DOMANDE VARIE SU CREMINE, SALSE, SUCCHI E MARMELLATE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

RISPETTO VERSO GLI ANIMALI E VERSO MADRE TERRA

Ciao Valdo. Alcuni miei amici mi hanno suggerito il tuo nome. Già seguo una dieta vegana biologica per il rispetto verso animali e verso madre terra e la divulgo il più possibile in modo da creare un mondo migliore nel quale vivere. Sappi che leggo le tue tesine ed è per questo che mi servono alcune dritte. Domanda e risposta diretta sono per me il metodo più gradito per risolvere al meglio i dubbi che si hanno.

UNA SERIE DI DOMANDE CONCRETE

Riso integrale, anche se cotto ovviamente, mi par di capire che va bene? Succo d’uva in bottiglia di vetro senza zucchero aggiunto? La salsa di senape ha i semi interi che sono benefici però c’è un po’ di aceto di mele e di sale marino dentro, meglio toglierli? Lo stesso vale per la crema di nocciole al cioccolato fondente che ha un po’ di zucchero di canna e olio di mais, che fare? Poi invece salsa di arachidi senza altro aggiunto? The verde che è ricco di antiossidanti ma mi sembra di capire che gli eccitanti non vanno? I legumi li prendo in scatola sennò perdo troppo tempo a cucinarli: è così grave? Peperoncino? E poi la sera mi faccio patate, tofu e fagioli azuki il tutto scaldato in pentola, va bene?  Tofu e fagioli solo una scottatina mentre le patate le cucino proprio e aggiungo un filo di olio a freddo. Per le olive anche lì c’è il problema che le fanno in acqua e sale. Che ne pensi della salsa Tahin? E della marmellata senza zucchero con 100% frutta? Gli integratori vegetali naturali presi con intelligenza e senza esagerare, possono essere d’aiuto? Mi riferisco soprattutto agli integratori pro-cartilagini della Solgar, che mi aiutano nella mia attività professionale di ballerino.

USO DEI MICRO-ORGANISMI EFFETTIVI PER RIVITALIZZARE L’ACQUA

Per finire ti volevo dare un paio di informazioni che potrebbero esserti utili. Per esempio l’ acqua di rubinetto la metto in una bottiglia di vetro con dentro 7 ceramiche fissate nella cottura con la vibrazione dei micro-organismi effettivi (EM) che rompono i legami molecolari dell’acqua. Acqua che è passata nelle tubature ed è stata molto ferma e così torna ad essere vitale come appena uscita dalla fonte. Il gusto è molto più leggero e vitale. Se vai su internet puoi trovare informazioni su questo metodo.

IL FRUMENTO IN CIRCOLAZIONE È DI QUALITÀ DECOSAMENTE SCADENTE

Il grano di qualunque tipo, anche se bio, è geneticamente modificato perché dopo la seconda guerra mondiale è stato bombardato nel nucleo per farne un tipo più resistente e con spighe meno alte e meno soggette al vento. La sola marca esclusa da tutto questo è la Senatore Cappelli che ha preso il seme originario e ha iniziato a ricoltivarlo.  Ecco perché meglio il farro o altri cereali che il grano.
Grazie per il tuo prezioso lavoro di acculturazione del pianeta.
Pierluigi

*****

RISPOSTA

IMPORTANTE COLLOCARSI NEI GIUSTI BINARI

Ciao Pierluigi. Prendo nota delle informazioni sull’acqua rivitalizzata col sistema EM e sulla questione del frumento geneticamente modificato. Mi complimento poi con te per aver scelto di stare dalla parte di chi punta a creare un mondo migliore ed armonioso nel quale vivere. Detto questo passo alle dritte, alle risposte e ai commenti sui vari punti interrogativi.

  • Riso integrale e cereali integrali vanno tutti bene, ovviamente cotti previo messa in ammollo nell’acqua per diverse ore.
  • Succo d’uva senza zucchero e in bottiglia? È sicuramente migliore sia dei succhi in lattine o in tetrapak, che dei succhi dolcificati con zucchero o derivati, o peggio ancora con l’aspartame. Ma resta il fatto che è un succo pastorizzato e devitalizzato ai fini di una lunga conservazione. Neanche mettere col succo d’uva fresca o con un grappolo d’uva.
  • Per la salsa di senape, se ci tieni ad utilizzarla, la accetti come sta, visto che le salse non si consumano certo a barili.
  • Le crema di nocciola, anche le più referenziate, vengono purtroppo rovinate dai dolcificanti, poco importa se zucchero di bietola o di canna. Limitare fortemente l’uso o estrometterle dal proprio menu.
  • La salsa di arachidi, come tutte le salse confezionate e quindi lavorate, può andar bene se non si esagera coi quantitativi.
  • Piano con l’uso regolare di the verde, distruttore di vitamine del gruppo B al pari del caffè.
  • Qualcosa in scatola, tipo fagioli in salsa di pomodoro, si può anche prendere, per comodità e gusto e mancanza di tempo in cucina. Ma lupini sotto acqua salata, fagiolini ed altri legumi freschi cucinabili al vapore, o ceci e lenticchie e fave e piselli preservati a secco, sono decisamente un’altra cosa.
  • Il peperoncino piccante va benissimo in tutti i piatti e in tutti i centrifugati, ma senza esagerare.
  • Patate, tofu e fagioli azuki, piatto promosso.
  • Olive sotto acqua e sale ottime.
  • Salsa Tahin straordinaria, specie nelle diete vegetariana e vegana. Si tratta di una crema preparata con semi di sesamo che vengono prima tostati e poi tritati e amalgamati con l’olio d’oliva. Insaporisce ogni piatto in modo naturale. Il Tahin ha tutte le proprietà del sesamo. È ricco di vitamine del gruppo B e di minerali come ferro, calcio, magnesio, fosforo e zinco. Grazie a questo il Tahin aiuta il corretto funzionamento dello stomaco e dell’apparato digerente. Inoltre, contiene sostanze che hanno effetti antiossidanti che contrastano l’invecchiamento e l’insorgere del colesterolo.
  • Le marmellate fatte in casa, 100% frutta e zero zucchero aggiunto, specie quelle di fichi, di susine, di ciliegie, di pesche, di uva, sono straordinarie ed anche digeribili, mentre quelle in commercio, cariche di zucchero in percentuali scandalose sono praticamente immangiabili. Occorre però metterle in vasetti piccoli da consumarsi alla svelta. Limitare i quantitativi se sono state sottoposte a cottura prolungata, avendo pure esse perso gli enzimi e la vitalità.
  • Anche per gli integratori ci sono dei distinguo tra quelli totalmente sintetici e quelli vicini al prodotto naturale. Alla lunga però producono danni ed assuefazioni. Non ho mai visto un albero carico di integratori.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x