ENERGIA PRANICA E RIARMONIZZAZIONE COL GRANDE SPIRITO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

UNA SCUOLA CHE VA AL DI LÀ DELLA TECNICA RESPIRAZIONISTA

“Mi si dia fiducia, pazienza e credito. Questo non è un punto di arrivo, né tantomeno un arenarsi lungo il nostro percorso di salute, ma un tentativo di andare oltre, per capire di più e approfondire di più. Non cerchiamo adepti e non vogliamo invischiare nessuno nelle nostre ricerche. Non siamo New Age o cose del genere. Non apparteniamo ad alcuna setta, ad alcuna religione, o partito, o movimento politico. Siamo però in possesso di piani e di strategie niente affatto banali”.

Così esordisce il filosofo francese Henry Monfort, classe 1953, nel suo testo “Alimentazione Pranica”, con cui si propone di percorrere un cammino alternativo verso la spiritualità. Viene definito respiriano ma, con tutto il rispetto possibile per quella corrente di pensiero, troverei piuttosto riduttiva tale classificazione.

Monfort porta sì la sua preziosa testimonianza diretta come breathariano, ma se ne guarda bene dal raccomandarla al pubblico. Inoltre egli va molto al di là della questione tecnica consistente nel preferire l’assunzione di aria e di cibo liquido al posto della nutrizione solida di tipo vegetariano. Il buon insegnamento non rimane mai blindato e incompreso. Chiunque ha voglia genuina di apprenderlo, lo percepisce con forza e con sicurezza. Lascio al lettore giudizio su questo.

L’IMPORTANTE, PER NICOLAS PILARTZ, È PLACARE IL MENTALE

“Usciamo finalmente dall’agitazione e dai drammi della digestione, oltre che dagli sprechi energetici, per cui si placa il mentale”, così mi diceva Nicolas Pilartz seduto di fronte a me, mentre io consumavo allegramente il mio solito piattone di insalata cruda al ristorante dell’Hotel Olimpia di Imola.

Una scena davvero divertente e istruttiva. Se ci fosse stata una cinepresa avremmo potuto farne una scenetta teatrale. Io che, tra una forchettata di radicchio e l’altra facevo qualche battuta umoristica e fraterna sulla magrezza eccessiva del mio interlocutore, che aveva appena terminato da poco la sua conferenza sul “mangiare aria”, e lui che continuava imperterrito e incorruttibile a usufruire del suo bonus di respirazione solare, oltre che a coniare fantastiche espressioni spiritualizzanti, favorite dall’energia risparmiata a tavola e canalizzate lungo la via della espressività filosofica.

L’ALIMENTAZIONE MATERIALE NON È AL CENTRO DELLE NECESSITÀ UMANE

“Nell’istante in cui percepiamo questa riconversione con noi stessi, la riconosciamo anche intorno a noi in tutte le cose. È la forza vitale, l’intelligenza della vita, la saggezza dell’universo che esiste e basta alle nostre necessità. Un sentimento di armonia cosmica che subentra in noi.” “Non si tratta di smettere di mangiare completamente”, spiega Nicolas, quasi a giustificarsi e a trovare qualche forma di comprensione e di complicità. “Si tratta piuttosto di scoprire che l’alimentazione materiale non è poi quel fabbisogno centrale e basilare che comunemente si crede. Io potrei riprendere a mangiare in qualsiasi momento, non appena ne sento la necessità, e potrei persino farlo includendo qualche proteina animale”, il che mi ha particolarmente sorpreso, oltre che contrariato e deluso. Posso aspettarmi dai respiriani un eccesso di eroismo e di virtuosità, ma non certo una eclatante ed inattesa trasgressione sul piano etico e spirituale.

IL PRANA È GRATUITO E ABBONDANTE OVUNQUE VOI SIATE

Questa confessione di Nicolas alla fine rivela qualche piccola incrinatura. Mi fa apparire i respiriani come persone normali e a volte lacunose, e non più dei mostri sacri che vivono ai margini dell’Olimpo. Nicolas non raccoglie la mia espressione di sorpresa, e conclude in bellezza la sua esposizione: “Il prana è gratuito e abbondante ovunque vi troviate nell’universo. L’attività mentale può incrementare o diminuire l’assunzione del prana. Stress, emozioni, paure, false credenze sono ostacoli alla circolazione del prana”.

Alla fine c’è ben poco da scherzare. Questa gente fa sul serio. Mi hanno pure invitato a un loro raduno mondiale nelle Marche. Non ci sono andato e mi ritengo appagato della mia posizione vegana-crudista, ma al prossimo invito, per il Festival Pranico del 2020, farò di tutto per esserci, sperando di incontrare personalmente Henry Monfort ed anche Nicolas ovviamente, giovane eroico e flessibile nel contempo, capace di fare grandi abbuffate di aria ma anche di sforare una volta tanto con delle proteine animali.

