CRITICHE AL VETRIOLO SULL’IGIENE NATURALE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

SOLIDITÀ MEDICA E PRECARIETÀ IGIENISTICA

Buongiorno dr Vaccaro, La medicina è fondata su delle solide basi scientifiche, l’igienismo su cosa si basa? Nell’igienismo non esistono prove scientifiche a supporto o prove cliniche di efficacia. Lei mica ha diretto dei centri di ricerca oppure ha fatto delle sperimentazioni? A che titolo Lei trae queste affermazioni? Tali asserzioni non sono dimostrate scientificamente e non corrispondono a nessuna evidenza clinica o scientifica di merito.

LEI A CHE TITOLO PARLA?

Lei generalizza troppo e condanna in toto la classe medica. Ma lo sa che i medici sono delle persone che hanno studiato 6 anni, più 5 di specialistica e 2 anni di master? Lei a che titolo parla? Sì, va bene l’esperienza, ma c’è anche bisogno del “pezzo di carta” che Lei disprezza. È come se io mi mettessi a parlare di bilanci o azioni. Non ne ho competenza e titoli. Lo lascerei fare a Lei che è commercialista.

COSA OFFRE IN CAMBIO?

Anche nel Suo libro Alimentazione Naturale in premessa Lei dice di rivolgersi comunque al medico che è l’unico che può prendere delle decisioni sullo stato di salute del paziente. Questa notte ho rivisto il video di due ore “Il perenne conflitto tra igienismo e medicina”. Lei condanna soltanto e critica, ma cosa offre in cambio? Anche quando c’è l’intervento di quel medico, Lei va subito sulla difensiva.

C’È GENTE CHE SOFFRE

Le consiglio di stare molto attento perchè dietro il monitor delle persone che scrivono c’è anche tanta gente che soffre ed è nella disperazione più totale. Facendo così, specialmente nei soggetti più fragili, c’è il forte rischio che Lei incappi nel reato di esercizio abusivo della professione medica.

SI TUTELI MEGLIO

Mi spiego meglio, quando si scrivono i libri o gli articoli nel blog è necessario inserire sempre una bibliografia (o specificare che tali informazioni non sostituiscono la visita medica) affinchè le persone interessate possano confrontare ed incrociare i dati, ma soprattutto è una Sua tutela affinchè nessuno abbia da ridire. Cordiali Saluti.
Silvio da Bergamo

*****

RISPOSTA

MEDICINA SCIENTIFICAMENTE LEGATA A BIG PHARMA

Mi spiace contraddire le tue affermazioni. I tuoi giudizi lasciano trasparire una perniciosa mancanza di conoscenza storica sull’igienismo, per cui ti invito a leggere Storia dell’Igienismo Naturale. La medicina si basa su solidi fondamenti scientifici? Starai mica scherzando? La medicina convenzionale moderna si basa se vuoi sui promotori scientifici che sono i piazzisti di farmaci per conto di Big Pharma. Scientifica in questo senso sì, certamente. Il punto non è questo.

VIVIAMO IN UN MONDO SCHIAVIZZATO, IRREGIMENTATO E MONOPOLIZZATO DA UNA MEDICINA COSTOSA E FALLIMENTARE

La medicina è diventata suo malgrado una tecnica di intervento invasivo sui sintomi. Le critiche più dure alla medicina convenzionale, tanto per essere chiari, arrivano dagli stessi medici. È Big Pharma e la Chiesa Medica di Atlanta, con le sue multinazionali del farmaco, del vaccino e dell’integratore a dominare la scena e a guidare il mondo a bacchetta.

STO CON IPPOCRATE, GALENO, PARACELSO, BÉCHAMP, TILDEN, EHRET, PETTENKOFER, BIRCHER-BENNER, GERSON, SCHWEITZER, MENDELSOHN

Trovo anche della negatività gratuita e malcelata nelle tue osservazioni, oltre che un paternalismo offensivo di cui non ho alcun bisogno. Potrei aver fatto il carpentiere, lo stradino o qualsiasi attività tra le più umili. Le cose non cambierebbero di una virgola. Il grande Paracelso, non a caso, raggelò un pubblico di accademici affermando di aver imparato medicina vera e lezioni di vita dai barbieri, dai barboni e dalle prostitute, piuttosto che alla facoltà di medicina.

