CRONACA DI UN MINIDIGIUNO PRIVO DI EFFETTI ELIMINATIVI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

PRIMO GIORNO SABATO SCORSO

Salve Valdo, Le scrivo per riportare la mia testimonianza su un digiuno breve di 3 giorni, intrapreso sabato scorso. Il primo giorno sono stata abbastanza bene, senso di fame forte e lieve mal di testa. Ho dormito due ore nel pomeriggio e il mal di testa è passato. Ho bevuto 2 litri di acqua con un po’ di limone ed urinato abbondantemente urine chiare.

QUALCHE INCUBO E QUALCHE AGITAZIONE

Verso sera mi è arrivato il primo ciclo spontaneo, senza farmaci, ormai sospesi da 6 settimane. Nessun dolore e ciclo abbastanza scarso come quantità. Le ricordo che soffro di endometriosi. La notte ho riposato male, con incubi e un po’ di agitazione.

URINE CHIARE GIÀ A PARTIRE DAL SECONDO GIORNO

Il secondo giorno lingua bianchissima e notevole senso di fame, ho riposato tra divano e letto tutto il giorno. Ho bevuto due litri di acqua con spremuta di un’arancia. Mi sentivo un po’ fiacca ma niente di particolare, sempre urine chiare, nessuna evacuazione

LEGGERA TACHICARDIA I AL TERZO GIORNO

Terzo ed ultimo giorno, tanti incubi nella notte, ma complessivamente ho riposato. Sensazione di fame meno forte dei giorni precedenti. Lingua un po’ meno patinata, urine sempre chiare e nessuna evacuazione. In mattinata qualche episodio di tachicardia con circa 80 battiti al minuto, ma mi sentivo il cuore in gola. Ho bevuto due litri di acqua e succo di una arancia e riposato. Verso sera ho interrotto il digiuno con un’arancia.

GRANDE SENSO DI TRANQUILLITÀ

A livello emotivo e mentale ho provato una grande tranquillità. Era come se le preoccupazioni di tutti i giorni non mi toccassero e questo è davvero prodigioso per una ansiosa come me! Questo è quello che ho fatto. Sono soddisfatta perché credo di aver condotto le cose abbastanza bene, considerando che era la prima volta. Quello che le chiedo, se vorrà e potrà rispondermi, è cosa significhi non aver riportato i sintomi che spesso ho letto in altre testimonianze.

COSTANTE SENSO DI FAME E POCHI SINTOMI DI DETOSSIFICAZIONE

Io non ho avuto febbre, le urine sono sempre rimaste chiare, nessun dolore o sintomo importante mentre è rimasto un perenne senso di fame con crampi allo stomaco durante tutto il digiuno. È anche vero che il tempo è stato breve e 3 giorni sono davvero pochi, ma mi chiedevo se il fatto che io non abbia fatto esperienza di sintomi di detossificazione importanti significhi che il mio organismo è ancora molto intossicato o viceversa possa leggersi come un fatto positivo. Con immensa stima e affetto.
Sara

*****

RISPOSTA

SEGNALI CONTRADDITORI DI NON FACILE INTERPRETAZIONE

Ciao Sara. Probabile che il tuo corpo richiedesse un prolungamento del digiuno per innescare un vero e proprio processo depurativo ricco di quegli effetti eliminativi che non hai potuto verificare. Ma, ipotesi opposta, la tua continua sensazione di fame dimostra che il tuo corpo gradiva un stop al digiuno e una ripresa alimentare. Segnali abbastanza contraddittori pertanto. Può essere che il clima umido invernale abbia giocato un ruolo in tutto questo.

POSSIBILITÀ DI ALTRO DIGIUNO PIÙ AVANTI O ANCHE DI UNA RIPRESA ALIMENTARE IMPRONTATA ALLA DEPURAZIONE

Potresti pertanto rifare l’esperienza più avanti con temperature meno proibitive, magari verso maggio o giugno. Oppure puoi semplicemente continuare l’opera depurativa mediante il mantenimento di una dieta leggera e marcatamente depurativa, con frutta ed estratti freschi in mattinata e con verdure verdi e anche cotte la sera, corredate da patate e legumi.

GLI EFFETTI ELIMINATIVI SONO GESTITI DALLA TUA IMMUNOCOMPETENZA INTERNA

Le crisi eliminative innescate da un digiuno o da un comportamento depurativo possono comunque avvenire anche a ondate successive. Nessuno più di te o meglio di te può ascoltare le esigenze e le preferenze del tuo corpo, espresse in base al peso e al bilancio calorico. Chiaro che il ritmo eliminativo viene diretto e modulato intelligentemente dagli organi preposti che sono l’asse ipotalamo-ghiandolare e l’asse immunitario.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x