NUTRIRSI DI LUCE E DI SOLE INCAPSULATO, MA MAI DI SANGUE

Nutrirsi di luce, per la breathariana australiana Jiasmuheen, significa collegarsi coscientemente al flusso di energia luminosa che scende su di noi dai piani superiori di coscienza e dai mondi spirituali. Espressioni cariche di bellezza e di poesia sulle quali è difficile non trovarsi in sintonia. Dopotutto la nostra scuola di igiene naturale fa proprio delle cose belle il proprio ideale e la sua ragione d’essere. Cos’è meglio della salute, del benessere, dell’essere in armonia con noi stessi e con le creature che ci attorniano?

Per quanto mi riguarda, immagino pure io un mondo pulito e onesto, senza campi di concentramento chiamati stalle, senza mattatoi, senza prosciutti e mortadelle appese al soffitto di certi bar-ristoranti come si trattasse di trofei di cui vantarsi e non invece di vergognose testimonianze di avvenuti massacri. Mi sogno una terra senza McDonalds e Burger King, senza intossicazioni di massa, senza giovani drogati, senza bambini affamati e denutriti, e senza bambini obesi.

CORPO UMANO FRUTTARIANO E NON CARNIVORO

Il corpo umano funziona al meglio con la frutta, funziona con l’energia solare diretta o anche con l’energia solare incapsulata nella frutta, nei fiori e nei germogli, funziona con l’energia cosmica ed eterica che ci arriva in continuazione dallo spazio. Per anni, il nutrizionismo sbilenco ha sbraitato le sue menzogne sulle proteine nobili animali definendole indispensabili. Il progresso della ricerca trasparente ha smontato una ad una tutte le scelleratezze e le brutture etiche ed estetiche del carnivorismo. Il progresso scientifico ha dimostrato chi aveva ragione e chi aveva torto.

Non solo l’essere umano può vivere senza carne né derivati, senza latte né derivati ma anzi, al contrario, una alimentazione vegetariana o vegana garantisce una salute molto più elevata, come dimostrato ad esempio dal The China Study di Colin Campbell, come sostenuto da Pitagora, da Ippocrate, da Cicerone, da Marco Aurelio da Leonardo, da Einstein e da tutte le scuole avanzate di Igiene Naturale.

RIARMONIZZAZIONE ENERGETICA

È possibile a questo punto fare un passo più in là senza rompersi l’osso del collo? È possibile nutrirsi di sola luce? Un gruppo di 5000 soggetti, pionieri e un po’ sciamani nel contempo, lo stanno già facendo nel mondo, e questo già rappresenta un fatto eccezionale. Si chiamano respiriani o breathariani, e vivono catturando energia dall’aria e dalla luce. Uno di essi è Henri Monfort che si è dato alla alimentazione pratica dal 2002, e che da allora non assume cibo solido, ma va avanti a sole e a succhi, e tiene pure conferenze, oltre che assistere persone in cerca di Riarmonizzazione Energetica.

ATTIVAZIONE DELLA GHIANDOLA PINEALE

Hiran Ratan Malek, ingegnere in pensione di 64 anni, vive nelle Indie e da 10 anni si nutre di sola energia solare. Piedi nudi al suolo e guarda il sole negli occhi mattina e pomeriggio. Per i novizi consiglia di cominciare inizialmente per pochi secondi e di aumentare di alcuni secondi ogni giorno arrivando, dopo 6 mesi, a una ventina di minuti. Questo provoca una attivazione della ghiandola pineale che carica l’intero cervello di energia vitale e questo permette di rinunciare agli alimenti solidi. Da quando si nutre in questo modo, tutti i suoi problemi fisici sono scomparsi e dispone inoltre di una energia fisica-mentale fuori del comune. Questo è solo uno dei tanti casi.

PER LA SCIENZA LA MATERIA È CONCENTRAZIONE DI LUCE E DI PENSIERO

I fisici riconoscono oggi che la materia è luce e pensiero condensati. Questa comprensione condivisa ha conferito agli scienziati odierni una sorprendente dimensione mistica, tanto che molti di loro si stanno interessando allo sciamanesimo e al misticismo per allargare la propria conoscenza sui segreti della vita, per fare dei passi avanti nella ricerca scientifica globale. La materia, di cui il nostro corpo è costituito, altro non è che luce, energia vivente e intelligente, come diceva Albert Einstein.