SE PROPRIO CI TIENI PARLO A TITOLO DI LIBERO RICERCATORE E DI FILOSOFO-APPRENDISTA

Non soffro sicuramente il complesso del non essere medico. Non accetto etichette. Se proprio muori dalla voglia di appiccicarmene una chiamami pure libero ricercatore e apprendista-filosofo del benessere. Ritengo che chiunque al mondo abbia il diritto di dire la sua su temi che riguardano il suo benessere e quello delle persone che lo circondano. Il suo vero banco di prova e di giudizio sarà la gente stessa che lo boccerà o lo promuoverà sulla base dei risultati concreti e non delle chiacchiere fini a se stesse.

CREDO NELLA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE

Per quanto mi concerne ho fatto tante cose interessanti ma mai il commercialista. Coltivo peraltro da sempre, da quando stavo sui banchi delle elementari, l’hobby della salute. I percorsi scolastici non sempre sono lineari e coerenti. Le mie lauree in economia, naturopatia e filosofia mi consentono di esprimermi culturalmente, visto che credo nella libertà di pensiero e di parola, nella circolazione e nel confronto costruttivo e pacifico delle idee.

PREDO NOTA CHE NON SEI TRA I MIEI ESTIMATORI

La libera scuola che ho creato senza spillare un soldo allo stato italiano, ruota intorno alle mie pubblicazioni e intorno a 4000 tesine circolanti che il pubblico dimostra di apprezzare da 6 anni. La mia iniziativa è nata chiaramente a fin di bene e per testimoniare che non c’è soltanto la curomania dei medici, degli omeopati, degli ortomolecolari, dei dietologi ufficiali, dei ciarlatani con laurea e senza laurea. Non certo per dare vuote speranze o per illudere.

NIETE FUMO E NIENTE ARIA FRITTA

Non mi risulta di essere un venditore di fumo. I fatti parlano chiaro. Lettere cariche di ringraziamenti mi arrivano giornalmente da ogni città italiana e anche dall’estero. Anche da ottimi medici, se permetti. Non ho guarito nessuno e non faccio il guaritore. Chiunque sostenga di guarire è un millantatore. Uno che bleffa. Tutte le guarigioni, mediche e non-mediche, sono in realtà auto-guarigioni dovute ai meccanismi auto-guaritivi del corpo.

VENGO GIUDICATO, VAGLIATO ED ESAMINATO TUTTI I GIORNI

Al massimo posso attribuirmi il merito di aver insegnato ad auto-guarire e a ritrovare il benessere ai non pochi che mi seguono. La mia scuola, pur nel suo piccolo e nella sua precarietà organizzativa, dimostra tutti i giorni la sua efficacia. Ci sono casistiche e problematiche reali. Ci sono scambi di opinioni e testimonianze di auto-guarigione. È libera, aperta e gratuita ricerca, potenzialmente utilizzabile da chiunque abbia voglia e interesse a farlo.

FRANCHEZZA E VERITÀ POSSONO RISULTARE SCOMODE, SGRADITE ED INDIGESTE

Non mi sono mai sognato di svolgere attività clinica, né mi è mai interessato di fare il medico. Generalizzo troppo? Faccio di ogni erba un fascio? Forse mi leggi poco e male. Sono un ammiratore sperticato di troppi medici di ieri e di oggi, per essere definito mangia-medici. Ho medici persino in famiglia. Che tra i medici esistano fior di scienziati e di ricercatori nessuno lo nega. Che i medici abbiano una conoscenza superlativa dell’anatomia nessuno le nega. Che siano eccezionalmente abili col bisturi e la chemio nessuno lo nega. Eppure tutto questo non basta affatto per ridare equilibrio e serenità alla gente, per insegnarle a star bene lontano dalla schiavitù dei farmaci.

LE MIE CRITICHE SI RIVOLGONO ALLA PARTE MARCIA E PUTRIDA DELLA MEDICINA

In ogni caso ho il massimo rispetto per le persone prese singolarmente e per le fatiche di Sisifo sopportate dai laureati in medicina. Le mie critiche sono rivolte ai lati marci del sistema sanitario, al monattismo pasteuriano incredibilmente in auge nella sanità, alle corruzioni clamorose, alle farse clamorose dell’Aids. Se poi tu ti sei fatto un’opinione diversa ed ingenerosa, pescando una tesina tra le tante ed interpretandola modo tuo, pazienza.

