DISFUNZIONE ERETTILE E EIACULAZIONE PRECOCE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

HO SMALTITO 35 CHILI E MI RITROVO IN OTTIMA FORMA

Ciao Valdo, non avrei mai creduto di arrivare al punto di scriverti, in quanto accanito lettore delle tue tesine, sostengo i tuoi discorsi da anni. Ho 21 anni e sono vegano da 2, tendenzialmente crudista da quasi 1, alternato a periodi di veganismo. In questo periodo ho scoperto un universo nuovo, ho perso 35 chili e mi ritrovo in una forma perfetta di salute.

EHRET E SIMONETON

Inutile spiegarti quanto mi siano state d’aiuto le tue ricerche, i tuoi libri e le tue informazioni storiche così importanti. Le ho collegate alle letture di testi classici, filosofici e spirituali ed anche ai miei vecchi ambienti frequentati da anarchici, antispecisti e vegani, che per ampliare il discorso fanno ricerche su igienismo e tutte le varie sfaccettature. Sono molto attaccato ad Ehret e a Simoneton. Li trovo profondamente rivoluzionari.

ENERGIE POSITIVE

Non è stato per me difficile intraprendere tre digiuni senza alcun effetto collaterale. Sono poi sempre contento di dedicarmi alla frutta e alla verdura cruda, al mio orto e a quello che mi risveglia dentro. Guadagno nuove energie positive da tutto questo. Lasciati dire che ammiro molto il tuo pensiero e la mole di lavoro enorme che dedichi al pubblico.

DISFUNZIONE ERETTILE

Ti scrivo perché ultimamente si è associato, a questo momento fantastico, un problema insolito. Mi ritrovo per la prima volta a soffrire di una strana disfunzione erettile, scoperta un mese fa con la mia nuova ragazza. Tutto si svolge normalmente ma, dopo alcuni minuti non riesco a mantenere l’erezione, e sono costretto a lasciare stare l’amplesso. Mi sono trovato spiazzato proprio perchè non pensavo di avere un problema del genere alla mia età, soprattutto dopo continui miglioramenti fisici e dopo una dieta vegan-crudista.

METODO KEGEL E QUALCHE DEVIAZIONE SU ALCOL E CANNE

Non conosco altre alternative se non un metodo Kegel che sto provando ma con pochi risultati, o appunto la dieta vegan-crudista, che da anni seguo con molta diligenza. Ho provato pure con un po’ di alcol e qualche canna, senza risultati. Non vorrei finire nella mangiatoia di pseudo-dottorini, ricette o farmacie, situazioni che soltanto parlarne mi causano avversione e ribrezzo.

A LETTO SENZA LA NECESSARIA POTENZA

Ultimamente questo problema, apparentemente psicologico, mi causa disagio, soprattutto quando mi ritrovo a letto con la mia ragazza, e non si riesce a far nulla. Tutto questo è pesante. Io cerco di essere sereno e propositivo, ma la sua espressione preoccupata e rassegnata mi fa nascere una inevitabile paranoia dentro, ed eccomi qui a scriverti!

PROBLEMA DI LIBIDO O DI CIRCOLAZIONE?

Quali soluzioni per far tornare un buon desiderio e una buona erezione ? È possibile che si tratti di un problema di circolazione, o di libido ? O un problema mio dovuto a insicurezze? Desideroso di una tua illuminante risposta, ti mando un saluto sincero e un abbraccio!
Federico

*****

RISPOSTA

IMPOTENZA COEUNDI E IMPOTENZA GENERANDI

Ciao Federico. Impotenza erettile, eiaculazione precoce e varicocele rappresentano le principali patologie andrologiche dei nostri tempi. In termini medici si distingue l’incapacità di compiere l’atto sessuale, ossia impotentia coeundi, dalla incapacità di generare, cioè impotentia generandi. L’impotenza coeundi può essere dovuta ad anomalia dei genitali, ad alterazioni endocrine, a malattie tipo diabete mellito, alcolismo, sindromi debilitanti, a lesioni del sistema nervoso o del midollo spinale. L’impotenza generandi può trarre le sue origini da difetto quantitativo o qualitativo degli spermatozoi, da ostruzione delle vie genitali, da eiaculazione precoce, e da altre cause ancora.