Fino al 1905 si credeva che massa ed energia fossero due realtà fisiche diverse. Ma con la teoria della relatività E=mc2 (Energia=massa m, moltiplicata per C2, il quadrato della velocità della luce), c’è una riformulazione ed una estensione delle leggi della meccanica di Isaac Newton. Con la teoria della relatività generale del 1915 tutte le grandezze della fisica diventano relative e ci riferiamo a spazio, tempo, lunghezza, massa. C’è equivalenza tra massa ed energia. Sempre e ovunque siamo in presenza di fenomeni energetici, nel senso che la materia è una particolare organizzazione e conformazione dell’energia. Il corpo insomma non è qualcosa di diverso dal pensiero, e così pure dall’emozione.

SFALDAMENTO DEI CONFINI TRA MONDO MATERIALE E MONDO SPIRITUALE

Da sempre i mistici, i chiaroveggenti e gli sciamani hanno esplorato i mondi spirituali, i piani superiori dove vivono esseri immateriali di ogni tipo: antenati e parenti che hanno lasciato il piano terrestre, angeli e spiriti-guida, entità di altre dimensioni o provenienti da altri pianeti. Il termine olistico viene dal greco Holos=tutto=intero.

L’essere umano viene visto come un tutt’uno, come un essere multi-dimensionale composto da 4 corpi: fisico, emozionale, mentale e spirituale. Un po’ alla volta i confini tra mondo materiale e mondi spirituali si sfaldano. Non siamo certamente a casa nostra nel mondo materiale: siamo a scuola, e su diversi livelli o classi a seconda del nostro karma, del nostro percorso, dei nostri meriti e demeriti, del nostro grado acquisito di elevazione spirituale.

PRANA ALIMENTO COSMICO

Il Prana è la sostanza della vita, ed è presente in tutto ciò che esiste. I veggenti lo chiamano magnetismo eterico, gli igienisti lo chiamano forza vitale-vibrazionale Angstrom o anche forza radiante e aura. Nell’atmosfera è presente sotto forma di miliardi di particelle di luce bianca. Si tratta di una energia universale dal potere infinito. Gli Indù la chiamano Prana, i Taoisti Cinesi la chiamano Chi o Ki, gli Amerindiani e i Polinesiani la chiamano Manas. Tutti i teorici dell’energetica conoscono questa energia nell’ambito di tecniche come il Chi Kong o il Tao-Chi-Chuan le tecniche di respirazione come il Pranayama. È possibile concentrare il Prana e mobilizzarlo per curare se stessi e gli altri, gli animali e le piante, ma è anche possibile concentrarlo per nutrirsene. Il Prana ci fornisce tutti gli elementi necessari alla vita, alla salute e all’armonia.

ALIMENTAZIONE PRANICA DIVERSA DAL DIGIUNO

Il digiuno è una via di ascetismo e di sofferenza. La nutrizione pranica invece non implica privazioni perché il Prana apporta al corpo tutto quello che serve. L’alimentazione pratica è diversa dal digiuno. Nel digiuno viviamo delle nostre riserve. Ci priviamo del cibo in una esperienza utile alla purificazione del corpo, ma per un tempo limitato. Oltre un mese un digiuno ad acqua è rischioso, e un digiuno simile a secco sarebbe pericoloso oltre che decisamente sconsigliato.

Nella nutrizione pranica utilizziamo i nostri sensi per captare direttamente l’energia universale di cui abbiamo bisogno. Il cibo solido implica spesso indigestione, disintossicazione, eliminazione scarti, crisi eliminative, tutte funzioni che richiedono un enorme dispendio energetico. La capostazione diretta del Prana senza il tramite della nutrizione grossolana (anche se biologica) permette l’integrazione immediata all’interno delle cellule della quantità esatta di energia a loro necessaria. Tale energia è illimitata attorno a noi in forma gassosa, liquida e solida, per cui possiamo rigenerarci in qualsiasi momento.

PIONIERI DI IERI E PIONIERI DI OGGI

Ci sono stati dei pionieri di alto rango, come Sri Aurobindo e la sua discepola e compagna Mère, come Ma Ananda Mai, come Santa Teresa d’Avila e Santa Caterina da Siena. “A livello personale”, scrive Henri Monfort, “ho rilevato grandi miglioramenti nel mio stato di salute, in particolare a livello di fegato (che era saturo di grasso e di tossine). Oggi non ho più alcun dolore alle articolazioni. I miei capelli stanno ricrescendo, vista udito e odorato si sono rafforzati. Ma ciononostante devo mettere in guardia i lettori. Lanciarsi senza preparazione in questa esperienza sarebbe pura incoscienza!” Non possiamo che ammirare in questo Monfort, per la sua onestà e per il buonsenso.