CULTURA SALUTISTICA, NIENTE RICETTE E NIENTE PRESCRIZIONI

Non sono medico e lo dico ad ogni piè sospinto. Non svolgo alcun tipo di attività terapeutica. Mi limito dunque a fornire istruzioni di tipo salutistico o igienistico-naturale mediante i miei libri e il mio blog. Un discorso del tutto culturale e mai prescrittivo. Oggettivamente, il movimento igienista si trova spesso su posizioni opposte a quelle della medicina convenzionale. Inevitabile pertanto dover esporre con franchezza le differenze esistenti.

LA FRANCHEZZA NON PUÒ ESSERE DEMONIZZATA

L’invito a rivolgersi al medico è una delle tante formule rituali-legislative. Qualcosa di estremamente incoerente ed ipocrita. La mia posizione è chiara. Invito chi crede nella medicina a rivolgersi al medico ed invito tutti nell’emergenza a rivolgersi al pronto soccorso. Informo pure il pubblico che la Health Science o la Scienza salutistica, nuova denominazione dell’Igiene Naturale, implica ragionamenti e percorsi diametralmente opposti a quelli della medicina convenzionale, per cui serve una libera scelta di campo onde evitare confusioni, disorientamenti e conflitti interiori.

I NON-MEDICI SONO VULNERABILI ED ATTACCABILI

È comprensibile che fare libera cultura salutistica indipendente ed autonoma in un mondo dominato da monopolio medico totale sancito da leggi dello stato, renda i non-medici vulnerabili a denunce, a ritorsioni, ad accuse di abusivismo medico, anche se prive di fondamento nel mio caso personale, in quanto l’igiene naturale pratica la non-cura del sintomo, la non prescrizione di farmaci e di integratori, il non uso di strumenti terapeutici, di manipolazioni o di tecniche psicologiche. L’igienismo si limita a istruzioni che sono essenzialmente comportamentali, nutrizionali e al massimo erboristiche.

PER L’IGIENE LE CAUSE DI MALATTIA SONO COMPORTAMENTALI, TOSSICHE E IATROGENE O MEDICO-CAUSATE

Chiaro che i confini sono labili e che si corre sul filo del rasoio. Anche perché l’igiene naturale è una scienza salutistica che deve pur dare le sue interpretazioni su quelle perdite di equilibrio che la medicina chiama malattie e che l’igiene definisce al contrario benettie o scarichi di tossine.

LIBERA INFORMAZIONE FORNITA A CHI LA RICHIEDE

Per l’igiene non esistono al mondo guarigioni ma solo auto-guarigioni. L’insegnamento praticato e promosso è tutto volto a mettere il corpo (la forza innata naturale chiamata sistema immunitario) nelle migliori condizioni per autoguarire. Nessun interventismo, nessuna pratica invasiva, nessuna iniziativa medicale, nessuna ciarlataneria, nessuna curomania, ma libere e trasparenti informazioni date a chi le richiede, in ottemperanza ai principi igienisti della non-cura.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

26 commenti

  1. La mia guarigione grazie alle informazioni di Vaccaro dopo 5 anni di inutili tentativi di medici con il pezzo di carta che mi hanno prescritto medicinali tali da riempire un rotolo di carta igenica può essere catalogata come scientifica o devo essere vivisezionato per essere attendibile?

  2. Simone Milanese on

    La Salute è un diritto sancito dalla Costituzione Italiana e il fallimento della Medicina e del Sistema sanitario nazionale è sotto gli occhi di tutti. Forza Valdo!!!

  3. Per Silvio da Bergamo: la medicina e la farmacologia NON sono scientifiche, sono le uniche scienze che non possono utilizzare il metodo scientifico. Attenzione che questo non significa che sono in toto da buttare, significa solo che sono le uniche scienze che NON POSSONO utilizzare il metodo scientifico.
    Utilizzano piuttosto il metodo statistico, oltre ai metodi politici di cui parla Valdo.

