Anima.

Valdo Vaccaro

Puoi acquistare il libro “La Profezia Di Celestino” su ilGiardinodeiLibri.it