TUTTI UNITI E TUTTI CONNESSI NEL COSMO

Per il Creatore e il dono della vita io ringrazio. Per il popolo minerale, floreale, e animale io ringrazio. Per il popolo umano che condivide il mio percorso come una sola anima sulla sacra ruota della vita terrena, io ringrazio. Per i miei genitori e i miei cari senza i quali non sarei nemmeno vivo, io ringrazio. Per il popolo spirituale che mi guida invisibile tra gli alti e bassi della vita e per portare la fiaccola della luce attraverso i secoli, io ringrazio. Per il popolo che si evolve l’uno dall’altro, dove ognuno è dipendente da quello appena sopra e da quello appena sotto, io ringrazio. Per l’essere tutti noi parte del Grande Mistero, io ringrazio.

Mitakuye Oyasin è una espressione che ha molta rilevanza nella lingua dei Sioux Lakota. Significa semplicemente che siamo tutti uniti e tutti connessi. L’idea poi che per mantenermi in vita io non abbia bisogno di togliere la vita ad altri è già di per sé rivoluzionaria ed esaltante. Nutrirsi di Prana è un’avventura ben più straordinaria che partire a piedi, zaino in spalla, per il Tibet.

ALLINEAMENTO FISICO-EMOZIONALE-MENTALE-SPIRITUALE

I 4 livelli dell’essere devono stare in allineamento:

  1. A livello spirituale questa è una esperienza sciamanica, per cui occorre sentire che il Grande Spirito è ovunque e in ogni cosa, occorre sentire che noi facciamo parte del Grande Tutto che è la Forza di Vita.
  2. A livello mentale bisogna procedere con coraggio e andare contro-corrente rispetto a tutto quanto il mondo pensa e accetta come vero da millenni, rispetto alle pressioni di parenti e amici.
  3. A livello emozionale bisogna liberarsi dalla dipendenza dal cibo.
  4. A livello fisico bisogna essere gentili e pazienti verso il proprio corpo, per cui amore e rispetto devono guidarci in ogni istante nell’ascolto dell’organismo e delle sue reazioni.

Per uno sciamano non esiste che un solo tipo di conoscenza: l’esperienza. Quando parlo, parlo solo di quello che so, e ciò che so è quello che ho vissuto, sperimentato sulla mia pelle e nella mia coscienza. “Parlo solo se le mie parole si esprimono meglio del silenzio”, come suggerito da Origene (III secolo d.C), filosofo pagano della Scuola di Alessandria.

SPAZI OPERATIVI ILLIMITATI

Il nostro corpo, mantenuto in forma ed armonia, non conosce alcuna limitazione di spazio e di tempo. Esso può andare dappertutto in ogni luogo e in ogni tempo grazie ai suoi alleati che lo guidano e lo proteggono (minerali, vegetali, animali, altri sciamani, spiriti-guida). Nella nutrizione pranica non si tratta solo di nutrizione, ma anche di come vediamo la nostra relazione con l’universo.

Tutto viene rimesso in discussione. Non ci sono limiti. Malattia, speranza, fatica, solitudine, odio, violenza, morte. Una piccola cellula viene assediata dalle forme-pensiero prevalenti fatte di odio, violenza, divisione e caos che le conferiscono l’aspetto di una orribile maschera. Dissolvendo la maschera, la malattia e tutto il resto scompare e si dissolve.

FORZE-PENSIERO, OVVERO PENSIERI FISSI CHE SI MATERIALIZZANO

Inizialmente, le forze-pensiero stazionano entro l’aura della persona poiché, vivendo in società, la persona stessa raccoglie migliaia di forze-pensiero e di schemi mentali. Grazie al veicolo della paura tali forme-pensiero si fissano intorno alle cellule. Per uscire da questo vortice negativo occorre elevare il livello vibratorio in modo cosciente mediante riflessione, preghiera e meditazione, e in modo non cosciente grazie ad accelerazioni vibratorie indotte dagli spiriti-guida.

Purtroppo sentimenti impuri come gelosia, egoismo, sete di potere ed altro ancora caratterizzano la società umana. In tale contesto occorre a maggior ragione mantenersi lucidi e puri, per differenziarsi da un mondo che non lo è affatto, inquinato com’è da tutte le forze-pensiero più disparate. Guarda gli altri per quello che sono: esseri troppo spesso limitati in un mondo di limiti. Troppo spesso prigionieri in una gabbia! Troppo spesso burattini che si muovono tirati col filo da qualcuno, da qualcosa, o persino da se stessi e dai propri istinti degenerati.