    La motivazione di ciò è molto semplice: l'Essere Umano sulla propria salute ne sa pochissimo, anche se mettiamo insieme i migliori specialisti del mondo di tutte le arti curative esistenti. Le variabili sono talmente tante e la maggior parte completamente sconosciute che non è possibile fare diagnosi e proporre guarigioni col metodo scientifico. Teniamo conto che ogni Essere del resto è unico e irripetibile.
    Il metodo scientifico invece deve trovare soluzioni specifiche a problemi specifici che funzionano SEMPRE. SEMPRE non significa in tutti i casi meno 1, SEMPRE significa SEMPRE.
    Spero sia chiaro quindi che un'arte curativa di qualsiasi tipo per il momento, e sicuramente ancora per molti anni, NON può assolutamente dichiararsi scientifica, a meno di modificare il significato del metodo scientifico.

    Sarebbe interessante introdurre nella valutazione quando e come un'arte curativa funziona, anche se non se ne conoscono i dettagli profondi. Questo consentirebbe di raggiungere risultati con l'osservazione e l'esperienza, cosa che la Scienza moderna purtroppo rinnega.

    Ciao!

  4. Grazie Valdo per la guarigione dalla candida, gastrite, colite e tunnel carpale dopo cure interminabili di dottori che non hanno risolto nulla, questo signore che parla tanto dovrebbe informarsi meglio, dopo che si è impegnato per 6 anni, più 5 di specialistica e 2 anni di master buttati al c..o

  5. La medicina allopatica è alla fine dei tempi. Chiunque abbia il coraggio di guardare più avanti, oltre a risolvere realmente i suoi problemi di salute, entra in un nuovo mondo dove la coscienza e la responsabilità per se stessi la fanno da padrone. Ogni persona che si sveglia toglie risorse alle Aziende sanitarie (e sottolineo Aziende), che inviano i loro patetici agenti a scrivere tristi e banali post come in questo caso; poco importa, sono voci sempre più flebili, trasparenti fantasmi che si dissolveranno nel nulla, un giorno.

  6. sig silvio da Bergamo, i suoi 6 anni di studio, 5 di specialistica, 2 di master sono certificati in cartaceo? Se sì la prossima volta che va a fare la spesa si ricordi di omettere dalla lista la carta igienica.
    Chiedo scusa agli amici del blog ma a leggere certi messaggi da parte di somari patentati è difficile non cadere nella volgarità.

  7. Cristian Scala on

    Grande Aldo purtroppo l'"ignoranza" e una brutta bestia da combattere e sul campo dell'alimentazione e di salute purtroppo c'e ne parecchia.. io ho cominciato il mio percorso di Vegan tendenzialmente crudista dicamo per caso leggendo iil libro di Arnold il grande "la diete senza muco" e poi come di conseguenza mi sn ritrovato a leggerti e ti ringrazio ancora per la forza che hai di scrivere e divulgare la parola di "DIO" perche per me l'alimentazione e una cosa fondamentale e quindi diventando Vegan/crudista e inevitabile avvicinarsi a Dio sempre di piu, nn mi prolungo più e ti dico solo AVANTI COSI!!saluti da Cristian Scala Montebelluna

  8. Ciao Cristian, che l'alimentazione vegan-crudista avvicini a Dio non lo sò, lo spero, di sicuro posso dire che qualcosa l'allontana :la data del proprio decesso 🙂

  9. fabio fontana on

    Semplicemente vergognoso il solito ipocrita ammonimento sui "soggetti più fragili": chi sarebbero costoro? Quelli forse che vengono illusi continuamente proprio dalla medicina ufficiale? A parte il fatto che non si coglie l'automatismo: soggetto fragile/esercizio abusivo della professione medica. Ma vabbé.
    Per il resto il nostro "dottore" ha sicuramente sbagliato indirizzo e argomentazioni. In questa sede c'è un esperto in Salute e nel suo mantenimento, contrapposto agli esperti in malattie e a come mantenerle a vita con i farmaci. E se vossignore permette io preferisco il primo ai secondi, e pretendo d'essere libero di poterlo fare. Sono infatti una persona fragilissima, non intendo certo farmi rovinare da nessuno.