IMPOTENZA PRIMARIA E SECONDARIA

Esistono forme primarie di impotenza, quando l’uomo non ha mai raggiunto una soddisfacente erezione durante il rapporto, e forme secondarie, che si sviluppano dopo un periodo di rapporti sessuali più o meno senza problemi. In numerose forme di nevrosi, i conflitti profondi, presenti più o meno consciamente nella psiche umana, generano ansia verso la sessualità, attraverso meccanismi psicodinamici complessi, ritrovabili ad esempio nell’opera di Sigmund Freud, di Wilhelm Reich e di Herbert Marcuse, oltre che in quella di Luigi De Marchi.

I VARI TIPI DI INIBIZIONI SUL PIANO EROTICO-SESSUALE

  • Un’educazione repressiva e rigida, nella quale al sesso sia stata attribuita una valenza di immoralità,
  • La sopravvivenza di sensi di colpa, dovuti a desideri incestuosi infantili,
  • L’emergere di pulsioni omosessuali latenti o di veri e propri istinti aggressivi nei confronti della donna,
  • Le inibizioni derivanti da sensi di colpa derivanti da giudizi di tipo etico,
  • Timori di inadeguatezza e di incapacità,
  • Disaffezione verso la partner, o inaccettabilità morale di una relazione extramatrimoniale di soggetti che non hanno alcun problema nei rapporti con la moglie),
  • Eccesso di abitudine e mancanza di forza attrattiva verso una partner divenuta più sorella o socia di vita che persona stimolante sessualmente. Questi ed altri gli elementi in grado di creare impedimenti ed inibizioni sul piano erotico-sessuale.

LE PILLOLE DELL’AMORE

Viagra, Cialis, Levitra sono nomi ormai noti e stranoti. È disponibile in Italia la nuova pillola dell’amore, Spedra. Il principio attivo, denominato Avanafil, ha la particolarità di entrare subito in azione, nel giro di 15 minuti. Esiste persino la protesi, come soluzione estrema. I ricercatori coreani dello Yonsei University College of Medicine di Seoul continuano ad esaltare le qualità del loro Ginseng. La Pfizer garantisce che il suo Viagra non conosce rivali, e piazza le sue pillole in tutto il mondo, sia tra gli anziani che tra i giovani. Ovvio che si tratta sempre di scorciatoie pericolose che trasformano sintomi leggeri di impotenza in situazioni croniche ed irreversibili.

UNA MENTE SGOMBRA AIUTA LA LIBIDO

Se la sera arrivi a casa e l’unica cosa di cui hai voglia è di metterti sul divano e sprofondare nel sonno, allora è probabile che il tuo corpo non abbia la forza per avere un’erezione. Se hai la mente occupata da mille preoccupazioni, difficoltà economiche, un familiare ammalato, allora è probabile che i pensieri non lascino lo spazio all’eccitazione.

LA BATTERIA SCARICA COMPROMETTE OGNI PERFORMANCE

Il nostro corpo è come una batteria. Coi nostri ritmi di vita frenetici e lontani da quelli fisiologici, e con la mente costantemente colma di preoccupazioni e pensieri, chiediamo più energia di quanta ne ricarichiamo. Succede così che il livello della nostra batteria si abbassa. Quando arriva al minimo, certe funzioni del nostro corpo, tra cui l’erezione, si disattivano.

COSE DA FARE E COSE DA NON FARE

Vietate in assoluto sostanze stimolanti come il caffè, gli energy drink, i RedBull, le cole, l’alcol o lo zucchero. Esse non ricaricano la nostra batteria ma, al contrario, costringono il corpo ad usare più a fondo le proprie riserve. Quello che invece ripristina le forze è il nostro pacchetto-salute fatto di esposizione solare, di alimentazione corretta e sobria, di attività fisica congrua, di respirazione ritmata, di pensieri positivi, di letture stimolanti, di tempo dedicato a se stessi e alle proprie passioni. La pratica di discipline energetiche come le camminate, il nuoto, il Qi Gong o il Tai Chi, aiuta certamente a incrementare le proprie prestazioni. Essere pieni di energia risparmiata e catturata non solo migliora le prestazioni sessuali, ma va a beneficio di tutti gli altri aspetti della vita, dal lavoro alla salute, dal benessere alle relazioni.