LA GIUSTA VIA DEL TAO E DELLO ZEN

Prima di indicare il cammino agli altri, consolidalo in te, se vuoi evitare sofferenza e delusione. Prima di correggere gli altri fa la cosa più difficile: correggi te stesso. Vivi nella gioia, vivi nell’amore, libero dall’odio anche fra coloro che odiano. Vivi nella gioia, vivi nella salute, libero dalla malattia anche fra coloro che sono malati. Vivi nella gioia, vivi nella serenità, libero dall’ansia anche fra coloro che sono ansiosi. Vivi nella gioia, vivi senza possedere nulla, nutrendoti di felicità come gli Dei risplendenti. La vittoria si lascia dietro una scia di odio, perché il vinto soffre. Abbandona ogni pensiero di vittoria e sconfitta, e vivi nella pace e nella gioia.

IL MIO CUORE È QUELLO DI MADRE TERRA E DI TUTTE LE CREATURE

Il mio cuore è il cuore della terra che pulsa in vibrazioni di vita, dorato gioioso e puro. Il mio cuore è il cuore della terra, mia madre, mia vita, mia gioia, mia amata ogni giorno più bella. Il mio cuore è quello di mio fratello nero, giallo, rosso o bianco non importa. Il mio cuore non ha altri limiti che l’abbattimento delle barriere. Il mio cuore è il cuore della terra e tu, che leggerai queste parole, possa anche tu amare ciò che esiste perché tutto è uno, tutto vibra, tutto è te, una particella di questa trama infinita dell’amore. Ama per amore dell’amore, e la pace ti apparterrà, e ovunque tu vedrai il suo viso infinito.

VIVIAMO NELL’EPOCA TENEBROSA DEL KALI-YUGA

Oggi è il Kali-Yuga, l’epoca delle tenebre, dove l’uomo si ritiene Dio e, nella propria arroganza, preferisce guardare uno schermo blu che non lo splendore del sole che sorge o che tramonta. Un’epoca dove pochissimi uomini entrano in comunicazione con gli Dei e con gli Spiriti. Un’epoca dove pochissimi uomini sono in armonia e in pace con se stessi.

Come sperare che la pace possa insediarsi in qualche luogo se non si coltiva la pace dentro di sé? Quanti pensieri d’amore, di pace e di armonia inviamo nell’atmosfera ogni giorno, rispetto a pensieri di odio, collera, violenza, gelosia, indifferenza, cinismo? Quanti gridi di paura e di dolore inascoltati salgono verso il cielo dai milioni di mattatoi grandi e piccoli che continuano a massacrare esseri innocenti e indifesi nel mondo? Pensiamo davvero che restino inascoltati? Pensiamo davvero di passarla liscia?

Vogliamo possedere, possedere la terra, possedere gli oggetti, possedere le creature viventi, impadronirsi del loro sangue e dei loro organi. Ma tutto questo è ignoranza nera. In verità, di cosa siamo proprietari? Arriviamo qui a mani vuote e ce ne andiamo ben presto a mani vuote, come insegnatoci in modo drammatico ed inequivocabile dal grande Alessandro Magno. Tutto ci viene dato in prestito, perché il Grande Spirito ci ama e ci offre tutte le ricchezze dell’universo, ma non come possesso e proprietà. Dobbiamo solo vibrare 24 ore su 24, in sintonia con l’Amore Universale.

SPIRITI GUIDA A SOSTEGNO DELL’ANIMA

Il viaggio dell’anima è un lungo viaggio. Dopo ogni vita ci prendiamo del tempo per fare il punto con i nostri spiriti-guida su noi stessi, sugli altri, sulla nostra visuale circa l’universo. Facciamo il punto sul nostro karma. Un meeting di chiarificazione, di strategia e di progettualità personale. Siamo pienamente protagonisti e piloti della nostra realtà ed inoltre abbiamo tutti gli elementi necessari per assumerci ogni responsabilità.

Non siamo in balia di forze esterne, non siamo in balia di niente. La nostra anima, ovvero il nostro corpo astrale o corpo di luce è il solo mezzo immortale del nostro armamentario. Tant’è che ad ogni vita successiva le nostre caratteristiche fisico-emozionali-mentali spariscono e si annientano. La sola a perdurare è l’anima, il livello più intimo-elevato-sintetico del nostro essere. Anima che è perennemente connessa all’immortalità dei nostri spiriti-guida.

La nostra anima, connessa all’Anima Universale e al Tutto, può essere veicolo di conoscenza infinita sulla realtà fisica-emozionale-mentale-spirituale. Migliaia di mondi e di esperienze esilaranti si aprono e si rendono possibili. Migliaia di viaggi astrali tra i pianeti e le galassie. Grazie alla nostra anima possiamo incontrare in ogni momento la guida che ci aiuta e ci consiglia di vita in vita.

ANGELI CUSTODI E SETTE MANIPOLATRICI

In generale abbiamo una sola guida, che ci conosce bene quanto noi stessi e che è il nostro fratello che ci sostiene con l’amore incondizionato che lo anima, e ci riferiamo all’angelo custode, che è forse una delle poche cose vere-autentiche-scientifiche o vicine alla verità insegnateci a dottrina da piccoli. Lo spirito-guida gioca con la materia, può assumere forme diverse a seconda della nostra formazione culturale, filosofica e religiosa.