  10. grazie Valdo per avermi insegnato come fare per guarire da un eczema fastidioso alle mani. Ho allontanato con i tuoi consigli una fame nervosa di dolci che mi durava da anni.
    Per aver ritrovato una ottima energia per fare sport nonostante io abbia una giornata super piena.
    Per ogni lettera di insulti e di disprezzo che ricevi ce ne sono almeno 100 che ti ringraziano!!!!
    Grazie Valdo 🙂

  11. Se ho problemi cardiovascolari e vado dal medico laureato, titolato, autorizzato per legge, come rimedio mi ritrovo una ricetta da presentare in farmacia allo scopo di farmi prescrivere gli appositi farmaci.
    Se ho problemi di stomaco e vado dal medico, come rimedio mi ritrovo una ricetta da presentare in farmacia allo scopo di farmi prescrivere gli appositi farmaci.
    Se ho problemi intestinali e vado dal medico, come rimedio mi ritrovo una ricetta da presentare in farmacia allo scopo di farmi prescrivere gli appositi farmaci.
    Se ho problemi di stitichezza e vado dal medico, come rimedio mi ritrovo una ricetta da presentare in farmacia allo scopo di farmi prescrivere gli appositi farmaci.
    Se ho problemi di diabete e vado dal medico, come rimedio mi ritrovo una ricetta da presentare in farmacia allo scopo di farmi prescrivere gli appositi farmaci.
    Se ho problemi di colesterolo o trigliceridi e vado dal medico, come rimedio mi ritrovo una ricetta da presentare in farmacia allo scopo di farmi prescrivere gli appositi farmaci.
    Se ho problemi cutanei, come rimedio mi ritrovo una ricetta da presentare in farmacia allo scopo di farmi prescrivere gli appositi farmaci.
    Questo praticamente per ogni altro problema di salute.
    Putroppo, è così che funziona.
    Praticamente la soluzione consiste nel prendere farmaci.
    Se invece mi fermo un attimo a riflettere, mi chiedo se questi problemi sono causati da ira divina, dal caso, dalla provvidenza o, come va più di moda dire, dalla genetica o invece, al contrario, da errati comportamenti (alimentari e non solo), e comincio a indagare sulle cause di tali problemi, scopro che non serve andare dal medico per poi ricevere ricette per comprare farmaci che il problema non lo risolvono affatto ma al limite lo tengono a bada senza però risolverlo.
    Scopro che tutti questi problemi (salvo eccezioni) sono dovuti a errori commessi, in primis nell'alimentazione.
    E scopro che basta informarsi su come mangiare e su che stile di vita basarsi per evitare detti problemi.
    Scopro che l'ignoranza della gente è il pane quotidiano con cui si cibano le case farmaceutiche e tutto il mondo della medicina vigente che ruota attorno ad esse.
    E mi rendo conto di quanta pena mi fanno familiari, parenti e conoscenti che, mettendosi fiduciosamente nelle mani della medicina, sulla carta unica depositaria della competenza in materia, credono e sperano di uscire dai loro problemi di salute ma in realtà senza nemmeno rendersene conto finiscono per diventare degli assuntori di pasticche varie a vita, dei clienti a vita delle case farmaceutiche.
    E, per giunta,senza risolvere i loro problemi di salute che diventano cronici e tenuti in qualche modo a bada dai farmaci, senza che però questi possano andare alla causa di tali problemi.
    Una beffa vera e propria.
    Quindi, in sintesi, chi me lo fa fare di rivolgermi al medico, assumere farmaci che oltre a non risolvere i miei problemi sono dannosi (come ogni farmaco che, ricordiamolo, è una parola che viene dal greco "Pharmakon" e che significa "veleno") visti gli effetti collaterali ad essi associati?
    Chi me lo fa fare di spendere soldi inutilmente, gravando non solo sulle mie finanze ma anche su quelle collettive (visto che molti farmaci vengono pagati dallo Stato)?
    Chi me lo fa fare di rovinarmi la salute e il portafoglio inutilmente imbottendomi di farmaci nocivi, quando so che la stragrande maggioranza dei problemi di salute dell'uomo dipendono dalla sua alimentazione e dal suo stile di vita e che, agendo su questi fattori, posso risolvere alla radice i problemi che mi tormentano?
    Come qualcuno disse, "Conoscerete la verità, e la verità vi renderà liberi".