ORMONI SESSUALI

Gli ormoni sessuali, ovvero testosterone, estradiolo, estriolo e progesterone, appartengono alla categoria degli ormoni steroidi e vengono distinti in ormoni  maschili e femminili. Gli ormoni maschili o androgeni sono prodotti soprattutto dal testicolo e dalla corteccia surrenale. Gli ormoni femminili tipo estrogeni e progesterone sono prodotti soprattutto dall’ovaio e, in gravidanza, dalla placenta. Gli ormoni androgeni prodotti dall’ovaio e dai surreni femminili contribuiscono alla comparsa e al mantenimento dei peli ascellari e pubici, stimolano lo sviluppo del clitoride e determinano l’impulso sessuale.

MANCANZA DI VOGLIA E DI LIBIDO

Se il livello di certi ormoni maschili come il testosterone è basso, allora si riduce anche la libido, cioè il desiderio e la forza sessuale. Il testosterone è basso quando ci si sente sessualmente svogliati, quando lo stimolo erotico che tempo fa ti avrebbe fatto eccitare, ora non lo fa più, o lo fa di meno. Stile di vita sedentario e alimentazione scorretta portano al calo di questi ormoni già da giovani anziché da anziani come sarebbe normale, ed in questo caso ci si sente come più spenti.

ANSIA E INSICUREZZA SONO FATTORI DI IMPEDIMENTO

Se invece il desiderio sessuale è forte, se hai voglia di far sesso con la tua partner, se cerchi immagini erotiche, ma lui non si alza quando tu vuoi, allora probabilmente non è un problema ormonale.
L’erezione parte prima di tutto dal cervello. Quando riceve stimoli eccitanti, il cervello manda il comando al pene di diventare duro. Questo però avviene a patto che tu non abbia stati d’animo negativi. L’ansia e l’insicurezza creano nel cervello delle reazioni chimiche che riducono o limitano l’erezione. Se hai paura di non farcela, di non riuscire ad avere un’erezione, finisci per essere teso, agitato e messo alla prova.

L’ANSIA DI PRESTAZIONE TRA LE COMPONENTI EMOTIVE

Nella maggior parte delle persone che hanno problemi di erezione c’è una forte componente emotiva dietro al problema e quindi per eliminare una disfunzione erettile è sempre importante lavorare sul piano mentale. Molti maschi in crisi si gettano nello sconforto perché l’idea di avere qualcosa che non va nel proprio corpo crea in loro molte preoccupazioni. E finiscono per affidarsi a farmaci stimolanti o ad erbe miracolose, mentre la loro disfunzione erettile sta tutta nella sfera psicologica. Una insicurezza, un’autostima sessuale minata da esperienze negative, l’ansia da prestazione, bastano a mandare fuori uso le proprie risorse. Altre volte subentra la stanchezza, o un periodo negativo della propria vita dover il corpo deve far fronte a difficoltà familiari o economiche e non ha la forza per produrre un’erezione. I farmaci non servono in generale, ma in questi casi servono ancora meno.

RESA EROTICA E LIBIDO

È molto semplice capire se c’è un problema fisico. Durante la notte, nelle fasi REM del sonno, tipica dei sogni, il pene di un uomo sano ha delle erezioni, anche se non sta sognando nulla di erotico.
Se invece non ha erezioni durante la notte allora è molto probabile che ci sia un qualche problema fisico. Esistono esercizi specifici che aumentano l’afflusso di sangue ai corpi cavernosi. Ci sono pure esercizi che potenziano i circuiti nervosi e stimolano le erezioni. Non mancano consigli dietetici e comportamentali utili a migliorare la resa erotico-sessuale o la libido.

CIBI AMICI DELLA SESSUALITÀ

L’impotenza e l’astenia si possono combattere con l’avena, grano saraceno, pinoli, sedano, albicocca, alghe, arachidi, arancia, asparago, banana, carota, castagna, caco, cavolo, cece, crescione, dattero, durian, fagiolo, farinaccio, fico, finocchio, fragola, frumento, gelso nero, lampone, lupino, mais, mandorla, mela fresca, melagrana, miglio, pera, pomodoro, prezzemolo, prugna, riso, tarassaco, spinacio, topinambur, uva, zucca.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x