Diffidare invece degli spiriti-guida falsi che sotto sofisticate apparenze e attrazioni vendono l’illuminazione e pretendono di donarci un ascendente sugli altri, come se facessimo parte di una lite di privilegiati. Dobbiamo mantenere sempre il buonsenso e il discernimento necessario per distinguere il vero dal falso. Alcune sette sono nate da queste forze-pensiero abili nel manipolare, vedi i casi dei massacri nella Guyana e simili. Sette che si agghindano di attributi spirituali mentre non superano di un millimetro il piano mentale perverso e materialistico nel quale sguazzano.

Gli spiriti-guida autentici non mercanteggiano mai la conoscenza e l’amore che li animano, non ci conducono a deviazioni e a strade senza uscita. Sul piano pratico, sfruttiamo lo stato vibrazionale serale prima di coricarci per mettere a suo agio la nostra anima. Lo stato vibrazionale nel quale ci addormentiamo determina il piano astrale dove andremo a muoverci. È importante addormentarci al più alto livello vibrazionale possibile. Evitare pertanto pasti pesanti, disagio fisico, emozioni violente, immagini e sovraccarichi mentali. Favorire l’accesso al piano spirituale con il rilassamento, la dolcezza, l’armonia, la preghiera, la nutrizione, la riflessione.

CREAZIONE DELLA MALATTIA TRAMITE LE FORZE-PENSIERO

La paura come origine delle forze-pensiero e delle patologie, questo è un tema dei speciale importanza. Lo diciamo in continuazione che primo non nuocere e primo non spaventare. Ma occorre dire che qui nessuno è innocente. Non abbiamo alcun rispetto per la terra, né tanto meno per la reputazione della terra sul piano universale. Non ci preoccupiamo delle condizioni in cui la lasceremo in eredità ai nostri discendenti.

Continuiamo a fare finta di niente vivendo in modo incosciente, come un autista che guida a occhi bendati. Oltre a questo c’è un inquinamento ancora più sottile, che sfugge ai nostri rozzi sensi di percezione, quello delle forze-pensiero che impregnano la nostra atmosfera. Le forze-pensiero sono presenti intorno a noi, create dai nostri pensieri e parole e azioni fin dalla notte dei tempi. La loro influenza è decisiva sui nostri comportamenti, sui nostri modi di essere, sulla nostra cultura, sulla nostra salute!

PENSIERI, PAROLE E AZIONI

Basta una parola, un pensiero o un’azione e un’energia sottile viene immessa nell’atmosfera per creare cerchi d’acqua e onde di diffusione. Pensieri, parole e azioni sono portatori di energia ma, dato il precario livello di coscienza dell’uomo attuale, esse sono sempre più spesso mosse da energia di morte derivante da egoismo, orgoglio, odio, violenza e distruzione. Esse riempiono l’atmosfera e la saturano. Più paura c’è in giro e più energie negative circolano. Per trasformare le forze-pensiero da negative in positive occorre dar loro sostegno con un’aura forte e impenetrabile.

RAFFORZAMENTO DELL’AURA

Se aura e sistema difensivo e sistema psico-immunitario sono deboli c’è facile accesso ad ogni negatività. Alcool, fumo, droga, sonniferi, psicofarmaci, stress, depressione abbassano il nostro livello vibrazionale e noi diventiamo dei colabrodo. Quando l’aura non svolge più le sue funzioni protettive si crea in noi lo stampo della paura. La forza-pensiero discende in tale stampo e fa presa sulla materia, provocando malattia fisica-emozionale-mentale-spirituale.

Discesa sulla cellula, la circonda e la riveste ricoprendola con una guaina o una maschera Se la nostra coscienza non è collegata al Campo Unificato di Energia e di Armonia, il nostro corpo si identifica con le forze-pensiero negative. È l’aumento della frequenza vibratoria e magnetica Angstrom che permette di uscire dalla malattia. Spesso è il semplice buon riposo a favorirei uno stato ideale, aiutando il corpo a rimettersi in sintonia e in carreggiata. Si può accrescere la frequenza vibrazionale-vitale grazie all’energia della luce bianca, diffusa tramite un magnetizzatore, tramite l’armonizzatore dei chakra, tramite la pulizia energetica e tramite il potenziamento dell’aura.