  12. Molto prima di diventare vegano crudista già mi chiedevo come fosse possibile che un medico potesse formulare le proprie diagnosi senza chiedere nulla al paziente; senza sapere cosa mangiasse, se facesse uso di droghe, quale fosse il proprio stile di vita e così via. Quando mi sono trasferito da Pergola a Sassoferrato, nelle Marche, ho subito trovato un nuovo medico. Ma dovetti cambiarlo subito perché mi mandò a lavorare con la pressione massima a 65(!!!!) prescrivendomi semplicemente delle goccie. Non mi chiese nient'altro. Delle cause non gli importava evidentemente nulla. L'altro medico lo trovai più serio come professionista, ma esattamente come già detto non mi domandò proprio niente del mio passato, eccetto se avevo avuto qualche malattia di rilievo. E qualche tempo dopo mi rifilò una confezione gratuita del famigerato Vioxx per il dolore temporaneo alle ossa. Già allora gettavo nel cesto dell'immondizia questa roba, così come faccio tuttora. Ma è questa la pretesa scienza? Ma non vi vergognate almeno un pò? Dico a lei e ai suoi amici, sig Silvio da Bergamo…..altro che incrociare i dati. Finitela di deteriorare la salute della gente sruttando la loro ignoranza.

  13. EMANUELA BELLIS on

    Signor Silvio da Bergamo, io so solo che in 50 anni della mia vita la medicina non e' riuscita a curarmi e che da 1 anno sono diventata, grazie a Valdo, vegana tendenzialmente crudista e tutti i miei malanni sono passati [colite, gastrite, ernia iatale, malattia di Meniere, mal d'auto, emorroidi, dismenorrea (sono andata in menopausa, evviva !!!), periartrite alla spalla destra, dimagrimento di 20 chili] TUTTO QUESTO SPARITO IN UN ANNO SOLTANTO DI ALIMENTAZIONE NATURALE !! Grazie Valdo !!!

  14. Scusi Sig. Silvio da Bergamo…..la prego…trovi un sistema anche per metterci in guardia dai legislatori italiani…che, mi scusi sa se glielo dico,…nn fanno proprio i nostri interessi di cittadini (fragili cittadini). Poi se le viene in mente qualcos'altro per noi "poveri illusi" che caschiamo così facilmente nei consigli GRATUITI, DI LIBERA LETTURA ED EVENTUALE MESSA IN PRATICA , CHE NON ESCONO DA SCHERMI ADDOMESTICATI AL FINE DI "PLAGIARE" LA PERSONE, SICURAMENTE COSTATI ORE E ORE E ORE E ORE DI LAVORO, SENZA NESSUNA REMUNERAZIONE (UNA VISITA DA UNA GINECOLOGA LEI SA QUANTO COSTA? PARLO DI MEZZ'ORETTA SCARSA EH……) DAVANTI AD UN PC CHE DISTRUGGE LA SCHIENA E LA VISTA FORNITI DA UN LIBERO PENSATORE COME VALDO VACCARO CHE CONTINUAMENTE (ma forse questo le è sfuggito) SOSTIENE DI NON ESSERE UN MEDICO.
    Poi se le avanza tempo prima di far perdere tempo a Valdo che penso abbia tanto da fare (e mi rifiuto di credere dia consigli a lei su cosa fare e cosa non fare) perchè non prova a parlare un pò in giro con i cittadini italiani? magari cosi…tanto per far due chiacchiere…potrebbe scoprire che non siamo così fragili e dipendenti da aver bisogno del Sig. Silvio che difenda i nostri diritti ma abbiamo una nostra testa per pensare, riflettere, decidere. Soprattutto decidere caro Sig. Silvio….se leggere o meno il blog di Valdo e se applicare o meno quanto lui scrive.
    Forse le sfugge che, contestualmente alla messa in guardia che lei si premura di fare nei confronti di Valdo, sta dando a noi lettori una sorta di etichetta di sprovveduti…
    E poi…ma lei chi è? e che lavoro fa? Poteva anche sprecare due parole in tal senso, così capivamo meglio da chi vengono questi "saggi" consigli..

    Scusi se nn scrivo "cordiali saluti" come ha fatto lei….sa …stonavano un pochino dopo la sua manfrina.

    Rossella, Venezia

  15. Signor Silvio pure io sono una persona fragile,per 44 anni ho sempre sofferto di meteorismo,allergie ai pollini con cortisonici e antistaminici segnati sul ricettario come manna dal cielo e mai risolutorie spesso e volentieri facevo uso di antidolorifici per i mal di testa che voi medici dite di curare.Oggi dopo due anni da quando ho scoperto lo"Sciamano" Valdo ho voluto provare ,gli ho dato fiducia;mai stato più felice ,meteorismo 80% sparito,da due anni non assumo antistaminici e cortisonici per allergie,non so più cosa sia un mal di testa.
    Effetto palcebo!!!!! Se fosse così voi medici sareste ancor più sbugiardati.

    Abbiate lumiltà voi medicidi ricredere sulle vostro credo e aprire i paraocchi.
    Cordiali saluti

  16. Ignazio Podda on

    Antipatici non mi avete lasciato nulla da scrivere……. 😀
    Un abbraccione a tutti, grazie infinite Valdone!!

  17. Dottorino di un Silvio !!! Stai pure lì ad aspettare le risposte scientifiche di una alimentazione corretta che predispone il corpo alla guarigione, che intanto dalla tua parte(ufficiale e scientifica)le persone si ammalano sempre di più, la gente muore di malattie varie. Ancora più sconcertante di malattie iatrogene (in America la prima causa di morte come dice il biologo cellulare Bruce Lipton)e altre riviste come Lancet ecc. Hai ragione ad incazzarti, quando vedi che un certo Valdo senza mezzi senza aver studiato 6 + 5 + 2 anni di medicina, solo dicendomi di mangiare dell'uva delle mele e delle carote così come madre natura le ha create io non ho più le emorroidi IV stadio (le avevo da 20 anni) – l'ulcera duodenale da 30 anni e il mio amico il diabete tipo 1 da 10 anni (ora non più insulinodipendente). Studia studia ancora ne hai bisogno. Non preoccuparti di perdere pazienti perché quelli che seguono i tuoi metodi scientifici te li troverai sempre fino alla fine, l'importante ricordati di applicare i protocolli decisi dalla medicina ufficiale e scientifica, così se ogni tanto qualcuno ti scappa e va a finire 2 mt. sotto terra almeno sei tutelato dalla legge. Non preoccuparti se migliaia di persone guariscono solo cambiando alimentazione, tu ne hai a disposizione per le tue cure (ufficiali) a milioni ancora. Aspetta dottorino la certificazione scientifica delle nostre guarigioni con la mela e la carota, aspetta pure, dottorino. Nel caso che vuoi delle certificazioni (per te inesistenti leggiti magari un testo come The China Study, vedi che il Prof. T. Colin Campbell che ha studiato 6+5+2 anni, a dimenticavo + 40 ha portato avanti la più lunga sperimentazione scientifica (27 anni)sugli effetti del cibo sano naturale come frutta e verdura e le malattie. Probabilmente non ne hai avuto tempo avendo studiato tutti quegli anni e avendo avuto occupati tutti quei fine settimana, quelle vacanze studio quei seminari pagati dalle case farmaceutiche purché prescriva i loro farmaci, a guardarti in giro e conoscere quelle migliaia di ricercatori famosi che confermano l'importanza di una sana alimentazione. Con la nostra alimentazione sana naturale biologica integrale non cotta senza proteine animali=prevenzione=salute=guarigione.
    Ciao dottorino studia studia mi raccomando !!!!
    Gianni.

  18. dr. Silvio , lei e i suoi colleghi professionisti continuate a farvi clamorosi autogol , ma purtroppo in questo mondo costantemente disinformato gli autogol sono fatti passare per vantaggi, gol veri … la vs fortuna e' che la gente ormai non sa riconoscere uno stronzo di cane da una salsiccia … e quindi prende tutto, mangia tutto, e si beve tutto soprattutto .pero' qualcosa sta cambiando , lentamente di certo, ma se non altro si cominciano a vedere luci in fondo al tunnel che avete creato. sbrigatevi a riempire i vs ricettari finche' siete ancora in tempo…

  19. Siete grandi tutti e grande è Valdo

    la medicina ufficiale sta mandando all'altro mondo in anticipo sui tempi migliaia di persone
    la politica italiana e globale sta facendo uguale
    cos'altro volete da noi?

    andatevene prima possibile sia medici sia politici e lasciateci in pace.

    saluti a tutti per un mondo migliore

  20. E' bello sapere che siete guariti dai vostri malanni. Ma cambiare alimentazione non fa di voi dei vegani, siete solo degli egoisti che seguono una dieta.