STILI DI VITA VIRTUOSI E SCONFITTA DELLA PAURA

È possibile osservare come si instaurano in successione i processi di malattia e di guarigione non solo sul piano fisico-alimentare ma anche su quello mentale-spirituale. È determinante non ascoltare mai la voce della paura. È determinante sfuggire alle manipolazioni dei media che stimolano queste paure per i loro loschi interessi. Diventando consapevoli ci permette di padroneggiare le nostre paure e di vivere al di fuori della loro azione caustica. È importante evitare di ammalarsi scegliendo uno stile di vita il più puro possibile, una alimentazione sana, un ecologismo attivo e consapevole a favore del nostro habitat.

Solo così vivremo al riparo delle forze-pensiero insidiose che, per nostra fortuna, hanno livelli vibrazioni molto bassi. Una persona che vive in armonia con se stessa e con l’universo può vivere in perfetta salute per molti anni. Scacciamo pertanto la paura dalla nostra vita e il paradiso in terra sarà alla nostra portata.

IL MONDO DEGLI SPIRITI

Esistono 3 tipi di spiriti per Monfort:

1) I grandi Spiriti Creatori dell’Universo (Terra, Fuoco Acqua, Aria), e vengono serviti dagli spiriti della Natura (fate, elfi, folletti). In tutto ciò che esiste vi è una traccia e una parte del Grande Spirito e dunque tutto è sacro: minerali, piante, animali, esseri umani. Gli sciamani operano sempre per l’alleanza tra il mondo degli spiriti e quello degli uomini.

2) Le Forze-Pensiero, che non sono creature della natura ma dell’uomo stesso, e purtroppo sono composte per l’80% di odio, sofferenza, violenza. Forze senza corpo che volteggiano intorno a noi e che lo sciamano riesce a percepire. Un essere normale ed equilibrato può essere influenzato ma non manipolato da tali forze. Solo quando una persona abbassa le sue frequenze vibratorie sotto l’effetto di alcool, droga, sonniferi, farmaci, succede che esse penetrano in lei e la obbligano ad avere dei comportamenti non consoni e non allineati con la sua reale volontà e personalità. Lo sciamano, come ius buon esorcista, opera per liberare queste persone dalla possessione negativa e per ridare loro un riequilibri energetico.

3) Il terzo tipo di spiriti sono le persone decedute in modo inconsueto e drammatico (omicidio, attentato, incidente, suicidio). Queste persone, non avendo avuto il tempo di prepararsi alla morte sono state proiettate all’improvviso fuori dal corpo. Lo sciamano le aiuta a ricontattare alla loro rispettiva guida affinché possano andarsene rappacificate.

VIVIAMO SOPRA UN CAMPO DI BATTAGLIA

Siamo immersi in un oceano di forza sottile. L’energia universale che occupa la nostra atmosfera è impregnata da forze-pensiero che influenzano e orientano la nostra salute fisica, mentale, emozionale e spirituale. Le forze-pensiero sono state create dall’uomo nel corso della storia dell’umanità, dall’alba dei tempi, e proseguono il loro cammino attraverso il tempo e lo spazio. Esse continuano ad essere create con i nostri pensieri, parole ed azioni di oggi.

Sfortunatamente per noi e per il pianeta, esse sono nate dall’ignoranza in cui si dibatte e si trova immersa l’umanità. Essendo esse composte in maggioranza di odio-violenza-sofferenza, cercano di suscitare questi stessi sentimenti negativi. È importante comprendere che noi viviamo sopra un vero campo di battaglia con uno schieramento di queste forze-pensiero dell’ignoranza da una parte e con le forze-pensiero di luce e amore incondizionato delle persone che hanno saputo elevare la propria coscienza e il loro livello vibrazionale della materia che le compone. Questo è lo scopo preciso di ogni buona religione-filosofia-insegnamentospirituale offerto da tutti i Maestri che si sono succeduti nel corso della storia.

PULIZIA ENERGETICA E PROTEZIONE AURICA

La pulizia energetica è simile a una doccia che purifica il corpo fisico. Consiste nell’eliminare dalla nostra aura e dai nostri chakra l’inquinamento ivi accumulato. L’aura è l’involucro energetico che ci circonda, ci protegge e ci caratterizza. I chakra sono i centri energetici che trasformano l’energia universale per garantire il funzionamento armonioso dei 4 livelli del nostro essere, per cuoi abbiamo 2 chakra per il nostro livello fisico, 3 per il livello emozionale, 1 per il livello mentale e 1 per il livello spirituale.

La vita intera dello sciamano consiste nel trovare nuovi alleati a livello minerale (pietre), vegetale (piante che aprano ed ispirino la spiritualità), animale (vedi animali totem e animali-simbolo), a livello umano (vedi altri sciamani) e sovrumano (legami col proprio spirito-guida e con gli spiriti-guida delle persone riarmonizzare). Per gli sciamani non vi è che una sola conoscenza, ovvero l’esperienza diretta. Ecco perché non ci possono essere libri o scuole per diventare sciamani. Si è o non si è. Si diventa o non si diventa. Essere sciamani non è una professione o una specialità, ma una condizione dell’essere.