  21. fabio fontana on

    A SILVIO

    La medicina “è fondata su solide basi scientifiche”, afferma il dottor Silvio. In verità le basi scientifiche della medicina attuale consistono unicamente nel fatto che il farmaco A sopprime il sintomo B (talvolta, non sempre) e niente altro. Oltre a poter determinare effetti collaterali potenzialmente anche mortali.

    Ma qui non stiamo parlando di basi medico-scientifiche, di efficacia dei farmaci, di cure o quant’altro, tutte queste cose le lasciamo ai dottori con il pezzo di carta. Ma piuttosto in cosa consista il Benessere di una persona. La medicina si occupa del Benessere delle persone? A me non risulta. La medicina odierna è strutturata in modo tale da attendere il malato al varco per poi rivoltarlo come un calzino affinché possa poi dire: ecco ti ho curato e guarito. Nonostante la guarigione non sia mai tale se si sopprimono soltanto dei sintomi che nascondono o rimandano il problema. Senza malati niente medicine. E se non ci sono i malati a cui propinare farmaci crolla tutto un sistema, crollano le industrie farmaceutiche, tutte quotate in borsa. Oggi, avendo ormai esaurito gli argomenti, si è tirata fuori la genetica. In pratica sei malato ancora prima di nascere e devi essere curato prima di ammalarti. Affinché nessuno possa sfuggire alle grinfie del sistema medico.

    La medicina attuale, caro dottor Silvio, ha delle gravissime responsabilità.

    A cominciare dalla vivisezione, ipocritamente chiamata “sperimentazione animale”. Milioni di animali torturati ogni anno in nome di una ricerca scientifica, che cerca-cerca e non trova mai niente. Il proliferare di allevamenti di animali destinati al macello, avendo creato il mito delle proteine nobili dal quale le persone non riescono a liberarsi, contribuendo in modo enorme alla sofferenza animale e all’inquinamento del pianeta. Miliardi di pesci uccisi ogni anno, avendo creato il mito degli omega3; contribuendo in modo enorme al saccheggio del mare e all’equilibrio di un ecosistema. Miliardi di galline (e bipedi di ogni specie) destinate ad impazzire in puzzolenti capannoni, avendo creato il mito dell’ovetto che fa tanto bene. Milioni di mucche sfruttate all’inverosimile ogni anno, avendo creato il mito del latte e del formaggio che contengono il “buon calcio” (e del gelato che “sostituisce egregiamente il pasto”). Ma soprattutto per aver creato la schiavitù da farmaci, un metodo infallibile per tenere in pugno e sotto scacco i cittadini, facendo credere che per riottenere uno stato di salute non vi sia altra via che quella. Per non parlare di operazioni sbagliate, di interventi inutili quando non dannosi, di scandali legati al business del farmaco e delle attrezzature sanitarie, del giro d’affari che ruota intorno alla raccolta fondi per la presunta ricerca scientifica, dei farmaci che cambiano nome ma sono sempre gli stessi (Garattini stesso afferma che quelli davvero necessari siano pochissimi), degli ospedali pieni che non riescono ad offrire servizi decenti a chi ha veramente bisogno di terapie d’urgenza, e potrei continuare a lungo.

    Egregio dottor Silvio, potrebbe pubblicamente scusarsi per tutto questo immane disastro? Le sarei grato.

  22. Forse Nicola è un vegano che ha fatto una scelta etica per gli animali, però gli ha fatto male perché è arrabbiato con il mondo!

  23. Marco Nicolè on

    Ringrazio Valdo perchè con le sue tesine "così poco scientifiche" ha permesso al mio corpo di liberarsi da asma e allergie che mi hanno delibitato per quasi 50 anni!!! (rovinando in particolare la mia infanzia). Ora mi pare di essere un'altra persona e vivo un'altra vita senza più dipendenze da medicinali!!!