FRAGILITÀ E VULNERABILITÀ DEL CORPO FISICO

Tribù normali ed esploratrici della terra sentivano che era fondamentale restare sempre collegati tra terra e cielo per conservare armonia, energia e salute, per essere al riparo da catastrofi naturali. A quell’epoca l’uomo non aveva l’arroganza e la presunzione di oggi, bensì possedeva la consapevolezza della propria estrema fragilità e vulnerabilità. Siamo infatti fisicamente fragili, suscettibili alla distruzione da parte del risveglio dei dragoni (asteroidi dal cielo, tsunami, terremoti, vulcani, frane, uragani, cambiamenti climatici, alluvioni, incendi, black-out elettrici). Sono dragoni pure gli avvenimenti politici o economici dovuti a forze-pensiero predominanti. Basta che una legge di natura si trasformi e la nostra esistenza viene rimessa in discussione. La continuazione della razza umana e l’esistenza stessa sono legate al rispetto delle leggi di natura.

MANTENIMENTO DEL LEGAME COL NOSTRO SPIRITO

La funzione dello sciamano e del mistico è, in questo secolo materialista, di mantenere vivo questo legame con la natura affinché fratelli e sorelle umani e animali rimangano al sicuro e in armonia col Grande Spirito. L’obiettivo è quello di procurare un ambiente di vita dove tutti possono vivere in pace, armonia e salute.

Quando si entra in una casa si percepisce una certa atmosfera, un feeling e un’energia che la rendono unica e particolare. Si tratta del livello vibrazionale di quel luogo, frutto di tutte le vibrazioni e di tutte le vicissitudini che vi hanno avuto luogo. Un ambiente di vita, specie se antico, è carico di tutte le influenze delle persone che vi hanno vissuto nel corso degli anni, carico delle emozioni e degli avvenimenti storici ivi prodotti (gioie, dolori, sofferenze, drammi, forze-pensiero nefaste in caso di violenze, spiriti negativi, fantasmi). Bambini e animali estremamente sensibili risentono in particolare di queste presenze.

OGNI COSA CI È PRESTATA E NIENTE CI APPARTIENE

L’istinto di proprietà è fonte di guerre e discordie. Possedere un oggetto va bene, a patto di non essere posseduti da esso, altrimenti l’anima è impedita nel raggiungere la luce. L’aura della gente posseduta è come un bozzolo chiuso, tagliato fuori dal flusso incessante della vita. Vita che è cambiamento ed evoluzione perpetua. Essi si paralizzano e muoiono senza aver dato nulla, senza aver capitalizzato le proprie risorse. Arriviamo sulla terra e poi ne ripartiamo. Gli uomini hanno diritto di abitare la terra e costruirsi alla casa, ma con la visione che essi sono solo di passaggio e che stanno lavorando per le generazioni future. Solo In questo senso costruire una casa e mantenerla in buone condizioni diventa una grande opera.

TUTTI SCIAMANI NELLA MISURA IN CUI PRENDIAMO CONSAPEVOLEZZA E RISPETTIAMO CHI STA DAVANTI A NOI

Henri Monfort non ha bisogno di dichiararsi sciamano e terapeuta. Viene riconosciuto tale da chiunque lo avvicini. Molta gente che continua a non trovare il bandolo della matassa delle proprie sventure fisiche e mentali, dovrebbe leggere e rileggere attentamente questo scritto. Noi tutti abbiamo poi delle qualità sciamaniche da poter sviluppare in favore nostro e altrui, e ce ne accorgiamo quando ci sentiamo in pace ed armonia con noi medesimi, quando i fatti esterni ci colpiscono sì ma non ci turbano più di tanto, protetti come siamo da una spessa corazza spirituale. Avevo qualche pregiudizio nel dargli credito in fase iniziale.

Partivo dall’idea di trovarmi davanti a uno che ha sforato, che ha tentato di fare meglio e di più di noi vegan-crudisti tendenziali, pretendendo di nutrirsi di Prana e di banale aria eterica, più ancora che di verdure croccanti e di frutti colorati. Ho dovuto ricredermi man mano che lui mi dava la prova della sua non banalità. Anche questa è una lezione di vita. Mai partire col pregiudizio. Ogni persona merita grande rispetto, qualunque cosa mangi, qualunque cosa dica, qualunque cosa faccia nei limiti del non danno verso il prossimo suo.

Valdo Vaccaro

© Riproduzione riservata. Qui le linee guida per la ripubblicazione

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito hanno solo fine informativo e non possono sostituire il parere del medico curante. Leggi il Disclaimer.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.